Nazionale di calcio della Bielorussia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Bandiera della Bielorussia Bielorussia
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Calcio
Federazione BFF
Беларуская федэрацыя футбола (Belaruskaja Fedėracyja Futbola)
Confederazione UEFA
Codice FIFA BLR
Soprannome Белыя крылы, Belyja kryly
(Ali bianche)
Selezionatore Bandiera della Spagna Carlos Alós
Record presenze Aljaksandr Kul'čy (102)
Capocannoniere Maksim Ramaščanka (20)
Ranking FIFA 100º (26 ottobre 2023)[1]
Esordio internazionale
Bandiera della Lituania Lituania 1 - 1 Bielorussia Bandiera della Bielorussia
Vilnius, Lituania; 20 luglio 1992
Migliore vittoria
Bandiera della Bielorussia Bielorussia 5 - 0 Lituania Bandiera della Lituania
Minsk, Bielorussia; 7 giugno 1998
Bandiera della Bielorussia Bielorussia 6 - 1 Tagikistan Bandiera del Tagikistan
Barysaŭ, Bielorussia; 7 giugno 2014
Bandiera della Bielorussia Bielorussia 5 - 0 San Marino Bandiera di San Marino
Minsk, Bielorussia; 8 settembre 2018
Peggiore sconfitta
Bandiera del Belgio Belgio 8 - 0 Bielorussia Bandiera della Bielorussia
Lovanio, Belgio; 30 marzo 2021
UEFA Nations League
Partecipazioni 2 (esordio: 2018-2019)
Miglior risultato 6º posto nella Lega C 2020-2021

La nazionale di calcio della Bielorussia (in bielorusso: Нацыянальная зборная Беларусі па футболе, Nacyjanal’naja zbornaja Belarusі pa Futbole) è la rappresentativa calcistica della Bielorussia ed è posta sotto l'egida della Federazione calcistica bielorussa.

Gioca in tenuta rossa e calzoncini verdi, dal 2014 alla Barysaŭ-Arėna di Minsk. Non si è mai qualificata per una fase finale del campionato mondiale o del campionato europeo. Tra i giocatori più rappresentativi della nazionale bielorussa figurano i centrocampisti Sjarhej Hurėnka, ex giocatore di Roma, Parma e Lokomotiv Mosca, capitano fino al 2006, e Alexander Hleb, che ha vestito le maglie di Barcellona e Arsenal.

Nella classifica mondiale della FIFA, istituita nell'agosto 1993, il miglior piazzamento della Bielorussia è il 36º posto raggiunto nel febbraio 2011, mentre il peggiore è il 142º posto del marzo 1994. Occupa l'89º posto della graduatoria.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Anni novanta[modifica | modifica wikitesto]

La nazionale bielorussa non esisteva prima del 1990, dato che i giocatori bielorussi giocavano nell'Unione Sovietica. Nata dopo la separazione della Bielorussia dall'Unione Sovietica, nel 1992 la federcalcio bielorussa si affiliò alla FIFA e l'anno dopo alla UEFA.

La nazionale bielorussa esordì il 20 luglio 1992 in amichevole a Vilnius contro la Lituania (1-1, gol bielorusso di Orlovski) di fronte a 3 500 spettatori, mentre la prima partita dopo l'ingresso nella FIFA la disputò il 28 ottobre 1992 a Minsk contro l'Ucraina (1-1). La prima vittoria fu ottenuta contro il Lussemburgo (2-0) a Minsk il 12 ottobre 1994, in una partita valida per le qualificazioni al campionato europeo di calcio 1996.

Negli anni '90 non ottenne risultati di rilievo, ad eccezione di una vittoria interna contro i Paesi Bassi (1-0 a Minsk il 7 giugno 1995) nelle qualificazioni al campionato d'Europa 1996 e due pareggi contro l'Italia nelle qualificazioni al campionato europeo di calcio 2000 (1-1 ad Ancona il 31 marzo 1999 e 0-0 a Minsk il 9 ottobre 1999).

Anni duemila e duemiladieci[modifica | modifica wikitesto]

Sotto la guida del CT Ėduard Malafeeŭ la squadra andò vicina alla qualificazione ai play-off UEFA per l'accesso al campionato del mondo 2002, ma fu sconfitta all'ultima giornata del girone dal Galles, sciupando l'occasione di superare in classifica l'Ucraina, che pareggiò l'ultimo match e si piazzò seconda nel gruppo alle spalle della Polonia, qualificandosi così per il play-off contro la Germania.

Nelle eliminatorie del campionato d'Europa 2004 la Bielorussia perse sette delle otto partite disputate. In questo periodo la squadra fu interessata da un ricambio generazionale, con l'inserimento nella nazionale maggiore di svariati calciatori dell'Under-21 che si era qualificata per il campionato europeo di categoria del 2004. Sulla panchina bielorussa si avvicendarono i CT Anatolij Bajdačnyj, Juri Puntus e Bernd Stange e la nazionale migliorò il suo gioco offensivo, tanto che dalle qualificazioni al campionato del mondo 2006 in poi segnò più gol (in totale e in media) di quanti segnati in precedenza nelle campagne di qualificazione a europei e mondiali. I problemi difensivi, tuttavia, impedirono ogni volta alla selezione di andare oltre il quarto posto nel girone. Degne di nota furono la sconfitta per 4-3 subita il 13 ottobre 2004 sul campo dell'Italia nelle eliminatorie del mondiale 2006 (dal 1983 la nazionale azzurra non subiva 3 gol in casa in una partita di qualificazione)[2], un'altra vittoria contro i Paesi Bassi nelle qualificazioni al campionato d'Europa 2008 (2-1 a Minsk il 21 novembre 2007)[3], una vittoria esterna (0-1) e un pareggio interno (1-1) contro la Francia nelle qualificazioni al campionato d'Europa 2012[4][5] e un pareggio interno (0-0) contro la Francia nelle qualificazioni al campionato del mondo 2018[6].

Nel maggio 2002 la Bielorussia superò Russia in semifinale e l'Ucraina in finale e vinse la LG Cup, torneo amichevole disputato a Mosca[7]. Nel 2004 e nel 2008 vinse la dodicesima e la quattordicesima edizione del Malta International Tournament. La prima vittoria fu ottenuta con la nazionale olimpica e la seconda con la prima squadra (molti titolari furono disponibili solo per l'ultima partita, contro Malta). A maggio 2006 la Bielorussia ottenne una prestigiosa vittoria esterna in un'amichevole contro l'Inghilterra B.

Nella UEFA Nations League 2018-2019 la Bielorussia ha ottenuto la promozione in Lega C vincendo il gruppo 2 di Lega D comprendente anche Lussemburgo, Moldavia e San Marino, con un ruolino di marcia di 4 vittorie e 2 pareggi. Il piazzamento è valso anche l'accesso ad un eventuale play-off per un posto a Euro 2020, dove però subirà una sconfitta per 1-0 da un'altra ex sovietica, la Georgia.

Il 30 marzo 2021, alla terza giornata delle qualificazioni al mondiale dell'anno successivo, subì la sconfitta più pesante di sempre, un sonoro 8-0 per mano del Belgio, al momento 1º nel ranking FIFA.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

La nazionale bielorussa si riconosce nei simboli nazionali: sul petto delle divise generalmente non compare alcun simbolo federale, ma lo stemma della repubblica.

Il colore delle divise ricalca invece quello delle bandiere: nel primo decennio la divisa interna era costituita da un completo bianco, all'occorrenza variato dall'adozione di calzoncini verdi, tinta che invece dominava sulle casacche di cortesia. Dalle qualificazioni al campionato europeo di calcio 2004 come divisa casalinga furono adottati maglia rossa e calzoncini verdi, relegando il bianco all'abbigliamento per gare in trasferta.

Nel 2007 la federcalcio bielorussa aderì al Kit Assistance Scheme, un programma della UEFA che consente di acquisire a titolo gratuito gli articoli necessari alla pratica agonistica da un fornitore convenzionato.

Nel 2011 fu adottata una soluzione tutta rossa e nel 2016 si tornò al bianco, introducendo al contempo una divisa da trasferta nera: in questi anni entrò a far parte della divisa, come finitura, il motivo a ricamo mutuato dal lato sinistro della bandiera nazionale.

Nel 2022 lo sponsor tecnico Erreà ha rivisitato i colori nazionali bielorussi introducendo una maglia interna granata e una esterna verde menta, mantenendo come elemento decorativo i ricami della bandiera.

[modifica | modifica wikitesto]

Fornitore Periodo
Bandiera del Regno Unito Umbro 2002–2004
Bandiera della Germania Puma 2004–2012
Bandiera della Germania Adidas 2012–2018
Bandiera dell'Italia Macron 2018–2022
Bandiera dell'Italia Erreà 2022-

Commissari tecnici[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati all'11 novembre 2020.

Commissario tecnico Periodo Panchine Vinte Nulle Perse Reti fatte e subite
Bandiera della Bielorussia Michail Viarhiejenka 1992-1994, 1997-1999 24 2 6 16 22-40
Bandiera della Bielorussia Sjarhej Baroŭski 1994-1996, 1999-2000 26 4 9 13 21-43
Bandiera della Russia Ėduard Malafeeŭ 2000-2003 22 10 5 7 31-31
Bandiera della Bielorussia Valeryj Stral'coŭ (ad interim) 2002 1 0 0 1 0-3
Bandiera della Russia Anatolij Bajdačnyj 2003-2005 22 10 4 8 34-29
Bandiera della Bielorussia Jury Puntus 2006-2007 14 3 4 7 19-26
Bandiera della Germania Bernd Stange 2007-2011 49 17 14 18 65-54
Bandiera della Bielorussia Heorhij Kandrac'eŭ 2011-2014 27 9 8 11 37-35
Bandiera della Bielorussia Andrėj Zyhmantovič (ad interim) 2014 2 1 0 1 3-5
Bandiera della Bielorussia Aljaksandr Chackevič 2014-2016 18 6 6 6 14-19
Bandiera della Bielorussia Ihar Kryvušėnka 2017-2019 25 8 4 13 23-37
Bandiera della Bielorussia Michail Marchel' 2019- 14 5 2 7 14-21
Totale: 1992-oggi 245 75 62 108 283-343

Confronti con le altre nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati all'11 novembre 2020.

Nazionale Tot. V N P Gol totali
Bandiera del Lussemburgo Lussemburgo 12 6 4 2 13-5
Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi 10 2 0 8 6-23
Bandiera della Lituania Lituania 10 4 5 1 19-9
Bandiera dell'Ucraina Ucraina 9 1 3 5 5-12
Bandiera della Moldavia Moldavia 8 2 4 2 9-7
Bandiera della Bulgaria Bulgaria 8 3 0 5 7-12
Bandiera dell'Armenia Armenia 7 3 2 2 9-9
Bandiera dell'Estonia Estonia 7 3 1 3 6-6
Bandiera della Norvegia Norvegia 7 2 2 3 5-9
Bandiera della Lettonia Lettonia 6 4 1 1 13-7
Bandiera della Polonia Polonia 6 2 2 2 10-9
Bandiera dell'Albania Albania 6 2 2 2 8-7
Bandiera della Francia Francia 6 1 2 3 6-10
Bandiera della Romania Romania 7 0 2 5 10-20
Bandiera del Kazakistan Kazakistan 6 5 1 0 16-3
Bandiera della Slovenia Slovenia 5 2 2 1 8-5
Bandiera d'Israele Israele 5 2 0 3 8-9
Bandiera del Galles Galles 5 1 0 4 5-8
Bandiera della Finlandia Finlandia 5 0 3 2 4-7
Bandiera della Svezia Svezia 5 0 0 5 2-16
Bandiera di Andorra Andorra 4 3 0 1 11-4
Bandiera della Georgia Georgia 4 1 1 2 4-4
Bandiera della Turchia Turchia 4 1 1 2 7-8
Bandiera della Scozia Scozia 4 1 1 2 2-5
Bandiera del Montenegro Montenegro 4 0 2 2 1-4
Bandiera dell'Italia Italia 4 0 2 2 5-9
Bandiera della Russia Russia 4 0 2 2 4-8
Bandiera della Rep. Ceca Rep. Ceca 4 0 0 4 3-11
Bandiera della Spagna Spagna 4 0 0 4 1-10
Bandiera dell'Austria Austria 4 0 0 4 0-12
Bandiera di Malta Malta 3 2 1 0 4-1
Bandiera dell'Uzbekistan Uzbekistan 3 2 1 0 5-3
Bandiera dell'Ungheria Ungheria 3 1 2 0 7-4
Bandiera dell'Iran Iran 3 1 2 0 4-3
Bandiera della Macedonia del Nord Macedonia del Nord 3 1 1 1 2-4
Bandiera della Slovacchia Slovacchia 3 1 0 2 2-7
Bandiera della Germania Germania 3 0 1 2 2-8
Bandiera della Svizzera Svizzera 3 0 0 3 0-4
Bandiera dell'Irlanda del Nord Irlanda del Nord 3 0 0 3 1-6
Bandiera di San Marino San Marino 2 2 0 0 7-0
Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian 2 1 1 0 3-2
Bandiera di Cipro Cipro 2 1 0 1 3-2
Bandiera del Canada Canada 2 1 0 1 2-1
Bandiera degli Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 2 1 0 1 3-3
Bandiera della Grecia Grecia 2 1 0 1 1-1
Bandiera della Libia Libia 2 0 2 0 2-2
Bandiera della Danimarca Danimarca 2 0 1 1 0-1
Bandiera della Croazia Croazia 2 0 0 2 1-4
Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 2 0 0 2 0-3
Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra 2 0 0 2 1-6
Bandiera del Tagikistan Tagikistan 1 1 0 0 6-1
Bandiera del Liechtenstein Liechtenstein 1 1 0 0 5-1
Bandiera dell'Oman Oman 1 1 0 0 4-0
Bandiera del Kirghizistan Kirghizistan 1 1 0 0 3-1
Bandiera dell'Islanda Islanda 1 1 0 0 2-0
Bandiera del Messico Messico 1 1 0 0 3-2
Bandiera dell'Irlanda Irlanda 1 1 0 0 2-1
Bandiera della Corea del Sud Corea del Sud 1 1 0 0 1-0
Bandiera del Giappone Giappone 1 1 0 0 1-0
Bandiera della Nuova Zelanda Nuova Zelanda 1 1 0 0 1-0
Bandiera dell'Honduras Honduras 1 0 1 0 2-2
Bandiera del Perù Perù 1 0 1 0 1-1
Bandiera dell'Ecuador Ecuador 1 0 1 0 1-1
Bandiera dell'Arabia Saudita Arabia Saudita 1 0 1 0 1-1
Bandiera dell'Argentina Argentina 1 0 1 0 0-0
Bandiera del Gabon Gabon 1 0 1 0 0-0
Bandiera della Giordania Giordania 1 0 0 1 0-1
Bandiera dell'Egitto Egitto 1 0 0 1 0-2
Bandiera della Tunisia Tunisia 1 0 0 1 0-3
Totale: 248 76 63 109 290-350

Partecipazioni ai tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 1991 la Bielorussia non aveva una propria nazionale in quanto lo stato bielorusso era inglobato nell'Unione Sovietica. Esisteva, quindi, un'unica nazionale che rappresentava tutta l'Unione Sovietica. Dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica venne creata la Nazionale di calcio della Comunità degli Stati Indipendenti che rappresentava l'omonima confederazione di cui la Bielorussia fa parte tuttora. Tale nazionale, però, partecipò solo al campionato europeo 1992, dopodiché ogni nazione che aderiva alla CSI fu rappresentata da una propria nazionale.

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1994 Non partecipante
1998 Non qualificata
2002 Non qualificata
2006 Non qualificata
2010 Non qualificata
2014 Non qualificata
2018 Non qualificata
2022 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1996 Non qualificata
2000 Non qualificata
2004 Non qualificata
2008 Non qualificata
2012 Non qualificata
2016 Non qualificata
2020 Non qualificata
Giochi olimpici[8]
Edizione Risultato
Confederations Cup
Edizione Risultato
1995 Non invitata
1997 Non qualificata
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Non qualificata
2005 Non qualificata
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata
2017 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Statistiche dettagliate sui tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1994 Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti Non partecipante - - - -
1998 Bandiera della Francia Francia Non qualificata - - - -
2002 Bandiera della Corea del Sud Corea del Sud / Bandiera del Giappone Giappone Non qualificata - - - -
2006 Bandiera della Germania Germania Non qualificata - - - -
2010 Bandiera del Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2014 Bandiera del Brasile Brasile Non qualificata - - - -
2018 Bandiera della Russia Russia Non qualificata - - - -
2022 Bandiera del Qatar Qatar Non qualificata - - - -

Europei[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1996 Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra Non qualificata - - - -
2000 Bandiera del Belgio Belgio / Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Non qualificata - - - -
2004 Bandiera del Portogallo Portogallo Non qualificata - - - -
2008 Bandiera dell'Austria Austria / Bandiera della Svizzera Svizzera Non qualificata - - - -
2012 Bandiera della Polonia Polonia / Bandiera dell'Ucraina Ucraina Non qualificata - - - -
2016 Bandiera della Francia Francia Non qualificata - - - -
2020[9] Bandiera dell'Europa Europa Non qualificata - - - -
2024 Bandiera della Germania Germania Non qualificata - - - -

Confederations Cup[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1995 Bandiera dell'Arabia Saudita Arabia Saudita Non invitata - - - -
1997 Bandiera dell'Arabia Saudita Arabia Saudita Non qualificata - - - -
1999 Bandiera del Messico Messico Non qualificata - - - -
2001 Bandiera della Corea del Sud Corea del Sud / Bandiera del Giappone Giappone Non qualificata - - - -
2003 Bandiera della Francia Francia Non qualificata - - - -
2005 Bandiera della Germania Germania Non qualificata - - - -
2009 Bandiera del Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2013 Bandiera del Brasile Brasile Non qualificata - - - -
2017 Bandiera della Russia Russia Non qualificata - - - -

Nations League[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
2018-2019 Bandiera del Portogallo Portogallo 4° in Lega D[10] 4 2 0 10:0
2020-2021 Bandiera dell'Italia Italia 6° in Lega C 3 1 2 10:8

Tutte le rose[modifica | modifica wikitesto]

Giochi olimpici[modifica | modifica wikitesto]

NOTA: Per le informazioni sulle rose successive al 1948 visionare la pagina della Nazionale olimpica.

Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: Calciatori della Nazionale bielorussa.

Lista dei giocatori convocati per le sfide di qualificazione al campionato europeo di calcio 2024 contro Israele e Kosovo del 16 e 19 giugno 2023.[11]

Presenze e reti aggiornate al termine della seconda sfida.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
P Maksim Plotnikaŭ 29 gennaio 1998 (26 anni) 4 -4 Bandiera del Kazakistan Kaspıı
P Syarhey Ignatovich 29 giugno 1992 (31 anni) 4 -6 Bandiera della Bielorussia Šachcër Salihorsk
P Andrėj Kudravec 2 settembre 2003 (20 anni) 2 -5 Bandiera della Bielorussia BATĖ Borisov
P Anton Čyčkan 10 luglio 1995 (28 anni) 1 -5 Bandiera della Georgia Dinamo Batumi
P Raman Stsyapanaw 6 agosto 1991 (32 anni) 0 -0 Bandiera del Kazakistan Qyzyljar
D Dzjanis Paljakoŭ 17 aprile 1991 (32 anni) 55 1 Bandiera d'Israele Hapoel Haifa
D Sjarhej Palicevič 9 aprile 1990 (33 anni) 39 1 Bandiera della Bielorussia Dinamo Minsk
D Raman Juzapčuk 24 luglio 1997 (26 anni) 19 1 Bandiera della Bielorussia Šachcër Salihorsk
D Kiryl Pjačėnin 18 marzo 1997 (26 anni) 19 0 Bandiera della Russia Orenburg
D Gleb Shevchenko 17 febbraio 1999 (25 anni) 15 0 Bandiera della Bielorussia Šachcër Salihorsk
D Maksim Švjacoŭ 2 aprile 1998 (25 anni) 12 0 Bandiera della Bielorussia Dinamo Minsk
D Vladislav Malkevich 4 dicembre 1999 (24 anni) 11 1 Bandiera della Bielorussia BATĖ Borisov
D Ruslan Chadarkevič 18 giugno 1993 (30 anni) 9 0 Bandiera della Bielorussia Dinamo Minsk
D Zachar Volkaŭ 12 agosto 1997 (26 anni) 9 0 Bandiera della Russia BATĖ Borisov
D Vladislav Kalinin 14 agosto 2002 (21 anni) 0 0 Bandiera della Bielorussia Dinamo Minsk
D Pavel Zabelin 30 giugno 1995 (28 anni) 0 0 Bandiera della Bielorussia Šachcër Salihorsk
D Yegor Khvalko 18 febbraio 1997 (27 anni) 0 0 Bandiera dell'Azerbaigian Kəpəz
C Uladzislaŭ Klimovič 12 giugno 1996 (27 anni) 33 1 Bandiera di Cipro Nea Salamis
C Jaŭhen Jablonski 10 maggio 1995 (28 anni) 32 3 Bandiera di Cipro Arīs Limassol
C Max Ebong 26 agosto 1999 (24 anni) 30 4 Bandiera del Kazakistan Astana
C Artyom Bykov 12 ottobre 1992 (31 anni) 25 1 Bandiera della Bielorussia Dinamo Minsk
C Juryj Kavalëŭ 27 gennaio 1993 (31 anni) 20 1 Bandiera della Russia Orenburg
C Dzmitryj Padstrėlaŭ 6 settembre 1998 (25 anni) 13 1 Bandiera della Bielorussia Kaspıı
C Valeryj Hramyka 23 gennaio 1997 (27 anni) 11 1 Bandiera della Bielorussia BATĖ Borisov
C Valeryj Bačaroŭ 10 agosto 2000 (23 anni) 9 0 Bandiera della Bielorussia BATĖ Borisov
C Aljaksandar Sjaljava 17 maggio 1992 (31 anni) 9 0 Bandiera della Russia Rostov
C Dzjanis Hračycha 22 maggio 1999 (24 anni) 5 0 Bandiera della Bielorussia Dinamo Minsk
C Kiryl Kaplenka 15 giugno 1999 (24 anni) 4 0 Bandiera della Russia Orenburg
A Pavel Savicki 12 luglio 1994 (29 anni) 26 7 Bandiera della Bielorussia Nëman
A Ivan Bachar 10 luglio 1998 (25 anni) 25 2 Bandiera d'Israele Ironi K. Shmona
A Uladzimir Chvaščynski 10 maggio 1990 (33 anni) 8 1 Bandiera della Bielorussia Dinamo Minsk
A Jahor Bahamol'ski 3 giugno 2000 (23 anni) 5 0 Bandiera dell'Azerbaigian Neftçi Baku
A Uladzislaŭ Marozaŭ 12 ottobre 2000 (23 anni) 4 1 Bandiera della Bielorussia Dinamo Minsk

Record individuali[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornati al 28 marzo 2023.
I calciatori in grassetto sono ancora attivi con la maglia della nazionale.

Aljaksandr Kul'čy è il primatista di presenze con la nazionale bielorussa.
Maksim Ramaščanka è il primatista di gol con la nazionale bielorussa.

Presenze[modifica | modifica wikitesto]

Classifica presenze
Pos. Nome Pres. Reti Periodo
1 Aljaksandr Kul’čy 102 5 1996-2012
2 Alexander Hleb 81 7 2001-2019
3 Sergei Gurenko 80 3 1994-2006
4 Sergei Kornilenko 78 17 2003-2016
5 Cimafej Kalačoŭ 76 10 2004-2016
6 Aljaksandr Martynovič 75 2 2009-2020
7 Sjarhej Amel'jančuk 74 1 2002-2011
Sjarhej Kisljak 9 2009-2021
9 Sjarhej Štanjuk 71 3 1995-2007
10 Stanislaŭ Drahun 68 11 2011-2020
Classifica reti
Pos. Nome Reti Pres. Periodo
1 Maksim Ramaščanka 20 64 1998-2008
2 Sergei Kornilenko 17 78 2003-2016
3 Vitali Kutuzov 13 52 2002-2011
4 Vyacheslav Hleb 12 45 2004-2011
5 Stanislaŭ Drahun 11 68 2011-2020
6 Raman Vasilyuk 10 24 2000-2008
Vitali Rodionov 48 2007-2017
Valjancin Bjalʹkevič 56 1992-2005
Cimafej Kalačoŭ 76 2004-2016
10 Sjarhej Kisljak 9 74 2009-2020

Sergei Aleinikov conta 81 presenze e 6 gol nel periodo 1984-1994 tra Unione Sovietica, Comunità degli Stati Indipendenti e Bielorussia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Men's Ranking, su fifa.com. URL consultato il 26 ottobre 2023.
  2. ^ Qualificazioni Mondiali 2004-2005 - Italia-Bielorussia 4-3 13/10/2004 - Italia1910.com - Nazionale Italiana di calcio e Serie A
  3. ^ UEFA EURO 2008 - History - Belarus-Netherlands, UEFA, 21 novembre 2007.
  4. ^ Germania verso l'Europeo
    La Francia inciampa a Minsk - la Repubblica
  5. ^ Copia archiviata, su sport.sky.it. URL consultato il 19 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 19 novembre 2018).
  6. ^ Mondiali 2018: Bielorussia-Francia 0-0 - Calcio - Ansa.it
  7. ^ LG Cup Four Nations Tournament (Moskva) 2002, RSSSF.
  8. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.
  9. ^ Originariamente previsto per il 2020, fu posticipato al 2021 in seguito alla pandemia di COVID-19 del 2019-2021
  10. ^ Promossa in Lega C
  11. ^ (RU) Final Squad, su abff.by. URL consultato il 6 giugno 2023..

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE1203196725
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio