UEFA Europa Conference League 2021-2022

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
UEFA Europa Conference League 2021-2022
Competizione UEFA Europa Conference League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore UEFA
Date dal 6 luglio 2021
al 25 maggio 2022
Partecipanti 32 (181 alle qualificazioni)
Sede finale Arena Kombëtare
(Tirana)
Sito web UEFA Europa Conference League
Statistiche (al 5 agosto 2021)
Miglior marcatore Scozia Declan Mcmanus (6)
Incontri disputati 206
Gol segnati 538 (2,61 per incontro)
Arena Kombëtare, Tiranë.jpg
L'Arena Kombëtare di Tirana, sede della finale

La UEFA Europa Conference League 2021-2022 è l'edizione inaugurale della UEFA Europa Conference League, organizzata dalla UEFA. Il torneo è iniziato il 6 luglio 2021 e si concluderà il 25 maggio 2022 con la finale all'Arena Kombëtare di Tirana, in Albania. Sarà la prima finale di una competizione europea ad essere ospitata nel Paese balcanico.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Considerando i turni preliminari e il turno eliminatorio successivo alla fase a gironi, saranno in tutto 182 le squadre partecipanti alla UEFA Europa Conference League 2021-2022, provenienti da 55 paesi associati e membri della UEFA. Il ranking dei campionati europei è basato sul coefficiente UEFA, il quale determina il numero di squadre che avranno diritto di giocarsi e partecipare alla competizione. Questo è il numero di squadre che parteciperanno per ogni nazione:

Posizione della federazione in base al coefficiente UEFA per nazioni Numero di squadre partecipanti
1-5 1
6-15 e 51-55 2
16-50[1] 3
31[2] 1

In aggiunta, 28 squadre eliminate nei turni preliminari di Europa League e Champions League verranno trasferite in Europa Conference League, mentre le 10 squadre sconfitte ai playoff di Europa League saranno qualificate automaticamente alla fase a gironi.

Squadre che accedono nel turno Squadre provenienti dal turno precedente Squadre provenienti da Champions League o Europa League
Primo turno
  • 20 vincitori della coppa nazionale dalle federazioni 36–55
  • 25 seconde classificate dalle federazioni 30–55[1]
  • 21 terze classificate dalle federazioni 29–50[1]
Secondo turno Campioni
  • 3 eliminate del turno preliminare di Champions League
  • 15 eliminate del primo turno di Champions League
Piazzate
  • 17 vincitori della coppa nazionale dalle federazioni 19–35
  • 14 seconde classificate dalle federazioni 16–29
  • 16 terze classificate dalle federazioni 13–28
  • 9 quarte classificate dalle federazioni 7–15
  • La quinta classificata dalla federazione 6
  • 33 vincitori del primo turno
Terzo turno Campioni
  • 9 vincitori del secondo turno Campioni
  • 1 eliminata del primo turno di Champions League[3]
Piazzate
  • 2 vincitori della coppa nazionale dalle federazioni 17–18
  • 6 terze classificate dalle federazioni 7–12
  • La quarta classificata dalla federazione 6
  • 45 vincitori del secondo turno Piazzate
Spareggi Campioni
  • 5 vincitori del terzo turno Campioni
  • 5 eliminate del terzo turno Campioni di Europa League
Piazzate
  • 4 seste classificate dalle federazioni 1–4
  • La quinta classificata dalla federazione 5
  • 27 vincitori del terzo turno Piazzate
  • 3 eliminate del terzo turno Piazzate di Europa League
Fase a gironi
  • 5 vincitori degli spareggi Campioni
  • 17 vincitori degli spareggi Piazzate
  • 10 eliminate degli spareggi di Europa League
Fase a eliminazione diretta Spareggi
  • 8 seconde classificate dei gironi nella fase a gruppi
  • 8 terze classificate dei gironi nella fase a gruppi di Europa League
Ottavi di finale
  • 8 vincitori dei gironi nella fase a gruppi
  • 8 vincitori degli spareggi

Ranking UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Per la UEFA Europa Conference League 2021-2022, le associazioni avranno un numero di squadre determinato dal coefficiente UEFA del 2020, che prende in esame le loro prestazioni nelle competizioni europee dalla stagione 2015-2016 alla stagione 2019-2020.

Rank Federazione Coeff. Squadre
1 Spagna Spagna 102.283 1
2 Inghilterra Inghilterra 90.462
3 Germania Germania 74.784
4 Italia Italia 70.653
5 Francia Francia 59.248
6 Portogallo Portogallo 49.449 2
7 Russia Russia 45.549
8 Belgio Belgio 37.900
9 Ucraina Ucraina 36.100
10 Paesi Bassi Paesi Bassi 35.750
11 Turchia Turchia 33.600
12 Austria Austria 32.925
13 Danimarca Danimarca 29.250
14 Scozia Scozia 27.875
15 Rep. Ceca Repubblica Ceca 27.300
16 Cipro Cipro 26.750 3
17 Svizzera Svizzera 26.400
18 Grecia Grecia 26.300
19 Serbia Serbia 25.500
Rank Federazione Coeff. Squadre
20 Croazia Croazia 24.875 3
21 Svezia Svezia 22.750
22 Norvegia Norvegia 21.750
23 Israele Israele 19.250
24 Kazakistan Kazakistan 19.250
25 Bielorussia Bielorussia 18.875
26 Azerbaigian Azerbaigian 18.750
27 Bulgaria Bulgaria 17.375
28 Romania Romania 16.700
29 Polonia Polonia 16.625
30 Slovacchia Slovacchia 15.875
31 Liechtenstein Liechtenstein 13.500 1[4]
32 Slovenia Slovenia 13.000 3
33 Ungheria Ungheria 12.875
34 Lussemburgo Lussemburgo 8.000
35 Lituania Lituania 7.875
36 Armenia Armenia 7.625
37 Lettonia Lettonia 7.625
Rank Federazione Coeff. Squadre
38 Albania Albania 7.375 3
39 Macedonia del Nord Macedonia del Nord 7.375
40 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 6.875
41 Moldavia Moldavia 6.750
42 Irlanda Irlanda 6.700
43 Finlandia Finlandia 6.500
44 Georgia Georgia 5.750
45 Malta Malta 5.750
46 Islanda Islanda 5.375
47 Galles Galles 5.000
48 Irlanda del Nord Irlanda del Nord 4.875
49 Gibilterra Gibilterra 4.750
50 Montenegro Montenegro 4.375
51 Estonia Estonia 4.375 2
52 Kosovo Kosovo 4.000
53 Fær Øer Fær Øer 3.750
54 Andorra Andorra 2.831
55 San Marino San Marino 0.666

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Tra parentesi viene indicata la modalità secondo cui le squadre hanno ottenuto la qualificazione.

  • CW-CL-Vincitore della coppa nazionale o della coppa di lega
  • PW-Vincitore degli spareggi
  • RW-Vincitore della stagione regolare
  • UCL-Squadre partecipanti provenienti dalla UEFA Champions League
  • UEL-Squadre partecipanti provenienti dalla UEFA Europa League
    • GS-Terze classificate nella fase a gironi
    • PO-Perdenti nel turno degli spareggi
    • Q3-Perdenti nel terzo turno
    • Q2-Perdenti nel secondo turno
    • Q1-Perdenti nel primo turno
    • TP-Perdenti nel turno preliminare
Fase a eliminazione diretta
(UEL GS) (UEL GS) (UEL GS) (UEL GS)
(UEL GS) (UEL GS) (UEL GS) (UEL GS)
Fase a gironi
(UEL PO) (UEL PO) (UEL PO) (UEL PO)
(UEL PO) (UEL PO) (UEL PO) (UEL PO)
(UEL PO) (UEL PO)
Spareggi
Campioni Piazzate
(UEL Q3) (UEL Q3) Inghilterra Tottenham () (UEL Q3)
(UEL Q3) (UEL Q3) Germania Union Berlino () (UEL Q3)
(UEL Q3) Italia Roma () (UEL Q3)
Francia Rennes ()
Terzo turno
Campioni Piazzate
Irlanda Shamrock Rovers (UCL Q1)[3] Portogallo Paços Ferreira () Turchia Trabzonspor ()
Russia Rubin () Austria LASK ()
Belgio Anderlecht () Svizzera Lucerna (CW)
Ucraina Kolos Kovalivka () Grecia PAOK (CW)
Paesi Bassi Vitesse ()
Secondo turno
Campioni Piazzate
Norvegia Bodø/Glimt (UCL Q1) Malta Hibernians (UCL Q1) Portogallo Santa Clara () Norvegia Vålerenga ()
Israele Maccabi Haifa (UCL Q1) Islanda Valur (UCL Q1) Russia Soči () Norvegia Rosenborg ()
Bielorussia Šachcër Salihorsk (UCL Q1) Galles Connah's Q.N. (UCL Q1) Belgio Gent (PW) Israele Maccabi Tel Aviv (CW)
Lussemburgo Fola Esch (UCL Q1) Irlanda del Nord Linfield (UCL Q1) Ucraina Vorskla () Israele Ashdod ()
Lettonia Riga FC (UCL Q1) Montenegro Budućnost (UCL Q1) Paesi Bassi Feyenoord (PW) Israele Hapoel Be'er Sheva ()
Albania Teuta (UCL Q1) Kosovo Prishtina (UCL Q1) Turchia Sivasspor () Kazakistan Tobıl ()
Macedonia del Nord Škendija (UCL Q1) Fær Øer HB Tórshavn (UCL TP) Austria Austria Vienna (PW) Kazakistan Astana ()
Bosnia ed Erzegovina Borac Banja Luka (UCL Q1) Andorra Inter Escaldes (UCL TP) Danimarca Copenaghen () Kazakistan Şaxter Qaraǧandy ()
Georgia Dinamo Tbilisi (UCL Q1) San Marino Folgore (UCL TP) Danimarca Aarhus (PW) Bielorussia BATĖ Borisov (CW)
Scozia Hibernian () Bielorussia Tarpeda-BelAZ ()
Scozia Aberdeen () Bielorussia Dinamo Brėst ()
Rep. Ceca Slovácko () Azerbaigian Keşlə (CW)
Rep. Ceca Viktoria Plzeň () Azerbaigian Qarabağ ()
Cipro Apollōn Limassol () Azerbaigian Sumqayıt ()
Cipro AEL Limassol () Bulgaria CSKA Sofia (CW)
Svizzera Basilea () Bulgaria Lokomotiv Plovdiv ()
Svizzera Servette () Bulgaria Arda Kărdžali (PW)
Grecia Arīs Salonicco () Romania FCU Craiova (CW)
Grecia AEK Atene () Romania FCSB ()
Serbia Partizan () Romania Sepsi (PW)
Serbia Čukarički () Polonia Raków Częstochowa (CW)
Serbia Vojvodina () Polonia Pogoń Stettino ()
Croazia Osijek () Slovacchia DAC Dun. Streda ()
Croazia Rijeka () Liechtenstein Vaduz (CW[5])
Croazia Hajduk Spalato () Slovenia Olimpia Lubiana (CW)
Svezia Hammarby (CW) Ungheria Újpest (CW)
Svezia Elfsborg () Lussemburgo F91 Dudelange ()
Svezia Häcken () Lituania Panevėžys (CW)
Norvegia Molde ()
Primo turno
Polonia Śląsk Wrocław () Albania Vllaznia (CW) Finlandia Honka () Gibilterra St Joseph's ()
Slovacchia Spartak Trnava () Albania Partizani Tirana () Georgia Gagra (CW) Gibilterra Mons Calpe ()
Slovacchia Žilina (PW) Albania Laçi () Georgia Dinamo Batumi () Montenegro Sutjeska ()
Slovenia Maribor () Macedonia del Nord Sileks Kratovo (CW) Georgia Dila Gori () Montenegro Dečić ()
Slovenia Domžale () Macedonia del Nord Shkupi () Malta Gżira United () Montenegro Podgorica ()
Ungheria Puskás Akadémia () Macedonia del Nord Struga () Malta Birkirkara () Estonia Levadia Tallinn (CW)
Ungheria Fehérvár () Bosnia ed Erzegovina Sarajevo (CW) Malta Mosta () Estonia Paide ()
Lussemburgo Swift Hesperange () Bosnia ed Erzegovina Velež Mostar () Islanda FH Hafnarfjörður () Kosovo Llapi (CW)
Lussemburgo RU Luxembourg () Bosnia ed Erzegovina Široki Brijeg () Islanda Stjarnan () Kosovo Drita ()
Lituania Sūduva () Moldavia Sfîntul Gheorghe (CW) Islanda Breiðablik () Fær Øer NSÍ Runavík ()
Lituania Kauno Žalgiris () Moldavia Petrocub Hîncești () Galles The New Saints () Fær Øer KÍ Klaksvík ()
Armenia Ararat (CW) Moldavia Milsami Orhei () Galles Bala Town () Andorra Sant Julià (CW)
Armenia Noah () Irlanda Dundalk (CW) Galles Newtown (PW) Andorra FC Santa Coloma ()
Armenia Urartu () Irlanda Bohemians () Irlanda del Nord Coleraine () San Marino La Fiorita (CW)
Lettonia Liepāja (CW) Irlanda Sligo Rovers () Irlanda del Nord Glentoran () San Marino Tre Penne ()
Lettonia RFS Riga () Finlandia Inter Turku () Irlanda del Nord Larne (PW)
Lettonia Valmiera () Finlandia KuPS () Gibilterra Europa FC ()

Date[modifica | modifica wikitesto]

Il programma della competizione è il seguente.[6] Tutti i sorteggi saranno tenuti nel quartier generale dell'UEFA a Nyon, ad eccezione di quello per la fase a gironi che si terrà a Istanbul.[7]

Fase Turno Sorteggio Andata Ritorno
Qualificazioni Primo turno 15 giugno 2021
(Nyon)
6-8 luglio 2021 13-15 luglio 2021
Secondo turno 16 giugno 2021
(Nyon)
20-21-22 luglio 2021 27-29 luglio 2021
Terzo turno 19 luglio 2021
(Nyon)
3-5 agosto 2021 10-12 agosto 2021
Spareggi 2 agosto 2021
(Nyon)
19 agosto 2021 26 agosto 2021
Fase a gironi Prima giornata 27 agosto 2021
(Istanbul)
16 settembre 2021
Seconda giornata 30 settembre 2021
Terza giornata 21 ottobre 2021
Quarta giornata 4 novembre 2021
Quinta giornata 25 novembre 2021
Sesta giornata 9 dicembre 2021
Fase a eliminazione diretta Spareggi 13 dicembre 2021
(Nyon)
17 febbraio 2022 24 febbraio 2022
Ottavi di finale 25 febbraio 2022
(Nyon)
10 marzo 2022 17 marzo 2022
Quarti di finale 18 marzo 2022
(Nyon)
7 aprile 2022 14 aprile 2022
Semifinali 28 aprile 2022 5 maggio 2022
Finale 25 maggio 2022 all'Arena Kombëtare (Tirana)

Partite[modifica | modifica wikitesto]

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa Conference League 2021-2022 (qualificazioni).

Primo turno di qualificazione[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Levadia Tallinn Estonia 4 - 2 Gibilterra St Joseph's 3 - 1 1 - 1
Inter Turku Finlandia 1 - 3 Ungheria Puskás Akadémia 1 - 1 0 - 2
Drita Kosovo 3 - 1 Montenegro Dečić 2 - 1 1 - 0
Sūduva Lituania 2 - 1 Lettonia Valmiera 2 - 1 0 - 0
Birkirkara Malta 2 - 1 San Marino La Fiorita 1 - 0 1 - 1
Mons Calpe Gibilterra 1 - 5 Andorra FC Santa Coloma 1 - 1 0 - 4
Velež Mostar Bosnia ed Erzegovina 4 - 2 Irlanda del Nord Coleraine 2 - 1 2 - 1
Domžale Slovenia 2 - 1 Lussemburgo Swift Hesperange 1 - 0 1 - 1
Shkupi Macedonia del Nord 3 - 1 Kosovo Llapi 2 - 0 1 - 1
Tre Penne San Marino 0 - 7 Georgia Dinamo Batumi 0 - 4 0 - 3
Partizani Tirana Albania 8 - 4 Moldavia Sfîntul Gheorghe 5 - 2 3 - 2
Maribor Slovenia 2 - 0 Armenia Urartu 1 - 0 1 - 0
Podgorica Montenegro 1 - 3 Albania Laçi 1 - 0 0 - 3 (dts)
Milsami Orhei Moldavia 1 - 0 Bosnia ed Erzegovina Sarajevo 0 - 0 1 - 0
Noah Armenia 1 - 5 Finlandia KuPS 1 - 0 0 - 5
Žilina Slovacchia 6 - 3 Georgia Dila Gori 5 - 1 1 - 2
FH Hafnarfjörður Islanda 3 - 1 Irlanda Sligo Rovers 1 - 0 2 - 1
Paide Estonia 1 - 4 Polonia Śląsk Wrocław 1 - 2 0 - 2
RFS Riga Lettonia 6 - 5 Fær Øer KÍ Klaksvík 2 - 3 4 - 2 (dts)
Bala Town Galles 0 - 2 Irlanda del Nord Larne 0 - 1 0 - 1
Fehérvár Ungheria 1 - 3 Armenia Ararat 1 - 1 0 - 2
Sutjeska Montenegro 2 - 1 Georgia Gagra 1 - 0 1 - 1
Sileks Kratovo Macedonia del Nord 1 - 2 Moldavia Petrocub Hîncești 1 - 1 0 - 1
Široki Brijeg Bosnia ed Erzegovina 3 - 4 Albania Vllaznia 3 - 1 0 - 3
Stjarnan Islanda 1 - 4 Irlanda Bohemians 1 - 1 0 - 3
Glentoran Irlanda del Nord 1 - 3 Galles The New Saints 1 - 1 0 - 2
Sant Julià Andorra 1 - 1 (3-5 dcr) Malta Gżira United 0 - 0 1 - 1 (dts)
Europa FC Gibilterra 0 - 2 Lituania Kauno Žalgiris 0 - 0 0 - 2
Dundalk Irlanda 5 - 0 Galles Newtown 4 - 0 1 - 0
Mosta Malta 3 - 4 Slovacchia Spartak Trnava 3 - 2 0 - 2
Liepāja Lettonia 5 - 2 Macedonia del Nord Struga 1 - 1 4 - 1
RU Luxembourg Lussemburgo 2 - 5 Islanda Breiðablik 2 - 3 0 - 2
Honka Finlandia 3 - 1 Fær Øer NSÍ Runavík 0 - 0 3 - 1

Secondo turno di qualificazione[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Campioni
Teuta Albania 3 - 2 Andorra Inter Escaldes 0 - 2 3 - 0 (dts)
Riga FC Lettonia 3 - 0 Macedonia del Nord Škendija 2 - 0 1 - 0
Dinamo Tbilisi Georgia 2 - 7 Israele Maccabi Haifa 1 - 2 1 - 5
HB Tórshavn Fær Øer 6 - 0 Montenegro Budućnost 4 - 0 2 - 0
Linfield Irlanda del Nord 4 - 0 Bosnia ed Erzegovina Borac Banja Luka 4 - 0 0 - 0
Šachcër Salihorsk Bielorussia 1 - 3 Lussemburgo Fola Esch 1 - 2 0 - 1
Folgore San Marino 3 - 7 Malta Hibernians 1 - 3 2 - 4
Prishtina Kosovo 6 - 5 Galles Connah's Q.N. 4 - 1 2 - 4
Valur Islanda 0 - 6 Norvegia Bodø/Glimt 0 - 3 0 - 3
Piazzate
KuPS Finlandia 5 - 4 Ucraina Vorskla 2 - 2 3 - 2 (dts)
FCSB Romania 2 - 2 (3-5 dcr) Kazakistan Şaxter Qaraǧandy 1 - 0 1 - 2 (dts)
Arda Kărdžali Bulgaria 0 - 6 Israele Hapoel Be'er Sheva 0 - 2 0 - 4
Apollōn Limassol Cipro 3 - 5 Slovacchia Žilina 1 - 3 2 - 2
Čukarički Serbia 2 - 0 Azerbaigian Sumqayıt 0 - 0 2 - 0
Sutjeska Montenegro 1 - 3 Israele Maccabi Tel Aviv 0 - 0 1 - 3
Astana Kazakistan 3 - 2 Grecia Arīs Salonicco 2 - 0 1 - 2 (dts)
Petrocub Hîncești Moldavia 0 - 2 Turchia Sivasspor 0 - 1 0 - 1
AEL Limassol Cipro 2 - 0 Albania Vllaznia 1 - 0 1 - 0
Soči Russia 7 - 2 Azerbaigian Keşlə 3 - 0 4 - 2
Elfsborg Svezia 9 - 0 Moldavia Milsami Orhei 4 - 0 5 - 0
RFS Riga Lettonia 5 - 0 Ungheria Puskás Akadémia 3 - 0 2 - 0
Dinamo Batumi Georgia 4 - 2 Bielorussia BATĖ Borisov 0 - 1 4 - 1
Partizan Serbia 3 - 0 Slovacchia DAC Dun. Streda 1 - 0 2 - 0
Dundalk Irlanda 4 - 3 Estonia Levadia Tallinn 2 - 2 2 - 1
Gżira United Malta 0 - 3 Croazia Rijeka 0 - 2 0 - 1
Viktoria Plzeň Rep. Ceca 4 - 2 Bielorussia Dinamo Brėst 2 - 1 2 - 1
Kauno Žalgiris Lituania 1 - 10 Galles The New Saints 0 - 5 1 - 5
Domžale Slovenia 2 - 1 Finlandia Honka 1 - 1 1 - 0
CSKA Sofia Bulgaria 0 - 0 (3-1 dcr) Lettonia Liepāja 0 - 0 0 - 0 (dts)
Shkupi Macedonia del Nord 0 - 5 Portogallo Santa Clara 0 - 3 0 - 2
Hibernian Scozia 5 - 1 Andorra FC Santa Coloma 3 - 0 2 - 1
Larne Irlanda del Nord 3 - 2 Danimarca Aarhus 2 - 1 1 - 1
Gent Belgio 4 - 2 Norvegia Vålerenga 4 - 0 0 - 2
F91 Dudelange Lussemburgo 0 - 4 Irlanda Bohemians 0 - 1 0 - 3
Velež Mostar Bosnia ed Erzegovina 2 - 2 (3-2 dcr) Grecia AEK Atene 2 - 1 0 - 1 (dts)
Qarabağ Azerbaigian 1 - 0 Israele Ashdod 0 - 0 1 - 0
Lokomotiv Plovdiv Bulgaria 1 - 1 (3-2 dcr) Rep. Ceca Slovácko 1 - 0 0 - 1 (dts)
Ararat Armenia 5 - 7 Polonia Śląsk Wrocław 2 - 4 3 - 3
Laçi Albania 1 - 0 Romania FCU Craiova 1 - 0 0 - 0
Drita Kosovo 2 - 3 Paesi Bassi Feyenoord 0 - 0 2 - 3
Basilea Svizzera 5 - 0 Albania Partizani Tirana 3 - 0 2 - 0
Pogoń Stettino Polonia 0 - 1 Croazia Osijek 0 - 0 0 - 1
Austria Vienna Austria 2 - 3 Islanda Breiðablik 1 - 1 1 - 2
Olimpia Lubiana Slovenia 1 - 1 (5-4 dcr) Malta Birkirkara 1 - 0 0 - 1 (dts)
Hammarby Svezia 4 - 1 Slovenia Maribor 3 - 1 1 - 0
Molde Norvegia 3 - 2 Svizzera Servette 3 - 0 0 - 2
Újpest Ungheria 5 - 2 Liechtenstein Vaduz 2 - 1 3 - 1
Sūduva Lituania 0 - 0 (3-4 dcr) Polonia Raków Częstochowa 0 - 0 0 - 0 (dts)
Spartak Trnava Slovacchia 1 - 1 (4-3 dcr) Romania Sepsi 0 - 0 1 - 1 (dts)
FH Hafnarfjörður Islanda 1 - 6 Norvegia Rosenborg 0 - 2 1 - 4
Copenaghen Danimarca 9 - 1 Bielorussia Tarpeda-BelAZ 4 - 1 5 - 0
Panevėžys Lituania 0 - 2 Serbia Vojvodina 0 - 1 0 - 1
Hajduk Spalato Croazia 3 - 4 Kazakistan Tobıl 2 - 0 1 - 4 (dts)
Aberdeen Scozia 5 - 3 Svezia Häcken 5 - 1 0 - 2

Terzo turno di qualificazione[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Campioni
Maccabi Haifa Israele 1 Fær Øer HB Tórshavn 7 - 2 -
Linfield Irlanda del Nord 2 Lussemburgo Fola Esch 1 - 2 -
Shamrock Rovers Irlanda 3 Albania Teuta 1 - 0 -
Riga FC Lettonia 4 Malta Hibernians 0 - 1 -
Prishtina Kosovo 5 Norvegia Bodø/Glimt 2 - 1 -
Piazzate
Dinamo Batumi Georgia 1 Turchia Sivasspor 1 - 2 -
KuPS Finlandia 2 Kazakistan Astana 1 - 1 -
Soči Russia 3 Serbia Partizan 1 - 1 -
Śląsk Wrocław Polonia 4 Israele Hapoel Be'er Sheva 2 - 1 -
Santa Clara Portogallo 5 Slovenia Olimpia Lubiana 2 - 0 -
Újpest Ungheria 6 Svizzera Basilea 1 - 2 -
Elfsborg Svezia 7 Bosnia ed Erzegovina Velež Mostar 1 - 1 -
Kolos Kovalivka Ucraina 8 Kazakistan Şaxter Qaraǧandy 0 - 0 -
Paços Ferreira Portogallo 9 Irlanda del Nord Larne 4 - 0 -
Lucerna Svizzera 10 Paesi Bassi Feyenoord 0 - 3 -
Gent Belgio 11 Lettonia RFS Riga 2 - 2 -
Hibernian Scozia 12 Croazia Rijeka 1 - 1 -
Breiðablik Islanda 13 Scozia Aberdeen 2 - 3 -
Trabzonspor Turchia 14 Norvegia Molde 3 - 3 -
Bohemians Irlanda 15 Grecia PAOK 2 - 1 -
The New Saints Galles 16 Rep. Ceca Viktoria Plzeň 4 - 2 -
Raków Częstochowa Polonia 17 Russia Rubin 0 - 0 -
Lokomotiv Plovdiv Bulgaria 18 Danimarca Copenaghen 1 - 1 -
Čukarički Serbia 19 Svezia Hammarby 3 - 1 -
Tobıl Kazakistan 20 Slovacchia Žilina 0 - 1 -
CSKA Sofia Bulgaria 21 Croazia Osijek 4 - 2 -
Vojvodina Serbia 22 Austria LASK 0 - 1 -
AEL Limassol Cipro 23 Azerbaigian Qarabağ 1 - 1 -
Spartak Trnava Slovacchia 24 Israele Maccabi Tel Aviv 0 - 0 -
Rosenborg Norvegia 25 Slovenia Domžale 6 - 1 -
Laçi Albania 26 Belgio Anderlecht 0 - 3 -
Vitesse Paesi Bassi 27 Irlanda Dundalk 2 - 2 -

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa Conference League 2021-2022 (spareggi).
Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Campioni
Perdente gara 2 (Campioni terzo turno EL) non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 5 - -
Perdente gara 5 (Campioni terzo turno EL) non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 1 - -
Perdente gara 1 (Campioni terzo turno EL) non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 3 - -
Vincente gara 4 non conosciuta - non conosciuta Perdente gara 4 (Campioni terzo turno EL) - -
Vincente gara 2 non conosciuta - non conosciuta Perdente gara 3 (Campioni terzo turno EL) - -
Piazzate
Vincente gara 15 non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 12 - -
Vincente gara 2 non conosciuta - Germania Union Berlino - -
Vincente gara 10 non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 7 - -
Vincente gara 17 non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 11 - -
Vincente gara 1 non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 18 - -
Vincente gara 5 non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 3 - -
Vincente gara 14 non conosciuta - Italia Roma - -
Vincente gara 4 non conosciuta - non conosciuta Perdente gara 2 (Piazzate terzo turno EL) - -
Perdente gara 1 (Piazzate terzo turno EL) non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 20 - -
Vincente gara 23 non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 13 - -
Vincente gara 6 non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 19 - -
Vincente gara 16 non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 21 - -
Vincente gara 9 non conosciuta - Inghilterra Tottenham - -
Rennes Francia - non conosciuta Vincente gara 25 - -
Vincente gara 26 non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 27 - -
Vincente gara 22 non conosciuta - non conosciuta Perdente gara 3 (Piazzate terzo turno EL) - -
Vincente gara 8 non conosciuta - non conosciuta Vincente gara 24 - -

UEFA Europa Conference League[modifica | modifica wikitesto]

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa Conference League 2021-2022 (fase a gironi).

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa Conference League 2021-2022 (fase a eliminazione diretta).
Spareggi[modifica | modifica wikitesto]
Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]
Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]
Semifinale[modifica | modifica wikitesto]
Finale[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Ad eccezione del Liechtenstein.
  2. ^ Il Liechtenstein, 31º nel ranking, ha una sola squadra qualificata in quanto non ha un proprio campionato ma solamente la coppa nazionale.
  3. ^ a b Durante il sorteggio per il primo e il secondo turno di Champions League l'accoppiamento Slovan BratislavaShamrock Rovers è stato sorteggiato per saltare il secondo turno delle qualificazioni di Conference League e passare direttamente al terzo turno.
  4. ^ Non essendoci un campionato nazionale, vi partecipa la squadra vincitrice della Liechtensteiner-Cup.
  5. ^ Vista la non conclusione del torneo, il Vaduz viene designato dalla LFV come rappresentante del Liechtenstein nelle competizioni europee, in qualità di vincitore dell'edizione 2018-19.
    cfr. (DE) Auch 2021 kein Cupsieger, su lfv.li, 25 maggio 2021.
  6. ^ (EN) UEFA Europa Conference League match and draw calendar, su uefa.com. URL consultato il 22 marzo 2021.
  7. ^ Istanbul ospiterà la finale di Champions League nel 2023, Monaco spostata al 2025, su it.uefa.com, 16 luglio 2021. URL consultato il 17 luglio 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio