Stefan de Vrij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stefan de Vrij
DK-Lazio (1).jpg
De Vrij con la Lazio nel 2018
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 189 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Inter
Carriera
Giovanili
1997-2002non conosciuta VV Spirit
2002-2009Feyenoord
Squadre di club1
2009-2014Feyenoord135 (7)
2014-2018Lazio95 (8)
2018-Inter29 (2)
Nazionale
2007-2008Paesi Bassi Paesi Bassi U-163 (0)
2008-2009Paesi Bassi Paesi Bassi U-1720 (0)
2010-2011Paesi Bassi Paesi Bassi U-199 (0)
2012Paesi Bassi Paesi Bassi U-201 (0)
2011-2013Paesi Bassi Paesi Bassi U-2112 (0)
2012-Paesi Bassi Paesi Bassi37 (3)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-17
Argento Germania 2009
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Israele 2013
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Brasile 2014
Transparent.png UEFA Nations League
Argento Portogallo 2019
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 settembre 2019

Stefan de Vrij (Ouderkerk aan den IJssel, 5 febbraio 1992) è un calciatore olandese, difensore dell'Inter e della nazionale olandese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un difensore centrale abile sia nella distribuzione del pallone che in marcatura, grazie alla capacità di leggere in anticipo l'azione avversaria.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

De Vrij comincia a giocare a calcio nei dilettanti del VV Spirit dove gioca per 5 stagioni. All'età di 10 anni prende parte al giorno del talento del Feyenoord, dopo varie sessioni di allenamento e un'amichevole contro l'ARC, i dirigenti del Feyenoord decidono di chiedergli di aderire al settore giovanile del Feyenoord.[2] Mentre al VV Spirit aveva giocato spesso come centrocampista centrale al Feyenoord diventa difensore. La sua crescita è ottima e dopo aver giocato per la squadra U-15 passa direttamente a quella U-17, saltando l'U-16.[2]

Feyenoord[modifica | modifica wikitesto]

De Vrij al Feyenoord nel 2012

Il 17 luglio 2009, De Vrij firma il suo primo contratto da professionista con il Feyenoord, valido fino all'estate del 2012.[3] Il 24 settembre 2009 fa il suo debutto con la prima squadra del Feyenoord, nella partita di KNVB beker contro l'Harkemase Boys, nella quale entra al minuto 58 al posto di Leerdam, la partita finisce 5-0 per il Feyenoord.[4] Il 6 dicembre 2009 fa il suo debutto in Eredivisie, sostituendo Landzaat al minuto 89 del match casalingo contro il Groningen, finito 3-1 per il Feyenoord.[5] Segna la sua prima rete, da professionista, il 2 maggio 2010 in occasione della vittoria per 6-2 contro l'Heerenveen.[6] Il 6 maggio successivo perde la finale, per l'assegnazione della Coppa d'Olanda, per 4-1 contro l'Ajax.

Il 19 agosto 2010 fa il suo esordio, in campo internazionale, in occasione della partita di qualificazione per la UEFA Europa League vinta per 1-0 contro il Gent.[7] Nella stagione 2011-2012 arriva secondo in campionato dietro l'Ajax. Il 31 luglio 2012 gioca la sua prima partita in Champions League in occasione della sconfitta per 2-1 contro la Dinamo Kiev.[8]

Il 21 aprile 2013, in occasione di Feyenoord-Vitesse vinta per 2-0, tocca quota 100 presenze in Eredivisie e tutte collezionate con la maglia del Feyenoord. il 18 maggio 2014 arriva, per la seconda volta in carriera, secondo in campionato dietro l'Ajax. Dopo un ottimo mondiale, decide di lasciare il Feyenoord, con il quale ha totalizzato 154 presenze e 7 reti.

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 luglio 2014, la Lazio ufficializza l'acquisto del difensore olandese per una cifra vicina agli 8,5 milioni di euro.[9][10] Esordisce il 24 agosto 2014 in occasione della partita di Coppa Italia, vinta 7-0, contro il Bassano Virtus dove ha l'occasione di segnare anche la sua prima rete con la nuova maglia.[11] Il 31 agosto successivo fa il suo esordio anche nel campionato italiano nella sconfitta esterna, per 3-1, contro il Milan.[12] Il 20 maggio 2015 perde la finale di Coppa Italia dove la Lazio viene battuta dalla Juventus per 2-1.

L'8 agosto 2015 gioca da titolare la Supercoppa italiana 2015, persa per 2-0 contro i campioni d'Italia della Juventus.[13] Dopo essersi infortunato in nazionale, il 4 novembre si sottopone a un «intervento di microfratture del condilo femorale laterale e meniscectomia selettiva laterale in artroscopia del ginocchio sinistro»[14] che lo tiene lontano dai campi di gioco per il resto della stagione.

Il 21 agosto 2016 fa il suo ritorno in campo dopo il lungo infortunio (350 giorni) in occasione della trasferta vinta, per 3-4, contro l'Atalanta. L'11 settembre successivo mette a segno la sua prima rete in Serie A, in occasione della trasferta pareggiata, per 1-1, contro il Chievo. Il 17 maggio 2017 perde la sua seconda finale di Coppa Italia poiché la sua squadra viene superata, per 2-0, dalla Juventus.[15]

Il 13 agosto 2017 vince il suo primo titolo in maglia biancoceleste poiché la Lazio si impone, per 2-3, sulla Juventus nella partita valida per l'assegnazione della Supercoppa italiana 2017.[16] Il 19 febbraio 2018 disputa la sua centesima partita con indosso la maglia della Lazio, in occasione della vittoria interna, per 2-0, contro il Verona. Il 15 marzo successivo mette a segno il suo primo gol in campo internazionale, in occasione della trasferta vinta, per 2-0, contro gli ucraini della Dinamo Kiev negli ottavi di Europa League. Il 20 maggio 2018 disputa la sua ultima partita in maglia biancoceleste in occasione della sconfitta casalinga, per 2-3, contro l'Inter.

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 luglio 2018 viene ufficializzato il suo trasferimento all'Inter a parametro zero.[17] Esordisce in maglia nerazzurra il 19 agosto seguente, nel match contro il Sassuolo,[18] mentre sigla la sua prima rete il 26 agosto, alla seconda giornata di campionato, contro il Torino.[19] il 18 settembre esordisce in Champions League con la nuova maglia nel match contro il Tottenham Hotspur, fornendo un'ottima prestazione coronata dall'assist per il gol di Vecino per il definitivo 2-1.[20] Il 17 marzo 2019 va nuovamente a segno nel derby vinto per 2-3 contro il Milan segnando il secondo gol dei nerazzurri su assist di Politano,[21] riscattando un errore che 3 giorni prima aveva condannato l'Inter all'eliminazione dall'Europa League per mano dell'E. Francoforte: un suo errato colpo di testa aveva infatti consentito a Luka Jović di siglare il gol del definitivo 0-1 pochi minuti dopo il fischio d'inizio.[22]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

La crescita di De Vrij al Feyenoord non passa inosservata e De Vrij riceve rapidamente la prima convocazione nelle nazionali giovanili.[2] Il 21 novembre 2007 gioca per la prima volta da titolare con la nazionale olandese U-16, nella partita vinta 1-0 contro l'Ucraina.[23]

De Vrij partecipa con la Nazionale olandese U-17 agli europei U-17 del 2009. La squadra olandese, della quale facevano parte ben sette giocatori del Feyenoord, termina la manifestazione al secondo posto, sconfitta per 2-1 dalla Germania ai tempi supplementari.[24] De Vrij gioca da difensore centrale in coppia con Dico Koppers e partecipa a tutte le partite senza essere sostituito.[2][25] Con questo secondo posto l'Olanda si qualifica per i mondiali U-17 del 2009 in Nigeria.

Maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 agosto 2012 fa il suo esordio in Nazionale maggiore nell'amichevole giocatasi a Bruxelles contro il Belgio rimpiazzando al 46esimo John Heitinga.[26]

Il 31 maggio 2014, viene ufficialmente a far parte dei 23 giocatori della selezione olandese che parteciperanno al Campionato mondiale di calcio 2014 in Brasile.[27]. Il 13 giugno 2014, in occasione della prima partita della fase a gironi contro la Spagna, sigla il suo primo gol con la maglia degli Orange; la partita verrà poi vinta con un netto 5-1 per l'Olanda.[28] Il 18 giugno 2014, grazie alla vittoria per 3-2 contro l'Australia, supera, con una partita d'anticipo, la fase a gironi; qualificandosi così alla fase finale insieme al Cile, eliminando l'Australia e la Spagna campione in carica.[29][30] Il 29 giugno successivo supera gli ottavi di finale, battendo il Messico per 2-1.[31] Il 5 luglio 2014 vola in semifinale, poiché l'Olanda batte ai calci di rigore la Costa Rica.[32] Il 9 luglio successivo perde la semifinale contro l'Argentina ai calci di rigori.[33] Il 12 luglio 2014 conclude il Mondiale conquistando il terzo posto battendo per 3-0 il Brasile.[34]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 settembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2009-2010 Paesi Bassi Feyenoord ED 17 1 CO 5 0 - - - - - - 22 1
2010-2011 ED 30 1 CO 1 0 UEL 2[35] 0 - - - 33 1
2011-2012 ED 30 1 CO 2 0 - - - - - - 32 1
2012-2013 ED 26 0 CO 3 0 UCL+UEL 2[36]+1[37] 0+0 - - - 32 0
2013-2014 ED 32 4 CO 1 0 UEL 2[38] 0 - - - 35 4
Totale Feyenoord 135 7 12 0 7 0 - - 154 7
2014-2015 Italia Lazio A 30 0 CI 5 1 - - - - - - 35 1
2015-2016 A 2 0 CI 0 0 UCL+UEL 2[39]+0 0+0 SI 1 0 5 0
2016-2017 A 27 2 CI 4 0 - - - - - - 31 2
2017-2018 A 36 6 CI 3 0 UEL 7 1 SI 1 0 47 7
Totale Lazio 95 8 12 1 9 1 2 0 118 10
2018-2019 Italia Inter A 28 2 CI 0 0 UCL+UEL 5+3 0+0 - - - 36 2
2019-2020 A 1 0 CI 0 0 UCL 1 0 - - - 2 0
Totale Inter 29 2 0 0 9 0 - - 38 2
Totale carriera 258 17 24 1 25 1 2 0 309 19

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
15-8-2012 Bruxelles Belgio Belgio 4 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
14-11-2012 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Germania Germania Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
6-2-2013 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
22-3-2013 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Estonia Estonia Qual. Mondiali 2014 -
26-3-2013 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 4 – 0 Romania Romania Qual. Mondiali 2014 -
14-8-2013 Faro Portogallo Portogallo 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
6-9-2013 Tallinn Estonia Estonia 2 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 67’ 67’
10-9-2013 Andorra la Vella Andorra Andorra 0 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2014 -
16-11-2013 Genk Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 Giappone Giappone Amichevole -
17-5-2014 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Ecuador Ecuador Amichevole -
31-5-2014 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Ghana Ghana Amichevole -
4-6-2014 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Galles Galles Amichevole -
13-6-2014 Salvador Spagna Spagna 1 – 5 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 2014 - 1º turno 1 Ammonizione al 41’ 41’, Uscita al 77’ 77’
18-6-2014 Porto Alegre Australia Australia 2 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 2014 - 1º turno -
23-6-2014 San Paolo Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Cile Cile Mondiali 2014 - 1º turno -
29-6-2014 Fortaleza Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Messico Messico Mondiali 2014 - Ottavi di finale -
5-7-2014 Salvador Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 dts
(4 - 3 dcr)
Costa Rica Costa Rica Mondiali 2014 - Quarti di finale -
9-7-2014 San Paolo Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 dts
(2 - 4 dcr)
Argentina Argentina Mondiali 2014 - Semifinale -
12-7-2014 Brasilia Brasile Brasile 0 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 2014 - Finale 3º posto -
4-9-2014 Bari Italia Italia 2 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
9-9-2014 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2016 1
10-10-2014 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 Kazakistan Kazakistan Qual. Euro 2016 -
13-10-2014 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -
12-11-2014 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 3 Messico Messico Amichevole - Ingresso al 24’ 24’, Ammonizione al 65’ 65’
16-11-2014 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 6 – 0 Lettonia Lettonia Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 71’ 71’
28-3-2015 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Turchia Turchia Qual. Euro 2016 -
31-3-2015 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Spagna Spagna Amichevole 1
12-6-2015 Riga Lettonia Lettonia 0 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -
3-9-2015 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Islanda Islanda Qual. Euro 2016 -
6-9-2015 Konya Turchia Turchia 3 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2016 - Uscita al 46’ 46’
9-6-2017 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 5 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Mondiali 2018 - Ammonizione al 78’ 78’
31-8-2017 Parigi Francia Francia 4 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -
3-9-2017 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2018 -
23-3-2018 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Uscita al 89’ 89’
26-3-2018 Ginevra Portogallo Portogallo 0 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
31-5-2018 Trnava Slovacchia Slovacchia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
16-10-2018 Bruxelles Belgio Belgio 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
Totale Presenze 37 Reti 3

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Lazio: 2017

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Thorbecke Sporttalent: 1
2009[40]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lazio, ecco perché tanti club vogliono Stefan De Vrij, su sport.sky.it, 6 marzo 2018. URL consultato il 6 giugno 2018.
  2. ^ a b c d Dromen van doorbraak: Stefan de Vrij (16) ontwikkelt zich bij Feyenoord en Oranje sterk, su ad.nl, 3 febbraio 2009. URL consultato il 30 settembre 2009.
  3. ^ De Vrij tekent eerste profcontract, su feyenoord.nl, 17 luglio 2009. URL consultato il 30 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 23 febbraio 2012).
  4. ^ Feyenoord boekt onberispelijke zege in Friesland, su feyenoord.nl, 21 novembre 2009. URL consultato il 30 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2011).
  5. ^ Feyenoord via uitstekende tweede helft langs FC Groningen, su feyenoord.nl, 6 dicembre 2009. URL consultato il 6 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2009).
  6. ^ Feyenoord 6 - 2 Heerenveen soccerway.com
  7. ^ Feyenoord 1 - 0 Gent soccerway.com
  8. ^ Dynamo Kiev 2 - 1 Feyenoord soccerway.com
  9. ^ Comunicato, su sslazio.it, 30 luglio 2014. URL consultato il 30 luglio 2014.
  10. ^ De Vrij è un giocatore della Lazio, De Martino: "Stasera a Roma, è un acquisto di livello internazionale", su lalaziosiamonoi.it, 17 luglio 2014. URL consultato il 30 luglio 2014.
  11. ^ De Vrij: "Grande debutto, contento per il primo gol con la Lazio", su lalaziosiamonoi.it, 25 agosto 2014. URL consultato il 25 agosto 2014.
  12. ^ Eterno tabù San Siro: la Lazio di Pioli cade sotto i colpi del Diavolo, su lalaziosiamonoi.it, 31 agosto 2014. URL consultato il 31 agosto 2014.
  13. ^ La Juventus conquista la Supercoppa TIM, su legaseriea.it, 8 agosto 2015. URL consultato il 9 agosto 2015.
  14. ^ Comunicato infermeria, su sslazio.it, 4 novembre 2015.
  15. ^ Juventus Lazio 2-0, Coppa Italia ai bianconeri, su ansa.it, 17 maggio 2017. URL consultato il 17 maggio 2017.
  16. ^ Jacopo Gerna, Juventus-Lazio 2-3: Murgia al 94' decide la Supercoppa, su gazzetta.it, 13 agosto 2017. URL consultato il 13 agosto 2017.
  17. ^ Stefan De Vrij è dell'Inter!, su inter.it, 2 luglio 2018. URL consultato il 2 luglio 2018.
  18. ^ Sassuolo-Inter: il tabellino, su gazzetta.it. URL consultato il 27 agosto 2018.
  19. ^ Tabellino: Inter-Torino 2-2, su gazzetta.it. URL consultato il 27 agosto 2018.
  20. ^ Inter-Tottenham, De Vrij: "C'è tanta emozione. Il mio assist per Vecino...", su mediagol.it, 18 settembre 2018. URL consultato il 17 marzo 2019.
  21. ^ Derby all'Inter: 3-2 e sorpasso al 3º posto, su sport.sky.it. URL consultato il 17 marzo 2019.
  22. ^ Inter-Eintracht 0-1 al 5'. De Vrij pasticcia, Jovic punisce, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 17 marzo 2019.
  23. ^ Onder 16 wint eerste oefenduel, su knvb.nl, 24 settembre 2009. URL consultato il 26 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2009).
  24. ^ Germany secure maiden U17 crown, su uefa.com, 18 maggio 2009. URL consultato il 26 settembre 2009.
  25. ^ Captain's guide: Netherlands, su uefa.com, 17 maggio 2009. URL consultato il 30 settembre 2009.
  26. ^ (EN) Belgium v Netherlands 4:2, football match 15 August 2012, su eu-football.info. URL consultato il 17 marzo 2019.
  27. ^ Mondiale, Olanda, i 23 convocati: Van Aanholt fuori, c'è Kongolo, su gazzetta.it, 31 maggio 2014. URL consultato il 14 novembre 2014.
  28. ^ Spagna-Olanda 1-5. Gol di Xabi Alonso, De Vrij, doppiette Van Persie e Robben, su gazzetta.it, 13 giugno 2014. URL consultato il 26 giugno 2014.
  29. ^ Mondiali 2014: Australia-Olanda 2-3, a segno Robben, Van Persie e Depay, su gazzetta.it, 18 giugno 2014. URL consultato il 26 giugno 2014.
  30. ^ Spagna-Cile 0-2. Gol di Vargas e Aranguiz. Campioni del mondo eliminati, su gazzetta.it, 18 giugno 2014. URL consultato il 26 giugno 2014.
  31. ^ Rimonta show dell’Olanda Messico gelato su rigore al 90’, su lastampa.it, 29 giugno 2014. URL consultato l'8 luglio 2014.
  32. ^ Olanda batte Costarica 4-3 ai rigori, su lastampa.it, 6 luglio 2014. URL consultato l'8 luglio 2014.
  33. ^ Olanda ko ai rigori, Argentina in finale Con la Germania il remake di Italia ’90, su lastampa.it, 9 luglio 2014. URL consultato il 10 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 10 luglio 2014).
  34. ^ Incubo Brasile, 3 gol anche dall’Olanda Il Mondiale di casa finisce tra i fischi, su lastampa.it, 12 luglio 2014. URL consultato il 13 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2014).
  35. ^ Nei Play-off contro il Gent.
  36. ^ Nel Terzo turno contro la Dinamo Kiev.
  37. ^ Nei Play-off contro lo Sparta Praga.
  38. ^ Nei Play-off contro il Kuban.
  39. ^ Nel turno preliminare contro il Bayer Leverkusen.
  40. ^ Stefan de Vrij Thorbecke Sporttalent 2009, su fr12.nl, 6 ottobre 2009. URL consultato il 26 giugno 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]