Premier League 2021-2022

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Premier League 2021-2022
FA Premier League 2021-2022
Logo della competizione
Competizione Premier League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 123ª (30ª di Premier League)
Date dal 13 agosto 2021
al 22 maggio 2022
Luogo Inghilterra Inghilterra
Partecipanti 20
Risultati
Vincitore Manchester City
(8º titolo)
Retrocessioni Burnley
Watford
Norwich City
Statistiche
Miglior giocatore Egitto Mohamed Salah (PFA)[1]
Belgio Kevin De Bruyne (PL)[2]
Miglior marcatore Egitto Mohamed Salah
Corea del Sud Son Heung-Min (23)
Miglior portiere Brasile Alisson
Brasile Ederson
Incontri disputati 380
Gol segnati 1 071 (2,82 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2020-2021 2022-2023 Right arrow.svg

La Premier League 2021-2022 è stata la 123ª edizione della massima divisione del campionato inglese di calcio, nonché la trentesima della Premier League. La stagione è iniziata il 13 agosto 2021 ed è terminata il 22 maggio 2022.[3]

Il campionato è stato vinto dal Manchester City, che si è aggiudicato il titolo nazionale per l'ottava volta.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Per la quinta stagione consecutiva accedono alla fase a gironi della UEFA Champions League 2022-2023 le prime quattro classificate. Accedono alla fase a gironi della UEFA Europa League 2022-2023 la 5ª squadra classificata e la vincente della FA Cup; la vincente della League Cup accede agli spareggi della UEFA Europa Conference League 2022-2023. Nel caso in cui le vincenti delle due coppe nazionali siano già qualificate alle coppe europee tramite il campionato, al loro posto si qualificheranno la 6ª in campionato alla UEFA Europa League ed eventualmente la 7ª alla UEFA Europa Conference League. Le ultime tre squadre classificate retrocedono in Championship.

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Il portoghese Cristiano Ronaldo fa ritorno al Manchester Utd a dodici anni dalla prima esperienza con i Red Devils,[4] ma deve accontentarsi del sesto posto finale.

Il Manchester City, dopo la vittoria del campionato nella stagione precedente, si rinforza ancora e mette a segno l'acquisto più costoso nella sua storia nonché in quella del calcio inglese: i Citizens, infatti, ingaggiano l'attaccante Grealish dall'Aston Villa per 117 milioni di euro.[5] A salutare i campioni d'Inghilterra in carica sono García e Agüero, che si accasano al Barcellona da svincolati,[6] oltre all'attaccante Harrison, ceduto al Leeds Utd.[7] I rivali cittadini del Manchester Utd, una tra le antagoniste più accreditate per la vittoria del titolo, rispondono con un'ingente campagna di rafforzamento: a centrocampo arriva Sancho, acquistato dal Borussia Dortmund per 85 milioni di euro[8] mentre in difesa il rinforzo è Varane, acquistato dal Real Madrid per 40 milioni di euro[9] A fine agosto i Red Devils annunciano una delle operazioni più rilevanti del mercato estivo a livello mondiale: dopo dodici anni, il portoghese Cristiano Ronaldo fa ritorno al Manchester United, che lo acquista dalla Juventus per 15 milioni di euro più bonus.[10] A completare la rosa arriva l'esperto portiere Heaton, svincolato dopo l'ultima stagione all'Aston Villa.[11] Lasciano il difensore Williams, prestato al Norwich City,[12] e l'attaccante James, ceduto al Leeds Utd,[13] oltre al portiere Romero, che resta svincolato.[14]

Il belga Romelu Lukaku torna a vestire la maglia del Chelsea dopo otto anni:[15] i Blues finiscono terzi

Il Liverpool acquista il difensore Konaté dal RB Lipsia per 40 milioni di euro,[16] ma deve fare i conti con la partenza di Wijnaldum, che non rinnova il contratto in scadenza con i Reds e si accasa al Paris Saint-Germain.[17] Salutano pure il centrocampista Shaqiri e l'attaccante Wilson, ceduti rispettivamente all'Olympique Lione[18] e al Fulham.[19] I campioni d'Europa in carica del Chelsea non lesinano sforzi sul mercato: i Blues acquistano il centravanti Lukaku dall'Inter 115 milioni di euro, facendone l'acquisto più costoso nella loro storia.[15] Per rinforzare il centrocampo, arriva in prestito lo spagnolo Saúl dall'Atlético Madrid.[20] In uscita, oltre al terzo portiere Caballero (sostituito da Bettinelli), si registrano le partenze dei centravanti Giroud e Abraham, ceduti rispettivamente a Milan[21] e Roma,[22] e quelle dei difensori Zouma e Palmieri, che si trasferiscono al West Ham Utd[23] e all'Olympique Lione.[24]

Il Leicester City prende il centravanti Daka dal Salisburgo per 30 milioni di euro[25] e rinforza ulteriormente la rosa con gli acquisti del centrocampista Soumaré dal Lilla[26] e dei difensori Bertrand e Vestergaard dal Southampton.[27] Salutano due giocatori di lungo corso delle Foxes come Morgan e Fuchs, oltre a Ghezzal e Praet, ceduti rispettivamente al Beşiktaş e al Torino. Il West Ham Utd, oltre al già citato Zouma, acquista il centrocampista Vlašić dal CSKA Mosca,[28] il difensore Dawson dal Watford e il portiere Areola dal Paris Saint-Germain. A lasciare gli Hammers sono il difensore Balbuena e l'attaccante Felipe Anderson, che fa ritorno alla Lazio.[29]

Il Tottenham opera un ampio rinnovamento della rosa: in entrata, gli Spurs acquistano il portiere Gollini dall'Atalanta[30] e il difensore Romero, sempre dalla stessa squadra,[31] il difensore Emerson Royal dal Barcellona[32] e l'attaccante Gil dal Siviglia.[33] In uscita, salutano il portiere Hart, i difensori Alderweireld, Aurier e Rose, il centrocampista Sissoko e gli attaccanti Bale, Lamela e Carlos Vinícius. Anche l'Arsenal rinnova la rosa con un'ingente campagna acquisti: i Gunners acquistano il difensore White dal Brighton per 58,5 milioni di euro[34] e si rinforzano ulteriormente con il portiere Ramsdale dallo Sheffield Utd,[35] i difensori Tavares e Tomiyasu, rispettivamente dal Benfica[36] e dal Bologna,[37] e il centrocampista Lokonga dall'Anderlecht.[38] A lasciare il club sono il portiere Rúnarsson, i difensori Bellerín e David Luiz, i centrocampisti Ceballos e Willock (che va al Newcastle Utd)[39] e gli attaccanti Nelson e Willian.

Tra le altre, l'Aston Villa reinveste il ricavato della cessione di Grelish e acquista gli attaccanti Buendía dal Norwich City,[40] Bailey dal Bayer Leverkusen[41] e Ings dal Southampton.[42] Il Crystal Palace prende i difensori Guehi e Andersen, rispettivamente dal Chelsea e dall'Olympique Lione, e il centravanti Edouard, dal Celtic. Il Leeds Utd, oltre a Harrison e James, acquista il difensore Firpo dal Barcellona.[43]

Sessione invernale[modifica | modifica wikitesto]

Nella sessione invernale di calciomercato, è il Liverpool a piazzare il colpo più importante, acquistando l'attaccante colombiano Díaz dal Porto.[44] Il Manchester City invece cede l'attaccante Torres al Barcellona,[45] e pensa al futuro acquistando l'argentino Álvarez dal River Plate, prestandolo poi contestualmente agli stessi argentini.[46] Se il Manchester Utd si limita a movimenti minori, il Tottenham si muove sia in entrata che in uscita: gli Spurs prendono il centrocampista Bentancur[47] e l'attaccante Kulusevski dalla Juventus,[48] lasciando partire Ndombele all'Olympique Lione,[49] Lo Celso al Villarreal[50] e Alli all'Everton.[51] I Toffees prendono pure il centrocampista Van de Beek dal Manchester Utd[52] e il difensore Mykolenko dalla Dinamo Kiev,[53] mentre l'Aston Villa acquista il centrocampista Coutinho dal Barcellona[54] e il difensore Digne dall'Everton.[55] Il Brentford ingaggia il centrocampista svincolato Eriksen.[56]

Nella parte bassa della classifica, il Newcastle United opera un'ingente campagna di rafforzamento: i Magpies acquistano i difensori Burn dal Brighton e Trippier dall'Atletico Madrid,[57] il centrocampista Bruno Guimarães dall'Olympique Lione,[58] e l'attaccante Wood dai diretti rivali del Burnley.[59] I Clarets per sostituire il neozelandese prendono Weghorst dal Wolfsburg.[60]

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Kevin De Bruyne, leader del Manchester City campione d'Inghilterra e miglior giocatore del campionato.[2]

L'avvio di campionato fa registrare l'ottima partenza del Tottenham del nuovo allenatore Espírito Santo, che, dopo aver battuto all'esordio i campioni in carica del Manchester City, fa bottino pieno nelle due gare successive e si prende la vetta solitaria della classifica. A segnalarsi in negativo è l'Arsenal, che nei primi tre turni raccoglie altrettante sconfitte. Nelle giornate successive gli Spurs accusano una flessione di risultati, perdendo contatto con la testa della graduatoria: alla 6ª giornata è il Liverpool a guadagnare il primato solitario della classifica, inseguito dalla due squadre di Manchester, dal Chelsea e dalle rivelazioni Brighton ed Everton. Nel 7º turno Liverpool e Manchester City pareggiano con uno spettacolare 2-2 nello scontro diretto, venendo scavalcate dal Chelsea, che vince e si prende la prima posizione solitaria. I Blues, pur avendo raccolto un solo punto con Liverpool e Manchester City (affrontate rispettivamente alla 3ª e alla 6ª giornata), ottengono cinque vittorie e due pareggi nelle successive sette gare. Nel 15º turno il Chelsea viene battuto dall'ottimo West Ham Utd di inizio stagione e si vede superato da Liverpool e Manchester City, con i Citizens che salgono da soli al primo posto in classifica. Nel frattempo Tottenham e Manchester Utd, protagoniste di un avvio di stagione inferiore alle attese, optano per un cambio di guida tecnica: gli Spurs esonerano Espírito Santo dopo la 10ª giornata e chiamano in panchina Conte; i Red Devils congedano Solskjær al termine della 12ª giornata e, dopo un breve interregno di Carrick durato due turni, si affidano a Rangnick.

Il girone d'andata si chiude con il Manchester City in testa, seguito dalla coppia formata da Liverpool e Chelsea. Al quarto posto c'è l'Arsenal, protagonista di una prepotente risalita in classifica dopo il brutto avvio di stagione. La lotta per le posizioni che valgono l'accesso alle coppe europee, condizionata nel mese di dicembre da numerosi rinvii a causa della pandemia di COVID-19 nel Regno Unito,[61] vede coinvolte anche Tottenham, West Ham Utd, Manchester Utd e Wolverhampton. Nella parte bassa della graduatoria, ad occupare le ultime tre posizioni al giro di boa del campionato sono Burnley, Newcastle Utd e Norwich City. I Magpies sono protagonisti in ottobre di uno storico cambio di proprietà: dopo quattordici anni di gestione Ashley, il Public Investment Fund, fondo sovrano dell'Arabia Saudita, rileva il club.[62]

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Mohamed Salah e Son Heung-min, attaccanti rispettivamente del Liverpool e del Tottenham, vincono a pari merito la classifica marcatori con 23 reti.[63]

L'inizio del girone di ritorno vede il Chelsea defilarsi progressivamente dalla corsa al titolo: gli uomini di Tuchel non riescono a reggere il passo del Manchester City e del Liverpool, pur mantenendo un vantaggio rassicurante sul quinto posto e di fatto assicurandosi una tranquilla qualificazione in Champions League. La squadra di Klopp infila una serie di 18 partite senza perdere, compreso lo scontro diretto con il Manchester City della 32ª giornata (terminato nuovamente per 2-2), e ricuce il distacco da quella di Guardiola fino a un punto alla vigilia dell'ultimo turno di campionato. Nell'ultima giornata il Manchester City batte l'Aston Villa in rimonta per 3-2, vanificando il contemporaneo successo del Liverpool sul Wolverhampton per 3-1 e laureandosi campione. Per i Citizens si tratta dell'ottavo titolo di campioni d'Inghilterra, nonché il sesto dall'istituzione della Premier League, mentre per il tecnico Guardiola è il quarto titolo in cinque anni.[64] La lotta per il restante posto valido per la qualificazione in Champions League diventa, col passare dei mesi, una lotta tutta londinese tra Arsenal e Tottenham: nel recupero della 22ª giornata, disputato a due giornate dal termine del torneo, gli Spurs battono nettamente i Gunners per 3-0, per poi superarli al penultimo turno. L'ultima giornata certifica il ritorno in Champions League della squadra di Conte, che può festeggiare anche la vittoria nella classifica marcatori del suo attaccante Son, capocannoniere del torneo a pari merito con l'attaccante del Liverpool Salah.[64] Deludente la stagione del Manchester Utd, che chiude staccato al sesto posto e deve accontentarsi della qualificazione in Europa League, mentre è il West Ham Utd a guadagnarsi l'accesso all'Europa Conference League.[64]

Sul fondo della graduatoria, Norwich City e Watford si staccano progressivamente dal resto delle squadre in lotta per la salvezza e retrocedono rispettivamente con tre e due giornate d'anticipo sulla fine del torneo. Se il Newcastle Utd del subentrato Howe, dopo aver operato un'ingente campagna di rafforzamento nel mercato invernale, si risolleva dal fondo della classifica e si salva agevolmente, l'Everton e il Leeds Utd evidenziano grandi difficoltà nel girone di ritorno e finiscono per restare invischiate nella lotta per non retrocedere. Entrambe le squadre optano per un cambio di guida tecnica, con Benítez e Bielsa sostituiti rispettivamente da Lampard e Marsch, ma la corsa alla salvezza, che coinvolge anche il Burnley, si risolve solo nelle ultime giornate: i Toffees si impongono per 3-2 in rimonta sul Crystal Palace alla 37ª giornata e blindano la permanenza in massima serie con una giornata d'anticipo. All'ultimo turno i Whites vincono sul campo del Brentford per 2-1 e sorpassano i Clarets, sconfitti in casa dal Newcastle Utd per 1-2 e condannati alla retrocessione dopo sei stagioni in Premier League, nonostante l'esonero di Dyche nel tentativo di risollevare la situazione di classifica.[64]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Stagione Città Stadio Stagione precedente
Arsenal dettagli Londra (Islington) Emirates Stadium 8º posto in Premier League
Aston Villa dettagli Birmingham Villa Park 11º posto in Premier League
Brentford dettagli Londra (Brentford) Brentford Community Stadium 3º posto in Football League Championship, promosso dopo i play-off
Brighton dettagli Brighton & Hove Falmer Stadium 16º posto in Premier League
Burnley dettagli Burnley Turf Moor 17º posto in Premier League
Chelsea dettagli Londra (Hammersmith e Fulham) Stamford Bridge 4º posto in Premier League
Crystal Palace dettagli Londra (Croydon) Selhurst Park 14º posto in Premier League
Everton dettagli Liverpool Goodison Park 10º posto in Premier League
Leeds Utd dettagli Leeds Elland Road 9º posto in Premier League
Leicester City dettagli Leicester King Power Stadium 5º posto in Premier League
Liverpool dettagli Liverpool Anfield 3º posto in Premier League
Manchester City dettagli Manchester Etihad Stadium Campione d'Inghilterra
Manchester Utd dettagli Old Trafford 2º posto in Premier League
Newcastle Utd dettagli Newcastle upon Tyne St James' Park 12º posto in Premier League
Norwich City dettagli Norwich Carrow Road 1º posto in Football League Championship, promosso
Southampton dettagli Southampton St. Mary's Stadium 15º posto in Premier League
Tottenham dettagli Londra (Tottenham) Tottenham Hotspur Stadium 7º posto in Premier League
Watford dettagli Watford Vicarage Road 2º posto in Football League Championship, promosso
West Ham Utd dettagli Londra (Stratford) London Stadium 6º posto in Premier League
Wolverhampton dettagli Wolverhampton Molineux Stadium 13º posto in Premier League

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Calciatore più presente Cannoniere
Arsenal Spagna Mikel Arteta Inghilterra Bukayo Saka (38) Inghilterra Bukayo Saka (11)
Aston Villa[65][66] Inghilterra Dean Smith (1ª-11ª)
Inghilterra Steven Gerrard (12ª-38ª)
Polonia Matty Cash (38) Inghilterra Ollie Watkins (11)
Brentford Danimarca Thomas Frank Svezia Pontus Jansson (37) Inghilterra Ivan Toney (12)
Brighton Inghilterra Graham Potter Spagna Robert Sánchez (37) Francia Neal Maupay,
Belgio Leandro Trossard (8)
Burnley[67] Inghilterra Sean Dyche (1ª-31ª)
Inghilterra Mike Jackson (32ª-38ª)
Inghilterra Dwight McNeil (38) Costa d'Avorio Maxwel Cornet (9)
Chelsea Germania Thomas Tuchel Senegal Edouard Mendy,
Germania Antonio Rüdiger (34)
Inghilterra Mason Mount (11)
Crystal Palace Francia Patrick Vieira Inghilterra Marc Guéhi,
Inghilterra Tyrick Mitchell (36)
Costa d'Avorio Wilfried Zaha (14)
Everton[68][69][70] Spagna Rafael Benítez (1ª-22ª)
Scozia Duncan Ferguson (23ª)
Inghilterra Frank Lampard (24ª-38ª)
Inghilterra Anthony Gordon,
Inghilterra Jordan Pickford (35)
Brasile Richarlison (10)
Leeds Utd[71][72] Argentina Marcelo Bielsa (1ª-27ª)
Stati Uniti Jesse Marsch (28ª-38ª)
Francia Illan Meslier (38) Brasile Raphinha (11)
Leicester City Irlanda del Nord Brendan Rodgers Danimarca Kasper Schmeichel (37) Inghilterra Jamie Vardy (15)
Liverpool Germania Jürgen Klopp Brasile Alisson (36) Egitto Mohamed Salah (23)
Manchester City Spagna Josep Guardiola Brasile Ederson (37) Belgio Kevin De Bruyne (15)
Manchester Utd[73][74] Norvegia Ole Gunnar Solskjær (1ª-12ª)
Inghilterra Michael Carrick (13ª-14ª)
Germania Ralf Rangnick (15ª-38ª)
Spagna David de Gea (38) Portogallo Cristiano Ronaldo (18)
Newcastle Utd[75][76] Inghilterra Steve Bruce (1ª-8ª)
Inghilterra Graeme Jones (9ª-11ª)
Inghilterra Eddie Howe (12ª-38ª)
Brasile Joelinton,
Francia Allan Saint-Maximin (35)
Inghilterra Callum Wilson (8)
Norwich City[77][78] Germania Daniel Farke (1ª-11ª)
Inghilterra Dean Smith (12ª-38ª)
Finlandia Teemu Pukki (37) Finlandia Teemu Pukki (11)
Southampton Austria Ralph Hasenhüttl Spagna Oriol Romeu,
Inghilterra James Ward-Prowse (36)
Inghilterra James Ward-Prowse (10)
Tottenham[79][80] Portogallo Nuno Espírito Santo (1ª-10ª)
Italia Antonio Conte (11ª-38ª)
Francia Hugo Lloris (38) Corea del Sud Son Heung-min (23)
Watford[81][82][83][84] Spagna Xisco (1ª-7ª)
Italia Claudio Ranieri (8ª-22ª)
Inghilterra Roy Hodgson (23ª-38ª)
Francia Moussa Sissoko (36) Nigeria Emmanuel Dennis (10)
West Ham Utd Scozia David Moyes Polonia Łukasz Fabiański (37) Inghilterra Jarrod Bowen (12)
Wolverhampton Portogallo Bruno Lage Inghilterra Conor Coady (38) Messico Raúl Jiménez (6)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Premier league trophy icon.png 1. Manchester City 93 38 29 6 3 99 26 +73
2. Liverpool 92 38 28 8 2 94 26 +68
3. Chelsea 74 38 21 11 6 76 33 +43
4. Tottenham 71 38 22 5 11 69 40 +29
5. Arsenal 69 38 22 3 13 61 48 +13
6. Manchester Utd 58 38 16 10 12 57 57 0
7. West Ham Utd 56 38 16 8 14 60 51 +9
8. Leicester City 52 38 14 10 14 62 59 +3
9. Brighton 51 38 12 15 11 42 44 -2
10. Wolverhampton 51 38 15 6 17 38 43 -5
11. Newcastle Utd 49 38 13 10 15 44 62 -18
12. Crystal Palace 48 38 11 15 12 50 46 +4
13. Brentford 46 38 13 7 18 48 56 -8
14. Aston Villa 45 38 13 6 19 52 54 -2
15. Southampton 40 38 9 13 16 43 67 -24
16. Everton 39 38 11 6 21 43 66 -23
17. Leeds Utd 38 38 9 11 18 42 79 -37
1downarrow red.svg 18. Burnley 35 38 7 14 17 34 53 -19
1downarrow red.svg 19. Watford 23 38 6 5 27 34 77 -43
1downarrow red.svg 20. Norwich City 22 38 5 7 26 23 84 -61

Legenda:

      Campione d'Inghilterra e ammessa alla fase a gironi della UEFA Champions League 2022-2023
      Ammesse alla fase a gironi della UEFA Champions League 2022-2023
      Ammesse alla fase a gironi della UEFA Europa League 2022-2023
      Ammessa agli spareggi della UEFA Conference League 2022-2023
      Retrocesse in Football League Championship 2022-2023

Regolamento:

Tre punti per la vittoria, uno per il pareggio, zero per la sconfitta.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Manchester City Football Club 2021-2022.
Formazione tipo (4-3-3) Giocatori (presenze)
Brasile Ederson (37)
Inghilterra Kyle Walker (20)
Portogallo Rúben Dias (29)
Spagna Aymeric Laporte (33)
Portogallo João Cancelo (36)
Spagna Rodri (33)
Portogallo Bernardo Silva (35)
Belgio Kevin De Bruyne (30)
Inghilterra Raheem Sterling (30)
Inghilterra Phil Foden (28)
Inghilterra Jack Grealish (26)
Allenatore: Spagna Josep Guardiola
Altri giocatori: Gabriel Jesus (28), Riyad Mahrez (28), Ilkay Gündogan (27), Fernandinho (19), Oleksandr Zinchenko (15), Nathan Aké (14), John Stones (14), Cole Palmer (4), Ferrán Torres (4), James McAtee (2), Liam Delap (1), Conrad Jonathan Egan-Riley (1), Kayky (1), Benjamin Mendy (1), Zack Steffen (1).

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ogni riga indica i risultati casalinghi della squadra segnata a inizio della riga, contro le squadre segnate colonna per colonna (che invece avranno giocato l'incontro in trasferta). Al contrario, leggendo la colonna di una squadra si avranno i risultati ottenuti dalla stessa in trasferta, contro le squadre segnate in ogni riga, che invece avranno giocato l'incontro in casa.

ARS ASV BRE BHA BUR CHE CRY EVE LEE LEI LIV MCI MUN NEW NOR SOU TOT WAT WHU WOL
Arsenal –––– 3-1 2-1 1-2 0-0 0-2 2-2 5-1 2-1 2-0 0-2 1-2 3-1 2-0 1-0 3-0 3-1 1-0 2-0 2-1
Aston Villa 0-1 –––– 1-1 2-0 1-1 1-3 1-1 3-0 3-3 2-1 1-2 1-2 2-2 2-0 2-0 4-0 0-4 0-1 1-4 2-3
Brentford 2-0 2-1 –––– 0-1 2-0 0-1 0-0 1-0 1-2 1-2 3-3 0-1 1-3 0-2 1-2 3-0 0-0 2-1 2-0 1-2
Brighton 0-0 0-2 2-0 –––– 0-3 1-1 1-1 0-2 0-0 2-1 0-2 1-4 4-0 1-1 0-0 2-2 0-2 2-0 3-1 0-1
Burnley 0-1 1-3 3-1 1-2 –––– 0-4 3-3 3-2 1-1 0-2 0-1 0-2 1-1 1-2 0-0 2-0 1-0 0-0 0-0 1-0
Chelsea 2-4 3-0 1-4 1-1 1-1 –––– 3-0 1-1 3-2 1-1 2-2 0-1 1-1 1-0 7-0 3-1 2-0 2-1 1-0 2-2
Crystal Palace 3-0 1-2 0-0 1-1 1-1 0-1 –––– 3-1 0-0 2-2 1-3 0-0 1-0 1-1 3-0 2-2 3-0 1-0 2-3 2-0
Everton 2-1 0-1 2-3 2-3 3-1 1-0 3-2 –––– 3-0 1-1 1-4 0-1 1-0 1-0 2-0 3-1 0-0 2-5 0-1 0-1
Leeds 1-4 0-3 2-2 1-1 3-1 0-3 1-0 2-2 –––– 1-1 0-3 0-4 2-4 0-1 2-1 1-1 0-4 1-0 1-2 1-1
Leicester City 0-2 0-0 2-1 1-1 2-2 0-3 2-1 1-2 1-0 –––– 1-0 0-1 4-2 4-0 3-0 4-1 2-3 4-2 2-2 1-0
Liverpool 4-0 1-0 3-0 2-2 2-0 1-1 3-0 2-0 6-0 2-0 –––– 2-2 4-0 3-1 3-1 4-0 1-1 2-0 1-0 3-1
Manchester City 5-0 3-2 2-0 3-0 2-0 1-0 0-2 3-0 7-0 6-3 2-2 –––– 4-1 5-0 5-0 0-0 2-3 5-1 2-1 1-0
Manchester Utd 3-2 0-1 3-0 2-0 3-1 1-1 1-0 1-1 5-1 1-1 0-5 0-2 –––– 4-1 3-2 1-1 3-2 0-0 1-0 0-1
Newcastle Utd 2-0 1-0 3-3 2-1 1-0 0-3 1-0 3-1 1-1 2-1 0-1 0-4 1-1 –––– 1-1 2-2 2-3 1-1 2-4 1-0
Norwich City 0-5 0-2 1-3 0-0 2-0 1-3 1-1 2-1 1-2 1-2 0-3 0-4 0-1 0-3 –––– 2-1 0-5 1-3 0-4 0-0
Southampton 1-0 1-0 4-1 1-1 2-2 0-6 1-2 2-0 1-0 2-2 1-2 1-1 1-1 1-2 2-0 –––– 1-1 1-2 0-0 0-1
Tottenham 3-0 2-1 2-0 0-1 1-0 0-3 3-0 5-0 2-1 3-1 2-2 1-0 0-3 5-1 3-0 2-3 –––– 1-0 3-1 0-2
Watford 2-3 3-2 1-2 0-2 1-2 1-2 1-4 0-0 0-3 1-5 0-5 1-3 4-1 1-1 0-3 0-1 0-1 –––– 1-4 0-2
West Ham 1-2 2-1 1-2 1-1 1-1 3-2 2-2 2-1 2-1 4-1 3-2 2-2 1-2 1-1 2-0 2-3 1-0 1-0 –––– 1-0
Wolverhampton 0-1 2-1 0-2 0-3 0-0 0-0 0-2 2-1 2-3 2-1 0-1 1-5 0-1 2-1 1-1 3-1 0-1 4-0 1-0 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Risultati della Premier League 2021-2022 sul sito ufficiale.[85]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
ChelseaManchester City
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª 35ª 36ª 37ª 38ª
Arsenal 0 0 0 3 6 9 10 11 14 17 20 20 23 23 23 26 29 32 35 35* 35 35 36 39 39* 42 45 48 51 54 54 54 54 60* 63 66 66 69
Aston Villa 0 3 4 4 7 10 10 10 10 10 10 13 16 16 19 19 22 22* 22 22* 22 23 26 27 27 27 30 33 36* 36 36 36 36 37 40 43 45 45*
Brentford 3 4 5 5 8 9 12 12 12 12 12 13 16 16 17 20 20 20 20 20 23 23 23 23 24 24 24 27 30 30 33 36 39 40 40 43 46 46
Brighton 3 6 6 9 12 13 14 15 15 16 17 17 18 19 20 20 20 20 23 24 27 28 30* 30* 33 33 33 33 33 33 34 37 40 41 44 47 48 51
Burnley 0 0 1 1 1 2 3 3 4 7 8 9 9* 10 10 11 11* 11* 11* 11 11 11 12 14* 14 17 21* 21 21 21* 21 24* 25 31* 34 34 34 35*
Chelsea 3 6 7 10 13 13 16 19 22 25 26 29 30 33 33 36 37 38 41 42 43 43 47* 47* 47 50 50* 53 59* 59* 59 62 62* 65 66* 67 70* 74*
Crystal Palace 0 1 2 5 5 6 7 8 9 12 15 16 16 16 16 19 20 20* 20 23 23 24 24 25 26 26 30* 33 34 34 37 37 37 38 41 44 45 48
Everton 3 4 7 10 10 13 14 14 14 14 15 15 15 15 18 18 19 19* 19 19* 19 19 19 19 22 22 22 22 22 25* 25 28 28* 29* 32 35 36* 39*
Leeds 0 1 2 2 3 3 6 6 7 10 11 11 12 15 16 16 16 16 16 16 19 22 22 23 23 23 23 23 26 29 30 33 33 34 34 34 35 38
Leicester City 3 3 6 6 6 7 8 11 14 14 15 15 18 19 19 22 22 22* 22 25 25* 25* 26 26 27 27 27* 33* 33 36 37 40 40 42* 42 42 48* 52*
Liverpool 3 6 7 10 13 14 15 18 21 22 22 25 28 31 34 37 40 41 41* 41 42 45 48 51 54 57 60* 63 66 69* 72 73 73* 79* 82 83 89* 92
Manchester City 0 3 6 9 10 13 14 17 20 20 23 26 29 32 35 38 41 44 47 50 53 56 57 60 63 63 66 69 70 70* 73 74 74* 80* 83 86 90* 93
Manchester Utd 3 4 7 10 13 13 14 14 14 17 17 17 18 21 24 27 27* 27* 28 31 31 32 38* 39 40 46* 47 47 50 50 51 51 54 54 58* 58 58* 58
Newcastle Utd 0 0 1 1 2 3 3 3 4 4 5 6 6 7 10 10 10 10 11 11 11* 12 15 18 21 22 25 28 31* 31* 31 34 37 43* 43 43 46 49
Norwich City 0 0 0 0 0 0 1 2 2 2 5 8 9 10 10 10 10 10 10 10 10 13 16 17 17 17 17 17 17 17 18 21 21 21 21 21 22 22
Southampton 0 1 2 3 4 4 4 7 8 11 14 14 14 15 16 16 17 17* 20 21 21 24* 25 28 29 32 35 35 35 35 36 36 39 40 40 40 40 40
Tottenham 3 6 9 9 9 9 12 15 15 15 16 19 19 22 25 25* 25* 26 29 30 33 33* 36* 36 36 39 42 45 45 51* 54 57 57 58 61 62 68* 71
Watford 3 3 3 3 6 7 7 7 10 10 10 13 13 13 13 13 13* 13 13 13 13 14 14 15* 15 18 19 19 22 22* 22 22 22 22 22 22 23* 23
West Ham Utd 3 6 7 8 8 11 11 14 17 20 23 23 23 24 27 28 28 28* 28 31 34 37* 37 40 41 42 45 45 48 48 51 51 52 52 52 55 56 56
Wolverhampton 0 0 0 3 3 6 9 12 13 16 16 19 20 21 21 21 24 25 25* 25 28 31 34 34 37 40 40 40 46* 46 49 49 49 49 49 50 51 51

NOTA: l'asterisco indica che l'incontro è stato rinviato o sospeso ed è presente sia in corrispondenza del turno rinviato sia in corrispondenza del turno immediatamente successivo al recupero: esso serve a segnalare che, nella stessa giornata successiva al recupero, la formazione vincente dispone di un punteggio maggiore. L'asterisco non compare con la squadra che esce sconfitta dal recupero (né in corrispondenza del rinvio, né per il recupero stesso), invece è da usare con entrambe le squadre se il recupero termina con un pareggio: in caso di pareggio o vittoria nella partita del recupero, può comportare un incremento potenziale "anomalo" (cioè di 2 punti o superiore ai 3 punti) nella giornata seguente dove il punteggio terrà conto di entrambe le partite (quella recuperata nel turno precedente e quella regolarmente giocata nel turno successivo: pareggio-pareggio = 2 punti; pareggio-vittoria o vittoria-pareggio = 4 punti; vittoria-vittoria = 6 punti).

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Manchester City (29)
  • Minor numero di vittorie: Norwich City (5)
  • Maggior numero di pareggi: Brighton e Crystal Palace (15)
  • Minor numero di pareggi: Arsenal (3)
  • Maggior numero di sconfitte: Watford (27)
  • Minor numero di sconfitte: Liverpool (2)
  • Miglior attacco: Manchester City (99 gol fatti)
  • Peggior attacco: Norwich City (23 gol fatti)
  • Miglior difesa: Liverpool e Manchester City (26 gol subiti)
  • Peggior difesa: Norwich City (84 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Manchester City (+73)
  • Peggior differenza reti: Norwich City (-61)
  • Miglior serie positiva: Liverpool (19, 19ª e 21ª-38ª giornata)
  • Peggior serie negativa: Newcastle Utd (14, 1ª-14ª giornata)

Partite

  • Partita con più gol: Manchester City-Leicester City 6-3 (9, 19ª giornata)
  • Maggiore scarto di gol: Chelsea-Norwich City 7-0 (7, 9ª giornata) e Manchester City-Leeds Utd 7-0 (7, 17ª giornata)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
23 5 Egitto Mohamed Salah Liverpool
23 Corea del Sud Son Heung-min Tottenham
18 3 Portogallo Cristiano Ronaldo Manchester Utd
17 4 Inghilterra Harry Kane Tottenham
16 Senegal Sadio Mané Liverpool
15 Belgio Kevin De Bruyne Manchester City
15 Portogallo Diogo Jota Liverpool
15 Inghilterra Jamie Vardy Leicester City
14 5 Costa d'Avorio Wilfried Zaha Crystal Palace
13 2 Inghilterra Raheem Sterling Manchester City
12 Inghilterra Jarrod Bowen West Ham
12 Inghilterra James Maddison Leicester City
12 5 Inghilterra Ivan Toney Brentford
11 4 Brasile Raphinha Leeds
11 4 Algeria Riyad Mahrez Manchester City
11 1 Inghilterra Mason Mount Chelsea
11 3 Finlandia Teemu Pukki Norwich City
11 2 Inghilterra Bukayo Saka Arsenal
11 1 Inghilterra Ollie Watkins Aston Villa

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Mo Salah takes home PFA Player of the Year Award, su thepfa.com, 9 giugno 2022.
  2. ^ a b (EN) De Bruyne voted EA SPORTS Player of the Season, su premierleague.com, 22 maggio 2022.
  3. ^ (EN) Premier League 2021/22 fixtures, su premierleague.com, 25 giugno 2021.
  4. ^ (EN) Cristiano Ronaldo: the incredible story so far, su manutd.com, 31 agosto 2021.
  5. ^ (EN) City seal Grealish deal, su mancity.com, 5 agosto 2021.
  6. ^ (EN) Sergio Aguero and Eric Garcia among six Manchester City free agents looking to future, su manchestereveningnews.co.uk, 1º luglio 2021.
  7. ^ (EN) Leeds United complete Jack Harrison transfer, su leedsunited.com, 2 luglio 2021.
  8. ^ (EN) United complete the transfer of Sancho, su manutd.com, 23 luglio 2021.
  9. ^ (EN) United announce Varane signing, su manutd.com, 14 agosto 2021.
  10. ^ (EN) Ronaldo is coming home, su manutd.com, 31 agosto 2021.
  11. ^ (EN) Heaton rejoins Manchester United, su manutd.com, 2 luglio 2021.
  12. ^ (EN) Williams completes season-long loan move, su manutd.com, 23 agosto 2021.
  13. ^ (EN) Daniel James signs for Leeds United, su leedsunited.com, 31 agosto 2021.
  14. ^ (EN) Confirmed: Eight players to leave United, su manutd.com, 4 giugno 2021.
  15. ^ a b (EN) Romelu Lukaku comes home, su chelseafc.com, 12 agosto 2021.
  16. ^ (EN) Liverpool agree deal to sign Ibrahima Konate from RB Leipzig, su liverpoolfc.com, 28 maggio 2021.
  17. ^ (EN) Georginio Wijnaldum to join Paris Saint-Germain, su liverpoolfc.com, 10 giugno 2021.
  18. ^ (EN) Xherdan Shaqiri seals permanent move to Lyon, su liverpoolfc.com, 23 agosto 2021.
  19. ^ (EN) Harry Wilson completes transfer to Fulham, su liverpoolfc.com, 24 luglio 2021.
  20. ^ (EN) Saul Niguez – Spanish midfielder moves to Chelsea on loan, su chelseafc.com, 1º settembre 2021.
  21. ^ (EN) Giroud completes Italian move, su chelseafc.com, 17 luglio 2021.
  22. ^ (EN) Abraham completes move to Roma, su chelseafc.com, 17 agosto 2021.
  23. ^ (EN) Zouma leaves Chelsea for West Ham, su chelseafc.com, 28 agosto 2021.
  24. ^ (EN) Emerson completes French loan, su chelseafc.com, 19 agosto 2021.
  25. ^ (EN) Patson Daka To Join Leicester City From RB Salzburg, su lcfc.com, 30 giugno 2021.
  26. ^ (EN) Boubakary Soumaré Joins Leicester City From Lille, su lcfc.com, 4 luglio 2021.
  27. ^ (EN) Leicester City Sign Defender Jannik Vestergaard, su lcfc.com, 13 agosto 2021.
  28. ^ (EN) West Ham United sign Croatia international attacker Nikola Vlašić, su whufc.com, 31 agosto 2021.
  29. ^ (EN) Felipe Anderson departs for Lazio, su whufc.com, 16 luglio 2021.
  30. ^ (EN) Gollini loan agreed, su tottenhamhotspur.com, 24 luglio 2021.
  31. ^ (EN) Romero signs from Atalanta, su tottenhamhotspur.com, 6 agosto 2021.
  32. ^ (EN) Emerson Royal completes move, su tottenhamhotspur.com, 1º settembre 2021.
  33. ^ (EN) Bryan Gil joins, Lamela to Sevilla, su tottenhamhotspur.com, 26 luglio 2021.
  34. ^ (EN) Welcome, Ben! | White signs on long-term contract, su arsenal.com, 30 luglio 2021.
  35. ^ (EN) Aaron Ramsdale joins in permanent deal, su arsenal.com, 21 agosto 2021.
  36. ^ (EN) Welcome Nuno! | Tavares joins us from Benfica, su arsenal.com, 10 luglio 2021.
  37. ^ (EN) Welcome Takehiro! | Tomiyasu signs for Arsenal, su arsenal.com, 31 agosto 2021.
  38. ^ (EN) Welcome Sambi! | Lokonga joins Arsenal, su arsenal.com, 19 luglio 2021.
  39. ^ (EN) Newcastle United sign Joe Willock on a permanent deal, su nufc.co.uk, 13 agosto 2021.
  40. ^ (EN) Villa confirm club record Buendia signing, su avfc.co.uk, 10 giugno 2021.
  41. ^ (EN) Villa confirm Leon Bailey signing, su avfc.co.uk, 4 agosto 2021.
  42. ^ (EN) Villa announce Danny Ings signing, su avfc.co.uk, 4 agosto 2021.
  43. ^ (EN) Junior Firmo moves to Leeds United from FC Barcelona, su leedsunited.com, 6 luglio 2021.
  44. ^ (EN) Liverpool complete Luis Diaz transfer from FC Porto, su liverpoolfc.com, 30 gennaio 2022.
  45. ^ (EN) John Edwards, Ferran Torres joins Barcelona, su mancity.com, 28 dicembre 2021.
  46. ^ (EN) City sign Julian Alvarez from River Plate, su mancity.com, 31 gennaio 2022.
  47. ^ (EN) Bentancur completes move, su tottenhamhotspur.com, 31 gennaio 2022.
  48. ^ (EN) Kulusevski joins from Juventus, su tottenhamhotspur.com.
  49. ^ (EN) Lyon loan for Ndombele, su tottenhamhotspur.com, 31 gennaio 2022.
  50. ^ (EN) Villarreal loan for Lo Celso, su tottenhamhotspur.com, 31 gennaio 2022.
  51. ^ (EN) Dele departs for Everton, su tottenhamhotspur.com, 31 gennaio 2022.
  52. ^ (EN) Van De Beek Completes Everton Loan Move, su evertonfc.com, 31 gennaio 2022.
  53. ^ Everton, primo colpo in Inghilterra: dalla Dinamo Kiev arriva Mykolenko, su tuttomercatoweb.com, 1º gennaio 2022.
  54. ^ (EN) Villa agree Philippe Coutinho loan, su avfc.co.uk, 7 gennaio 2022.
  55. ^ (EN) Villa announce Lucas Digne signing, su avfc.co.uk, 13 gennaio 2022.
  56. ^ (EN) Brentford confirm signing of Christian Eriksen, su brentfordfc.com, 31 gennaio 2022.
  57. ^ (EN) Newcastle United sign Kieran Trippier, su nufc.co.uk, 7 gennaio 2022.
  58. ^ (EN) Newcastle United sign Brazil international Bruno Guimarães, su nufc.co.uk, 30 gennaio 2022.
  59. ^ (EN) Newcastle United sign Chris Wood from Burnley, su nufc.co.uk, 13 gennaio 2022.
  60. ^ (EN) Clarets seal Weghorst deal, su burnleyfootballclub.com, 31 gennaio 2022.
  61. ^ Premier League in bilico: rischio maxi sospensione. Altre quattro partite rinviate, su gazzetta.it, 16 dicembre 2021.
  62. ^ Pif-Newcastle, via libera dalla Premier: ufficiale la cessione, su calcioefinanza.it, 7 ottobre 2021.
  63. ^ (EN) Son and Salah win 2021/22 Golden Boot award, su premierleague.com, 22 maggio 2022.
  64. ^ a b c d Vince ancora il City: campione in 4 degli ultimi 5 anni! Conte in Champions, su gazzetta.it, 22 maggio 2022.
  65. ^ (EN) Club Statement, su avfc.co.uk, 7 novembre 2021. URL consultato l'8 novembre 2021.
  66. ^ (EN) Villa announce Steven Gerrard as Head Coach, su avfc.co.uk, 11 novembre 2011. URL consultato l'11 novembre 2021.
  67. ^ (EN) CLUB STATEMENT, su burnleyfootballclub.com, 15 aprile 2022. URL consultato il 15 aprile 2022.
  68. ^ (EN) Benitez Departs As Everton Manager, su evertonfc.com, 16 gennaio 2022. URL consultato il 17 gennaio 2022.
  69. ^ (EN) Club statement, su evertonfc.com, 17 gennaio 2022. URL consultato il 25 gennaio 2022.
  70. ^ (EN) Lampard Appointed Everton Manager, su evertonfc.com, 31 gennaio 2022. URL consultato il 4 febbraio 2022.
  71. ^ (EN) Club statement: Marcelo Bielsa, su leedsunited.com, 27 febbraio 2022. URL consultato il 27 febbraio 2022.
  72. ^ (EN) Jesse Marsch appointed Leeds United head coach, su leedsunited.com, 28 febbraio 2022. URL consultato il 1º marzo 2022.
  73. ^ (EN) Club statement, su manutd.com, 21 novembre 2021. URL consultato il 21 novembre 2021.
  74. ^ (EN) Man Utd statement on Ralf Rangnick, su manutd.com, 29 novembre 2021. URL consultato il 29 novembre 2021.
  75. ^ (EN) Steve Bruce leaves Newcastle United by mutual consent, su nufc.co.uk, 20 ottobre 2021. URL consultato il 20 ottobre 2021.
  76. ^ (EN) Newcastle United appoint Eddie Howe as head coach, su nufc.co.uk, 8 novembre 2021. URL consultato l'8 novembre 2021.
  77. ^ (EN) Club statement: Daniel Farke, su canaries.co.uk, 6 novembre 2021. URL consultato il 7 novembre 2021.
  78. ^ (EN) Norwich City announce Dean Smith as new head coach, su canaries.co.uk, 15 novembre 2021. URL consultato il 15 novembre 2021.
  79. ^ (EN) Club Announcement, su tottenhamhotspur.com, 1º novembre 2021. URL consultato il 1º novembre 2021.
  80. ^ (EN) Antonio Conte appointed new Head Coach, su tottenhamhotspur.com, 2 novembre 2021. URL consultato il 2 novembre 2021.
  81. ^ (EN) Club Statement: Xisco Muñoz, su watfordfc.com, 3 ottobre 2021. URL consultato il 3 ottobre 2021.
  82. ^ (EN) Official: Ranieri Appointed Head Coach, su watfordfc.com, 4 ottobre 2021. URL consultato il 5 ottobre 2021.
  83. ^ (EN) Club Statement: Claudio Ranieri, su watfordfc.com, 24 gennaio 2022. URL consultato il 25 gennaio 2022.
  84. ^ (EN) Official: Hodgson Appointed Manager, su watfordfc.com, 25 gennaio 2022. URL consultato il 26 gennaio 2022.
  85. ^ (EN) Results, su premierleague.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio