Takumi Minamino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Takumi Minamino
FC Admira Wacker Mödling vs. FC Red Bull Salzburg 2018-04-15 (061).jpg
Minamino nel 2018
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 174 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Monaco
Carriera
Giovanili
2004-2007non conosciuta Sessel Kumatori
2007-2012Cerezo Osaka
Squadre di club1
2012-2015Cerezo Osaka62 (7)
2015-2020Salisburgo136 (42)
2020-2021Liverpool19 (1)
2021Southampton10 (2)
2021-2022Liverpool11 (3)
2022-Monaco1 (0)
Nazionale
2011-2013Giappone Giappone U-174 (1)
2014-2015Giappone Giappone U-237 (1)
2016Giappone Giappone olimpica3 (1)
2014-Giappone Giappone42 (17)
Palmarès
Transparent.png Coppa d'Asia AFC Under-23
Oro Qatar 2016
Coppa Asia.svg Coppa d'Asia
Argento Emirati Arabi Uniti 2019
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2022

Takumi Minamino (南野 拓実 Minamino Takumi?; Izumisano, 16 gennaio 1995) è un calciatore giapponese, attaccante del Monaco e della nazionale giapponese, con cui è stato vicecampione d'Asia nel 2019.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Ala destra, all'occorrenza può essere impiegato anche come punta centrale o ala sinistra. Rapidità e velocità sono le sue caratteristiche principali, sommate a buone capacità nel dribbling, nel tiro e nel cross, inoltre possiede una buona tecnica di base.[1][2] È di piede destro me è capace di segnare il gol calciando pure di sinistro, oltre a saper tirare anche di testa, inoltre è un discreto rigorista.[3][4][5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cerezo Osaka[modifica | modifica wikitesto]

Minamino cresce nelle file del Cerezo Osaka, facendo il suo debutto il 17 novembre 2012 nella sconfitta per 3-1 contro l'Omiya Ardija nel campionato della J1 League, il 15 dicembre segnerà la sua prima rete, nella Coppa dell'Imperatore, battendo per 4-0 lo Shimizu S-Pulse, il 7 dicembre 2013 segnerà la sua prima doppietta nella vittoria per 5-2 contro l'Urawa Red Diamonds. Si è messo in mostra durante un'amichevole contro la squadra inglese del Manchester United segnando una rete nel pareggio per 2-2.[6] Con il Cerezo Osaka ha collezionato 85 presenze e 17 reti tra il 2012 e il 2014. Dopo la retrocessione della squadra in seconda divisione, si accasa al Salisburgo, in Austria, firmando un contratto di tre anni con opzione per il quarto.[7]

Salisburgo[modifica | modifica wikitesto]

Nei suoi primi sei mesi al Salisburgo, vincendo l'edizione 2014-2015 della Bundesliga così come l'edizione 2014-2015 della Coppa d'Austria, mette a segno tre gol e tre assist, segnando la rete del 3-0 vincendo contro il SV Grödig compresa una doppietta all'Admira/Wacker alla terza giornata vincendo per 4-1.[1] Esordisce nelle competizioni europee il 26 febbraio 2015 contro il Villarreal, in un incontro valido per i sedicesimi di finale della UEFA Europa League.

Vincerà pure l'edizione 2015-2016, segnando un gol nella vittoria per 8-0 contro l'Admira Wacker, e un altro vincendo per 3-2 ai danni del Sportklub Sturm Graz, segnerà una rete pure contro il Rapid Vienna vincendo per 2-1, e sarà autore di una doppietta, prima battendo per 4-1 il SV Ried e poi sconfiggendo per 4-2 il SV Grödig. Vincerà pure l'edizione 2015-2016 della Coppa d'Austria, segnando due reti, con il gol del 7-0 vincendo contro il Deutschlandsberger e il secondo battendo per 3-2 il SV Horn.

Minamino con il Salisburgo nel 2019

Vincerà l'edizione 2016-2017 del campionato con un record personale di undici reti, avendo segnato una doppietta battendo per 4-0 l'Admira Wacker, per 3-0 il Wolfsberger AC e per 5-0 il Altach, inoltre sarà autore di una tripletta battendo per 6-1 il SV Ried. Otterrà la vittoria della Coppa d'Austria 2016-2017, segnando un gol nella vittoria per 3-1 contro il Vorwärts Steyr e una doppietta nella semifinale vinta per 5-0 contro l'Admira Wacker.

Il 11 luglio 2017 segnerà il gol del 3-0 contro l'Hibernians FC nelle qualificazione per la UEFA Champions League. Il 15 febbraio 2018 segnerà il suo primo gol nella UEFA Europa League nel pareggio per 2-2 contro il Real Sociedad, mentre nell'edizione successiva della stagione 2017-2018 segna tre reti nella vittoria per 5-2 contro il Rosenborg, diventando il primo calciatore giapponese a realizzare una tripletta in campo europeo.[8] Vincerà l'edizione 2017-2018 del campionato d'Austria, segnando un gol contro il Wolfsberger AC e il Mattersburg vincendo tutte e due le partite per 2-0, e farà una doppietta battendo per 3-1 il St. Pölten e per 5-0 l'Austria Vienna.

Vincerà per l'ultima volta il campionato, quello dell'edizione 2018-2019, segnando una rete contro l'Austria Vienna e il Wacker Innsbruck vincendo entrambe le partite per 2-0, sarà autore del gol del 1-0 battendo il Sportclub Rheindorf Altach, inoltre segnerà la rete del 3-1 battendo il Wolfsberger AC. Otterrà la vittoria dell'edizione 2018-2019 della Coppa d'Austria, segnando un gol contro il SC Schwaz e il GAK vincendo entrambe le partite per 6-0, e con una sua rete la squadra batterà di misura per 1-0 l'Austria Lustenau.

Liverpool e Southampton[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 dicembre 2019 viene ufficializzato il suo passaggio al Liverpool.[9] Farà il suo esordio il 5 gennaio 2020 nella vittoria per 1-0 contro l'Everton, inoltre vincerà la Premier League con dieci presenze in durante il campionato, con prestazioni non molto brillanti. Segnerà il suo primo gol per il Liverpool nella Community Shield con la rete del 1-1 e ai rigori segnerà calciando anche dal dischetto, sebbene la squadra per 5-4 contro l'Arsenal. Durante la EFL Cup segnerà una doppietta battendo per 7-1 il Lincoln City. Il 19 dicembre realizza il suo primo goal in Premier League contro il Crystal Palace aprendo le marcature nella vittoria per 7-0.[10] Dopo non avere trovato molto spazio,[11] il 1º febbraio 2021 si trasferisce in prestito fino al termine della stagione al Southampton,[12][13] segnando un gol nella sconfitta per 3-2 contro il Newcastle e un altro nel pareggio per 1-1 contro il Chelsea

Terminato il prestito torna nel Liverpool, vincendo la Carabao Cup segnando una doppietta battendo per 3-0 contro il Norwich City,[14] e farà un gol prevalendo per 2-0 contro il Preston,[15] sarà determinante nella vittoria contro il Leicester City segnando il gol 3-3 ai tempi di recupero permettendo alla squadra di imporsi ai rigori, anche se Minamino sbaglia dagli unici metri il Liverpool vince per 5-4;[16] non gioca però la finale vinta ai rigori per 11-10 contro il Chelsea.[17] In FA Cup realizza 3 gol: uno nel successo contro il Cardiff City per 3-1,[18] due in quello per 2-1 contro il Norwich City.[19]

Monaco[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 giugno 2022 viene ufficializzato il suo trasferimento al Monaco a partire dal 1º luglio successivo.[20][21]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Viene convocato nella Nazionale Under-17 per giocare nel mondiale giovanile Messico 2011 segnando una rete nella vittoria per 6-0 contro la Nuova Zelanda. Nel 2016 giocherà con la Nazionale Under-23 segnando una rete in alcune amichevoli contro il Messico e la Guinea vinte entrambe per 2-1. Sempre nello stesso anno viene convocato nella Nazionale Olimpica prendendo parte ai Giochi di Rio de Janeiro segnando una rete nella sconfitta per 5-4 contro la Nigeria.[22]

Colleziona la sua prima presenza con la maglia della nazionale giapponese maggiore in un incontro amichevole contro l'Iran, il 13 ottobre 2015.[23] Contro la Costa Rica arriva invece la sua prima rete, l'11 settembre 2018 vincendo per 3-0.[24] Segnerà la sua prima doppietta per la nazionale nella vittoria per 4-3 ai danni dell'Uruguay in amichevole.[25] Giocherà pure nella Coppa d'Asia 2019 segnando un gol nella finale persa per 3-1 contro il Qatar.[26][27]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 6 agosto 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2012 Giappone Cerezo Osaka J1 3 0 CdL+CI 0+2 1 - - - - - - 5 1
2013 J1 29 5 CdL+CI 8+1 3+0 - - - - - - 38 8
2014 J1 30 2 CdL+CI 2+3 2+2 ACL 7 2 - - - 42 8
Totale Cerezo Osaka 62 7 16 8 7 2 - - 85 17
gen.-giu. 2015 Austria Salisburgo BL 14 3 CA 2 0 UCL+UEL 0+1 0 - - - 17 3
2015-2016 BL 32 10 CA 6 2 UCL+UEL 0+2[28] 1[28] - - - 40 13
2016-2017 BL 21 11 CA 5 3 UCL+UEL 1[29]+4 0 - - - 31 14
2017-2018 BL 28 7 CA 4 1 UCL+UEL 3[29]+9[30] 1[29]+2 - - - 44 11
2018-2019 BL 27 6 CA 5 3 UCL+UEL 3[29]+10 1[29]+4 - - - 45 14
2019-gen. 2020 BL 14 5 CA 2 2 UCL 6 2 - - - 22 9
Totale Salisburgo 136 42 24 11 39 11 - - 199 64
gen.-giu. 2020 Inghilterra Liverpool PL 10 0 FACup+CdL 3+0 0 UCL 1 0 CS+SU+Cmc - - 14 0
2020-feb. 2021 PL 9 1 FACup+CdL 1+2 0+2 UCL 4 0 CS 1 1 17 4
feb.-giu. 2021 Inghilterra Southampton PL 10 2 FACup+CdL 0 0 - - - - - - 10 2
2021-2022 Inghilterra Liverpool PL 11 3 FACup+CdL 4+5 3+4 UCL 4 0 - - - 22 10
Totale Liverpool 30 4 15 9 9 0 1 1 55 14
2022-2023 Francia Monaco L1 0 0 CF 0 0 UCL 1[29] 0 - - 1 0
Totale carriera 238 55 55 28 56 13 1 1 350 97

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-10-2015 Teheran Iran Iran 1 – 1 Giappone Giappone Amichevole - Ingresso al 87’ 87’
17-11-2015 Phnom Penh Cambogia Cambogia 0 – 2 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 86’ 86’
11-9-2018 Osaka Giappone Giappone 3 – 0 Costa Rica Costa Rica Amichevole 1
12-10-2018 Niigata Giappone Giappone 3 – 0 Panama Panama Amichevole 1 Uscita al 66’ 66’
16-10-2018 Saitama Giappone Giappone 4 – 3 Uruguay Uruguay Amichevole 2
16-11-2018 Ōita Giappone Giappone 1 – 1 Venezuela Venezuela Amichevole - Uscita al 77’ 77’
20-11-2018 Toyota Giappone Giappone 4 – 0 Kirghizistan Kirghizistan Amichevole - Ingresso al 72’ 72’
9-1-2019 Abu Dhabi Giappone Giappone 3 – 2 Turkmenistan Turkmenistan Coppa d'Asia 2019 - 1º turno - Uscita al 73’ 73’
13-1-2019 Abu Dhabi Oman Oman 0 – 1 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2019 - 1º turno - Ammonizione al 67’ 67’
21-1-2019 Sharja Giappone Giappone 1 – 0 Arabia Saudita Arabia Saudita Coppa d'Asia 2019 - Ottavi di finale - Uscita al 77’ 77’
24-1-2019 Dubai Vietnam Vietnam 0 – 1 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2019 - Quarti di finale - Uscita al 89’ 89’
28-1-2019 al-'Ayn Iran Iran 0 – 3 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2019 - Semifinale -
1-2-2019 Abu Dhabi Giappone Giappone 1 – 3 Qatar Qatar Coppa d'Asia 2019 - Finale 1 Uscita al 89’ 89’
22-3-2019 Yokohama Giappone Giappone 0 – 1 Colombia Colombia Amichevole - Uscita al 79’ 79’
26-3-2019 Kōbe Giappone Giappone 1 – 0 Bolivia Bolivia Amichevole - Ingresso al 69’ 69’
5-6-2019 Toyota Giappone Giappone 0 – 0 Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago Amichevole - Ingresso al 71’ 71’
9-6-2019 Rifu Giappone Giappone 2 – 0 El Salvador El Salvador Amichevole - Uscita al 67’ 67’
5-9-2019 Kashima Giappone Giappone 2 – 0 Paraguay Paraguay Amichevole 1
10-9-2019 Yangon Birmania Birmania 0 – 2 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 1 Uscita al 77’ 77’
10-10-2019 Saitama Giappone Giappone 6 – 0 Mongolia Mongolia Qual. Mondiali 2022 1 Uscita al 61’ 61’
15-10-2019 Dušanbe Tagikistan Tagikistan 0 – 3 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 2 Uscita al 86’ 86’
14-11-2019 Biškek Kirghizistan Kirghizistan 0 – 2 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 1
9-10-2020 Utrecht Giappone Giappone 0 – 0 Camerun Camerun Amichevole - Uscita al 71’ 71’
13-10-2020 Utrecht Giappone Giappone 1 – 0 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Amichevole - Ingresso al 61’ 61’
12-11-2020 Graz Giappone Giappone 1 – 0 Panama Panama Amichevole 1 Uscita al 72’ 72’
17-11-2020 Graz Giappone Giappone 0 – 2 Messico Messico Amichevole - Ingresso al 57’ 57’
25-3-2021 Yokohama Giappone Giappone 3 – 0 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole - Uscita al 86’ 86’
30-3-2021 Chiba Mongolia Mongolia 0 – 14 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 1 Uscita al 71’ 71’
28-5-2021 Chiba Giappone Giappone 10 – 0 Birmania Birmania Qual. Mondiali 2022 2
7-6-2021 Suita Giappone Giappone 4 – 1 Tagikistan Tagikistan Qual. Mondiali 2022 1 Uscita al 46’ 46’
11-6-2021 Kobe Giappone Giappone 1 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 82’ 82’
7-10-2021 Gedda Arabia Saudita Arabia Saudita 1 – 0 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 59’ 59’
12-10-2021 Saitama Giappone Giappone 2 – 1 Australia Australia Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 78’ 78’
11-11-2021 Hanoi Vietnam Vietnam 0 – 1 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 63’ 63’
16-11-2021 Mascate Oman Oman 0 – 1 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 62’ 62’
27-1-2022 Saitama Giappone Giappone 2 – 0 Cina Cina Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 85’ 85’
1-2-2022 Saitama Giappone Giappone 2 – 0 Arabia Saudita Arabia Saudita Qual. Mondiali 2022 1 Uscita al 78’ 78’
24-3-2022 Sydney Australia Australia 0 – 2 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 84’ 84’
29-3-2022 Saitama Giappone Giappone 1 – 1 Vietnam Vietnam Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 62’ 62’
6-6-2022 Tokyo Giappone Giappone 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole - Uscita al 73’ 73’
10-6-2022 Kobe Giappone Giappone 4 – 1 Ghana Ghana Amichevole - Ingresso al 80’ 80’
14-6-2022 Suita Giappone Giappone 0 – 3 Tunisia Tunisia Amichevole - Uscita al 71’ 71’
Totale Presenze 42 Reti (14º posto) 17
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone Olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-8-2016 Manaus Nigeria Nigeria 5 – 4 Giappone Giappone Olimpiadi 2016 - 1º turno 1
8-8-2016 Manaus Giappone Giappone 2 – 2 Colombia Colombia Olimpiadi 2016 - 1º turno - Ingresso al 62’ 62’
11-8-2016 Salvador Giappone Giappone 1 – 0 Svezia Svezia Olimpiadi 2016 - 1º turno - Uscita al 58’ 58’
Totale Presenze 3 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Salisburgo: 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018, 2018-2019
Salisburgo: 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2018-2019
Liverpool: 2019-2020
Liverpool: 2021-2022
Liverpool: 2021-2022

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2016

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Stefano Chioffi, Minamino, il giapponese che ha stregato l'Austria, in Corriere dello Sport, 5 novembre 2015. URL consultato il 31 gennaio 2019.
  2. ^ Un talento al giorno, Takumi Minamino: la star giapponese del Salisburgo, su tuttomercatoweb.com, 13 marzo 2017. URL consultato il 31 gennaio 2019.
  3. ^ sportskeeda.com, https://www.sportskeeda.com/football/liverpool-0-0-arsenal-4-5-penalties-hits-flops-bernd-leno-s-heroics-help-gunners-secure-quarter-final-berth-efl-cup-2020-21.
  4. ^ ilcalcioalondra.com, https://ilcalcioalondra.com/larsenal-batte-il-liverpool-e-vince-il-community-shield/.
  5. ^ zerocinquantuno.it, https://www.zerocinquantuno.it/notizie/news/il-giappone-batte-1-0-panama-in-amichevole-tomiyasu-non-impiegato/.
  6. ^ storiedipremier.it, https://www.storiedipremier.it/takumi-minamino-dal-cerezo-osaka-al-southampton-passando-per-salisburgo-e-liverpool/.
  7. ^ (EN) Red Bull Salzburg sign top Japanese talent, su redbullsalzburg.at, 7 gennaio 2015. URL consultato il 31 gennaio 2019.
  8. ^ (EN) Kyodo News, Takumi Minamino bags Europa League hat trick, in The Japan Times, 9 novembre 2018. URL consultato il 31 gennaio 2019.
  9. ^ (EN) Liverpool FC agree deal to sign Takumi Minamino, su liverpoolfc.com, 19 dicembre 2019.
  10. ^ fanpage.it, https://www.fanpage.it/sport/calcio/crystal-palace-liverpool-0-7-show-dei-reds-prodezza-di-salah/.
  11. ^ (EN) Takumi Minamino loan move explained, su liverpoolfc.com, 2 febbraio 2021.
  12. ^ (EN) Takumi Minamino joins Southampton on loan, su liverpoolfc.com, 2 febbraio 2021.
  13. ^ (EN) Saints seal Minamino loan deal, su southamptonfc.com, 1º febbraio 2021.
  14. ^ gazzetta.it, https://www.gazzetta.it/Calcio/Premier-League/21-09-2021/carabao-cup-risultati-city-liverpool-brentford-watford-everton-4201367677159.shtml.
  15. ^ largsandmillportnews.com, https://www.largsandmillportnews.com/sport/national/19677267.takumi-minamino-divock-origi-target-liverpool-hold-off-preston/.
  16. ^ bola.okezone.com, https://bola.okezone.com/read/2021/12/23/45/2521694/jadi-penyelamat-liverpool-saat-menang-atas-leicester-city-jurgen-klopp-beri-pujian-kepada-takumi-minamino.
  17. ^ Giulio Martina, Coppa di Lega, Chelsea-Liverpool 0-0 (10-11 dopo i calci di rigore): Kepa sbaglia il rigore decisivo, trofeo ai Reds, su eurosport.it, 27 febbraio 2022. URL consultato il 29 giugno 2022.
  18. ^ footballchannel.jp, https://www.footballchannel.jp/2022/02/07/post453492/.
  19. ^ Stefano Silvestri, FA CUP, LIVERPOOL-NORWICH 2-1: MINAMINO FIRMA LA DOPPIETTA DECISIVA, I REDS SI GUADAGNANO I QUARTI DI FINALE, su eurosport.it, 2 marzo 2022.
  20. ^ (EN) Takumi Minamino completes permanent move to Monaco, su liverpoolfc.com, 28 giugno 2022. URL consultato il 29 giugno 2022.
  21. ^ (FR) Takumi Minamino est Monégasque, su asmonaco.com, 28 giugno 2022.
  22. ^ (EN) U-23 Japan National Team squad, numbers - Olympic Football Tournament Rio 2016, su jfa.jp, 5 luglio 2016. URL consultato il 7 luglio 2016.
  23. ^ (EN) Kyodo News, Striker Minamino earns first call-up under Halilhodzic, in The Japan Times, 1º ottobre 2015. URL consultato il 31 gennaio 2019.
  24. ^ (EN) Kyodo News, Moriyasu Japan starts strong with 3-0 win over Costa Rica, in The Japan Times, 11 settembre 2018. URL consultato il 31 gennaio 2019.
  25. ^ sslazio.it, https://www.sslazio.it/it/news/ultime-news/34-news-mobile/49189-il-giappone-si-e-imposta-sull-uruguay.
  26. ^ (EN) Soccer: Japan announces squad for 2019 AFC Asian Cup, in Mainichi Daily News, 12 dicembre 2018. URL consultato il 31 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2019).
  27. ^ Coppa d'Asia, il Qatar vince per la prima volta: battuto 3-1 in finale il Giappone, su repubblica.it, 1º febbraio 2019. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  28. ^ a b Nei play-off.
  29. ^ a b c d e f Nei turni preliminari.
  30. ^ Una presenza nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]