Servette Football Club Genève 1890

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Servette FC Genève 1890
Calcio
Les Grenats
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Granata
Dati societari
CittàGinevra
NazioneBandiera della Svizzera Svizzera
ConfederazioneUEFA
Federazione ASF/SFV
CampionatoSuper League
Fondazione1890
PresidenteBandiera della Svizzera Ginevra Lo Presti
AllenatoreBandiera della Svizzera René Weiler
StadioStade de Genève
(30.084 posti)
Sito webwww.servettefc.ch
Palmarès
10 campionati svizzeriCampionato svizzeroCampionato svizzeroCampionato svizzeroCampionato svizzeroCampionato svizzeroCampionato svizzeroCampionato svizzero
Campionati svizzeri17
Trofei nazionali8 Coppe di Svizzera
3 Coppe di Lega svizzere
Trofei internazionali4 Coppe delle Alpi
Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

Il Servette Football Club Genève 1890, noto semplicemente come Servette o come SFC, è una società calcistica svizzera della città di Ginevra. La fondazione del club risale al 20 marzo 1890 con il rugby come prima attività sportiva. Prende il nome dall'omonimo distretto di Ginevra, La Servette.

La sezione calcistica, creata il 17 gennaio 1900, ha vinto il titolo nazionale per 17 volte, il che la rende la terza squadra più titolata di Svizzera, dietro Basilea (20 titoli) e Grasshopper (27 titoli); il club ha vinto inoltre 8 Coppe di Svizzera e 3 Coppe di Lega svizzere.

Nel corso della sua storia ha subìto una retrocessione in seguito al fallimento nella stagione 2004-2005 e un'altra retrocessione nella stagione 2012-2013. Ripartendo dalla terza serie elvetica, il Servette è tornato in Super League, massimo campionato della Svizzera, nel 2019.

Il Servette Football Club è stato fondato il 20 marzo 1890. In origine giocava solo a rugby, sul campo Pré Wendt. Si trasferì infine nel Parc des sports, dove verrà costruito poco dopo lo stadio Charmilles. Nello stesso periodo, un'altra disciplina, il calcio (o football association), cominciava a trovare sempre più appassionati sul territorio svizzero. Il 7 aprile 1895, nove club si unirono per fondare la Associazione Svizzera di Football (ASF). Due anni dopo, si organizzò il primo campionato di calcio svizzero su impulso del dottor Aimé Schwob, proprietario e caporedattore del quotidiano sportivo La Suisse che finanziò la competizione.

Nel dicembre 1899, François Dégerine, che giocava sia al rugby (di cui era capitano) sia al calcio, decise di creare una competizione locale per gli appassionati di calcio: La Coppa della Domenica, fondando in questa occasione un team, il Sunday Team e che costituirà, poche settimane dopo, la base strutturale del futuro Servette FC.

Nel gennaio 1900, François Dégerine, che era anche segretario editoriale de La Suisse, chiamò Aimé Schwob a prendere le redini del club Servette e consentire così la creazione di una sezione calcistica dell'associazione. Il 17 gennaio 1900, Aimé Schwob fu eletto presidente del club nell'assemblea generale. La sua prima decisione fu l'elezione da parte dell'assemblea di un nuovo comitato direttivo e l'adozione delle regole inglesi del footbal association. In quel giorno, il club cambiò nome: Le Servette Football Club.

Il 21 ottobre 1900, Servette FC si unì ai ranghi della federazione svizzera. Nel 1907 ottenne il suo primo titolo nazionale. Aimé Schwob rimarrà presidente del club fino al 1912.

Nuovo millennio

[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato sull'orlo della bancarotta nel 2003, il club è stato finalmente rilevato da Marc Roger, noto procuratore sportivo. Ciononostante, nel 2004 il club non riesce a colmare le difficoltà finanziarie e sportive, iniziando la stagione 2004-05 con 3 punti di penalizzazione a causa del mancato rispetto delle regole della lega in materia di indebitamento. Il club non finirà mai la stagione, Marc Roger non si dimostrò all'altezza; ne conseguì una battaglia legale (Marc Roger fuggì in Francia, arrestato in Spagna e quindi estradato in Svizzera per essere assicurato alla giustizia).

Nel 2005 i problemi finanziari costringono il Servette alla retrocessione d'ufficio in Prima Lega. Sciolta la prima squadra, la seconda partecipante in prima lega, diventò la prima squadra. Ha conquistato subito la promozione in Challenge League, dove dopo alcuni campionati con alti e bassi ha conquistato il 2º posto nella stagione 2010-2011, ottenendo la promozione dopo lo spareggio contro il Bellinzona.

Al termine della stagione 2011-2012 il Servette conquista un brillante 4º posto, risultato che vale alla formazione di Ginevra l'accesso alle coppe europee.

Al contrario la stagione 2012-2013 ha condotto a risultati sportivi diametralmente opposti; infatti, nonostante l'esonero dell'allenatore João Alves (sostituito da Sébastien Fournier), il Servette si è classificato al 10º e ultimo posto, retrocedendo in Challenge League.

Conclude il campionato 2014-2015 al secondo posto, ma viene retrocesso in Promotion League poiché non ha ottenuto la licenza per partecipare alla Challenge League. Alla fine della stagione successiva vince il campionato e viene promosso in Challenge League. Conquista la Challenge League 2018-2019 e fa il suo ritorno in Super League dopo sei stagioni.

Torna a riconquistare un trofeo il 2 giugno 2024, vincendo la finale di Coppa di Svizzera contro il Lugano dopo i calci di rigore (9-8).

(Legenda: Divisione Nazionale A = 1º livello / Divisione Nazionale B = 2º livello / Prima Lega = 3º livello / Seconda Lega = 4º livello / Terza Lega = 5º livello / Quarta Lega = 6º livello / Quinta Lega = 7º livello / Sesta Lega = 8º livello)

Lo stesso argomento in dettaglio: Charmilles Stadium e Stade de Genève.

Il Servette gioca le partite casalinghe allo Stade de Genève, costruito nel 2003 in sostituzione del Charmilles Stadium. Ha una capienza di 30.084 spettatori tutti seduti. Le dimensioni del terreno di gioco sono di 105 per 68 metri.

Rosa 2023-2024

[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 5 febbraio 2024 [1].

N. Ruolo Calciatore
1 Bandiera di Cipro P Joël Mall
2 Bandiera della Tunisia D Omar Rekik
3 Bandiera del Giappone D Keigo Tsunemoto
4 Bandiera della Svizzera D Steve Rouiller
5 Bandiera del Camerun C Gaël Ondoua
6 Bandiera della Francia D Anthony Baron
7 Bandiera del Giappone A Takuma Nishimura
8 Bandiera della Francia C Timothé Cognat
9 Bandiera della Bosnia ed Erzegovina A Miroslav Stevanović
10 Bandiera della Svizzera C Alexis Antunes
12 Bandiera del Senegal A Bassirou N’Diaye
12 Bandiera della Svizzera D Issa Kaloga
17 Bandiera della Svizzera C Dereck Kutesa
18 Bandiera della Rep. del Congo D Bradley Mazikou
19 Bandiera della Francia D Yoan Severin
N. Ruolo Calciatore
20 Bandiera della Svizzera D Théo Magnin
21 Bandiera della Svizzera A Jérémy Guillemenot
22 Bandiera della Danimarca C Alexander Lyng
23 Bandiera della Francia A Ronny Rodelin
27 Bandiera della Francia A Enzo Crivelli
28 Bandiera della Francia C David Douline
30 Bandiera del Senegal C Samba Lélé Diba
31 Bandiera della Costa d'Avorio A Tiemoko Ouattara
32 Bandiera della Svizzera P Jérémy Frick
40 Bandiera della Francia P Marwan Aubert
44 Bandiera del Kosovo P Léo Besson
68 Bandiera del Camerun D Jérôme Onguéné
77 Bandiera dell'Ungheria D Bendegúz Bolla

Staff tecnico

[modifica | modifica wikitesto]
Allenatore: Bandiera della Svizzera René Weiler
Vice allenatore: Bandiera della Serbia Bojan Dimic
Vice allenatore: Bandiera della Germania Manuel Klökler
Vice allenatore: Bandiera della Francia Alexandre Alphonse
Allenatore dei portieri: Bandiera della Svizzera Daniel Blanco

Rose delle stagioni precedenti

[modifica | modifica wikitesto]
Le singole voci sono elencate nella Categoria:Stagioni del Servette F.C. Genève 1890.

Giocatori celebri

[modifica | modifica wikitesto]
Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del Servette F.C. Genève 1890.

Competizioni nazionali

[modifica | modifica wikitesto]
1906-1907, 1917-1918, 1921-1922, 1924-1925, 1925-1926, 1929-1930, 1932-1933, 1933-1934, 1939-1940, 1945-1946, 1949-1950, 1960-1961, 1961-1962, 1978-1979, 1984-1985, 1993-1994, 1998-1999
1927-1928, 1948-1949, 1970-1971, 1977-1978, 1978-1979, 1983-1984, 2000-2001, 2023-2024
1976-1977, 1978-1979, 1979-1980
2015-2016
2018-2019

Competizioni internazionali

[modifica | modifica wikitesto]
1971
1973, 1975, 1976, 1978
1908

Competizioni giovanili

[modifica | modifica wikitesto]
1944

Altri piazzamenti

[modifica | modifica wikitesto]
Secondo posto: 1905-1906, 1909-1910, 1914-1915, 1918-1919, 1919-1920, 1934-1935, 1943-1944, 1965-1966, 1975-1976, 1976-1977, 1977-1978, 1981-1982, 1982-1983, 1983-1984, 1987-1988, 1997-1998, 2022-2023
Terzo posto: 1903-1904, 1910-1911, 1911-1912, 1920-1921, 1922-1923, 1923-1924, 1940-1941, 1941-1942, 1964-1965, 1973-1974, 1979-1980, 1992-1993, 2003-2004, 2020-2021, 2023-2024
Finalista: 1933-1934, 1935-1936, 1937-1938, 1940-1941, 1958-1959, 1964-1965, 1965-1966, 1975-1976, 1982-1983, 1985-1986, 1986-1987, 1995-1996
Semifinalista: 1925-1926, 1936-1937, 1942-1943, 1945-1946, 1949-1950, 1952-1953, 1962-1963, 1968-1969, 1969-1970, 1979-1980, 1984-1985, 1991-1992, 2020-2021, 2022-2023
Semifinalista: 1973
Secondo posto: 2010-2011, 2014-2015, 2017-2018
Semifinalista: 1930
Finalista: 1911
Finalista: 1982

In epoca pionieristica la storia del Servette potrebbe aver incrociato quella del Torino. Infatti, secondo una delle tante versioni sull'origine del colore granata delle casacche del Torino, nel 1906 lo svizzero Alfred Dick, primo Presidente della squadra di Torino, avrebbe scelto il colore granata perché tifoso del Servette.

  1. ^ Effectif Servette FC, su servettefc.ch, 28 giugno 2023. URL consultato il 28 giugno 2023.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]
Controllo di autoritàVIAF (EN151848437 · WorldCat Identities (ENviaf-151848437
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio