Nazionale di calcio della Bielorussia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bielorussia Bielorussia
Coat of arms of Belarus.svg
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione BFF
Беларуская федэрацыя футбола (Beloruskaja Fedėracyja Futbola)
Confederazione UEFA
Codice FIFA BLR
Soprannome Белыя крылы, Belyya kryly
(Ali bianche)
Selezionatore Bielorussia Michail Marchel'
Record presenze Aljaksandr Kul'čy (102)
Capocannoniere Maksim Ramaščanka (20)
Stadio Barysaŭ-Arėna
(13 126 posti)
Ranking FIFA 87° (11 giugno 2020)[1]
Esordio internazionale
Lituania Lituania 1 - 1 Bielorussia Bielorussia
Vilnius, Lituania; 20 luglio 1992
Migliore vittoria
Bielorussia Bielorussia 5 - 0 Lituania Lituania
Minsk, Bielorussia; 7 giugno 1998
Bielorussia Bielorussia 6 - 1 Tagikistan Tagikistan
Barysaŭ, Bielorussia; 7 giugno 2014
Bielorussia Bielorussia 5 - 0 San Marino Flag of San Marino (1862–2011).svg
Minsk, Bielorussia; 8 settembre 2018
Peggiore sconfitta
Austria Austria 5 - 0 Bielorussia Bielorussia
Innsbruck, Austria; 4 settembre 2003
Nations League
Partecipazioni 1 (esordio: 2018-2019)
Miglior risultato 4º posto nella Lega D 2018-2019

La nazionale di calcio della Bielorussia (bielorusso: Нацыянальная зборная Беларусі па футболе, Natsijanalnaja zbornaja Bjelarusі pa Futbolje) è la rappresentativa calcistica della Bielorussia ed è posta sotto l'egida della Federazione calcistica bielorussa.

Gioca in tenuta rossa e calzoncini verdi, dal 2014 alla Barysaŭ-Arėna di Minsk. Non si è mai qualificata per una fase finale del campionato mondiale o del campionato europeo. Tra i giocatori più rappresentativi della nazionale bielorussa figurano i centrocampisti Sjarhej Hurėnka, ex giocatore di Roma, Parma e Lokomotiv Mosca, capitano fino al 2006, e Alexander Hleb, che ha vestito le maglie di Barcellona e Arsenal.

Nella classifica mondiale della FIFA, istituita nell'agosto 1993, il miglior piazzamento della Bielorussia è il 36º posto raggiunto nel febbraio 2011, mentre il peggiore è il 142º posto del marzo 1994. Occupa attualmente l'87º posto della graduatoria[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Anni novanta[modifica | modifica wikitesto]

La nazionale bielorussa non esisteva prima del 1990, dato che i giocatori bielorussi giocavano nella nazionale dell'URSS. Nata dopo la separazione della Bielorussia dall'Unione Sovietica, nel 1992 la federcalcio bielorussa si affiliò alla FIFA e l'anno dopo alla UEFA.

La nazionale bielorussa esordì il 20 luglio 1992 in amichevole a Vilnius contro la Lituania (1-1, gol bielorusso di Orlovski) di fronte a 3 500 spettatori, mentre la prima partita dopo l'ingresso nella FIFA la disputò il 28 ottobre 1992 a Minsk contro l'Ucraina (1-1). La prima vittoria fu ottenuta contro il Lussemburgo (2-0) a Minsk il 12 ottobre 1994, in una partita valida per le qualificazioni al campionato europeo di calcio 1996.

Negli anni '90 non ottenne risultati di rilievo, ad eccezione di una vittoria interna contro i Paesi Bassi (1-0 a Minsk il 7 giugno 1995) nelle qualificazioni al campionato d'Europa 1996 e due pareggi contro l'Italia nelle qualificazioni al campionato europeo di calcio 2000 (1-1 ad Ancona il 31 marzo 1999 e 0-0 a Minsk il 9 ottobre 1999).

Anni duemila e duemiladieci[modifica | modifica wikitesto]

Sotto la guida del CT Eduard Malofeyev la squadra andò vicina alla qualificazione ai play-off UEFA per l'accesso al campionato del mondo 2002, ma fu sconfitta all'ultima giornata del girone dal Galles, sciupando l'occasione di superare in classifica l'Ucraina, che pareggiò l'ultimo match e si piazzò seconda nel gruppo alle spalle della Polonia, qualificandosi così per il play-off contro la Germania.

Nelle eliminatorie del campionato d'Europa 2004 la Bielorussia perse sette delle otto partite disputate. In questo periodo la squadra fu interessata da un ricambio generazionale, con l'inserimento nella nazionale maggiore di svariati calciatori dell'Under-21 che si era qualificata per il campionato europeo di categoria del 2004. Sulla panchina bielorussa si avvicendarono i CT Anatoly Baidachny, Yuri Puntus e Bernd Stange e la nazionale migliorò il suo gioco offensivo, tanto che dalle qualificazioni al campionato del mondo 2006 in poi segnò più gol (in totale e in media) di quanti segnati in precedenza nelle campagne di qualificazione a europei e mondiali. I problemi difensivi, tuttavia, impedirono ogni volta alla selezione di andare oltre il quarto posto nel girone. Degne di nota furono la sconfitta per 4-3 subita il 13 ottobre 2004 sul campo dell'Italia nelle eliminatorie del mondiale 2006 (dal 1983 la nazionale azzurra non subiva 3 gol in casa in una partita di qualificazione)[2], un'altra vittoria contro i Paesi Bassi nelle qualificazioni al campionato d'Europa 2008 (2-1 a Minsk il 21 novembre 2007)[3], una vittoria esterna (0-1) e un pareggio interno (1-1) contro la Francia nelle qualificazioni al campionato d'Europa 2012[4][5] e un pareggio interno (0-0) contro la Francia nelle qualificazioni al campionato del mondo 2018[6].

Nel maggio 2002 la Bielorussia superò Russia in semifinale e l'Ucraina in finale e vinse la LG Cup, torneo amichevole disputato a Mosca[7]. Nel 2004 e nel 2008 vinse la dodicesima e la quattordicesima edizione del Malta International Tournament. La prima vittoria fu ottenuta con la nazionale olimpica e la seconda con la prima squadra (molti titolari furono disponibili solo per l'ultima partita, contro Malta). A maggio 2006 la Bielorussia ottenne una prestigiosa vittoria esterna in un'amichevole contro l'Inghilterra B.

Nella UEFA Nations League 2018-2019 la Bielorussia ha ottenuto la promozione in Lega C vincendo il gruppo 2 di Lega D comprendente anche Lussemburgo, Moldavia e San Marino, con un ruolino di marcia di 4 vittorie e 2 pareggi. Il piazzamento è valso anche l'accesso ad un eventuale play-off per un posto a Euro 2020.

Commissari tecnici[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati al 16 novembre 2019.

Commissario tecnico Periodo Panchine Vinte Nulle Perse Reti fatte e subite
Bielorussia Michail Viarhiejenka 1992-1994, 1997-1999 24 2 6 16 22-40
Bielorussia Sjarhej Baroŭski 1994-1996, 1999-2000 26 4 9 13 21-43
Russia Ėduard Malafeeŭ 2000-2003 22 10 5 7 31-31
Bielorussia Valeryj Stral'coŭ (ad interim) 2002 1 0 0 1 0-3
Russia Anatolij Bajdačnyj 2003-2005 22 10 4 8 34-29
Bielorussia Jury Puntus 2006-2007 14 3 4 7 19-26
Germania Bernd Stange 2007-2011 49 17 14 18 65-54
Bielorussia Heorhij Kandrac'eŭ 2011-2014 27 9 8 11 37-35
Bielorussia Andrėj Zyhmantovič (ad interim) 2014 2 1 0 1 3-5
Bielorussia Aljaksandr Chackevič 2014-2016 18 6 6 6 14-19
Bielorussia Ihar Kryvušėnka 2017-2019 25 8 4 13 23-37
Bielorussia Michail Marchel' 2019- 5 1 1 3 3-8
Totale: 1992-oggi 236 71 61 104 272-330

Record individuali[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornati al 24 marzo 2019.
I calciatori in grassetto sono ancora attivi con la maglia della nazionale.

Alyaksandr Kulchy è il primatista di presenze con la nazionale bielorussa.
Maksim Romaschenko è il primatista di gol con la nazionale bielorussa.

Presenze[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Nome Presenze Reti Periodo
1 Alyaksandr Kulchy 102 5 1996-2012
2 Alexander Hleb 80 6 2001-
2 Sergei Gurenko 80 3 1994-2006
4 Sergei Kornilenko 78 17 2003-2016
5 Cimafej Kalačoŭ 76 10 2004-2016
6 Syarhey Amelyanchuk 74 1 2002-2011
7 Syarhey Shtanyuk 71 3 1995-2007
8 Syarhey Kislyak 69 9 2009-
9 Alyaksandr Martynovich 65 2 2009-
9 Maksim Romaschenko 64 20 1998-2008
10 Igor Shitov 64 1 2008-

Sergei Aleinikov conta 81 presenze e 6 gol nel periodo 1984-1994 tra Unione Sovietica, CSI e Bielorussia.

Reti[modifica | modifica wikitesto]

Currently active players are listed in bold.

Pos. Nome Reti Presenze Periodo
1 Maksim Romaschenko 20 64 1998-2008
2 Sergei Kornilenko 17 78 2003-2016
3 Vitali Kutuzov 13 52 2002-2011
4 Vyacheslav Hleb 12 45 2004-2011
5 Raman Vasilyuk 10 24 2000-2008
Vitali Rodionov 10 48 2007-2017
Valyantsin Byalkevich 10 56 1992-2005
Stanislaw Drahun 10 58 2011-
Cimafej Kalačoŭ 10 76 2004-2016
10 Syarhey Kislyak 9 69 2009-

Partecipazioni ai tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 1991 la Bielorussia non aveva una propria nazionale in quanto lo stato bielorusso era inglobato nell'Unione Sovietica. Esisteva, quindi, un'unica nazionale che rappresentava tutta l'Unione Sovietica. Dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica venne creata la Nazionale di calcio della Comunità degli Stati Indipendenti che rappresentava l'omonima confederazione di cui la Bielorussia fa parte tuttora. Tale nazionale, però, partecipò solo al campionato europeo 1992, dopodiché ogni nazione che aderiva alla CSI fu rappresentata da una propria nazionale.

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1994 Non partecipante
1998 Non qualificata
2002 Non qualificata
2006 Non qualificata
2010 Non qualificata
2014 Non qualificata
2018 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1996 Non qualificata
2000 Non qualificata
2004 Non qualificata
2008 Non qualificata
2012 Non qualificata
2016 Non qualificata
Giochi olimpici[8]
Edizione Risultato
Confederations Cup
Edizione Risultato
1995 Non invitata
1997 Non qualificata
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Non qualificata
2005 Non qualificata
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata
2017 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Statistiche dettagliate sui tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1994 Stati Uniti Stati Uniti Non partecipante - - - -
1998 Francia Francia Non qualificata - - - -
2002 Corea del Sud Corea del Sud / Giappone Giappone Non qualificata - - - -
2006 Germania Germania Non qualificata - - - -
2010 Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2014 Brasile Brasile Non qualificata - - - -
2018 Russia Russia Non qualificata - - - -

Europei[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1996 Inghilterra Inghilterra Non qualificata - - - -
2000 Belgio Belgio / Paesi Bassi Paesi Bassi Non qualificata - - - -
2004 Portogallo Portogallo Non qualificata - - - -
2008 Austria Austria / Svizzera Svizzera Non qualificata - - - -
2012 Polonia Polonia / Ucraina Ucraina Non qualificata - - - -
2016 Francia Francia Non qualificata - - - -
2021[9] Europa Europa Ai play-off - - - -

Confederations Cup[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1995 Arabia Saudita Arabia Saudita Non invitata - - - -
1997 Arabia Saudita Arabia Saudita Non qualificata - - - -
1999 Messico Messico Non qualificata - - - -
2001 Corea del Sud Corea del Sud / Giappone Giappone Non qualificata - - - -
2003 Francia Francia Non qualificata - - - -
2005 Germania Germania Non qualificata - - - -
2009 Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2013 Brasile Brasile Non qualificata - - - -
2017 Russia Russia Non qualificata - - - -

Nations League[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
2018-2019 Portogallo Portogallo 4° in Lega D [10] 4 2 0 10:0
2020-2021 in Lega C - - - -:-

Tutte le rose[modifica | modifica wikitesto]

Giochi olimpici[modifica | modifica wikitesto]

NOTA: Per le informazioni sulle rose successive al 1948 visionare la pagina della Nazionale olimpica.

Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Calciatori della Nazionale bielorussa.

Di seguito la lista preliminare dei convocati per la semifinale degli spareggi di qualificazione al campionato europeo di calcio 2020 contro la Georgia il 26 marzo 2020 e la possibile finale il 31 marzo 2020, prima che gli spareggi fossero rimandati a giugno a causa della pandemia di COVID-19.

Presenze e reti aggiornate al 26 febbraio 2020.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
P Aljaksandr Hutar 18 aprile 1989 (31 anni) 16 -?
P Pavel Paŭljučėnka 1º gennaio 1998 (22 anni) 2 -?
P Jahor Hatkevič 9 aprile 1988 (32 anni) 1 -?
P Anton Čyčkan 10 luglio 1995 (25 anni) 0 -0
D Aljaksandr Martynovič 26 agosto 1987 (32 anni) 71 2
D Dzjanis Paljakoŭ 17 aprile 1991 (29 anni) 43 1
D Sjarhej Palicevič 9 aprile 1990 (30 anni) 32 1
D Sjarhej Macvejčyk 5 giugno 1988 (32 anni) 15 0
D Mikita Navumaŭ 15 novembre 1989 (30 anni) 6 1
D Ihar Burko 8 settembre 1988 (31 anni) 6 0
D Aljaksandr Paŭlavec 13 agosto 1996 (23 anni) 6 0
D Sjarhej Karpovič 29 marzo 1994 (26 anni) 2 0
D Maksim Švjacoŭ 2 aprile 1998 (22 anni) 2 0
D Mikalaj Zolataŭ 11 novembre 1994 (25 anni) 2 0
C Sjarhej Kisljak 6 agosto 1987 (33 anni) 71 9
C Stanislaŭ Drahun 4 giugno 1988 (32 anni) 66 11
C Ihar Stasevič 21 ottobre 1985 (34 anni) 54 5
C Pavel Njachajčyk 17 maggio 1988 (32 anni) 34 3
C Ivan Maeŭski 5 maggio 1988 (32 anni) 34 0
C Pavel Savicki 12 luglio 1994 (26 anni) 19 4
C Juryj Kavalëŭ 27 gennaio 1993 (27 anni) 16 1
C Mikita Korzun 6 marzo 1995 (25 anni) 16 0
C Jury Kendyš 10 giugno 1990 (30 anni) 9 0
C Jaŭhen Jablonski 10 maggio 1995 (25 anni) 6 0
C Ivan Bachar 10 luglio 1998 (22 anni) 4 0
C Uladzislaŭ Klimovič 12 giugno 1996 (24 anni) 4 0
C Dzmitryj Baha 4 gennaio 1990 (30 anni) 3 0
C Maks Ėbonh 26 agosto 1999 (20 anni) 2 0
A Michail Hardzejčuk 23 ottobre 1989 (30 anni) 26 4
A Dzjanis Lapceŭ 1º agosto 1991 (29 anni) 24 0
A Maksim Skavyš 13 novembre 1989 (30 anni) 19 2
A Anton Saroka 5 marzo 1992 (28 anni) 15 7
A Vital' Lisakovič 8 febbraio 1998 (22 anni) 5 0
A Dzmitryj Padstrėlaŭ 6 settembre 1998 (21 anni) 2 1
A Illja Škurin 17 agosto 1999 (20 anni) 0 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Men's Ranking, su fifa.com.
  2. ^ http://www.italia1910.com/partita.asp?idpartita=631
  3. ^ UEFA EURO 2008 - History - Belarus-Netherlands, UEFA, 21 novembre 2007.
  4. ^ https://www.repubblica.it/sport/calcio/calciomercato/2011/06/03/news/germania_vince_francia_delude-17188275
  5. ^ https://sport.sky.it/calcio-estero/2010/09/03/qualificazioni_europei_risultati.html
  6. ^ http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2016/09/06/mondiali-2018-bielorussia-francia-0-0_30fd7b09-145c-42c0-8f74-511c26ebc0e9.html
  7. ^ LG Cup Four Nations Tournament (Moskva) 2002, RSSSF.
  8. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.
  9. ^ Originariamente previsto per il 2020, fu posticipato al 2021 in seguito alla pandemia di COVID-19 del 2019-2020
  10. ^ Promossa in Lega C

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE1203196725
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio