Il Pireo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Pireo
comune
О Πειραιάς
Δήμος Πειραιά
Il Pireo – Veduta
Localizzazione
Stato Grecia Grecia
Periferia Attica
Unità periferica Pireo
Amministrazione
Sindaco Vasileios Michaloliakos (ND)
Territorio
Coordinate 37°57′N 23°38′E / 37.95°N 23.633333°E37.95; 23.633333 (Il Pireo)Coordinate: 37°57′N 23°38′E / 37.95°N 23.633333°E37.95; 23.633333 (Il Pireo)
Altitudine 2/6 m s.l.m.
Superficie 10,9 km²
Abitanti 163 688 (2011)
Densità 15 017,25 ab./km²
Altre informazioni
Lingue greco
Cod. postale 185xx
Prefisso +30 210
Fuso orario UTC+2
Targa Y
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Il Pireo
Il Pireo
Il Pireo – Mappa
Sito istituzionale

Il Pireo[1] (in greco Πειραιάς, traslitterato in Pireás; in greco antico Πειραιεύς, traslitterato in Peiraiéus) è un comune greco dell'Attica situato a poco più di 10 km a sud-ovest del centro di Atene, con la quale è unito senza soluzione di continuità tramite una serie di sobborghi.

Si tratta del comune più popoloso dell'Attica dopo Atene, con una popolazione di 163.688 abitanti su 10.9 km², mentre la sua prefettura ha 466.065 abitanti su un totale di 50 km².[2] Insieme ad Atene e ai sobborghi attici fa parte dell'hinterland ateniese, che conta 4.013.368 abitanti.[3]

È il più grande porto della Grecia e il maggiore d'Europa per numero di passeggeri,[4][5] nonché il terzo del mondo, con un traffico di oltre 20 milioni di passeggeri l'anno.[5][6] Con un traffico di 1,4 milioni di TEU è inoltre uno dei più grandi porti commerciali d'Europa nonché il maggiore dell'est del Mediterraneo per traffico di container.[6]

Porto naturale con diverse insenature e porticcioli secondari, la sua importanza nell'economia dell'Attica e della Grecia si può rintracciare fin dall'antica Grecia. In particolare dal V secolo a.C., quando divenne il porto dell'Atene classica, contribuendo così alla sua crescita economica e militare.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Pireo (demo).

Il Pireo divenne il porto principale di Atene nel V secolo a.C., quando Temistocle lo fortificò.[7][8] La storia del porto è strettamente legata con quella dell'omonimo demo: in età ellenistica una guarnigione era di stanza sulla collina Munichia, che dominava il porto, data l'importanza della posizione: questa venne più volte cacciata e richiamata sul luogo, fino ad andarsene definitivamente alla fine del IV secolo a.C.[9][10]

Il Pireo fu quasi completamente distrutto da Silla e, da quel momento, iniziò per il demo un periodo di degrado che lo portò ad essere, nel I secolo d.C., semplicemente "un piccolo villaggio, situato intorno al porto e al tempio di Zeus Soter" (uno dei templi presenti nella zona).[11]

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Conurbata nell'Area metropolitana di Atene, è situata a sud-ovest della capitale ellenica. Il Pireo aveva tre porti: quello più grande, Cantaro, era finalizzato al commercio, mentre gli altri due, Munichia e Zea, erano militari.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Università del Pireo.

Citato ne La Repubblica di Platone: il dialogo inizia infatti con la voce di Socrate, il quale afferma di essere sceso (viene usato il verbo katabaino per sottolineare una discesa pericolosa e insidiosa, come quella di Ulisse agli inferi) al Pireo il giorno precedente.

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il porto centrale del Pireo
Stazione del Pireo: metropolitana per Atene

Porto[modifica | modifica wikitesto]

Il porto del Pireo è il principale porto della Grecia, a cui fanno capo sia i traghetti di collegamento internazionali che i traghetti diretti alle numerose isole dell'Egeo; dal luglio 2010 uno dei moli del porto commerciale (a pochi km di distanza dal porto passeggeri) è stato preso in gestione per la durata di 35 anni dalla compagnia cinese COSCO, che già da anni era attiva in Grecia.[12]

Trasporti urbani[modifica | modifica wikitesto]

Il Pireo è ormai parte della periferia ateniese ed è raggiungibile dalla capitale tramite una delle tre linee della metropolitana. I collegamenti urbani filoviari sono gestiti dall'azienda di trasporto ILPAP, che dal 2011 è confluita nella nuova società di trasporto urbano OSY, che comprende i trasporti su gomma della capitale ateniese.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Dal punto di vista amministrativo il Pireo costituisce un comune. È anche sede di una prefettura autonoma dalla città di Atene che ricomprende, oltre a comuni dell'area metropolitana della capitale greca anche porzioni litoranee dell'Argolide, tutte le isole del golfo Argosaronico e altre più distanti, poste tra il Peloponneso e Creta.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

  • Ethnikos Pireo - fondata nel 1910
  • Ionikos - fondata nel 1925
  • Olympiakos Pireo - fondata nel 1925 è la squadra greca con più titoli (41 al 2014) nella storia del campionato nazionale.

Personaggi celebri nati al Pireo[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Omonimia[modifica | modifica wikitesto]

Con la variante onomastica Pireo è chiamato talvolta Piroo, un personaggio della mitologia greca: condottiero trace, partecipò col giovane figlio Rigmo alla guerra di Troia, in soccorso della città, trovandovi la morte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Pireo è uno dei pochi nomi di città che in italiano vogliono l'uso dell'articolo (come La Spezia o L'Aquila in Italia, si veda il DOP)
  2. ^ http://www.ypes.gr/topiki.htm
  3. ^ Urban Audit, Athina (PDF), urbanaudit.org. URL consultato il 28 dicembre 2007.
  4. ^ Piraeus by Maritime Database.
  5. ^ a b World Port Source - Port of Piraeus.
  6. ^ a b Piraeus port in Athens - Greek island ferries.
  7. ^ Diodoro, XI, 41, 2.
  8. ^ Pausania, I, 1, 2.
  9. ^ Plutarco, Vite parallele: Arato, vol. 34.
  10. ^ Pausania, II, 8, 5.
  11. ^ Strabone, IX, 395.
  12. ^ http://95.252.8.203/ASProxy/surf.aspx?dec=1&url=uh4QwdELmTxTxOVMwCpPwSpRwCZMmCpRmSBQmS0LvD4BvD3LsrjQuq0It5YO1dASl9eJvgeJsSBKs5RCs5RPugZMwgBKtORDwCp9uqe=B6X!
  13. ^ (EN) Shanghai Foreign Affairs, Foreign Affairs Office of Shanghai Municipality. URL consultato il 4 febbraio 2011.
  14. ^ Gemellaggi dal sito ufficiale, primaria.galati.ro. URL consultato il 23 marzo 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità BNF: (FRcb12042664n (data)