Andy Cole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andy Cole
Andy Cole (cropped).jpg
Cole nel 2014
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 2008
Carriera
Squadre di club1
1989-1991 Arsenal 1 (0)
1991 Fulham 13 (3)
1991-1992 Arsenal 0 (0)
1992-1993 Bristol City 41 (20)
1993-1995 Newcastle Utd 70 (55)
1995-2001 Manchester Utd 195 (93)
2001-2004 Blackburn 83 (27)
2004-2005 Fulham 31 (12)
2005-2006 Manchester City 22 (9)
2006-2007 Portsmouth 18 (3)
2007 Birmingham City 5 (1)
2007-2008 Sunderland 7 (0)
2008 Burnley 13 (6)
2008 Nottingham Forest 10 (0)
Nazionale
1991 Inghilterra Inghilterra U-20 ? (?)
1992-1993 Inghilterra Inghilterra U-21 8 (4)
1994 Inghilterra Inghilterra B 1 (1)
1995-2002 Inghilterra Inghilterra 15 (6)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 aprile 2008

Andrew Alexander Cole detto Andy (Nottingham, 15 ottobre 1971) è un ex calciatore inglese di ruolo attaccante.

Tra i migliori realizzatori inglesi di tutti i tempi, insieme con Alan Shearer, Jermain Defoe, Sergio Aguero e Dimităr Berbatov detiene il primato di gol (ben 5) in una sola partita di Premier League.[1] È inoltre, dopo Shearer e Wayne Rooney, il terzo realizzatore di tutti i tempi della Premier League con 187 reti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999 incise una canzone, Outstanding, che raggiunse la top 40 dei singoli più acquistati nel Regno Unito.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1988 entrò a far parte dell'Arsenal, con cui esordì in First Division nel dicembre 1990 contro lo Sheffield Utd.

Disputò la stagione 1991-1992 in due squadre, prima in Third Division con il Fulham e poi in Second Division con il Bristol City. Venne poi acquistato nel febbraio 1993 dal Newcastle Utd, contribuendo alla promozione in Premier League.

Alla prima stagione completa nella massima serie inglese, Cole segnò 34 reti in 40 partite, vincendo il titolo di capocannoniere e di miglior giovane del campionato, per un totale di 41 reti stagionali con i Magpies segnando così il nuovo record del club; tra l'altro, 3 di queste reti le segnò sul campo del Liverpool, mettendo a segno una storica tripletta ad Anfield. A fine campionato il Newcastle Utd arrivò terzo grazie ai suoi gol, qualificandosi alla Coppa UEFA.

Cole (a sinistra) in azione al Manchester Utd nel 1996, nel corso della trasferta di Champions League sul campo della Juventus.

Dopo un buon inizio di stagione, nel gennaio 1995 fu acquistato dal Manchester Utd, squadra con cui raggiunse l'apice della propria carriera. Qui formò, insieme a Dwight Yorke, la famosa coppia d'attacco chiamata Soul Brothers o Calypso Boys, che portò la squadra mancuniana alla vittoria di ben 5 titoli, 2 FA Cup, una Champions League, nonché la Coppa Intercontinentale. Fu fra i protagonisti del leggendario treble messo a segno dì Red Devils nella stagione 1998-1999.

Dopo anni di successi a Manchester, nel dicembre 2001 venne ceduto al Blackburn, con cui vinse la League Cup, conquistando così tutti i trofei inglesi. Nel campionato 2002-2003 tornò a far coppia in attacco con Yorke anche ai Rovers, conquistando la qualificazione europea, mentre l'anno successivo la squadra finì nella metà bassa della classifica.

Cole tornò così al Fulham per la stagione 2004-2005, dopo ben tredici anni, diventando il miglior realizzatore dei Cottagers. La stagione successiva tornò a Manchester, stavolta tra le file del Manchester City. Ad agosto 2006, dopo solo una stagione con la maglia dei Citizens, passò a vestire quella del Portsmouth.

Un anno dopo passò alla corte dell'ex compagno di squadra mancuniano, Roy Keane, per vestire la casacca del Sunderland. Ma nel gennaio 2008 venne ceduto in prestito semestrale al Burnley, club della First Division, dove collezionò 13 presenze e 6 reti.

L'11 novembre 2008 annunciò il ritiro dal calcio giocato.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cole vestì per 15 volte la maglia della nazionale inglese tra il 1995 e il 2001, segnando 6 reti.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Arsenal: 1991
Manchester Utd: 1996, 1997
Newcastle Utd: 1992-1993
Manchester Utd: 1995-1996, 1996-1997, 1998-1999, 1999-2000, 2000-2001
Manchester Utd: 1995-1996, 1998-1999
Blackburn Rovers: 2001-2002

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester Utd: 1998-1999
Manchester Utd: 1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alessandro Ruta, Defoe, cinquina storica. Sulla scia di Ravanelli, su gazzetta.it, 22 novembre 2009. URL consultato il 17 aprile 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Andy Cole, su national-football-teams.com, National Football Teams. Modifica su Wikidata
  • (DEENIT) Andy Cole, su transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • (EN) Andy Cole, su soccerbase.com, Racing Post. Modifica su Wikidata
Controllo di autoritàVIAF (EN63511864 · LCCN (ENnb2001024680