Bobby Lennox

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bobby Lennox
Bobby Lennox (1971).jpg
Bobby Lennox (1971)
Nazionalità Scozia Scozia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Ala sinistra
Carriera
Squadre di club1
1961-1980Celtic335 (167)
Nazionale
1966-1970 Scozia Scozia 10 (3)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Robert Lennox detto Bobby (Saltcoats, 30 agosto 1943) è un ex calciatore britannico, che ha militato per tutta la carriera nel Celtic.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato Lemon[1], Lennox ricopriva il ruolo di ala di fascia sinistra. La sua principale caratteristica era l'abilità nel rifinire l'azione fornendo assist agli attaccanti dalla fascia sinistra.[1] Lennox era altresì un goleador prolifico: aveva la media reti di un gol ogni due partite. Con la maglia del Celtic ha totalizzato 273 centri in 589 presenze;[1] è tuttora secondo nella graduatoria marcatori di tutti tempi dietro a Jimmy McGrory[1], e primo considerando i calciatori del secondo dopoguerra.[2] In campionato ha siglato 167 reti ed è quinto nella classifica di tutti i tempi.[3] Nei due decenni trascorsi in maglia biancoverde, Lennox ha arricchito il suo palmarès di ben 24 trofei: undici campionati scozzesi, otto coppe nazionali, quattro coppe di lega ed una Coppa dei Campioni.[1] Nel 1967 fu un componente dei Lisbon Lions, squadra che vinse la Coppa dei Campioni 1966-1967 sconfiggendo in finale l'Inter col risultato di 2 a 1.[4] In questa edizione della competizione segnò due gol, entrambi contro il Nantes. Ha disputato la finale di Coppa dei Campioni anche nell'edizione 1969-1970, persa contro il Feyenoord[5].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

La sua attività in Nazionale scozzese ebbe inizio il 16 novembre 1966[6] all'Hampden Park di Glasgow in una partita - valida per la qualificazione al campionato d'Europa 1968 - vinta per 2 a 1 sull'Irlanda del Nord.[7] In questa partita Lennox ha segnato il gol vittoria, il suo primo sigillo in maglia scozzese.[7] Il 15 aprile 1967 - in un altro match di qualificazione all'Europeo del 1968 - ha siglato una rete in casa dell'Inghilterra[8], contribuendo alla famosa vittoria scozzese sui rivali inglesi.[9] Il suo terzo e ultimo gol internazionale risale al 16 ottobre 1968 - a Copenaghen - decisivo per la vittoria sulla Danimarca (1-0).[10] La Scozia ha pertanto vinto le tre partite in cui Bobby ha segnato.[6] La sua ultima partita in Nazionale è invece datata 22 aprile 1970, pareggio casalingo a reti bianche contro il Galles, in una partita del Torneo Interbritannico.[11] Si ritirò dal calcio giocato nel 1980, all'età di 36 anni.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 è stato inserito nella Miglior formazione di sempre del Celtic votata dai tifosi;[12] nel 2005 è stato introdotto nella Hall of Fame del calcio scozzese.[13]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Celtic: 1965-1966, 1966-1967, 1967-1968, 1968-1969, 1969-1970, 1970-1971, 1971-1972, 1972-1973, 1973-1974, 1976-1977, 1978-1979
Celtic: 1965, 1967, 1969, 1971, 1972, 1974, 1975, 1977, 1980
Celtic: 1966, 1967, 1968, 1969, 1970, 1975

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Celtic: 1967

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico
— Londra, 1981

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Bobby Lennox, Gerald McNee, Gerry Monee, A Million Miles for Celtic - An Autobiography, Hutchinson, 1982, ISBN 978-0-09-150240-9.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Statistiche, su neilbrown.newcastlefans.com. URL consultato il 20 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2012).
  • (EN) Profilo su Kerrydalestreet.com [collegamento interrotto], su kerrydalestreet.com.
Controllo di autoritàVIAF (EN65923329 · ISNI (EN0000 0000 3662 3366 · LCCN (ENn2007047648 · GND (DE17399704X · WorldCat Identities (ENn2007-047648