Jadon Sancho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jadon Sancho
Jadon Sancho 2020.jpg
Sancho durante una partita di Champions League nel 2020
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 180 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Manchester Utd
Carriera
Giovanili
2007-2015Watford
2015-2017Manchester City
2017-2018Borussia Dortmund
Squadre di club1
2017-2018Borussia Dortmund II3 (0)
2017-2021Borussia Dortmund104 (38)
2021-Manchester Utd29 (3)
Nazionale
2015-2016Inghilterra Inghilterra U-1611 (7)
2016-2017Inghilterra Inghilterra U-1718 (14)
2017-2018Inghilterra Inghilterra U-197 (2)
2018-Inghilterra Inghilterra23 (4)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Europa 2020
Transparent.png UEFA Nations League
Bronzo Portogallo 2019
Transparent.png Mondiali di calcio Under-17
Oro India 2017
Transparent.png Europei di calcio Under-17
Argento Croazia 2017
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 novembre 2021

Jadon Malik Sancho (Londra, 25 marzo 2000) è un calciatore inglese, attaccante del Manchester Utd e della nazionale inglese, con cui è stato vicecampione d'Europa nel 2021.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato a Camberwell, nell'area metropolitana di Londra, da genitori trinidadiani. Cresce a Kennington, un altro quartiere di Londra e fin da piccolo è un grande tifoso del Chelsea. All'età di sei anni si trasferisce a Watford insieme alla famiglia.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Considerato uno dei talenti più promettenti della sua generazione,[2] gioca prevalentemente come ala destra e possiede una buona velocità.[3] Abile nel dribbling e nelle ripartenze in contropiede, si dimostra inoltre un abile assistman per i suoi compagni; è soprannominato The Rocket (in italiano il razzo).[1] Nel 2017 è stato inserito nella lista dei migliori sessanta calciatori nati nel 2000 stilata da The Guardian.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi e la prima squadra: Borussia Dortmund[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel settore giovanile del Watford, nel marzo del 2015 si è trasferito al Manchester City.[1] Dopo due stagioni trascorse con i Citizens, il 31 agosto 2017 viene acquistato per otto milioni di euro dal Borussia Dortmund, firmando un triennale con opzione e decidendo di indossare la maglia numero 7.[1][4] Ha esordito con i gialloneri il 21 ottobre, nella partita pareggiata per 2-2 contro l'Eintracht Francoforte, sostituendo all'84' Maximilian Philipp.[5] Il 21 aprile 2018 segna il suo primo goal nel match vinto per 4-0 contro il Bayer Leverkusen, gara dove fornisce anche due assist.[6]

Il 24 ottobre 2018 sigla la sua prima rete in Champions League, ai danni dell'Atletico Madrid.[7] Il 3 agosto 2019 sigla la rete che chiude la partita e che consegna la sesta supercoppa di Germania al Borussia Dortmund ai danni del Bayern Monaco (2-0).[8] Il 30 maggio 2020 mette a segno una tripletta nella sfida vinta per 1-6 contro il Paderborn che gli permette di diventare il calciatore più giovane in Bundesliga a toccare quota 30 gol.[9]

Manchester Utd[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º luglio 2021 il Manchester Utd comunica di aver trovato un accordo con il Borussia Dortmund per il trasferimento di Sancho, soggetto a quello con il giocatore e al superamento delle visite mediche.[10] Il 23 luglio successivo il club inglese finalizza il trasferimento.[11][12] Esordisce il 14 agosto, nella partita vinta 5-1 contro il Leeds Utd, sostituendo al 75' Daniel James.[13] Il 23 novembre segna la sua prima rete con i Red Devils, contribuendo al 2-0 in casa del Villareal; 5 giorni dopo, il 28 novembre, firma la sua prima rete in Premier League sbloccando al 50' la partita col Chelsea, poi finita 1-1.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha conquistato con la nazionale under-17 inglese il secondo posto nell'Europeo di categoria del 2017, venendo nominato come miglior giocatore della manifestazione[1][4] anche grazie ai cinque gol messi a segno, vincendo poi nel corso dello stesso anno anche il Mondiale (ha disputando soltanto le prime tre gare poiché è stato richiamato prima degli ottavi di finale dal Borussia Dortmund).[1][14]

Il 4 ottobre 2018 ha ricevuto la sua prima chiamata dalla nazionale inglese, diventando il primo giocatore nato nel 2000 convocato dalla nazionale dei tre Leoni.[15][16] Diventa poi il primo giocatore nato dal 1º gennaio 2000 in poi a giocare una sfida con la selezione inglese, subentrando al 78º minuto all'ex compagno di squadra ai tempi del City Raheem Sterling nella sfida in trasferta contro la Croazia, valida per la Nations League 2018-2019 e pareggiata 0-0.[17]

Il 10 settembre 2019, all'ottava presenza, segna le sue prime reti in nazionale, realizzando una doppietta nel successo per 5-3 contro il Kosovo,[18] diventando così il primo giocatore nato nel XXI secolo a segnare un goal per l'Inghilterra.[19]

Convocato per il campionato d'Europa 2020, tenutosi nel 2021, non trova molto spazio nel corso della competizione[20] ma viene mandato in campo al 120º minuto di gioco della finale contro l'Italia al posto di Kyle Walker.[21] Calcia poi il quarto dei tiri di rigore dell'Inghilterra, vedendosi parare il tentativo dal dischetto dall'estremo difensore italiano Gianluigi Donnarumma; l'Inghilterra perderà per 3-2 il titolo continentale in favore degli azzurri.[21]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 23 aprile 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2017-2018 Germania Borussia Dortmund II RL 3 0 - - - - - - - - - 3 0
2017-2018 Germania Borussia Dortmund BL 12 1 CG 0 0 UCL+UEL 0 0 SG 0 0 12 1
2018-2019 BL 34 12 CG 2 0 UCL 7 1 - - - 43 13
2019-2020 BL 32 17 CG 3 0 UCL 8 2 SG 1 1 44 20
2020-2021 BL 26 8 CG 6 6 UCL 6 2 SG 0 0 38 16
Totale Borussia Dortmund 104 38 11 6 21 5 1 1 137 50
2021-2022 Inghilterra Manchester Utd PL 29 3 FACup+CdL 1+1 1+0 UCL 7 1 - - - 38 5
2022-2023 PL 0 0 FACup+CdL 0 0 UEL 0 0 - - - 0 0
Totale Manchester United 29 3 2 1 7 1 - - 38 5
Totale carriera 136 41 13 7 28 6 1 1 178 55

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Inghilterra
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
12-10-2018 Fiume Croazia Croazia 0 – 0 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 78’ 78’
15-11-2018 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 0 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole -
18-11-2018 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Croazia Croazia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 73’ 73’
22-3-2019 Londra Inghilterra Inghilterra 5 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Qual. Euro 2020 -
6-6-2019 Guimarães Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 dts Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - Semifinale - Uscita al 61’ 61’
9-6-2019 Guimarães Svizzera Svizzera 0 – 0 dts
(5 – 6 dtr)
Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - Finale 3º posto - Ingresso al 106’ 106’
7-9-2019 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Euro 2020 - Ingresso al 71’ 71’
10-9-2019 Southampton Inghilterra Inghilterra 5 – 3 Kosovo Kosovo Qual. Euro 2020 2 Uscita al 85’ 85’
11-10-2019 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2020 - Uscita al 73’ 73’
14-10-2019 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 6 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2020 - Ingresso al 73’ 73’
14-11-2019 Londra Inghilterra Inghilterra 7 – 0 Montenegro Montenegro Qual. Euro 2020 -
5-9-2020 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 1 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 73’ 73’
8-9-2020 Copenaghen Danimarca Danimarca 0 – 0 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 60’ 60’
11-10-2020 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Belgio Belgio UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 90’ 90’
14-10-2020 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 1 Danimarca Danimarca UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 73’ 73’
12-11-2020 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 0 Irlanda Irlanda Amichevole 1
15-11-2020 Lovanio Belgio Belgio 2 – 0 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 70’ 70’
18-11-2020 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Islanda Islanda UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 76’ 76’
6-6-2021 Middlesbrough Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Romania Romania Amichevole - Uscita al 65’ 65’
22-6-2021 Londra Rep. Ceca Rep. Ceca 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Euro 2020 - 1º turno - Ingresso al 84’ 84’
3-7-2021 Roma Ucraina Ucraina 0 – 4 Inghilterra Inghilterra Euro 2020 - Quarti di finale -
11-7-2021 Londra Italia Italia 1 – 1 dts
(3 – 2 dtr)
Inghilterra Inghilterra Euro 2020 - Finale - Ingresso al 120’ 120’
9-10-2021 Andorra la Vella Andorra Andorra 0 – 5 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 45’ 45’ Uscita al 73’ 73’
Totale Presenze 23 Reti 3

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Borussia Dortmund: 2019
Borussia Dortmund: 2020-2021

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

India 2017

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2019
2020-2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Jadon Sancho, l’erede di Dembelé nel Borussia Dortmund, su corrieredellosport.it, 22 novembre 2017.
  2. ^ a b (EN) Next Generation 2017: 60 of the best young talents in world football, su theguardian.com, 4 ottobre 2017. URL consultato il 27 gennaio 2018.
  3. ^ Pléa, Hermoso, Havertz, Sancho e...: ecco i nuovi talenti europei, su gazzetta.it. URL consultato il 26 dicembre 2019.
  4. ^ a b Jadon Sancho joins Borussia Dortmund from Man City bundesliga.com
  5. ^ Eintracht-Borussia Dortmund 2-2 transfermarkt.it
  6. ^ I migliori talenti del calcio mondiale: Jadon Sancho, su SpazioCalcio.it, 18 maggio 2018.
  7. ^ Fenomeno Dortmund: il segreto sono i gol dalla panchina, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 25 ottobre 2018.
  8. ^ Supercoppa Germania: Bayern battuto, il trofeo al Borussia Dortmund, su repubblica.it, 3 agosto 2019. URL consultato il 23 luglio 2021.
  9. ^ (EN) Jadon Sancho: Borussia Dortmund's hat-trick hero and MD29's Man of the Matchday, su bundesliga.com. URL consultato il 23 luglio 2021.
  10. ^ (EN) United reach agreement for Sancho transfer, su manutd.com. URL consultato il 1º luglio 2021.
  11. ^ (DE) Letzte Details geklärt: Jadon Sancho wechselt zu Manchester United, su bvb.de. URL consultato il 23 luglio 2021.
  12. ^ (EN) United complete the transfer of Sancho, su manutd.com, 23 luglio 2021. URL consultato il 23 luglio 2021.
  13. ^ Manchester United, la prima è uno spettacolo: 5-1 al Leeds, tripletta di Bruno Fernandes, su gazzetta.it, 14 agosto 2021.
  14. ^ Under-17 World Cup: England's Jadon Sancho called back by Borussia Dortmund bbc.com
  15. ^ Sky Sport, Inghilterra, Southgate convoca il primo classe 2000 della storia. URL consultato il 6 ottobre 2018.
  16. ^ La vendetta di Sancho nei confronti di Guardiola: Foden chi? - Il Posticipo, in Il Posticipo, 4 ottobre 2018. URL consultato il 6 ottobre 2018.
  17. ^ (EN) Jadon Sancho makes senior England debut, su bundesliga.com. URL consultato il 12 ottobre 2018.
  18. ^ (EN) England v Kosovo football match, 10 September 2019, su eu-football.info. URL consultato il 10 settembre 2019.
  19. ^ (EN) Jadon Sancho scores twice for England but Kosovo play part in goal fest, su swindonadvertiser.co.uk, 10 settembre 2019. URL consultato il 10 settembre 2019.
  20. ^ L'enigma Sancho: la star del Dortmund snobbata da Southgate nell'Inghilterra, su goal.com. URL consultato il 23 luglio 2021.
  21. ^ a b (EN) Italy crowned European champion after beating England on penalties, su cnn.com. URL consultato il 23 luglio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3768155191933182440004 · GND (DE1179137884