Sarpsborg 08 Fotballforening

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sarpsborg 08 F.F.
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Blu Bianco e Blu (1).png Blu e bianco
Dati societari
Città Sarpsborg
Nazione Norvegia Norvegia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Norway.svg NFF
Campionato Eliteserien
Fondazione 2008
Presidente Norvegia Cato Haug
Allenatore Norvegia Geir Bakke
Stadio Sarpsborg Stadion
(5.650 posti)
Sito web http://www.sarpsborg08.no/
Palmarès
Trofei nazionali
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

Il Sarpsborg 08 Fotballforening, meglio noto come Sarpsborg 08, è una società calcistica norvegese con sede nella città di Sarpsborg. Milita nell'Eliteserien, la massima divisione del campionato norvegese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo molti tentativi risultati vani, in vista della 1. divisjon 2008 il Sarpsborg si è unito a diversi altri club locali per dare origine allo Sparta Sarpsborg.[1] L'attuale denominazione è stata adottata soltanto a partire dal 2009.[1] Lo svedese Conny Karlsson è stato il primo allenatore della squadra, che ha portato al 10º posto finale nel campionato 2008.[1]

Nel 2009, la squadra ha centrato le qualificazioni all'Eliteserien, non riuscendo però ad ottenere la promozione a causa della sconfitta in finale delle stesse contro il Kongsvinger.[1] La promozione è arrivata l'anno successivo, con il 2º posto finale in campionato.[1]

Il Sarpsborg 08 ha così affrontato l'Eliteserien 2011: era dal termine del campionato 1974 che una squadra di Sarpsborg non militava nella massima divisione norvegese.[1] Al termine della stagione, la squadra è retrocessa, per riconquistare la promozione nel campionato 2012.

Nel campionato 2014, il Sarpsborg 08 ha chiuso la stagione all'8º posto finale, miglior posizionamento raggiunto nella storia del club.[2] L'anno successivo, il Sarpsborg 08 ha raggiunto la finale del Norgesmesterskapet 2015, in cui è stato sconfitto dal Rosenborg.

Nel campionato 2016, la squadra ha chiuso al 6º posto in classifica, migliorando ulteriormente il proprio record storico.[2]

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 17 giugno 2018.

N. Ruolo Giocatore
4 Norvegia D Bjørn Inge Utvik
6 Estonia D Joonas Tamm
7 Norvegia C Ole Jørgen Halvorsen
8 Danimarca C Matti Lund Nielsen
10 Norvegia C Tobias Heintz
11 Norvegia D Joackim Jørgensen
14 Nigeria C Usman Mohammed
15 Norvegia C Gaute Vetti
16 Norvegia D Joachim Thomassen
17 Norvegia C Kristoffer Zachariassen
18 Danimarca A Mikkel Agger
19 Norvegia A Kristoffer Larsen
N. Ruolo Giocatore
20 Norvegia D Anders Østli
22 Norvegia C Jon-Helge Tveita
23 Norvegia C Harmeet Singh
24 Norvegia C Anwar Elyounoussi
25 Norvegia A Johan Meldalen Olstad
27 Francia A Rashad Muhammed
28 Norvegia A Alexander Ruud Tveter
29 Danimarca A Ronnie Schwartz
30 Croazia D Nikola Tkalčić
31 Norvegia P Aslak Falch
69 Danimarca A Patrick Mortensen
77 Etiopia D Amin Askar

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Staff dell'area tecnica
  • Norvegia Thomas Berntsen - Direttore sportivo
  • Norvegia Geir Bakke - Allenatore
  • Norvegia Tom Freddy Aune - Assistente
  • Norvegia Jerry Knutsson - Preparatore dei portieri
  • Norvegia Ole-Martin Ellingsen - Fisioterapista
  • Norvegia Halvor Elverhøi - Preparatore atletico
  • Norvegia Trond Lunåshaug - Motivatore
  • Norvegia Dag Tore Bergerud - Video analyst

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Terzo posto: 2017
Semifinalista: 2014, 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (NO) VÅR HISTORIE, sarpsborg08.no. URL consultato il 31 gennaio 2017.
  2. ^ a b (NO) Han har trent S08 til ny klubbrekord, sarpsborg08.no. URL consultato il 7 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2016).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]