Bristol City Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bristol City F.C.
Calcio Football pictogram.svg
Bristol-City-Women´s Football Club .png
The Robins (I Pettirossi)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px bordered White HEX-FF0000.svg Bianco, rosso
Simboli Pettirosso
Dati societari
Città Bristol
Nazione Inghilterra Inghilterra
Confederazione UEFA
Federazione Flag of England.svg FA
Campionato Championship
Fondazione 1894
Rifondazione1982
Proprietario Inghilterra Stephen Lansdown
Presidente Inghilterra Colin Sexton
Allenatore Inghilterra Nigel Pearson
Stadio Ashton Gate Stadium
(21.804 posti)
Sito web www.bcfc.co.uk
Palmarès
Trofei nazionali 1 Welsh Cup
Trofei internazionali 1 Coppa anglo-scozzese
Si invita a seguire il modello di voce

Il Bristol City Football Club, meglio noto come Bristol City è una società calcistica inglese con sede nella città di Bristol. Milita nella Football League Championship, la seconda divisione del calcio in Inghilterra.

Fondato nel 1897, vanta quali maggiori risultati il secondo posto nel 1906-1907, il secondo posto nella FA Cup del 1908-1909 e la vittoria della Welsh Cup nel 1934, disputata pur essendo una squadra inglese e non gallese. Il soprannome del club è The Robins ("i pettirossi"). Un pettirosso compariva anche nel logo del club, che recentemente la dirigenza ha cercato di cambiare, salvo tornare subito sui propri passi data la feroce contestazione dei tifosi.[senza fonte]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club fu fondato nel 1894 con il nome di Bristol South End e si diede una forma professionistica nel 1897, quando fu ribattezzato Bristol City Football Club. Nel 1901 aderì alla English Football League. Dal 1894 e il 1987 i Robins (pettirossi) adottarono maglia e calzoncini blu oltremare, poi passarono al bianco, malgrado un tentativo di adozione del nero negli anni '50, subito abbandonato.

Dopo diverse stagioni in seconda divisione, da metà anni '30 a metà anni '50 gioca in terza divisione; tra i giocatori più rappresentativi di questi anni vi è Arnold Rodgers, autore di 195 presenze e 106 reti in partite di campionato tra il 1950 ed il 1956, e protagonista della vittoriosa Third Division 1954-1955. Successivamente gioca per oltre un decennio in seconda divisione.

Nel 1982 divenne la prima squadra inglese a subire tre retrocessioni consecutive e, poco prima di cadere nella Quarta Divisione, fallì. Una nuova società, il BCFC (1982), prese il posto della vecchia società e nel 1990 ottenne nuovamente la promozione in Seconda Divisione. Retrocessa nel 1995, ritornò in Seconda Divisione dopo tre anni, salvo retrocedere l'anno successivo. Fra il 1999 ed il 2006 il Bristol City ha navigato sempre nelle prime posizioni, tentando spesso il ritorno nella seconda divisione, conquistata nel 2006-2007.

Nella stagione 2007-2008 si piazzò quarto nella stagione regolare, superando poi il Crystal Palace nella semifinale dei play-off ed accedendo così allo spareggio contro l'Hull City, che si disputò a Wembley il 24 maggio 2008. Il successo avrebbe riportato i Robins nella massima serie, dalla quale mancavano dal 1980, ma da Wembley la squadra uscì sconfitta dalla rete di Dean Windass, che porta l'Hull City in Premier League per la prima volta nella sua storia.

Al termine della stagione 2014-15, la squadra è stata nuovamente promossa in Football League Championship (categoria nella quale milita tutt'ora, dopo la vittoria nel campionato di Football League One[1]

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Bristol City Football Club
  • - Nel 1895 nasce il Bristol South End che inizia a giocare nella Western League.
  • 1896-1897 - 2° in Western League First Division. A fine stagione va a giocare in Southern League tuttavia restando anche in Western League.
  • 1897-1898 - 2° in Southern League e 1° Western League Professional Section. Al termine della stagione va a giocare in United League.
  • 1898-1899 - 2° in Southern League e 5° in United League.
  • 1899-1900 - 9° in Southern League e 4° Western League First Division.

Finalista in FA Cup

Semifinali in FA Cup


Vince la Welsh Cup (1º titolo).



Semifinali in Coppa di Lega
Vince la Texaco Cup (1º titolo).
Finalista in Coppa anglo-scozzese.

Vince la English Football League Trophy (1º titolo).
Finalista in Football League Trophy.
Semifinali in Coppa di Lega

Finalista in Football League Trophy.

  • 2000-2001 - 9° in Football League Second Division
  • 2001-2002 - 7° in Football League Second Division.
Semifinalista in Football League Trophy.
Vince la English Football League Trophy (2º titolo).
Semifinalista in Football League Trophy.
  • 2007-2008 - 4° in Football League Championship. Perde la finale play-off contro l’Hull City.
  • 2008-2009 - 10° in Football League Championship.
  • 2009-2010 - 10° in Football League Championship.

Vince la English Football League Trophy (3º titolo).
  • 2015-2016 - 18° in Football League Championship.
  • 2016-2017 - 17° in Football League Championship.
  • 2017-2018 - 11° in Football League Championship.
Semifinali in Coppa di Lega

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Il Bristol City gioca all'Ashton Gate, situato nella zona di Bristol chiamata Ashton/Bedminster. Lo stadio ha una capacità di circa 21.497 posti. La dirigenza sta progettando di ampliare lo stadio fino a raggiungere i 30.000 posti.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Nella Coppa d'Inghilterra come massimo traguardo ha raggiunto la finale contro il Manchester United, giocata a Londra nello stadio del Crystal Palace, persa per 1-0 il 26 aprile 1909, mentre giocò e vinse la Coppa di Galles nel 1934, battendo il Tranmere Rovers per 3-0.

In campionato il massimo traguardo risale alla lontana stagione 1906/07, quando il team bianco-rosso arrivò secondo in campionato, dietro solo al Newcastle United.

Altri successi sono la vittoria della Seconda Divisione nel 1905-06, la Terza Divisione Sud vinta per tre volte, la Football League Trophy nel 1986 e nel 2003 e la Coppa Anglo-Scozzese del 1978.

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1985-1986, 2002-2003, 2014-2015
1933-1934
1905-1906
1922-1923, 1926-1927, 1954-1955
2014-2015

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1977-1978

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
First Division / Premier League 9 1906-1907 1979-1980 9
Second Division / Football League Championship 55 1901-1902 2022-2023 55
Third Division / Second Division / Football League One 42 1922-1923 2014-2015 42
Fourth Division / Third Division / Football League Two 2 1982-1983 1983-1984 2

Rosa 2022-2023[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 26 gennaio 2023.[2]

N. Ruolo Calciatore
2 Inghilterra D Kane Wilson
3 Inghilterra D Jay Dasilva
4 Scozia C Kal Naismith
5 Inghilterra D Rob Atkinson
6 Inghilterra C Matty James
7 Inghilterra C Alex Scott
8 Inghilterra C Joe Williams
9 Scozia A Chris Martin
10 Inghilterra A Andy King
12 Irlanda P Max O'Leary
13 Inghilterra P Harvey Wiles-Richards
N. Ruolo Calciatore
14 Austria A Andreas Weimann
15 Scozia A Tommy Conway
16 Inghilterra D Cameron Pring
17 Irlanda C Mark Sykes
18 Inghilterra A Ayman Benarous
19 Inghilterra D George Tanner
20 Inghilterra A Sam Bell
21 Bermuda A Nahki Wells
22 Rep. Ceca D Tomáš Kalas
25 Svizzera D Timm Klose
26 Inghilterra D Zak Vyner

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Football League round-up: Bristol City are promoted to Championship, in The Guardian, 14 aprile 2015. URL consultato il 16 aprile 2020.
  2. ^ (EN) Bristol City First Team Squad, su bcfc.co.uk, Bristol City Football Club. URL consultato il 24 febbraio 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN155025245 · LCCN (ENnb2006009237 · WorldCat Identities (ENlccn-nb2006009237
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio