Alessandro Bastoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Bastoni
Nazionalità Italia Italia
Altezza 190[1] cm
Peso 75[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Inter
Carriera
Giovanili
2006-2017Atalanta
Squadre di club1
2016-2018Atalanta7 (0)
2018-2019Parma24 (1)
2019-Inter25 (2)
Nazionale
2014Italia Italia U-157 (0)
2014-2015Italia Italia U-1615 (1)
2015-2016Italia Italia U-1717 (0)
2016Italia Italia U-183 (0)
2017-2018Italia Italia U-199 (2)
2018-Italia Italia U-2112 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º agosto 2020

Alessandro Bastoni (Casalmaggiore, 13 aprile 1999) è un calciatore italiano, difensore dell'Inter e della nazionale Under-21 italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È figlio di Nicola Bastoni, anch'egli calciatore professionista.[2] Proprio il padre, ex terzino della Cremonese, lo ha avvicinato al calcio.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato la carriera come laterale difensivo, venendo poi spostato al centro della retroguardia.[3] Mancino di piede,[4][5] si distingue per la precisione nei passaggi e per il controllo di palla.[3] L'elevata statura lo rende inoltre abile nel gioco aereo, qualità che può sfruttare spingendosi in avanti per i calci piazzati.[6]

Viene considerato tra i giovani più promettenti della sua generazione.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Muove i primi passi nel settore giovanile dell'Atalanta, compiendovi l'intera trafila.

Nella stagione 2016-2017 viene aggregato alla prima squadra guidata da Gian Piero Gasperini. L'esordio da professionista avviene il 30 novembre 2016, a 17 anni, nella gara di Coppa Italia vinta per 3-0 contro il Pescara.[8] Il 22 gennaio 2017 debutta invece in Serie A[9], nell'incontro vinto di misura contro la Sampdoria.[10] Termina la stagione con 3 presenze in Serie A.

Nell'estate del 2017 viene acquistato dall'Inter, rimanendo tuttavia alla formazione orobica per un prestito biennale.[11] Nella stagione successiva viene inserito in prima squadra dall'Atalanta e ottiene 4 presenze in campionato.[1]

Parma[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2018 la società milanese rescinde anzitempo l'accordo con l'Atalanta, girando il calciatore in prestito al Parma.[12] Il giovane difensore conquista in breve la fiducia del tecnico D'Aversa[13], venendo spesso schierato come difensore centrale titolare al fianco di Bruno Alves.[14] Il 5 maggio 2019 realizza la prima rete in Serie A[15], nel pareggio per 3-3 contro la Sampdoria.[16] Conclude la stagione con 24 presenze in campionato.

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Tornato all'Inter per fine prestito, viene confermato nella rosa guidata dal neo allenatore Antonio Conte.[17] Esordisce con i nerazzurri il 28 settembre 2019, nella partita di Serie A vinta 3-1 in trasferta contro la Sampdoria.[18] Durante la stagione trova spazio anche a scapito del più esperto Diego Godin,[19][20] e il 19 gennaio 2020 realizza il suo primo gol in nerazzurro, nella partita pareggiata 1-1 in casa del Lecce.[21] Il 27 febbraio fa il suo debutto nelle competizioni europee, in occasione della gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League contro il Ludogorec, vinta 2-1.[22] Il 28 giugno, in occasione della gara Parma-Inter, realizza il gol decisivo dell'1-2 che regala la vittoria ai nerazzurri.[23]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato in tutte le nazionali giovanili. Nel 2016 con l'Under-17 partecipa all'Europeo di categoria.[24]

Esordisce in nazionale Under-21 l'11 ottobre 2018, subentrando al posto di Romagna nel secondo tempo della partita amichevole contro il Belgio dispuatata a Udine.[25][26] Il 25 marzo 2019 realizza il suo primo gol con l'Under-21 nell'amichevole contro la Croazia (2-2) disputata a Frosinone.[27] Nel 2019 viene convocato dal CT Di Biagio per l'Europeo Under-21 svolto in Italia,[28] nel quale viene impiegato nelle tre gare della fase a gironi disputate dagli Azzurrini.[29]

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio 2019 viene selezionato per la prima volta dal commissario tecnico Roberto Mancini, per uno stage svolto a Coverciano.[30]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1º agosto 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2016-2017 Italia Atalanta A 3 0 CI 1 0 - - - - - - 4 0
2017-2018 A 4 0 CI 1 0 UEL 0 0 - - - 5 0
Totale Atalanta 7 0 2 0 0 0 - - 9 0
2018-2019 Italia Parma A 24 1 CI 0 0 - - - - - - 24 1
2019-2020 Italia Inter A 25 2 CI 3 0 UCL+UEL 0+1 0+0 - - - 29 2
Totale carriera 56 3 5 0 1 0 - - 62 3

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-10-2018 Udine Italia Under-21 Italia 0 – 1 Belgio Belgio Under-21 Amichevole - Ingresso al 59’ 59’
15-10-2018 Vicenza Italia Under-21 Italia 2 – 0 Tunisia Tunisia Under-21 Amichevole - Uscita al 79’ 79’
15-11-2018 Ferrara Italia Under-21 Italia 1 – 2 Inghilterra Inghilterra Under-21 Amichevole - Uscita al 64’ 64’
19-11-2018 Reggio Emilia Italia Under-21 Italia 1 – 2 Germania Germania Under-21 Amichevole - Uscita al 61’ 61’
25-3-2019 Frosinone Italia Under-21 Italia 2 – 2 Croazia Croazia Under-21 Amichevole 1 Uscita al 87’ 87’
16-6-2019 Bologna Italia Under-21 Italia 3 – 1 Spagna Spagna Under-21 Europeo Under-21 2019 - 1º turno - Ingresso al 88’ 88’
19-6-2019 Bologna Italia Under-21 Italia 0 – 1 Polonia Polonia Under-21 Europeo Under-21 2019 - 1º turno -
22-6-2019 Reggio Emilia Belgio Under-21 Belgio 1 – 3 Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2019 - 1º turno -
6-9-2019 Catania Italia Under-21 Italia 4 – 0 Moldavia Moldavia Under-21 Amichevole -
10-9-2019 Castel di Sangro Italia Under-21 Italia 5 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 -
10-10-2019 Dublino Irlanda Under-21 Irlanda 0 – 0 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 - Ammonizione al 45+1’ 45+1’
14-10-2019 Erevan Armenia Under-21 Armenia 0 – 1 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2021 -
Totale Presenze 12 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Atalanta: 2015-2016
  • Supercoppa Under-17: 1
Atalanta: 2015-2016
Atalanta: 2016

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Inserito nella UEFA’s 50 top talents: 2020[31][7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Panini, p. 178.
  2. ^ a b Matteo Spini, Atalanta, la storia di Bastoni e Melegoni: debuttanti grazie a Gasperini, su gazzetta.it, 24 gennaio 2017.
  3. ^ a b Flavio Fusi, L'erede della scuola difensiva italiana: intervista a Bastoni, su ultimouomo.com, 20 ottobre 2017.
  4. ^ Mattia Todisco, TS - Bastoni unico mancino tra i centrali: resta e va a scuola dai "professori", su fcinternews.it, 11 luglio 2019.
  5. ^ Ruggero Tracuzzi, Alessandro Bastoni, il difensore mancino che serviva a Conte, su spaziointer.it, 10 novembre 2019.
  6. ^ Andrea Morabito, D'Aversa elogia Bastoni: "Giocatore importante, è molto bravo nel gioco aereo", su fcinternews.it, 10 marzo 2019.
  7. ^ a b Uefa, tra i 50 giovani più promettenti l'unico italiano è Bastoni. Presenti anche Kulusevski e Leao, su it.eurosport.com, 4 gennaio 2020.
  8. ^ Gianbattista Olivero, Coppa Italia, Atalanta-Pescara 3-0. Gasperini trova la Juve agli ottavi, su gazzetta.it, 30 novembre 2016.
  9. ^ Stefano Scacchi, Atalanta e il tesoro dei giovani: già vinta la Champions del bilancio, su repubblica.it, 23 gennaio 2017.
  10. ^ Federico Sala, Atalanta-Sampdoria 1-0: i nerazzurri ripartono, doriani in silenzio stampa, su repubblica.it, 22 gennaio 2017.
  11. ^ Mirko Graziano, Inter, è fatta per Bastoni: arriverà tra due anni, 9 milioni all'Atalanta, su gazzetta.it, 24 agosto 2017.
  12. ^ Inter: Biabiany, Bastoni e Dimarco ufficiali al Parma, su gazzetta.it, 7 agosto 2018.
  13. ^ Parma, D'Aversa cala l'asso Bastoni, su parmatoday.it, 12 novembre 2018.
  14. ^ Marco Bernardini, La riconoscenza di Bastoni: "Grazie alla mia famiglia", su forzaparma.it, 12 dicembre 2018.
  15. ^ Panini, p. 392.
  16. ^ Parma, in la Repubblica, 6 maggio 2019, p. 35.
  17. ^ Inter, i convocati per l'Asia: Icardi non c'è, Nainggolan sì, su corrieredellosport.it, 16 luglio 2019.
  18. ^ Bastoni: "Aspettavo da tanto questo giorno", su inter.it, 28 settembre 2019. URL consultato il 28 settembre 2019.
  19. ^ Da scandalo di mercato a insostituibile: Bastoni si è preso l'Inter, su foxsports.it. URL consultato il 19 gennaio 2020.
  20. ^ L'ascesa di Bastoni: Melegoni e i 31 milioni sono cancellati, il futuro dell'Inter è lui, su gazzetta.it. URL consultato il 19 gennaio 2020.
  21. ^ Inter fermata sul pari, Roma corsara, su it.uefa.com, 19 gennaio 2020. URL consultato il 19 gennaio 2020.
  22. ^ Vittoria, turnover e nessun infortunio: l’Inter sbriga la pratica Ludogorets e vola agli ottavi, su gazzetta.it. URL consultato il 10 aprile 2020.
  23. ^ Parma-Inter 1-2, decidono i gol di testa di de Vrij e Bastoni, su inter.it. URL consultato il 29 giugno 2020.
  24. ^ Matteo Spini, Atalanta, dagli Allievi di Melegoni e Bastoni il primo scudetto dopo Favini, su gazzetta.it, 21 giugno 2016.
  25. ^ Alex Frosio, Under 21, Italia-Belgio 0-1: Amuzu decide il test di Udine, su gazzetta.it, 11 ottobre 2018.
  26. ^ Bastoni, ottima prova con l'Under 21, su laprovinciacr.it, 15 ottobre 2018.
  27. ^ Alex Frosio, Under 21, Italia-Croazia 2-2: a segno Bastoni e Locatelli, su gazzetta.it, 25 marzo 2019.
  28. ^ Stefano Bertocchi, Europei U-21, i 23 convocati di Di Biagio: ci sono Bastoni, Dimarco e Pinamonti. Presente anche Barella, su fcinternews.it, 6 giugno 2019.
  29. ^ Luigi Bolognini, Due atti di Fede, in la Repubblica, 17 giugno 2019, p. 34.
  30. ^ Quagliarella torna in Nazionale, Bastoni alla prima convocazione, su sportmediaset.mediaset.it, 1º febbraio 2019.
  31. ^ (EN) Fifty for the future: UEFA.com's ones to watch in 2020, su uefa.com, 14 febbraio 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]