Denis Zakaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Denis Zakaria
Nazionalità Bandiera della Svizzera Svizzera
Altezza 191 cm
Peso 76 kg
Calcio
Ruolo Centrocampista
Squadra Monaco
Carriera
Giovanili
2004-2015Servette
Squadre di club1
2014-2015Servette6 (2)
2015-2017Young Boys50 (2)
2017-2022Borussia M'gladbach125 (11)
2022Juventus11 (1)
2022-2023Chelsea7 (0)
2023-Monaco17 (3)
Nazionale
2014-2015Bandiera della Svizzera Svizzera U-198 (2)
2015-2016Bandiera della Svizzera Svizzera U-218 (0)
2016-Bandiera della Svizzera Svizzera52 (3)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 dicembre 2023

Denis Lemi Zakaria Lako Lado (IPA: [də.ni zakaˈʁja]; Ginevra, 20 novembre 1996) è un calciatore svizzero di origini congolesi-sudsudanesi, centrocampista del Monaco e della nazionale svizzera.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Zakaria è nato a Ginevra da padre sudsudanese (nato nell'allora Sudan) e madre congolese (nata nell'allora Zaire).[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Di ruolo centrocampista,[2] può essere impiegato come mediano[2] e come regista;[2] può, inoltre, giocare sia in un centrocampo a 2 che a 3.[3] Paragonato a Patrick Vieira e Paul Pogba,[2][3][4] è dotato di ottima atleticità,[2] velocità,[5][6] dinamismo[5] e forza fisica,[3] bravo a costruire il gioco,[2][3] in fase di pressing,[2] nei contrasti,[4] e nel recuperare palloni (anche tramite tackle).[2][4][5][6] Ha grandi capacità polmonari e fisiche che gli consentono di essere forte sia alla distanza che negli sprint.[4] In carriera è stato adattato anche nel ruolo di difensore centrale[4][5] e di attaccante.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi, Servette e Young Boys[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto calcisticamente nel Servette, ha esordito in prima squadra il 10 novembre 2014 contro il Losanna; mentre il 18 maggio 2015 ha segnato il primo gol in carriera da professionista contro il Wohlen.[8] Nonostante il ruolo tra le seconde file riesce ad ottenere 6 presenze e 2 gol con la maglia ginevrina.

Il 26 giugno 2015 passa a titolo definitivo alla Young Boys.[9] Debutta con il nuovo club alla prima giornata di campionato, subentrando durante una gara pareggia contro il Zurigo.[10] Il 28 luglio seguente debutta in UEFA Champions League in occasione della sconfitta per 3-1 contro il Monaco,[11] valida per i preliminari; mentre il 28 novembre ha segnato la prima rete con il club bernese contro il San Gallo.[12] Nella sua prima stagione a Berna colleziona 27 presenze e 1 gol in campionato, venendo nominato rookie dell'anno.[13]

La seconda stagione già affermatosi tra le gerarchie del club, riesce a collezionare 23 presente e una rete, tuttavia durante la stagione salta diverse partite a causa di infortuni.[14]

Borussia Monchengladbach[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 giugno 2017 viene acquistato dal Borussia M'gladbach.[15][16] L'11 agosto seguente debutta in DFB-Pokal contro il Rot-Weiss Essen;[17] mentre pochi giorni dopo debutta in Bundesliga contro il Colonia.[18] Segna il primo gol con il Gladbach alla seconda presenza in campionato contro l'Amburgo.[19] Durante la prima stagione in bianconero riesce a collezionare 30 presenze e 2 reti, giocando spesso in coppia con Christoph Kramer.

La stagione seguente, a causa di alcuni cambiamenti tattici dell'allenatore Dieter Hecking con esiti negativi per Zakaria, non riesce ad ottenere un buon impiego.[4] Tuttavia nella seconda parte di stagione riesce a riconquistare il proprio posto da titolare.

Nella stagione 2018-2019, con l'arrivo sulla panchina di Marco Rose conferma il proprio posto da titolare, fornendo durante la stagione varie prestazioni all'altezza.[20] Nel dicembre del 2021 viene confermato che Zakaria non avrebbe rinnovato il proprio contratto con il Borussia e che, di conseguenza, avrebbe lasciato la società al termine della stagione 2021-2022.[21]

Juventus e Chelsea[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2022 viene ceduto a titolo definitivo alla Juventus per 8,6 milioni di euro complessivi.[22][23] Il successivo 6 febbraio bagna con una rete il debutto in maglia bianconera, fissando il punteggio nella vittoria interna contro il Verona per 2-0.[24] Raccoglie 15 presenze ed 1 goal con la maglia bianconera.

Il 1º settembre 2022, nell'ultimo giorno della sessione estiva di calciomercato, si trasferisce in prestito con diritto di riscatto al Chelsea[25][26], lasciando i bianconeri dopo solo sei mesi. La sua esperienza ai Blues, però, è del tutto negativa, totalizzando solamente 11 presenze tra tutte le competizioni. Il 2 giugno 2023, lo svizzero ha annunciato che sarebbe tornato alla Juventus visto che il club londinese non ha voluto pagare la cifra per il riscatto del giocatore.[27]

Monaco[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 agosto 2023 si trasferisce a titolo definitivo per la cifra di 20 milioni di euro al Monaco, con cui firma un contratto fino al 30 giugno 2028.[28][29]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo avere militato nella under-19 e nell'under-21 elvetica,[30] viene convocato nella nazionale maggiore per gli campionato europeo del 2016 in Francia,[31] in cui non gioca nessuna partita. Convocato anche per il campionato mondiale del 2018,[32] nella manifestazione scende in campo in due occasioni, subentrando in ambedue i casi nel corso della partita.

L'8 settembre 2018 segna la sua prima rete in nazionale, nel successo per 6-0 contro l'Islanda nella UEFA Nations League 2018-2019. Convocato per il campionato d'Europa 2020, disputatosi nel 2021 a causa della pandemia di COVID-19,[33] nel torneo ricopre il ruolo di riserva, bloccato dalla presenza di Granit Xhaka e Remo Freuler nel suo ruolo;[34] è schierato come titolare ai quarti di finale contro la Spagna a causa della squalifica di Xhaka[35] ed è autore di un'autorete[36] nella partita terminata 1-1 dopo i tempi supplementari e con la sconfitta degli elvetici ai tiri di rigore.[36] Convocato anche per i mondiali del 2022 in Qatar, come riserva, viene impiegato da subentrato in 2 occasioni, fra cui, la sfida degli ottavi di finale, persi contro il Portogallo.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 dicembre 2023.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2014-2015 Bandiera della Svizzera Servette CL 6 2 CS - - - - - - - - 6 2
2015-2016 Bandiera della Svizzera Young Boys SL 27 1 CS 3 0 UCL+UEL 1[37]+2[37] 0 - - - 33 1
2016-2017 SL 23 1 CS 4 0 UCL+UEL 2[37]+5 0 - - - 34 1
Totale Young Boys 50 2 7 0 10 0 - - 67 2
2017-2018 Bandiera della Germania Borussia M'gladbach BL 30 2 CG 3 0 - - - - - - 33 2
2018-2019 BL 31 4 CG 1 0 - - - - - - 32 4
2019-2020 BL 23 2 CG 2 0 UEL 6 0 - - - 31 2
2020-2021 BL 25 1 CG 2 0 UCL 5 0 - - - 32 1
2021-gen. 2022 BL 16 2 CG 2 0 - - - - - - 18 2
Totale Borussia M'gladbach 125 11 10 0 11 0 - - 146 11
gen.-giu. 2022 Bandiera dell'Italia Juventus A 9 1 CI 3 0 UCL 1 0 SI 0 0 13 1
lug.-set. 2022 A 2 0 CI 0 0 UCL 0 0 - - - 2 0
Totale Juventus 11 1 3 0 1 0 0 0 15 1
set. 2022-2023 Bandiera dell'Inghilterra Chelsea PL 7 0 FACup+CdL 1+1 0 UCL 2 1 - - - 11 1
2023-2024 Bandiera della Francia Monaco L1 14 1 CF 0 0 - - - - - - 14 1
Totale carriera 212 17 21 0 24 1 0 0 257 18

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Svizzera
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
28-5-2016 Ginevra Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 2 Bandiera del Belgio Belgio Amichevole - Ingresso al 78’ 78’
3-6-2016 Lugano Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 1 Bandiera della Moldavia Moldavia Amichevole - Ingresso al 79’ 79’
10-10-2016 Andorra la Vella Andorra Bandiera di Andorra 1 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 66’ 66’
31-8-2017 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 3 – 0 Bandiera di Andorra Andorra Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 66’ 66’
3-9-2017 Riga Lettonia Bandiera della Lettonia 0 – 3 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 77’ 77’
7-10-2017 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 5 – 2 Bandiera dell'Ungheria Ungheria Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 73’ 73’
10-10-2017 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 2 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 46’ 46’ Ammonizione al 69’ 69’
9-11-2017 Belfast Irlanda del Nord Bandiera dell'Irlanda del Nord 0 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2018 -
12-11-2017 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 0 – 0 Bandiera dell'Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2018 -
3-6-2018 Vila-real Spagna Bandiera della Spagna 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole -
17-6-2018 Rostov sul Don Brasile Bandiera del Brasile 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 71’ 71’
27-6-2018 Nižnij Novgorod Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 2 Bandiera della Costa Rica Costa Rica Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 60’ 60’ Ammonizione al 75’ 75’
8-9-2018 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 6 – 0 Bandiera dell'Islanda Islanda UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 1
11-9-2018 Leicester Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra 1 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole - Uscita al 66’ 66’
12-10-2018 Bruxelles Belgio Bandiera del Belgio 2 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 83’ 83’
15-10-2018 Reykjavík Islanda Bandiera dell'Islanda 1 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ammonizione al 49’ 49’
14-11-2018 Lugano Svizzera Bandiera della Svizzera 0 – 1 Bandiera del Qatar Qatar Amichevole - Uscita al 46’ 46’
18-11-2018 Lucerna Svizzera Bandiera della Svizzera 5 – 2 Bandiera del Belgio Belgio UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 79’ 79’
23-3-2019 Tbilisi Georgia Bandiera della Georgia 0 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2020 1
26-3-2019 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 3 – 3 Bandiera della Danimarca Danimarca Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 59’ 59’
5-6-2019 Porto Portogallo Bandiera del Portogallo 3 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2018-2019 - Semifinale - Uscita al 71’ 71’
9-6-2019 Guimarães Svizzera Bandiera della Svizzera 0 – 0 dts
(5 – 6 dtr)
Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - Finale 3º posto - Ingresso al 61’ 61’
5-9-2019 Dublino Irlanda Bandiera dell'Irlanda 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2020 -
8-9-2019 Sion Svizzera Bandiera della Svizzera 4 – 0 Bandiera di Gibilterra Gibilterra Qual. Euro 2020 1
12-10-2019 Copenaghen Danimarca Bandiera della Danimarca 1 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 36’ 36’
15-10-2019 Lancy Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 0 Bandiera dell'Irlanda Irlanda Qual. Euro 2020 -
15-11-2019 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 0 Bandiera della Georgia Georgia Qual. Euro 2020 -
18-11-2019 Gibilterra Gibilterra Bandiera di Gibilterra 1 – 6 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2020 - Uscita al 60’ 60’
25-3-2021 Sofia Bulgaria Bandiera della Bulgaria 1 – 3 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 75’ 75’
28-3-2021 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 0 Bandiera della Lituania Lituania Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 66’ 66’
31-3-2021 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 3 – 2 Bandiera della Finlandia Finlandia Amichevole - Uscita al 55’ 55’
30-5-2021 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 1 Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti Amichevole -
12-6-2021 Baku Galles Bandiera del Galles 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Euro 2020 - 1º turno - Ingresso al 66’ 66’
2-7-2021 San Pietroburgo Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 1 dts
(1 – 3 dtr)
Bandiera della Spagna Spagna Euro 2020 - Quarti di finale - Uscita al 101’ 101’
1-9-2021 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 1 Bandiera della Grecia Grecia Amichevole -
5-9-2021 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 0 – 0 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 63’ 63’
8-9-2021 Belfast Irlanda del Nord Bandiera dell'Irlanda del Nord 0 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 53’ 53’ Uscita al 86’ 86’
9-10-2021 Lancy Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 0 Bandiera dell'Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 90’ 90’
12-11-2021 Roma Italia Bandiera dell'Italia 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2022 -
15-11-2021 Lucerna Svizzera Bandiera della Svizzera 4 – 0 Bandiera della Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2022 -
24-9-2022 Saragozza Spagna Bandiera della Spagna 1 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ingresso al 68’ 68’
27-9-2022 San Gallo Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 1 Bandiera della Rep. Ceca Rep. Ceca UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ingresso al 79’ 79’ Ammonizione al 90+3’ 90+3’
17-11-2022 Abu Dhabi Ghana Bandiera del Ghana 2 – 0 Bandiera della Svizzera Svizzera Amichevole -
2-12-2022 Doha Serbia Bandiera della Serbia 2 – 3 Bandiera della Svizzera Svizzera Mondiali 2022 - 1º turno - Ingresso al 69’ 69’
6-12-2022 Lusail Portogallo Bandiera del Portogallo 6 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Mondiali 2022 - Ottavi di finale - Ingresso al 54’ 54’
25-3-2023 Novi Sad Bielorussia Bandiera della Bielorussia 0 – 5 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2024 -
28-3-2023 Lancy Svizzera Bandiera della Svizzera 3 – 0 Bandiera d'Israele Israele Qual. Euro 2024 - Uscita al 74’ 74’
16-6-2023 Andorra la Vella Andorra Bandiera di Andorra 1 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2024 - Uscita al 74’ 74’
19-6-2023 Lucerna Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 2 Bandiera della Romania Romania Qual. Euro 2024 - Uscita al 75’ 75’
9-9-2023 Pristina Kosovo Bandiera del Kosovo 2 – 2 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2024 -
15-11-2023 Felcsút Israele Bandiera d'Israele 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2024 - Ammonizione al 45’ 45’
18-11-2023 Basilea Svizzera Bandiera della Svizzera 1 – 1 Bandiera del Kosovo Kosovo Qual. Euro 2024 - Ammonizione al 76’ 76’
Totale Presenze 52 Reti 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia dell'infanzia di Denis Zakaria, oltre a fatti di biografie indicibili, su lifebogger.com.
  2. ^ a b c d e f g h Zakaria, il mediano dello Young Boys che viene paragonato a Vieira, su corrieredellosport.it. URL consultato il 25 dicembre 2019.
  3. ^ a b c d Denis Zakaria, il talento svizzero che sta lasciando a bocca aperta la Germania, su numero-diez.com, 2 novembre 2019. URL consultato il 25 dicembre 2019.
  4. ^ a b c d e f Calciomercato - La Germania promuove Zakaria: "Eclettico e solido, alla Juve non fallirà", su eurosport.it, 31 gennaio 2022. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  5. ^ a b c d (DE) Denis Zakaria ist Gladbachs heimlicher Held, su bundesliga.com. URL consultato il 10 agosto 2021.
  6. ^ a b Juve, occhi su Zakaria: un gigante per il centrocampo, su gazzetta.it. URL consultato il 16 novembre 2021.
  7. ^ Denis Zakaria, l'obiettivo di gennaio per il centrocampo della Juventus, su sport.sky.it, 30 gennaio 2022. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  8. ^ (FR) Zakaria : Mon rêve est devenu réalité, su servettefc.ch (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2015).
  9. ^ (DE) YB holt Denis Zakaria, su bscyb.ch, 26 giugno 2015. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  10. ^ Zurigo - BSC Young Boys, su eurosport.it, 18 luglio 2015. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  11. ^ Young Boys-Monaco 1-3: I monegaschi dominano, ma per El Shaarawy è un esordio senza goal, su goal.com, 28 luglio 2015. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  12. ^ (EN) Young Boys v St. Gallen Starting XIs, 28 nov 2015, su goal.com, 28 novembre 2015. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  13. ^ (DE) Denis Zakaria ist der "Axpo-Rookie des Jahres", su bscyb.ch. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  14. ^ Denis Zakaria - Cronaca infortuni, su transfermarkt.it. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  15. ^ (DE) Denis Zakaria wechselt zu Mönchengladbach, su bscyb.ch. URL consultato il 28 giugno 2021.
  16. ^ (DE) „Borussia ist der nächste gute Schritt“, su borussia.de, 9 giugno 2017. URL consultato il 31 gennaio 2022 (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2017).
  17. ^ (DE) Hofmann und Raffael verhindern Pokal-Blamage, su kicker.de, 11 agosto 2017. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  18. ^ (DE) Elvedi entscheidet das rheinische Derby, su kicker.de, 20 agosto 2021. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  19. ^ (DE) Finnbogasons Blitzstart, Cordovas Last-Minute-Treffer, su kicker.de, 27 agosto 2021. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  20. ^ (DE) Tim Müller, Denis Zakaria ist der heimliche Held von Borussia Mönchengladbach., su bundesliga.com, 18 novembre 2019. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  21. ^ (DE) Update on contract negotiations at Borussia, su Borussia Mönchengladbach, 29 dicembre 2021. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  22. ^ (DE) DENIS ZAKARIA WECHSELT ZU JUVENTUS TURIN, su borussia.de, 31 gennaio 2022. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  23. ^ Zakaria è un giocatore della Juventus!, su juventus.com. URL consultato il 31 gennaio 2022.
  24. ^ SUBITO DV7 E ZAK! 2-0 AL VERONA, su juventus.com, 6 febbraio 2022. URL consultato il 7 febbraio 2022.
  25. ^ (EN) Blues bring in Zakaria on loan, su chelseafc.com, 1º settembre 2022. URL consultato il 2 settembre 2022.
  26. ^ Zakaria in prestito al Chelsea, su juventus.com, 2 settembre 2022. URL consultato il 2 settembre 2022.
  27. ^ Zakaria saluta il Chelsea e prepara il ritorno alla Juve: le sue parole, su Corriere dello Sport.it. URL consultato il 30 giugno 2023.
  28. ^ Denis Zakaria al Monaco, su juventus.com, 14 agosto 2023. URL consultato il 14 agosto 2023.
  29. ^ (FR) Denis Zakaria est Monégasque, su asmonaco.com, 14 agosto 2023. URL consultato il 14 agosto 2023.
  30. ^ (DE) Acht Spieler in den Nationalteams, su bscyb.ch. URL consultato il 28 giugno 2021.
  31. ^ (FR) UEFA EURO 2016 FRANCE (PDF), su football.ch, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  32. ^ Antonio Ioppolo, Russia 2018 – I 23 convocati della Svizzera, su mondosportivo.it, 4 giugno 2018. URL consultato il 26 agosto 2018.
  33. ^ Euro 2020, girone A: la rosa della Svizzera, su ilmessaggero.it. URL consultato il 28 giugno 2021.
  34. ^ La Svizzera rampante, con la stella Seferovic e le magie di Xhaka, su gazzetta.it. URL consultato il 5 agosto 2021.
  35. ^ Svizzera-Spagna: probabili formazioni e dove vederla, su repubblica.it, 2 luglio 2021. URL consultato il 5 agosto 2021.
  36. ^ a b EURO 2020, Svizzera-Spagna 1-1 (2-4 dcr), le pagelle: Unai Simon pararigori, Freuler espulso. Male Morata, su eurosport.it, 2 luglio 2021. URL consultato il 5 agosto 2021.
  37. ^ a b c Nei turni preliminari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]