Yann Sommer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Yann Sommer
Sommer con l'Inter nel 2023
Nazionalità Bandiera della Svizzera Svizzera
Altezza 183 cm
Peso 79 kg
Calcio
Ruolo Portiere
Squadra Inter
Carriera
Giovanili
1996-1997Bandiera non conosciuta FC Herrliberg
1997-2003Concordia Basilea
2003-2005Basilea
Squadre di club1
2005-2007Basilea U-2136 (-37)
2007-2009Vaduz50 (-70)
2009Basilea6 (-6)
2009-2010Grasshoppers33 (-37)
2010-2011Basilea U-216 (0)
2010-2014Basilea107 (-99)
2014-2023Borussia M'gladbach272 (-373)
2023Bayern Monaco19 (-25)
2023-Inter34 (-19)
Nazionale
2003-2004Bandiera della Svizzera Svizzera U-1610 (?)
2003-2005Bandiera della Svizzera Svizzera U-1710 (-5+)
2005-2007Bandiera della Svizzera Svizzera U-1918 (-10+)
2007-2011Bandiera della Svizzera Svizzera U-2131 (-25)[1]
2012-Bandiera della Svizzera Svizzera88 (-87)[1]
Palmarès
 Europei di calcio Under-21
Argento Danimarca 2011
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 maggio 2024

Yann Sommer (IPA: [jan ˈzɔmɐ]; Morges, 17 dicembre 1988) è un calciatore svizzero, portiere dell'Inter e della nazionale svizzera.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È sposato con Alina Schneider, con cui ha avuto due figlie.[2][3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Portiere con una stazza ridotta per il ruolo, dispone di una grande esplosività.[3][4] Possiede inoltre ottimi riflessi, che allena anche grazie a degli occhiali speciali.[5][6][7] Le sue buone abilità in mezzo ai pali gli permettono di parare anche i calci di rigore.[8][9][10] Dotato di grande leadership, si dimostra abile a giocare il pallone con i piedi, in virtù dei suoi trascorsi da terzino.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Basilea e prestiti a Vaduz e Grasshoppers[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli inizi nel club dell'FC Herrliberg e nel Concordia Basilea, nel 2003 entra a far parte del settore giovanile del Basilea. Nel 2005 esordisce nella Seconda Lega interregionale (la quarta serie svizzera), con il Basilea U-21. Nel 2006-2007 passa in prima squadra, come terzo portiere dietro Franco Costanzo e Louis Crayton. Nel luglio 2007 viene prestato al club liechtensteinese del Vaduz, militante nella Challenge League (la seconda serie svizzera).

Sommer nella gara di Europa League contro il Salisburgo nel 2014

Nella stagione successiva, prestato nuovamente al Vaduz, fa il suo esordio in Super League. Nel gennaio 2009 viene richiamato dal Basilea, senza tuttavia trovare molto spazio. Per la stagione 2009-2010 passa quindi al Grasshoppers, con la modalità del prestito annuale. Al termine dell'annata, dopo aver collezionato 33 presenze, torna al Basilea, dove gioca sia con la prima squadra che con la formazione Under-21 in Seconda Lega interregionale. A partire dalla stagione 2011-2012 diventa il titolare del Basilea, vincendo il campionato e facendo anche il suo esordio in Champions League. Nelle due annate successive è ancora il titolare della squadra e aggiunge al suo palmarès altri due campionati.

Lascia il Basilea avendo collezionato 170 presenze tra tutte le competizioni e cinque titoli, quattro campionati e una Coppa Svizzera.

Borussia Mönchengladbach[modifica | modifica wikitesto]

Sommer in allenamento con il Borussia M'gladbach nel 2015

Il 1º luglio 2014, in seguito all'acquisto da parte del Barcellona del titolare Marc-André ter Stegen, viene acquistato dal Borussia M'gladbach per 9 milioni di euro.[11] Nella prima stagione contribuisce con le sue parate al raggiungimento del terzo posto in campionato della squadra, venendo nominato miglior giocatore dell'anno del club.

La stagione 2015-2016 inizia male però: il Borussia M'gladbach perde la partita d'esordio per 4-0 contro il Borussia Dortmund e Sommer viene criticato per il primo gol.[12] Nonostante dei colloqui interni alla squadra per cercare di risolvere i problemi,[13] i tedeschi perdono per 3-0 contro il Siviglia nell'esordio in UEFA Champions League: dopo la partita Sommer è oggetto di pesanti critiche per la sua prestazione.[14] Dopo la quinta sconfitta consecutiva in Bundesliga contro i rivali del Colonia, l'allenatore Lucien Favre si dimette.[15][16] A differenza dell'anno precedente, l'inizio di stagione del Borussia M'gladbach è negativo nonché il peggiore di sempre.[17] Con l'avvento di André Schubert al posto di Favre, la squadra si rialza, raggiungendo il quarto posto e la qualificazione agli spareggi di Champions League anche grazie alle parate di Sommer.[18]

Nella stagione successiva il club si qualifica in Champions League, superando gli spareggi, ma vive una stagione deludente in Bundesliga, terminando al nono posto in classifica. L'annata successiva termina allo stesso modo, mentre nella stagione 2018-2019 fa ritorno nelle competizioni UEFA, qualificandosi in Europa League. Nella stagione 2019-2020 il club arriva quarto e si qualifica in Champions League. L'annata successiva si rivela negativa.

Il 27 agosto 2022, durante l'incontro di Bundesliga pareggiato per 1-1 contro il Bayern Monaco, Sommer stabilisce due nuovi record statistici per il massimo campionato tedesco: grazie alle sue 19 parate, diventa il portiere in grado di effettuare il maggior numero di parate nel corso di una singola partita di campionato, superando così Alexander Schwolow, che deteneva il precedente primato dal gennaio dello stesso anno.[19][20] Inoltre, nella stessa occasione, il portiere disputa il suo 266º incontro in Bundesliga, diventando quindi il giocatore svizzero con più presenze nella storia del campionato tedesco, superando Ciriaco Sforza.[21]

Lascia il Borussia M'gladbach dopo otto anni e mezzo, avendo collezionato 335 presenze tra tutte le competizioni.

Bayern Monaco[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 gennaio 2023 viene acquistato dal Bayern Monaco per sostituire l'infortunato Manuel Neuer, costretto a restare lontano dai campi fino a fine stagione. Con il club bavarese firma un contratto di due anni e mezzo.[22][23] Esordisce con i bavaresi il giorno seguente, nella sfida in trasferta contro il RB Lipsia, terminata con il punteggio di 1-1. Parte titolare anche in Champions League, nella doppia sfida degli ottavi di finale contro il Paris Saint-Germain, rendendosi protagonista e tenendo la porta inviolata in entrambe le partite. Alla fine della stagione, in cui colleziona 25 presenze complessive, festeggia il primo successo in Bundesliga.

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 agosto 2023, dopo sei mesi al Bayern Monaco, viene ceduto a titolo definitivo all'Inter,[24][25] che versa ai bavaresi circa 6 milioni di euro.[26] Il 19 agosto fa il suo debutto in nerazzurro, giocando da titolare in campionato nella vittoria contro il Monza (2-0).[27] Il 22 gennaio 2024 scende in campo nella finale di Supercoppa italiana vinta dai nerazzurri per 1-0 contro il Napoli; nell'occasione conquista il suo primo trofeo con la maglia dell'Inter.[28] Coi nerazzurri s'impone sin da subito come titolare fornendo buone prestazioni.[29][30]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Sommer nella partita del campionato mondiale 2018 contro la Svezia

Dopo aver compiuto la trafila delle selezioni giovanili svizzere, militando nell'Under-16, nell'Under-17 e nell'Under-19, esordisce nella nazionale Under-21 nel 2007. Partecipa all'Europeo 2011 in Danimarca, classificandosi al secondo posto dietro la Spagna.

Esordisce in nazionale maggiore a Lucerna il 30 maggio 2012 contro la Romania, subendo una rete ad opera di Marius Alexe.[31] Nell'estate 2014 viene inserito nella rosa che partecipa al Mondiale in Brasile, come secondo portiere dietro Diego Benaglio.

Divenuto titolare, viene convocato per l'Europeo 2016 in Francia,[32] il Mondiale 2018 in Russia e l'Europeo 2020. Proprio in questa edizione, grazie al rigore parato nella serie contro la Francia, battuto da Mbappé, la nazionale svizzera riesce a qualificarsi per la prima volta nella sua storia ai quarti di finale di un Europeo.

Nelle qualificazioni al Mondiale 2022 in Qatar, nella partita contro l'Italia, para un calcio di rigore a Jorginho, consentendo alla sua nazionale di pareggiare per 0-0,[33] risultato che sarà decisivo per il raggiungimento del primo posto nel girone e la conseguente qualificazione al Mondiale.[34]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 19 maggio 2024.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2005-2006 Bandiera della Svizzera Basilea U-21 SLI 12 -18 - - - - - - - - - 12 -18
2006-2007 SLI 24 -19 - - - - - - - - - 24 -19
2007-2008 Bandiera del Liechtenstein Vaduz CL 33 -38 CL 0 0 CU 2[35] -2[35] - - - 35 -40
2008-gen. 2009 SL 17 -32 CL 0 0 CU 2[35] -5[35] - - - 19 -37
Totale Vaduz 50 -70 0 0 4 -7 - - 54 -77
gen.-giu. 2009 Bandiera della Svizzera Basilea SL 6 -6 CS 1 0 UCL - - - - - 7 -6
2009-2010 Bandiera della Svizzera Grasshoppers SL 33 -37 CS 0 0 - - - - - - 33 -37
2010-2011 Bandiera della Svizzera Basilea U-21 SLI 6 0 - - - - - - - - - 6 0
Totale Basilea Under-21 42 -37 - - - - - - 42 -37
2010-2011 Bandiera della Svizzera Basilea SL 5 -7 CS 4 -4 UCL+UEL 0 0 - - - 9 -11
2011-2012 SL 31 -29 CS 4 -4 UCL 8 -17 - - - 43 -50
2012-2013 SL 36 -31 CS 3 -2 UCL+UEL 5[35]+14 -4[35] + -15 - - - 58 -52
2013-2014 SL 35 -32 CS 2 -2 UCL+UEL 10[36]+6 -11[37] + -6 - - - 53 -51
Totale Basilea 113 -105 14 -12 43 -53 - - 170 -170
2014-2015 Bandiera della Germania Borussia M'Gladbach BL 34 -26 CG 4 -3 UEL 10[38] -10[39] - - - 48 -39
2015-2016 BL 32 -50 CG 3 -5 UCL 6 -12 - - - 41 -67
2016-2017 BL 34 -49 CG 4 -2 UCL+UEL 8[38]+4 -14[39] + -6 - - - 50 -71
2017-2018 BL 30 -42 CG 3 -2 - - - - - - 33 -44
2018-2019 BL 34 -42 CG 1 -5 - - - - - - 35 -47
2019-2020 BL 34 -40 CG 2 -2 UEL 6 -9 - - - 42 -51
2020-2021 BL 31 -50 CG 0 0 UCL 8 -13 - - - 39 -63
2021-2022 BL 33 -60 CG 3 -3 - - - - - - 36 -63
2022-gen. 2023 BL 10 -14 CG 1 -2 - - - - - - 11 -16
Totale Borussia M'Gladbach 272 -373 21 -24 42 -64 - - 335 -461
gen.-giu. 2023 Bandiera della Germania Bayern Monaco BL 19 -25 CG 2 -2 UCL 4 -4 SG - - 25 -31
2023-2024 Bandiera dell'Italia Inter A 34 -19 CI 0 0 UCL 7 -4 SI 2 0 43 -23
Totale carriera 563 -666 37 -38 100 -132 2 0 702 -836

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Svizzera
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
30-5-2012 Lucerna Svizzera Bandiera della Svizzera 0 – 1 Bandiera della Romania Romania Amichevole -1
14-11-2012 Susa Tunisia Bandiera della Tunisia 1 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole -1
6-2-2013 Pireo Grecia Bandiera della Grecia 0 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole -
23-3-2013 Nicosia Cipro Bandiera di Cipro 0 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Berna Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 0 Bandiera della Slovenia Slovenia Qual. Mondiali 2014 -
30-5-2014 Lucerna Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 0 Bandiera della Giamaica Giamaica Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
8-9-2014 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 0 – 2 Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2016 -2
9-10-2014 Maribor Slovenia Bandiera della Slovenia 1 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2016 -1
14-10-2014 Serravalle San Marino Bandiera di San Marino 0 – 4 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2016 -
15-11-2014 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 4 – 0 Bandiera della Lituania Lituania Qual. Euro 2016 -
27-3-2015 Lucerna Svizzera Bandiera della Svizzera 3 – 0 Bandiera dell'Estonia Estonia Qual. Euro 2016 -
14-6-2015 Vilnius Lituania Bandiera della Lituania 1 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2016 -1
5-9-2015 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 3 – 2 Bandiera della Slovenia Slovenia Qual. Euro 2016 -2
8-9-2015 Londra Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra 2 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2016 -2
17-11-2015 Vienna Austria Bandiera dell'Austria 1 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole -1
25-3-2016 Dublino Irlanda Bandiera dell'Irlanda 1 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole -1
29-3-2016 Zurigo Svizzera Bandiera della Svizzera 0 – 2 Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole -2
28-5-2016 Carouge Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 2 Bandiera del Belgio Belgio Amichevole -2
11-6-2016 Lens Albania Bandiera dell'Albania 0 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Euro 2016 - 1º turno -
15-6-2016 Parigi Romania Bandiera della Romania 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Euro 2016 - 1º turno -1
19-6-2016 Villeneuve-d'Ascq Svizzera Bandiera della Svizzera 0 – 0 Bandiera della Francia Francia Euro 2016 - 1º turno -
25-6-2016 Saint-Étienne Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 1 dts
(4 – 5 dtr)
Bandiera della Polonia Polonia Euro 2016 - Ottavi di finale -1
6-9-2016 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 0 Bandiera del Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2016 Budapest Ungheria Bandiera dell'Ungheria 2 – 3 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 -2
13-11-2016 Lucerna Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 0 Bandiera delle Fær Øer Fær Øer Qual. Mondiali 2018 -
25-3-2017 Carouge Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 0 Bandiera della Lettonia Lettonia Qual. Mondiali 2018 -
9-6-2017 Tórshavn Fær Øer Bandiera delle Fær Øer 0 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 -
31-8-2017 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 3 – 0 Bandiera di Andorra Andorra Qual. Mondiali 2018 -
3-9-2017 Riga Lettonia Bandiera della Lettonia 0 – 3 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2017 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 5 – 2 Bandiera dell'Ungheria Ungheria Qual. Mondiali 2018 -2
10-10-2017 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 2 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 -2
9-11-2017 Belfast Irlanda del Nord Bandiera dell'Irlanda del Nord 0 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 -
12-11-2017 Lisbona Svizzera Bandiera della Svizzera 0 – 0 Bandiera dell'Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2018 -
23-3-2018 Atene Grecia Bandiera della Grecia 0 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole -
3-6-2018 Vila-real Spagna Bandiera della Spagna 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole -1
17-6-2018 Rostov sul Don Brasile Bandiera del Brasile 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Mondiali 2018 - 1º turno -1
22-6-2018 Kaliningrad Serbia Bandiera della Serbia 1 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Mondiali 2018 - 1º turno -1
27-6-2018 Nižnij Novgorod Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 2 Bandiera della Costa Rica Costa Rica Mondiali 2018 - 1º turno -2
3-7-2018 San Pietroburgo Svezia Bandiera della Svezia 1 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Mondiali 2018 - Ottavi di finale -1
8-9-2018 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 6 – 0 Bandiera dell'Islanda Islanda UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
11-9-2018 Leicester Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra 1 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole -1
12-10-2018 Bruxelles Belgio Bandiera del Belgio 2 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -2
18-11-2018 Lucerna Svizzera Bandiera della Svizzera 5 – 2 Bandiera del Belgio Belgio UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -2
23-3-2019 Tbilisi Georgia Bandiera della Georgia 0 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2020 -
26-3-2019 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 3 – 3 Bandiera della Danimarca Danimarca Qual. Euro 2020 -3
5-6-2019 Porto Portogallo Bandiera del Portogallo 3 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2018-2019 - Semifinale -3
9-6-2019 Guimarães Svizzera Bandiera della Svizzera 0 – 0 dts
(5 – 6 dtr)
Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - Finale 3º posto - [40]
5-9-2019 Dublino Irlanda Bandiera dell'Irlanda 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2020 -1
8-9-2019 Sion Svizzera Bandiera della Svizzera 4 – 0 Bandiera di Gibilterra Gibilterra Qual. Euro 2020 -
12-10-2019 Copenaghen Danimarca Bandiera della Danimarca 1 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2020 -1
15-10-2019 Lancy Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 0 Bandiera dell'Irlanda Irlanda Qual. Euro 2020 -
15-11-2019 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 0 Bandiera della Georgia Georgia Qual. Euro 2020 -
18-11-2019 Gibilterra Gibilterra Bandiera di Gibilterra 1 – 6 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2020 -1
3-9-2020 Leopoli Ucraina Bandiera dell'Ucraina 2 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -2
6-9-2020 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 1 Bandiera della Germania Germania UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -1
10-10-2020 Madrid Spagna Bandiera della Spagna 1 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -1
13-10-2020 Colonia Germania Bandiera della Germania 3 – 3 Bandiera della Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -3
14-11-2020 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 1 Bandiera della Spagna Spagna UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -1
25-3-2021 Sofia Bulgaria Bandiera della Bulgaria 1 – 3 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2022 -1
28-3-2021 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 0 Bandiera della Lituania Lituania Qual. Mondiali 2022 -
30-5-2021 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 1 Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti Amichevole -1
12-6-2021 Baku Galles Bandiera del Galles 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Euro 2020 - 1º turno -1
16-6-2021 Roma Italia Bandiera dell'Italia 3 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Euro 2020 - 1º turno -3
20-6-2021 Baku Svizzera Bandiera della Svizzera 3 – 1 Bandiera della Turchia Turchia Euro 2020 - 1º turno -1
28-6-2021 Bucarest Francia Bandiera della Francia 3 – 3 dts
(4 – 5 dtr)
Bandiera della Svizzera Svizzera Euro 2020 - Ottavi di finale -3
2-7-2021 San Pietroburgo Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 1 dts
(1 – 3 dtr)
Bandiera della Spagna Spagna Euro 2020 - Quarti di finale -1
5-9-2021 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 0 – 0 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Mondiali 2022 - Cap.
8-9-2021 Belfast Irlanda del Nord Bandiera dell'Irlanda del Nord 0 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2022 - Cap.
9-10-2021 Lancy Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 0 Bandiera dell'Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2022 -
12-10-2021 Vilnius Lituania Bandiera della Lituania 0 – 4 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2022 -
12-11-2021 Roma Italia Bandiera dell'Italia 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2022 -1
15-11-2021 Lucerna Svizzera Bandiera della Svizzera 4 – 0 Bandiera della Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2022 -
2-6-2022 Praga Rep. Ceca Bandiera della Rep. Ceca 2 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -2
9-6-2022 Lancy Svizzera Bandiera della Svizzera 0 – 1 Bandiera della Spagna Spagna UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -1
24-9-2022 Saragozza Spagna Bandiera della Spagna 1 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -1
27-9-2022 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 1 Bandiera della Rep. Ceca Rep. Ceca UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -1
17-11-2022 Abu Dhabi Ghana Bandiera del Ghana 2 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole -2
24-11-2022 Al Wakrah Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 0 Bandiera del Camerun Camerun Mondiali 2022 - 1º turno -
28-11-2022 Doha Brasile Bandiera del Brasile 1 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Mondiali 2022 - 1º turno -1
6-12-2022 Lusail Portogallo Bandiera del Portogallo 6 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Mondiali 2022 - Ottavi di finale -6
25-3-2023 Novi Sad Bielorussia Bandiera della Bielorussia 0 – 5 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2024 -
28-3-2023 Lancy Svizzera Bandiera della Svizzera 3 – 0 Bandiera d'Israele Israele Qual. Euro 2024 -
19-6-2023 Lucerna Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 2 Bandiera della Romania Romania Qual. Euro 2024 -2
9-9-2023 Pristina Kosovo Bandiera del Kosovo 2 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2024 -2
15-10-2023 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 3 – 3 Bandiera della Bielorussia Bielorussia Qual. Euro 2024 -3
15-11-2023 Felcsút Israele Bandiera d'Israele 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2024 -1
18-11-2023 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 1 Bandiera del Kosovo Kosovo Qual. Euro 2024 -1
23-3-2024 Copenaghen Danimarca Bandiera della Danimarca 0 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole - Uscita al 38’ 38’
Totale Presenze (11º posto) 88 Reti -87

Nazionale Under-21[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Svizzera Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
22-8-2007 Bandiera del Belgio Belgio Under-21 1 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Amichevole -1 Ingresso al 46’ 46’
16-10-2007 Tallinn Bandiera dell'Estonia Estonia Under-21 0 – 4 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Qual. Euro 2009 -
17-11-2007 Delémont Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 5 – 0 Bandiera dell'Estonia Estonia Under-21 Qual. Euro 2009 -
6-2-2008 Monastir Bandiera della Tunisia Tunisia Under-21 0 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Amichevole - Uscita al 45’ 45’
23-5-2008 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Under-21 0 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Qual. Euro 2009 -
20-8-2008 Sion Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 2 – 0 Bandiera della Norvegia Norvegia Under-21 Qual. Euro 2009 -
9-9-2008 Sciaffusa Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 1 – 0 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Under-21 Qual. Euro 2009 -
11-10-2008 Aarau Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 2 – 1 Bandiera della Spagna Spagna Under-21 Qual. Euro 2009 -1
14-10-2008 Bandiera della Spagna Spagna Under-21 3 – 1 dts Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Qual. Euro 2009 -3
19-11-2008 Atene Bandiera della Grecia Grecia Under-21 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Amichevole -1
10-2-2009 Fátima Bandiera del Portogallo Portogallo Under-21 3 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Amichevole -3 Uscita al 70’ 70’ Cap.
28-3-2009 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 2 – 0 Bandiera della Germania Germania Under-20 Amichevole - Cap.
5-6-2009 Wil Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 2 – 1 Bandiera dell'Armenia Armenia Under-21 Qual. Euro 2011 -1
12-8-2009 Sciaffusa Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 0 – 1 Bandiera dell'Estonia Estonia Under-21 Qual. Euro 2011 -1
4-9-2009 Erevan Bandiera dell'Armenia Armenia Under-21 1 – 3 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Qual. Euro 2011 -1
9-10-2009 Novi Sad Bandiera dell'Estonia Estonia Under-21 1 – 4 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Qual. Euro 2011 -1
13-10-2009 Waterford Bandiera dell'Irlanda Irlanda Under-21 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Qual. Euro 2011 -1
18-11-2009 Lugano Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 1 – 0 Bandiera della Georgia Georgia Under-21 Qual. Euro 2011 -
3-3-2010 Bandiera della Norvegia Norvegia Under-21 1 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Amichevole -1
26-5-2010 San Gallo Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 0 – 2 Bandiera della Turchia Turchia Under-21 Qual. Euro 2011 -2 Ammonizione al 84’ 84’
30-5-2010 Tbilisi Bandiera della Georgia Georgia Under-21 0 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Qual. Euro 2011 - Cap.
3-9-2010 Lugano Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 1 – 0 Bandiera dell'Irlanda Irlanda Under-21 Qual. Euro 2011 - Cap.
7-10-2010 Sion Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 4 – 1 Bandiera della Svezia Svezia Under-21 Qual. Euro 2011 -1
11-10-2010 Malmö Bandiera della Svezia Svezia Under-21 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Qual. Euro 2011 -1
9-2-2011 Bandiera dell'Ucraina Ucraina Under-21 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Amichevole -1
29-3-2011 Bandiera del Qatar Qatar Under-23 3 – 5 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Amichevole -3
11-6-2011 Aalborg Bandiera della Danimarca Danimarca Under-21 0 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 Europeo U-21 2011 - 1º turno -
14-6-2011 Aalborg Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 2 – 0 Bandiera dell'Islanda Islanda Under-21 Europeo U-21 2011 - 1º turno - Cap.
18-6-2011 Aarhus Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 3 – 0 Bandiera della Bielorussia Bielorussia Under-21 Europeo U-21 2011 - 1º turno -
22-6-2011 Herning Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 1 – 0 dts Bandiera della Rep. Ceca Rep. Ceca Under-21 Europeo U-21 2011 - Semifinale - Cap.
25-6-2011 Aarhus Bandiera della Svizzera Svizzera Under-21 0 – 2 Bandiera della Spagna Spagna Under-21 Europeo U-21 2011 - Finale -2 Cap.
Totale Presenze 31 Reti -25

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Vaduz: 2007-2008
Vaduz: 2007-2008
Basilea: 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014
Basilea: 2011-12
Bayern Monaco: 2022-2023
Inter: 2023
Inter: 2023-2024

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Danimarca 2011
2016, 2018, 2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Yann Sommer, su it.soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2014.
  2. ^ La figlia di Yann Sommer nata durante gli Europei, il portiere della Svizzera torna subito in campo, su gossip.fanpage.it. URL consultato il 13 novembre 2021.
  3. ^ a b Paolo Tomaselli, Chi è il portiere-chitarrista Sommer: «Noi come rockstar», su corriere.it, 10 novembre 2021. URL consultato il 13 novembre 2021.
  4. ^ a b Paolo Tomaselli, Sommer, il portiere sex symbol della Svizzera, che ha il cruccio di essere troppo basso, su corriere.it, 14 giugno 2021. URL consultato il 7 luglio 2021.
  5. ^ Gli occhiali speciali che migliorano i riflessi: così Sommer ha fermato Mbappé, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 13 novembre 2021.
  6. ^ Europei 2021, Yann Sommer e i suoi occhiali "magici": ecco come funzionano, su ilfattoquotidiano.it, 20 giugno 2021. URL consultato il 13 novembre 2021.
  7. ^ Euro 2020, il segreto di Sommer: ecco gli occhiali speciali usati in allenamento dalla Svizzera, su eurosport.it, 29 giugno 2021. URL consultato il 13 novembre 2021.
  8. ^ Il trucco di Sommer sul rigore di Mbappé, lo ha distratto con un gesto: “È stato geniale”, su fanpage.it, 29 giugno 2021. URL consultato il 27 dicembre 2023.
  9. ^ Nations League, la Svizzera fatica, rischia di continuo, ma alla fine compie la missione di mantenere il posto in Lega A, su chalcio.com, 27 settembre 2022. URL consultato il 27 dicembre 2023.
  10. ^ Salvatore Riggio, Sommer: i rigori, gli occhiali speciali, la cucina. Ecco chi è il portiere nerazzurro, su corriere.it, 29 gennaio 2024. URL consultato il 29 febbraio 2024.
  11. ^ (DE) Yann Sommer wechselt auf die neue Saison zu Borussia Mönchengladbach, su fcb.ch, 10 marzo 2014. URL consultato il 13 settembre 2022.
  12. ^ (EN) Borussia Dortmund ease past Borussia Monchengladbach, su espnfc.co.uk, ESPN, 15 agosto 2015. URL consultato il 1º luglio 2016 (archiviato il 12 agosto 2016).
  13. ^ (EN) Borussia Monchengladbach hold crisis talks before Champions League debut, su espnfc.co.uk, ESPN, 14 settembre 2015. URL consultato il 1º luglio 2016 (archiviato il 12 agosto 2016).
  14. ^ (EN) Player to watch: Yann Sommer — Gladbach’s penalty specialist struggling for form this season, su thenational.ae, 18 settembre 2015. URL consultato il 1º luglio 2016 (archiviato il 28 giugno 2016).
  15. ^ (EN) Favre resigns from Mönchengladbach role, su uefa.com, 20 settembre 2015. URL consultato il 1º luglio 2016 (archiviato il 25 gennaio 2016).
  16. ^ (EN) Raphael Honigstein, Borussia Mönchengladbach plunged into darkness after Lucien Favre walks out, su The Guardian, 21 settembre 2015. URL consultato il 1º luglio 2016 (archiviato il 5 giugno 2016).
  17. ^ (EN) Borussia Mönchengladbach’s Lucien Favre resigns after worst start, su The Guardian, 20 settembre 2015. URL consultato il 1º luglio 2016 (archiviato il 5 giugno 2016).
  18. ^ (EN) Sommer open to Prem move amid City talk, su espn.co.uk, 13 maggio 2016. URL consultato il 28 luglio 2023.
  19. ^ (EN) Sommer makes record 19 saves in draw with Bayern, in BBC Sport, 27 agosto 2022. URL consultato il 20 gennaio 2024.
  20. ^ (DE) Etienne Sticher, Yann Sommer ist neuer Schweizer Bundesliga-Rekordspieler, su nau.ch, 27 agosto 2022. URL consultato il 20 gennaio 2024.
  21. ^ Leonardo Gualano, Il Bayern Monaco murato da Sommer: prestazione super condita da 19 parate, su goal.com, 28 agosto 2022. URL consultato il 10 settembre 2022.
  22. ^ (DE) Yann Sommer verlässt Borussia nach achteinhalb Jahren, su borussia.de. URL consultato il 23 gennaio 2023.
  23. ^ (DE) FC Bayern verpflichtet Yann Sommer, su fcbayern.com, 19 gennaio 2023. URL consultato il 23 gennaio 2023.
  24. ^ (DE) Yann Sommer vom FC Bayern zu Inter Mailand, su fcbayern.com, 7 agosto 2023. URL consultato il 7 agosto 2023.
  25. ^ Yann Sommer è un nuovo giocatore dell'Inter, su inter.it, 7 agosto 2023. URL consultato il 7 agosto 2023.
  26. ^ Inter, le cifre dell'acquisto di Sommer, su gianlucadimarzio.com, 8 agosto 2023.
  27. ^ Inter, è subito super Lautaro: la sua doppietta stende il Monza, su gazzetta.it, 19 agosto 2023. URL consultato il 20 agosto 2023.
  28. ^ La Supercoppa è sempre dell'Inter: Lautaro al 91' fa piangere il Napoli, su gazzetta.it, 22 gennaio 2024.
  29. ^ Differenza reti, difesa, produttività: l'Inter capolista spiegata coi numeri, su gazzetta.it, 6 febbraio 2024. URL consultato il 29 febbraio 2024.
  30. ^ Inter, non solo attacco: i numeri della difesa sono incredibili, su gazzetta.it, 29 febbraio 2024. URL consultato il 29 febbraio 2024.
  31. ^ La Romania fa lo sgambetto alla Svizzera, su tio.ch.
  32. ^ (FR) UEFA EURO 2016 FRANCE (PDF), su football.ch, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  33. ^ L'Italia spreca un rigore e tante occasioni, la Svizzera strappa lo 0-0, su gazzetta.it, 5 settembre 2021. URL consultato il 29 febbraio 2024.
  34. ^ La Svizzera vola in Qatar: 4-0 alla Bulgaria sulle ali di Okafor, su gazzetta.it, 15 novembre 2021. URL consultato il 29 febbraio 2024.
  35. ^ a b c d e f Nei turni preliminari.
  36. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  37. ^ 5 reti subite nei turni preliminari.
  38. ^ a b 2 presenze nei turni preliminari.
  39. ^ a b 2 reti subite nei turni preliminari.
  40. ^ 4º posto

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3865170671820316650006 · GND (DE1317027566