UEFA Europa Conference League 2021-2022

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
UEFA Europa Conference League 2021-2022
Competizione UEFA Europa Conference League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore UEFA
Date dal 6 luglio 2021
al 25 maggio 2022
Partecipanti 32 (181 alle qualificazioni)
Sede finale Arena Kombëtare
(Tirana)
Sito web UEFA Europa Conference League
Risultati
Vincitore Roma
(1º titolo)
Finalista Feyenoord
Semi-finalisti Leicester City
Olympique Marsiglia
Statistiche
Miglior giocatore Italia Lorenzo Pellegrini[1]
Miglior marcatore Nigeria Cyriel Dessers (10)
Incontri disputati 422
Gol segnati 1 174 (2,78 per incontro)
Arena Kombëtare, Tiranë.jpg
L'Arena Kombëtare di Tirana, sede della finale
Cronologia della competizione
2022-2023 Right arrow.svg

La UEFA Europa Conference League 2021-2022 è stata l'edizione inaugurale della UEFA Europa Conference League, organizzata dalla UEFA. Il torneo è iniziato il 6 luglio 2021 e si è concluso il 25 maggio 2022 con la finale all'Arena Kombëtare di Tirana, in Albania. È stata la prima finale di una competizione europea ad essere ospitata nel Paese balcanico.

Il 24 giugno 2021 la UEFA ha approvato l'abolizione della regola dei gol in trasferta, che era stata usata dal 1965. Se al termine delle partite di andata e ritorno le due squadre hanno segnato in totale lo stesso numero di reti, il vincitore non è deciso da chi ha segnato più reti in trasferta, ma dalla disputa dei tempi supplementari. In caso di ulteriore parità, il vincitore è deciso tramite la disputa dei tiri di rigore.[2]

Il torneo è stato vinto dagli italiani della Roma, che nella finale hanno battuto gli olandesi del Feyenoord per 1-0.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Considerando i turni preliminari e il turno eliminatorio successivo alla fase a gironi, saranno in tutto 182 le squadre partecipanti alla UEFA Europa Conference League 2021-2022, provenienti da 55 paesi associati e membri della UEFA. Il ranking dei campionati europei è basato sul coefficiente UEFA, il quale determina il numero di squadre che avranno diritto di giocarsi e partecipare alla competizione. Questo è il numero di squadre che parteciperanno per ogni nazione:

Posizione della federazione in base al coefficiente UEFA per nazioni Numero di squadre partecipanti
1-5 1
6-15 2
16-50[3] 3[4]
51-55 2

In aggiunta, 28 squadre eliminate nei turni preliminari di Europa League e Champions League verranno trasferite in Europa Conference League, mentre le 10 squadre sconfitte ai playoff di Europa League saranno qualificate automaticamente alla fase a gironi.

Squadre che accedono nel turno Squadre provenienti dal turno precedente Squadre provenienti da Champions League o Europa League
Primo turno
  • 20 vincitori della coppa nazionale dalle federazioni 36–55
  • 25 seconde classificate dalle federazioni 30–55[3]
  • 21 terze classificate dalle federazioni 29–50[3]
Secondo turno Campioni
  • 3 eliminate del turno preliminare di Champions League
  • 15 eliminate del primo turno di Champions League
Piazzate
  • 17 vincitori della coppa nazionale dalle federazioni 19–35
  • 14 seconde classificate dalle federazioni 16–29
  • 16 terze classificate dalle federazioni 13–28
  • 9 quarte classificate dalle federazioni 7–15
  • La quinta classificata dalla federazione 6
  • 33 vincitori del primo turno
Terzo turno Campioni
  • 9 vincitori del secondo turno Campioni
  • 1 eliminata del primo turno di Champions League[5]
Piazzate
  • 2 vincitori della coppa nazionale dalle federazioni 17–18
  • 6 terze classificate dalle federazioni 7–12
  • La quarta classificata dalla federazione 6
  • 45 vincitori del secondo turno Piazzate
Spareggi Campioni
  • 5 vincitori del terzo turno Campioni
  • 5 eliminate del terzo turno Campioni di Europa League
Piazzate
  • 3 seste classificate dalle federazioni 2–4[6]
  • La quinta classificata dalla federazione 5
  • 27 vincitori del terzo turno Piazzate
  • 3 eliminate del terzo turno Piazzate di Europa League
Fase a gironi
  • 5 vincitori degli spareggi Campioni
  • 17 vincitori degli spareggi Piazzate
  • 10 eliminate degli spareggi di Europa League
Fase a eliminazione diretta Spareggi
  • 8 seconde classificate dei gironi nella fase a gruppi
  • 8 terze classificate dei gironi nella fase a gruppi di Europa League
Ottavi di finale
  • 8 vincitori dei gironi nella fase a gruppi
  • 8 vincitori degli spareggi

Ranking UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Per la UEFA Europa Conference League 2021-2022, le associazioni avranno un numero di squadre determinato dal coefficiente UEFA del 2020, che prende in esame le loro prestazioni nelle competizioni europee dalla stagione 2015-2016 alla stagione 2019-2020.

Rank Federazione Coeff. Squadre
1 Spagna Spagna 102.283 1
2 Inghilterra Inghilterra 90.462
3 Germania Germania 74.784
4 Italia Italia 70.653
5 Francia Francia 59.248
6 Portogallo Portogallo 49.449 2
7 Russia Russia 45.549
8 Belgio Belgio 37.900
9 Ucraina Ucraina 36.100
10 Paesi Bassi Paesi Bassi 35.750
11 Turchia Turchia 33.600
12 Austria Austria 32.925
13 Danimarca Danimarca 29.250
14 Scozia Scozia 27.875
15 Rep. Ceca Repubblica Ceca 27.300
16 Cipro Cipro 26.750 2[7]
17 Svizzera Svizzera 26.400 3
18 Grecia Grecia 26.300
19 Serbia Serbia 25.500
Rank Federazione Coeff. Squadre
20 Croazia Croazia 24.875 3
21 Svezia Svezia 22.750
22 Norvegia Norvegia 21.750
23 Israele Israele 19.250
24 Kazakistan Kazakistan 19.250
25 Bielorussia Bielorussia 18.875
26 Azerbaigian Azerbaigian 18.750
27 Bulgaria Bulgaria 17.375
28 Romania Romania 16.700
29 Polonia Polonia 16.625
30 Slovacchia Slovacchia 15.875
31 Liechtenstein Liechtenstein 13.500 1[8]
32 Slovenia Slovenia 13.000 3
33 Ungheria Ungheria 12.875
34 Lussemburgo Lussemburgo 8.000
35 Lituania Lituania 7.875
36 Armenia Armenia 7.625
37 Lettonia Lettonia 7.625
Rank Federazione Coeff. Squadre
38 Albania Albania 7.375 3
39 Macedonia del Nord Macedonia del Nord 7.375
40 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 6.875
41 Moldavia Moldavia 6.750
42 Irlanda Irlanda 6.700
43 Finlandia Finlandia 6.500
44 Georgia Georgia 5.750
45 Malta Malta 5.750
46 Islanda Islanda 5.375
47 Galles Galles 5.000
48 Irlanda del Nord Irlanda del Nord 4.875
49 Gibilterra Gibilterra 4.750
50 Montenegro Montenegro 4.375
51 Estonia Estonia 4.375 2
52 Kosovo Kosovo 4.000
53 Fær Øer Fær Øer 3.750
54 Andorra Andorra 2.831
55 San Marino San Marino 0.666

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Tra parentesi viene indicata la modalità secondo cui le squadre hanno ottenuto la qualificazione.

  • CW-CL-Vincitore della coppa nazionale o della coppa di lega
  • PW-Vincitore degli spareggi
  • RW-Vincitore della stagione regolare
  • UCL-Squadre partecipanti provenienti dalla UEFA Champions League
  • UEL-Squadre partecipanti provenienti dalla UEFA Europa League
    • GS-Terze classificate nella fase a gironi
    • PO-Perdenti nel turno degli spareggi
    • Q3-Perdenti nel terzo turno
    • Q2-Perdenti nel secondo turno
    • Q1-Perdenti nel primo turno
    • TP-Perdenti nel turno preliminare
Fase a eliminazione diretta
Rep. Ceca Sparta Praga (UEL GS) Inghilterra Leicester City (UEL GS) Francia Olympique Marsiglia (UEL GS) Scozia Celtic (UEL GS)
Paesi Bassi PSV (UEL GS) Turchia Fenerbahçe (UEL GS) Danimarca Midtjylland (UEL GS) Austria Rapid Vienna (UEL GS)
Fase a gironi
Armenia Alaškert (UEL PO) Finlandia HJK (UEL PO) Ucraina Zorja (UEL PO) Danimarca Randers (UEL PO)
Paesi Bassi AZ Alkmaar (UEL PO) Romania CFR Cluj (UEL PO) Slovacchia Slovan Bratislava (UEL PO) Rep. Ceca Slavia Praga (UEL PO)
Slovenia NŠ Mura (UEL PO) Cipro Omonia (UEL PO)
Spareggi
Campioni Piazzate
Estonia Flora Tallinn (UEL Q3) Gibilterra Lincoln Red Imps (UEL Q3) Inghilterra Tottenham () Cipro Anorthōsis (UEL Q3)
Kazakistan Qaırat (UEL Q3) Azerbaigian Neftçi Baku (UEL Q3) Germania Union Berlino () Scozia St. Johnstone (UEL Q3)
Lituania Žalgiris (UEL Q3) Italia Roma () Rep. Ceca Jablonec (UEL Q3)
Francia Rennes ()
Terzo turno
Campioni Piazzate
Irlanda Shamrock Rovers (UCL Q1)[5] Portogallo Paços Ferreira () Turchia Trabzonspor ()
Russia Rubin () Austria LASK ()
Belgio Anderlecht () Svizzera Lucerna (CW)
Ucraina Kolos Kovalivka () Grecia PAOK (CW)
Paesi Bassi Vitesse ()
Secondo turno
Campioni Piazzate
Norvegia Bodø/Glimt (UCL Q1) Malta Hibernians (UCL Q1) Portogallo Santa Clara () Norvegia Vålerenga ()
Israele Maccabi Haifa (UCL Q1) Islanda Valur (UCL Q1) Russia Soči () Norvegia Rosenborg ()
Bielorussia Šachcër Salihorsk (UCL Q1) Galles Connah's Q.N. (UCL Q1) Belgio Gent (PW) Israele Maccabi Tel Aviv (CW)
Lussemburgo Fola Esch (UCL Q1) Irlanda del Nord Linfield (UCL Q1) Ucraina Vorskla () Israele Ashdod ()
Lettonia Riga FC (UCL Q1) Montenegro Budućnost (UCL Q1) Paesi Bassi Feyenoord (PW) Israele Hapoel Be'er Sheva ()
Albania Teuta (UCL Q1) Kosovo Prishtina (UCL Q1) Turchia Sivasspor () Kazakistan Tobyl ()
Macedonia del Nord Škendija (UCL Q1) Fær Øer HB Tórshavn (UCL TP) Austria Austria Vienna (PW) Kazakistan Astana ()
Bosnia ed Erzegovina Borac Banja Luka (UCL Q1) Andorra Inter Escaldes (UCL TP) Danimarca Copenaghen () Kazakistan Shahter Qaraǵandy ()
Georgia Dinamo Tbilisi (UCL Q1) San Marino Folgore (UCL TP) Danimarca Aarhus (PW) Bielorussia BATĖ Borisov (CW)
Scozia Hibernian () Bielorussia Tarpeda-BelAZ ()
Scozia Aberdeen () Bielorussia Dinamo Brėst ()
Rep. Ceca Slovácko () Azerbaigian Keşlə (CW)
Rep. Ceca Viktoria Plzeň () Azerbaigian Qarabağ ()
Cipro Apollōn Limassol () Azerbaigian Sumqayıt ()
Cipro AEL Limassol () Bulgaria CSKA Sofia (CW)
Svizzera Basilea () Bulgaria Lokomotiv Plovdiv ()
Svizzera Servette () Bulgaria Arda Kărdžali (PW)
Grecia Arīs Salonicco () Romania FCU Craiova (CW)
Grecia AEK Atene () Romania FCSB ()
Serbia Partizan () Romania Sepsi (PW)
Serbia Čukarički () Polonia Raków Częstochowa (CW)
Serbia Vojvodina () Polonia Pogoń Stettino ()
Croazia Osijek () Slovacchia DAC Dun. Streda ()
Croazia Rijeka () Liechtenstein Vaduz (CW[9])
Croazia Hajduk Spalato () Slovenia Olimpia Lubiana (CW)
Svezia Hammarby (CW) Ungheria Újpest (CW)
Svezia Elfsborg () Lussemburgo F91 Dudelange ()
Svezia Häcken () Lituania Panevėžys (CW)
Norvegia Molde ()
Primo turno
Polonia Śląsk Breslavia () Albania Vllaznia (CW) Finlandia Honka () Gibilterra St Joseph's ()
Slovacchia Spartak Trnava () Albania Partizani Tirana () Georgia Gagra (CW) Gibilterra Mons Calpe ()
Slovacchia Žilina (PW) Albania Laçi () Georgia Dinamo Batumi () Montenegro Sutjeska ()
Slovenia Maribor () Macedonia del Nord Sileks Kratovo (CW) Georgia Dila Gori () Montenegro Dečić ()
Slovenia Domžale () Macedonia del Nord Shkupi () Malta Gżira United () Montenegro Podgorica ()
Ungheria Puskás Akadémia () Macedonia del Nord Struga () Malta Birkirkara () Estonia Levadia Tallinn (CW)
Ungheria Fehérvár () Bosnia ed Erzegovina Sarajevo (CW) Malta Mosta () Estonia Paide ()
Lussemburgo Swift Hesperange () Bosnia ed Erzegovina Velež Mostar () Islanda FH Hafnarfjörður () Kosovo Llapi (CW)
Lussemburgo RU Luxembourg () Bosnia ed Erzegovina Široki Brijeg () Islanda Stjarnan () Kosovo Drita ()
Lituania Sūduva () Moldavia Sfîntul Gheorghe (CW) Islanda Breiðablik () Fær Øer NSÍ Runavík ()
Lituania Kauno Žalgiris () Moldavia Petrocub Hîncești () Galles The New Saints () Fær Øer KÍ Klaksvík ()
Armenia Ararat (CW) Moldavia Milsami Orhei () Galles Bala Town () Andorra Sant Julià (CW)
Armenia Noah () Irlanda Dundalk (CW) Galles Newtown (PW) Andorra FC Santa Coloma ()
Armenia Urartu () Irlanda Bohemians () Irlanda del Nord Coleraine () San Marino La Fiorita (CW)
Lettonia Liepāja (CW) Irlanda Sligo Rovers () Irlanda del Nord Glentoran () San Marino Tre Penne ()
Lettonia RFS Riga () Finlandia Inter Turku () Irlanda del Nord Larne (PW)
Lettonia Valmiera () Finlandia KuPS () Gibilterra Europa FC ()

Date[modifica | modifica wikitesto]

Il programma della competizione è il seguente.[10] Tutti i sorteggi si sono tenuti nel quartier generale dell'UEFA a Nyon, ad eccezione di quello per la fase a gironi che si è tenuto a Istanbul.[11]

Fase Turno Sorteggio Andata Ritorno
Qualificazioni Primo turno 15 giugno 2021
(Nyon)
6-8 luglio 2021 13-15 luglio 2021
Secondo turno 16 giugno 2021
(Nyon)
20-21-22 luglio 2021 27-29 luglio 2021
Terzo turno 19 luglio 2021
(Nyon)
3-5 agosto 2021 10-12 agosto 2021
Spareggi 2 agosto 2021
(Nyon)
19 agosto 2021 26 agosto 2021
Fase a gironi Prima giornata 27 agosto 2021
(Istanbul)
14-16 settembre 2021
Seconda giornata 30 settembre 2021
Terza giornata 21 ottobre 2021
Quarta giornata 4 novembre 2021
Quinta giornata 25 novembre 2021
Sesta giornata 9 dicembre 2021
Fase a eliminazione diretta Spareggi 13 dicembre 2021
(Nyon)
17 febbraio 2022 24 febbraio 2022
Ottavi di finale 25 febbraio 2022
(Nyon)
10 marzo 2022 17 marzo 2022
Quarti di finale 18 marzo 2022
(Nyon)
7 aprile 2022 14 aprile 2022
Semifinali 28 aprile 2022 5 maggio 2022
Finale 25 maggio 2022 all'Arena Kombëtare (Tirana)

Partite[modifica | modifica wikitesto]

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno di qualificazione[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Levadia Tallinn Estonia 4 - 2 Gibilterra St Joseph's 3 - 1 1 - 1
Inter Turku Finlandia 1 - 3 Ungheria Puskás Akadémia 1 - 1 0 - 2
Drita Kosovo 3 - 1 Montenegro Dečić 2 - 1 1 - 0
Sūduva Lituania 2 - 1 Lettonia Valmiera 2 - 1 0 - 0
Birkirkara Malta 2 - 1 San Marino La Fiorita 1 - 0 1 - 1
Mons Calpe Gibilterra 1 - 5 Andorra FC Santa Coloma 1 - 1 0 - 4
Velež Mostar Bosnia ed Erzegovina 4 - 2 Irlanda del Nord Coleraine 2 - 1 2 - 1
Domžale Slovenia 2 - 1 Lussemburgo Swift Hesperange 1 - 0 1 - 1
Shkupi Macedonia del Nord 3 - 1 Kosovo Llapi 2 - 0 1 - 1
Tre Penne San Marino 0 - 7 Georgia Dinamo Batumi 0 - 4 0 - 3
Partizani Tirana Albania 8 - 4 Moldavia Sfîntul Gheorghe 5 - 2 3 - 2
Maribor Slovenia 2 - 0 Armenia Urartu 1 - 0 1 - 0
Podgorica Montenegro 1 - 3 Albania Laçi 1 - 0 0 - 3 (dts)
Milsami Orhei Moldavia 1 - 0 Bosnia ed Erzegovina Sarajevo 0 - 0 1 - 0
Noah Armenia 1 - 5 Finlandia KuPS 1 - 0 0 - 5
Žilina Slovacchia 6 - 3 Georgia Dila Gori 5 - 1 1 - 2
FH Hafnarfjörður Islanda 3 - 1 Irlanda Sligo Rovers 1 - 0 2 - 1
Paide Estonia 1 - 4 Polonia Śląsk Breslavia 1 - 2 0 - 2
RFS Riga Lettonia 6 - 5 Fær Øer KÍ Klaksvík 2 - 3 4 - 2 (dts)
Bala Town Galles 0 - 2 Irlanda del Nord Larne 0 - 1 0 - 1
Fehérvár Ungheria 1 - 3 Armenia Ararat 1 - 1 0 - 2
Sutjeska Montenegro 2 - 1 Georgia Gagra 1 - 0 1 - 1
Sileks Kratovo Macedonia del Nord 1 - 2 Moldavia Petrocub Hîncești 1 - 1 0 - 1
Široki Brijeg Bosnia ed Erzegovina 3 - 4 Albania Vllaznia 3 - 1 0 - 3
Stjarnan Islanda 1 - 4 Irlanda Bohemians 1 - 1 0 - 3
Glentoran Irlanda del Nord 1 - 3 Galles The New Saints 1 - 1 0 - 2
Sant Julià Andorra 1 - 1 (3-5 dtr) Malta Gżira United 0 - 0 1 - 1 (dts)
Europa FC Gibilterra 0 - 2 Lituania Kauno Žalgiris 0 - 0 0 - 2
Dundalk Irlanda 5 - 0 Galles Newtown 4 - 0 1 - 0
Mosta Malta 3 - 4 Slovacchia Spartak Trnava 3 - 2 0 - 2
Liepāja Lettonia 5 - 2 Macedonia del Nord Struga 1 - 1 4 - 1
RU Luxembourg Lussemburgo 2 - 5 Islanda Breiðablik 2 - 3 0 - 2
Honka Finlandia 3 - 1 Fær Øer NSÍ Runavík 0 - 0 3 - 1

Secondo turno di qualificazione[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Campioni
Teuta Albania 3 - 2 Andorra Inter Escaldes 0 - 2 3 - 0 (dts)
Riga FC Lettonia 3 - 0 Macedonia del Nord Škendija 2 - 0 1 - 0
Dinamo Tbilisi Georgia 2 - 7 Israele Maccabi Haifa 1 - 2 1 - 5
HB Tórshavn Fær Øer 6 - 0 Montenegro Budućnost 4 - 0 2 - 0
Linfield Irlanda del Nord 4 - 0 Bosnia ed Erzegovina Borac Banja Luka 4 - 0 0 - 0
Šachcër Salihorsk Bielorussia 1 - 3 Lussemburgo Fola Esch 1 - 2 0 - 1
Folgore San Marino 3 - 7 Malta Hibernians 1 - 3 2 - 4
Prishtina Kosovo 6 - 5 Galles Connah's Q.N. 4 - 1 2 - 4
Valur Islanda 0 - 6 Norvegia Bodø/Glimt 0 - 3 0 - 3
Piazzate
KuPS Finlandia 5 - 4 Ucraina Vorskla 2 - 2 3 - 2 (dts)
FCSB Romania 2 - 2 (3-5 dtr) Kazakistan Shahter Qaraǵandy 1 - 0 1 - 2 (dts)
Arda Kărdžali Bulgaria 0 - 6 Israele Hapoel Be'er Sheva 0 - 2 0 - 4
Apollōn Limassol Cipro 3 - 5 Slovacchia Žilina 1 - 3 2 - 2
Čukarički Serbia 2 - 0 Azerbaigian Sumqayıt 0 - 0 2 - 0
Sutjeska Montenegro 1 - 3 Israele Maccabi Tel Aviv 0 - 0 1 - 3
Astana Kazakistan 3 - 2 Grecia Arīs Salonicco 2 - 0 1 - 2 (dts)
Petrocub Hîncești Moldavia 0 - 2 Turchia Sivasspor 0 - 1 0 - 1
AEL Limassol Cipro 2 - 0 Albania Vllaznia 1 - 0 1 - 0
Soči Russia 7 - 2 Azerbaigian Keşlə 3 - 0 4 - 2
Elfsborg Svezia 9 - 0 Moldavia Milsami Orhei 4 - 0 5 - 0
RFS Riga Lettonia 5 - 0 Ungheria Puskás Akadémia 3 - 0 2 - 0
Dinamo Batumi Georgia 4 - 2 Bielorussia BATĖ Borisov 0 - 1 4 - 1
Partizan Serbia 3 - 0 Slovacchia DAC Dun. Streda 1 - 0 2 - 0
Dundalk Irlanda 4 - 3 Estonia Levadia Tallinn 2 - 2 2 - 1
Gżira United Malta 0 - 3 Croazia Rijeka 0 - 2 0 - 1
Viktoria Plzeň Rep. Ceca 4 - 2 Bielorussia Dinamo Brėst 2 - 1 2 - 1
Kauno Žalgiris Lituania 1 - 10 Galles The New Saints 0 - 5 1 - 5
Domžale Slovenia 2 - 1 Finlandia Honka 1 - 1 1 - 0
CSKA Sofia Bulgaria 0 - 0 (3-1 dtr) Lettonia Liepāja 0 - 0 0 - 0 (dts)
Shkupi Macedonia del Nord 0 - 5 Portogallo Santa Clara 0 - 3 0 - 2
Hibernian Scozia 5 - 1 Andorra FC Santa Coloma 3 - 0 2 - 1
Larne Irlanda del Nord 3 - 2 Danimarca Aarhus 2 - 1 1 - 1
Gent Belgio 4 - 2 Norvegia Vålerenga 4 - 0 0 - 2
F91 Dudelange Lussemburgo 0 - 4 Irlanda Bohemians 0 - 1 0 - 3
Velež Mostar Bosnia ed Erzegovina 2 - 2 (3-2 dtr) Grecia AEK Atene 2 - 1 0 - 1 (dts)
Qarabağ Azerbaigian 1 - 0 Israele Ashdod 0 - 0 1 - 0
Lokomotiv Plovdiv Bulgaria 1 - 1 (3-2 dtr) Rep. Ceca Slovácko 1 - 0 0 - 1 (dts)
Ararat Armenia 5 - 7 Polonia Śląsk Breslavia 2 - 4 3 - 3
Laçi Albania 1 - 0 Romania FCU Craiova 1 - 0 0 - 0
Drita Kosovo 2 - 3 Paesi Bassi Feyenoord 0 - 0 2 - 3
Basilea Svizzera 5 - 0 Albania Partizani Tirana 3 - 0 2 - 0
Pogoń Stettino Polonia 0 - 1 Croazia Osijek 0 - 0 0 - 1
Austria Vienna Austria 2 - 3 Islanda Breiðablik 1 - 1 1 - 2
Olimpia Lubiana Slovenia 1 - 1 (5-4 dtr) Malta Birkirkara 1 - 0 0 - 1 (dts)
Hammarby Svezia 4 - 1 Slovenia Maribor 3 - 1 1 - 0
Molde Norvegia 3 - 2 Svizzera Servette 3 - 0 0 - 2
Újpest Ungheria 5 - 2 Liechtenstein Vaduz 2 - 1 3 - 1
Sūduva Lituania 0 - 0 (3-4 dtr) Polonia Raków Częstochowa 0 - 0 0 - 0 (dts)
Spartak Trnava Slovacchia 1 - 1 (4-3 dtr) Romania Sepsi 0 - 0 1 - 1 (dts)
FH Hafnarfjörður Islanda 1 - 6 Norvegia Rosenborg 0 - 2 1 - 4
Copenaghen Danimarca 9 - 1 Bielorussia Tarpeda-BelAZ 4 - 1 5 - 0
Panevėžys Lituania 0 - 2 Serbia Vojvodina 0 - 1 0 - 1
Hajduk Spalato Croazia 3 - 4 Kazakistan Tobyl 2 - 0 1 - 4 (dts)
Aberdeen Scozia 5 - 3 Svezia Häcken 5 - 1 0 - 2

Terzo turno di qualificazione[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Campioni
Maccabi Haifa Israele 7 - 3 Fær Øer HB Tórshavn 7 - 2 0 - 1
Linfield Irlanda del Nord 2 - 4 Lussemburgo Fola Esch 1 - 2 1 - 2
Shamrock Rovers Irlanda 3 - 0 Albania Teuta 1 - 0 2 - 0
Riga FC Lettonia 4 - 2 Malta Hibernians 0 - 1 4 - 1 (dts)
Prishtina Kosovo 2 - 3 Norvegia Bodø/Glimt 2 - 1 0 - 2
Piazzate
Dinamo Batumi Georgia 2 - 3 Turchia Sivasspor 1 - 2 1 - 1 (dts)
KuPS Finlandia 5 - 4 Kazakistan Astana 1 - 1 4 - 3
Soči Russia 3 - 3 (2-4 dtr) Serbia Partizan 1 - 1 2 - 2 (dts)
Śląsk Breslavia Polonia 2 - 5 Israele Hapoel Be'er Sheva 2 - 1 0 - 4
Santa Clara Portogallo 3 - 0 Slovenia Olimpia Lubiana 2 - 0 1 - 0
Újpest Ungheria 1 - 6 Svizzera Basilea 1 - 2 0 - 4
Elfsborg Svezia 5 - 2 Bosnia ed Erzegovina Velež Mostar 1 - 1 4 - 1
Kolos Kovalivka Ucraina 0 - 0 (1-3 dtr) Kazakistan Shahter Qaraǵandy 0 - 0 0 - 0 (dts)
Paços Ferreira Portogallo 4 - 1 Irlanda del Nord Larne 4 - 0 0 - 1
Lucerna Svizzera 0 - 6 Paesi Bassi Feyenoord 0 - 3 0 - 3
Gent Belgio 3 - 2 Lettonia RFS Riga 2 - 2 1 - 0
Hibernian Scozia 2 - 5 Croazia Rijeka 1 - 1 1 - 4
Breiðablik Islanda 3 - 5 Scozia Aberdeen 2 - 3 1 - 2
Trabzonspor Turchia 4 - 4 (4-3 dtr) Norvegia Molde 3 - 3 1 - 1 (dts)
Bohemians Irlanda 2 - 3 Grecia PAOK 2 - 1 0 - 2
The New Saints Galles 5 - 5 (1-4 dtr) Rep. Ceca Viktoria Plzeň 4 - 2 1 - 3 (dts)
Raków Częstochowa Polonia 1 - 0 Russia Rubin 0 - 0 1 - 0 (dts)
Lokomotiv Plovdiv Bulgaria 3 - 5 Danimarca Copenaghen 1 - 1 2 - 4
Čukarički Serbia 4 - 6 Svezia Hammarby 3 - 1 1 - 5
Tobyl Kazakistan 0 - 6 Slovacchia Žilina 0 - 1 0 - 5
CSKA Sofia Bulgaria 5 - 3 Croazia Osijek 4 - 2 1 - 1
Vojvodina Serbia 1 - 7 Austria LASK 0 - 1 1 - 6
AEL Limassol Cipro 1 - 2 Azerbaigian Qarabağ 1 - 1 0 - 1
Spartak Trnava Slovacchia 0 - 1 Israele Maccabi Tel Aviv 0 - 0 0 - 1
Rosenborg Norvegia 8 - 2 Slovenia Domžale 6 - 1 2 - 1
Laçi Albania 1 - 5 Belgio Anderlecht 0 - 3 1 - 2
Vitesse Paesi Bassi 4 - 3 Irlanda Dundalk 2 - 2 2 - 1

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa Conference League 2021-2022 (spareggi).
Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Campioni
Žalgiris Lituania 2 - 3 Norvegia Bodø/Glimt 2 - 2 0 - 1
Neftçi Baku Azerbaigian 3 - 7 Israele Maccabi Haifa 3 - 3 0 - 4
Flora Tallinn Estonia 5 - 2 Irlanda Shamrock Rovers 4 - 2 1 - 0
Riga FC Lettonia 2 - 4 Gibilterra Lincoln Red Imps 1 - 1 1 - 3 (dts)
Fola Esch Lussemburgo 2 - 7 Kazakistan Qaırat 1 - 4 1 - 3
Piazzate
Qarabağ Azerbaigian 4 - 1 Scozia Aberdeen 1 - 0 3 - 1
Basilea Svizzera 4 - 4 (4-3 dtr) Svezia Hammarby 3 - 1 1 - 3 (dts)
Viktoria Plzeň Rep. Ceca 2 - 3 Bulgaria CSKA Sofia 2 - 0 0 - 3 (dts)
Paços Ferreira Portogallo 1 - 3 Inghilterra Tottenham 1 - 0 0 - 3
Rennes Francia 5 - 1 Norvegia Rosenborg 2 - 0 3 - 1
Anderlecht Belgio 4 - 5 Paesi Bassi Vitesse 3 - 3 1 - 2
LASK Austria 3 - 1 Scozia St. Johnstone 1 - 1 2 - 0
Shahter Qaraǵandy Kazakistan 1 - 4 Israele Maccabi Tel Aviv 1 - 2 0 - 2
PAOK Grecia 3 - 1 Croazia Rijeka 1 - 1 2 - 0
KuPS Finlandia 0 - 4 Germania Union Berlino 0 - 4 0 - 0
Feyenoord Paesi Bassi 6 - 3 Svezia Elfsborg 5 - 0 1 - 3
Raków Częstochowa Polonia 1 - 3 Belgio Gent 1 - 0 0 - 3
Sivasspor Turchia 1 - 7 Danimarca Copenaghen 1 - 2 0 - 5
Santa Clara Portogallo 2 - 3 Serbia Partizan 2 - 1 0 - 2
Trabzonspor Turchia 1 - 5 Italia Roma 1 - 2 0 - 3
Hapoel Be'er Sheva Israele 1 - 3 Cipro Anorthōsis 0 - 0 1 - 3
Jablonec Rep. Ceca 8 - 1 Slovacchia Žilina 5 - 1 3 - 0

UEFA Europa Conference League[modifica | modifica wikitesto]

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]
Squadra Pt G V N P GF GS DG
Austria LASK 16 6 5 1 0 12 1 +11
Israele Maccabi Tel Aviv 11 6 3 2 1 14 4 +10
Finlandia HJK 6 6 2 0 4 5 15 -10
Armenia Alaškert 1 6 0 1 5 4 15 -11
Squadra 1 Risultato Squadra 2
1ª giornata
Maccabi Tel Aviv Israele 4 - 1 Armenia Alaškert
HJK Finlandia 0 - 2 Austria LASK
2ª giornata
LASK Austria 1 - 1 Israele Maccabi Tel Aviv
Alaškert Armenia 2 - 4 Finlandia HJK
3ª giornata
HJK Finlandia 0 - 5 Israele Maccabi Tel Aviv
Alaškert Armenia 0 - 3 Austria LASK
4ª giornata
LASK Austria 2 - 0 Armenia Alaškert
Maccabi Tel Aviv Israele 3 - 0 Finlandia HJK
5ª giornata
HJK Finlandia 1 - 0 Armenia Alaškert
Maccabi Tel Aviv Israele 0 - 1 Austria LASK
6ª giornata
Alaškert Armenia 1 - 1 Israele Maccabi Tel Aviv
LASK Austria 3 - 0 Finlandia HJK
Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]
Squadra Pt G V N P GF GS DG
Belgio Gent 13 6 4 1 1 6 2 +4
Serbia Partizan 8 6 2 2 2 6 4 +2
Cipro Anorthōsis 6 6 1 3 2 6 9 -3
Estonia Flora Tallinn 5 6 1 2 3 5 8 -3
Squadra 1 Risultato Squadra 2
1ª giornata
Flora Tallinn Estonia 0 - 1 Belgio Gent
Anorthōsis Cipro 0 - 2 Serbia Partizan
2ª giornata
Gent Belgio 2 - 0 Cipro Anorthōsis
Partizan Serbia 2 - 0 Estonia Flora Tallinn
3ª giornata
Anorthōsis Cipro 2 - 2 Estonia Flora Tallinn
Partizan Serbia 0 - 1 Belgio Gent
4ª giornata
Flora Tallinn Estonia 2 - 2 Cipro Anorthōsis
Gent Belgio 1 - 1 Serbia Partizan
5ª giornata
Flora Tallinn Estonia 1 - 0 Serbia Partizan
Anorthōsis Cipro 1 - 0 Belgio Gent
6ª giornata
Partizan Serbia 1 - 1 Cipro Anorthōsis
Gent Belgio 1 - 0 Estonia Flora Tallinn
Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]
Squadra Pt G V N P GF GS DG
Italia Roma 13 6 4 1 1 18 11 +7
Norvegia Bodø/Glimt 12 6 3 3 0 14 5 +9
Ucraina Zorja 7 6 2 1 3 5 11 -6
Bulgaria CSKA Sofia 1 6 0 1 5 3 13 -10
Squadra 1 Risultato Squadra 2
1ª giornata
Roma Italia 5 - 1 Bulgaria CSKA Sofia
Bodø/Glimt Norvegia 3 - 1 Ucraina Zorja
2ª giornata
Zorja Ucraina 0 - 3 Italia Roma
CSKA Sofia Bulgaria 0 - 0 Norvegia Bodø/Glimt
3ª giornata
Bodø/Glimt Norvegia 6 - 1 Italia Roma
CSKA Sofia Bulgaria 0 - 1 Ucraina Zorja
4ª giornata
Zorja Ucraina 2 - 0 Bulgaria CSKA Sofia
Roma Italia 2 - 2 Norvegia Bodø/Glimt
5ª giornata
Bodø/Glimt Norvegia 2 - 0 Bulgaria CSKA Sofia
Roma Italia 4 - 0 Ucraina Zorja
6ª giornata
Zorja Ucraina 1 - 1 Norvegia Bodø/Glimt
CSKA Sofia Bulgaria 2 - 3 Italia Roma
Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]
Squadra Pt G V N P GF GS DG
Paesi Bassi AZ Alkmaar 14 6 4 2 0 8 3 +5
Danimarca Randers 7 6 1 4 1 9 9 0
Rep. Ceca Jablonec 6 6 1 3 2 6 8 -2
Romania CFR Cluj 4 6 1 1 4 4 7 -3
Squadra 1 Risultato Squadra 2
1ª giornata
Jablonec Rep. Ceca 1 - 0 Romania CFR Cluj
Randers Danimarca 2 - 2 Paesi Bassi AZ Alkmaar
2ª giornata
AZ Alkmaar Paesi Bassi 1 - 0 Rep. Ceca Jablonec
CFR Cluj Romania 1 - 1 Danimarca Randers
3ª giornata
Jablonec Rep. Ceca 2 - 2 Danimarca Randers
CFR Cluj Romania 0 - 1 Paesi Bassi AZ Alkmaar
4ª giornata
AZ Alkmaar Paesi Bassi 2 - 0 Romania CFR Cluj
Randers Danimarca 2 - 2 Rep. Ceca Jablonec
5ª giornata
Jablonec Rep. Ceca 1 - 1 Paesi Bassi AZ Alkmaar
Randers Danimarca 2 - 1 Romania CFR Cluj
6ª giornata
AZ Alkmaar Paesi Bassi 1 - 0 Danimarca Randers
CFR Cluj Romania 2 - 0 Rep. Ceca Jablonec
Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]
Squadra Pt G V N P GF GS DG
Paesi Bassi Feyenoord 14 6 4 2 0 11 6 +5
Rep. Ceca Slavia Praga 8 6 2 2 2 8 7 +1
Germania Union Berlino 7 6 2 1 3 8 9 -1
Israele Maccabi Haifa 4 6 1 1 4 2 7 -5
Squadra 1 Risultato Squadra 2
1ª giornata
Maccabi Haifa Israele 0 - 0 Paesi Bassi Feyenoord
Slavia Praga Rep. Ceca 3 - 1 Germania Union Berlino
2ª giornata
Feyenoord Paesi Bassi 2 - 1 Rep. Ceca Slavia Praga
Union Berlino Germania 3 - 0 Israele Maccabi Haifa
3ª giornata
Maccabi Haifa Israele 1 - 0 Rep. Ceca Slavia Praga
Feyenoord Paesi Bassi 3 - 1 Germania Union Berlino
4ª giornata
Slavia Praga Rep. Ceca 1 - 0 Israele Maccabi Haifa
Union Berlino Germania 1 - 2 Paesi Bassi Feyenoord
5ª giornata
Maccabi Haifa Israele 0 - 1 Germania Union Berlino
Slavia Praga Rep. Ceca 2 - 2 Paesi Bassi Feyenoord
6ª giornata
Feyenoord Paesi Bassi 2 - 1 Israele Maccabi Haifa
Union Berlino Germania 1 - 1 Rep. Ceca Slavia Praga
Gruppo F[modifica | modifica wikitesto]
Squadra Pt G V N P GF GS DG
Danimarca Copenaghen 15 6 5 0 1 15 5 +10
Grecia PAOK 11 6 3 2 1 8 4 +4
Slovacchia Slovan Bratislava 8 6 2 2 2 8 7 +1
Gibilterra Lincoln Red Imps 0 6 0 0 6 2 17 -15
Squadra 1 Risultato Squadra 2
1ª giornata
Slovan Bratislava Slovacchia 1 - 3 Danimarca Copenaghen
Lincoln Red Imps Gibilterra 0 - 2 Grecia PAOK
2ª giornata
Copenaghen Danimarca 3 - 1 Gibilterra Lincoln Red Imps
PAOK Grecia 1 - 1 Slovacchia Slovan Bratislava
3ª giornata
Copenaghen Danimarca 1 - 2 Grecia PAOK
Slovan Bratislava Slovacchia 2 - 0 Gibilterra Lincoln Red Imps
4ª giornata
Lincoln Red Imps Gibilterra 1 - 4 Slovacchia Slovan Bratislava
PAOK Grecia 1 - 2 Danimarca Copenaghen
5ª giornata
Slovan Bratislava Slovacchia 0 - 0 Grecia PAOK
Lincoln Red Imps Gibilterra 0 - 4 Danimarca Copenaghen
6ª giornata
PAOK Grecia 2 - 0 Gibilterra Lincoln Red Imps
Copenaghen Danimarca 2 - 0 Slovacchia Slovan Bratislava
Gruppo G[modifica | modifica wikitesto]
Squadra Pt G V N P GF GS DG
Francia Rennes 14 6 4 2 0 13 7 +6
Paesi Bassi Vitesse 10 6 3 1 2 12 9 +3
Inghilterra Tottenham 7 6 2 1 3 11 11 0
Slovenia NŠ Mura 3 6 1 0 5 5 14 -9
Squadra 1 Risultato Squadra 2
1ª giornata
Rennes Francia 2 - 2 Inghilterra Tottenham
NŠ Mura Slovenia 0 - 2 Paesi Bassi Vitesse
2ª giornata
Tottenham Inghilterra 5 - 1 Slovenia NŠ Mura
Vitesse Paesi Bassi 1 - 2 Francia Rennes
3ª giornata
NŠ Mura Slovenia 1 - 2 Francia Rennes
Vitesse Paesi Bassi 1 - 0 Inghilterra Tottenham
4ª giornata
Rennes Francia 1 - 0 Slovenia NŠ Mura
Tottenham Inghilterra 3 - 2 Paesi Bassi Vitesse
5ª giornata
Rennes Francia 3 - 3 Paesi Bassi Vitesse
NŠ Mura Slovenia 2 - 1 Inghilterra Tottenham
6ª giornata
Vitesse Paesi Bassi 3 - 1 Slovenia NŠ Mura
Tottenham Inghilterra 0 - 3 (tav.)[12] Francia Rennes
Gruppo H[modifica | modifica wikitesto]
Squadra Pt G V N P GF GS DG
Svizzera Basilea 14 6 4 2 0 14 6 +8
Azerbaigian Qarabağ 11 6 3 2 1 10 8 +2
Cipro Omonia 4 6 0 4 2 5 10 -5
Kazakistan Qaırat 2 6 0 2 4 6 11 -5
Squadra 1 Risultato Squadra 2
1ª giornata
Qaırat Kazakistan 0 - 0 Cipro Omonia
Qarabağ Azerbaigian 0 - 0 Svizzera Basilea
2ª giornata
Basilea Svizzera 4 - 2 Kazakistan Qaırat
Omonia Cipro 1 - 4 Azerbaigian Qarabağ
3ª giornata
Qarabağ Azerbaigian 2 - 1 Kazakistan Qaırat
Basilea Svizzera 3 - 1 Cipro Omonia
4ª giornata
Qaırat Kazakistan 1 - 2 Azerbaigian Qarabağ
Omonia Cipro 1 - 1 Svizzera Basilea
5ª giornata
Qaırat Kazakistan 2 - 3 Svizzera Basilea
Qarabağ Azerbaigian 2 - 2 Cipro Omonia
6ª giornata
Basilea Svizzera 3 - 0 Azerbaigian Qarabağ
Omonia Cipro 0 - 0 Kazakistan Qaırat

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

  Spareggi Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                                                     
Inghilterra Leicester City 4 3 7     Inghilterra Leicester City 2 1 3  
Danimarca Randers 1 1 2     Francia Rennes 0 2 2  
  Inghilterra Leicester City 0 2 2  
  Paesi Bassi PSV 0 1 1  
Paesi Bassi PSV 1 1 2 Paesi Bassi PSV 4 4 8
Israele Maccabi Tel Aviv 0 1 1     Danimarca Copenaghen 4 0 4  
  Inghilterra Leicester City 1 0 1  
  Italia Roma 1 1 2  
Scozia Celtic 1 0 1     Norvegia Bodø/Glimt (dts) 2 2 4  
Norvegia Bodø/Glimt 3 2 5     Paesi Bassi AZ Alkmaar 1 2 3  
  Norvegia Bodø/Glimt 2 0 2
  Italia Roma 1 4 5  
Austria Rapid Vienna 2 0 2 Paesi Bassi Vitesse 0 1 1
Paesi Bassi Vitesse 1 2 3     Italia Roma 1 1 2  
  Italia Roma 1
  Paesi Bassi Feyenoord 0
Rep. Ceca Sparta Praga 0 1 1     Serbia Partizan 2 1 3  
Serbia Partizan 1 2 3     Paesi Bassi Feyenoord 5 3 8  
  Paesi Bassi Feyenoord 3 3 6
  Rep. Ceca Slavia Praga 3 1 4  
Turchia Fenerbahçe 2 2 4 Rep. Ceca Slavia Praga 4 3 7
Rep. Ceca Slavia Praga 3 3 6     Austria LASK 1 4 5  
  Paesi Bassi Feyenoord 3 0 3
  Francia Olympique Marsiglia 2 0 2  
Francia Olympique Marsiglia 3 3 6     Francia Olympique Marsiglia 2 2 4  
Azerbaigian Qarabağ 1 0 1     Svizzera Basilea 1 1 2  
  Francia Olympique Marsiglia 2 1 3
  Grecia PAOK 1 0 1  
Danimarca Midtjylland 1 1  2 (3)  Grecia PAOK 1 2 3
Grecia PAOK (dtr) 0 2  2 (5)      Belgio Gent 0 1 1  
Spareggi[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Olympique Marsiglia Francia 6 - 1 Azerbaigian Qarabağ 3 - 1 3 - 0
PSV Paesi Bassi 2 - 1 Israele Maccabi Tel Aviv 1 - 0 1 - 1
Fenerbahçe Turchia 4 - 6 Rep. Ceca Slavia Praga 2 - 3 2 - 3
Midtjylland Danimarca 2 - 2 (3-5 dtr) Grecia PAOK 1 - 0 1 - 2 (dts)
Leicester City Inghilterra 7 - 2 Danimarca Randers 4 - 1 3 - 1
Celtic Scozia 1 - 5 Norvegia Bodø/Glimt 1 - 3 0 - 2
Sparta Praga Rep. Ceca 1 - 3 Serbia Partizan 0 - 1 1 - 2
Rapid Vienna Austria 2 - 3 Paesi Bassi Vitesse 2 - 1 0 - 2
Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Olympique Marsiglia Francia 4 - 2 Svizzera Basilea 2 - 1 2 - 1
Leicester City Inghilterra 3 - 2 Francia Rennes 2 - 0 1 - 2
PAOK Grecia 3 - 1 Belgio Gent 1 - 0 2 - 1
Vitesse Paesi Bassi 1 - 2 Italia Roma 0 - 1 1 - 1
PSV Paesi Bassi 8 - 4 Danimarca Copenaghen 4 - 4 4 - 0
Slavia Praga Rep. Ceca 7 - 5 Austria LASK 4 - 1 3 - 4
Bodø/Glimt Norvegia 4 - 3 Paesi Bassi AZ Alkmaar 2 - 1 2 - 2 (dts)
Partizan Serbia 3 - 8 Paesi Bassi Feyenoord 2 - 5 1 - 3
Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Bodø/Glimt Norvegia 2 - 5 Italia Roma 2 - 1 0 - 4
Feyenoord Paesi Bassi 6 - 4 Rep. Ceca Slavia Praga 3 - 3 3 - 1
Olympique Marsiglia Francia 3 - 1 Grecia PAOK 2 - 1 1 - 0
Leicester City Inghilterra 2 - 1 Paesi Bassi PSV 0 - 0 2 - 1
Semifinali[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1 Totale Squadra 2 Andata Ritorno
Leicester City Inghilterra 1 - 2 Italia Roma 1 - 1 0 - 1
Feyenoord Paesi Bassi 3 - 2 Francia Olympique Marsiglia 3 - 2 0 - 0
Finale[modifica | modifica wikitesto]
Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Finale della UEFA Europa Conference League 2021-2022.
Tirana
25 maggio 2022, ore 21:00 CEST
Roma1 – 0
referto
FeyenoordArena Kombëtare (19 597[13] spett.)
Arbitro: Romania István Kovács[14]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Roma
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Feyenoord
P 1 Portogallo Rui Patrício Ammonizione al 84’ 84’
D 23 Italia Gianluca Mancini
D 6 Inghilterra Chris Smalling
D 3 Brasile Roger Ibañez
C 77 Armenia Henrikh Mkhitaryan Uscita al 17’ 17’
C 4 Italia Bryan Cristante
C 2 Paesi Bassi Rick Karsdorp Uscita al 89’ 89’
C 59 Polonia Nicola Zalewski Ammonizione al 66’ 66’ Uscita al 67’ 67’
C 22 Italia Nicolò Zaniolo Uscita al 67’ 67’
C 7 Italia Lorenzo Pellegrini Captain sports.svg Ammonizione al 37’ 37’
A 9 Inghilterra Tammy Abraham Uscita al 89’ 89’
A disposizione:
P 87 Brasile Daniel Fuzato
D 5 Uruguay Matías Viña Ingresso al 89’ 89’
D 15 Inghilterra Ainsley Maitland-Niles
D 24 Albania Marash Kumbulla
D 37 Italia Leonardo Spinazzola Ammonizione al 90+4’ 90+4’ Ingresso al 67’ 67’
C 17 Francia Jordan Veretout Ingresso al 67’ 67’
C 27 Portogallo Sérgio Oliveira Ingresso al 17’ 17’
C 52 Italia Edoardo Bove
A 11 Spagna Carles Pérez
A 14 Uzbekistan Eldor Shomurodov Ingresso al 89’ 89’
A 64 Ghana Felix Afena-Gyan
A 92 Italia Stephan El Shaarawy
Allenatore:
Portogallo José Mourinho
Roma vs Feyenoord 2022-05-25.svg
P 1 Paesi Bassi Justin Bijlow Captain sports.svg
D 3 Paesi Bassi Lutsharel Geertruida
D 18 Austria Gernot Trauner Ammonizione al 25’ 25’ Uscita al 74’ 74’
D 4 Argentina Marcos Senesi
D 5 Paesi Bassi Tyrell Malacia Uscita al 88’ 88’
C 26 Paesi Bassi Guus Til Uscita al 59’ 59’
C 17 Norvegia Fredrik Aursnes
C 10 Turchia Orkun Kökçü Uscita al 88’ 88’
A 14 Inghilterra Reiss Nelson Uscita al 74’ 74’
A 33 Nigeria Cyriel Dessers
A 7 Colombia Luis Sinisterra
A disposizione:
P 16 Romania Valentin Cojocaru
P 21 Israele Ofir Marciano
P 30 Paesi Bassi Thijs Jansen
D 2 Norvegia Marcus Holmgren Pedersen Ingresso al 74’ 74’
D 13 Paesi Bassi Philippe Sandler
D 25 Paesi Bassi Ramon Hendriks
D 32 Paesi Bassi Denzel Hall
C 6 Paesi Bassi Jorrit Hendrix
C 28 Paesi Bassi Jens Toornstra Ingresso al 59’ 59’
A 9 Iran Alireza Jahanbakhsh Ingresso al 88’ 88’
A 11 Paesi Bassi Bryan Linssen Ingresso al 74’ 74’
A 23 Svezia Patrik Wålemark Ingresso al 88’ 88’
Allenatore:
Paesi Bassi Arne Slot

Assistenti arbitrali:[14]
Vasile Marinescu (Romania)
Ovidiu Artene (Romania)
Quarto ufficiale:
Sandro Schärer (Svizzera)
VAR:
Marco Fritz (Germania)
Assistente al VAR:
Christian Dingert (Germania)
Supporto al VAR:
Bastian Dankert (Germania)

Regole dell'incontro
  • due tempi regolamentari da 45 minuti ciascuno;
  • due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno in caso di parità;
  • tiri di rigore in caso di ulteriore parità; inizialmente cinque per squadra, e a oltranza fino a spareggio in caso di ulteriore parità;
  • numero massimo di 23 giocatori per squadra a referto (11 in campo e 12 come potenziali sostituti);
  • cinque sostituzioni permesse nei tempi regolamentari; una sesta permessa nei tempi supplementari.

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 25 maggio 2022.[15]

Gol Giocatore Squadra
10 Nigeria Cyriel Dessers Feyenoord
9 Inghilterra Tammy Abraham Roma
6 Colombia Luis Sinisterra Feyenoord
6 Norvegia Ola Solbakken Bodø/Glimt
6 Nigeria Yira Sor Slavia Praga
5 Brasile Arthur Cabral Basilea
5 Francia Gaëtan Laborde Rennes
5 Norvegia Amahl Pellegrino Bodø/Glimt
5 Italia Nicolò Zaniolo Roma

Squadra della stagione[modifica | modifica wikitesto]

La squadra della stagione è stata selezionata al termine del torneo.[16]

Ruolo Naz. Giocatore Squadra
P Portogallo Rui Patricio Italia Roma
D Paesi Bassi Lutsharel Geertruida Paesi Bassi Feyenoord
D Inghilterra Chris Smalling Italia Roma
D Austria Gernot Trauner Paesi Bassi Feyenoord
D Paesi Bassi Tyrell Malacia Paesi Bassi Feyenoord
C Italia Lorenzo Pellegrini Italia Roma
C Francia Dimitri Payet Francia Olympique Marsiglia
C Inghilterra Kiernan Dewsbury-Hall Inghilterra Leicester City
C Colombia Luis Sinisterra Paesi Bassi Feyenoord
A Nigeria Cyriel Dessers Paesi Bassi Feyenoord
A Inghilterra Tammy Abraham Italia Roma
Giocatore del torneo

Italia Lorenzo Pellegrini (Italia Roma)[1]

Miglior giovane

Colombia Luis Sinisterra (Paesi Bassi Feyenoord)[17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Lorenzo Pellegrini named UEFA Europa Conference League Player of the Season, su uefa.com, 27 maggio 2022. URL consultato il 27 maggio 2022.
  2. ^ (EN) Abolition of the away goals rule in all UEFA club competitions, su uefa.com, 24 giugno 2021. URL consultato il 24 giugno 2021.
  3. ^ a b c Ad eccezione del Liechtenstein.
  4. ^ Il Liechtenstein, 31º nel ranking, ha una sola squadra qualificata in quanto non ha un proprio campionato ma solamente la coppa nazionale.
  5. ^ a b Durante il sorteggio per il primo e il secondo turno di Champions League l'accoppiamento Slovan BratislavaShamrock Rovers è stato sorteggiato per saltare il secondo turno delle qualificazioni di Europa Conference League e passare direttamente al terzo turno.
  6. ^ La federazione al primo posto nel ranking (Spagna) non iscrive nessuna squadra perché quella che avrebbe dovuto partecipare, il Villarreal, si è qualificata alla Champions League vincendo l'Europa League 2020-2021.
  7. ^ Poiché in Europa League lo slot riservato al vincitore della UEFA Europa Conference League dell'anno precedente è lasciato vuoto, la 16ª federazione nel ranking, Cipro, ha una squadra qualificata a questa competizione e di conseguenza ne ha una in meno in Europa Conference League.
  8. ^ Non essendoci un campionato nazionale, vi partecipa la squadra vincitrice della Liechtensteiner-Cup.
  9. ^ Vista la non conclusione del torneo, il Vaduz viene designato dalla LFV come rappresentante del Liechtenstein nelle competizioni europee, in qualità di vincitore dell'edizione 2018-19.
    cfr. (DE) Auch 2021 kein Cupsieger, su lfv.li, 25 maggio 2021.
  10. ^ (EN) UEFA Europa Conference League match and draw calendar, su uefa.com. URL consultato il 22 marzo 2021.
  11. ^ Istanbul ospiterà la finale di Champions League nel 2023, Monaco spostata al 2025, su it.uefa.com, 16 luglio 2021. URL consultato il 17 luglio 2021.
  12. ^ Partita non disputata a causa di numerosi test positivi di COVID-19 di diversi giocatori del Tottenham, cfr. (EN) Tottenham's Europa Conference League match off after 13 positive Covid-19 tests, su bbc.co.uk, 9 dicembre 2021. URL consultato il 9 dicembre 2021. Il 20 dicembre 2021 la UEFA assegna la vittoria per 3-0 a tavolino in favore del Rennes, cfr. (EN) Tottenham vs Rennes forfeited, su uefa.com, 20 dicembre 2021. URL consultato il 20 dicembre 2021.
  13. ^ (EN) AS Roma-Feyenoord (PDF), su it.uefa.com, 25 maggio 2022. URL consultato il 25 maggio 2022.
  14. ^ a b (EN) Referee teams appointed for 2022 UEFA club competition finals, su uefa.com, 11 maggio 2022. URL consultato l'11 maggio 2022.
  15. ^ Statistiche per giocatore, su it.uefa.com. URL consultato il 25 maggio 2022.
  16. ^ (EN) 2021/22 Europa Conference League Team of the Season, su uefa.com, 27 maggio 2022. URL consultato il 27 maggio 2022.
  17. ^ (EN) Luis Sinisterra named UEFA Europa Conference League Young Player of the Season, su uefa.com, 27 maggio 2022. URL consultato il 27 maggio 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio