Helsingin Jalkapalloklubi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Helsingin Jalkapalloklubi
Calcio Football pictogram.svg
Klubi
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Blu-Bianco
Dati societari
Città Helsinki
Nazione Finlandia Finlandia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Finland.svg SPL/FBF
Campionato Veikkausliiga
Fondazione 1907
Presidente Finlandia Olli-Pekka Lyytikäinen
Allenatore Finlandia Mika Lehkosuo
Stadio Sonera Stadium
(10 770 posti)
Sito web www.hjk.fi
Palmarès
Titoli nazionali 27 Veikkausliiga
Trofei nazionali 12 Suomen Cup
5 Liigacup
Si invita a seguire il modello di voce

Lo Helsingin Jalkapalloklubi (finl. Club calcistico di Helsinki), noto anche con l'acronimo HJK o come HJK Helsinki, è una società calcistica finlandese con sede nella città di Helsinki. Gioca nella Veikkausliiga, la massima serie del campionato di calcio finlandese. L'HJK è la squadra di calcio più titolata della Finlandia, avendo vinto il campionato per 27 volte, la Suomen Cup 12 volte e la Liigacup 5 volte[1]. L'HJK è la squadra con il maggior numero di partecipazioni consecutive in massima serie, 53 partecipazioni dal 1964 al 2016, e l'unica squadra ad aver partecipato a tutte le edizioni della Veikkausliiga[1]. Inoltre, l'HJK è l'unica squadra finlandese ad aver partecipato alla fase a gironi della UEFA Champions League nell'edizione 1998-1999[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La squadra dell'HJK vincitrice del suo primo campionato nel 1911.

Fu fondata il 19 giugno 1907 con il nome di Helsingfors Fotbollsklubb (Helsingfors è il nome svedese di Helsinki) su iniziativa del pattinatore su ghiaccio Fredrik Wathén, che venne poi nominato primo presidente dell'HJK[2]. Sin dall'anno seguente iniziò a giocare nel campionato di calcio finlandese e nel 1909 cambiò i colori della maglietta dal bianco al bianco-blu a strisce[2]. Nel 1911 l'HJK vinse il suo primo campionato[2], vincendo la finale per 7-1 sull'Åbo, e confermandosi campione l'anno dopo. Nel 1914 l'HJK divenne la prima squadra finlandese ad organizzare tornei giovanili[2]. Nel 1930 il formato del campionato di calcio cambiò, passando dall'eliminazione diretta alla forma di girone all'italiana, ma l'HJK non riuscì a qualificarsi per questa prima edizione del torneo. Entrò a farne parte nel 1931, ma fu subito retrocesso in Suomensarja, per poi prontamente ritornare in Mestaruussarja l'anno dopo. Nel 1936 vinse il suo ottavo campionato e nello stesso anno tre calciatori dell'HJK fecero parte della selezione finlandese di calcio partecipante ai Giochi della XI Olimpiade[2].

La squadra dell'HJK vincitrice del decimo titolo di Campione di Finlandia nel 1964.

Nel 1964 da neopromosso l'HJK vinse la Mestaruussarja per la decima volta, accedendo per la prima volta alla Coppa dei Campioni[2]. Nella prima partecipazione alla massima competizione UEFA, l'HJK affrontò nel primo turno il Manchester United, perdendo la gara casalinga per 3-2 e la gara in terra inglese per 6-0[2]. La vittoria della prima Suomen Cup nel 1966 permise all'HJK di partecipare per la prima volta alla Coppa delle Coppe nell'edizione 1967-1968[2], torneo da cui fu subito eliminato al primo turno dal Wisła Cracovia. Nella Coppa dei Campioni 1974-1975 l'HJK riuscì a superare il primo turno, eliminando i maltesi del Valletta, accedendo per la prima volta al secondo turno, dove venne eliminato dagli svedesi dell'Åtvidaberg. Nel 1981 l'HJK vinse sia il campionato sia la Suomen Cup[2].

Nel 1990 l'HJK vinse la prima edizione della Veikkausliiga. Il torneo prevedeva prima la disputa di un girone all'italiana e le prime otto classificate accedevano ai play-off per decretare la squadra campione. L'HJK, che aveva concluso il girone al terzo posto, nei play-off affrontò ed eliminò al primo turno il TPS e il Lahden Reipas in semifinale. In finale affrontò i rivali del Kuusysi: la prima partita giocata a Lahti terminò 1-1, ma l'HJK vinse ai tiri di rigore; la seconda partita giocata a Helsinki terminò 1-0 per l'HJK, che vinse così la prima Veikkausliiga[1]. Nel 1994 arrivò la conquista della prima Liigacup della storia dell'HJK alla prima edizione della competizione, grazie alla vittoria in finale per 2-0 sul Jazz. La stagione 1996 vide l'HJK vincere sia la Liigacup sia la Suomen Cup, ma anche accedere alla poule retrocessione in campionato: concluse al nono posto che rappresentava l'ultima posizione utile per la permanenza in massima serie[3]. L'anno seguente vinse il campionato per la diciannovesima volta, guadagnando l'accesso alla UEFA Champions League 1998-1999. Quest'edizione della massima competizione UEFA rappresentò un momento importante per il calcio finlandese perché per la prima volta l'HJK riuscì ad accedere alla fase a gironi[3]. Il cammino dell'HJK partì sin dal primo turno preliminare con l'eliminazione della compagine armena dello Erevan, per poi proseguire al secondo turno con l'eliminazione dei francesi del Metz. Nella fase a gironi l'HJK fu sorteggiato nel girone F assieme ai campioni di Germania in carica del Kaiserslautern, al Benfica e al PSV. L'HJK concluse il girone all'ultimo posto con 5 punti conquistati grazie al successo casalingo sul Benfica e ai pareggi con lo stesso Benfica a Lisbona e con il Kaiserslautern in casa[2].

Nel 2000 l'HJK si trasferì al Sonera Stadium e nel 2002 vinse il suo ventesimo campionato[2]. Nel 2009 l'HJK vinse il suo ventidueesimo campionato[4], dando il via a una serie di sei campionati vinti consecutivamente fino al 2014[2]. Nella UEFA Champions League 2011-2012 superò il secondo turno preliminare eliminando i gallesi del Bangor City grazie alla vittoria per 3-0 in trasferta e alla vittoria per 10-0 in casa, per poi essere eliminato dalla Dinamo Zagabria nel turno successivo[5]. Nel 2014 l'HJK vinse il campionato e la Suomen Cup e in campo europeo riuscì nuovamente ad accedere a una fase a gironi, questa volta della UEFA Europa League[2]. Da squadra campione di Finlandia in carica l'HJK iniziò la sua avventura europea in Champions League, venendo però eliminato al terzo turno preliminare dai ciprioti dell'APOEL[2]. Retrocesso alla fase play-off di Europa League, affrontò ed eliminò gli austriaci del Rapid Vienna, accedendo alla fase a gironi[5]. Fu sorteggiato nel girone B assieme a Club Bruges, Torino e Copenaghen e concluse al terzo posto, grazie a due vittorie casalinghe per 2-1 sul Torino e sul Copenaghen[2][5]. Nel 2015 mancò la vittoria del settimo campionato consecutivo, concludendo al terzo posto a due soli punti di distanza dall'SJK.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Helsingin Jalkapalloklubi
Primo turno in Coppa dei Campioni 1965-1966.
Vince la Suomen Cup. (1º titolo)
Primo turno in Coppa delle Coppe 1967-1968.
Secondo turno in Coppa dei Campioni 1974-1975.
Turno preliminare in Coppa UEFA 1975-1976.
Primo turno in Coppa dei Campioni 1979-1980.
Vince la Suomen Cup. (2º titolo)
Secondo turno in Coppa dei Campioni 1982-1983.
Turno preliminare in Coppa UEFA 1983-1984.
Vince la Suomen Cup. (3º titolo)
Turno preliminare in Coppa UEFA 1984-1985.
  • 1985 - Campione di Finlandia. (14º titolo)
Secondo turno in Coppa delle Coppe 1985-1986.
Primo turno in Coppa dei Campioni 1986-1987.
  • 1987 - Campione di Finlandia. (15º titolo)
  • 1988 - Campione di Finlandia. (16º titolo)
Primo turno in Coppa dei Campioni 1988-1989.
Primo turno in Coppa dei Campioni 1989-1990.
Primo turno in Coppa dei Campioni 1991-1992.
Vince la Suomen Cup. (4º titolo)
Primo turno in UEFA Champions League 1993-1994.
Vince la Liigacup. (1º titolo)
Secondo turno in Coppa delle Coppe 1994-1995.
Fase a gironi in Coppa Intertoto 1995.
Vince la Suomen Cup. (5º titolo)
Vince la Liigacup. (2º titolo)
Primo turno in Coppa UEFA 1996-1997.
  • 1997 - Campione di Finlandia. (19º titolo)
Vince la Liigacup. (3º titolo)
Primo turno in Coppa delle Coppe 1997-1998.
Vince la Suomen Cup. (6º titolo)
Vince la Liigacup. (4º titolo)
Fase a gironi in UEFA Champions League 1998-1999.
Primo turno in Coppa UEFA 1999-2000.
Vince la Suomen Cup. (7º titolo)
Primo turno in Coppa UEFA 2000-2001.
Primo turno in Coppa UEFA 2001-2002.
  • 2002 - Campione di Finlandia. (20º titolo)
Turno di qualificazione in Coppa UEFA 2002-2003.
  • 2003 - Campione di Finlandia. (21º titolo)
Vince la Suomen Cup. (8º titolo)
Secondo turno in UEFA Champions League 2003-2004.
Secondo turno in UEFA Champions League 2004-2005.
Vince la Suomen Cup. (9º titolo)
Turno di qualificazione in Coppa UEFA 2006-2007.
Secondo turno in Coppa UEFA 2007-2008.
Vince la Suomen Cup. (10º titolo)
  • 2009 - Campione di Finlandia. (22º titolo)
Secondo turno in UEFA Europa League 2009-2010.
  • 2010 - Campione di Finlandia. (23º titolo)
Terzo turno in UEFA Champions League 2010-2011.
Fase play-off in UEFA Europa League 2010-2011.
  • 2011 - Campione di Finlandia. (24º titolo)
Vince la Suomen Cup. (11º titolo)
Terzo turno in UEFA Champions League 2011-2012.
Fase play-off in UEFA Europa League 2011-2012.
  • 2012 - Campione di Finlandia. (25º titolo)
Terzo turno in UEFA Champions League 2012-2013.
Fase play-off in UEFA Europa League 2012-2013.
  • 2013 - Campione di Finlandia. (26º titolo)
Secondo turno in UEFA Champions League 2013-2014.
  • 2014 - Campione di Finlandia. (27º titolo)
Vince la Suomen Cup. (12º titolo)
Terzo turno in UEFA Champions League 2014-2015.
Fase a gironi in UEFA Europa League 2014-2015.
Vince la Liigacup. (5º titolo)
Terzo turno in UEFA Champions League 2015-2016.
Fase play-off in UEFA Europa League 2015-2016.
in UEFA Europa League 2016-2017.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Allenatori dello Helsingin Jalkapalloklubi

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Calciatori dello Helsingin Jalkapalloklubi

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

1911, 1912, 1917, 1918, 1919, 1923, 1925, 1936, 1938, 1964, 1973, 1978, 1981, 1985, 1987, 1988, 1990, 1992, 1997, 2002, 2003, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014
1966, 1981, 1984, 1993, 1996, 1998, 2000, 2003, 2006, 2008, 2011, 2014
1994, 1996, 1997, 1998, 2015

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2016[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numeri come da sito ufficiale[6].

N. Ruolo Giocatore
3 Nigeria D Taye Taiwo
4 Sierra Leone C Medo
5 Kosovo D Lum Rexhepi
6 Finlandia C Obed Malolo
7 Finlandia A Nikolai Alho
9 Finlandia A Mikael Forssell
10 Giappone C Atomu Tanaka
11 Colombia A Alfredo Morelos
13 Finlandia C Toni Kolehmainen
14 Serbia D Ivan Tatomirović
15 Finlandia D Ville Jalasto
16 Finlandia D Aapo Halme
19 Finlandia C Lucas Lingman
N. Ruolo Giocatore
20 Nigeria C Vincent Onovo
21 Germania P Thomas Dähne
22 Ghana C Anthony Annan
25 Germania P Jiri Koski
27 Finlandia D Sebastian Sorsa
29 Germania P Markus Uusitalo
31 Finlandia D Leo Väisänen
34 Finlandia A Lassi Lappalainen
35 Finlandia D Lassi Järvenpää
37 Finlandia C Saku Ylätupa
38 Finlandia C Sebastian Dahlström
43 Ghana A Richard Gadze
90 Nigeria A Odu

Staff tecnico 2016[modifica | modifica wikitesto]

Staff tecnico come da sito ufficiale[6].

Staff dell'area tecnica
  • Finlandia Mika Lehkosuo - Allenatore
  • Finlandia Toni Koskela - Vice-Allenatore
  • Finlandia Vesa Vasara - Vice-Allenatore
  • Spagna José Riveiro - Vice-Allenatore
  • Finlandia Ville Wallén - Allenatore dei portieri
  • Finlandia Jaakko Piensoho - Preparatore atletico
  • Finlandia Tony Elomaa - Preparatore atletico
  • Finlandia Tuomas Brinck - Medico
  • Finlandia Klaus Köhler - Medico
  • Finlandia Tuomo Nissi - Magazziniere
  • Finlandia Markku Peltoniemi - Team Manager

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (FI) Helsingin Jalkapalloklubi (HJK), su urheilumuseo.fi. URL consultato il 10 luglio 2016.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (FI) HJK Helsinki - Historia, su hjk.fi. URL consultato il 10 luglio 2016.
  3. ^ a b (FI) Helsingin Jalkapalloklubi (HJK) - parte 2, su urheilumuseo.fi. URL consultato il 10 luglio 2016.
  4. ^ (FI) Helsingin Jalkapalloklubi (HJK) - parte 3, su urheilumuseo.fi. URL consultato il 10 luglio 2016.
  5. ^ a b c (FI) Helsingin Jalkapalloklubi (HJK) - parte 4, su urheilumuseo.fi. URL consultato il 10 luglio 2016.
  6. ^ a b (FI) Rosa 2016, su hjk.fi. URL consultato il 9 luglio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]