Fussballclub Thun 1898

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fussballclub Thun 1898
(FC Thun)
Calcio Football pictogram.svg
FC Thun.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Rosso e Bianco.svg Rosso-bianco
Dati societari
Città Thun
Paese Svizzera Svizzera
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Switzerland (Pantone).svg SFV/ASF
Campionato Super League
Fondazione 1898
Presidente Svizzera Markus Lühti
Allenatore Svizzera Ciriaco Sforza
Stadio Arena Thun
(10.000 posti)
Sito web www.fcthun.ch
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Fussballclub Thun 1898 è una società calcistica svizzera con sede nella città di Thun. La sua fondazione risale al 1º luglio 1898.

Gioca nella maggior divisione svizzera, la Super League.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club è entrato nella storia del calcio svizzero quando nella stagione 2005-2006 batté ai preliminari la Dinamo Kiev e poi il Malmö FF, entrando così nella fase a gironi della Champions League dove si classificò terzo nel girone.

Il 4 agosto 2011, in seguito ad una doppia sfida andata/ritorno contro gli italiani del Palermo, il Thun estromette la squadra siciliana dalla fase preliminare dell'Europa League, in virtù dei risultati di 2-2 all'andata giocata al Barbera e dell'1-1 del ritorno in terra svizzera.[1]

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

(Legenda: Divisione Nazionale A = 1º livello / Divisione Nazionale B = 2º livello / Prima Lega = 3º livello / Seconda Lega = 4º livello / Terza Lega = 5º livello / Quarta Lega = 6º livello / Quinta Lega = 7º livello / Sesta Lega = 8º livello)

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Il FC Thun gioca le partite casalinghe nello stadio Arena Thun, impianto in erba sintetica, misure 105x68 m, capienza 10.000 spettatori

Rosa 2015-2016[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Svizzera P Guillaume Faivre
4 Svizzera D Marco Bürki
5 Svizzera D Fulvio Sulmoni
7 Svizzera C Gianluca Frontino
8 Svizzera C Michael Siegfried
9 Svizzera A Roman Buess
10 Nuova Zelanda C Marco Rojas
11 Svizzera A Elvedin Causi
14 Svizzera D Nicolas Schindelholz
15 Israele C Lotem Zino
17 Svizzera C Dennis Hediger
18 Svizzera P Francesco Ruberto
N. Ruolo Giocatore
19 Svizzera A Gaëtan Karlen
20 Svizzera A Ridge Munsy
21 Portogallo C Nelson Ferreira
22 Svizzera P Felix Hornung
23 Francia C Norman Peyretti
26 Svizzera D Thomas Reinmann
27 Italia D Enrico Schirinzi
28 Svizzera C Andreas Wittwer
31 Svizzera D Stefan Glarner
34 Svizzera D Nicola Sutter
39 Svizzera D Sven Joss
42 Croazia C Ivan Markovic

Stagioni passate[modifica | modifica wikitesto]

Giocatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Calciatori del F.C. Thun 1898

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Trofei nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati in Europa[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Competizione Round Club Risultato
2005-2006 Champions League 2º turno preliminare Ucraina Dinamo Kiev 2-2, 1-0
3º turno preliminare Svezia Malmö 1-0, 3-0
Fase a gironi Inghilterra Arsenal 1-2, 0-1
Fase a gironi Rep. Ceca Sparta Praga 1-0, 0-0
Fase a gironi Paesi Bassi Ajax 0-2, 2-4
2011-2012 UEFA Europa League 2011-2012 2º turno preliminare Albania Vllaznia 0-0, 2-1
3º turno preliminare Italia Palermo 2-2, 1-1
Play-off Inghilterra Stoke City 0-1, 1-4
2013-2014 UEFA Europa League 2011-2012 2º turno preliminare Georgia Chikhura Sachkhere 2-0, 3-1
3º turno preliminare Svezia Häcken 2-2, 1-0
Spareggio Serbia Partizan Belgrado 0-1, 3-0
Fase a gironi Austria Rapid Vienna 1-0, 1-2
Fase a gironi Belgio Genk 1-2, 0-1
Fase a gironi Ucraina Dynamo Kiev 0-3, 0-2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Europa League, Palermo eliminato: col Thun finisce 1-1, Tuttomercatoweb.com, 4 agosto 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN131176352