Nazionale di calcio della Georgia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Georgia Georgia
Georgian Football Federation logo.png
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione GFF[1]
inglese: Georgian Football Federation
georgiano: საქართველოს ფეხბურთის ფედერაცია (Sakartvelos Pekhburtis Pederatsis)
Confederazione UEFA
Codice FIFA GEO
Soprannome ჯვაროსნები (Crociati)
Selezionatore Slovacchia Vladimír Weiss
Record presenze Levan K'obiashvili (100)
Capocannoniere Shota Arveladze (26)
Stadio Stadio Boris Paichadze
(54 549 posti)
Ranking FIFA 91º (11 giugno 2020)[2]
Esordio internazionale
RSS Georgiana Georgia 2 - 2 Lituania Lituania
Tbilisi, Unione Sovietica; 27 maggio 1990
Migliore vittoria
Georgia Georgia 7 - 0 Armenia Armenia
Tbilisi, Georgia; 30 marzo 1997
Peggiore sconfitta
Romania Romania 5 - 0 Georgia Georgia
Bucarest, Romania; 24 aprile 1996
Danimarca Danimarca 6 - 1 Georgia Georgia
Copenaghen, Danimarca; 7 settembre 2005
Nations League
Partecipazioni 2 (esordio: 2018-2019)
Miglior risultato 10º posto nella Lega C 2020-2021

La nazionale di calcio della Georgia, (in georgiano: საქართველოს ეროვნული საფეხბურთო გუნდი) è la selezione maggiore maschile di calcio della Georgean Football Federation, il cui nome ufficiale è Nazionale A, che rappresenta la Georgia nelle varie competizioni ufficiali o amichevoli riservate a squadre nazionali.

Nella graduatoria FIFA in vigore da agosto 1993, occupa il 91º posto[2]. La miglior posizione in classifica raggiunta dalla Georgia è stato il 42º posto nel settembre 1998, mentre il peggior posizionamento è il 156º posto raggiunto nel marzo 1994.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Nazionale di calcio dell'Unione Sovietica.

Prima del 1990, i calciatori georgiani erano selezionati per l'Unione Sovietica. Secondo le statistiche fu infatti soltanto il 27 maggio 1990 che scese in campo una selezione georgiana effettiva, nonostante la Georgia fosse ancora parte dell'Unione Sovietica, contro una selezione della Lituania. In realtà il match, terminato 2-2[3] era tra due squadre di club, la Dinamo Tbilisi ed il Žalgiris Vilnius, ma tempo dopo, nel 1992-93 circa, i membri delle federazioni calcistiche di entrambe le nazioni decisero di cambiare lo status della partita elevandola ad amichevole internazionale. La decisione fu presa in virtù del fatto che i migliori giocatori lituani e georgiani facevano parte di quelle due squadre (situazione abbastanza ricorrente durante il campionato sovietico dove di solito emergeva per ogni Repubblica Socialista Federata di esigue dimensioni soltanto un club). Prima dell'indipendenza della propria nazione, dichiarata il 9 aprile 1991[4] non ci fu nessun'altra selezione georgiana in campo.

La Federazione calcistica della Georgia divenne un membro effettivo sia di UEFA che FIFA nel 1992,[5] fatto che permise finalmente alla nazionale georgiana di competere sui campi internazionali. La prima partita di qualificazione, ad Euro 96, fu disputata nel settembre 1994 e terminò con una sconfitta per 1-0 contro la vicina ed altrettanto debuttante Moldavia.[3] La Georgia terminò la sua corsa di qualificazione all'Europeo con un onorevole terzo posto davanti alla stessa Moldavia e ad un ben più esperto Galles, anche se la seconda, la Bulgaria si posizionò ben sette punti avanti ai georgiani.

Per la qualificazione a Francia '98 la Georgia fu inserita in un durissimo girone con Italia, Inghilterra e Polonia. I georgiani ben figurarono arrivando terzi a pari merito coi polacchi e creando notevoli difficoltà all'Italia di Cesare Maldini a Tbilisi. Quella tra il '94 ed il '98 è stata la Georgia che ha ottenuto i risultati migliori ad oggi, potendo puntare su vari giocatori chiave quasi tutti provenienti dalle giovanili della Dinamo Tbilisi come Giorgi Kinkladze, Temuri Ketsbaia, Giorgi Demet'radze ed i fratelli Archil e Shota Arveladze.

Trascorso questo periodo, ne è iniziato uno decisamente meno soddisfacente, combaciato con la fase calante dei migliori calciatori, non ricambiati da una generazione adeguata. La Georgia ha infatti terminato all'ultimo posto del proprio girone sia le qualificazioni a Euro 2000 sia quelle di Euro 2004, ed è arrivata quarta e quinta a quelle dei Mondiali successivi. Tra il 2006 e il 2007 sconfisse nazionali più quotate come l'Uruguay e la Turchia.

Nel 2011 la Georgia riuscì a battere per 1-0 in casa la Croazia in una gara di qualificazione al campionato d'Europa 2012, per poi chiudere al quinto posto del girone. Quarta nel girone di qualificazione al campionato del mondo 2014, la Georgia fallì anche la qualificazione al campionato d'Europa 2016, piazzandosi quinta nel proprio raggruppamento. Nel giugno 2016 ottenne una prestigiosa vittoria per 0-1 in casa della Spagna in amichevole.

Quinta classificata nel proprio girone di qualificazione al campionato del mondo 2018, alla sua prima esperienza in UEFA Nations League, nel 2018-2019, la nazionale caucasica ottenne la promozione in in Lega C vincendo il girone di Lega D con Kazakistan, Lettonia e Andorra, risultato che le consentì, inoltre, di avere una possibilità di qualificarsi al campionato d'Europa 2020 pur avendo chiuso al quarto il girone di qualificazione al suddetto Europeo. La Georgia, vincitrice del proprio girone di Nations League 2018-2019, fu ammessa infatti agli spareggi per l'Europeo, dove eliminò in semifinale la Bielorussia, ma fu sconfitta in finale, a Tbilisi, dalla Macedonia del Nord, fallendo l'accesso alla fase finale della rassegna continentale.

Incontri[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Incontri ufficiali della Nazionale di calcio della Georgia.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

La Georgia non ha una grande tradizione a livello di divise, dato che sono cambiate molto spesso: questa situazione in realtà riflette i grandi cambiamenti politici della nazione. Le prime divise georgiane erano color amaranto, accompagnate da tenute da trasferta bianche: questa scelta cromatica era basata sulla vecchia bandiera georgiana, color amaranto appunto. Successivamente è stata invertita la combinazione, con il bianco in casa e l'amaranto in trasferta.

L'ultima soluzione, l'attuale, è divisa completamente bianca con bordini rossi e divisa rossa in trasferta. Le maglie a volte presentano anche dettagli neri. L'attuale divisa bianco-rossa è basata sulla nuova bandiera georgiana, la "bandiera delle quattro croci".

Sul petto i giocatori georgiani portano lo stemma della federazione, un cerchio con all'interno una bandiera georgiana stilizzata.

Confronti con le altre nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Questi sono i saldi della Georgia nei confronti delle nazionali con cui sono stati disputati almeno 10 incontri.

Dati aggiornati all'11 novembre 2020.

Saldo positivo[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Reti fatte Reti subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Albania Albania 14 8 3 3 23 13 +10 6 febbraio 2013 16 novembre 2015 4 giugno 2005
Lettonia Lettonia 10 5 2 3 18 10 +8 16 ottobre 2018 12 ottobre 2010 2 settembre 2011

Saldo neutro[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Reti fatte Reti subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Moldavia Moldavia 12 4 4 4 17 14 +3 11 novembre 2011 11 giugno 2017 6 giugno 2009

Saldo negativo[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Reti fatte Reti subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Irlanda Irlanda 11 0 2 9 5 18 -13 - 2 settembre 2017 26 marzo 2019


Nota: la partita viene indicata come un pareggio quando finisce ai tiri di rigore.

Partecipazioni ai tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 1991 la Georgia non aveva una propria nazionale, in quanto lo stato georgiano era inglobato nell'Unione Sovietica. Esisteva, quindi, un'unica nazionale che rappresentava tutta l'Unione Sovietica. Dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica venne creata la CSI, che rappresentava l'omonima confederazione, di cui la Georgia fece parte fino al 2008. Tale nazionale partecipò solo al Campionato europeo di calcio 1992; tuttavia la Georgia non entrò nella CSI prima del 1993, quindi la nazionale sopra citata non rappresentò la Georgia al Campionato europeo di calcio 1992. Dopo Euro 92 ogni nazione che aderiva alla CSI creò la propria nazionale.

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1994 Non partecipante
1998 Non qualificata
2002 Non qualificata
2006 Non qualificata
2010 Non qualificata
2014 Non qualificata
2018 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1992 Non partecipante
1996 Non qualificata
2000 Non qualificata
2004 Non qualificata
2008 Non qualificata
2012 Non qualificata
2016 Non qualificata
Giochi olimpici[6]
Edizione Risultato
Confederations Cup
Edizione Risultato
1995 Non invitata
1997 Non qualificata
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Non qualificata
2005 Non qualificata
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata
2017 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Statistiche dettagliate sui tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1994 Stati Uniti Stati Uniti Non partecipante - - - -
1998 Francia Francia Non qualificata - - - -
2002 Corea del Sud Corea del Sud / Giappone Giappone Non qualificata - - - -
2006 Germania Germania Non qualificata - - - -
2010 Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2014 Brasile Brasile Non qualificata - - - -
2018 Russia Russia Non qualificata - - - -

Europei[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1992 Svezia Svezia Non partecipante - - - -
1996 Inghilterra Inghilterra Non qualificata - - - -
2000 Belgio Belgio / Paesi Bassi Paesi Bassi Non qualificata - - - -
2004 Portogallo Portogallo Non qualificata - - - -
2008 Austria Austria / Svizzera Svizzera Non qualificata - - - -
2012 Polonia Polonia / Ucraina Ucraina Non qualificata - - - -
2016 Francia Francia Non qualificata - - - -
2021[7] Europa Europa Non qualificata - - - -

Confederations Cup[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1995 Arabia Saudita Arabia Saudita Non invitata - - - -
1997 Arabia Saudita Arabia Saudita Non qualificata - - - -
1999 Messico Messico Non qualificata - - - -
2001 Corea del Sud Corea del Sud / Giappone Giappone Non qualificata - - - -
2003 Francia Francia Non qualificata - - - -
2005 Germania Germania Non qualificata - - - -
2009 Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2013 Brasile Brasile Non qualificata - - - -
2017 Russia Russia Non qualificata - - - -

Nations League[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
2018-2019 Portogallo Portogallo 1° in Lega D [8] 5 1 0 12:2
2020-2021 Italia Italia 10° in Lega C 1 4 1 6:6

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

La Georgia disputa le sue partite casalinghe nello Stadio Boris Paichadze di Tbilisi. Impianto casalingo anche della Dinamo Tbilisi, la squadra di club più blasonata della Georgia, il Paichadze è stato inaugurato nel 1976 ed ha una capienza di circa 55 000 spettatori.

Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Calciatori della Nazionale georgiana.

Lista dei giocatori convocati per la semifinale playoff contro la Bielorussia dell'8 ottobre 2020 e per le gare della fase a gironi della UEFA Nations League 2020-2021 contro l'Armenia e la Macedonia del Nord dell'11 e 14 ottobre 2020.

Presenze e reti aggiornate all'8 ottobre 2020

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Giorgi Loria 27 gennaio 1986 (34 anni) 60 0 Cipro Anorthosis Famagusta
12 P Giorgi Makaridze 31 marzo 1990 (30 anni) 16 0 Spagna Almería
17 P Lazare Kupatadze 1º gennaio 1996 (24 anni) 0 0 Georgia Saburtalo
D Guram Kashia 4 luglio 1987 (33 anni) 80 2 Stati Uniti San Jose Earthquakes
5 D Solomon Kvirkvelia 6 febbraio 1992 (28 anni) 40 0 Russia Rotor Volgograd
2 D Otar Kakabadze 27 giugno 1995 (25 anni) 36 0 Spagna Tenerife
8 D Gia Grigalava 5 agosto 1989 (31 anni) 32 0 Russia Arsenal Tula
3 D Davit Khocholava 8 febbraio 1993 (27 anni) 23 0 Ucraina Shakhtar Donetsk
D Lasha Dvali 14 maggio 1995 (25 anni) 15 1 Ungheria Ferencváros
D Jemal Tabidze 18 marzo 1996 (24 anni) 13 0 Russia Ufa
15 D Mamuka Kobakhidze 23 agosto 1992 (28 anni) 2 0 Georgia Dinamo Batumi
14 D Nikoloz Mali 27 gennaio 1999 (21 anni) 1 0 Georgia Saburtalo
7 C Jaba Kankava 18 marzo 1986 (34 anni) 90 10 Kazakistan Tobol (Capitano)
C Valeri Qazaishvili 29 gennaio 1993 (27 anni) 50 10 Stati Uniti San Jose Earthquakes
6 C Murtaz Daushvili 1º maggio 1989 (31 anni) 38 0 Cipro Anorthosis Famagosta
21 C Valerian Gvilia 24 maggio 1994 (26 anni) 30 3 Polonia Legia Varsavia
4 C Nika Kvekveskiri 29 maggio 1992 (28 anni) 30 0 Kazakistan Tobol
C Giorgi Aburjania 02 gennaio 1995 (25 anni) 18 0 Spagna Real Oviedo
C Otar Kiteishvili 26 marzo 1996 (24 anni) 18 0 Austria Sturm Graz
20 C Jambul Jighauri 8 luglio 1992 (28 anni) 17 0 Georgia Dinamo Batumi
23 C Saba Lobzhanidze 18 dicembre 1994 (25 anni) 11 2 Turchia Ankaragücü
9 C Giorgi Chakvetadze 29 agosto 1999 (21 anni) 9 5 Belgio Gent
19 C Levan Shengelia 27 ottobre 1995 (25 anni) 7 0 Turchia Konyaspor
18 C Khvicha Kvaratskhelia 12 febbraio 2001 (19 anni) 5 1 Russia Rubin Kazan
22 C Zuriko Davitashvili 15 febbraio 2001 (19 anni) 3 0 Russia Rotor Volgograd
10 A Tornike Okriashvili 12 febbraio 1992 (28 anni) 44 12 Cipro Anorthosis Famagosta
11 A Giorgi Kvilitaia 1º ottobre 1993 (27 anni) 27 5 Cipro Anorthosis Famagusta
13 A Nika Kacharava 14 gennaio 1994 (26 anni) 21 3 Polonia Lech Poznań
A Elguja Lobjanidze 17 settembre 1992 (28 anni) 7 0 Kazakistan Kaisar

Staff[modifica | modifica wikitesto]

Lo staff della nazionale si compone del commissario tecnico, che allena, convoca e schiera in campo gli atleti ed è assistito da due vice-allenatori. Ad aiutare gli allenatori, ci sono il preparatore atletico, il preparatore dei portieri, il capo delegazione, il segretario, i medici, i massofisioterapisti e gli osservatori, che assistono ai match degli avversari.

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Staff dell'area tecnica
  • Commissario Tecnico - Georgia Kakhaber Tskhadadze
  • Vice-Allenatore - ?
  • Team Manager - ?
  • Preparatore dei portieri - ?
  • Preparatore atletico - ?
  • Medico sociale - ?

Record individuali[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato all'24 marzo 2019.

  • In (grassetto) i giocatori ancora in attività in Nazionale.

Record di presenze[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Nome Periodo Presenze Reti
1. Levan K'obiashvili 1996-2011 100 12
2. Zurab Khizanishvili 2001-2013 93 1
3. Kakha Kaladze 1996-2011 83 1
4. Jaba Kankava 2004- 78 9
5. Georgi Nemsadze 1992-2004 69 0
6. Alexander Iashvili 1998- 67 15
7. Guram Kashia 2009 63 1
8. Gocha Jamarauli 1994-2004 62 6
9. Shota Arveladze 1997-2007 60 26

Record di reti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Nome Periodo Reti Pres.
1. Shota Arveladze 1997-2007 26 60
2. Temuri Ketsbaia 1991-2002 18 50
3. Aleksandre Iashvili 1998- 15 47
4. Giorgi Demet'radze 1996- 12 56
5. Levan K'obiashvili 1996- 12 87
6. Valeri Qazaishvili 2014- 10 37
7. Jaba Kankava 2004- 9 78
7. Giorgi Kinkladze 1991-2005 9 54
7. Tornike Okriashvili 2010- 9 37

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La sigla della federazione (GFF) è in inglese, in georgiano non c'è una sigla ufficiale.
  2. ^ a b Men's Ranking, su fifa.com.
  3. ^ a b Georgia - International Results, in RSSSF. URL consultato il 30 dicembre.
  4. ^ CIA World Factbook - Georgia, in CIA World Factbook. URL consultato il 30 dicembre (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2009).
  5. ^ Georgian Football Federation, in UEFA. URL consultato il 30 dicembre.
  6. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.
  7. ^ Originariamente previsto per il 2020, fu posticipato al 2021 in seguito alla pandemia di COVID-19 del 2019-2020
  8. ^ Promossa in Lega C

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]