Úrvalsdeild 2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Úrvalsdeild 2014
Pepsi Úrvalsdeild 2014
Competizione Úrvalsdeild
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 103ª
Organizzatore KSI
Date dal 4 maggio 2014
al 4 ottobre 2014
Luogo Islanda Islanda
Partecipanti 12
Formula girone all'italiana
Risultati
Vincitore Stjarnan
(1º titolo)
Retrocessioni Þór
Fram Reykjavík
Statistiche
Incontri disputati 132
Gol segnati 398 (3,02 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2013 2015 Right arrow.svg

La Úrvalsdeild 2014 (detta anche Pepsi Úrvalsdeild per motivi di sponsorizzazione) è stata la 103ª edizione della massima divisione del calcio islandese. La stagione è iniziata il 4 maggio e si è conclusa il 4 ottobre 2014. Il KR Reykjavík è la squadra detentrice del titolo.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le 12 squadre partecipanti si affrontano in un girone di andata e ritorno, per un totale di 22 giornate.
La squadra campione di Islanda ha il diritto a partecipare alla UEFA Champions League 2015-2016 partendo dal secondo turno di qualificazione.
Le squadre classificate al secondo e terzo posto sono ammesse alla UEFA Europa League 2015-2016 partendo dal primo turno di qualificazione.
La vincitrice della Coppa nazionale è ammessa alla UEFA Europa League 2015-2016 partendo dal primo turno di qualificazione.
Le ultime due classificate retrocedono direttamente in 1. deild karla.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Posizione 2013
Breiðablik Kópavogur Kópavogsvöllur 4º posto
FH Hafnarfjörður Hafnarfjörður Kaplakriki 2º posto
Fram Reykjavík Reykjavík Laugardalsvöllur 10º posto
Fjölnir Reykjavík Fjölnisvöllur 1º posto in 1. deild karla
Fylkir Reykjavík Fylkisvöllur 7º posto
ÍBV Vestmannæyja Vestmannaeyjar Hásteinsvöllur 6º posto
Keflavík Keflavík Nettó-völlur 9º posto
KR Reykjavík Reykjavík KR-völlur Campione
Stjarnan Garðabær Stjörnuvöllur 3º posto
Þór Akureyri Þórsvöllur 8º posto
Valur Reykjavík Vodafonevöllurin 5º posto
Víkingur Reykjavík Víkingsvöllur 2º posto in 1. deild karla

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Islanda Coppacampioni.png 1. Stjarnan 52 22 15 7 0 42 21 +21
Coppauefa.png 2. FH Hafnarfjörður 51 22 15 6 1 46 17 +29
Coppauefa.png 3. KR Reykjavík 43 22 13 4 5 40 24 +16
Coppauefa.png 4. Víkingur[1] 30 22 9 3 10 25 29 -4
5. Valur 28 22 8 4 10 31 36 -5
6. Fylkir 28 22 8 4 10 34 40 -6
7. Breiðablik 27 22 5 12 5 36 33 +3
8. Keflavík 25 22 6 7 9 29 32 -3
9. Fjölnir 23 22 5 8 9 33 36 -3
10. ÍBV Vestmannæyja 22 22 5 7 10 28 38 -10
1downarrow red.svg 11. Fram Reykjavík 21 22 6 3 13 30 48 -18
1downarrow red.svg 12. Þór 12 22 3 3 16 24 44 -20

Legenda:
      Campione d'Islanda e ammessa alla UEFA Champions League 2015-2016
      Ammesse alla UEFA Europa League 2015-2016
      Retrocesse in 1. deild karla 2015

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

  Bre Haf Fra Fjö Fyl ÍBV Kef KR Stj Þór Val Vík
Breiðablik –––– 2-4 3-0 2-2 2-2 1-1 4-4 1-2 1-1 3-2 3-0 4-1
FH Hafnarfjörður 1-1 –––– 4-2 4-0 3-0 1-0 2-0 1-1 1-2 1-1 2-1 1-0
Fram Reykjavik 1-1 0-4 –––– 1-3 4-3 1-1 1-1 1-2 1-2 1-0 1-0 0-3
Fjölnir 1-1 0-1 1-4 –––– 3-3 3-0 1-1 1-1 0-0 4-1 1-1 3-0
Fylkir 1-1 0-2 2-0 2-1 –––– 3-1 2-4 0-4 1-3 4-1 2-0 1-1
ÍBV Vestmannaeyjar 1-1 1-1 2-0 4-2 1-3 –––– 0-2 2-3 1-2 2-0 2-2 1-2
Keflavík 2-0 1-1 2-4 1-1 0-1 1-2 –––– 0-1 2-2 3-1 1-2 2-0
KR Reykjavik 1-1 0-1 3-2 1-0 1-0 3-3 2-0 –––– 2-3 4-1 1-2 2-0
Stjarnan 2-2 2-2 4-0 2-1 1-0 2-0 2-0 2-1 –––– 2-1 1-1 0-0
Þór 2-0 0-2 0-2 1-2 5-2 1-1 0-0 2-0 3-4 –––– 0-1 0-1
Valur 1-2 1-4 5-3 4-3 1-0 3-0 0-1 1-4 1-2 2-0 –––– 1-2
Víkingur 1-0 2-3 2-1 1-0 1-2 1-2 3-1 0-1 0-1 3-2 1-1 ––––

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
13 Inghilterra Gary Martin KR Reykjavík
12 Trinidad e Tobago Jonathan Glenn ÍBV Vestmannæyja
11 Islanda Ólafur Karl Finsen Stjarnan
10 Islanda Árni Vilhjálmsson Breiðablik
10 Islanda Hörður Sveinsson Keflavík
10 Islanda Atli Guðnason FH Hafnarfjörður

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Qualificata in UEFA Europa League 2015-2016 in quanto la vincitrice della coppa nazionale è già qualificata tramite il campionato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]