Serie A 2021-2022

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando gli altri tornei sportivi con lo stesso nome, vedi Serie A 2021-2022 (disambigua).
Serie A 2021-2022
Serie A TIM 2021-2022
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 120ª (90ª di Serie A)
Organizzatore Lega Serie A
Date dal 21 agosto 2021
al 22 maggio 2022
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Formula Girone unico
Statistiche (al 27 settembre 2021)
Miglior marcatore Italia Ciro Immobile (6)
Incontri disputati 60
Gol segnati 194 (3,23 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2020-2021

La Serie A 2021-2022 è la 120ª edizione della massima serie del campionato italiano di calcio (la 90ª a girone unico), che si disputa tra il 21 agosto 2021 e il 22 maggio 2022.[1]

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Mappa di localizzazione: Italia
Milano
Milano
Torino
Torino
Genova
Genova
Roma
Roma
Squadre di Milano
Red pog.svg Inter
Red pog.svg Milan
Squadre di Roma
Red pog.svg Lazio
Red pog.svg Roma
Squadre di Torino
Red pog.svg Juventus
Red pog.svg Torino
Squadre di Genova
Red pog.svg Genoa
Red pog.svg Sampdoria
Ubicazione delle squadre della Serie A 2021-2022

Novità[modifica | modifica wikitesto]

A sostituire Benevento, Crotone e Parma, retrocesse in Serie B nella stagione precedente, ci sono Empoli, vincitore della Serie B 2020-2021 e tornato nella massima serie dopo due stagioni d'assenza, Salernitana, dopo 22 stagioni d'assenza, e Venezia, dopo 19 anni d'assenza e la promozione in massima serie da vincente dei play-off.

Le regioni più rappresentate sono la Lombardia (Atalanta, Inter e Milan) e la Liguria (Genoa, Sampdoria e Spezia) con tre squadre ciascuna. Con due club a testa ci sono Campania (Napoli e Salernitana), Emilia-Romagna (Bologna e Sassuolo), Lazio (Lazio e Roma), Piemonte (Juventus e Torino), Toscana (Empoli e Fiorentina) e Veneto (Venezia e Verona). Infine vantano una formazione cadauna Friuli-Venezia Giulia (Udinese) e Sardegna (Cagliari).

Sono confermate un massimo di cinque sostituzioni, da effettuare utilizzando un massimo di tre interruzioni di gioco, durante la disputa degli incontri, come accaduto nella stagione precedente.[2]

Calendario e orari di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato ha avuto inizio sabato 21 agosto 2021 con i primi anticipi della prima giornata, a cui sono poi seguite le restanti gare del turno domenica 22. Il campionato si concluderà domenica 22 maggio 2022, con una pausa natalizia dal 23 dicembre 2021 al 5 gennaio 2022.[1] Sono previsti cinque turni infrasettimanali, in programma per il 22 settembre, 27 ottobre, 1º dicembre e 22 dicembre 2021, e per il 6 gennaio 2022, e cinque soste per gli impegni della nazionali, in programma per il 5 settembre, 10 ottobre e 14 novembre 2021, e per il 30 gennaio e 27 marzo 2022.[1]

Per la prima volta, il calendario non prevede più la simmetria tra gare di andata e gare di ritorno, che si svolgeranno quindi secondo un ordine diverso rispetto all'andata. La partita di ritorno tra due squadre non potrà essere disputata a meno di otto partite di distanza da quella d'andata.[3]

Gli orari di gioco previsti sono:[4]

  • Sabato: 3 partite
    • 1 anticipo alle 15:00
    • 1 anticipo alle 18:00
    • 1 anticipo alle 20:45
  • Domenica: 6 partite
    • 1 anticipo alle 12:30
    • 3 partite alle 15:00
    • 1 posticipo alle 18:00
    • 1 posticipo alle 20:45
  • Lunedì: 1 partita
    • 1 posticipo alle 20:45

Nelle giornate che precedono le soste per le nazionali (2ª, 7ª, 12ª, 23ª e 30ª) e in quelle che precedono i turni infrasettimanali (4ª, 9ª, 14ª e 18ª), il posticipo del lunedì alle 20:45 può essere sostituito da un anticipo il venerdì alle 20:45. I turni infrasettimanali si disputano con due anticipi martedì alle 18:30, due anticipi martedì alle 20:45, due anticipi mercoledì alle 18:30, due gare mercoledì alle 20:45, un posticipo giovedì alle 18:30 e un posticipo giovedì alle 20:45.[4]

La 1ª giornata si disputa domenica 22 agosto 2021 con due gare alle 20:45, quattro anticipi al sabato, due alle 18:30 e due alle 20:45, due anticipi domenica alle 18:30 e due posticipi al lunedì, uno alle 18:30 e uno alle 20:45. La 2ª giornata si disputa domenica 29 agosto 2021 con due gare alle 20:45, due anticipi al venerdì, uno alle 18:30 e uno alle 20:45, quattro anticipi al sabato, due alle 18:30 e due alle 20:45, due anticipi domenica alle 18:30. La 19ª giornata si disputa il 22 dicembre 2021 con quattro anticipi al martedì, due alle 18:30 e due alle 20:45, quattro anticipi al mercoledì, due alle 16:30, due alle 18:30 e le restanti due partite alle 20:45.[4]

La 20ª giornata si disputa tutta il 6 gennaio 2022 con due gare alle 12:30, due alle 14:30, due alle 16:30, due alle 18:30 e due alle 20:45. La 21ª giornata si disputa tutta il 9 gennaio 2022 con due gare alle 12:30, due alle 14:30, due alle 16:30, due alle 18:30 e due alle 20:45. La 33ª giornata si disputa tutta il 16 aprile 2022 con due gare alle 12:30, due alle 14:30, due alle 16:30, due alle 18:30 e due alle 20:45. La 38ª giornata si disputa tutta il 22 maggio 2022 con dieci gare alle 20:45.[4]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Edin Džeko è il centravanti scelto dai campioni in carica dell'Inter per rimpiazzare il partente Romelu Lukaku.[5]

L'Inter campione in carica saluta Conte,[6] per divergenze d'intenti sul futuro della squadra,[7] e affida la panchina a Simone Inzaghi, reduce dal quinquennio alla Lazio.[8] I nerazzurri, inoltre, devono far fronte alla partenza di due giocatori fondamentali per la vittoria dello scudetto nell'annata precedente: l'esterno Hakimi si trasferisce al Paris Saint-Germain dopo una sola stagione,[9] mentre il centravanti Lukaku viene ceduto al Chelsea per 115 milioni di euro, diventando la cessione più remunerativa di sempre per un club della Serie A.[10][11] Per sostituire i due partenti, i meneghini acquistano l'esterno olandese Dumfries dal PSV[12] e il centravanti bosniaco Džeko, che dopo sei stagioni lascia la Roma.[5] Per rinforzare la rosa, l'Inter riaccoglie il difensore Dimarco dal Verona, preleva l'attaccante Correa dalla Lazio e mette sotto contratto il centrocampista turco Çalhanoğlu, che, in scadenza di contratto dopo quattro anni al Milan, si accasa dai rivali cittadini.[13]

Anche le antagoniste più accreditate dei nerazzurri devono fare i conti con partenze eccellenti: dopo tre stagioni in Italia, Ronaldo lascia la Juventus e si trasferisce al Manchester Utd,[14][15] venendo sostituito con Kean dall'Everton.[16] In panchina i torinesi, dopo una stagione al di sotto delle aspettative, congedano Pirlo[17] e scelgono di ripartire da Allegri, reduce da un biennio sabbatico.[18] Per quanto riguarda l'organico, i bianconeri si rinforzano con il centrocampista Locatelli dal Sassuolo[19] e l'attaccante Kaio Jorge dal Santos[20] e riaccolgono il portiere Perin e i difensori De Sciglio e Rugani, di ritorno dai rispettivi prestiti. A salutare sono, oltre a Ronaldo, la bandiera Buffon[21] e il difensore turco Demiral, ceduto all'Atalanta.[22] Il Milan vede partire, oltre al sopracitato Çalhanoğlu, anche il portiere Donnarumma, che sceglie di non rinnovare il contratto in scadenza[23] e si trasferisce al Paris Saint-Germain.[24] Per sostituirlo i meneghini scelgono di puntare sul francese Maignan, dal Lilla.[25] Il club rossonero prende anche il centravanti transalpino Giroud dal Chelsea[26] e il fantasista brasiliano Messias dal Crotone[27] e perfeziona gli acquisti a titolo definitivo di due giocatori già in rosa nella stagione precedente come Tomori[28] e Tonali,[29] rispettivamente dal Chelsea e dal Brescia. Sul fronte partenze, saluta Mandžukić, mentre Dalot ritorna al Manchester Utd, venendo rimpiazzato da Florenzi in prestito dalla Roma.[30]

José Mourinho fa ritorno in Italia undici anni dopo l'ultima esperienza per guidare la Roma.[31]

L'Atalanta, alla terza partecipazione consecutiva in Champions League, cede il portiere Gollini[32] e il difensore Romero al Tottenham[33] e li sostituisce con l'argentino Musso, acquistato dall'Udinese,[34] e il sopracitato Demiral.[22] I bergamaschi si rinforzano anche con gli arrivi di Zappacosta dal Chelsea[35] e Koopmeiners dall'AZ Alkmaar.[36] Il Napoli saluta Gattuso[37] e affida la guida tecnica a Spalletti,[38] anche lui come Allegri reduce da un biennio sabbatico. I partenopei confermano sostanzialmente la rosa dell'anno precedente, con il ritorno di Ounas e gli arrivi di Juan Jesus e Anguissa, quest'ultimo dal Fulham,[39] a fare da contraltare alle partenze di Maksimović e Bakayoko (che fa ritorno in prestito al Milan). Saluta anche un giocatore di lungo corso come Hysaj, che si trasferisce da svincolato alla Lazio, sostituito dal ritorno di Malcuit.

Anche le due squadre capitoline cambiano guida tecnica: la Roma congeda Fonseca e punta su Mourinho,[31] di ritorno nel campionato italiano undici anni dopo i successi con l'Inter, mentre la Lazio rimpiazza il partente Inzaghi con Sarri, che torna in panchina un anno dopo l'esperienza alla Juventus.[40] I giallorossi operano un'ingente campagna di rafforzamento, acquistando il centravanti inglese Abraham dal Chelsea,[41] che si aggiunge agli acquisti dell'attaccante uzbeko Shomurodov dal Genoa,[42] del portiere portoghese Rui Patrício dal Wolverhampton[43] e del terzino uruguaiano Viña dal Palmeiras.[44] Salutano, oltre ai già citati Džeko e Florenzi, il portiere Pau López, ceduto all'Olympique Marsiglia,[45] e l'attaccante Pedro, ceduto alla Lazio.[46] I biancocelesti, oltre ai sopracitati Pedro e Hysaj, acquistano pure l'esterno brasiliano Felipe Anderson, di ritorno dopo l'esperienza al West Ham Utd, il trequartista argentino Romero[47] e il centrocampista Zaccagni dal Verona.[48] A lasciare sono il sopracitato Correa e Caicedo, acquistato dal Genoa.[49]

Tra le altre squadre, è da segnalare la Fiorentina, che riparte da Italiano in panchina[50] e acquista l'attaccante argentino González dallo Stoccarda,[51] il centrocampista uruguaiano Torreira dall'Arsenal[52] e i difensori Nastasić e Odriozola, rispettivamente dallo Schalke 04 e dal Real Madrid.[53] Salutano Borja Valero e Ribery,[54] con quest'ultimo che si accorda con la neopromossa Salernitana.[55] Anche Sassuolo e Torino cambiano guida tecnica, scegliendo rispettivamente Dionisi[56] e Jurić.[57] I neroverdi cedono Caputo, che si trasferisce alla Sampdoria[58] del nuovo allenatore D'Aversa.[59] Anche il Bologna acquista un nuovo centravanti, l'austriaco Arnautović.[60]

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

L'avvio di campionato fa registrare l'ottima partenza del Napoli di Spalletti: dopo quattro giornate gli azzurri sono gli unici a punteggio pieno e guidano la classifica in solitaria.[61] All'inseguimento dei partenopei ci sono appaiate le due squadre milanesi, che ottengono tre successi e un pareggio nelle prime quattro gare: se l'Inter di Inzaghi mette in mostra un attacco molto prolifico,[62] il Milan di Pioli evidenzia un'ottima tenuta difensiva.[63] La sorpresa in negativo dell'inizio di stagione è la Juventus di Allegri, che non riesce a cogliere alcuna vittoria come non succedeva ai bianconeri da sessant'anni.[64] A seguito dell'avvio stentato, si registrano già i primi due cambi di guida tecnica, con Verona e Cagliari che sostituiscono rispettivamente Di Francesco e Semplici con Tudor e Mazzarri.[65]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Atalanta dettagli Bergamo Gewiss Stadium 3º posto in Serie A
Bologna dettagli Bologna Stadio Renato Dall'Ara 12º posto in Serie A
Cagliari dettagli Cagliari Unipol Domus 16º posto in Serie A
Empoli dettagli Empoli (FI) Stadio Carlo Castellani 1º posto in Serie B, promosso
Fiorentina dettagli Firenze Stadio Artemio Franchi 13º posto in Serie A
Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 11º posto in Serie A
Inter dettagli Milano Stadio Giuseppe Meazza 1º posto in Serie A
Juventus dettagli Torino Allianz Stadium 4º posto in Serie A
Lazio dettagli Roma Stadio Olimpico 6º posto in Serie A
Milan dettagli Milano Stadio Giuseppe Meazza 2º posto in Serie A
Napoli dettagli Napoli Stadio Diego Armando Maradona 5º posto in Serie A
Roma dettagli Roma Stadio Olimpico 7º posto in Serie A
Salernitana dettagli Salerno Stadio Arechi 2º posto in Serie B, promossa
Sampdoria dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 9º posto in Serie A
Sassuolo dettagli Sassuolo (MO) Mapei Stadium – Città del Tricolore (Reggio Emilia) 8º posto in Serie A
Spezia dettagli La Spezia Stadio Alberto Picco 15º posto in Serie A
Torino dettagli Torino Stadio Olimpico Grande Torino 17º posto in Serie A
Udinese dettagli Udine Stadio Friuli 14º posto in Serie A
Venezia dettagli Venezia Stadio Pier Luigi Penzo 5º posto in Serie B, promosso dopo i play-off
Verona dettagli Verona Stadio Marcantonio Bentegodi 10º posto in Serie A

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornati al 27 settembre 2021.

Squadra Allenatore Giocatore più presente
(tra parentesi il numero delle presenze)
Capocannoniere
(tra parentesi il numero dei gol segnati)
Atalanta Italia Gian Piero Gasperini 6 giocatori (6) Colombia Duván Zapata (2)
Bologna Serbia Siniša Mihajlović 10 giocatori (6) Austria Marko Arnautović (3)
Cagliari[66][67] Italia Leonardo Semplici (1ª-3ª)
Italia Walter Mazzarri (4ª-)
6 giocatori (6) Brasile João Pedro (4)
Empoli Italia Aurelio Andreazzoli 6 giocatori (6) Albania Nedim Bajrami (2)
Fiorentina Italia Vincenzo Italiano 5 giocatori (6) Serbia Dušan Vlahović (4)
Genoa Italia Davide Ballardini 6 giocatori (6) Italia Mattia Destro (4)
Inter Italia Simone Inzaghi 7 giocatori (6) Bosnia ed Erzegovina Edin Džeko (5)
Juventus Italia Massimiliano Allegri 4 giocatori (6) Argentina Paulo Dybala,
Spagna Álvaro Morata (2)
Lazio Italia Maurizio Sarri 9 giocatori (6) Italia Ciro Immobile (6)
Milan Italia Stefano Pioli 9 giocatori (6) Spagna Brahim Díaz (3)
Napoli Italia Luciano Spalletti 9 giocatori (6) Nigeria Victor Osimhen (4)
Roma Portogallo José Mourinho 10 giocatori (6) Francia Jordan Veretout (4)
Salernitana Italia Fabrizio Castori 6 giocatori (6) Senegal Mamadou Coulibaly (2)
Sampdoria Italia Roberto D'Aversa 10 giocatori (6) Italia Antonio Candreva,
Italia Francesco Caputo,
Giappone Maya Yoshida (2)
Sassuolo Italia Alessio Dionisi 10 giocatori (6) Italia Domenico Berardi,
Serbia Filip Đuričić (2)
Spezia Italia Thiago Motta 8 giocatori (6) Italia Simone Bastoni,
Ghana Emmanuel Gyasi,
Italia Daniele Verde (2)
Torino Croazia Ivan Jurić 7 giocatori (6) Croazia Marko Pjaca (2)
Udinese Italia Luca Gotti 13 giocatori (6) Spagna Gerard Deulofeu (2)
Venezia Italia Paolo Zanetti Italia Pietro Ceccaroni,
Norvegia Dennis Johnsen (6)
4 giocatori (1)
Verona[68][69] Italia Eusebio Di Francesco (1ª-3ª)
Croazia Igor Tudor (4ª-)
8 giocatori (6) Croazia Nikola Kalinić (3)

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 27 settembre 2021.[70]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Napoli 18 6 6 0 0 16 2 +14
2. Milan 16 6 5 1 0 12 3 +9
3. Inter 14 6 4 2 0 20 7 +13
4. Roma 12 6 4 0 2 14 8 +6
4. Fiorentina 12 6 4 0 2 9 9 0
6. Lazio 11 6 3 2 1 15 9 +6
6. Atalanta 11 6 3 2 1 8 6 +2
8. Empoli 9 6 3 0 3 9 10 -1
9. Torino 8 6 2 2 2 9 6 +3
9. Juventus 8 6 2 2 2 10 10 0
9. Bologna 8 6 2 2 2 9 14 -5
12. Sassuolo 7 6 2 1 3 6 7 -1
12. Udinese 7 6 2 1 3 6 8 -2
14. Verona 5 6 1 2 3 11 14 -3
14. Sampdoria 5 6 1 2 3 7 10 -3
14. Genoa 5 6 1 2 3 10 15 -5
17. Spezia 4 6 1 1 4 8 15 -7
1downarrow red.svg 17. Venezia 4 6 1 1 4 4 11 -7
1downarrow red.svg 19. Cagliari 2 6 0 2 4 7 15 -8
1downarrow red.svg 20. Salernitana 1 6 0 1 5 4 15 -11

Legenda:

      Campione d'Italia e ammessa alla fase a gironi della UEFA Champions League 2022-2023.
      Ammesse alla fase a gironi della UEFA Champions League 2022-2023.
      Ammesse alla fase a gironi della UEFA Europa League 2022-2023.
      Ammessa agli spareggi della UEFA Europa Conference League 2022-2023.
      Retrocesse in Serie B 2022-2023.

Regolamento:

Tre punti per la vittoria, uno per il pareggio, zero per la sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria finale verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Sorteggio
A campionato in corso fra due o più squadre con eguale numero di punti sono vigenti i piazzamenti a pari merito. In tali casi le squadre sono riportate in classifica secondo un ordinamento grafico convenzionale; il quale prevede che:
1) qualora non sussista la parità di incontri disputati, le squadre con un minor numero di partite giocate precedano nell'elencazione quelle con un maggior numero di partite giocate;
2) a parità di incontri disputati, l'ordinamento rispecchi i parametri seguiti per stilare le classifiche avulse finali;
3) se, dopo avere preso in considerazione i risultati di entrambi gli scontri diretti, la differenza reti generale e le reti realizzate in generale, nell'ordinamento grafico permanga una situazione di ex aequo, sia altresì utilizzato l'ordine alfabetico come ulteriore criterio convenzionale.[71]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 27 settembre 2021.

Ogni riga indica i risultati casalinghi della squadra segnata a inizio della riga, contro le squadre segnate colonna per colonna (che invece avranno giocato l'incontro in trasferta). Al contrario, leggendo la colonna di una squadra si avranno i risultati ottenuti dalla stessa in trasferta, contro le squadre segnate in ogni riga, che invece avranno giocato l'incontro in casa.

ATA BOL CAG EMP FIO GEN INT JUV LAZ MIL NAP ROM SAL SAM SAS SPE TOR UDI VEN VER
Atalanta –––– 0-0 - - 1-2 - - - - - - - - - 2-1 - - - - -
Bologna - –––– - - - 2-2 - - - - - - 3-2 - - - - - - 1-0
Cagliari - - –––– 0-2 - 2-3 - - - - - - - - - 2-2 - - - -
Empoli - 4-2 - –––– - - - - 1-3 - - - - 0-3 - - - - 1-2 -
Fiorentina - - - - –––– - 1-3 - - - - - - - - - 2-1 - - -
Genoa - - - - 1-2 –––– - - - - 1-2 - - - - - - - - 3-3
Inter 2-2 6-1 - - - 4-0 –––– - - - - - - - - - - - -
Juventus - - - 0-1 - - - –––– - 1-1 - - - 3-2 - - - - - -
Lazio - - 2-2 - - - - - –––– - - 3-2 - - - 6-1 - - - -
Milan - - 4-1 - - - - - 2-0 –––– - - - - - - - - 2-0 -
Napoli - - 2-0 - - - - 2-1 - - –––– - - - - - - - 2-0 -
Roma - - - - 3-1 - - - - - - –––– - - 2-1 - - 1-0 - -
Salernitana 0-1 - - - - - - - - - - 0-4 –––– - - - - - - 2-2
Sampdoria - - - - - - 2-2 - - 0-1 0-4 - - –––– - - - - - -
Sassuolo - - - - - - - - - - - - 1-0 0-0 –––– - 0-1 - - -
Spezia - - - - - - - 2-3 - 1-2 - - - - - –––– - 0-1 - -
Torino 1-2 - - - - - - - 1-1 - - - 4-0 - - - –––– - - -
Udinese - - - - 0-1 - - 2-2 - - 0-4 - - - - - - –––– 3-0 -
Venezia - - - - - - - - - - - - - - 1-2 1-1 - –––– -
Verona - - - - - - 1-3 - - - - 3-2 - - 2-3 - - - - ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario è stato sorteggiato il 14 luglio 2021 a Milano nella sede della Lega Serie A.[72]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

1ª giornata
22 ago. Bologna-Salernitana 3-2
23 ago. Cagliari-Spezia 2-2
21 ago. Empoli-Lazio 1-3
Inter-Genoa 4-0
22 ago. Napoli-Venezia 2-0
Roma-Fiorentina 3-1
23 ago. Sampdoria-Milan 0-1
21 ago. Torino-Atalanta 1-2
22 ago. Udinese-Juventus 2-2
21 ago. Verona-Sassuolo 2-3
2ª giornata
28 ago. Atalanta-Bologna 0-0
Fiorentina-Torino 2-1
29 ago. Genoa-Napoli 1-2
28 ago. Juventus-Empoli 0-1
Lazio-Spezia 6-1
29 ago. Milan-Cagliari 4-1
Salernitana-Roma 0-4
Sassuolo-Sampdoria 0-0
27 ago. Udinese-Venezia 3-0
Verona-Inter 1-3


3ª giornata
11 set. Atalanta-Fiorentina 1-2
13 set. Bologna-Verona 1-0
12 set. Cagliari-Genoa 2-3
11 set. Empoli-Venezia 1-2
12 set. Milan-Lazio 2-0
11 set. Napoli-Juventus 2-1
12 set. Roma-Sassuolo 2-1
Sampdoria-Inter 2-2
Spezia-Udinese 0-1
Torino-Salernitana 4-0
4ª giornata
19 set. Empoli-Sampdoria 0-3
18 set. Genoa-Fiorentina 1-2
Inter-Bologna 6-1
19 set. Juventus-Milan 1-1
Lazio-Cagliari 2-2
18 set. Salernitana-Atalanta 0-1
17 set. Sassuolo-Torino 0-1
20 set. Udinese-Napoli 0-4
19 set. Venezia-Spezia 1-2
Verona-Roma 3-2


5ª giornata
21 set. Atalanta-Sassuolo 2-1
Bologna-Genoa 2-2
22 set. Cagliari-Empoli 0-2
21 set. Fiorentina-Inter 1-3
22 set. Milan-Venezia 2-0
23 set. Roma-Udinese 1-0
22 set. Salernitana-Verona 2-2
23 set. Sampdoria-Napoli 0-4
22 set. Spezia-Juventus 2-3
23 set. Torino-Lazio 1-1
6ª giornata
26 set. Empoli-Bologna 4-2
25 set. Genoa-Verona 3-3
Inter-Atalanta 2-2
26 set. Juventus-Sampdoria 3-2
Lazio-Roma 3-2
Napoli-Cagliari 2-0
Sassuolo-Salernitana 1-0
25 set. Spezia-Milan 1-2
26 set. Udinese-Fiorentina 0-1
27 set. Venezia-Torino 1-1


7ª giornata
3 ott. Atalanta-Milan 20:45
Bologna-Lazio 12:30
1º ott. Cagliari-Venezia 20:45
3 ott. Fiorentina-Napoli 18:00
Roma-Empoli 18:00
2 ott. Salernitana-Genoa 15:00
3 ott. Sampdoria-Udinese 15:00
2 ott. Sassuolo-Inter 20:45
Torino-Juventus 18:00
3 ott. Verona-Spezia 15:00
8ª giornata
17 ott. Cagliari-Sampdoria 12:30
Empoli-Atalanta 15:00
Genoa-Sassuolo 15:00
Juventus-Roma 20:45
16 ott. Lazio-Inter 18:00
Milan-Verona 20:45
17 ott. Napoli-Torino 18:00
16 ott. Spezia-Salernitana 15:00
17 ott. Udinese-Bologna 15:00
18 ott. Venezia-Fiorentina 20:45


9ª giornata
24 ott. Atalanta-Udinese 12:30
23 ott. Bologna-Milan 20:45
24 ott. Fiorentina-Cagliari 15:00
Inter-Juventus 20:45
Roma-Napoli 18:00
23 ott. Salernitana-Empoli 15:00
22 ott. Sampdoria-Spezia 20:45
23 ott. Sassuolo-Venezia 18:00
22 ott. Torino-Genoa 18:30
24 ott. Verona-Lazio 15:00
10ª giornata
27 ott. Cagliari-Roma 20:45
Empoli-Inter 20:45
Juventus-Sassuolo 18:30
Lazio-Fiorentina 20:45
26 ott. Milan-Torino 20:45
28 ott. Napoli-Bologna 20:45
27 ott. Sampdoria-Atalanta 18:30
26 ott. Spezia-Genoa 18:30
27 ott. Udinese-Verona 18:30
26 ott. Venezia-Salernitana 18:30


11ª giornata
30 ott. Atalanta-Lazio 15:00
1º nov. Bologna-Cagliari 20:45
31 ott. Fiorentina-Spezia 15:00
Genoa-Venezia 15:00
Inter-Udinese 12:30
Roma-Milan 20:45
Salernitana-Napoli 18:00
Sassuolo-Empoli 15:00
30 ott. Torino-Sampdoria 20:45
Verona-Juventus 18:00
12ª giornata
6 nov. Cagliari-Atalanta 20:45
5 nov. Empoli-Genoa 20:45
6 nov. Juventus-Fiorentina 18:00
7 nov. Lazio-Salernitana 18:00
Milan-Inter 20:45
Napoli-Verona 18:00
Sampdoria-Bologna 15:00
6 nov. Spezia-Torino 15:00
7 nov. Udinese-Sassuolo 15:00
Venezia-Roma 12:30


13ª giornata
20 nov. Atalanta-Spezia 15:00
21 nov. Bologna-Venezia 15:00
20 nov. Fiorentina-Milan 20:45
21 nov. Genoa-Roma 20:45
Inter-Napoli 18:00
20 nov. Lazio-Juventus 18:00
21 nov. Salernitana-Sampdoria 15:00
Sassuolo-Cagliari 12:30
22 nov. Torino-Udinese 20:45
Verona-Empoli 18:30
14ª giornata
26 nov. Cagliari-Salernitana 20:45
27 nov. Empoli-Fiorentina 15:00
Juventus-Atalanta 18:00
28 nov. Milan-Sassuolo 15:00
Napoli-Lazio 20:45
Roma-Torino 18:00
27 nov. Sampdoria-Verona 15:00
28 nov. Spezia-Bologna 15:00
Udinese-Genoa 12:30
27 nov. Venezia-Inter 20:45


15ª giornata
30 nov. Atalanta-Venezia 18:30
1º dic. Bologna-Roma 18:30
30 nov. Fiorentina-Sampdoria 18:30
1º dic. Genoa-Milan 20:45
Inter-Spezia 18:30
2 dic. Lazio-Udinese 20:45
30 nov. Salernitana-Juventus 20:45
1º dic. Sassuolo-Napoli 20:45
2 dic. Torino-Empoli 18:30
30 nov. Verona-Cagliari 20:45
16ª giornata
5 dic. Bologna-Fiorentina 12:30
6 dic. Cagliari-Torino 20:45
Empoli-Udinese 18:30
5 dic. Juventus-Genoa 20:45
4 dic. Milan-Salernitana 15:00
Napoli-Atalanta 20:45
Roma-Inter 18:00
5 dic. Sampdoria-Lazio 18:00
Spezia-Sassuolo 15:00
Venezia-Verona 15:00


17ª giornata
11 dic. Fiorentina-Salernitana 15:00
10 dic. Genoa-Sampdoria 20:45
12 dic. Inter-Cagliari 20:45
Napoli-Empoli 18:00
13 dic. Roma-Spezia 20:45
12 dic. Sassuolo-Lazio 18:00
Torino-Bologna 12:30
11 dic. Udinese-Milan 20:45
Venezia-Juventus 18:00
12 dic. Verona-Atalanta 15:00
18ª giornata
18 dic. Atalanta-Roma 15:00
Bologna-Juventus 18:00
Cagliari-Udinese 20:45
19 dic. Fiorentina-Sassuolo 12:30
17 dic. Lazio-Genoa 18:30
19 dic. Milan-Napoli 20:45
17 dic. Salernitana-Inter 20:45
19 dic. Sampdoria-Venezia 18:00
Spezia-Empoli 15:00
Torino-Verona 18:00


19ª giornata
22 dic. Empoli-Milan 20:45
21 dic. Genoa-Atalanta 20:45
22 dic. Inter-Torino 18:30
21 dic. Juventus-Cagliari 20:45
22 dic. Napoli-Spezia 20:45
Roma-Sampdoria 18:30
Sassuolo-Bologna 16:30
21 dic. Udinese-Salernitana 18:30
22 dic. Venezia-Lazio 16:30
Verona-Fiorentina 18:30

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

20ª giornata
6 gen. Atalanta-Torino -
Bologna-Inter -
Fiorentina-Udinese -
Juventus-Napoli -
Lazio-Empoli -
Milan-Roma -
Salernitana-Venezia -
Sampdoria-Cagliari -
Sassuolo-Genoa -
Spezia-Verona -
21ª giornata
9 gen. Cagliari-Bologna -
Empoli-Sassuolo -
Genoa-Spezia -
Inter-Lazio -
Napoli-Sampdoria -
Roma-Juventus -
Torino-Fiorentina -
Udinese-Atalanta -
Venezia-Milan -
Verona-Salernitana -


22ª giornata
16 gen. Atalanta-Inter -
Bologna-Napoli -
Fiorentina-Genoa -
Juventus-Udinese -
Milan-Spezia -
Roma-Cagliari -
Salernitana-Lazio -
Sampdoria-Torino -
Sassuolo-Verona -
Venezia-Empoli -
23ª giornata
23 gen. Cagliari-Fiorentina -
Empoli-Roma -
Genoa-Udinese -
Inter-Venezia -
Lazio-Atalanta -
Milan-Juventus -
Napoli-Salernitana -
Spezia-Sampdoria -
Torino-Sassuolo -
Verona-Bologna -


24ª giornata
6 feb. Atalanta-Cagliari -
Bologna-Empoli -
Fiorentina-Lazio -
Inter-Milan -
Juventus-Verona -
Roma-Genoa -
Salernitana-Spezia -
Sampdoria-Sassuolo -
Udinese-Torino -
Venezia-Napoli -
25ª giornata
13 feb. Atalanta-Juventus -
Empoli-Cagliari -
Genoa-Salernitana -
Lazio-Bologna -
Milan-Sampdoria -
Napoli-Inter -
Sassuolo-Roma -
Spezia-Fiorentina -
Torino-Venezia -
Verona-Udinese -


26ª giornata
20 feb. Bologna-Spezia -
Cagliari-Napoli -
Fiorentina-Atalanta -
Inter-Sassuolo -
Juventus-Torino -
Roma-Verona -
Salernitana-Milan -
Sampdoria-Empoli -
Udinese-Lazio -
Venezia-Genoa -
27ª giornata
27 feb. Atalanta-Sampdoria -
Empoli-Juventus -
Genoa-Inter -
Lazio-Napoli -
Milan-Udinese -
Salernitana-Bologna -
Sassuolo-Fiorentina -
Spezia-Roma -
Torino-Cagliari -
Verona-Venezia -


28ª giornata
6 mar. Bologna-Torino -
Cagliari-Lazio -
Fiorentina-Verona -
Genoa-Empoli -
Inter-Salernitana -
Juventus-Spezia -
Napoli-Milan -
Roma-Atalanta -
Udinese-Sampdoria -
Venezia-Sassuolo -
29ª giornata
13 mar. Atalanta-Genoa -
Fiorentina-Bologna -
Lazio-Venezia -
Milan-Empoli -
Salernitana-Sassuolo -
Sampdoria-Juventus -
Spezia-Cagliari -
Torino-Inter -
Udinese-Roma -
Verona-Napoli -


30ª giornata
20 mar. Bologna-Atalanta -
Cagliari-Milan -
Empoli-Verona -
Genoa-Torino -
Inter-Fiorentina -
Juventus-Salernitana -
Napoli-Udinese -
Roma-Lazio -
Sassuolo-Spezia -
Venezia-Sampdoria -
31ª giornata
3 apr. Atalanta-Napoli -
Fiorentina-Empoli -
Juventus-Inter -
Lazio-Sassuolo -
Milan-Bologna -
Salernitana-Torino -
Sampdoria-Roma -
Spezia-Venezia -
Udinese-Cagliari -
Verona-Genoa -


32ª giornata
10 apr. Bologna-Sampdoria -
Cagliari-Juventus -
Empoli-Spezia -
Genoa-Lazio -
Inter-Verona -
Napoli-Fiorentina -
Roma-Salernitana -
Sassuolo-Atalanta -
Torino-Milan -
Venezia-Udinese -
33ª giornata
16 apr. Atalanta-Verona -
Cagliari-Sassuolo -
Fiorentina-Venezia -
Juventus-Bologna -
Lazio-Torino -
Milan-Genoa -
Napoli-Roma -
Sampdoria-Salernitana -
Spezia-Inter -
Udinese-Empoli -


34ª giornata
24 apr. Bologna-Udinese -
Empoli-Napoli -
Genoa-Cagliari -
Inter-Roma -
Lazio-Milan -
Salernitana-Fiorentina -
Sassuolo-Juventus -
Torino-Spezia -
Venezia-Atalanta -
Verona-Sampdoria -
35ª giornata
1º mag. Atalanta-Salernitana -
Cagliari-Verona -
Empoli-Torino -
Juventus-Venezia -
Milan-Fiorentina -
Napoli-Sassuolo -
Roma-Bologna -
Sampdoria-Genoa -
Spezia-Lazio -
Udinese-Inter -


36ª giornata
8 mag. Fiorentina-Roma -
Genoa-Juventus -
Inter-Empoli -
Lazio-Sampdoria -
Salernitana-Cagliari -
Sassuolo-Udinese -
Spezia-Atalanta -
Torino-Napoli -
Venezia-Bologna -
Verona-Milan -
37ª giornata
15 mag. Bologna-Sassuolo -
Cagliari-Inter -
Empoli-Salernitana -
Juventus-Lazio -
Milan-Atalanta -
Napoli-Genoa -
Roma-Venezia -
Sampdoria-Fiorentina -
Udinese-Spezia -
Verona-Torino -


38ª giornata
22 mag. Atalanta-Empoli -
Fiorentina-Juventus -
Genoa-Bologna -
Inter-Sampdoria -
Lazio-Verona -
Salernitana-Udinese -
Sassuolo-Milan -
Spezia-Napoli -
Torino-Roma -
Venezia-Cagliari -

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
Napoli
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª 35ª 36ª 37ª 38ª
Atalanta 3 4 4 7 10 11
Bologna 3 4 7 7 8 8
Cagliari 1 1 1 2 2 2
Empoli 0 3 3 3 6 9
Fiorentina 0 3 6 9 9 12
Genoa 0 0 3 3 4 5
Inter 3 6 7 10 13 14
Juventus 1 1 1 2 5 8
Lazio 3 6 6 7 8 11
Milan 3 6 9 10 13 16
Napoli 3 6 9 12 15 18
Roma 3 6 9 9 12 12
Salernitana 0 0 0 0 1 1
Sampdoria 0 1 2 5 5 5
Sassuolo 3 4 4 4 4 7
Spezia 1 1 1 4 4 4
Torino 0 0 3 6 7 8
Udinese 1 4 7 7 7 7
Venezia 0 0 3 3 3 4
Verona 0 0 0 3 4 5

Classifiche di rendimento[modifica | modifica wikitesto]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 27 settembre 2021.

Andata Ritorno
Napoli 18 Atalanta 0
Milan 16 Bologna 0
Inter 14 Cagliari 0
Roma 12 Empoli 0
Fiorentina 12 Fiorentina 0
Lazio 11 Genoa 0
Atalanta 11 Inter 0
Empoli 9 Juventus 0
Torino 8 Lazio 0
Juventus 8 Milan 0
Bologna 8 Napoli 0
Sassuolo 7 Roma 0
Udinese 7 Salernitana 0
Verona 5 Sampdoria 0
Sampdoria 5 Sassuolo 0
Genoa 5 Spezia 0
Spezia 4 Torino 0
Venezia 4 Udinese 0
Cagliari 2 Venezia 0
Salernitana 1 Verona 0
Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 27 settembre 2021.

Casa Trasferta
Milan 9 Napoli 9
Napoli 9 Fiorentina 9
Roma 9 Inter 7
Inter 7 Atalanta 7
Lazio 7 Milan 7
Bologna 7 Empoli 6
Torino 4 Sampdoria 4
Juventus 4 Juventus 4
Atalanta 4 Lazio 4
Sassuolo 4 Torino 4
Udinese 4 Genoa 4
Fiorentina 3 Spezia 4
Verona 3 Udinese 3
Empoli 3 Roma 3
Venezia 1 Sassuolo 3
Genoa 1 Venezia 3
Cagliari 1 Verona 2
Salernitana 1 Cagliari 1
Sampdoria 1 Bologna 1
Spezia 0 Salernitana 0

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornati al 27 settembre 2021.

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Napoli (6)
  • Maggior numero di pareggi: Atalanta, Bologna, Cagliari, Genoa, Inter, Juventus, Lazio, Torino, Sampdoria e Verona (2)
  • Maggior numero di sconfitte: Salernitana (5)
  • Minor numero di vittorie: Cagliari e Salernitana (0)
  • Minor numero di pareggi: Empoli, Fiorentina, Napoli e Roma (0)
  • Minor numero di sconfitte: Inter, Milan e Napoli (0)
  • Miglior attacco: Inter (20 gol fatti)
  • Peggior attacco: Venezia (3 gol fatti)
  • Miglior difesa: Napoli (2 gol subiti)
  • Peggior difesa: Cagliari, Genoa, Salernitana Spezia (15 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Napoli (+14)
  • Peggior differenza reti: Salernitana (-11)
  • Miglior serie positiva: Napoli (6, 1ª-6ª giornata)
  • Peggior serie negativa: Salernitana (6, 1ª-6ª giornata)
  • Maggior numero di vittorie consecutive: Napoli (6, 1ª-6ª giornata)

Partite

  • Partita con più gol: Lazio-Spezia 6-1 (7, 2ª giornata) e Inter-Bologna 6-1 (7, 4ª giornata)
  • Pareggio con più gol: Genoa-Verona 3-3 (6, 6ª giornata)
  • Maggior scarto di gol: Lazio-Spezia 6-1 (5, 2ª giornata) e Inter-Bologna 6-1 (5, 4ª giornata)
  • Maggior numero di reti in una giornata: 36 (1ª giornata)
  • Minor numero di reti in una giornata: 29 (3ª giornata)
  • Maggior numero di espulsioni in una giornata: 7 (1ª giornata)
  • Maggior numero di pareggi in una giornata: 3 (5ª giornata)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 27 settembre 2021.[73]

Gol Rigori Giocatore Squadra
6 2 Italia Ciro Immobile Lazio
5 Bosnia ed Erzegovina Edin Džeko Inter
4 Italia Mattia Destro Genoa
4 Argentina Lautaro Martínez Inter
4 Nigeria Victor Osimhen Napoli
4 2 Brasile João Pedro Cagliari
4 1 Francia Jordan Veretout Roma
4 3 Serbia Dušan Vlahović Fiorentina
3 Croazia Nikola Kalinić Verona
3 Italia Lorenzo Pellegrini Roma
3 1 Austria Marko Arnautović Bologna
3 3 Italia Domenico Criscito Genoa
3 Spagna Brahim Díaz Milan

MVP del mese[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito i vincitori.[74]

Mese Giocatore Squadra
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio

MVC del mese[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito i vincitori.[75]

Mese Allenatore Squadra
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Comunicato ufficiale n. 2 (PDF), su legaseriea.it, 12 luglio 2021.
  2. ^ 5 sostituzioni a partita, l'Ifab estende la deroga fino al 31 dicembre 2022, su gazzetta.it, 28 maggio 2021.
  3. ^ Criteri di compilazione calendario Serie A TIM 2021/2022, su legaseriea.it, 14 luglio 2021.
  4. ^ a b c d Comunicato ufficiale n. 5 (PDF), su legaseriea.it, 14 luglio 2021. URL consultato il 27 luglio 2021.
  5. ^ a b Dzeko all'Inter, c'è anche l'ufficialità. La Roma: "Ha deciso di proseguire altrove", su corrieredellosport.it, 14 agosto 2021.
  6. ^ Ufficiale l'addio tra l'Inter e Conte. "Resterà per sempre nella storia del club", su gazzetta.it, 26 maggio 2021.
  7. ^ Conte non è più l’allenatore dell'Inter: risolto il contratto, 7 milioni di buonuscita. Allegri e Simone Inzaghi possibili sostituti, su corriere.it, 26 maggio 2021.
  8. ^ Inzaghi-Inter, è ufficiale: 5 ore di visita ad Appiano. Poi la cena con Zhang. Ecco lo staff, su gazzetta.it, 3 giugno 2021.
  9. ^ Psg, ecco Hakimi: all'Inter 60 milioni più 11 di bonus, su gazzetta.it, 6 luglio 2021.
  10. ^ Il Chelsea: Lukaku fino al 2026. "Il club giusto per le mie ambizioni". L'Inter: grazie e auguri, su gazzetta.it, 12 agosto 2021. URL consultato il 12 agosto 2021.
  11. ^ Inter, Lukaku cessione e plusvalenza record del club, su calcioefinanza.it, 13 agosto 2021. URL consultato il 13 agosto 2021.
  12. ^ Dumfries all’Inter, ufficiale: contratto fino al 2025, su corrieredellosport.it, 14 agosto 2021.
  13. ^ L'Inter annuncia Calhanoglu: è ufficiale, su corrieredellosport.it, 22 giugno 2021.
  14. ^ Ufficiale: Ronaldo va al Manchester United, su tuttosport.com, 27 agosto 2021.
  15. ^ Ronaldo al Manchester United, è ufficiale: la Juve rivela le cifre, su corrieredellosport.it, 31 agosto 2021.
  16. ^ Kean torna alla Juve, è ufficiale: prestito con obbligo di riscatto, su corrieredellosport.it, 31 agosto 2021.
  17. ^ La Juve saluta Pirlo: "Buona fortuna mister", su tuttosport.com, 28 maggio 2021.
  18. ^ Allegri torna alla Juve: ecco l'annuncio ufficiale, su tuttosport.com, 28 maggio 2021.
  19. ^ Juve, ufficiale Locatelli: tutte le cifre dell'affare, su corrieredellosport.it, 18 agosto 2021.
  20. ^ Juve, ufficiale: arriva Kaio Jorge dal Santos, su corrieredellosport.it, 17 agosto 2021.
  21. ^ Juve, il saluto a Buffon: "Un grazie non sarà mai abbastanza", su tuttosport.com, 24 maggio 2021.
  22. ^ a b Calciomercato Juve, ufficiale Demiral all'Atalanta, su corrieredellosport.it, 6 agosto 2021.
  23. ^ «Gigio Donnarumma-Milan, le strade si dividono», Maldini sancisce l'addio, su corriere.it, 26 maggio 2021.
  24. ^ Donnarumma al Psg fino al 2026: è ufficiale, su corrieredellosport.it, 14 luglio 2021.
  25. ^ Milan, Maignan è ufficiale: ha firmato fino al 2026, su gazzetta.it, 27 maggio 2021.
  26. ^ Giroud ufficiale al Milan: il comunicato, su tuttosport.com, 17 luglio 2021.
  27. ^ Milan, depositato il contratto di Messias, su tuttosport.com, 31 agosto 2021.
  28. ^ Milan, il lieto fine ora è ufficiale: riscattato Tomori per 28 milioni!, su gazzetta.it, 16 giugno 2021.
  29. ^ Riecco Tonali: "Milan, ora sono pronto per una stagione ad alto livello", su gazzetta.it, 8 luglio 2021.
  30. ^ Florenzi ufficiale al Milan: ha scelto la numero 25, su tuttosport.com, 21 agosto 2021.
  31. ^ a b Roma, clamoroso annuncio: preso Mourinho!, su corrieredellosport.it, 4 maggio 2021.
  32. ^ Calciomercato Atalanta, ufficiale Gollini al Tottenham, su corrieredellosport.it, 24 luglio 2021.
  33. ^ Romero va al Tottenham e... trova Gollini: "Welcome Cuti!", su corrieredellosport.it, 6 agosto 2021.
  34. ^ Calciomercato Atalanta, ufficiale l'arrivo di Musso, su corrieredellosport.it, 2 luglio 2021.
  35. ^ Atalanta, è ufficiale: Zappacosta a titolo definitivo, su tuttosport.com, 24 agosto 2021.
  36. ^ Atalanta, ufficiale: preso Koopmeiners a titolo definitivo, su tuttosport.com, 30 agosto 2021.
  37. ^ Ufficiale, Gattuso via dal Napoli: l'annuncio di De Laurentiis, su corrieredellosport.it, 23 maggio 2021.
  38. ^ Spalletti al Napoli, è ufficiale: il tweet di De Laurentiis, su corrieredellosport.it, 29 maggio 2021.
  39. ^ Napoli, ufficiale Anguissa: il comunicato del club, su corrieredellosport.it, 31 agosto 2021.
  40. ^ Lazio, Sarri è il nuovo allenatore: è ufficiale!, su corrieredellosport.it, 9 giugno 2021.
  41. ^ Roma, ufficiale Abraham: "Un grande onore la numero 9", su tuttosport.com, 17 agosto 2021.
  42. ^ Roma, Shomurodov ha firmato: "Farò di tutto per meritare questa maglia", su corrieredellosport.it, 2 agosto 2021.
  43. ^ Roma, Rui Patricio è ufficiale: "Che sfida, Mou il migliore", su gazzetta.it, 13 luglio 2021.
  44. ^ Roma, ufficiale l'acquisto di Viña: "Un sogno che si realizza", su corrieredellosport.it, 8 agosto 2021.
  45. ^ Roma, ufficiale la cessione di Pau Lopez: le cifre, su corrieredellosport.it, 17 luglio 2021.
  46. ^ Pedro dalla Roma alla Lazio. Ora è ufficiale: avrà la '9', su gazzetta.it, 19 agosto 2021.
  47. ^ Lazio, ufficializzati i colpi Felipe Anderson, Romero e Hysaj, su corrieredellosport.it, 19 agosto 2021.
  48. ^ Zaccagni alla Lazio, è ufficiale: il comunicato, su corrieredellosport.it, 31 agosto 2021.
  49. ^ Genoa scatenato: ufficiali Caicedo, Maksimovic e Touré, su corrieredellosport.it, 31 agosto 2021.
  50. ^ Fiorentina, ufficiale Italiano. Ira Spezia: "Senza rispetto". E Borja Valero lascia il calcio, su gazzetta.it, 30 giugno 2021.
  51. ^ Ufficiale: Nico Gonzalez alla Fiorentina. L'annuncio è originale, su corrieredellosport.it, 23 giugno 2021.
  52. ^ Calciomercato Fiorentina, ufficiale: preso Torreira dall'Arsenal, su corrieredellosport.it, 25 agosto 2021.
  53. ^ Calciomercato Fiorentina, ufficiale: preso Odriozola, su corrieredellosport.it, 28 agosto 2021.
  54. ^ Calciomercato Fiorentina, Ribery saluta, su corrieredellosport.it, 1º luglio 2021.
  55. ^ Calciomercato Salernitana: Ribery è ufficiale, su corrieredellosport.it, 6 settembre 2021.
  56. ^ Sassuolo, ufficiale: Dionisi in panchina fino al 2023, su tuttosport.com, 16 giugno 2021.
  57. ^ Juric è il nuovo allenatore del Torino: è ufficiale, su tuttosport.com, 28 maggio 2021.
  58. ^ Sampdoria, ora è ufficiale: preso Caputo, su tuttosport.com, 31 agosto 2021.
  59. ^ Sampdoria, ufficiale D'Aversa: contratto fino al 2023, su corrieredellosport.it, 4 luglio 2021.
  60. ^ Calciomercato Bologna, ufficiale l'arrivo di Arnautovic, su tuttosport.com, 1º agosto 2021.
  61. ^ I meriti di Spalletti nel primo posto del Napoli, su rivistaundici.com, 21 settembre 2021.
  62. ^ Inter, l’attacco è sempre atomico. Sospiro di sollievo per il Tucu, su gazzetta.it, 19 settembre 2021.
  63. ^ La miglior difesa (col dubbio Maignan) e una da ritrovare: Juve e Milan, chi chiude la porta?, su gazzetta.it, 19 settembre 2021.
  64. ^ Zero vittorie nelle prime quattro: Juve, ti è già successo. E non è finita mai bene..., su gazzetta.it, 20 settembre 2021.
  65. ^ Serie A, gli allenatori sono già “costati” 23 milioni, su calcioefinanza.it, 19 settembre 2021.
  66. ^ Comunicato della Società, su cagliaricalcio.com, 14 settembre 2021. URL consultato il 14 settembre 2021.
  67. ^ Mazzarri nuovo allenatore del Cagliari, su cagliaricalcio.com, 15 settembre 2021. URL consultato il 15 settembre 2021.
  68. ^ Comunicato del Club: Eusebio Di Francesco, su hellasverona.it, 14 settembre 2021. URL consultato il 14 settembre 2021.
  69. ^ Igor Tudor è il nuovo allenatore del Verona, su hellasverona.it, 14 settembre 2021. URL consultato il 14 settembre 2021.
  70. ^ Serie A TIM – Classifica, su legaseriea.it, 27 settembre 2021.
  71. ^ Comunicato ufficiale n. 30/A (PDF), su figc.it, 28 luglio 2021. URL consultato il 24 agosto 2021.
  72. ^ Comunicato ufficiale n. 4 (PDF), su legaseriea.it, 14 luglio 2021.
  73. ^ Serie A TIM – Statistiche calciatori, su legaseriea.it, 26 settembre 2021.
  74. ^ EA Player of The Month – Stagione 2021/2022, su legaseriea.it.
  75. ^ Most Valuable Coaches Serie A TIM – Stagione 2021/2022, su legaseriea.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio