Dieter Hecking

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dieter Hecking
Dieter Hecking 2010.jpg
Nazionalità Germania Germania
Altezza 177 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Borussia M'gladbach
Ritirato 2000 - giocatore
Carriera
Giovanili
Paderborn 07
Squadre di club1
1983-1985 Borussia M'gladbach 6 (0)
1985-1990 Hessen Kassel 162 (57)
1990-1992 Waldhof Mannheim 54 (14)
1992-1994 VfB Lipsia 61 (1)
1994-1996 Paderborn 07 71 (24)
1996-1999 Hannover 96 74 (22)
1999-2000 E. Braunschweig 18 (5)
Carriera da allenatore
2000-2001 Verl
2001-2004 Lubecca
2004-2006 Alemannia Aquisgrana
2006-2009 Hannover 96
2009-2012 Norimberga
2012-2016 Wolfsburg
2016- Borussia M'gladbach
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 22 dicembre 2016

Dieter Hecking (Castrop-Rauxel, 12 settembre 1964) è un allenatore di calcio ed ex calciatore tedesco, di ruolo centrocampista, attuale tecnico del Borussia Mönchengladbach.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizi (2000-2004)[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º luglio 2000 Hecking diventa il nuovo allenatore dell' SC Verl, squadra militante in Regionalliga Nord. Siede per la prima volta in panchina un mese dopo, 1º agosto, nella sconfitta per 2-0 contro l'E. Braunschweig. Ha condotto la squadra per 20 partite prima di essere licenziato il 31 gennaio 2001. La sua ultima gara, alla guida del Verl, è stata quella vinta per 2-1 contro il Tennis Borussia Berlin. Al suo esonero la squadra occupava la diciassettesima posizione in classifica. Ma comunque Hecking non è rimasto libero a lungo. Infatti subito è diventato allenatore del Lubecca, sempre in Regionalliga Nord, dal 27 marzo 2001. Tre giorni dopo fa il suo esordio sulla panchina perdendo 3-1 contro Fortuna Düsseldorf. Nelle giornate successive Hecking ha realizzato un lavoro solido portando la squadra al terzo posto ad un passo dalla promozione. Questa stagione ha posto le basi per quella successiva nella quale riesce a vincere il titolo e, quindi, ad ottenere la promozione in 2. Fußball-Bundesliga mentre in Coppa è stato eliminato dal Werder Brema. Hecking, poi, guida la squadra a un tranquillo 11º posto nella stagione 2002-2003 venendo sempre eliminato in coppa questa volta dal Duisburg. La stagione seguente, invece, ha avuto dei risultati misti. Disastrosi in campionato, concluso all'ultimo posto e con conseguente retrocessione in Regionalliga Nord e positivi in Coppa di Germania dove il cammino si ferma alle semifinali ai danni, ancora una volta, del Werder Brema. Dunque a fine stagione il Lubecca ha deciso di non estendergli il contratto e lascia, così, la squadra il 25 maggio 2004.

Alemannia Aquisgrana (2004-2006)[modifica | modifica wikitesto]

Di nuovo Hecking non rimane senza allenare a lungo. Infatti una settimana dopo un'altra squadra della seconda liga tedesca, l'Alemannia Aquisgrana, annuncia di aver deciso di afiidargli le redini della squadra dopo la partenza di Jorg Berger. La prima partita su questa panchina si conclude in pareggio contro l'Eintracht Francoforte disputata il 9 agosto 2004. Durante la stagione 2004-2005 l'Alemannia partecipa anche alla Coppa UEFA dove hanno raggiunto il secondo turno eliminati dall'AZ Alkmaar. Anche in Coppa di Germania il cammino si conclude al secondo turno ai danni del Bayern Monaco. In campionato si posiziona al sesto posto. La stagione successiva, 2005-2006, inizia l'8 agosto con la sconfitta per 2-1 ai danni dell'Erzgebirge Aue. Ancora una volta il cammino in Coppa di Germania si conclude al secondo turno eliminato dall' Hannover. In campionato, grazie al secondo posto, riesce ad ottenere la promozione in Bundesliga. Nella stagione successiva, però, la sua esperienza in massima serie sulla panchina dell'Alemannia Aquisgrana dura ben poco, soltanto tre gare. Una volta esonerato decide di accettare l'incarico dell'Hannover 96 e, così, il 7 settembre 2006, diventa il nuovo allenatore sostituendo Peter Neururer. Quando Hecking ha lasciato la panchina l'Alemannia si trovava al quattordicesimo posto. La sua esperienza si conclude con 42 vittorie, 14 pareggi e 27 sconfitte in 82 gare.

Hannover 96 (2006-2009)[modifica | modifica wikitesto]

Come già detto, Hecking diventa nuovo allenatore dell'Hannover il 7 settembre 2006. Assume la carica con effetto immediato proprio il 7 settembre. Tuttavia è stato Michael Schjønberg, assistente del precedente allenatore, a condurre il match di Coppa di Germania contro la Dinamo Dresda il 9 settembre. Hecking ha ereditato una squadra demoralizzata e che occupava posizioni di bassa classifica al momento del suo arrivo. Riesce a concludere la restante stagione giungendo ai quarti in coppa e comodamente all'undicesimo posto in Bundesliga. Durante la stagione seguente, 2007-2008, la squadra di Hecking viene eliminata al secondo turno dallo Schalke 04 in Coppa di Germania e conclude il campionato all'ottavo posto. L'Hannover ha iniziato la stagione 2008-2009 con la vittoria per 5-0 contro l'Hallescher FC il 9 agosto 2008. La sua squadra è nuovamente eliminata al secondo turno di Coppa di Germania dallo Schalke 04 come l'anno precedente. Conlcude la stagione portando la squadra all'undicesimo posto in campionato. Il 19 agosto 2009 poco dopo l'inizio della nuova stagione, con il club al quattordicesimo posto, rassegna volontariamente le dimissioni. La sua ultima panchina è il pareggio per 1-1 contro il Mainz. La sua esperienza si conclude con 39 vittorie,30 pareggi e 40 sconfitte in 109 partite.

Norimberga (2009-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 dicembre 2009 viene nominato nuovo allenatore del Norimberga sostituendo Michael Oenning. Esordisce il 17 gennaio 2010 perdendo 1-0 contro lo Schalke 04. Conclude la stagione al sedicesimo posto in campionato che lo portano a giocare e a vincere due spareggi salvezza contro l'Augusta rimanendo così in massima serie. Nella stagione successiva finisce il campionato in sesta posizione a 11 punti dal Magonza, quinto, e dunque vicino alla qualificazione all'Europa League mentre il cammino in Coppa di Germania si ferma ai quarti di finale. La stagione 2011-2012 inizia bene in coppa con la vittoria per 5-1 ai danni dell'Arminia Bielefeld. Competizione che abbandona con l'eliminazione ai sedicesimi di finale. In campionato conclude al decimo posto. Nella stagione successiva Hecking grazie ad una clausola nel suo contratto abbandona la squadra dopo la sua ultima partita giocata il 16 dicembre 2012 e pareggiata 1-1 contro il Wolfsburg. Lascia così definitivamente la squadra pochi giorni dopo con la squadra in quattordicesima posizione e all'attivo 42 vittorie, 23 pareggi e 47 sconfitte in 112 panchine.

Wolfsburg (2012-2016)[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 dicembre 2012 diventa nuovo allenatore del Wolfsburg. Durante la sua prima stagione perde due volte contro il Bayern Monaco: il 15 febbraio 2013 in campionato per 2-0 e più pesantemente il 16 aprile successivo per 6-1 in Coppa di Germania. La prima stagione si conclude con un piazzamento all'undicesimo posto. Quella successiva, 2013-2014, si apre con la vittoria per 3-1 contro il Karlsruher SC in Coppa di Germania competizione nella quale riesce ad arrivare fin alle semifinali sconfitto però questa volta dal Borussia Dortmund. In campionato grazie al quinto posto raggiunto riesce a qualificarsi per la successiva edizione di Europa League. Nel 2014-2015 compie un ottimo cammino in Europa League giocando anche un ottimo calcio eliminando squadre quotate per la vittoria finale quali Sporting Lisbona e Inter ma chiudendo ai quarti di finale eliminato dal Napoli di Rafa Benitez e migliora la posizione finale di campionato arrivando al secondo posto a 10 punti dal Bayern campione, qualificandosi così per la successiva Champions League. Il 30 maggio riesce a conquistare il suo primo importante trofeo, la Coppa di Germania vincendo 3-1 contro il Borussia Dortmund di Jurgen Klopp. Grazie alla vittoria di questo trofeo, all'inizio della stagione successiva, 2015-2016 vince la Supercoppa di Germania ai rigori contro il Bayern Monaco di Pep Guardiola. Il cammino in Champions League si arresta ai quarti di finale contro il Real Madrid dopo aver vinto il gruppo B dei gironi e aver battuto il Gent agli ottavi di finale. In campionato, tuttavia, non riesce a ripetere l'exploit dell'anno precedente e a causa di un cammino altalenante conclude all'ottavo posto. Poco dopo l'inizio della stagione successiva, il 17 ottobre 2016, viene esonerato a causa della sconfitta per 1-0 contro il RB Lipsia e per la brutta posizione in campionato (14°) dopo sette giornate. Conclude, quindi, la sua storia con il Wolfsburg con 81 vittorie, 42 pareggi e 43 sconfitte in 166 partite.

Borussia Mönchengladbach (2016-in corso)[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 dicembre 2016 diventa allenatore del Borussia Mönchengladbach firmando un contratto fino al 2019.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 marzo 2018.

In grassetto le competizioni vinte.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale Vittorie % Piazz.
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
giu.2000-mar.2001 Germania SC Verl RLNord 20 8 7 5 CG 20 8 7 5 40,00 eson.
mar.-giu.2001 Germania Lubecca 10 5 2 3 CG 20 8 7 5 40,00 Sub.,3°
2001-2002 RLNord 34 20 5 9 CG 1 0 0 1 35 20 5 10 57,14
2002-2003 2.BL 34 13 5 16 CG 1 0 0 1 35 13 5 17 37,14 11°
2003-2004 2.BL 34 9 12 13 CG 5 4 0 1 39 13 12 14 33,33 15°
Totale Lubecca 112 47 24 41 7 4 0 3 119 51 24 44 42,86
2004-2005 Germania Alemannia Aquisgrana 2.BL 34 16 6 12 CG 2 1 0 1 CU 8 3 3 2 44 20 9 15 45,45
2005-2006 2.BL 34 20 5 9 CG 2 1 0 1 35 20 5 10 57,14 prom.
ago.-sett.2006 BL 3 1 0 2 CG 3 1 0 2 33,33 Eson.
Totale Alemannia Aquisgrana 71 37 11 23 4 2 0 2 8 3 3 2 83 42 14 27 50,60
sett.2006-giu.2007 Germania Hannover 96 BL 31 12 8 11 CG 3 2 1 0 34 14 9 11 41,18 Sub.,11°
2007-2008 BL 34 13 10 11 CG 2 1 0 1 36 14 10 12 38,89
2008-2009 BL 34 10 10 14 CG 2 1 0 1 36 11 10 15 30,56 11°
ago.2009 BL 2 0 1 1 CG 1 0 0 1 3 0 1 2 &&0,00 Dimis.
Totale Hannover 96 101 35 29 37 8 4 1 3 109 39 30 40 35,78
dic.2009-giu.2010 Germania Norimberga BL 17+2 5+2 4 8 CG 19 7 4 8 36,84 Sub.,16°
2010-2011 BL 34 13 8 13 CG 4 3 0 1 38 16 8 14 42,11
2011-2012 BL 34 12 6 16 CG 3 2 0 1 37 14 10 17 37,84 10°
ago.-dic.2012 BL 17 5 5 7 CG 1 0 0 1 18 5 5 8 27,78 Resc. cons.
Totale Norimberga 104 37 23 44 8 5 0 3 112 42 23 47 37,50
gen.-giu.2013 Germania Wolfsburg BL 17 5 9 3 CG 2 1 0 1 19 6 9 4 31,58 Sub.,11°
2013-2014 BL 34 18 6 10 CG 5 4 0 1 39 22 6 11 56,41
2014-2015 BL 34 20 9 5 CG 6 5 1 0 UEL 12 6 3 3 52 31 13 8 59,62
2015-2016 BL 34 12 9 13 CG 2 1 0 1 UCL 10 7 0 3 SG 1 0 1 0 47 20 10 17 42,55
ago.-ott. 2016 BL 7 1 3 3 CG 1 1 0 0 8 2 3 3 25,00 Eson.
Totale Wolfsburg 126 56 36 34 16 12 1 3 22 13 3 6 1 0 1 0 165 81 41 43 49,09
dic.2016-mag.2017 Germania Borussia M'gladbach BL 18 8 5 5 CG 2 1 1 0 UEL 4 1 2 1 24 10 8 6 41,67 Sub., 9°
2017-2018 BL 27 10 6 11 CG 3 2 0 1 30 12 6 12 40,00 in corso
Totale carriera 579 238 141 200 48 30 3 15 34 17 8 9 1 0 1 0 662 285 153 224 43,05

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Wolfsburg: 2014-2015
Wolfsburg: 2015

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Dieter Hecking, su transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • (DE) Dieter Hecking, su fussballdaten.de, Fussballdaten Verlags GmbH. Modifica su Wikidata
Controllo di autoritàVIAF (EN300432759 · ISNI (EN0000 0004 0804 9677 · GND (DE1034897330