Nazionale di calcio della Danimarca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Danimarca Danimarca
Stemma
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione DBU
Dansk Boldspil Union
Codice FIFA DEN
Soprannome Dinamite danese (Danske dynamite)
Selezionatore Danimarca Morten Olsen
Record presenze Peter Schmeichel (129)
Capocannoniere Poul Nielsen e Jon Dahl Tomasson (52)
Ranking FIFA 22°
Esordio internazionale
Danimarca Danimarca 9 - 0 Francia B Francia
Londra, Regno Unito; 19 ottobre 1908
Migliore vittoria
Danimarca Danimarca 17 - 1 Francia A Francia
Londra, Regno Unito; 22 ottobre 1908
Peggiore sconfitta
Ufficiale:
Germania Germania 8 - 0 Danimarca Danimarca
Breslavia, Germania; 16 maggio 1937
Ufficiosa:
Danimarca Danimarca 1 - 11 Paesi Baschi Paesi Baschi
Copenaghen, Danimarca; 29 agosto 1937
Campionato del mondo
Partecipazioni 4 (esordio: 1986)
Miglior risultato Quarti di finale nel 1998
Campionato d'Europa
Partecipazioni 8 (esordio: 1964)
Miglior risultato Campioni nel 1992
Confederations Cup
Partecipazioni 1 (esordio: 1995)
Miglior risultato Campioni nel 1995

La Nazionale di calcio danese (in danese Danmarks fodboldlandshold) è la rappresentativa calcistica della Danimarca e ha come colori il bianco e il rosso, che si richiamano al cromatismo della bandiera nazionale. Nella sua bacheca spiccano la vittoria ottenuta all'Europeo del 1992 e la seconda edizione della FIFA Confederations Cup nel 1995. Ai Mondiali il migliore risultato ottenuto sono stati i quarti di finale nel 1998. Il capitano, nonché giocatore più rappresentativo, è il difensore del Liverpool Daniel Agger. Altre stelle danesi sono il difensore Simon Kjær, il centrocampista Christian Poulsen, e gli attaccanti Nicklas Bendtner e Jon Dahl Tomasson, quest'ultimo cannoniere principe della nazionale (52 reti), ritiratosi dal calcio internazionale dopo i Mondiali 2010.

Nella Classifica mondiale della FIFA, creata ad agosto 1993, la Danimarca ha ottenuto come miglior piazzamento il 3º posto di maggio 1997, mentre la posizione peggiore è stata il 38º posto di marzo 2009. Occupa il 22º posto del ranking FIFA.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le prime partite risalgono al 1908 alle Olimpiadi di Londra: il 19 ottobre vi fu l'esordio assoluto contro la seconda squadra francese, sconfitta per 9-0. Il 22 ottobre fu poi affrontata la squadra "A" dei transalpini con la clamorosa vittoria per 17-1, rimasta negli annali come la miglior prestazione di tutti i tempi per i danesi, nella quale Sophus Nielsen realizzò ben 10 reti, che gli permisero, insieme a quella della prima gara, di laurearsi capocannoniere dei giochi olimpici. I danesi furono poi sconfitti per 2-0 dalla Gran Bretagna in finale.

Selezione danese ai giochi olimpici del 1912, vincitrice del secondo argento consecutivo

Quattro anni dopo, ai Giochi di Stoccolma la situazione fu del tutto analoga: la Danimarca sconfisse prima la Norvegia per 7-0, quindi per 4-1 l'Paesi Bassi in semifinale, per doversi accontentare del secondo argento consecutivo contro la Gran Bretagna, contro la quale persero per 4-2.

Fra il 1924 e il 1928 vinse i campionati nordici su Svezia e Norvegia, vittoria che sarà poi ripetuta nelle edizioni 1978-80 e 1981-83.

Semifinale olimpica del 1948, Danimarca-Svezia

Alle Olimpiadi del 1948, per la seconda volta a Londra, la Danimarca conquistò ancora una medaglia, questa volta il bronzo, imponendosi sulla Gran Bretagna nella finale per il terzo posto dopo la sconfitta con la Svezia in semifinale.

Quattro anni dopo alla XV Olimpiade è eliminata ai quarti dalla Jugoslavia, poi medaglia d'argento.

Nel 1964 fa il suo esordio agli europei, ma venendo subita eliminata; ai Giochi di Monaco arriva al girone di semifinale. Altra semifinale conquistata fu quella degli europei del 1984, sconfitta dalla Spagna solo ai calci di rigore, mentre quattro anni dopo perse tutte le tre partite del girone.


Francobollo commemorativo dei Mondiali dell'86 raffigurante Danimarca e Spagna

La Danimarca fece il suo esordio ai mondiali solo nel 1986 a quelli del Messico, venendo eliminata con un pesante 5-1 dalla Spagna, pur avendo sconfitto in precedenza la Germania Ovest.

Il risultato più prestigioso della nazionale danese risale ai Europei 1992, dove arrivò un'inattesa vittoria nella manifestazione disputata in Svezia. Ripescata dopo l'esclusione della Jugoslavia, la Danimarca sorprese tutti superando nazionali ben più blasonate come Francia, Paesi Bassi e in finale la Germania, sconfitta 2-0. Tre anni dopo, nel 1995, fece sua anche la Confederations Cup, in virtù del successo in finale sull'Argentina, prima nazionale europea ad aggiudicarsi una competizione ufficiale disputata fuori dell'Europa.

Dopo un'eliminazione all'Europeo 1996, pur concludendo il girone a 4 punti, la Danimarca si è riscattata con le buone prestazioni ai Mondiali francesi del 1998, dove fu eliminata soltanto ai quarti ad opera del Brasile, e ai Mondiali 2002, dove arrivò agli ottavi contro l'Inghilterra dopo aver vinto il proprio girone eliminando la Francia campione del mondo in carica. Tuttavia, tra i 2 mondiali, l'esperienza dell'Europeo 2000 si rivelò disastrosa: i danesi persero tutti e 3 gli incontri del proprio girone subendo 8 gol e non segnandone alcuno, ritrovandosi ultimi nella classifica generale del torneo. Nel successivo campionato europeo fu eliminata ai quarti di finale, dopo aver ottenuto il secondo posto nel girone con un contestatissimo 2-2 con la Svezia che si qualificò prima, a discapito dell'Italia. Non riuscì poi a qualificarsi né per la fase finale dei Mondiali 2006, a causa anche dell'exploit dell'Ucraina, che ha vinto il girone dei danesi, classificatisi quarti, né per quella degli Europei 2008, inserita in un girone di ferro con Spagna e Svezia, arrivate prima e seconda nel girone. In patria dopo le due mancate qualificazioni è insorto qualche malcontento, subito messo a tacere dagli ottimi risultati nelle prime partite del girone di qualificazione per il Campionato mondiale di calcio 2010. Inserita nel girone più difficile e combattuto con le favorite Portogallo e Svezia, ha ottenuto 3 vittorie e un pareggio contro le quotate avversarie. In testa al raggruppamento dalla prima giornata fino alla fine si qualifica per Sudafrica 2010 con un turno di anticipo battendo la Svezia.

Mondiali 2010, la Danimarca (in bianco) sfida l'Olanda

Il mondiale in Sudafrica è un'ottima occasione per i Danesi per rilanciarsi nel panorama calcistico mondiale dopo un girone di qualificazione incredibile ed una squadra di medio-alto livello internazionale. Probabilmente quella di Sudafrica 2010 è una delle formazioni migliori presentate dai danesi ad un mondiale. Nella rosa spiccavano i nomi del fiorentino Per Krøldrup e del difensore del Liverpool Daniel Agger oltre al palermitano Simon Kjær per quanto riguarda il settore difensivo, mentre a centrocampo c'erano lo juventino Christian Poulsen e l'ex fiorentino Martin Jørgensen. Il settore del campo più interessante era l'attacco per la presenza del bomber dell'Arsenal Nicklas Bendtner, Dennis Rommedahl ed il bomber, prossimo al ritiro, Jon Dahl Tomasson. Nonostante il gruppo più che abbordabile la Danimarca ha deluso e non poco, piazzandosi terza dietro a Olanda e Giappone.

Pronto riscatto subito servito con l'ottimo primo posto nel raggruppamento per le qualificazioni a Euro 2012, grazie e 6 vittorie, 1 pareggio ed una sola sconfitta, vetta raggiunta all'ultima partita battendo il Portogallo per 2-1, che arriverà secondo davanti a Norvegia, Islanda e Cipro. La Danimarca viene subito eliminata nel girone di Euro2012 dalla Germania per 2-1,totalizzando solo 3 punti in 3 partite, con una vittoria (con l'Olanda per 1-0) e 2 sconfitte con il Portogallo (3-2) e Germania (2-1). A settembre 2012 ha preso parte alle qualificazioni al mondiale 2014 in Brasile ed è stata inserita nel girone B insieme a Italia, Bulgaria, Armenia, Repubblica ceca e Malta;ma purtroppo non riesce a qualificarsi per i mondiali arrivando seconda nel proprio girone con 16 punti,frutto di 4 vittorie,4 pareggi e 2 sconfitte.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1992
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2006
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2008
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2010
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2012

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Svezia 1992
Arabia Saudita 1995

Partecipazioni ai tornei internazionali[modifica | modifica sorgente]

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1930 Non partecipante
1934 Non partecipante
1938 Non partecipante
1950 Non partecipante
1954 Non partecipante
1958 Non qualificata
1962 Non partecipante
1966 Non qualificata
1970 Non qualificata
1974 Non qualificata
1978 Non qualificata
1982 Non qualificata
1986 Ottavi di finale
1990 Non qualificata
1994 Non qualificata
1998 Quarti di finale
2002 Ottavi di finale
2006 Non qualificata
2010 Primo turno
2014 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1960 Non qualificata
1964 Quarto posto
1968 Non qualificata
1972 Non qualificata
1976 Non qualificata
1980 Non qualificata
1984 Semifinali
1988 Primo turno
1992 Campione UEFA European Cup.svg
1996 Primo turno
2000 Primo turno
2004 Quarti di finale
2008 Non qualificata
2012 Primo turno
Giochi olimpici[1]
Edizione Risultato
1908 Argento Silver medal.svg
1912 Argento Silver medal.svg
1920 Turno di qualificazione
1924 Non partecipante
1928 Non partecipante
1936 Non partecipante
1948 Bronzo Bronze medal.svg
Confederations Cup
Edizione Risultato
1992 Rinuncia
1995 CampioneFIFA Confederations Cup.svg
1997 Rinuncia
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Non qualificata
2005 Non qualificata
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Statistiche dettagliate sui tornei internazionali[modifica | modifica sorgente]

Attenzione: Quando una squadra non segna dopo i tempi supplementari, la partita viene indicata come un pareggio.

Mondiali[modifica | modifica sorgente]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1930 Uruguay Uruguay Non partecipante - - - -
1934 bandiera Italia Non partecipante - - - -
1938 Francia Francia Non partecipante - - - -
1950 Brasile Brasile Non partecipante - - - -
1954 Svizzera Svizzera Non partecipante - - - -
1958 Svezia Svezia Non qualificata - - - -
1962 Cile Cile Non partecipante - - - -
1966 Inghilterra Inghilterra Non qualificata - - - -
1970 Messico Messico Non qualificata - - - -
1974 bandiera Germania Ovest Non qualificata - - - -
1978 Argentina Argentina Non qualificata - - - -
1982 Spagna Spagna Non qualificata - - - -
1986 Messico Messico Ottavi di finale 3 0 1 10:6
1990 Italia Italia Non qualificata - - - -
1994 Stati Uniti Stati Uniti Non qualificata - - - -
1998 Francia Francia Quarti di finale 2 1 2 9:7
2002 Corea del Sud Corea del Sud / Giappone Giappone Ottavi di finale 2 1 1 5:5
2006 Germania Germania Non qualificata - - - -
2010 Sudafrica Sudafrica Primo turno 1 0 2 3:6
2014 Brasile Brasile Non qualificata - - - -

Europei[modifica | modifica sorgente]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1960 Francia Francia Non qualificata - - - -
1964 Spagna Spagna Quarto posto 0 0 2 1:6
1968 Italia Italia Non qualificata - - - -
1972 Belgio Belgio Non qualificata - - - -
1976 Jugoslavia Jugoslavia Non qualificata - - - -
1980 Italia Italia Non qualificata - - - -
1984 Francia Francia Semifinali 2 1 1 9:4
1988 bandiera Germania Ovest Primo turno 0 0 3 2:7
1992 Svezia Svezia Campione UEFA European Cup.svg 2 2 1 6:4
1996 Inghilterra Inghilterra Primo turno 1 1 1 4:4
2000 Belgio Belgio / Paesi Bassi Paesi Bassi Primo turno 0 0 3 0:8
2004 Portogallo Portogallo Quarti di finale 1 2 1 4:5
2008 Austria Austria / Svizzera Svizzera Non qualificata - - - -
2012 Polonia Polonia / Ucraina Ucraina Primo turno 1 0 2 4:5

Confederations Cup[modifica | modifica sorgente]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1992 Arabia Saudita Arabia Saudita Rinuncia - - - -
1995 Arabia Saudita Arabia Saudita CampioneFIFA Confederations Cup.svg 2 1 0 5:1
1997 Arabia Saudita Arabia Saudita Rinuncia - - - -
1999 Messico Messico Non qualificata - - - -
2001 Corea del Sud Corea del Sud / Giappone Giappone Non qualificata - - - -
2003 Francia Francia Non qualificata - - - -
2005 Germania Germania Non qualificata - - - -
2009 Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2013 Brasile Brasile Non qualificata - - - -

Olimpiadi[modifica | modifica sorgente]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1908 Londra Argento Silver medal.svg 2 0 1 26:3
1912 Stoccolma Argento Silver medal.svg 2 0 1 13:5
1920 Anversa Turno di qualificazione 0 0 1 0:1
1924 Parigi Non partecipante - - - -
1928 Amsterdam Non partecipante - - - -
1936 Berlino Non partecipante - - - -
1948 Londra Bronzo Bronze medal.svg 3 0 1 15:11

Confronti con altre Nazionali[modifica | modifica sorgente]

Tra gli avversari nazionali contro cui sono stati disputati almeno 10 incontri, la Danimarca presenta i seguenti saldi:

Saldo positivo[modifica | modifica sorgente]

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Reti Fatte Reti Subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Norvegia Norvegia 87 53 14 20 224 101 +123 6 settembre 2011 26 marzo 2011 22 aprile 1998
Finlandia Finlandia 59 39 10 10 153 58 +95 15 novembre 2011 20 agosto 2003 18 settembre 1966
Islanda Islanda 19 16 3 0 63 10 +53 4 giugno 2011 4 settembre 1991 -
Polonia Polonia 17 9 2 6 34 30 +4 17 gennaio 2010 1º giugno 2008 21 settembre 1977
Belgio Belgio 16 6 3 4 23 21 +2 6 settembre 1995 3 giugno 2000 23 agosto 1989
Grecia Grecia 15 8 4 3 32 17 +15 8 ottobre 2005 11 febbraio 2011 9 febbraio 2005
Irlanda del Nord Irlanda del Nord 11 4 5 2 14 9 +5 13 ottobre 1993 7 ottobre 2006 17 novembre 2011
Lussemburgo Lussemburgo 10 8 2 0 29 8 +21 11 giugno 2003 10 dicembre 1963 -
Svizzera Svizzera 10 3 5 2 13 11 +2 4 settembre 1999 14 ottobre 1998 17 ottobre 1984

Saldo negativo[modifica | modifica sorgente]

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Reti Fatte Reti Subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Svezia Svezia 102 39 19 44 171 182 −11 11 novembre 2011 8 settembre 2007 2 giugno 2007
Paesi Bassi Paesi Bassi 30 8 10 12 43 59 -16 9 giugno 2012 29 maggio 2008 14 giugno 2010
Germania Germania 26 8 3 15 36 53 −17 28 marzo 2007 11 agosto 2010 17 giugno 2012
Inghilterra Inghilterra 18 3 4 11 19 35 -16 17 agosto 2005 11 giugno 1992 9 febbraio 2011
Spagna Spagna 17 2 3 12 15 34 -19 31 marzo 1993 11 ottobre 1995 20 agosto 2008
Bulgaria Bulgaria 15 3 8 4 17 20 -3 18 giugno 2004 26 marzo 2013 9 aprile 1986
Scozia Scozia 15 6 0 9 12 19 -7 28 aprile 2004 - 10 agosto 2011
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 14 0 5 9 8 31 -23 - 3 giugno 1987 1º giugno 1988
Ungheria Ungheria 14 3 3 8 14 36 -22 20 aprile 1994 6 settembre 2008 14 ottobre 2009
Portogallo Portogallo 14 3 2 9 18 30 -12 11 ottobre 2011 5 settembre 2009 13 giugno 2012
Francia Francia 12 5 1 6 27 16 +11 11 giugno 2002 1º settembre 1976 31 maggio 2006
Italia Italia 12 3 1 8 14 22 -8 8 settembre 1999 14 giugno 2004 16 ottobre 2012
Irlanda Irlanda 12 3 4 5 15 19 -4 13 novembre 1985 28 aprile 1993 22 agosto 2007
Rep. Ceca Rep. Ceca 10 2 5 3 7 9 -2 22 marzo 2013 8 giugno 2012 27 giugno 2004

NB: Come da regolamento FIFA le gare terminate ai rigori sono considerate partite pareggiate.

Tutte le rose[modifica | modifica sorgente]

Mondiali[modifica | modifica sorgente]


Europei[modifica | modifica sorgente]


Confederations Cup[modifica | modifica sorgente]


Giochi olimpici[modifica | modifica sorgente]


NOTA: Per le informazioni sulle rose successive al 1948 visionare la pagina della Nazionale olimpica.

Allenatori[modifica | modifica sorgente]


Rosa attuale[modifica | modifica sorgente]

Convocati per le partite di qualificazione ai Mondiali 2014 contro Italia e Malta.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Gol Squadra
P Stephan Andersen 26 novembre 1981 (1981-11-26) (32 anni) 26 0 Spagna Real Betis
P Kasper Schmeichel 5 novembre 1986 (1986-11-05) (27 anni) 1 0 Inghilterra Leicester City
P Jesper Hansen 31 marzo 1985 (1985-03-31) (29 anni) 0 0 Francia Evian Thonon Gaillard
D Lars Jacobsen 20 settembre 1979 (1979-09-20) (34 anni) 65 1 Danimarca Copenhagen
D Daniel Agger capitano 12 dicembre 1984 (1984-12-12) (29 anni) 59 8 Inghilterra Liverpool
D Simon Kjær 26 marzo 1989 (1989-03-26) (25 anni) 37 1 Francia Lille
D Andreas Bjelland 11 luglio 1988 (1988-07-11) (25 anni) 11 1 Paesi Bassi Twente
D Nicolai Boilesen 16 febbraio 1992 (1992-02-16) (22 anni) 6 0 Paesi Bassi Ajax
D Peter Ankersen 22 settembre 1990 (1990-09-22) (23 anni) 2 0 Danimarca Esbjerg
C William Kvist 24 febbraio 1985 (1985-02-24) (29 anni) 42 1 Germania Stoccarda
C Christian Eriksen 14 febbraio 1992 (1992-02-14) (22 anni) 40 4 Inghilterra Tottenham Hotspur
C Michael Krohn-Dehli 6 giugno 1983 (1983-06-06) (30 anni) 38 6 Spagna Celta Vigo
C Niki Zimling 19 aprile 1985 (1985-04-19) (28 anni) 22 1 Germania Mainz 05
C Leon Andreasen 23 aprile 1983 (1983-04-23) (30 anni) 18 3 Germania Hannover 96
C Casper Sloth 26 marzo 1992 (1992-03-26) (22 anni) 5 0 Danimarca AGF
C Emil Larsen 22 giugno 1991 (1991-06-22) (22 anni) 2 0 Danimarca OB
C Jakob Ankersen 22 settembre 1990 (1990-09-22) (23 anni) 0 0 Danimarca Esbjerg
C Thomas Delaney 3 settembre 1991 (1991-09-03) (22 anni) 0 0 Danimarca Copenhagen
A Nicklas Bendtner 16 gennaio 1988 (1988-01-16) (26 anni) 56 24 Inghilterra Arsenal
A Simon Makienok 21 novembre 1990 (1990-11-21) (23 anni) 6 0 Danimarca Brøndby
A Martin Braithwaite 5 giugno 1991 (1991-06-05) (22 anni) 5 1 Francia Toulouse
A Viktor Fischer 9 giugno 1994 (1994-06-09) (19 anni) 5 0 Paesi Bassi Ajax
A Nicki Bille Nielsen 07 febbraio 1988 (1988-02-07) (26 anni) 3 1 Norvegia Rosenborg
A Nicklas Helenius 8 maggio 1991 (1991-05-08) (22 anni) 2 0 Inghilterra Aston Villa

Record individuali[modifica | modifica sorgente]

Dati aggiornati al 11 ottobre 2013.

Nota: i nomi scritti in grassetto indicano i giocatori ancora attivi in nazionale.

Record presenze

# Giocatore Periodo Presenze  Reti 
1 Peter Schmeichel 1987-2001 129 1
2 Dennis Rommedahl 2000- 125 21
3 Jon Dahl Tomasson 1997-2010 112 52
4 Thomas Helveg 1994-2007 108 2
5 Michael Laudrup 1982-1998 104 37
6 Martin Jørgensen 1998-2010 102 12
6 Morten Olsen 1970-1989 102 4
8 Thomas Sørensen 1999-2012 101 0
9 Christian Poulsen 2001-2012 92 6
10 John Sivebæk 1982-1992 87 1

Record reti

# Giocatore Periodo    Reti  Presenze Reti/pr.
1 Poul Nielsen 1910-1925 52 38 1,37
1 Jon Dahl Tomasson 1997-2010 52 108 0,48
3 Pauli Jørgensen 1925-1939 44 47 0,94
4 Ole Madsen 1958-1969 42 50 0,84
5 Preben Elkjær Larsen 1977-1988 38 69 0,55
6 Michael Laudrup 1982-1998 37 104 0,36
7 Henning Enoksen 1958-1966 29 54 0,54
8 Nicklas Bendtner 2006- 24 56 0,43
9 Michael Rohde 1915-1931 22 40 0,55
9 Ebbe Sand 1998-2004 22 66 0,33

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio