UEFA Champions League 2013-2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
UEFA Champions League 2013-2014
Competizione UEFA Champions League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 59ª
Organizzatore UEFA
Date 2 luglio 2013 - 24 maggio 2014
Luogo Lisbona
Partecipanti 32 (76 alle qualificazioni)
Sede finale Estádio da Luz (Lisbona)
Risultati
Vincitore Real Madrid
(10º titolo)
Secondo Atlético Madrid
Semi-finalisti Bayern Monaco
Chelsea
Statistiche
Miglior marcatore Portogallo Cristiano Ronaldo (17)
Final Champions League 2014 Real Madrid - Atlético de Madrid (14081181609).jpg
I "Blancos" festeggiano il loro decimo trionfo.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2012-2013 2014-2015 Right arrow.svg

L'UEFA Champions League 2013-2014 è stata la 59ª edizione (la 22ª con la formula attuale) di questo torneo organizzato dall'UEFA. Il Real Madrid ha vinto per la decima volta il trofeo battendo nella finale, tenutasi a Lisbona all'Estádio da Luz, l'Atletico Madrid per 4-1 nei tempi supplementari, nella prima edizione assoluta della Champions League che ha visto in finale un derby tra due squadre della stessa città. Fu inoltre la quinta volta che in finale si affrontarono due squadre della stessa nazione.

Come squadra vincitrice, il Real Madrid, ha ottenuto il diritto di partecipare alla Supercoppa UEFA 2014 e alla Coppa del mondo per club FIFA 2014

A partire da questa stagione, contemporaneamente alla Champions League si è svolta l'UEFA Youth League, la versione riservata alle formazioni Under-19.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Compagini ammesse[modifica | modifica wikitesto]

A questa edizione prendono parte 76 squadre di 52 delle 54 federazioni affiliate all'UEFA (sono escluse la federazione del Liechtenstein in quanto non organizza una competizione nazionale e Gibilterra, che dovrebbe iniziare a partecipare nella stagione 2014-15 dopo essere stata ammessa come membro UEFA a maggio 2013) secondo la seguente tabella:

Posizione della federazione in base al coefficiente UEFA 2012[1] Numero di squadre partecipanti
1-3 4
4-6 3
7-15 2
16-53 1

Ranking delle federazioni[modifica | modifica wikitesto]

Per l'edizione di Champions League 2013-2014 le federazioni sono allocate in base al coefficiente UEFA, che prende in considerazione le prestazioni nelle competizioni europee dalla stagione 2007/08 alla stagione 2011/2012.

Rank Federazione Coeff. Squadre
1 Inghilterra Inghilterra 84,410 4
2 Spagna Spagna 84,186
3 Germania Germania 75,186
4 Italia Italia 59,981 3
5 Portogallo Portogallo 55,346
6 Francia Francia 54,178
7 Russia Russia 47,832 2
8 Paesi Bassi Paesi Bassi 45,515
9 Ucraina Ucraina 45,133
10 Grecia Grecia 37,100
11 Turchia Turchia 34,050
12 Belgio Belgio 32,400
13 Danimarca Danimarca 27,525
14 Svizzera Svizzera 26,800
15 Austria Austria 26,325
16 Cipro Cipro 25,499 1
17 Israele Israele 22,000
18 Scozia Scozia 21,141
Rank Federazione Coeff. Squadre
19 Rep. Ceca Repubblica Ceca 20,350 1
20 Polonia Polonia 19,916
21 Croazia Croazia 18,874
22 Romania Romania 18,824
23 Bielorussia Bielorussia 18,208
24 Svezia Svezia 15,900
25 Slovacchia Slovacchia 14,874
26 Norvegia Norvegia 14,675
27 Serbia Serbia 14,250
28 Bulgaria Bulgaria 14,250
29 Ungheria Ungheria 9,750
30 Finlandia Finlandia 9,133
31 Georgia Georgia 8,666
32 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 8,416
33 Irlanda Irlanda 7,375
34 Slovenia Slovenia 7,124
35 Lituania Lituania 6,875
36 Moldavia Moldavia 6,749
Rank Federazione Coeff. Squadre
37 Azerbaigian Azerbaigian 6,207 1
38 Lettonia Lettonia 5,874
39 Macedonia Macedonia 5,666
40 Kazakistan Kazakistan 5,333
41 Islanda Islanda 5,332
42 Montenegro Montenegro 4,375
43 Liechtenstein Liechtenstein 4,000 0
44 Albania Albania 3,916 1
45 Malta Malta 3,083
46 Galles Galles 2,749
47 Estonia Estonia 2,666
48 Irlanda del Nord Irlanda del Nord 2,583
49 Lussemburgo Lussemburgo 2,333
50 Armenia Armenia 2,208
51 Fær Øer Fær Øer 1,416
52 Andorra Andorra 1,000
53 San Marino San Marino 0,916
54 Gibilterra Gibilterra 0,000 0

Schema dei preliminari[modifica | modifica wikitesto]

CAMPIONI

  • Primo turno (4 squadre):
    • partecipano 4 club campioni nazionali dei Paesi con posizione 50-53.
  • Secondo turno (34 squadre):
    • partecipano 2 vincitori del primo turno;
    • partecipano 32 club campioni nazionali dei Paesi con posizione 17-49 (escluso il Liechtenstein).
  • Terzo turno (20 squadre):
    • partecipano 17 vincitori del secondo turno;
    • partecipano 3 club campioni nazionali dei Paesi con posizione 14-16.
  • Play-off (10 squadre):
    • partecipano 10 vincitori del terzo turno "Campioni" (i 10 sconfitti del turno precedente accedono al turno di spareggi dell'UEFA Europa League 2013-2014).

PIAZZATI

  • Primo turno (10 squadre):
    • partecipano 9 club secondi nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 7-15;
    • partecipa 1 club terzo nel campionato nazionale del Paese con posizione 6.
  • Play-off (10 squadre):
    • partecipano 2 club terzi nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 4-5;
    • partecipano 3 club quarti nel campionato nazionale del Paese con posizione 1-3;
    • partecipano 5 vincitori del primo turno "Piazzati" (i 5 sconfitti accedono al turno di spareggi dell'UEFA Europa League 2013-2014).

Schema delle squadre qualificate[modifica | modifica wikitesto]

  • 5 vincitori dei Play-off "Campioni" (i 5 sconfitti accedono alla fase a gironi dell'UEFA Europa League 2013-2014).
  • 5 vincitori dei Play-off "Piazzati" (i 5 sconfitti accedono alla fase a gironi dell'UEFA Europa League 2013-2014).
  • 3 club terzi nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 1-3.
  • 6 club secondi nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 1-6.
  • 12 club campioni nazionali dei Paesi con posizione 1-12.
  • il detentore della UEFA Champions League 2012-2013, cioè il Bayern Monaco, che essendo già qualificato come campione nazionale del paese con posizione 3, da diritto alla partecipazione al campione nazionale del paese con posizione 13 .

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Se due o più squadre di uno stesso gruppo si trovano a pari punti alla fine degli incontri della fase a gironi, sono applicati i seguenti criteri per stabilire la classifica del gruppo stesso:[2]

  1. Maggior numero di punti ottenuti negli scontri diretti della fase a gironi (classifica avulsa);
  2. Migliore differenza reti ottenuta negli scontri diretti della fase a gironi (classifica avulsa);
  3. Maggior numero di reti segnate complessivamente durante gli scontri diretti della fase a gironi (classifica avulsa);
  4. Maggior numero di reti segnate in trasferta durante gli scontri diretti della fase a gironi (classifica avulsa);
  5. In caso di più squadre a pari punti, se utilizzando i criteri dall'1 al 4 un numero inferiore di squadre rispetto a quello iniziale è ancora pari, questi criteri vengono riutilizzati considerando i soli incontri fra queste squadre;
  6. Miglior differenza reti complessiva, considerando tutte le partite giocate nella fase a gironi;
  7. Maggior numero di reti segnate complessivamente, considerando tutte le partite della fase a gironi;
  8. Miglior coefficiente UEFA di luglio 2013.

Accederanno agli ottavi di finale le 16 squadre che concluderanno questa fase prime o seconde nel rispettivo gruppo. Le squadre classificatesi terze accederanno ai sedicesimi di finale dell'UEFA Europa League 2013-2014.

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Gli ottavi di finale, i quarti di finale e le semifinali si disputano con gare di andata e ritorno, mentre la finale si disputa con partita unica. Tutti gli accoppiamenti del tabellone sono sorteggiati.

Date[modifica | modifica wikitesto]

Fase Turno Sorteggio Andata Ritorno
Qualificazioni Primo turno 24 giugno 2013
(Nyon)
2 luglio 2013 9 luglio 2013
Secondo turno 16-17 luglio 2013 23-24 luglio 2013
Terzo turno 19 luglio 2013
(Nyon)
30-31 luglio 2013 6-7 agosto 2013
Play-off 9 agosto 2013
(Nyon)
20-21 agosto 2013 27-28 agosto 2013
Fase a gironi Prima giornata 29 agosto 2013
(Monaco)
17-18 settembre 2013
Seconda giornata 1-2 ottobre 2013
Terza giornata 22-23 ottobre 2013
Quarta giornata 5-6 novembre 2013
Quinta giornata 26-27 novembre 2013
Sesta giornata 10-11 dicembre 2013
Fase a eliminazione diretta Ottavi di finale 16 dicembre 2013
(Nyon)
18-19 e 25-26 febbraio 2014 11-12 e 18-19 marzo 2014
Quarti di finale 21 marzo 2014
(Nyon)
1-2 aprile 2014 8-9 aprile 2014
Semifinali 11 aprile 2014
(Nyon)
22-23 aprile 2014 29-30 aprile 2014
Finale 24 maggio 2014

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

I club sono stati ordinati in base al loro coefficiente UEFA. Accanto ad ogni club è riportata la posizione in classifica nei loro rispettivi campionati.
(*) Campione in carica.

Fase a gironi
Spagna Barcellona () Spagna Real Madrid () Spagna Atlético Madrid () Russia CSKA Mosca ()
Inghilterra Manchester United () Inghilterra Manchester City () Inghilterra Chelsea () Ucraina Šachtar ()
Germania Bayern Monaco* (det.) Germania Borussia Dortmund () Germania Bayer Leverkusen () Belgio Anderlecht ()
Francia Paris Saint-Germain () Francia Marsiglia () Italia Juventus () Italia Napoli ()
Portogallo Porto () Portogallo Benfica () Paesi Bassi Ajax () Turchia Galatasaray ()
Grecia Olympiakos () Danimarca Copenhagen ()
Play-off
Campioni Piazzati
Inghilterra Arsenal () Germania Schalke 04 () Portogallo Paços Ferreira ()
Spagna Real Sociedad () Italia Milan ()
Terzo turno
Campioni Piazzati
Svizzera Basilea () Francia Olympique Lione () Grecia PAOK Salonicco () Danimarca Nordsjælland ()
Austria Austria Vienna () Russia Zenit () Turchia Fenerbahçe () Svizzera Grasshopper ()
Cipro APOEL () Paesi Bassi PSV () Belgio Zulte Waregem () Austria Red Bull Salisburgo ()
Ucraina Metalist ()
Secondo turno
Israele Maccabi Tel Aviv () Slovacchia Slovan Bratislava () Irlanda Sligo Rovers () Islanda FH ()
Scozia Celtic () Norvegia Molde () Slovenia Maribor () Montenegro Sutjeska Nikšić ()
Rep. Ceca Viktoria Plzeň () Serbia Partizan () Lituania Ekranas () Albania KS Skënderbeu ()
Polonia Legia Varsavia () Bulgaria Ludogorec () Moldavia Sheriff Tiraspol () Malta Birkirkara ()
Croazia Dinamo Zagabria () Ungheria Győr () Azerbaigian Neftçi Baku () Galles The New Saints ()
Romania Steaua Bucarest () Finlandia HJK () Lettonia Daugava Daugavpils () Estonia Nõmme Kalju ()
Bielorussia BATE () Georgia Dinamo Tbilisi () Macedonia Vardar () Irlanda del Nord Cliftonville ()
Svezia Elfsborg () Bosnia ed Erzegovina Željezničar () Kazakistan Şaxter Karagandy () Lussemburgo Fola Esch ()
Primo turno
Armenia Širak () Fær Øer EB/Streymur () Andorra Lusitans () San Marino Tre Penne ()

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2013-2014 (qualificazioni).

Al sorteggio dei turni preliminari, le squadre sono state divise in "teste di serie" e "non teste di serie" in base al loro ranking aggiornato a maggio 2013. Dato che il Bayern Monaco è qualificato alla fase a gironi sia come detentore della manifestazione, sia come Campione di Germania in carica, ci sono state delle piccole modifiche rispetto alla formula base: - La squadra campione di Danimarca (13º posto) si è qualificata automaticamente alla fase a gironi. - La squadra campione di Cipro (16º posto) si è qualificata direttamente al terzo turno preliminare. - Le squadre campioni di Irlanda del Nord (48º posto) e Lussemburgo (49°) si sono qualificate direttamente al secondo turno preliminare. - Squadre della stessa nazione non potranno incontrarsi tra loro. - La squadra detentrice della coppa entrerà automaticamente al turno di playoff.

Primo turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

4 squadre (campioni dei paesi dal 50º al 53º posto).

Teste di serie
Non teste di serie

Partite[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Shirak Armenia 3 - 1 San Marino Tre Penne 3 - 0 0 - 1
Lusitanos Andorra 3 - 7 Fær Øer EB/Streymur 2 - 2 1 - 5

Secondo turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

34 squadre (32 squadre campioni dei paesi dal 17º al 49º posto escluso il Liechtenstein, 2 squadre qualificate dal primo turno preliminare).

Teste di serie
Non teste di serie

Partite[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Neftçi Baku Azerbaigian 0 - 1 Albania Skënderbeu Korçë 0 - 0 0 - 1 (dts)
Steaua Bucarest Romania 5 - 1 Macedonia Vardar 3 - 0 2 - 1
Viktoria Plzeň Rep. Ceca 6 - 4 Bosnia ed Erzegovina Željezničar 4 - 3 2 - 1
Sheriff Tiraspol Moldavia 6 - 1 Montenegro Sutjeska Nikšić 1 - 1 5 - 0
Birkirkara Malta 0 - 2 Slovenia Maribor 0 - 0 0 - 2
Sligo Rovers Irlanda 0 - 3 Norvegia Molde 0 - 1 0 - 2
Elfsborg Svezia 11 - 1 Lettonia Daugava Daugavpils 7 - 1 4 - 0
HJK Helsinki Finlandia 1 - 2 Estonia Kalju Nõmme 0 - 0 1 - 2
Ekranas Lituania 1 - 3 Islanda FH Hafnarfjörður 0 - 1 1 - 2
The New Saints Galles 1 - 4 Polonia Legia Varsavia 1 - 3 0 - 1
Cliftonville Irlanda del Nord 0 - 5 Scozia Celtic 0 - 3 0 - 2
Fola Esch Lussemburgo 0 - 6 Croazia Dinamo Zagabria 0 - 5 0 - 1
Győr ETO Ungheria 1 - 4 Israele Maccabi Tel Aviv 0 - 2 1 - 2
BATE Bielorussia 0 - 2 Kazakistan Şaxter 0 - 1 0 - 1
Shirak Armenia 1 - 1 (gfc) Serbia Partizan 1 - 1 0 - 0
Slovan Bratislava Slovacchia 2 - 4 Bulgaria Ludogorec 2 - 1 0 - 3
Dinamo Tbilisi Georgia 9 - 2 Fær Øer EB/Streymur 6 - 1 3 - 1

Terzo turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo turno preliminare è diviso in due differenti "percorsi": uno per le squadre campioni, uno per le squadre cosiddette "piazzate". Le perdenti di questo turno si sono qualificate per il turno preliminare di Europa League. Le squadre "non testa di serie" qualificate dal secondo turno preliminare hanno acquisito nell'urna il posto di testa di serie della squadra battuta.

Campioni[modifica | modifica wikitesto]

20 squadre: 3 squadre campioni dei paesi dal 14º al 16º posto, 17 qualificate dal secondo turno preliminare.

Teste di serie
Non teste di serie

Piazzati[modifica | modifica wikitesto]

10 squadre: 9 seconde classificate dei paesi dal 7º al 15º posto, 1 terza classificata del paese al 6º posto

Teste di serie
Non teste di serie

Partite[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Campioni
Basilea Svizzera 4 - 3 Israele Maccabi Tel Aviv 1 - 0 3 - 3
Dinamo Tbilisi Georgia 1 - 3 Romania Steaua Bucarest 0 - 2 1 - 1
Şaxter Kazakistan 5 - 3 Albania Skënderbeu Korçë 3 - 0 2 - 3
Austria Vienna Austria 1 - 0 Islanda FH Hafnarfjörður 1 - 0 0 - 0
Kalju Nõmme Estonia 2 - 10 Rep. Ceca Viktoria Plzeň 0 - 4 2 - 6
Dinamo Zagabria Croazia 4 - 0 Moldavia Sheriff Tiraspol 1 - 0 3 - 0
Ludogorec Bulgaria 3 - 1 Serbia Partizan 2 - 1 1 - 0
APOEL Cipro 1 - 1 (gfc) Slovenia Maribor 1 - 1 0 - 0
Molde Norvegia 1 - 1 Polonia Legia Varsavia 1 - 1 0 - 0
Celtic Scozia 1 - 0 Svezia Elfsborg 1 - 0 0 - 0
Piazzati
Lione Francia 2 - 0 Svizzera Grasshopper 1 - 0 1 - 0
Nordsjælland Danimarca 0 - 6 Russia Zenit 0 - 1 0 - 5
PAOK Grecia 1 - 3(*) Ucraina Metalist 0 - 2 1 - 1
PSV Paesi Bassi 5 - 0 Belgio Zulte Waregem 2 - 0 3 - 0
Red Bull Salisburgo Austria 2 - 4 Turchia Fenerbahçe 1 - 1 1 - 3

(*) il Metalist Kharkiv è stato squalificato dalla UEFA dai play-off di Champions League, di conseguenza la UEFA ha stabilito che il PAOK, perdente nel terzo turno preliminare contro il Metalist, è qualificato ai play-off mentre il Maccabi Tel Aviv, avversario del PAOK nei playoff di Europa League, è qualificato direttamente alla fase a gironi della competizione[3]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Il turno di play-off è anch'esso diviso in due percorsi: uno per le squadre Campioni, uno per le squadre Piazzate. Le squadre perdenti questo turno saranno ammesse alla fase a gironi dell'UEFA Europa League.

Campioni[modifica | modifica wikitesto]

10 squadre: le dieci qualificate dal terzo turno preliminare.

Teste di serie
Non teste di serie

Piazzate[modifica | modifica wikitesto]

10 squadre: 2 terze classificate dei paesi dal 4º al 5º posto, 3 quarte classificate dei paesi dal 1º al 3º posto, 5 squadre qualificate dal terzo turno preliminare del percorso "Piazzate".

Teste di serie
Non teste di serie

Partite[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Campioni
Dinamo Zagabria Croazia 3 - 4 Austria Austria Vienna 0 - 2 3 - 2
Ludogorets Bulgaria 2 - 6 Svizzera Basilea 2 - 4 0 - 2
Viktoria Plzeň Rep. Ceca 4 - 1 Slovenia Maribor 3 - 1 1 - 0
Şaxter Kazakistan 2 - 3 Scozia Celtic 2 - 0 0 - 3
Steaua Bucarest Romania 3 - 3 (gfc) Polonia Legia Varsavia 1 - 1 2 - 2
Piazzate
Lione Francia 0 - 4 Spagna Real Sociedad 0 - 2 0 - 2
Schalke 04 Germania 4 - 3 Grecia PAOK 1 - 1 3 - 2
Paços de Ferreira Portogallo 3 - 8 Russia Zenit 1 - 4 2 - 4
PSV Paesi Bassi 1 - 4 Italia Milan 1 - 1 0 - 3
Fenerbahçe Turchia 0 - 5 Inghilterra Arsenal 0 - 3 0 - 2

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2013-2014 (fase a gironi).

Sono 32 le squadre qualificate alla fase a gironi, 13 campioni dei paesi dal 1º al 13º posto, 6 seconde classificate dei paesi dal 1º al 6º posto, 3 terze classificate dei paesi dal 1º al 3º posto, 10 qualificate dal turno di play-off (5 Campioni e 5 Piazzate).

Le 32 squadre qualificate sono suddivise in quattro fasce in base al ranking UEFA 2013.

Gruppo 1ª fascia 2ª fascia 3ª fascia 4ª fascia
A Inghilterra Manchester United Ucraina Šachtar Germania Bayer Leverkusen Spagna Real Sociedad
B Spagna Real Madrid Italia Juventus Turchia Galatasaray Danimarca Copenaghen
C Portogallo Benfica Francia Paris SG Grecia Olympiakos Belgio Anderlecht
D Germania Bayern Monaco Russia CSKA Mosca Inghilterra Manchester City Rep. Ceca Viktoria Plzeň
E Inghilterra Chelsea Germania Schalke 04 Svizzera Basilea Romania Steaua Bucarest
F Inghilterra Arsenal Francia O. Marsiglia Germania Borussia Dortmund Italia Napoli
G Portogallo Porto Spagna Atlético Madrid Russia Zenit S. Pietroburgo Austria Austria Vienna
H Spagna Barcellona Italia Milan Paesi Bassi Ajax Scozia Celtic

Il sorteggio, che si è svolto il 29 agosto 2013 al Grimaldi Forum di Monte Carlo, prevedeva che le squadre fossero suddivise in quattro fasce in base al ranking UEFA 2013, con la squadra detentrice del trofeo automaticamente inserita nell'Urna 1. Gli 8 gironi da 4 squadre sono formati da una testa di serie più altre tre squadre, ciascuna appartenente a una fascia diversa; squadre della stessa nazione non potevano essere sorteggiate nello stesso gruppo; in quanto possibile, squadre della stessa nazione, non potevano essere sorteggiate in gruppi nei quali la partita verrà disputata lo stesso giorno.

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Inghilterra Manchester United 14 6 4 2 0 12 3 +9
Germania Bayer Leverkusen 10 6 3 1 2 9 10 -1
Ucraina Šachtar 8 6 2 2 2 7 6 +1
Spagna Real Sociedad 1 6 0 1 5 1 10 -9
1ª giornata
Manchester United 4-2 Bayer Leverkusen
Real Sociedad 0-2 Šachtar
2ª giornata
Bayer Leverkusen 2-1 Real Sociedad
Šachtar 1-1 Manchester United
3ª giornata
Bayer Leverkusen 4-0 Šachtar
Manchester United 1-0 Real Sociedad
4ª giornata
Real Sociedad 0-0 Manchester United
Šachtar 0-0 Bayer Leverkusen
5ª giornata
Bayer Leverkusen 0-5 Manchester United
Šachtar 4-0 Real Sociedad
6ª giornata
Manchester United 1-0 Šachtar
Real Sociedad 0-1 Bayer Leverkusen

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Spagna Real Madrid 16 6 5 1 0 20 5 +15
Turchia Galatasaray 7 6 2 1 3 8 14 -6
Italia Juventus 6 6 1 3 2 9 9 0
Danimarca Copenaghen 4 6 1 1 4 4 13 -9
1ª giornata
Copenaghen 1-1 Juventus
Galatasaray 1-6 Real Madrid
2ª giornata
Juventus 2-2 Galatasaray
Real Madrid 4-0 Copenaghen
3ª giornata
Galatasaray 3-1 Copenaghen
Real Madrid 2-1 Juventus
4ª giornata
Copenaghen 1-0 Galatasaray
Juventus 2-2 Real Madrid
5ª giornata
Juventus 3-1 Copenaghen
Real Madrid 4-1 Galatasaray
6ª giornata
Copenaghen 0-2 Real Madrid
Galatasaray 1-0 Juventus

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS2 DR
Francia Paris SG 13 6 4 1 1 16 5 +11
Grecia Olympiakos 10 6 3 1 2 10 8 +2
Portogallo Benfica 10 6 3 1 2 8 8 0
Belgio Anderlecht 1 6 0 1 5 4 17 -13
1ª giornata
Benfica 2-0 Anderlecht
Olympiakos 1-4 Paris SG
2ª giornata
Anderlecht 0-3 Olympiakos
Paris SG 3-0 Benfica
3ª giornata
Benfica 1-1 Olympiakos
Anderlecht 0-5 Paris SG
4ª giornata
Olympiakos 1-0 Benfica
Paris SG 1-1 Anderlecht
5ª giornata
Anderlecht 2-3 Benfica
Paris SG 2-1 Olympiakos
6ª giornata
Benfica 2-1 Paris SG
Olympiakos 3-1 Anderlecht

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Germania Bayern Monaco 15 6 5 0 1 17 5 +12
Inghilterra Manchester City 15 6 5 0 1 18 10 +8
Rep. Ceca Viktoria Plzeň 3 6 1 0 5 6 17 -11
Russia CSKA Mosca 3 6 1 0 5 8 17 -9
1ª giornata
Bayern Monaco 3-0 CSKA Mosca
Viktoria Plzeň 0-3 Manchester City
2ª giornata
CSKA Mosca 3-2 Viktoria Plzeň
Manchester City 1-3 Bayern Monaco
3ª giornata
Bayern Monaco 5-0 Viktoria Plzeň
CSKA Mosca 1-2 Manchester City
4ª giornata
Manchester City 5-2 CSKA Mosca
Viktoria Plzeň 0-1 Bayern Monaco
5ª giornata
CSKA Mosca 1-3 Bayern Monaco
Manchester City 4-2 Viktoria Plzeň
6ª giornata
Bayern Monaco 2-3 Manchester City
Viktoria Plzeň 2-1 CSKA Mosca

Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Inghilterra Chelsea 12 6 4 0 2 12 3 +9
Germania Schalke 04 10 6 3 1 2 6 6 0
Svizzera Basilea 8 6 2 2 2 5 6 -1
Romania Steaua Bucarest 3 6 0 3 3 2 10 -8
1ª giornata
Chelsea 1-2 Basilea
Schalke 04 3-0 Steaua Bucarest
2ª giornata
Basilea 0-1 Schalke 04
Steaua Bucarest 0-4 Chelsea
3ª giornata
Schalke 04 0-3 Chelsea
Steaua Bucarest 1-1 Basilea
4ª giornata
Basilea 1-1 Steaua Bucarest
Chelsea 3-0 Schalke 04
5ª giornata
Basilea 1-0 Chelsea
Steaua Bucarest 0-0 Schalke 04
6ª giornata
Chelsea 1-0 Steaua Bucarest
Schalke 04 2-0 Basilea

Gruppo F[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Germania Borussia Dortmund 12 6 4 0 2 11 6 +5
Inghilterra Arsenal 12 6 4 0 2 8 5 +3
Italia Napoli 12 6 4 0 2 10 9 +1
Francia O. Marsiglia 0 6 0 0 6 5 14 -9
1ª giornata
O. Marsiglia 1-2 Arsenal
Napoli 2-1 Borussia Dortmund
2ª giornata
Arsenal 2-0 Napoli
Borussia Dortmund 3-0 O. Marsiglia
3ª giornata
Arsenal 1-2 Borussia Dortmund
O. Marsiglia 1-2 Napoli
4ª giornata
Borussia Dortmund 0-1 Arsenal
Napoli 3-2 O. Marsiglia
5ª giornata
Arsenal 2-0 O. Marsiglia
Borussia Dortmund 3-1 Napoli
6ª giornata
O. Marsiglia 1-2 Borussia Dortmund
Napoli 2-0 Arsenal

Gruppo G[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Spagna Atlético Madrid 16 6 5 1 0 15 3 +12
Russia Zenit S. Pietroburgo 6 6 1 3 2 5 9 -4
Portogallo Porto 5 6 1 2 3 4 7 -3
Austria Austria Vienna 5 6 1 2 3 5 10 -5
1ª giornata
Atlético Madrid 3-1 Zenit S. Pietroburgo
Austria Vienna 0-1 Porto
2ª giornata
Porto 1-2 Atlético Madrid
Zenit S. Pietroburgo 0-0 Austria Vienna
3ª giornata
Austria Vienna 0-3 Atlético Madrid
Porto 0-1 Zenit S. Pietroburgo
4ª giornata
Atlético Madrid 4-0 Austria Vienna
Zenit S. Pietroburgo 1-1 Porto
5ª giornata
Porto 1-1 Austria Vienna
Zenit S. Pietroburgo 1-1 Atlético Madrid
6ª giornata
Atlético Madrid 2-0 Porto
Austria Vienna 4-1 Zenit S. Pietroburgo

Gruppo H[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Spagna Barcellona 13 6 4 1 1 16 5 +11
Italia Milan 9 6 2 3 1 8 5 +3
Paesi Bassi Ajax 8 6 2 2 2 5 8 -3
Scozia Celtic 3 6 1 0 5 3 14 -11
1ª giornata
Barcellona 4-0 Ajax
Milan 2-0 Celtic
2ª giornata
Ajax 1-1 Milan
Celtic 0-1 Barcellona
3ª giornata
Celtic 2-1 Ajax
Milan 1-1 Barcellona
4ª giornata
Ajax 1-0 Celtic
Barcellona 3-1 Milan
5ª giornata
Ajax 2-1 Barcellona
Celtic 0-3 Milan
6ª giornata
Barcellona 6-1 Celtic
Milan 0-0 Ajax

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2013-2014 (fase a eliminazione diretta).

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                                         
 Germania Schalke 04 1 1 2  
 Spagna Real Madrid 6 3 9  
   Spagna Real Madrid 3 0 3  
   Germania Borussia Dortmund 0 2 2  
 Russia Zenit S. Pietroburgo 2 2 4
 Germania Borussia Dortmund 4 1 5  
   Spagna Real Madrid 1 4 5  
   Germania Bayern Monaco 0 0 0  
 Grecia Olympiakos 2 0 2  
 Inghilterra Manchester United 0 3 3  
   Inghilterra Manchester United 1 1 2
   Germania Bayern Monaco 1 3 4  
 Inghilterra Arsenal 0 1 1
 Germania Bayern Monaco 2 1 3  
   Spagna Real Madrid (dts) 4
   Spagna Atlético Madrid 1
 Inghilterra Manchester City 0 1 1  
 Spagna Barcellona 2 2 4  
   Spagna Barcellona 1 0 1
   Spagna Atlético Madrid 1 1 2  
 Italia Milan 0 1 1
 Spagna Atlético Madrid 1 4 5  
   Spagna Atlético Madrid 0 3 3
   Inghilterra Chelsea 0 1 1  
 Germania Bayer Leverkusen 0 1 1  
 Francia Paris SG 4 2 6  
   Francia Paris SG 3 0 3
   Inghilterra Chelsea (gfc) 1 2 3  
 Turchia Galatasaray 1 0 1
 Inghilterra Chelsea 1 2 3  

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio degli ottavi di finale si è svolto il 16 dicembre 2013 a Nyon presso la sede ufficiale dell'UEFA.[8] In fase di sorteggio sono state tenute presenti le seguenti regole:

  • Ogni squadra arrivata prima nel proprio gruppo gioca contro una squadra arrivata seconda e viceversa.
  • Squadre della stessa nazione o provenienti dallo stesso gruppo non possono affrontarsi.

Sono state sorteggiate per prime le non teste di serie, che hanno giocato la gara di andata in casa.

Gruppo Testa di serie Non testa di serie
A Inghilterra Manchester United Germania Bayer Leverkusen
B Spagna Real Madrid Turchia Galatasaray
C Francia Paris SG Grecia Olympiakos
D Germania Bayern Monaco Inghilterra Manchester City
E Inghilterra Chelsea Germania Schalke 04
F Germania Borussia Dortmund Inghilterra Arsenal
G Spagna Atlético Madrid Russia Zenit S. Pietroburgo
H Spagna Barcellona Italia Milan
Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Manchester City Inghilterra 1 - 4 Spagna Barcellona 0 - 2 1 - 2
Olympiakos Grecia 2 - 3 Inghilterra Manchester United 2 - 0 0 - 3
Milan Italia 1 - 5 Spagna Atlético Madrid 0 - 1 1 - 4
Galatasaray Turchia 1 - 3 Inghilterra Chelsea 1 - 1 0 - 2
Schalke 04 Germania 2 - 9 Spagna Real Madrid 1 - 6 1 - 3
Zenit Russia 4 - 5 Germania Borussia Dortmund 2 - 4 2 - 1
Bayer Leverkusen Germania 1 - 6 Francia Paris SG 0 - 4 1 - 2
Arsenal Inghilterra 1 - 3 Germania Bayern Monaco 0 - 2 1 - 1

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio, senza limitazioni negli accoppiamenti, dei quarti di finale si è svolto il 21 marzo 2014 a Nyon presso la sede ufficiale dell'UEFA.

Squadre
Spagna Barcellona
Germania Bayern Monaco
Inghilterra Chelsea
Spagna Real Madrid
Inghilterra Manchester United
Spagna Atlético Madrid
Francia Paris SG
Germania Borussia Dortmund
Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Barcellona Spagna 1 - 2 Spagna Atlético Madrid 1 - 1 0 - 1
Real Madrid Spagna 3 - 2 Germania Borussia Dortmund 3 - 0 0 - 2
Paris SG Francia 3 - 3 (gfc) Inghilterra Chelsea 3 - 1 0 - 2
Manchester United Inghilterra 2 - 4 Germania Bayern Monaco 1 - 1 1 - 3

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio delle semifinali si è svolto l'11 aprile 2014 a Nyon presso la sede ufficiale dell'UEFA.

Squadre
Spagna Atlético Madrid
Germania Bayern Monaco
Inghilterra Chelsea
Spagna Real Madrid
Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Real Madrid Spagna 5 - 0 Germania Bayern Monaco 1 - 0 4 - 0
Atlético Madrid Spagna 3 - 1 Inghilterra Chelsea 0 - 0 3 - 1

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Lisbona
24 maggio 2014, ore 20:45 UTC+2
Real Madrid 4 – 1
(d.t.s.)
referto
Atlético Madrid Estádio da Luz (60 976[9] spett.)
Arbitro Paesi Bassi Björn Kuipers

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Real Madrid
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Atlético Madrid
P 1 Spagna Iker Casillas (c)
TD 15 Spagna Daniel Carvajal
DC 4 Spagna Sergio Ramos Ammonizione al 27’ 27’
DC 2 Francia Raphaël Varane Ammonizione al 120+3’ 120+3’
TS 5 Portogallo Fábio Coentrão Uscita al 59’ 59’
CC 19 Croazia Luka Modrić
CC 6 Germania Sami Khedira Ammonizione al 45+1’ 45+1’ Uscita al 59’ 59’
CC 22 Argentina Ángel Di María
AD 11 Galles Gareth Bale
AC 9 Francia Karim Benzema Uscita al 79’ 79’
AS 7 Portogallo Cristiano Ronaldo Ammonizione al 120+1’ 120+1’
Panchina:
P 25 Spagna Diego López
D 3 Portogallo Pepe
D 12 Brasile Marcelo Ammonizione al 118’ 118’ Ingresso al 59’ 59’
D 17 Spagna Álvaro Arbeloa
C 23 Spagna Isco Ingresso al 59’ 59’
C 24 Spagna Asier Illarramendi
A 21 Spagna Álvaro Morata Ingresso al 79’ 79’
Allenatore:
Italia Carlo Ancelotti
Real Madrid vs Atlético Madrid 2014-05-24.svg
P 13 Belgio Thibaut Courtois
TD 20 Spagna Juanfran Ammonizione al 74’ 74’
DC 23 Brasile Miranda Ammonizione al 53’ 53’
DC 2 Uruguay Diego Godín Ammonizione al 120’ 120’
TS 3 Brasile Filipe Luís Uscita al 83’ 83’
CLD 8 Spagna Raúl García Ammonizione al 27’ 27’ Uscita al 66’ 66’
CC 5 Portogallo Tiago
CC 14 Spagna Gabi (c) Ammonizione al 100’ 100’
CLS 6 Spagna Koke Ammonizione al 86’ 86’
ATT 19 Spagna Diego Costa Uscita al 9’ 9’
ATT 9 Spagna David Villa Ammonizione al 72’ 72’
Panchina:
P 1 Spagna Daniel Aranzubia
D 12 Belgio Toby Alderweireld Ingresso al 83’ 83’
C 4 Spagna Mario Suárez
C 11 Uruguay Cristian Rodríguez
C 24 Argentina José Ernesto Sosa Ingresso al 66’ 66’
C 26 Brasile Diego
A 7 Spagna Adrián López Ingresso al 9’ 9’
Allenatore:
Argentina Diego Simeone Red card.svg 120+3’

Uomo partita: Spagna Sergio Ramos

La partita vede il Real Madrid imporre un ottimo gioco ma l'Atlético, nonostante l'abbandono del campo da parte del proprio attaccante Diego Costa dopo soli 9' a causa di un infortunio muscolare, riesce a passare per primo in vantaggio al 36' grazie ad un colpo di testa di Diego Godín, il quale, trovandosi in mischia all'interno dell'area del Real sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Gabi, riesce a mettere il pallone in rete approfittando dell'uscita a vuoto di Iker Casillas. Nel secondo tempo l'Atlético si chiude in difesa mentre il Real prova il tutto per tutto, andando molte volte vicino al pareggio senza, però, mai concretizzare le proprie azioni offensive. Il Real riesce ad agguantare il disperato pareggio solamente al 93', grazie al calcio d'angolo di Luka Modrić che viene ribadito in rete dal colpo di testa di Sergio Ramos, portando il match ai tempi supplementari. Al 110' le sorti della partita si rovesciano con il Real che passa in vantaggio grazie al colpo di testa di Gareth Bale, abile nell'insaccare in rete una respinta di Thibaut Courtois, avvenuta in seguito ad una fantastica azione di Ángel Di Maria. Dopo il 2-1, l'Atlético subisce il contraccolpo e crolla sia fisicamente che psicologicamente, prendendo altri due gol, quello del 3-1 ad opera di Marcelo al 118' e quello di Cristiano Ronaldo al 120' su rigore che fissa il risultato sul definitivo 4-1, permettendo al Real Madrid di alzare la Décima.

Statistiche[10][modifica | modifica wikitesto]

Sono escluse le gare dei turni preliminari.

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Minuti giocati Giocatore Squadra
17 993' Portogallo Cristiano Ronaldo Spagna Real Madrid
10 670' Svezia Zlatan Ibrahimović Francia Paris Saint-Germain
8 580' Spagna Diego Costa Spagna Atlético Madrid
8 630' Argentina Lionel Messi Spagna Barcellona
6 429' Argentina Sergio Agüero Inghilterra Manchester City
6 809' Polonia Robert Lewandowski Germania Borussia Dortmund
6 873' Galles Gareth Bale Spagna Real Madrid
5 326' Spagna Álvaro Negredo Inghilterra Manchester City
5 533' Cile Arturo Vidal Italia Juventus
5 708' Germania Thomas Müller Germania Bayern Monaco
5 769' Germania Marco Reus Germania Borussia Dortmund
5 913' Francia Karim Benzema Spagna Real Madrid
4 406' Argentina Gonzalo Higuaín Italia Napoli
4 414' Paesi Bassi Robin van Persie Inghilterra Manchester United
4 418' Spagna Fernando Torres Inghilterra Chelsea
4 637' Turchia Arda Turan Spagna Atlético Madrid
4 686' Uruguay Edinson Cavani Francia Paris Saint-Germain
4 715' Brasile Hulk Russia Zenit
4 775' Brasile Neymar Spagna Barcellona
4 852' Spagna Raúl García Spagna Atlético Madrid
4 877' Paesi Bassi Arjen Robben Germania Bayern Monaco

Squadra della stagione[11][modifica | modifica wikitesto]

Ruolo Naz. Giocatore Squadra
P
Belgio
Thibaut Courtois
Spagna Atlético Madrid
P
Germania
Manuel Neuer
Germania Bayern Monaco
D
Uruguay
Diego Godín
Spagna Atlético Madrid
D
Germania
Philipp Lahm
Germania Bayern Monaco
D
Spagna
Daniel Carvajal
Spagna Real Madrid
D
Portogallo
Pepe
Spagna Real Madrid
D
Spagna
Sergio Ramos
Spagna Real Madrid
C
Spagna
Gabi
Spagna Atlético Madrid
C
Spagna
Andrés Iniesta
Spagna Barcellona
C
Germania
Toni Kroos
Germania Bayern Monaco
C
Argentina
Ángel Di María
Spagna Real Madrid
C
Croazia
Luka Modrić
Spagna Real Madrid
C
Spagna
Xabi Alonso
Spagna Real Madrid
A
Germania
Marco Reus
Germania Borussia Dortmund
A
Spagna
Diego Costa
Spagna Atlético Madrid
A
Paesi Bassi
Arjen Robben
Germania Bayern Monaco
A
Svezia
Zlatan Ibrahimović
Francia Paris SG
A
Portogallo
Cristiano Ronaldo
Spagna Real Madrid

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Il Napoli diventa la prima squadra nella storia della UEFA Champions League a terminare la fase a gironi al terzo posto con 12 punti, gli stessi di Borussia Dortmund e Arsenal, a causa della differenza reti sfavorevole negli scontri diretti con queste ultime.[12]

Il Marsiglia diventa la prima squadra francese a terminare il proprio girone a 0 punti.[13]

Lo Zenit diventa la prima squadra, da quando la vittoria vale 3 punti, ad arrivare al secondo posto e a qualificarsi per gli ottavi di finale con soli 6 punti.[14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ UEFA Country Ranking 2012, xs4all.nl. URL consultato il 26 marzo 2015.
  2. ^ (EN) Regulations of the UEFA Champions League 2012-15 Cycle - 2013/14 season (PDF), uefa.com. URL consultato il 12 marzo 2014.
  3. ^ a b (EN) Metalist disqualified from UEFA competitions, uefa.com, 14 agosto 2013. URL consultato il 12 marzo 2014.
  4. ^ In attesa di giudizio del TAS al momento di disputare i play-off, viene in seguito squalificato dalle competizioni UEFA dopo aver già disputato e perso i play-off, viene escluso anche dall'Europa League.
  5. ^ Decisioni su Beşiktaş, Fenerbahçe, Steaua, uefa.com, 25 giugno 2013. URL consultato il 12 marzo 2014.
  6. ^ La UEFA accoglie i verdetti TAS, uefa.com, 28 agosto 2013. URL consultato il 12 marzo 2014.
  7. ^ Ripescato in seguito alla squalifica del Metalist Kharkiv.
  8. ^ Il Milan pesca l'Atlético, il Chelsea contro Drogba, uefa.com, 16 dicembre 2013. URL consultato il 12 marzo 2014.
  9. ^ Real Madrid CF 4-1 Club Atletico de Madrid (PDF), uefa.com, 24 maggio 2014. URL consultato il 26 marzo 2015.
  10. ^ Statistiche giocatori, uefa.com. URL consultato il 30 aprile 2014.
  11. ^ UEFA Champions League squad of the season, UEFA, 2 giugno 2014. URL consultato l'11 giugno 2015.
  12. ^ La delusione del Napoli, fuori dalla Champions con 12 punti. Ecco perché qualcosa non torna, ilsole24ore.com, 12 dicembre 2013. URL consultato il 12 marzo 2014.
  13. ^ Dalla Francia: "Il Marsiglia non vuole finire a 0 per due motivi", areanapoli.it, 11 dicembre 2013. URL consultato il 12 marzo 2014.
  14. ^ Zenit da record: passa con soli 6 punti, mondopallone.it, 11 dicembre 2013. URL consultato il 12 marzo 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio