Coppa Svizzera 1983-1984

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coppa Svizzera 1983-1984
Competizione Coppa Svizzera
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 59ª
Organizzatore SFV-ASF
Date dal 29 luglio 1983
all'11 giugno 1984
Luogo Svizzera Svizzera
Partecipanti 64
Risultati
Vincitore Servette
(6º titolo)
Secondo Losanna
Statistiche
Incontri disputati 154
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1982-1983 1984-1985 Right arrow.svg

La Coppa Svizzera 1983-1984 è stata la 59ª edizione della manifestazione calcistica. È iniziata il 29 luglio 1983 e si è conclusa il 11 giugno 1984. Questa edizione della coppa vide la vittoria finale del Servette.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Lega Nazionale A Lega Nazionale B Prima Lega Gruppo 1 Prima Lega Gruppo 2 Prima Lega Gruppo 3 Prima Lega Gruppo 4

1º Turno Eliminatorio[modifica | modifica wikitesto]

Partecipano le squadre di Prima, Seconda e Terza Lega.

Squadra 1 Ris. Squadra 2
29, 30 e 31 luglio 1983

2º Turno Eliminatorio[modifica | modifica wikitesto]

Entrano in lizza le squadre di Lega Nazionale B.

Squadra 1 Ris. Squadra 2
6 e 7 agosto 1983

Trentaseiesimi di Finale[modifica | modifica wikitesto]

Entrano in lizza le 14 squadre di Lega Nazionale A.

Squadra 1 Ris. Squadra 2
10 settembre 1983
Altstätten 1 - 3 Red Star Zurigo
Arbon 0 - 6 Grasshoppers
Baden 6 - 2(d.t.s.) Concordia Basilea
Bienne 7 - 2 Monthey
Birsfelden 0 - 8 Basilea
Bulle 8 - 1 Saint-Légier
Buochs 3 - 2 Allschwil
Emmen 1 - 6 Wettingen
Friburgo 6 - 2 Malley
Gerlafingen 0 - 3 Laufen
Ibach 1 - 5(d.t.s.) Zurigo
Köniz 0 - 2 Young Boys
Locarno (Sospesa)[1] Kreuzlingen
Martigny 1 - 2 Servette
Moutier 0 - 2 Grenchen
Stade Lausanne 1 - 2 Vevey
Turicum 0 - 5 San Gallo
Winterthur 3 - 1(d.t.s.) Lugano
11 settembre 1983
Amriswil 3 - 0 Gossau
Charmey 1 - 13 Losanna
Derendinger 0 - 1 Aarau
Embrach 2 - 3 Chiasso
Étoile-Sporting 0 - 3 Boncourt
Fétigny 2 - 4 Aurore Bienne
Mendrisio 2 - 0(d.t.s.) Bellinzona
Montreux-Sports 1 - 2 Neuchâtel Xamax
Ostermundigen 0 - 2 Nordstern
Ponte Tresa-Monteggio non conosciuta 2 - 3(d.t.s.) Morobbia
Stade Nyonnais 0 - 5 La Chaux-de-Fonds
Suhr 3 - 1 Klus/Balsthal
SC Zugo 1 - 2 Lucerna
21 settembre 1983
Locarno 2 - 3(d.t.s.) Kreuzlingen

Sedicesimi di Finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
15 ottobre 1983
Aarau 6 - 0 Aurore Bienne
Bienne 3 - 3(3-4 dcr) Laufen
Bulle 3 - 0 Boncourt
Friburgo 0 - 3 Sion
La Chaux-de-Fonds 1 - 3 Servette
Grenchen (Annullata)[2] Neuchâtel Xamax
15 ottobre 1983
Amriswil 5 - 0 Buochs
Baden 1 - 3 Zurigo
Basilea 0 - 3 Lucerna
Kreuzlingen 2 - 5 Wettingen
Mendrisio 3 - 0 Suhr
Morobbia 0 - 1 Chiasso
Vevey 1 - 0 Nordstern
Young Boys 2 - 4 Losanna
20 marzo 1984(Ripetizione)
Grenchen 1 - 0 Neuchâtel Xamax

Ottavi di Finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
31 marzo 1984
Amriswil 0 - 1 Aarau
Lucerna 2 - 1 Vevey
Servette 4 - 2 Sion
1 aprile 1984
Grenchen 0 - 2 Losanna
Laufen 2 - 3 Bulle
Mendrisio 1 - 2 Chiasso
San Gallo 2 - 1 Grasshoppers
Zurigo 5 - 1 Wettingen

Quarti di Finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
18 aprile 1984
Servette 5 - 0 Chiasso
23 aprile 1984
Losanna 3 - 2(d.t.s.) Zurigo
Lucerna 0 - 3 Aarau
San Gallo 2 - 0 Bulle

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
8 maggio 1984
Losanna 1 - 0 San Gallo
Aarau 0 - 0(d.t.s.) Servette
23 maggio 1984(Ripetizione)
Servette 1 - 0 Aarau

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Berna
11 giugno 1984, ore 15:30 UTC+2
Servette1 – 0
(d.t.s.)
LosannaWankdorfstadion (38.000 spett.)
Arbitro:  Ulrich Nyffenegger (Nidau)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita sospesa per la pioggia dopo i tempi supplementari con il risultato di 3-3.
  2. ^ Partita annullata in seguito alla protesta del Grenchen per un errore arbitrale. Risultato 1-3.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gazette de Lausanne, annate 1983 e 1984;
  • Gazzetta Ticinese, annate 1983 e 1984;
  • Popolo e Libertà, annate 1983 e 1984;
  • Archivio storico del L'Express, annate 1983 e 1984;
  • Archivio storico del L'Impartial, annate 1983 e 1984;
  • Archivio storico del Le Temps, annate 1983 e 1984;

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]