Clubul Sportiv Universitatea Craiova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
U Craiova 1948 Club Sportiv[1]
Calcio Football pictogram.svg
CS U Craiova.png
Craioveni
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco e Celeste.svg Bianco - Azzurro
Simboli Leone azzurro
Dati societari
Città Craiova
Nazione Romania Romania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Romania.svg FRF
Fondazione 1948
Rifondazione2013
Presidente Romania Corneliu Andrei Stroe
Allenatore Italia Devis Mangia
Stadio Ion Oblemenco
(30.000 posti)
Sito web http://www.ucv1948.ro/
Palmarès
Titoli nazionali 4
Trofei nazionali 6 Coppe di Romania
Dati aggiornati al 3 agosto 2015
Si invita a seguire il modello di voce

U Craiova 1948 Club Sportiv, detto anche Universitatea Craiova o, semplicemente, CS U Craiova, è una società calcistica romena con sede nella città di Craiova, rifondata nel 2013 dal proprietario del FC U Craiova, Adrian Mititelu.

Dalla stagione 2014-2015 è tornata nella massima divisione del calcio romeno, la Liga I. Vanta quattro scudetti in bacheca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia del club iniziò nel 1921, quando furono fondati a Craiova due club, il Craiovan Craiova e il Rovine Grivita Craiova.

Nel 1941 i due club si fusero dando origine al FC Craiova, che nel 1942-1943 vinse il campionato rumeno per la prima volta, anche se il titolo non è riconosciuto dalla federcalcio rumena.

Nel 1948, su iniziativa di un gruppo di docenti e studenti dell'Università di Craiova, nacque l'FC Universitatea Craiova, che divenne uno dei club più prestigiosi del calcio rumeno.

Nella Coppa dei Campioni 1981-1982 fu eliminata ai quarti di finale dal Bayern Monaco. Nella Coppa UEFA 1982-1983, guidata da Constantin Oţet e Nicolae Ivan, eliminò la Fiorentina, Bordeaux e il Kaiserslautern, raggiungendo la prima semifinale della storia in una coppa europea per una squadra rumena. Fu estromessa dal Benfica per la regola dei gol fuori casa (0-0 a Lisbona e 1-1 a Craiova). Facevano parte di quella squadra Ilie Balaci, Rodion Cămătaru, Costică Ștefănescu, Zoltan Crişan, Ion Geolgău, Aurică Beldeanu, Costică Donose, Silviu Lung.

Nel 1982-1983 vinse anche la Coppa di Romania, ma non poté partecipare alla Coppa delle Coppe 1983-1984 perché la finale della coppa nazionale fu programmata dalla federcalcio rumena dopo la data di chiusura delle iscrizioni alla coppa europea.

Nel 1990-1991 l'Universitatea Craiova vinse campionato e coppa rumena sotto la guida di Sorin Cârţu. Fu quello l'ultimo acuto della squadra, che negli anni successivi vivacchiò in posizioni di media classifica, sino alla retrocessione in Liga II, la prima nella sua storia, del 2004-2005. Tornò immediatamente in prima divisione.

Il 20 luglio 2011 fu esclusa temporaneamente dal campionato dalla federcalcio rumena perché il suo proprietario si era rifiutato di ritirare una denuncia presentata agli organi giudiziari, in contrapposizione con le regole federali, contro l'ex allenatore Victor Pițurcă, oltre che per problemi fiscali e di insolvenza verso i calciatori[1]. L'esclusione, che comportò anche quella dalle coppe europee, divenne effettiva con una sentenza del 14 maggio 2012.

Il 22 giugno 2012 la Corte di Appello dichiarò illegittima l'esclusione del club. Il club fu invitato ad iscriversi alla seconda divisione per la stagione 2012-2013, ma il suo proprietario si rifiutò.

Il 2 marzo 2013 il club annunciò di aver presentato richiesta di iscrizione a tutte le competizioni a partire dal 2013-2014. Il 27 agosto 2013 il club iniziò a giocare in Coppa di Romania.

Nell'aprile 2014 l'Alta Corte di cassazione e Giustizia confermò che la federcalcio rumena aveva "agito in accordo con le regole e gli statuti in vigore quando decise per l'escusione del club". A settembre il club fu dichiarato fallito.

Il 9 giugno 2016 ha stabilito irrevocabilmente che il CS Universitatea Craiova, club fondato nel 1948, è il legittimo proprietario del logo e il depositario del palmarès e della tradizione sportiva dell'Universitatea Craiova.

Il CSU si era iscritta all'edizione 2013-2014 della Liga II, seconda divisione del calcio romeno, ed fu promosso in Liga I insieme all'ASA Târgu Mureș.

Nella stagione successiva il CSU assume l'allenatore Ionel Gane, che non ottiene buoni risultati. Dopo sei partite infatti il CSU occupa l'ultimo posto e Gane viene esonerato. In panchina siederanno quindi Sorin Cârţu ed Emil Săndoi, entrambi allenatori con molta esperienza. Con Săndoi e Cârţu in panchina il CSU ottiene una serie di 18 partite consecutive senza sconfitte. Il CSU termina il campionato al quinto posto, tuttavia non ha il diritto di giocare in Europa League perché la squadra è stata fondata nel 2013 e deve essere stata fondata da almeno tre anni per poter giocare in Champions League o in Europa League. Insieme alle qualificate Steaua Bucarest, ASA Târgu Mureș, Astra Giurgiu, nelle coppe europee il CSU sarà sostituito dall'FC Botoșani, arrivato all'ottavo posto nel campionato.

Nella stagione 2015-2016, il CSU inizia male il campionato e dopo quattro incontri occupa il penultimo posto, con 2 pareggi e 2 sconfitte, ma riuscirà a ribaltare la situazione, concludendo il campionato all'ottavo posto. La stagione successiva giunge al quinto posto, qualificandosi per il 3º turno preliminare di Europa League 2017-2018 dove viene eliminata dal Milan[2]. Nella stagione 2017-2018, il CSU conclude il campionato al terzo posto e si aggiudica la Coppa nazionale.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del CSU Craiova
Sconfitto in Supercoppa di Romania

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 1 luglio 2018.

N. Ruolo Giocatore
1 Moldavia P Nicolae Calancea
2 Portogallo D Tiago Ferreira
3 Romania D Marius Briceag
4 Romania C Razvan Popa
6 Croazia D Renato Kelić
7 Brasile C Gustavo
8 Romania C Alexandru Mateiu
11 Romania C Nicușor Bancu
14 Croazia D Dominik Glavina
16 Romania A Jovan Marković
17 Romania C Ovidiu Bic
21 Italia C Fausto Rossi
23 Bulgaria C Hristo Zlatinski Captain sports.svg
27 Svizzera D Ivan Martić
28 Romania C Alexandru Mitriță
30 Bulgaria D Radoslav Dimitrov
N. Ruolo Giocatore
36 Romania A Andrei Burlacu
38 Romania C Cosmin Ciocoteala
43 Romania C Lucian Buzan
49 Romania P Laurențiu Popescu
51 Svizzera P Miodrag Mitrović
77 Romania C Cristian Bărbuț
Romania A Mihai Roman
Romania C Alin Manea
Romania D Raul Hreniuc
Romania C Robert Petre
Romania C Stephan Drăghici
Romania D Ștefan Vlădoiu
Romania C Radu Birzan
Romania A Alexandru Popescu
Italia P Mirko Pigliacelli

Staff[modifica | modifica wikitesto]

Staff tecnico
  • Allenatore: Italia Devis Mangia
  • Allenatore in seconda: Romania Marin Dună
  • Allenatore dei portieri: Italia Mario Capece
  • Preparatore atletico: Romania Ion Colonel
  • Preparatore atletico: Romania Cornel Blejan
  • Medico sociale: Romania Claudiu Stamatescu

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1973-1974, 1979-1980, 1980-1981, 1990-1991
1976-1977, 1977-1978, 1980-1981, 1982-1983, 1990-1991, 1992-1993, 2017-2018
2013-2014

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 1972-1973, 1981-1982, 1982-1983, 1993-1994, 1994-1995
Terzo posto: 2017-2018
Finalista: 1974-1975, 1984-1985, 1993-1994, 1997-1998, 1999-2000
Semifinalista: 1975-1976, 1979-1980, 1989-1990, 1991-1992
Finalista: 2018
1979-1980
1981-1982
Semifinalista: 1982-1983

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni alle coppe europee[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Napoli non dimentica e dedica uno striscione all’Universitatea Craiova, napolisoccer.net, 27 settembre 2012.
  2. ^ Preliminari Europa League, Milan batte Craiova 2-0, su Ansa.it, 4 agosto 2017. URL consultato il 4 agosto 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]