Harald Lechner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Harald Lechner
Harald Lechner, Fußballschiedsrichter (01).jpg
Lechner nel 2011
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Federazione Austria ÖFB
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
2000 - 2011
2004 - 2009
2006 -
2008 -
Wiener Stadtliga
Fußball-Regionalliga
Erste Liga
Fußball-Bundesliga
Arbitro
Arbitro
Arbitro
Arbitro
Attività internazionale
2010 - UEFA e FIFA Arbitro
Esordio Slovacchia-Camerun 1 - 1
29 maggio 2010

Harald Lechner (Vienna, 30 luglio 1982) è un arbitro di calcio austriaco.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Lechner nel 2011

Austriaco di Vienna, inizia ad arbitrare a 18 anni nella Wiener Stadtliga, quarta serie, esordendo nella gara dell'undicesimo turno, il 22 ottobre 2000 tra Wiener Sport-Club e Admira Landhaus, vinta dai padroni di casa per 1-0.[1] Arbitrerà in questa divisione 30 partite fino al 2011.

Il 13 agosto 2004, a 22 anni, fa il suo esordio in Regionalliga Ost, terza serie, nell'incontro della seconda giornata Waidhofen/Ybbs-Eisenstadt 0-2.[2] Dirige in questo campionato 11 volte fino al 2009.

Nella stagione successiva debutta in Erste Liga, serie cadetta, nel 3-0 del Gratkorn sullo Schwanenstadt del 7 aprile 2006.[3]

La prima in massima serie arriva il 1º marzo 2008 in Ried-Altach 3-1 della 27ª di campionato.[4]

Dopo aver arbitrato alcune gare di Nazionali Under dal 2007, nel 2010 diventa internazionale e fa l'esordio il 29 maggio 2010 nell'amichevole pre Mondiale 2010 tra Slovacchia e Camerun a Klagenfurt.[5]

Il 22 luglio 2010 debutta nelle coppe europee nel ritorno del 2º turno di qualificazione di Europa League in Macedonia tra i padroni di casa del Teteks e i lettoni del Ventspils, sfida vinta 3-1 dai macedoni che si qualificano al 3º turno.[6]

Un anno dopo, il 6 settembre 2011 è di scena per la prima volta in una gara ufficiale tra nazionali, il 6-0 della Spagna sul Liechtenstein a Logroño nelle qualificazioni all'Europeo 2012 in Polonia e Ucraina.[7]

La prima in una gara della fase finale di una coppa europea la dirige il 30 novembre 2011, in Europa League, nel 4-1 in Russia del Rubin Kazan' sugli irlandesi dello Shamrock Rovers.[8]

Nella stessa stagione viene scelto per l'Europeo Under-17 2012 in Slovenia nel quale arbitra due volte nella fase a gironi.

Sempre nel 2012 esordisce in Champions League nell'andata del 2º turno di qualificazione, il 17 luglio in Finlandia tra l'HJK e gli islandesi del KR Reykjavík, vinta dai primi per 7-0.[9]

Nel 2014 e 2015 arbitra i play-out di Erste Liga.

In carriera ha arbitrato anche 4 gare nella Super League svizzera.

Nel giugno 2017 è chiamato a dirigere agli Europei under 21 del 2017.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wiener SC-Admira Landhaus, transfermarkt.it, 22 ottobre 2000. URL consultato il 3 maggio 2017.
  2. ^ Waidhofen/Ybbs-Eisenstadt, transfermarkt.it, 13 agosto 2004. URL consultato il 3 maggio 2017.
  3. ^ Gratkorn-Schwanenstadt, transfermarkt.it, 7 aprile 2006. URL consultato il 3 maggio 2017.
  4. ^ Ried-Altach, transfermarkt.it, 1° marzo 2008. URL consultato il 3 maggio 2017.
  5. ^ Slovacchia-Camerun, transfermarkt.it, 29 maggio 2010. URL consultato il 3 maggio 2017.
  6. ^ Teteks-Ventspils, transfermarkt.it, 22 luglio 2010. URL consultato il 3 maggio 2017.
  7. ^ Spagna-Liechtenstein, transfermarkt.it, 6 settembre 2011. URL consultato il 3 maggio 2017.
  8. ^ Rubin-Shamrock Rovers, transfermarkt.it, 30 novembre 2011. URL consultato il 3 maggio 2017.
  9. ^ HJK-KR Reykjavik, transfermarkt.it, 17 luglio 2012. URL consultato il 3 maggio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]