Carouge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'ex comune svizzero ora frazione di Jorat-Mézières, comune nel distretto di Lavaux-Oron (Canton Vaud), vedi Carrouge.
Carouge
città
Carouge – Stemma
Carouge – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Genf matt.svg Ginevra
DistrettoNon presente
Amministrazione
Lingue ufficialifrancese
Territorio
Coordinate46°11′00″N 6°08′00″E / 46.183333°N 6.133333°E46.183333; 6.133333 (Carouge)Coordinate: 46°11′00″N 6°08′00″E / 46.183333°N 6.133333°E46.183333; 6.133333 (Carouge)
Altitudine386 m s.l.m.
Superficie2,65 km²
Abitanti22 336 (2017)
Densità8 428,68 ab./km²
FrazioniLe Tours
Comuni confinantiGinevra, Lancy, Plan-les-Ouates, Troinex, Veyrier
Altre informazioni
Cod. postale1227
Prefisso022
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS6608
TargaGE
Nome abitanticarougeois
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Carouge
Carouge
Carouge – Mappa
Sito istituzionale

Carouge (toponimo francese) è un comune svizzero di 22 336 abitanti del Canton Ginevra; ha lo status di città.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Carouge venne menzionata per la prima volta nell'Alto Medioevo come Quadruvium o Quatruvio. Nel 1248 venne menzionata come Carrogium mentre nel XIV secolo era nota come Quarrouiz o Quarroggi. Nel 1445 venne menzionata come Quaroggio[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La città attuale venne costruito da Vittorio Amedeo III di Savoia, re di Sardegna e duca di Savoia, a partire dagli anni 1760-1770; ottenne lo status di città nel 1786[1]. Nel 1792 le truppe francesi invasero di sorpresa il Regno di Sardegna e la Francia si annesse la Savoia, che divenne il dipartimento del Monte Bianco, suddiviso in 7 distretti tra cui proprio quello di Carouge (composto,a sua volta, da 8 cantoni e 85 comuni). A seguito dell'annessione alla Francia del Canton Ginevra, al dipartimento del Monte Bianco, con legge dell'8 fruttidoro del 1798 (25 agosto), fu privato della sua parte settentrionale (Bonneville, Cluses, Thonon-les-Bains), che fu annessa al nuovo dipartimento del Lemano, il cui capoluogo era la città di Ginevra[2]; furono così trasferiti i distretti di Carouge e di Thonon e una parte del distretto di Cluses.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa cattolica della Santa Croce
  • Chiesa cattolica della Santa Croce, eretta nel 1777[1].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Carouge è servita dalla rete tranviaria di Ginevra (linee 12, 15 e 18).

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del comune patriziale che ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene comune.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Dominique Zumkeller, Carouge, in Dizionario storico della Svizzera, 6 ottobre 2011. URL consultato il 15 marzo 2019.
  2. ^ (FR) Paul Guichonnet, Nouvelle encyclopédie de la Haute-Savoie, La Fontaine de Siloé, 2007, pp. 12-13, ISBN 978-2-8420-6374-0..

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN146584152 · LCCN (ENn80149013 · GND (DE4395194-6 · BNF (FRcb12004204b (data) · WorldCat Identities (ENn80-149013
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera