Molde Fotballklubb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Molde FK
Calcio Football pictogram.svg
Molde Fotball Logo.svg
Blå-hvit
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Azzurro e Bianco2.svg Azzurro, bianco
Dati societari
Città Molde
Nazione Norvegia Norvegia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Norway.svg NFF
Campionato Eliteserien
Fondazione 1911
Presidente Norvegia Odd Ivar Moen
Allenatore Norvegia Erling Moe
Stadio Aker Stadion
(11 167 posti)
Sito web www.moldefk.no
Palmarès
Titoli nazionali 3 Campionati norvegesi
Trofei nazionali 4 Coppe di Norvegia
1 Supercoppa norvegese
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

Il Molde Fotballklubb, meglio noto come Molde FK è una società calcistica norvegese con sede nella città di Molde.

L'Aker Stadion, che ospita le partite interne, ha una capacità di 11 167 spettatori.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondato il 19 giugno del 1911 come International Molde, nel 1914 assunse la denominazione attuale. Ha vissuto importanti stagioni durante la fine degli anni ottanta e l'inizio degli anni novanta quando vinse la Norgesmesterskapet 1994, successo bissato nel 2005 e nel 2013.

In campionato ha sfiorato più volte la vittoria finale, giungendo secondo nelle stagioni 1974, 1987, 1995, 1998, 1999 e 2002. Nella UEFA Champions League 1999-2000 ottiene la qualificazioni ai gironi.

Vince il suo primo campionato nel 2011 e si riconferma campione anche l'anno successivo[1].

La squadra giovanile ha partecipato alla prima edizione della NextGen Series, massimo torneo continentale per club Under-19, giungendo al quarto posto del suo girone; la squadra è stata confermata tra i club partecipanti all'edizione successiva.

Il miglior traguardo europeo del club norvegese risale alla stagione 2015-2016 nell’ Europa League di quell’anno. Qui il Molde elimina ai playoff lo Standard Liegi vincendo prima 2-0 in Norvegia, per poi subire una sconfitta per 3-1 in Belgio (regola dei gol in trasferta). La squadra viene quindi inserita nel difficilissimo girone A della competizione: quello con Fenerbahce, Celtic ed Ajax. A grande sorpresa i norvegesi vincono quel raggruppamento con 11 punti, fruttati dalla doppia vittoria contro gli scozzesi, dal doppio pareggio contro l’Ajax e da una vittoria in Turchia (unica sconfitta contro il Fenerbahce tra le mura amiche). Raggiungono così uno storico traguardo: i sedicesimi di Europa League, ed incontrano il Siviglia. Gli spagnoli vincono 3-0 in casa, ma in Norvegia il Molde infligge una clamorosa sconfitta al Siviglia (1-0); se consideriamo che gli spagnoli poi vinceranno la competizione contro il Liverpool FC, la vittoria per 1-0 dei norvegesi si tratta di un risultato prestigiossissimo.

Prende parte alle qualificazioni di UEFA Europa League 2018-2019. Il cammino europeo comincia nel peggiore dei modi: i norvegesi vengono sconfitti in casa del modesto Glenavon FC per 2-1, ma il Molde al ritorno si riprende e stravince con un 5-1. Il K.F. Laci è il prossimo avversario a farne le spese, con una doppia sconfitta (3-0 in Norvegia e 2-0 in Albania). Dopodiché ottiene uno 0-0 in casa dell’ Hibernian che rimedia poi al ritorno con una vittoria per 3-0. Ai playoff il Molde incontra lo Zenit: i russi si impongono all’andata per 3-1, ma nel ritorno in Norvegia non basta la vittoria dei padroni di casa per passare il turno (2-1).

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del Molde F.K.

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del Molde F.K.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2011, 2012, 2014
1994, 2005, 2013, 2014
2012

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 1974, 1987, 1995, 1998, 1999, 2002, 2009, 2017, 2018
Terzo posto: 1977, 1988, 1990
Finalista: 1982, 1989, 2009
Semifinalista: 1999, 2008, 2012, 2017

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2019[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 19 febbraio 2019.

N. Ruolo Giocatore
1 Svezia P Andreas Linde
2 Norvegia D Martin Bjørnbak
3 Svezia D Christopher Telo
4 Norvegia D Ruben Gabrielsen
5 Norvegia D Vegard Forren
7 Norvegia C Magnus Wolff Eikrem
9 Svezia A Mattias Moström
10 Nigeria A Leke James
11 Norvegia C Martin Ellingsen
12 Belgio P Álex Craninx
14 Norvegia A Erling Knudtzon
16 Norvegia C Etzaz Hussain
17 Norvegia C Fredrik Aursnes
N. Ruolo Giocatore
18 Norvegia C Fredrik Sjølstad
19 Norvegia C Eirik Hestad
20 Camerun A Thomas Amang
22 Danimarca D Christoffer Remmer
23 Norvegia C Eirik Ulland Andersen
26 Norvegia P Mathias Eriksen Ranmark
28 Norvegia D Kristoffer Haugen
44 Norvegia D Simen Hagbø
53 Norvegia P Hermann Ræstad
58 Norvegia D Emil Breivik
–– Norvegia D Kristoffer Haraldseid
–– Costa d'Avorio A Mathis Bolly

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Norvegia: il Molde si conferma campione, UEFA.com, 11 novembre 2012. URL consultato l'11 novembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN307207937