Kōstas Manōlas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kōstas Manōlas
CSKA-Roma (4).jpg
Manōlas nel 2014
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 189 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Sharjah
Carriera
Giovanili
2003-2007600px vertical HEX-00529F White.svg Pannaxiakos
2007-2009Thrasyvoulos
Squadre di club1
2008-2009Thrasyvoulos5 (0)
2009-2012AEK Atene66 (3)
2012-2014Olympiakos49 (4)
2014-2019Roma156 (6)
2019-2022Napoli60 (4)
2022Olympiakos14 (0)
2022-Sharjah0 (0)
Nazionale
2009-2011Grecia Grecia U-215 (0)
2013-2019Grecia Grecia42 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 28 aprile 2022

Kōnstantinos Manōlas, detto Kōstas (in greco: Κωνσταντίνος "Κώστας" Μανωλάς; Nasso, 14 giugno 1991), è un calciatore greco, difensore dello Sharjah.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È il nipote (figlio del fratello) dell'ex calciatore Stelios Manōlas.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Difensore centrale tra i più veloci del suo ruolo,[2] abile a giocare d'anticipo sugli attaccanti[2] e nei colpi di testa, con i quali può farsi valere anche in fase offensiva sui calci piazzati.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Thrasyvoulos Fylis, Manōlas fu visionato proprio dallo zio Stelios (direttore tecnico dell'AEK) che, viste le qualità, lo indicò alla dirigenza: il contratto, il primo da professionista per il giovane difensore, fu siglato il 16 giugno 2009 con scadenza nel 2012[3]. Il 28 febbraio 2009 fece il suo esordio in casa dell'Aris Salonicco, gara vinta dai padroni di casa per 2 a 1. Nel corso della stagione totalizzò 5 presenze, tutte in campionato.

AEK Atene[modifica | modifica wikitesto]

Manolas ai tempi dell'AEK Atene nel 2011

Trasferitosi all'AEK ha esordito contro l'AO Kavala il 13 marzo 2010, nella vittoria per 3-0.[4] Ha segnato il suo primo gol da professionista contro i rivali dell'Olympiacos F.C. il 19 maggio 2010 al sesto minuto del primo tempo[5]. Pochi minuti prima aveva subito un infortunio al volto causato da uno scontro di gioco con Konstantinos Mitroglou: uscito dal campo in pessime condizioni al diciassettesimo minuto, ha rifiutato di essere portato all'ospedale prima della fine della partita[5]. Il giorno seguente ha subìto un intervento chirurgico al volto durato tre ore, conclusosi con successo, nel quale gli sono state impiantate delle placche metalliche[6]. Conclude la sua esperienza con l'Aek, totalizzando 84 presenze e 6 reti (comprese le due in Europa League).

Olympiakos[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 luglio 2012 Manōlas diventa a titolo definitivo un giocatore dell'Olympiakos. Dopo due stagioni da titolare fisso con anche ottime prestazioni in UEFA Champions League, e dopo essersi messo in mostra con la propria selezione al Campionato mondiale di calcio 2014 in Brasile, viene ceduto nella sessione di mercato successiva alla manifestazione sportiva, dopo 74 presenze complessive e 6 gol (due dei quali in Champions League 2013-2014).

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 agosto 2014 viene ufficializzato il suo acquisto da parte della Roma. Il calciatore firma un contratto di cinque anni e sceglie di indossare la maglia numero 44.[7] Il 30 agosto fa il suo esordio ufficiale contro la Fiorentina, partita terminata con il successo dei giallorossi per 2-0.[8] Ben presto diventa titolare inamovibile nella squadra di Rudi Garcia, anche grazie alle sue prestazioni positive.[9] Conclude la stagione totalizzando 41 presenze.

L'annata seguente il debutto stagionale avviene il 22 agosto 2015 durante la gara contro l'Hellas Verona, partita terminata 1-1. Il 26 settembre, segna la sua prima rete stagionale contro il Carpi, nonché la sua prima rete in assoluto con la maglia della Roma, gara vinta dai giallorossi per 5-1.[10] Conclude la seconda stagione con 45 presenze e 2 gol.

Nella terza stagione alla Roma contribuisce alla vittoria casalinga contro l'Inter andando a decidere la partita 2-1 con un colpo di testa su cross da calcio di punizione di Alessandro Florenzi propiziando l'autogol di Mauro Icardi.[11][12] Ottiene quindi 45 presenze complessive.

Nella quarta stagione trova il gol in Champions League, il primo con la Roma nelle coppe, nella trasferta vittoriosa per 2-1 contro il Qarabağ.[13] Torna inoltre al gol in Serie A dopo più di 1 anno, siglando una rete nella vittoria dei giallorossi per 4-2 contro la Fiorentina valida per la dodicesima giornata. Il 2 dicembre 2017 rinnova il proprio contratto con il club giallorosso fino al 30 giugno 2022.[14] Il 9 marzo 2018 in occasione della vittoria casalinga (3-0) contro il Torino va a segno, dedicando il gol all'ex compagno Davide Astori, scomparso pochi giorni prima.[15] Il 10 aprile, nel match di ritorno dei quarti di finale di Champions League, segna la rete del 3 a 0 definitivo all'Olimpico contro il Barcellona, ribaltando così la sconfitta subita al Camp Nou (4-1) – partita dove tra l'altro il difensore greco aveva segnato un autogol – e contribuendo alla conquista della semifinale continentale per la prima volta dal 1984.[16] Il 6 marzo 2019, Manolas timbra la sua duecentesima presenza in maglia giallorossa, in occasione della gara persa 3-1 contro il Porto.[17]

Napoli[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 giugno 2019 viene ufficializzato il suo passaggio a titolo definitivo al Napoli per 36 milioni di euro.[18] Con la società azzurra firma anche un contratto quinquennale.[19] Disputa la prima gara con la formazione partenopea nel campionato italiano il 24 agosto nel vittorioso match per 3-4 contro la Fiorentina in trasferta.[20][21] Sette giorni dopo realizza anche il suo primo gol, iniziando la rimonta in casa della Juventus, nella partita poi persa dai partenopei per 4-3.[22][23] Il 17 settembre disputa con il club azzurro la prima presenza in Champions League contro il Liverpool, match vinto 2-0 ai danni della squadra inglese. Il 17 giugno 2020, vince la Coppa Italia contro la Juventus, pur non giocando da titolare per problemi fisici.[24]

Milita al Napoli per un altro anno e mezzo, senza brillare, anche a causa di problemi fisici,[25] e perdendo il posto da titolare nella stagione 2021-2022 in favore di Amir Rrahmani.[26]

Ritorno all'Olympiakos[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 dicembre 2021 la società partenopea comunica di aver raggiunto l'accordo per la cessione del giocatore all'Olympiakos a partire dal 30 dicembre.[27][28] Completato il trasferimento, torna a vestire ufficialmente la maglia del club greco il 5 gennaio 2022, disputando i minuti finali del match esterno di campionato contro l'Apollōn Smyrnīs (0-0).[29]

Il trasferimento allo Sharjah[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 settembre 2022 si trasferisce a titolo definitivo alla squadra degli Emirati Arabi Uniti dello Sharjah con annuncio successivo della società il 24 settembre.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2009 al 2011 ha giocato per la nazionale greca Under-21, con cui ha ottenuto 5 presenze.

Inserito nella lista provvisoria dei convocati per il Campionato mondiale di calcio 2010 in Sudafrica,[30] non viene incluso nei 23 finali. Dal 2013 è nel giro della nazionale maggiore della Grecia. Convocato per la fase finale del mondiale del 2014,[31] il 14 giugno 2014 fa il suo debutto contro la Colombia, nella gara persa per 3-0.[32] Disputa un buon mondiale,[33] raccogliendo 4 presenze da titolare. Il 9 giugno 2017 viene alle mani con il compagno di squadra alla Roma Edin Džeko durante una partita di qualificazione al campionato del mondo 2018 tra Grecia e Bosnia ed Erzegovina[34]. Segna il primo gol in nazionale l'11 settembre 2018, nella partita di UEFA Nations League 2018-2019 persa per 2-1 in trasferta contro l'Ungheria.[35]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1º marzo 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppa nazionale Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Grecia Thrasyvoulos AE 5 0 CG 0 0 - - - - - - 5 0
2009-2010 Grecia AEK Atene SL 5+5[36] 0+1[36] CG 0 0 - - - - - - 10 1
2010-2011 SL 22+5[36] 1 CG 3 1 UEL 6[37] 1 - - - 36 3
2011-2012 SL 24+5[36] 1 CG 2 0 UEL 7[37] 1 - - - 38 2
Totale AEK Atene 66 3 5 1 13 2 - - 84 6
2012-2013 Grecia Olympiakos SL 24 1 CG 6 0 UCL+UEL 6+1 0 - - - 37 1
2013-2014 SL 25 3 CG 5 0 UCL 7 2 - - - 37 5
2014-2015 Italia Roma A 30 0 CI 1 0 UCL+UEL 6+4 0 - - - 41 0
2015-2016 A 37 2 CI 0 0 UCL 8 0 - - - 45 2
2016-2017 A 33 0 CI 3 0 UCL+UEL 2[38]+7 0 - - - 45 0
2017-2018 A 29 2 CI 0 0 UCL 11 2 - - - 40 4
2018-2019 A 27 1 CI 1 0 UCL 7 1 - - - 35 2
Totale Roma 156 5 5 0 45 3 - - 206 8
2019-2020 Italia Napoli A 26 4 CI 3 0 UCL 6 0 - - - 35 4
2020-2021 A 30 0 CI 2 0 UEL 0 0 SI 1 0 33 0
2021-gen. 2022 A 4 0 CI 0 0 UEL 3 0 - - - 7 0
Totale Napoli 60 4 5 0 9 0 1 0 75 4
gen-giu. 2022 Grecia Olympiakos SL 10 0 CG 1 0 UEL 2 0 - - - 13 0
Totale Olympiakos 59 4 12 0 16 0 - - 87 6
Totale carriera 346 16 27 1 85 7 1 0 466 24

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Grecia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
6-2-2013 Atene Grecia Grecia 0 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole -
7-6-2013 Vilnius Lituania Lituania 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 -
14-8-2013 Salisburgo Austria Austria 0 – 2 Grecia Grecia Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
11-10-2013 Atene Grecia Grecia 1 – 0 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2014 -
19-11-2013 Bucarest Romania Romania 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 80’ 80’
5-3-2014 Atene Grecia Grecia 0 – 2 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole -
31-5-2014 Oeiras Portogallo Portogallo 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 71’ 71’
3-6-2014 Chester Nigeria Nigeria 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole -
6-6-2014 Harrison Grecia Grecia 2 – 1 Bolivia Bolivia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
14-6-2014 Belo Horizonte Colombia Colombia 3 – 0 Grecia Grecia Mondiali 2014 - 1º turno -
19-6-2014 Natal Giappone Giappone 0 – 0 Grecia Grecia Mondiali 2014 - 1º turno -
24-6-2014 Fortaleza Grecia Grecia 2 – 1 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Mondiali 2014 - 1º turno -
29-6-2014 Recife Grecia Grecia 1 – 1 dts
(3 - 5 dtr)
Costa Rica Costa Rica Mondiali 2014 - Ottavi di finale - Ammonizione al 72’ 72’
7-9-2014 Atene Grecia Grecia 0 – 1 Romania Romania Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 25’ 25’
11-10-2014 Helsinki Finlandia Finlandia 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2016 -
14-10-2014 Atene Grecia Grecia 0 – 2 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Euro 2016 -
14-11-2014 Atene Grecia Grecia 0 – 1 Fær Øer Fær Øer Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 88’ 88’
18-11-2014 La Canea Grecia Grecia 0 – 2 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 73’ 73’
29-3-2015 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 0 Grecia Grecia Qual. Euro 2016 -
13-6-2015 Tórshavn Fær Øer Fær Øer 2 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2016 -
7-9-2015 Bucarest Romania Romania 0 – 0 Grecia Grecia Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 89’ 89’
17-11-2015 Istanbul Turchia Turchia 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 79’ 79’
24-3-2016 Atene Grecia Grecia 2 – 1 Montenegro Montenegro Amichevole - Uscita al 66’ 66’
1-9-2016 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 2 Grecia Grecia Amichevole - Ammonizione al 10’ 10’ Uscita al 46’ 46’
6-9-2016 Faro Gibilterra Gibilterra 1 – 4 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2016 Atene Grecia Grecia 2 – 0 Cipro Cipro Qual. Mondiali 2018 -
10-10-2016 Tallinn Estonia Estonia 0 – 2 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 -
25-3-2017 Bruxelles Belgio Belgio 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 -
9-6-2017 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 0 – 0 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 -
31-8-2017 Il Pireo Grecia Grecia 0 – 0 Estonia Estonia Qual. Mondiali 2018 -
3-9-2017 Il Pireo Grecia Grecia 1 – 2 Belgio Belgio Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2017 Nicosia Cipro Cipro 1 – 2 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 - Ammonizione al 90+1’ 90+1’
12-11-2017 Atene Grecia Grecia 0 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
23-3-2018 Atene Grecia Grecia 0 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole -
8-9-2018 Tallinn Estonia Estonia 0 – 1 Grecia Grecia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
11-9-2018 Budapest Ungheria Ungheria 2 – 1 Grecia Grecia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 1 Uscita al 52’ 52’
12-10-2018 Atene Grecia Grecia 1 – 0 Ungheria Ungheria UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
15-10-2018 Helsinki Finlandia Finlandia 2 – 0 Grecia Grecia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ammonizione al 75’ 75’
15-11-2018 Atene Grecia Grecia 1 – 0 Finlandia Finlandia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 28’ 28’
8-6-2019 Atene Grecia Grecia 0 – 3 Italia Italia Qual. Euro 2020 -
5-9-2019 Tampere Finlandia Finlandia 1 – 0 Grecia Grecia Qual. Euro 2020 -
8-9-2019 Amarousio Grecia Grecia 1 – 1 Liechtenstein Liechtenstein Qual. Euro 2020 -
Totale Presenze 42 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

AEK Atene: 2010-2011
Olympiakos: 2012-2013
Olympiakos: 2012-2013, 2013-2014, 2021-2022
Napoli: 2019-2020

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EL) Μανωλάς: «Όπως ο θείος μου» Gazzetta.gr
  2. ^ a b c Stefano Chioffi, Manolas, si muovono il Bayern e l'Arsenal, in Il Corriere dello Sport, 5 luglio 2014. URL consultato il 9 marzo 2017.
  3. ^ (EL) AEK FC signs Manolas, su aekfc.gr. URL consultato il 23 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2009).
  4. ^ (EN) AEK Athen - AO Kavala, su transfermarkt.de. URL consultato il 23 maggio 2010.
  5. ^ a b (EL) We go to the hospital to get out, su aek365.gr, 20 maggio 2010. URL consultato il 23 maggio 2010.
  6. ^ (EL) Plates and screws in Manolas, su sportdog.gr. URL consultato il 23 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2010).
  7. ^ CORPORATE: MANOLAS, su asroma.it, 26 agosto 2014. URL consultato il 26 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2014).
  8. ^ Roma-Fiorentina 2-0, Nainggolan e Gervinho, festa all'Olimpico per la prima, su gazzetta.it, 30 agosto 2014. URL consultato il 30 agosto 2014.
  9. ^ Roma, Manolas come Aldair: stessa media voto dopo tre gare, su gazzetta.it, Gazzetta dello Sport, 23 settembre 2014. URL consultato il 28 novembre 2014.
  10. ^ Roma-Carpi 5-1: Salah, Gervinho e Pjanic creano, ora Garcia respira, su gazzetta.it, 26 settembre 2015. URL consultato il 28 settembre 2015.
  11. ^ Roma-Inter 2-1, Dzeko e Manolas piegano i nerazzurri, su repubblica.it, 2 ottobre 2016. URL consultato il 16 dicembre 2021.
  12. ^ Roma-Inter 2-1: la Lega toglie il gol a Manolas e dà l'autorete a Icardi, su tuttosport.com. URL consultato il 16 dicembre 2021.
  13. ^ Champions, Qarabag-Roma 1-2: Manolas e Dzeko in gol, ma i giallorossi non brillano, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 29 settembre 2017.
  14. ^ Manolas rinnova fino al 2022, su asroma.com. URL consultato l'8 dicembre 2017.
  15. ^ Roma-Torino 3-0, gol di Manolas, De Rossi e Pellegrini, su gazzetta.it. URL consultato il 16 dicembre 2021.
  16. ^ Roma-Barcellona 3-0: Dzeko, De Rossi e Manolas! È semifinale di Champions League, su corrieredellosport.it, 10 aprile 2018. URL consultato l'11 aprile 2018.
  17. ^ Porto-Roma: partita numero 200 in giallorosso per Manolas (VIDEO), su LaRoma24. URL consultato il 15 marzo 2019.
  18. ^ Manolas ceduto a titolo definitivo al Napoli, su asroma.com, AS Roma, 30 giugno 2019.
  19. ^ Manolas Napoli accordo di cinque anni, su corrieredellosport.it.
  20. ^ Fiorentina-Napoli Ancelotti fa esordire Manolas e Di Lorenzo, su azzurrissimo.it.
  21. ^ Fiorentina-Napoli 3-4 Doppio Insigne gli azzurri partono col piede giusto, su repubblica.it.
  22. ^ VIDEO | Juventus 3-2 Napoli: le reti di Manolas e Lozano che riaprono il match dello Stadium, su 90min.com, 31 agosto 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  23. ^ Juve-Napoli da pazzi, decide autogol di Koulibaly, su sport.sky.it. URL consultato il 24 dicembre 2021.
  24. ^ Llorente, vendetta compiuta: "Che gioia battere il Liverpool", su gazzetta.it.
  25. ^ Fantacalcio: Manolas è un flop totale, e a gennaio rischia di andare via, su fantacalcio.it. URL consultato il 17 dicembre 2021.
  26. ^ Napoli, non c'è solo l'attacco: Ospina e Rrahmani danno sicurezza, su gazzetta.it. URL consultato il 17 dicembre 2021.
  27. ^ Raggiunto accordo per la cessione di Manolas, su sscnapoli.it. URL consultato il 16 dicembre 2021.
  28. ^ (EL) Ανακοίνωση της ΠΑΕ Ολυμπιακός, su olympiacos.org. URL consultato il 16 dicembre 2021.
  29. ^ Riepilogo Apollon Smyrnis - Olympiakos: Punteggi & Highlights Calcio - 05/01/2022, su Eurosport. URL consultato il 28 aprile 2022.
  30. ^ (EN) Patsatzoglou and Seitaridis included, su soccernet.espn.go.com, 11 maggio 2010. URL consultato il 23 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2012).
  31. ^ Mondiali 2014, Grecia: anche Torosidis nella lista dei 23 convocati, corrieredellosport.it, 19 maggio 2014. URL consultato il 28 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 6 dicembre 2014).
  32. ^ (EN) Colombia 3-0 Greece, su fifa.com, 14 giugno 2014. URL consultato il 28 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2014).
  33. ^ THE FG-FILES: Kostas Manolas, Romae, su fantagazzetta.com, 14 giugno 2014. URL consultato il 28 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2014).
  34. ^ Lite Dzeko-Manolas, il difensore: "Sembrava di essere in guerra", su gazzetta.it.
  35. ^ Dzeko, gol decisivo per la Bosnia. Grecia ko, il gol di Manolas non basta. La Finlandia vola, in Eurosport, 11 settembre 2018. URL consultato il 12 settembre 2018.
  36. ^ a b c d Play-off.
  37. ^ a b 2 presenze nei play-off.
  38. ^ Nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]