Old Firm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Azione di gioco dell'Old Firm del 27 aprile 2008.

Old Firm, in Scozia detto anche Auld Firm, è un termine collettivo inglese utilizzato per indicare le partite calcistiche disputate tra il Celtic ed i Rangers, le due principali squadre di Glasgow, che danno vita al derby più antico del mondo. In italiano il termine Old Firm significa Vecchia Azienda, poiché entrambi i club sono tra i più longevi di Scozia e del Regno Unito.

Celtic e Rangers sono di gran lunga le due squadre di calcio scozzesi di maggior successo, avendo vinto complessivamente 111 coppe nazionali e 101 campionati. Interruzioni al loro dominio sono avvenute raramente, l'ultima delle quali nella prima metà degli anni ottanta, quando Aberdeen e Dundee United si diedero battaglia per la vittoria del campionato scozzese. L'ultima stagione in cui una squadra diversa da Celtic e Rangers riuscì a vincere la Scottish Premier League fu quella 1984-1985, quando l'Aberdeen conquistò il titolo.

Molti sostengono che la combinazione tra il largo supporto di cui godono le due squadre, di molto superiore a quello di altri club scozzesi, e gli introiti che derivano dalla partecipazione regolare alle coppe europee, soprattutto la Champions League, hanno reso la Scottish Premier League un campionato più sbilanciato e meno competitivo che mai. Il risultato del predominio delle due squadre nel calcio scozzese, e della loro influenza in termini sociali, culturali e politici, è che sia Celtic che Rangers vengono considerati importanti istituzioni di vita, ad un livello superiore di quello che ci si aspetterebbe dalle altre squadre calcistiche presenti nel Regno Unito.

Il fallimento dei Rangers nel 2012, e la conseguente rifondazione del club a partire dalla Scottish League Two (quarta divisione scozzese), ha fatto sì che l'Old Firm in campionato non si è giocato fino alla stagione 2016-2017. Ciò nonostante le due squadre si sono affrontate in semifinale di Scottish League Cup, ad Hampden Park (vittoria del Celtic per 2-0), il 1º febbraio 2015 ed in semifinale di Scottish Cup, all'Ibrox Stadium (vittoria dei Rangers ai calci di rigore), il 16 aprile 2016. Il ritorno dell'Old Firm In Scottish Premiership è avvenuto il 10 agosto 2016, al Celtic Park. Nell'occasione, il Celtic si è aggiudicato l'incontro con il risultato di 5-1.

Rivalità[modifica | modifica wikitesto]

Tifoserie avversarie durante l'Old Firm del 2004: a sinistra i sostenitori del Celtic, a destra quelli dei Rangers.

La rivalità tra le due squadre affonda le sue radici in quella che è più di una semplice competizione sportiva: è infatti condizionata da una serie di complesse dispute incentrate sulla religione (cattolicesimo contro protestantesimo) e sulla politica (indipendentismo contro unionismo). Tutto ciò ha portato ad una perdurante inimicizia tra le due tifoserie, che si è ormai estesa oltre una normale rivalità tra due squadre della stessa città. Questo si è manifestato in una storia carica di violenza settaria, che talvolta ha portato a scontri mortali.

Nel 2005 i due club, insieme alle organizzazioni religiose di Glasgow e all'esecutivo scozzese, parteciparono ad iniziative e campagne dirette a rimuovere le fazioni settarie; tuttavia i disaccordi su cosa costituisse un comportamento settario minarono i progressi in questo campo e il consenso su quale tipo di cori e bandiere siano accettabili rimane difficile da ottenere ancora ad oggi.

Le due squadre normalmente si affrontano quattro volte all'anno in Scottish Premier League e vengono spesso sorteggiate l'una contro l'altra nelle coppe nazionali.

Derby disputati[modifica | modifica wikitesto]

Al 2016 sono stati disputati 402 derby di Glasgow in totale (305 in Scottish Premier League, 49 in Scottish Cup e 48 in Scottish League Cup). Nella fattispecie:

La Scozia e l'Old Firm[modifica | modifica wikitesto]

Le altre squadre del calcio scozzese hanno tradizionalmente avuto meno successi (eccetto un breve periodo nella prima metà degli anni ottanta), tifosi e soldi di Celtic e Rangers; questo ha più volte portato ad acrimònie tra l'Old Firm e le altre squadre del paese. Tuttavia è stato valutato che la presenza dei due club di Glasgow porta almeno 120 milioni di sterline all'economia scozzese e se le due squadre dovessero abbandonare la Scottish Premier League anche le altre compagini avrebbero molto da perdere.[1]

I progetti dell'Old Firm per entrare a far parte della Premier League inglese[modifica | modifica wikitesto]

Celtic e Rangers hanno espresso più volte il loro desiderio di lasciare la Scottish Premier League per entrare a far parte della Premier League inglese. Al momento, infatti, entrambi i club ricevono dai diritti televisivi scozzesi meno soldi di molte squadre inglesi con una base di sostenitori più piccola della loro. Uno spostamento in Inghilterra, dunque, comporterebbe per le due compagini dell'Old Firm un significativo miglioramento finanziario. Questo non è però auspicato da molte squadre della Premier League stessa: quelle più "piccole", infatti, temono di essere estromesse dal campionato, con una conseguente perdita di incassi, mentre quelle più "grandi" rischierebbero la qualificazione alle competizioni europee. Anche alcuni club della Football League Championship (seconda divisione inglese) hanno argomentato a sfavore del trasferimento di Celtic e Rangers in Inghilterra, sulla base del fatto che questo spostamento ridurrebbe le loro possibilità di promozione in Premier League.

Secondo alcuni rapporti dell'epoca, nel 2004 i club della Premier League inglese votarono 20-0 per respingere l'ammissione delle due compagini dell'Old Firm in Inghilterra; altri rapporti hanno invece suggerito una maggiore disponibilità nel reclutare Celtic e Rangers, soprattutto da parte delle squadre più "grandi", principalmente per rendere più redditizi i diritti televisivi del campionato. Comunque, indipendentemente dal livello di supporto da parte dei club inglesi, il vero ostacolo da superare sono entrambe le federazioni calcistiche nazionali (la Scottish Football Association e la The Football Association) e l'organo di governo europeo (la UEFA), che dovrebbero accettare il passaggio dell'Old Firm in Inghilterra. Sotto questa luce è molto improbabile che Celtic e Rangers possano giocare nella Premier League inglese in un prossimo futuro.

L'unica speranza per Celtic e Rangers è che l'attuale detentore dei diritti televisivi della Premier League, Sky Television, sostenga che la presenza dei due club scozzesi possa aumentare l'attrattività del campionato inglese e richieda che esse si spostino nel suddetto campionato. Gli attuali club della Premier League inglese potrebbero però avere qualche difficoltà nel resistere all'ammissione dell'Old Firm se Sky Television portasse avanti questo argomento, data la loro dipendenza dai denari provenienti dalla vendita dei diritti televisivi. Comunque la continua profittevolezza della Premier League inglese senza Celtic e Rangers rende poco probabile questa prospettiva, tenendo conto anche del largo dissenso tra i tifosi delle due squadre, soprattutto quelli del Celtic (di antico stampo indipendentista), che porterebbe a forti proteste e ad un relativo calo di audience.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio