Eliteserien 2013

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eliteserien 2013
Competizione Eliteserien
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 69ª
Organizzatore NFF
Date dal 15 marzo 2013
al 10 novembre 2013
Luogo Norvegia Norvegia
Partecipanti 16
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Strømsgodset
(2º titolo)
Secondo Rosenborg
Retrocessioni Tromsø
Hønefoss
Statistiche
Miglior marcatore Norvegia Frode Johnsen (16)
Incontri disputati 240
Gol segnati 694 (2,89 per incontro)
Pubblico 1 638 799
(6 828 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2012 2014 Right arrow.svg

La Eliteserien 2013, nota anche come Tippeligaen 2013 per ragioni di sponsorizzazione, fu la sessantanovesima edizione della Eliteserien, massima serie del campionato norvegese di calcio. Iniziata il 15 marzo con l'anticipo della prima giornata e conclusasi il 10 novembre 2013, con una sosta estiva dal 26 maggio al 22 giugno, vide la vittoria finale dello Strømsgodset, al suo secondo titolo nella sua storia. Le giornate di campionato si sono disputate tra venerdì, sabato e domenica, od occasionalmente di lunedì, con orari variabili a seconda degli impegni delle varie squadre nelle coppe europee o in quella nazionale. Tre i turni infrasettimanali disputati: 1º e 2 aprile, 8 e 9 maggio e 16 maggio. Capocannoniere del torneo fu Frode Johnsen (Odd), con 16 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Dalla Eliteserien 2012 vennero retrocessi il Fredrikstad e lo Stabæk, mentre dalla 1. divisjon 2012 vennero promossi lo Start e il Sarpsborg 08. Prima dell'inizio della stagione l'Odd Grenland cambiò denominazione in Odds Ballklubb[1].

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le sedici squadre partecipanti si affrontarono in un girone all'italiana con partite di andata e di ritorno, per un totale di 30 giornate. La prima classificata, vincitrice del campionato, veniva ammessa alla UEFA Champions League 2014-2015. La seconda e la terza classificata venivano ammesse alla UEFA Europa League 2014-2015, assieme al vincitore della Coppa di Norvegia. La quattordicesima classificata disputava uno spareggio promozione/retrocessione con la vincitrice dei play-off della 1. divisjon. Le ultime due classificate venivano retrocesse direttamente in 1. divisjon.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione 2012
Aalesund dettagli Ålesund Color Line Stadion 11º posto in Eliteserien
Brann dettagli Bergen Brann Stadion 6º posto in Eliteserien
Haugesund dettagli Haugesund Haugesund Stadion 7º posto in Eliteserien
Hønefoss dettagli Hønefoss AKA Arena 13º posto in Eliteserien
Lillestrøm dettagli Lillestrøm Åråsen Stadion 9º posto in Eliteserien
Molde dettagli Molde Aker Stadion Campione di Norvegia
Odd dettagli Skien Skagerak Arena 10º posto in Eliteserien
Rosenborg dettagli Trondheim Lerkendal Stadion 3º posto in Eliteserien
Sandnes Ulf dettagli Sandnes Sandnes Stadion 14º posto in Eliteserien
Sarpsborg 08 dettagli Sarpsborg Sarpsborg Stadion 2º posto in 1. divisjon
Sogndal dettagli Sogndal Fosshaugane Campus 12º posto in Eliteserien
Start dettagli Kristiansand Sør Arena 1º posto in 1. divisjon
Strømsgodset dettagli Drammen Marienlyst Stadion 2º posto in Eliteserien
Tromsø dettagli Tromsø Alfheim Stadion 4º posto in Eliteserien
Vålerenga dettagli Oslo Ullevaal Stadion 8º posto in Eliteserien
Viking dettagli Stavanger Viking Stadion 5º posto in Eliteserien

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore
Aalesund Svezia Jan Jönsson[2] (dopo esonero di Kjetil Rekdal[3])
Brann Norvegia Rune Skarsfjord
Haugesund Norvegia Jostein Grindhaug
Hønefoss Norvegia Leif Gunnar Smerud
Lillestrøm Svezia Magnus Haglund
Molde Norvegia Ole Gunnar Solskjær
Odd Norvegia Dag-Eilev Fagermo
Rosenborg Norvegia Per Joar Hansen [4] (dopo rescissione del contratto di Jan Jönsson[5])
Sandnes Ulf Norvegia Asle Andersen
Sarpsborg 08 Inghilterra Brian Deane[6] (dopo rescissione del contratto di Roar Johansen[7])
Sogndal Svezia Jonas Olsson
Start Norvegia Mons Ivar Mjelde
Strømsgodset Norvegia Ronny Deila
Tromsø Norvegia Agnar Christensen [8] (dopo rescissione del contratto di Per-Mathias Høgmo)
Vålerenga Norvegia Kjetil Rekdal [9] (dopo che Martin Andresen riprese l'attività agonistica[10])
Viking Svezia Kjell Jonevret

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Strømsgodset 63 30 19 6 5 66 26 +40
2. Rosenborg 62 30 18 8 4 50 25 +25
3. Haugesund 51 30 15 6 9 41 39 +2
4. Aalesund 49 30 14 7 9 55 44 +11
5. Viking 46 30 12 10 8 41 36 +5
6. Molde [11] 44 30 12 8 10 47 38 +9
7. Odd 40 30 11 7 12 43 39 +4
8. Brann 39 30 11 6 13 46 46 0
9. Start 38 30 10 8 12 43 46 -3
10. Lillestrøm 36 30 9 9 12 37 44 -7
11. Vålerenga 36 30 10 6 14 41 50 -9
12. Sogndal 33 30 8 9 13 33 48 -15
13. Sandnes Ulf 33 30 9 6 15 36 58 -22
Noatunloopsong.png 14. Sarpsborg 08 31 30 8 7 15 40 58 -18
1downarrow red.svg 15. Tromsø [12] 29 30 7 8 15 41 50 -9
1downarrow red.svg 15. Hønefoss 29 30 6 11 13 34 47 -13

Legenda:

      Campione di Norvegia e ammessa alla UEFA Champions League 2014-2015
      Ammessa alla UEFA Europa League 2014-2015
Noatunloopsong.png Ammessa allo spareggio promozione/retrocessione
      Retrocessa in 1. divisjon 2014

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

  Aal Bra Hau Høn Lil Mol Odd Ros San Sar Sog Sta Str Tro Vik Vål
Aalesund –––– 0-0 3-0 4-3 7-1 1-3 2-0 2-2 2-3 3-1 2-2 1-1 0-1 0-0 2-1 1-0
Brann 2-0 –––– 0-1 0-0 1-1 1-0 2-0 1-4 6-1 3-1 1-0 2-0 1-1 4-1 2-0 3-1
Haugesund 1-2 2-1 –––– 1-0 3-2 1-1 3-1 3-1 3-1 0-1 0-1 3-2 2-1 1-0 1-1 1-0
Hønefoss 2-5 1-1 0-1 –––– 1-0 0-1 1-1 1-2 0-1 3-1 3-1 0-1 2-0 1-1 2-2 1-2
Lillestrøm 1-1 2-0 3-0 1-2 –––– 2-0 1-0 0-3 2-2 2-2 2-2 3-2 1-1 3-2 0-1 0-1
Molde 4-1 2-0 1-5 4-0 1-2 –––– 1-1 1-0 4-1 3-1 1-2 0-1 1-2 1-0 1-1 4-0
Odd Grenland 5-1 1-3 4-0 3-2 2-1 1-1 –––– 0-1 3-0 2-2 0-0 0-1 1-1 3-1 1-1 2-0
Rosenborg 2-1 4-0 1-1 0-0 1-0 0-0 3-2 –––– 0-1 4-2 2-0 1-1 1-0 2-1 2-1 0-0
Sandnes Ulf 0-1 3-1 1-1 1-1 1-1 0-0 2-4 2-3 –––– 2-0 1-3 3-1 2-1 2-1 0-1 1-2
Sarpsborg 08 0-2 3-2 2-1 1-1 0-1 1-0 0-1 1-2 3-2 –––– 0-1 2-1 2-4 3-0 2-1 3-3
Sogndal 1-2 3-1 1-1 1-1 1-2 1-2 2-0 0-4 2-1 0-0 –––– 1-1 0-5 2-2 1-0 1-2
Start 2-2 3-3 1-2 3-2 1-0 1-1 0-1 0-1 7-0 1-1 2-0 –––– 0-6 2-2 1-2 1-0
Strømsgodset 2-1 2-0 4-0 6-1 1-0 5-2 3-1 2-2 2-0 1-1 3-1 1-0 –––– 3-1 3-1 2-1
Tromsø 1-2 2-0 2-1 1-1 2-0 2-3 2-1 1-0 0-1 5-0 2-2 2-3 0-0 –––– 4-3 2-2
Viking 1-3 3-2 0-0 0-0 2-2 2-1 1-0 0-0 1-1 2-1 4-1 3-0 1-0 2-1 –––– 1-0
Vålerenga 2-1 4-3 1-2 1-2 1-1 3-3 1-2 1-2 2-0 5-3 1-0 1-3 0-3 2-0 2-2 ––––

Spareggio promozione/retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

Allo spareggio vennero ammessi il Sarpsborg 08, quattordicesimo classificato in Eliteserien, e il Ranheim, vincitore dei play-off di 1. divisjon. Il Sarpsborg 08 vinse gli spareggi, mantenendo così la categoria.

Risultati Luogo e data
Sarpsborg 08 1 - 0 Ranheim Sarpsborg, 13 novembre 2013
Ranheim 0 - 2 Sarpsborg 08 Ranheim, 16 novembre 2013

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: altomfotball.no[13].

Gol Rigori Giocatore Squadra
16 0 Norvegia Frode Johnsen Odd
15 1 Marocco Abderrazak Hamdallah Aalesund
12 1 Norvegia Ola Kamara Strømsgodset
11 1 Danimarca Christian Gytkjær Haugesund
11 0 Islanda Matthías Vilhjálmsson Start
10 0 Norvegia Morten Berre Vålerenga
10 0 Nigeria Leke James Aalesund
10 1 Finlandia Riku Riski Hønefoss
10 2 Senegal Malick Mané Sogndal
9 0 Nigeria John Chibuike Rosenborg
9 0 Austria Martin Pušić Brann
9 0 Nigeria Daniel Chima Molde
9 0 Norvegia Trond Olsen Viking
9 0 Norvegia Torgeir Børven Vålerenga
9 0 Norvegia Amin Askar Brann

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NO) Navnebytte og strategiplan [collegamento interrotto], su oddgrenland.no, 2 gennaio 2013.
  2. ^ (NO) Ny hovedtrener klar, aafk.no. URL consultato il 7 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2013).
  3. ^ (NO) Pressemelding: Kjetil Rekdals kontrakt terminert, aafk.no. URL consultato il 26 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  4. ^ (NO) - Artig og angrepsvillig fotball, rbk.no, 1º gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 18 dicembre 2012).
  5. ^ (NO) Jan Jönsson og Rosenborg Ballklub skiller lag[collegamento interrotto], rbk.no. URL consultato il 7 dicembre 2012.
  6. ^ (EN) Copia archiviata, su teamtalk.com. URL consultato il 21 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2013).
  7. ^ (NO) Roar Johansen presentert som ny Ull/Kisa-trener[collegamento interrotto], ullkisafotball.no. URL consultato il 30 novembre 2012.
  8. ^ (NO) Agnar Christensen ny hovedtrener, til.no. URL consultato il 3 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  9. ^ (NO) «I» er tilbake, vif-fotball.no. URL consultato l'8 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2013).
  10. ^ (NO) Martin Andresen klar for Stabæk!, stabak.no. URL consultato il 18 marzo 2013.
  11. ^ Molde ammesso alla UEFA Europa League 2014-2015 in qualità di vincitore della Coppa di Norvegia 2013.
  12. ^ Tromsø ammesso alla UEFA Europa League 2014-2015 in qualità di vincitore del UEFA Fair Play ranking 2013-2014.
  13. ^ (NO) Eliteserien 2013 - classifica marcatori, su altomfotball.no. URL consultato il 18 gennaio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]