Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Vaggelīs Moras

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vaggelīs Moras
Nome Evangelos Moras
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 193 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Panaitōlikos
Carriera
Squadre di club1
1999-2001 Larissa 19 (1)
2001-2003 Proodeutikī 28 (1)
2003-2007 AEK Atene 72 (0)
2007-2011 Bologna 98 (4)
2011-2012 Swansea City 1 (0)
2012 Cesena 15 (0)
2012-2016 Verona 131 (4)
2016-2017 Bari 23 (0)
2017- Panaitōlikos 0 (0)
Nazionale
2002-2004 Grecia Grecia U-21 11 (0)
2004 Grecia Grecia olimpica 3 (0)
2009- Grecia Grecia 27 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 maggio 2017

Vaggelīs Moras (Βαγγέλης Μόρας; Larissa, 26 agosto 1981) è un calciatore greco, difensore del Panaitōlikos e della Nazionale greca.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Difensore centrale abile nelle chiusure e nel gioco aereo[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

AEL Larissa[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera nella serie B ellenica nella squadra del suo paese, l'AEL Larissa, squadra famosa per essere l'unica squadra né di Atene né di Salonicco ad aver vinto il campionato greco e per aver lanciato e rilanciato giocatori come Theofanis Gekas, Nikos Dabizas, giocatore del Newcastle per cinque anni, Stylianos Venetidis e Stelios Giannakopoulos del Bolton. Con la maglia dell'AEL Larissa segna anche un goal in 19 partite.

Proodeftiki[modifica | modifica wikitesto]

Passa poi nel 2001 ancora in serie B al Proodeftiki, con il quale ottiene una promozione nella massima serie.

AEK Atene[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un biennio, nel 2003 si accasa in Serie A all'AEK Atene, dove resta per quattro anni. Qui gioca in Champions League contro il Milan battendolo per 1-0 nello Stadio Olimpico nella penultima partita del girone.

Bologna[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2007 passa a titolo definitivo al Bologna, in Serie B, dove ottiene la promozione nel massimo campionato. Arrivato al Bologna ha scelto la maglia numero 18, la stessa che indossava nell'AEK Atene.[2] Nella sua prima stagione italiana segna anche 2 gol, di cui uno realizzato il 6 maggio 2008 contro il Vicenza che risulterà decisivo per la promozione del Bologna in serie A.

Il 4 ottobre 2008 segna il suo primo gol in Serie A con la maglia del Bologna, nella trasferta contro l'Inter terminata con la sconfitta dei felsinei per 2-1. Nella sua prima stagione in massima serie segna due reti,[3] ottenendo più volte la fascia di capitano della propria squadra.[4]

Nel campionato successivo gioca 20 partite, ottenendo la salvezza. Nell'estate 2010, con l'arrivo di Alberto Malesani al Bologna, stenta a trovare spazio nella prima parte della stagione, chiuso nel ruolo di difensore centrale da Miguel Ángel Britos e Daniele Portanova.[4] Riesce a ritrovare spazio nella formazione rossoblu venendo impiegato come laterale destro. A fine stagione non rinnova il suo contratto con il Bologna e rimane quindi svincolato.

Swansea City e Cesena[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 settembre 2011 approda allo Swansea City, in Premier League, firmando un contratto di un anno con opzione per il secondo. Il 22 ottobre seguente fa il suo esordio con la nuova maglia, nel pareggio per 2-2 sul campo del Wolverhampton. Nel gennaio 2012 si svincola dalla squadra gallese[5] e viene ingaggiato dal Cesena, con cui firma un contratto di sei mesi.[5][6] La stagione si conclude con la retrocessione della squadra romagnola in Serie B.

Hellas Verona[modifica | modifica wikitesto]

Terminata la breve esperienza al Cesena, il 9 agosto 2012 viene tesserato dall'Hellas Verona.[7] Con 35 presenze in campionato ed una rete, realizzata il 23 febbraio 2013 contro il Varese (2-0), contribuisce alla promozione in Serie A della squadra scaligera. Nelle stagioni successive è titolare fisso anche in Serie A, dal 2014 affianca l'esperto Rafael Márquez. Segna la sua decima rete in carriera il 29 novembre 2015 contro il Frosinone, che vincerà comunque il match 3-2.

Il 30 giugno 2016, in seguito alla retrocessione della squadra in Serie B, in scadenza di contratto, lascia dopo quattro stagioni il club gialloblu[8].

Bari[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 luglio 2016 passa al Bari dove firma un contratto biennale diventando sin da subito il capitano dei biancorossi. Termina la stagione al 12º posto in classifica.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Fa il suo debutto con la Nazionale ellenica, l'11 febbraio 2009 nell'amichevole contro la Nazionale danese. È stato convocato per la fase finale dei Mondiali sudafricani, dove è sceso in campo nell'ultima partita del girone di qualificazione. Viene successivamente convocato anche per i Mondiali 2014 in Brasile.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo del 2014, suo fratello Dimitri ha scoperto di essere affetto da una forma di leucemia. Nel luglio dello stesso anno, Vaggelis, unico donatore compatibile, si è recato a Melbourne, dove il fratello si è sottoposto alle cure necessarie, per donargli il proprio midollo osseo. L'operazione, perfettamente riuscita, non ha avuto conseguenze per la carriera sportiva di Vaggelis, che ha potuto fare ritorno a Verona in tempo per l'inizio della stagione 2014/2015[9]. Il fratello comunque non sopravviverà alla malattia e muore nella notte fra il 17 e il 18 luglio 2015[10].

Il 30 marzo 2015 è rimasto coinvolto in un incidente stradale nei pressi di Budapest insieme ai compagni di nazionale Panagiōtīs Tachtsidīs e Giannīs Fetfatzidīs. I tre giocatori si stavano recando all'Aeroporto di Budapest-Ferihegy per fare ritorno a Verona dopo una partita della loro nazionale quando il taxi sul quale viaggiavano si è scontrato con un'altra auto, probabilmente a causa di un colpo di sonno di uno dei due conducenti. I tre giocatori sono stati ricoverati in ospedale con escoriazioni di lieve entità, mentre il conducente dell'altra auto è deceduto[11].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 18 maggio 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000-2001 Grecia Larissa BE 19 1 CG 0 0 - - - - - - 19 1
2001-2002 Grecia Proodeftiki BE 10 1 CG 0 0 - - - - - - 10 1
2002-2003 AE 18 0 CG 0 0 - - - - - - 18 0
Totale Proodeftiki 28 1 0 0 - - - - 28 1
2003-2004 Grecia AEK Atene AE 25 0 CG 0 0 UCL 5[12] 0 - - - 30 0
2004-2005 AE 19 0 CG 8 1 CU 2 0 - - - 29 1
2005-2006 AE 13 0 CG 6 2 CU 1 0 - - - 20 2
2006-2007 SL 15 0 CG 1 0 UCL+CU 4+2 0 - - - 22 0
Totale AEK Atene 72 0 15 3 14 0 - - 101 3
2007-2008 Italia Bologna B 28 2 CI 2 0 - - - - - - 30 2
2008-2009 A 31 2 CI 1 0 - - - - - - 32 2
2009-2010 A 20 0 CI 0 0 - - - - - - 20 0
2010-2011 A 19 0 CI 2 0 - - - - - - 21 0
Totale Bologna 98 4 5 0 - - - - 103 4
2011-gen. 2012 Galles Swansea City PL 1 0 FACup+CdL 0 0 - - - - - - 1 0
gen.-giu. 2012 Italia Cesena A 15 0 CI - - - - - - - - 15 0
2012-2013 Italia Verona B 35 1 CI 3 0 - - - - - - 38 1
2013-2014 A 30 0 CI 2 0 - - - - - - 32 0
2014-2015 A 35 2 CI 1 1 - - - - - - 36 3
2015-2016 A 31 1 CI 2 0 - - - - - - 33 1
Totale Hellas Verona 131 4 8 1 - - - - 139 5
2016-2017 Italia Bari B 23 0 CI 1 0 - - - - - - 24 0
Totale carriera 387 10 29 4 14 0 - - 430 14

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Grecia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-2-2009 Atene Grecia Grecia 1 – 1 Danimarca Danimarca Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
1-4-2009 Heraklio Grecia Grecia 2 – 1 Israele Israele Qual. Mondiali 2010 -
12-8-2009 Bydgoszcz Polonia Polonia 2 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Ammonizione al 32’ 32’Uscita al 46’ 46’
5-9-2009 Basilea Svizzera Svizzera 2 – 0 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2010 -
9-9-2009 Chisinau Moldavia Moldavia 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 58’ 58’
10-10-2009 Atene Grecia Grecia 5 – 2 Lettonia Lettonia Qual. Mondiali 2010 -
14-10-2009 Atene Grecia Grecia 2 – 1 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Mondiali 2010 - Ingresso al 43’ 43’
14-11-2009 Atene Grecia Grecia 0 – 0 Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 2010 -
18-11-2009 Donec'k Ucraina Ucraina 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2010 -
3-3-2010 Volos Grecia Grecia 0 – 2 Senegal Senegal Amichevole - Uscita al 69’ 69’
25-5-2010 Altach Corea del Nord Corea del Nord 2 – 2 Grecia Grecia Amichevole -
22-6-2010 Polokwane Argentina Argentina 2 – 0 Grecia Grecia Mondiali 2010 - 1º Turno -
9-2-2011 Larissa Grecia Grecia 1 – 0 Canada Canada Amichevole -
29-3-2011 Atene Grecia Grecia 0 – 0 Polonia Polonia Amichevole -
4-6-2011 Atene Grecia Grecia 3 – 1 Malta Malta Qual. Euro 2012 -
7-6-2011 New York Ecuador Ecuador 1 – 1 Grecia Grecia Amichevole -
31-5-2014 Oeiras Portogallo Portogallo 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Ingresso al 44’ 44’
3-6-2014 Chester Nigeria Nigeria 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole -
6-6-2014 Harrison Grecia Grecia 2 – 1 Bolivia Bolivia Amichevole -
11-10-2014 Helsinki Finlandia Finlandia 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 70’ 70’
14-11-2014 Atene Grecia Grecia 0 – 1 Fær Øer Fær Øer Qual. Euro 2016 -
18-11-2014 Atene Grecia Grecia 0 – 2 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
16-6-2015 Danzica Polonia Polonia 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole -
8-10-2015 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 3 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2016 -
11-10-2015 Atene Grecia Grecia 4 – 3 Ungheria Ungheria Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 44’ 44’
13-11-2015 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 1 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Ingresso al 79’ 79’
29-3-2016 Atene Grecia Grecia 2 – 3 Islanda Islanda Amichevole -
Totale Presenze 27 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Barreca, Vincenzo, Le pagelle di Bologna-Milan, L'informazione di Bologna, 8 febbraio 2010
  2. ^ Il sogno continua, 10 dicembre 2009 Bolognafc.it
  3. ^ transfermarkt.it, http://www.transfermarkt.it/vangelis-moras/leistungsdaten/spieler/9850/plus/?saison=2008 . URL consultato il 4 luglio 2015.
  4. ^ a b Bologna, Moras: "A gennaio me ne vado", Calcionews24.com.
  5. ^ a b Moras è un giocatore del Cesena Cesenacalcio.it
  6. ^ Moras: C'è il transfer Cesenacalcio.it
  7. ^ Ufficiale l'acquisto di Vangelis Moras hellasverona.it
  8. ^ Nota passa alla F.C. Bari 1908 nel luglio 2016Ufficiale, su hellasverona.it, 30 giugno 2016. URL consultato il 30 giugno 2016.
  9. ^ Verona, Moras dona il midollo al fratello malato . Il club: "Siamo al vostro fianco", Gazzetta.it, 30 luglio 2014.
  10. ^ Dramma Moras: non ce l'ha fatta il fratello del difensore del Verona, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 18 luglio 2015.
  11. ^ Grecia, incidente d'auto per Tachtsidis, Moras e Fetfatzidis: illesi, su sportmediaset.mediaset.it, 30 giugno 2016. URL consultato il 30 giugno 2016.
  12. ^ Una presenza nei turni preliminari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]