Xherdan Shaqiri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Xherdan Shaqiri
Xherdan Shaqiri 2018.jpg
Shaqiri con la nazionale svizzera ai Mondiali 2018
Nazionalità Svizzera Svizzera
Altezza 169 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, attaccante
Squadra Liverpool
Carriera
Giovanili
1999-2001non conosciuta SV Augst
2001-2009Basilea
Squadre di club1
2007-2009Basilea U-2119 (8)
2009-2012Basilea92 (18)
2012-2015Bayern Monaco52 (11)
2015Inter15 (1)
2015-2018Stoke City84 (15)
2018-Liverpool33 (7)
Nazionale
2007-2008Svizzera Svizzera U-1710 (0)
2008-2009Svizzera Svizzera U-185 (0)
2009Svizzera Svizzera U-195 (3)
2009-2011Svizzera Svizzera U-217 (1)
2010-Svizzera Svizzera86 (22)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Danimarca 2011
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 novembre 2020

Xherdan Shaqiri (IPA: /ʤɛrˈdan ʃaˈciɾi/; Gjilan, 10 ottobre 1991) è un calciatore svizzero di origini kosovare-albanesi, centrocampista o attaccante del Liverpool e della nazionale svizzera.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Mancino naturale,è un calciatore duttile[1], in grado di agire sia come esterno offensivo che trequartista[2]; si distingue in particolare per la visione di gioco e il bagaglio tecnico[3], con cui sopperisce alla fisicità non eccelsa.[4]

Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Le giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Gjilan, in Kosovo, da genitori albanesi-kosovari, Shaqiri è cresciuto in Svizzera, iniziando la trafila nelle giovanili del SV Augst nel 1999 per poi passare a quelle del Basilea nel 2001. Nel 2007 con la selezione under 15 viene premiato quale miglior giocatore della Nike Cup, un'importante competizione giovanile. Nel 2007-2008 disputa la sua prima partita nella squadra riserve contro lo Young Boys Under-21 e in seguito totalizza 19 presenze e 8 gol.

Basilea[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2009-2010 avviene il salto in prima squadra del Basilea, con la quale esordisce nell'Axpo Super League nella sconfitta 2-0 contro il San Gallo del 12 luglio 2009 per poi segnare la sua prima rete in una vittoria 4–1 contro il Neuchâtel Xamax il 9 novembre 2009. Nel corso della stagione gioca anche in Europa League, collezionando 10 presenze e 2 reti.

A fine anno vince il campionato e la coppa nazionale, dove segna nella finale vinta 6-0 contro il Lausanne-Sport. Nella stagione 2010-2011 totalizza 29 presenze segnando 5 reti in campionato, vincendolo per il secondo anno di fila e fa il suo esordio in Champions League contro il CFR Cluj il 15 settembre 2010. In Champions League segna un solo gol, il 19 ottobre 2010 contro la Roma,[6] e in seguito ne realizza uno in Europa League contro lo Spartak Mosca, per un totale di 2 reti e 4 assist in 11 presenze tra le due competizioni.

Nella stagione 2011-2012 contribuisce alla prima storica qualificazione alla fase a eliminazione diretta della Champions League del Basilea. Il 7 dicembre 2011, nell'incontro vinto 2-1 dagli svizzeri contro il Manchester United, mette a segno gli assist per entrambe le marcature. Viene anche premiato come Miglior Calciatore Svizzero dell'anno 2011,[7] oltre ad aggiudicarsi, per la terza volta consecutiva, il campionato.

Bayern Monaco[modifica | modifica wikitesto]

Shaqiri al Bayern Monaco nel 2012

Il 9 febbraio 2012 viene acquistato dal Bayern Monaco per 12 milioni di euro con un contratto quadriennale con partenza dal 1º luglio 2012.[8] Inizia il campionato giocando con buona regolarità per le numerose assenze di Franck Ribéry. Riceve degli attestati di stima quotidiani da Jupp Heynckes, il quale stravede per il giocatore, che viene considerato sempre il primo sostituto, non essendo titolare data l'alta concorrenza presente in quel reparto (Arjen Robben, Thomas Müller, Franck Ribéry e Toni Kroos).

La prima annata con i bavaresi è densa di soddisfazioni per il centrocampista rossocrociato. Il 6 aprile 2013 vince la sua prima Bundesliga (il ventitreesimo titolo dei bavaresi) con sei giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato.[9] Il 25 maggio vince per la prima volta la Champions League, grazie alla vittoria per 2-1 nella finale contro il Borussia Dortmund.[10] Il 1º giugno conquista anche la sua prima Coppa di Germania, ottenendo il treble con la compagine bavarese.[11]

La stagione 2013-2014 si apre con la vittoria il 30 agosto 2013 della Supercoppa UEFA, ottenuta sconfiggendo ai rigori in finale la compagine londinese del Chelsea, dopo che i tempi supplementari si erano conclusi sul 2-2. In questa occasione Shaqiri mette a segno l'ultimo rigore dei bavaresi, prima dell'errore decisivo di Lukaku.[12] Nel corso dell'annata la squadra bavarese conquista altri tre titoli, la Coppa del mondo per club,[13] la Bundesliga[14] e la Coppa di Germania.[15] In totale con la maglia del Bayern mette a segno 17 gol in 82 presenze.

Inter e Stoke City[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2015 si trasferisce all'Inter in prestito, con obbligo di riscatto al termine della stagione.[16] Esordisce in Serie A il 17 gennaio, nella gara pareggiata contro l'Empoli[17]; quattro giorni dopo realizza il primo gol, in occasione della sfida di Coppa Italia con la Sampdoria (conclusasi per 2-0 in favore dei milanesi).[18] Nonostante un buon inizio[2], comprensivo anche delle reti in campionato con l'Atalanta e in Europa League con il Celtic[19][20], accusa poi un calo di rendimento che ne compromette il posto da titolare[21]: utilizzato con minor frequenza dal tecnico Roberto Mancini[22], non riesce ad incidere in una stagione anonima per la squadra.[23]

In estate passa quindi, a titolo definitivo, agli inglesi dello Stoke City divenendone l'acquisto più oneroso di sempre con 16,9 milioni.[24] Rimane con i Potters per un triennio, conquistando due salvezze consecutive nelle stagioni 2015-16 e 2016-17[25], prima della retrocessione nel campionato 2017-18.[26]

Liverpool[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 luglio 2018 viene ufficializzato il suo trasferimento al Liverpool per una cifra vicina ai 15 milioni di euro;[27] vestirà la maglia numero 23. Il 27 ottobre 2018 segna il suo primo goal con i Reds nella vittoria per 4-1 contro il Cardiff City.[28][29] A Liverpool Shaqiri si impone sin da subito riuscendo addirittura a partire titolare in alcune occasioni nel 4-2-3-1 offensivo di Jürgen Klopp.[30][31] Il 5 novembre 2018 non è partito con la squadra in vista della sfida giocata (e poi persa per 2-0) a Belgrado contro la Stella Rossa di Champions League dopo che era stato minacciato dai tifosi serbi per via delle sue origini albanesi e della sua esultanza ai Mondiali in Russia.[30][32] Il 16 dicembre 2018 segna la sua prima doppietta decidendo (in entrata dalla panchina) la sfida vinta per 3-1 contro il Manchester United.[33]

In stagione ha segnato 6 reti in 24 gare in Premier, vincendo (seppur da riserva e senza giocare la finale) la sua seconda Champions League con il 2-0 contro il Tottenham.

Dopo una stagione 2019-2020 in cui ha giocato molto poco (segnando comunque un gol nel derby vinto 5-2 contro l'Everton),[34] anche a causa di problemi fisici,[35][36] nel 2020-2021 torna nelle rotazioni di mister Klopp.[37][38]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Shaqiri in azione con la maglia della Svizzera nel 2015

Ha preferito la maglia della Svizzera a quella dell'Albania, dichiarando di non avere ricevuto nessuna convocazione da quest'ultima, giocando con le nazionali giovanili.

Shaqiri esordisce con i rossocrociati il 3 marzo 2010, nell'amichevole giocata a San Gallo contro l'Uruguay e persa 1-3. Convocato per il campionato del mondo 2010 in Sudafrica, gioca solamente uno spezzone di partita nell'ultima sfida del girone eliminatorio, contro l'Honduras.[39]

Shaqiri va a segno per la prima volta per la Svizzera il 7 settembre 2010, nella partita valida per le qualificazioni all'Europeo 2012 giocata a Basilea contro l'Inghilterra e persa per 1-3.[40] Realizza la sua prima tripletta con la maglia rossocrociata a Basilea, il 6 settembre 2011, in occasione della vittoria per 3-1 contro la Bulgaria, sempre nell'ambito delle qualificazioni europee.[41]

Convocato per il Mondiale di Brasile 2014, esordisce nel successo per 2-1 contro l'Ecuador.[42] Il 25 giugno, nella terza partita del girone eliminatorio, mette a segno contro l'Honduras la sua seconda tripletta con la maglia della nazionale, nella vittoria per 3-0 con cui la Svizzera accede agli ottavi di finale,[43] dove viene sconfitta per 1-0 dopo i tempi supplementari dall'Argentina.[44]

Convocato per il campionato d'Europa 2016 in Francia,[45] nella sfida del 25 giugno contro la Polonia e valida per gli ottavi di finale, allo scadere dei tempi regolamentari segna - con una rovesciata considerata tra le più belle marcature nell'intera storia dell'Europeo[46] - il momentaneo pareggio dei rossocrociati, poi eliminati nell'epilogo ai tiri di rigore.[47]

Convocato per i campionato del mondo 2018,[48] nella seconda partita della fase a gironi mette a segno il gol del definitivo 2-1 nella vittoria in rimonta sulla Serbia. Sia lui sia il compagni di squadra Granit Xhaka, autore del pareggio e anche lui di origine kosovaro-albanese, e Stephan Lichtsteiner[49] esultano facendo il gesto dell'aquila bicipite, simbolo dell'irredentismo albanese, con cui ha voluto richiamare all'Albania etnica.[50] Dopo tale gol, entrambi i giocatori sono stati sanzionati dalla FIFA con un ammonimento e una multa di 10 000 franchi svizzeri per condotta antisportiva, mentre Lichtsteiner ha ricevuto una multa di 5 000 franchi.[51]

Dopo essere stato inserito nella top 11 della Nations League 2018-2019,[52] il 30 agosto 2019 rinuncia alla convocazione in nazionale per le partite contro Irlanda e Gibilterra;[53][54] la cosa non è stata gradita dalla federazione, tanto che ha dovuto dialogare con la federazione per chiarire l'equivoco per poi tornare a essere convocato.[55] Tra l'altro Granit Xhaka gli aveva offerto la fascia di capitano della Nazionale per farlo tornare a giocare con gli elvetici.[56]

Il 2 ottobre 2020 torna tra i convocati dopo oltre un anno di assenza,[57][58] salvo poi essere costretto a rinunciare alla convocazione causa positività al COVID-19 riscontrata 4 giorni dopo.[59] Tornato negativo,[60] il 10 ottobre torna a giocare per gli elvetici nella sconfitta per 1-0 contro la Spagna subentrando al 60'.[61]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 24 settembre 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe internazionali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-2008 Svizzera Basilea U-21 PLC 2 0 - - - - - - - - - 2 0
2008-2009 PLC 17 8 - - - - - - - - - 17 8
Totale Basilea U-21 19 8 - - - - - - 19 8
2009-2010 Svizzera Basilea SL 32 4 CS 5 1 UEL 10[62] 2[63] - - - 47 7
2010-2011 SL 29 5 CS 2 0 UCL+UEL 10[64]+1 2[65]+0 - - - 42 7
2011-2012 SL 31 9 CS 4 0 UCL 6 0 - - - 41 9
Totale Basilea 92 18 11 1 27 4 - - 130 23
2012-2013 Germania Bayern Monaco BL 26 4 CG 5 3 UCL 7 1 SG 1 0 39 8
2013-2014 BL 17 6 CG 3 1 UCL 3 0 SG+SU+Cmc 1+1+2 0 27 7
2014-gen. 2015 BL 9 1 CG 1 0 UCL 4 1 SG 1 0 15 2
Totale Bayern Monaco 52 11 9 4 14 2 6 0 81 17
gen.-giu. 2015 Italia Inter A 15 1 CI 2 1 UEL 3 1 - - - 20 3
2015-2016 Inghilterra Stoke City PL 27 3 FACup+CdL 1+4 0 - - - - - - 32 3
2016-2017 PL 21 4 FACup+CdL 1+0 0 - - - - - - 22 4
2017-2018 PL 36 8 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 38 8
Totale Stoke City 84 15 8 0 - - - - 92 15
2018-2019 Inghilterra Liverpool PL 24 6 FACup+CdL 1+1 0 UCL 4 0 - - - 30 6
2019-2020 PL 7 1 FACup+CdL - - UCL 1 0 CS+SU+Cmc 1+0+2 0 11 1
2020-2021 PL - - FACup+CdL 0+1 0+1 UCL - - CS - - 1 1
Totale Liverpool 31 7 3 1 5 0 3 0 42 8
Totale carriera 293 60 33 7 49 7 9 0 384 74

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Svizzera
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
3-3-2010 San Gallo Svizzera Svizzera 1 – 3 Uruguay Uruguay Amichevole - Uscita al 45’ 45’
1-6-2010 Sion Svizzera Svizzera 0 – 1 Costa Rica Costa Rica Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
5-6-2010 Ginevra Svizzera Svizzera 1 – 1 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 90’ 90’
25-6-2010 Mangaung Svizzera Svizzera 0 – 0 Honduras Honduras Mondiali 2010 - 1º turno - Ingresso al 78’ 78’
11-8-2010 Klagenfurt Austria Austria 0 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole - Uscita al 57’ 57’
3-9-2010 San Gallo Svizzera Svizzera 0 – 0 Australia Australia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
7-9-2010 Basilea Svizzera Svizzera 1 – 3 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2012 1 Ingresso al 46’ 46’
8-10-2010 Podgorica Montenegro Montenegro 1 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2012 - Uscita al 66’ 66’
17-11-2010 Ginevra Svizzera Svizzera 2 – 2 Ucraina Ucraina Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
9-2-2011 La Valletta Malta Malta 0 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole - Ingresso al 62’ 62’
4-6-2011 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 2 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2012 -
10-8-2011 Vaduz Liechtenstein Liechtenstein 1 – 2 Svizzera Svizzera Amichevole -
6-9-2011 Basilea Svizzera Svizzera 3 – 1 Bulgaria Bulgaria Qual. Euro 2012 3 Ammonizione al 63’ 63’ Uscita al 90’ 90’
7-10-2011 Swansea Galles Galles 2 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2012 - Uscita al 62’ 62’
11-10-2011 Basilea Svizzera Svizzera 2 – 0 Montenegro Montenegro Qual. Euro 2012 - Uscita al 77’ 77’
11-11-2011 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole - Uscita al 76’ 76’
15-11-2011 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
29-2-2012 Berna Svizzera Svizzera 1 – 3 Argentina Argentina Amichevole 1
15-8-2012 Spalato Croazia Croazia 2 – 4 Svizzera Svizzera Amichevole -
7-9-2012 Lubiana Slovenia Slovenia 0 – 2 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 75’ 75’
11-9-2012 Lucerna Svizzera Svizzera 2 – 0 Albania Albania Qual. Mondiali 2014 1
12-10-2012 Berna Svizzera Svizzera 1 – 1 Norvegia Norvegia Qual. Mondiali 2014 -
16-10-2012 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 2 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 80’ 80’
14-11-2012 Susa Tunisia Tunisia 1 – 2 Svizzera Svizzera Amichevole 1
23-3-2013 Nicosia Cipro Cipro 0 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2014 -
8-6-2013 Ginevra Svizzera Svizzera 1 – 0 Cipro Cipro Qual. Mondiali 2014 -
14-8-2013 Basilea Svizzera Svizzera 1 – 0 Brasile Brasile Amichevole - Uscita al 86’ 86’
6-9-2013 Berna Svizzera Svizzera 4 – 4 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 89’ 89’
10-9-2013 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 2 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 90’ 90’
11-10-2013 Tirana Albania Albania 1 – 2 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2014 1 Uscita al 54’ 54’
5-3-2014 San Gallo Svizzera Svizzera 2 – 2 Croazia Croazia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
30-5-2014 Lucerna Svizzera Svizzera 1 – 0 Giamaica Giamaica Amichevole - Uscita al 72’ 72’
3-6-2014 Lucerna Svizzera Svizzera 2 – 0 Perù Perù Amichevole 1 Ingresso al 64’ 64’
15-6-2014 Brasilia Svizzera Svizzera 2 – 1 Ecuador Ecuador Mondiali 2014 - 1º turno -
20-6-2014 Salvador Svizzera Svizzera 2 – 5 Francia Francia Mondiali 2014 - 1º turno -
25-6-2014 Manaus Honduras Honduras 0 – 3 Svizzera Svizzera Mondiali 2014 - 1º turno 3 Uscita al 87’ 87’
1-7-2014 San Paolo Argentina Argentina 1 – 0 dts Svizzera Svizzera Mondiali 2014 - Ottavi di finale -
8-9-2014 Basilea Svizzera Svizzera 0 – 2 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2016 -
9-10-2014 Maribor Slovenia Slovenia 1 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2016 -
14-10-2014 Serravalle San Marino San Marino 0 – 4 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2016 1
15-11-2014 San Gallo Svizzera Svizzera 4 – 0 Lituania Lituania Qual. Euro 2016 2
18-11-2014 Breslavia Polonia Polonia 2 – 2 Svizzera Svizzera Amichevole -
27-3-2015 Lucerna Svizzera Svizzera 3 – 0 Estonia Estonia Qual. Euro 2016 -
31-3-2015 Zurigo Svizzera Svizzera 1 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole -
10-6-2015 Thun Svizzera Svizzera 3 – 0 Liechtenstein Liechtenstein Amichevole 1 Uscita al 63’ 63’
14-6-2015 Vilnius Lituania Lituania 1 – 2 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2016 1
5-9-2015 Basilea Svizzera Svizzera 3 – 2 Slovenia Slovenia Qual. Euro 2016 -
8-9-2015 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2016 -
12-10-2015 Tallinn Estonia Estonia 0 – 1 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2016 - Uscita al 46’ 46’
13-11-2015 Trnava Slovacchia Slovacchia 3 – 2 Svizzera Svizzera Amichevole -
17-11-2015 Vienna Austria Austria 1 – 2 Svizzera Svizzera Amichevole - Uscita al 82’ 82’
28-5-2016 Carouge Svizzera Svizzera 1 – 2 Belgio Belgio Amichevole -
3-6-2016 Lugano Svizzera Svizzera 2 – 1 Moldavia Moldavia Amichevole -
11-6-2016 Lens Albania Albania 0 – 1 Svizzera Svizzera Euro 2016 - 1º turno - Uscita al 88’ 88’
15-6-2016 Parigi Romania Romania 1 – 1 Svizzera Svizzera Euro 2016 - 1º turno - Uscita al 90’ 90’
19-6-2016 Villeneuve-d'Ascq Svizzera Svizzera 0 – 0 Francia Francia Euro 2016 - 1º turno - Uscita al 79’ 79’
25-6-2016 Saint-Étienne Svizzera Svizzera 1 – 1 dts
(4 - 5 dcr)
Polonia Polonia Euro 2016 - Ottavi di finale 1
7-10-2016 Budapest Ungheria Ungheria 2 – 3 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 81’ 81’
10-10-2016 Andorra la Vella Andorra Andorra 1 – 2 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 78’ 78’
25-3-2017 Carouge Svizzera Svizzera 1 – 0 Lettonia Lettonia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 78’ 78’
1-6-2017 Neuchâtel Svizzera Svizzera 1 – 0 Bielorussia Bielorussia Amichevole 1
9-6-2017 Tórshavn Fær Øer Fær Øer 0 – 2 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 1
31-8-2017 San Gallo Svizzera Svizzera 3 – 0 Andorra Andorra Qual. Mondiali 2018 -
3-9-2017 Riga Lettonia Lettonia 0 – 3 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2017 Basilea Svizzera Svizzera 5 – 2 Ungheria Ungheria Qual. Mondiali 2018 -
10-10-2017 Lisbona Portogallo Portogallo 2 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 -
9-11-2017 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 0 – 1 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 -
12-11-2017 Lisbona Svizzera Svizzera 0 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 80’ 80’
3-6-2018 Vila-real Spagna Spagna 1 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole -
8-6-2018 Lugano Svizzera Svizzera 2 – 0 Giappone Giappone Amichevole - Uscita al 83’ 83’
17-6-2018 Rostov sul Don Brasile Brasile 1 – 1 Svizzera Svizzera Mondiali 2018 - 1º turno -
22-6-2018 Kaliningrad Serbia Serbia 1 – 2 Svizzera Svizzera Mondiali 2018 - 1º turno 1 Ammonizione al 90+3’ 90+3’
27-6-2018 Nižnij Novgorod Svizzera Svizzera 2 – 2 Costa Rica Costa Rica Mondiali 2018 - 1º turno - Uscita al 81’ 81’
3-7-2018 San Pietroburgo Svezia Svezia 1 – 0 Svizzera Svizzera Mondiali 2018 - Ottavi di finale -
8-9-2018 San Gallo Svizzera Svizzera 6 – 0 Islanda Islanda UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 1
11-9-2018 Leicester Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole - Uscita al 80’ 80’
12-10-2018 Bruxelles Belgio Belgio 2 – 1 Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
15-10-2018 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 2 Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
14-11-2018 Lugano Svizzera Svizzera 0 – 1 Qatar Qatar Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
18-11-2018 Lucerna Svizzera Svizzera 5 – 2 Belgio Belgio UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
5-6-2019 Porto Portogallo Portogallo 3 – 1 Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2018-2019 - Semifinale - Ammonizione al 85’ 85’
9-6-2019 Guimarães Svizzera Svizzera 0 – 0 dts
(5 – 6 dcr)
Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - Finale 3º posto - Uscita al 65’ 65’ [66]
10-10-2020 Madrid Spagna Spagna 1 – 0 Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 60’ 60’
13-10-2020 Colonia Germania Germania 3 – 3 Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 66’ 66’
11-11-2020 Lovanio Belgio Belgio 2 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
14-11-2020 Basilea Svizzera Svizzera 1 – 1 Spagna Spagna UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 73’ 73’
Totale Presenze (9º posto) 86 Reti (8º posto) 22

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Basilea: 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012
Basilea: 2009-2010, 2011-2012
Bayern Monaco: 2012-2013, 2013-2014
Bayern Monaco: 2012-2013, 2013-2014
Bayern Monaco: 2012
Liverpool: 2019-2020

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bayern Monaco: 2012-2013
Liverpool: 2018-2019
Bayern Monaco: 2013
Liverpool: 2019
Bayern Monaco: 2013
Liverpool: 2019

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Danimarca 2011
  • Credit Suisse Player of the Year: 2
2011, 2012
  • Swiss Golden Player Award: 2
SAFP Golden Player: 2012[67]
Best Young Player: 2012[68]
2018-2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Inter, Shaqiri come Sneijder: Mancini lo piazza al centro, e il rendimento sale, su gazzetta.it, 20 febbraio 2015.
  2. ^ a b Luca Taidelli, Inter rinata con Shaqiri, Brozovic e Guarin: il super rombo, su gazzetta.it, 16 febbraio 2015.
  3. ^ Valerio Clari, Shaqiri, l'uomo dalle cosce bioniche che fece piangere Ferguson, su gazzetta.it, 8 gennaio 2015.
  4. ^ Pierfrancesco Archetti, Guardiola avvisa l'Argentina: "Attenti a Shaqiri", su gazzetta.it, 29 giugno 2014.
  5. ^ (EN) Don Balon’s list of the 100 best young players in the world, su thespoiler.co.uk, 2 novembre 2010. URL consultato l'8 novembre 2014.
  6. ^ Greco, l'eroe meno atteso, su it.uefa.com, 4 novembre 2010. URL consultato l'8 novembre 2014.
  7. ^ Shaqiri e Sommer, i migliori calciatori svizzeri, su credit-suisse.com, 9 agosto 2011. URL consultato l'8 novembre 2014 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2014).
  8. ^ (EN) Bayern secure Shaqiri signing - Swiss playmaker to link up with German giants in the summer, su www1.skysports.com, 9 febbraio 2012. URL consultato l'8 novembre 2014.
  9. ^ Bayern campione di Germania con 6 turni d'anticipo: è il trionfo numero 23, su gazzetta.it, 6 aprile 2013. URL consultato l'8 novembre 2014.
  10. ^ Borussia-Bayern 1-2: festa con Robben sul filo di lana, su gazzetta.it, 25 maggio 2013. URL consultato l'8 novembre 2014.
  11. ^ Bayern nella storia: tripletta. Vince anche la Coppa di Germania, su gazzetta.it, 1º giugno 2013. URL consultato l'8 novembre 2014.
  12. ^ Bayern vince la Supercoppa, Chelsea ko, su gazzetta.it, 30 agosto 2013. URL consultato l'8 novembre 2014.
  13. ^ Mondiale per club: trionfa il Bayern. Raja Casablanca battuto 2-0, su gazzetta.it, 21 dicembre 2013. URL consultato l'8 novembre 2014.
  14. ^ Festa Bayern Monaco: 24º titolo con 7 giornate d'anticipo, su gazzetta.it, 25 marzo 2014. URL consultato l'8 novembre 2014.
  15. ^ Bayern Monaco vince Coppa di Germania, su gazzetta.it, 17 maggio 2014. URL consultato l'8 novembre 2014.
  16. ^ Inter, arriva Shaqiri dal Bayern, su it.uefa.com, 8 gennaio 2015.
  17. ^ Matteo Brega, Empoli-Inter 0-0: Shaqiri debutta ma non basta, Mancini fermato, su gazzetta.it, 17 gennaio 2015.
  18. ^ Marco Gaetani, Coppa Italia: Inter-Sampdoria 2-0, primo squillo per Shaqiri, su repubblica.it, 21 gennaio 2015.
  19. ^ Andrea Sorrentino, Guarin trascina l'Inter, sfatato il tabù Atalanta, in la Repubblica, 16 febbraio 2015, p. 38.
  20. ^ Alex Frosio, Inter, ma sei pazza?, in La Gazzetta dello Sport, 20 febbraio 2015.
  21. ^ Inter-Parma: Xherdan Shaqiri il peggiore in campo, su passioneinter.com, 5 aprile 2015.
  22. ^ Roberto Pinna, Inter, Shaqiri da stella a flop: Mancini vince senza di lui, su gazzetta.it, 13 maggio 2015.
  23. ^ Giovanni Capuano, Shaqiri e gli altri: esuberi Inter per 50 milioni (come andare in Champions), su panorama.it, 9 luglio 2015.
  24. ^ (EN) Ed Aarons, Xherdan Shaqiri completes £12m move to Stoke City from Internazionale, su theguardian.com, 11 agosto 2015.
  25. ^ Inter, Shaqiri attacca: "Strutture vergognose", su sport.sky.it, 20 dicembre 2016.
  26. ^ (EN) John Percy, Xherdan Shaqiri: this isn't what I signed up for when I joined Stoke, su telegraph.co.uk, 3 maggio 2018.
  27. ^ Calciomercato, è fatta per Shaqiri al Liverpool: pagata allo Stoke la clausola rescissoria, in Eurosport, 13 luglio 2018. URL consultato il 27 ottobre 2018.
  28. ^ Premier: poker Liverpool,è primo da solo, in Bresciaoggi.it, 27 ottobre 2018. URL consultato il 27 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2018).
  29. ^ Shaqiri a segno nel successo del Liverpool, su rsi.ch. URL consultato il 27 ottobre 2018.
  30. ^ a b Liverpool, Shaqiri minacciato: non partirà per Belgrado, su Repubblica.it, 5 novembre 2018. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  31. ^ (EN) Andy Hunter, Liverpool’s Xherdan Shaqiri: ‘Everybody said: thank you, you’re a legend already’, in The Guardian, 20 dicembre 2018. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  32. ^ Il calciatore di origini kosovare Xherdan Shaqiri non andrà a giocare a Belgrado con il Liverpool per "evitare distrazioni", su Il Post, 5 novembre 2018. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  33. ^ Premier League, Liverpool-Manchester United 3-1: decide la doppietta di Shaqiri, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  34. ^ (EN) Joe Rimmer, Ian Doyle, Connor Dunn, Paul Gorst, Liverpool 5-2 Everton as it happened, su Liverpool Echo, 4 dicembre 2019. URL consultato il 4 novembre 2020.
  35. ^ (EN) James Dudko, Jurgen Klopp Said 'Sorry' to Xherdan Shaqiri over Lack of Liverpool Playing Time, su Bleacher Report. URL consultato il 4 novembre 2020.
  36. ^ Si abbassa il prezzo di Xherdan Shaqiri, su rsi.ch. URL consultato il 4 novembre 2020.
  37. ^ (EN) Kieran Jackson, Shaqiri chose to stay and now looks set to play a key role for Klopp, su dailymail.co.uk, 3 novembre 2020. URL consultato il 4 novembre 2020.
  38. ^ (EN) Xherdan Shaqiri: You always try to change the game as a sub, su liverpoolfc.com. URL consultato il 4 novembre 2020.
  39. ^ Mondiali: una Svizzera senza classe e idee, su swissinfo.ch, 26 giugno 2010. URL consultato l'8 novembre 2014.
  40. ^ Svizzera 1-3 Inghilterra, su it.eurosport.yahoo.com, 7 settembre 2010. URL consultato l'8 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2010).
  41. ^ Magico Shaqiri: tripletta, su ticinonews.ch, 6 settembre 2011. URL consultato l'8 novembre 2014.
  42. ^ Svizzera-Ecuador 2-1, gol di Enner Valencia, Mehmedi e Seferovic, su gazzetta.it, 15 giugno 2014. URL consultato l'8 novembre 2014.
  43. ^ Mondiali, Honduras-Svizzera 3-0. Tris Shaqiri e in regalo c'è Messi, su gazzetta.it, 25 giugno 2014. URL consultato l'8 novembre 2014.
  44. ^ Mondiali, Argentina-Svizzera 1-0 ai supplementari, Di Maria gol, su gazzetta.it, 1º luglio 2014. URL consultato l'8 novembre 2014.
  45. ^ (EN) Telegraph Sport, Switzerland Euro 2016 Squad, in The Telegraph, 18 maggio 2016. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  46. ^ Shaqiri, gol da leggenda: è nella storia degli Europei con Van Basten..., su gazzetta.it, 25 giugno 2016.
  47. ^ Andrea Elefante, Europei 2016, Svizzera-Polonia 5-6 dopo i rigori. Polacchi ai quarti, su gazzetta.it, 25 giugno 2016.
  48. ^ (EN) 2018 World Cup: Switzerland name Granit Xhaka and Xherdan Shaqiri in squad, in BBC, 4 giugno 2018. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  49. ^ MediaTI, Anche Lichtsteiner nel mirino della FIFA - Ticinonews, su www.ticinonews.ch. URL consultato il 27 ottobre 2018.
  50. ^ I gol dei kosovari di Svizzera alla Serbia, la tempesta perfetta dei vecchi rancori, su rep.repubblica.it, 28 giugno 2018. URL consultato il 3 febbraio 2020.
  51. ^ Mondiali, la Fifa multa Xhaka, Shaqiri e Lichtsteiner per l'esultanza "politica", su gazzetta.it, 27 giugno 2018. URL consultato il 27 giugno 2018.
  52. ^ (EN) UEFA Nations League Finals: Team of the Tournament, su uefa.com, 10 giugno 2019. URL consultato l'11 ottobre 2020.
  53. ^ (EN) Xherdan Shaqiri snubs Switzerland call-up in bid to win his way into Liverpool team, su The Sun, 30 agosto 2019. URL consultato il 3 ottobre 2019.
  54. ^ RSI Radiotelevisione svizzera, Shaqiri rinuncia alla Nazionale, su rsi. URL consultato il 3 ottobre 2019.
  55. ^ L'ASF chiude il caso Shaqiri, su rsi.ch. URL consultato il 3 ottobre 2019.
  56. ^ (EN) Mark Jones, Xhaka makes offer to Shaqiri after Liverpool star's Switzerland absence, su mirror.co.uk, 6 settembre 2019. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  57. ^ Xherdan Shaqiri torna in Nazionale, su laregione.ch, 2 ottobre 2020. URL consultato l'8 ottobre 2020.
  58. ^ Stefan Baumgartner, Allenatore della nazionale ottimista e realista prima delle tre partite di ottobre, su football.ch. URL consultato l'8 ottobre 2020.
  59. ^ Erb Dominik, Test di Covid positivo nella Nazionale svizzera, su football.ch. URL consultato l'8 ottobre 2020.
  60. ^ (EN) Theo Squires, Liverpool's changing Shaqiri stance and why he will get opportunity, su Liverpool Echo, 10 ottobre 2020. URL consultato l'11 ottobre 2020.
  61. ^ Un errore di Sommer condanna la Svizzera, su rsi.ch. URL consultato l'11 ottobre 2020.
  62. ^ 6 presenze nei turni preliminari.
  63. ^ Nei turni preliminari.
  64. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  65. ^ Un gol nei turni preliminari.
  66. ^ 4º posto
  67. ^ (EN) SAFP Golden Player 2012, su goldenplayer.ch (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2013).
  68. ^ (EN) Best Young Player 2012, su goldenplayer.ch (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2013).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2081154983532367860008 · GND (DE1177407299