Nazionale di calcio di Cipro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cipro Cipro
Logo Nazionale Calcio Cipro.png
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione CFA/KOP[1]
inglese: Cyprus Football Association
greco: Κυπριακή Ομοσπονδία Ποδοσφαίρου (Kypriaki Omospondia Podosfairoy)
Confederazione UEFA
Codice FIFA CYP
Selezionatore Israele Ran Ben Shimon
Record presenze Ioannis Okkas (106)
Capocannoniere Michalīs Kōnstantinou (32)
Stadio Stadio Neo GSP
(22 859 posti)
Ranking FIFA 86° (25 ottobre 2018)[2]
Esordio internazionale
Cipro Cipro 1 - 1 Israele Israele
Nicosia, Cipro; 13 novembre 1960
Migliore vittoria
Cipro Cipro 5 - 0 Andorra Andorra
Limassol, Cipro; 15 novembre 2000
Cipro Cipro 5 - 0 Andorra Andorra
Nicosia, Cipro; 16 novembre 2014
Cipro Cipro 5 - 0 San Marino San Marino
Nicosia, Cipro; 21 marzo 2019
Peggiore sconfitta
Germania Ovest Germania Ovest 12 - 0 Cipro Cipro
Essen, Germania Ovest; 21 maggio 1969
Nations League
Partecipazioni 1 (esordio: 2018-2019)
Miglior risultato 12º posto nella Lega C 2018-2019

La nazionale di calcio di Cipro (in greco εθνική ομάδα ποδοσφαίρου της Κύπρου, ethnikì omada podosferou tis Kyprou) è la rappresentativa calcistica di Cipro ed è posta sotto l'egida della Federazione calcistica cipriota.

La selezione comprende prevalentemente giocatori del campionato nazionale, tranne qualche calciatore che gioca nel campionato greco o in altri europei. Il giocatore più rappresentativo, nonché recordman di presenze (106), è l'attaccante Ioannis Okkas, che aveva come compagno di reparto Michalis Kostantinou, miglior marcatore della storia della nazionale, avendo siglato 32 reti in maglia cipriota.

Nella classifica mondiale della FIFA, istituita nell'agosto 1993, il miglior piazzamento di Cipro è il 43º posto del settembre 2010, mentre il peggiore è il 142º posto del giugno 2014. Occupa attualmente l'86º posto della graduatoria[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La rappresentativa cipriota esordì il 23 luglio 1949, un anno dopo l'affiliazione della locale federcalcio alla FIFA, in amichevole contro una squadra di club, il Maccabi Tel Aviv a Tel Aviv (3-3 il risultato finale). Sette giorni dopo sconfisse per 3-1 Israele a Tel Aviv, nella prima partita, un'amichevole, giocata contro un'altra nazionale.

Nel novembre 1960, dopo l'indipendenza dal Regno Unito, Cipro scese in campo per la prima volta come rappresentativa di uno stato nazionale e pareggiò per 1-1 contro Israele in un match di qualificazione al campionato del mondo 1962. Il 27 novembre 1963 batté per 3-1 la Grecia. Il 17 febbraio 1968, a Nicosia, sconfisse la Svizzera per 2-1 in una gara di qualificazione al campionato d'Europa 1964, ottenendo la prima vittoria in partite ufficiali.

Il 12 febbraio 1983 ottenne un 1-1 a Limassol contro l'Italia campione del mondo in carica nelle eliminatorie del campionato d'Europa 1984. Il 22 ottobre 1988, nelle eliminatorie del campionato del mondo 1990, pareggiò per 1-1 a Nicosia contro la Francia, risultato che provocò l'esonero del CT francese Henri Michel.

Negli anni novanta la nazionale cipriota colse una vittoria di prestigio, imponendosi per 3-2 a Larnaca contro la Spagna nelle eliminatorie del campionato d'Europa 2000, il 5 settembre 1998. Il 15 novembre 2000 ottenne la vittoria più larga della propria storia battendo per 5-0 Andorra a Limassol nelle eliminatorie del campionato del mondo 2002. Il 7 settembre 2002, durante le qualificazioni al campionato d'Europa 2004, riuscì a passare in vantaggio contro la Francia dopo 25 minuti di gioco con un gol di Ioánnis Okkás, poi ribaltato da due reti ospiti.

A dispetto delle ridotte dimensioni dello stato e della modesta caratura tecnica della selezione, diverse sono state le vittorie di prestigio: si ricorda, tra le altre, un 5-2 inflitto all'Irlanda il 7 ottobre 2006 a Nicosia, nelle qualificazioni per l'europeo 2008[3][4]. In quello stesso girone, il 15 novembre 2006, la squadra cipriota impose in casa un 1-1 alla Germania semifinalista del mondiale 2006[5]. Il 17 ottobre 2007, sempre nel girone di qualificazione a Euro 2008, andò vicino alla vittoria esterna a Dublino contro l'Irlanda, ma i padroni di casa pareggiarono all'ultimo minuto (1-1 il finale).

Immagine di Cipro-Italia 1-2 del 6 settembre 2008, partita disputata a Larnaca.

Nelle eliminatorie del mondiale 2010 Cipro si rese protagonista di buone prestazioni, rendendo difficile la vita all'Italia di Lippi (in quel momento ancora campione del mondo): gli azzurri vinsero le due gare soltanto grazie alla doppietta di Di Natale[6] e alla tripletta di Gilardino, i cui gol permisero agli azzurri di ottenere il successo in rimonta, rispettivamente in trasferta e in casa[7]. Altro risultato di rilievo fu il pareggio esterno per 4-4 contro il Portogallo, ottenuto il 3 settembre 2010 a Guimarães[8].

Il 16 novembre 2014 la formazione cipriota ottenne un netto 5-0 su Andorra, eguagliando la vittoria più larga della propria storia (ottenuta sempre contro gli andorrani quattordici anni prima)[9].

Nelle qualificazioni al campionato d'Europa 2016 la squadra cipriota guidata da Pambos Christodoulou ottenne un'importante vittoria in trasferta battendo la Bosnia ed Erzegovina per 1-2 a Zenica. Nell'ultimo match del girone la squadra affrontò in casa la Bosnia avendo la necessità di vincere per sperare nel terzo posto valido per l'accesso agli spareggi di qualificazione all'europeo, eventualità che si sarebbe verificata con la contemporanea vittoria del Belgio a Bruxelles contro Israele. A prevalere fu, però, la Bosnia (2-3), che si qualificò agli spareggi a scapito della nazionale cipriota, che a un certo punto della partita si trovò in vantaggio per due reti e qualificata virtualmente agli spareggi, visto che il Belgio era in vantaggio contro gli israeliani. La possibile qualificazione all'europeo di Francia sfumò dunque per quattro punti[10].

Le eliminatorie del campionato del mondo 2018 videro Cipro terminare il girone al quinto e penultimo posto, dietro Estonia e davanti alla sola Gibilterra, malgrado una prestigiosa vittoria per 3-2 in casa contro la Bosnia.

Nella UEFA Nations League 2018-2019 Cipro fu sorteggiato nel girone di Lega C con Norvegia, Bulgaria e Slovenia. In sei partite ottenne una vittoria, due pareggi e tre sconfitte e retrocesse in Lega D a causa dell'ultimo posto nella graduatoria delle terze dei gironi di Lega C.

Commissari tecnici[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati al 20 novembre 2018.

Selezionatore Periodo Panchine V N P % vittorie
Grecia Argýris Gavalás 1960-1967 12 1 1 10 8.3
Cipro Pámbos Avraamídis 1968-1969 8 1 0 7 12.5
Inghilterra Ray Wood 1970-1971 7 0 1 6 0.0
Jugoslavia Sima Milovanov 1972 2 0 0 2 0.0
Cipro Pámbos Avraamídis 1972-1975 15 2 0 13 13.3
Grecia Kóstas Talianós 1976 1 0 0 1 0.0
Cipro Paníkos Krýstallis 1976-1977 5 0 0 5 0.0
Cipro Andréas Lazarídis 1977-1978 2 0 0 2 0.0
Grecia Kóstas Talianós 1978-1982 19 1 3 15 5.3
Bulgaria Vasil Spasov 1982-1984 11 0 4 7 0.0
Cipro Paníkos Iakóvou 1984-1987 15 1 3 11 6.7
Cipro Tákis Haralámbous 1987 3 0 0 3 0.0
Cipro Paníkos Iakóvou 1988-1991 15 0 4 11 0.0
Cipro Andréas Michaelídes 1991-1996 51 11 12 28 21.6
Cipro Stávros Papadópoulos 1997 7 2 1 4 28.6
Cipro Paníkos Georgíou 1997-1999 15 8 2 5 53.3
Cipro Stávros Papadópoulos 1999-2001 18 7 3 8 38.9
Cipro Tákis Haralámbous 2001 4 1 1 2 25.0
Serbia Momčilo Vukotić 2002-2004 25 5 6 14 20.0
Grecia Ángelos Anastasiádis 2005-2011 56 16 12 28 28.6
Grecia Níkos Nióplias 2011-2013 18 2 2 14 11.1
Cipro Charalambos Christodoulou 2014-2015 13 0 0
Cipro Christakīs Christoforou 2015-2017 10 0 0
Israele Ran Ben Shimon 2017- 14 2 3 9 14.3

Confronti con le altre nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Confronti totali[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati al 19 novembre 2018.

Confronti più frequenti[modifica | modifica wikitesto]

La nazionale cipriota scesa in campo a Sofia contro la Bulgaria il 15 agosto 2012.

Questi sono i saldi di Cipro nei confronti delle nazionali con cui sono stati disputati almeno 10 incontri.

Saldo negativo[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale Giocate Vinte Pareggiate Perse Reti fatte Reti subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Grecia Grecia 24 3 6 15 24 46 -22 14 novembre 2001 27 febbraio 1991 19 maggio 2008
Israele Israele 14 2 3 9 17 32 -15 5 settembre 1999 29 marzo 2003 17 novembre 2004
Romania Romania 13 1 3 9 11 34 -23 6 febbraio 2000 9 febbraio 2011 16 agosto 2006
Bulgaria Bulgaria 13 1 0 12 8 31 -23 10 ottobre 2009 - 15 agosto 2012
Irlanda Irlanda 10 1 1 8 9 27 -18 7 ottobre 2006 17 ottobre 2007 5 settembre 2009
Portogallo Portogallo 10 0 1 9 6 31 -25 - 3 settembre 2010 2 settembre 2011

Nota: la partita viene indicata come un pareggio quando finisce ai calci di rigore.

Partecipazioni ai tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Incontri ufficiali della Nazionale di calcio di Cipro.
Campionato del mondo
Edizione Risultato
1950 Non partecipante
1954 Non partecipante
1958 Ritirato[11]
1962 Non qualificata
1966 Non qualificata
1970 Non qualificata
1974 Non qualificata
1978 Non qualificata
1982 Non qualificata
1986 Non qualificata
1990 Non qualificata
1994 Non qualificata
1998 Non qualificata
2002 Non qualificata
2006 Non qualificata
2010 Non qualificata
2014 Non qualificata
2018 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1960 Non partecipante
1964 Non partecipante
1968 Non qualificata
1972 Non qualificata
1976 Non qualificata
1980 Non qualificata
1984 Non qualificata
1988 Non qualificata
1992 Non qualificata
1996 Non qualificata
2000 Non qualificata
2004 Non qualificata
2008 Non qualificata
2012 Non qualificata
2016 Non qualificata
Giochi olimpici[12]
Edizione Risultato
Confederations Cup
Edizione Risultato
1992 Non invitata
1995 Non invitata
1997 Non qualificata
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Non qualificata
2005 Non qualificata
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata
2017 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Statistiche dettagliate sui tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1950 Brasile Brasile Non partecipante - - - -
1954 Svizzera Svizzera Non partecipante - - - -
1958 Svezia Svezia Ritirata - - - -
1962 Cile Cile Non qualificata - - - -
1966 Inghilterra Inghilterra Non qualificata - - - -
1970 Messico Messico Non qualificata - - - -
1974 bandiera Germania Ovest Non qualificata - - - -
1978 Argentina Argentina Non qualificata - - - -
1982 Spagna Spagna Non qualificata - - - -
1986 Messico Messico Non qualificata - - - -
1990 Italia Italia Non qualificata - - - -
1994 Stati Uniti Stati Uniti Non qualificata - - - -
1998 Francia Francia Non qualificata - - - -
2002 Corea del Sud Corea del Sud / Giappone Giappone Non qualificata - - - -
2006 Germania Germania Non qualificata - - - -
2010 Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2014 Brasile Brasile Non qualificata - - - -
2018 Russia Russia Non qualificata - - - -

Europei[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1960 Francia Francia Non partecipante - - - -
1964 Spagna Spagna Non partecipante - - - -
1968 Italia Italia Non qualificata - - - -
1972 Belgio Belgio Non qualificata - - - -
1976 Jugoslavia Jugoslavia Non qualificata - - - -
1980 Italia Italia Non qualificata - - - -
1984 Francia Francia Non qualificata - - - -
1988 bandiera Germania Ovest Non qualificata - - - -
1992 Svezia Svezia Non qualificata - - - -
1996 Inghilterra Inghilterra Non qualificata - - - -
2000 Belgio Belgio / Paesi Bassi Paesi Bassi Non qualificata - - - -
2004 Portogallo Portogallo Non qualificata - - - -
2008 Austria Austria / Svizzera Svizzera Non qualificata - - - -
2012 Polonia Polonia / Ucraina Ucraina Non qualificata - - - -
2016 Francia Francia Non qualificata - - - -

Confederations Cup[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1992 Arabia Saudita Arabia Saudita Non invitata - - - -
1995 Arabia Saudita Arabia Saudita Non invitata - - - -
1997 Arabia Saudita Arabia Saudita Non qualificata - - - -
1999 Messico Messico Non qualificata - - - -
2001 Corea del Sud Corea del Sud / Giappone Giappone Non qualificata - - - -
2003 Francia Francia Non qualificata - - - -
2005 Germania Germania Non qualificata - - - -
2009 Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2013 Brasile Brasile Non qualificata - - - -
2017 Russia Russia Non qualificata - - - -

Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Calciatori della Nazionale cipriota.

Lista dei giocatori convocati dal CT Ran Ben Shimon per le sfide contro San Marino e Belgio, valevoli per le qualificazioni al campionato europeo di calcio 2020.

Presenze, reti e numerazione aggiornate al 21 marzo 2019.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Constantinos Panagi 8 ottobre 1994 (24 anni) 17 -27
12 P Urko Pardo 28 gennaio 1983 (36 anni) 5 -10
22 P Neofytos Michael 16 dicembre 1993 (25 anni) 0 -0
6 D Jason Demetriou 18 novembre 1987 (31 anni) 50 1
4 D Giōrgos Merkīs 30 luglio 1984 (34 anni) 49 1
19 D Kōstas Laïfīs 19 maggio 1993 (26 anni) 27 3
2 D Dossa Júnior 27 agosto 1986 (32 anni) 24 1
5 D Giōrgos Vasileiou 12 giugno 1984 (35 anni) 11 0
13 D Iōannīs Kousoulos 14 giugno 1996 (23 anni) 10 1
3 D Nicholas Ioannou 10 novembre 1995 (23 anni) 11 0
23 D Christos Wheeler 29 giugno 1997 (22 anni) 0 0
7 C Giōrgos Efraim 5 luglio 1989 (30 anni) 43 4
11 C Andreas Avraam 6 giugno 1987 (32 anni) 40 5
18 C Kōstakīs Artymatas 15 aprile 1993 (26 anni) 32 0
20 C Grīgorīs Kastanos 30 gennaio 1998 (21 anni) 19 1
17 C Renato Margaça 17 luglio 1985 (34 anni) 16 0
15 C Fōtīs Papoulīs 22 gennaio 1985 (34 anni) 6 1
21 C Anthony Georgiou 24 febbraio 1997 (22 anni) 3 0
16 C Matija Špoljarić 2 aprile 1997 (22 anni) 2 0
10 A Pieros Sōtīriou 13 gennaio 1993 (26 anni) 39 7
9 A Nestoras Mytidīs 1º giugno 1991 (28 anni) 32 5
14 A Antreas Makrīs 27 novembre 1995 (23 anni) 21 0
8 A Minas Antoniou 22 febbraio 1994 (25 anni) 1 0

Record individuali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 10 ottobre 2017.

Presenze[modifica | modifica wikitesto]

# Nome Periodo Presenze Reti
1 Ioannis Okkas 1997-2011 106 27
2 Kōnstantinos Charalampidīs 2003-2016 92 12
3 Michalīs Kōnstantinou 1998-2012 86 32
4 Pambos Pittas 1987-1999 82 7
5 Kōnstantinos Makridīs 2004-2017 77 5

Reti[modifica | modifica wikitesto]

# Nome Periodo Presenze Reti
1 Michalīs Kōnstantinou 1998-2012 86 32
2 Ioannis Okkas 1997-2011 106 27
3 Kōnstantinos Charalampidīs 2003-2016 92 12
4 Efstathios Aloneftis 2005-2017 62 10
Marios Agathokleous 1994-2003 38 10

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'acronimo della federazione è CFA in inglese, mentre l'acronimo in greco è KOP.
  2. ^ a b Men's Ranking, su fifa.com.
  3. ^ Qualificazioni Europei 2008 - Gruppo D, Gazzetta.it.
  4. ^ Jacopo Gerna, Inghilterra scialba, tonfo Spagna, Gazzetta.it, 7 ottobre 2006.
  5. ^ Jacopo Gerna, Euro 2008, l'impresa è di Cipro, Gazzetta.it, 16 novembre 2006.
  6. ^ Di Natale: Cipro-Italia 1-2!, Gazzetta.it, 6 settembre 2008.
  7. ^ Riccardo Pratesi, Pazza Italia, va sotto di due gol poi Gila ribalta la partita: 3-2, Gazzetta.it, 14 ottobre 2009.
  8. ^ Davide Chinellato, Trionfo Capello, flop Francia Vincono Spagna, Ibra e Trap, Gazzetta.it, 3 settembre 2010.
  9. ^ Euro 2016: Cipro-Andorra 5-0, Gazzetta.it, 16 novembre 2014.
  10. ^ Marco Gaetani, Euro 2016: Turchia e Croazia qualificate, Bosnia ai playoff, flop Olanda, Repubblica.it, 13 ottobre 2015.
  11. ^ Cipro avrebbe dovuto disputare un incontro con l'Egitto, però decise di non giocare la partita e l'Egitto passò il turno.
  12. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]