Super League 2012-2013

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Calcio in Svizzera 2012-2013
Football pictogram.svg
Maschile   Femminile
Campionato
Struttura:   Struttura:
Super League   Lega Nazionale A
Challenge League   Lega Nazionale B
Prima Lega Promotion   Prima Lega
Prima Lega Classic    
Seconda Lega interregionale    
Coppa
Coppa Svizzera   Coppa Svizzera
2011-2012   2013-2014
Super League 2012-2013
Raiffeisen Super League 2012-2013
Competizione Super League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 116ª
Organizzatore Swiss Football League
Date dal 14 luglio 2012
al 1º giugno 2013
Luogo Svizzera Svizzera
Partecipanti 10
Risultati
Vincitore Basilea Basilea
(16º titolo)
Retrocessioni Servette Servette
Statistiche
Miglior marcatore Argentina Ezequiel Scarione (21)
Incontri disputati 180
Gol segnati 462 (2,57 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg ed. precedente ed. successiva Right arrow.svg
Mappa di localizzazione: Svizzera
Distribuzione geografica delle squadre della Super League 2012-2013

La Super League 2012-2013 è stata la 116ª edizione della massima divisione del campionato svizzero di calcio, nonché 10ª edizione della Super League. È iniziata il 14 luglio 2012 ed è terminata il 1º giugno 2013.

La squadra vincitrice del titolo è il Basilea, che ha raggiunto quota 16 campionati vinti, di cui quattro consecutivi e cinque negli ultimi sei anni.

Sono 8 i cantoni rappresentati in questo torneo. I cantoni maggiormente rappresentati sono i cantoni Berna e Zurigo (2 squadre). I cantoni Basilea Città, Ginevra, Lucerna, San Gallo, Vallese e Vaud sono rappresentati da una sola squadra ciascuno.

Rispetto al campionato precedente cambiano i criteri di accesso alle competizioni europee: la Svizzera infatti ha guadagnato due posizioni nel ranking UEFA, passando dal 16º al 14º posto.[1] A qualificarsi per la UEFA Champions League saranno quindi le prime due squadre, entrambi al terzo turno di qualificazione. La qualificazione alla UEFA Europa League sarà invece appannaggio della terza e della quarta classificata, rispettivamente al terzo e al secondo turno di qualificazione, unitamente alla vincitrice della Coppa Svizzera, al turno di play-off. Qualora quest'ultima fosse già qualificata alla Champions League subentrerebbe la finalista perdente, ma se invece la vincitrice di coppa si qualificasse per l'Europa League tramite piazzamento in campionato oppure entrambe le finaliste si qualificassero per la Champions League, allora accederebbe la quinta classificata del campionato.

Novità[modifica | modifica sorgente]

Il San Gallo, vincitore della Challenge League 2011-2012, è stato promosso al posto del Neuchâtel Xamax, espulso dalla stagione precedente a causa di irregolarità finanziarie e poi fallito; il Neuchâtel Xamax 1912, nato al suo posto, è stato collocato in Seconda Lega interregionale.

In questa stagione la Svizzera ottiene nuovamente il secondo posto di accesso al terzo turno preliminare della UEFA Champions League, dopo che lo aveva perso la passata stagione. Le prime due squadre potranno quindi partecipare al massimo torneo continentale, passando per il turno preliminare, mentre la vincitrice della Coppa Svizzera, la terza e la quarta classificata dovranno accontentarsi della UEFA Europa League (come di consueto, in caso la vincitrice della Coppa Svizzera e la finalista perdente avessero già conseguito la qualificazione alle coppe europee per classifica, la quinta avrà l'opportunità di partecipare all'Europa League).

Un altro dato riguarda l'abolizione dello spareggio promozione-retrocessione dopo una riforma strutturale dell'intera Swiss Football League:[2] solo l'ultima classificata sarà retrocessa direttamente in Challenge League.

Squadre partecipanti[modifica | modifica sorgente]

Club Città Stadio Sponsor tecnico Sponsor ufficiale Risultato nella stagione 2011-2012
Basilea Basilea Basilea St. Jakob-Park Adidas Novartis Campione di Svizzera in carica
Grasshoppers Grasshoppers Zurigo Letzigrund Stadion Puma FROMM
Feldmann Bau AG
8º posto in Super League
Losanna Losanna Losanna Stade Olympique de la Pontaise Adidas Banque Cantonale Vaudoise 7º posto in Super League
Lucerna Lucerna Lucerna Swissporarena Adidas Otto’s 2º posto in Super League
San Gallo San Gallo San Gallo AFG Arena Jako St. Galler Kantonalbank 1º posto in Challenge League
Servette Servette Ginevra Stade de Genève 14fourteen Journal GHI 4º posto in Super League
Sion Sion Sion Stade Tourbillon Erreà Baldini Transports 9º posto in Super League
Thun Thun Thun Arena Thun Erima Panorama Center
SkyWork
5º posto in Super League
Young Boys Young Boys Berna Stade de Suisse Wankdorf Jako Bauhaus 3º posto in Super League
Zurigo Zurigo Zurigo Letzigrund Stadion Nike TalkEasy 6º posto in Super League

Allenatori[modifica | modifica sorgente]

Club Allenatore In carica da
Basilea Basilea Svizzera Murat Yakın 15 ottobre 2012
Grasshoppers Grasshoppers Svizzera Uli Forte 16 aprile 2012
Losanna Losanna Francia Laurent Roussey 25 maggio 2012
Lucerna Lucerna Svizzera Carlos Bernegger 7 aprile 2013
San Gallo San Gallo Lussemburgo Jeff Saibene 7 marzo 2011
Servette Servette Svizzera Sébastien Fournier 13 settembre 2012
Sion Sion Svizzera Michel Decastel 13 maggio 2013
Thun Thun Svizzera Urs Fischer 1º gennaio 2013
Young Boys Young Boys Svizzera Bernard Challandes 8 aprile 2013
Zurigo Zurigo Svizzera Urs Meier 26 novembre 2012

Allenatori esonerati, dimessi e subentrati[modifica | modifica sorgente]

Classifica[modifica | modifica sorgente]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Coat of Arms of Switzerland (Pantone).svg 1. Basilea Basilea 72 36 21 9 6 61 31 +30
Coppa svizzera.png Coppacampioni.png 2. Grasshoppers Grasshoppers 69 36 20 9 7 48 32 +16
Coppauefa.png 3. San Gallo San Gallo 59 36 17 8 11 54 36 +18
Coppauefa.png 4. Zurigo Zurigo 55 36 16 7 13 62 48 +14
Coppauefa.png 5. Thun Thun 48 36 13 9 14 44 46 -2
6. Sion Sion 48 36 13 9 14 40 54 -14
7. Young Boys Young Boys 43 36 11 10 15 48 50 -2
8. Lucerna Lucerna 42 36 10 12 14 41 52 -11
9. Losanna Losanna 33 36 8 9 19 32 51 -19
1downarrow red.svg 10. Servette Servette 26 36 6 8 22 32 62 -30

Legenda:

      Campione di Svizzera e ammessa alla UEFA Champions League 2013-2014
      Ammessa alla UEFA Champions League 2013-2014
      Ammesse alla UEFA Europa League 2013-2014
      Retrocessa in Challenge League 2013-2014

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Verdetti[modifica | modifica sorgente]

Statistiche e record[modifica | modifica sorgente]

Classifica marcatori[modifica | modifica sorgente]

Gol Giocatore Squadra
21 Argentina Ezequiel Scarione San Gallo San Gallo
14 Svizzera Marco Streller Basilea Basilea
13 Svizzera Josip Drmić Zurigo Zurigo
13 Svizzera Marco Schneuwly Thun Thun
12 Francia Anatole Ngamukol Thun Thun (6)
Grasshoppers Grasshoppers (6)
10 Tunisia Amine Chermiti Zurigo Zurigo
9 Svizzera Mario Gavranović Zurigo Zurigo
9 Svizzera Raphaël Nuzzolo Young Boys Young Boys
8 Svizzera Izet Hajrovic Grasshoppers Grasshoppers
8 Brasile Léo Itaperuna Sion Sion
8 Rep. del Congo Chris Malonga Losanna Losanna
7 Svizzera Alexander Frei Basilea Basilea
7 Svizzera Daniel Gygax Lucerna Lucerna
7 Svizzera Goran Karanovic Servette Servette
6 Svizzera Stephan Andrist Lucerna Lucerna
6 Svizzera Nassim Ben Khalifa Grasshoppers Grasshoppers
6 Argentina Raúl Bobadilla Basilea Basilea (1)
Young Boys Young Boys (5)
6 Svizzera Moreno Costanzo Young Boys Young Boys
6 Svezia Alexander Farnerud Young Boys Young Boys
6 Rep. del Congo Matt Moussilou Losanna Losanna
6 Svizzera Marco Schönbächler Zurigo Zurigo
6 Svizzera Valentin Stocker Basilea Basilea
6 Francia Geoffrey Tréand Servette Servette
6 Svizzera Steven Zuber Grasshoppers Grasshoppers

Capoliste solitarie[modifica | modifica sorgente]

Fussballclub Basel 1893 Grasshopper Club Zürich Fussballclub Sankt Gallen 1879 Football Club de Sion

Record[modifica | modifica sorgente]

  • Maggior numero di vittorie: Basilea Basilea (21)
  • Minor numero di sconfitte: Basilea Basilea (6)
  • Migliore attacco: Basilea Basilea (61 gol fatti)
  • Miglior difesa: Basilea Basilea (31 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Basilea Basilea (+30)
  • Maggior numero di pareggi: Lucerna Lucerna (12)
  • Minor numero di pareggi: Zurigo Zurigo (7)
  • Minor numero di vittorie: Servette Servette (6)
  • Maggior numero di sconfitte: Servette Servette (22)
  • Peggiore attacco: Losanna Losanna e Servette Servette (32 gol fatti)
  • Peggior difesa: Servette Servette (62 gol subiti)
  • Peggior differenza reti: Servette Servette (-30)
  • Partita con più reti: Young Boys Young Boys - Servette Servette 6-2 (8)
  • Partita con maggiore scarto di gol: San Gallo San Gallo - Sion Sion 5-0 (5)
  • Maggior numero di reti in una giornata: 26 (36ª giornata)
  • Minor numero di reti in una giornata: 6 (18ª giornata)
  • Maggior numero di vittorie consecutive: Grasshoppers Grasshoppers (9, dalla 5ª alla 13ª giornata)
  • Miglior serie positiva: Grasshoppers Grasshoppers (12 risultati utili consecutivi, dalla 2ª alla 13ª giornata)
  • Peggior serie negativa: Servette Servette (6 sconfitte consecutive, dalla 7ª alla 12ª giornata)

Media spettatori[modifica | modifica sorgente]

Media spettatori della Super League 2012-2013: 12 019.[21]

Club Pos. Part. Media Max. Totale
Basilea Basilea 1 18 29 036 34 060 522 653
Young Boys Young Boys 2 18 17 238 22 757 310 275
San Gallo San Gallo 3 18 14 310 18 841 257 574
Lucerna Lucerna 4 18 12 384 16 253 222 916
Zurigo Zurigo 5 18 10 741 17 358 193 341
Sion Sion 6 18 10 150 14 850 182 700
Grasshoppers Grasshoppers 7 18 8 600 18 400 154 800
Servette Servette 8 18 6 666 13 146 119 992
Losanna Losanna 9 18 5 733 9 000 103 200
Thun Thun 10 18 5 328 7 042 95 903

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Leggendo per riga si hanno i risultati casalinghi della squadra indicata in prima colonna, mentre leggendo per colonna si hanno i risultati in trasferta della squadra in prima riga.

Prima fase[modifica | modifica sorgente]

BAS GRA LOS LUC SGA SER SIO THU YOU ZUR
Basilea Basilea 4-0 2-0 2-2 1-0 3-2 4-1 3-1 2-0 0-0
Grasshoppers Grasshoppers 2-2 1-1 2-0 1-0 1-0 0-2 1-0 3-2 1-0
Losanna Losanna 1-1 0-2 1-0 0-1 5-1 0-2 3-0 2-1 0-2
Lucerna Lucerna 1-0 0-2 0-0 1-1 1-1 0-3 2-1 1-2 1-1
San Gallo San Gallo 2-1 1-1 2-1 1-1 2-0 0-3 1-0 1-1 3-1
Servette Servette 0-1 2-0 0-1 0-2 1-1 0-2 0-0 1-1 1-1
Sion Sion 1-1 1-1 1-1 3-2 0-3 1-0 2-1 1-0 2-2
Thun Thun 3-2 2-3 0-0 2-1 0-1 3-0 1-1 2-1 1-4
Young Boys Young Boys 1-1 0-1 0-0 2-1 0-0 6-2 3-1 3-0 4-1
Zurigo Zurigo 1-2 0-1 4-0 0-2 0-2 0-2 1-0 0-2 1-1

Seconda fase[modifica | modifica sorgente]

BAS GRA LOS LUC SGA SER SIO THU YOU ZUR
Basilea Basilea 0-0 2-0 0-3 1-0 2-0 3-0 1-0 3-0 3-1
Grasshoppers Grasshoppers 1-0 4-1 0-0 3-1 2-0 1-1 0-2 2-0 0-1
Losanna Losanna 1-2 0-0 3-0 1-3 3-0 1-3 2-4 0-0 1-1
Lucerna Lucerna 0-4 1-1 1-0 2-0 1-1 2-0 0-0 3-1 1-1
San Gallo San Gallo 1-1 1-2 3-1 4-0 4-1 5-0 0-0 3-1 1-2
Servette Servette 1-2 0-1 1-0 3-4 1-3 4-0 2-0 0-1 1-2
Sion Sion 0-1 0-4 0-1 2-1 1-0 1-1 0-1 0-0 4-2
Thun Thun 2-2 1-0 2-0 1-1 3-0 1-1 4-0 2-2 0-4
Young Boys Young Boys 0-1 4-0 3-1 3-2 2-0 0-2 0-0 1-2 2-4
Zurigo Zurigo 3-1 2-4 2-0 4-1 1-3 4-0 3-1 2-0 4-0

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Coefficienti nazionali 2011/12, UEFA.com, 29 giugno 2012.
  2. ^ (EN) New reform of the Swiss Football Structure, EPFL. URL consultato il 23 luglio 2012.
  3. ^ (DE) Der FC Luzern trennt sich von Trainer Murat Yakin in fcl.ch, 20 agosto 2012. URL consultato il 27 agosto 2012.
  4. ^ (FR) Le FC Lucerne se sépare de Komornicki in SFL.ch, 2 aprile 2013. URL consultato il 4 maggio 2013.
  5. ^ (FR) Rueda viré à YB, Bernegger nommé au FC Lucerne in SFL.ch, 7 aprile 2013. URL consultato il 4 maggio 2013.
  6. ^ (FR) Fournier dit stop, Decastel nommé in SFL.ch, 4 settembre 2012. URL consultato il 21 settembre 2012.
  7. ^ (FR) Schürmann succède à Decastel in fc-sion.ch, 30 ottobre 2012. URL consultato il 31 ottobre 2012.
  8. ^ (FR) Le «quatrième» se nommera Victor Muñoz in SFL.ch, 12 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  9. ^ a b Gattuso nuovo allenatore del Sion in Corriere della Sera, 25 febbraio 2013. URL consultato il 1º marzo 2013.
  10. ^ (FR) Arno Rossini complète le staff du FC Sion in SFL.ch, 25 marzo 2013. URL consultato il 4 maggio 2013.
  11. ^ (FR) Nouvelle révolution au FC Sion in SFL.ch, 13 maggio 2013. URL consultato il 17 maggio 2013.
  12. ^ (FR) João Alves libéré de ses fonctions d'entraîneur in servettefc.ch, 4 settembre 2012. URL consultato il 21 settembre 2012.
  13. ^ (FR) Sébastien Fournier est le nouvel entraîneur du SFC in servettefc.ch, 13 settembre 2012. URL consultato il 21 settembre 2012.
  14. ^ a b (DE) FC Basel 1893 ab sofort mit Murat Yakin für Heiko Vogel in fcb.ch, 15 ottobre 2012. URL consultato il 20 ottobre 2012.
  15. ^ a b (DE) Challandes nicht mehr Trainer in fcthun.ch, 20 novembre 2012. URL consultato il 26 novembre 2012.
  16. ^ (DE) Fischer neuer Thun-Trainer in fcthun.ch, 28 novembre 2012. URL consultato il 28 novembre 2012.
  17. ^ a b (DE) Der FC Zürich löst Arbeitsverhältnis mit Rolf Fringer auf in fcz.ch, 26 novembre 2012. URL consultato il 29 novembre 2012.
  18. ^ (FR) Urs Meier confirmé au FC Zurich in SFL.ch, 19 dicembre 2012. URL consultato il 2 febbraio 2013.
  19. ^ (FR) Rueda viré à YB, Bernegger nommé au FC Lucerne in SFL.ch, 7 aprile 2013. URL consultato il 4 maggio 2013.
  20. ^ (FR) Dix huit ans plus tard Challandes retrouve le BSC Young Boys in SFL.ch, 8 aprile 2013. URL consultato il 4 maggio 2013.
  21. ^ Super League - Media spettatori, SFL.ch. URL consultato il 1º giugno 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]