Georginio Wijnaldum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Georginio Wijnaldum
20160604 AUT NED 8884 (cropped).jpg
Wijnaldum con la nazionale olandese nel 2016
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 175 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Roma
Carriera
Giovanili
1997-2004Sparta Rotterdam
2004-2007Feyenoord
Squadre di club1
2007-2011Feyenoord111 (23)[1]
2011-2015PSV109 (40)
2015-2016Newcastle Utd38 (11)
2016-2021Liverpool179 (16)
2021-2022Paris Saint-Germain31 (1)
2022-Roma1 (0)
Nazionale
2004-2005Paesi Bassi Paesi Bassi U-154 (2)
2005-2007Paesi Bassi Paesi Bassi U-1715 (4)
2007-2009Paesi Bassi Paesi Bassi U-1917 (6)
2009-2013Paesi Bassi Paesi Bassi U-2125 (10)
2011-Paesi Bassi Paesi Bassi86 (26)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Brasile 2014
Transparent.png UEFA Nations League
Argento Portogallo 2019
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Israele 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 agosto 2022

Georginio Gregion Emile Wijnaldum, detto Gini (Rotterdam, 11 novembre 1990), è un calciatore olandese, centrocampista della Roma, in prestito dal Paris Saint-Germain, e della nazionale olandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Anche i suoi fratelli Giliano e Rogerio e il cugino Royston Drenthe sono calciatori.[2][3] Wijnaldum è di origine surinamese.[4]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un centrocampista dinamico e molto duttile, che può essere schierato sulla fascia sinistra o destra, ma anche al centro e da trequartista. Ha un tiro potente ed è rapidissimo nell'uno contro uno. È in grado di calciare buoni cross ed è anche un discreto colpitore di testa, nonostante non sia molto alto.[5]

Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.[6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Feyenoord[modifica | modifica wikitesto]

Si forma inizialmente nelle giovanili dello Sparta Rotterdam, passando quindi al Feyenoord nel 2004. Debutta in prima squadra l'8 aprile 2007, diventando all'età di 16 anni e 148 giorni il più giovane esordiente di sempre nella storia del Feyenoord (record battuto nel 2021 da Antoni Milambo, che ha esordito a 16 anni e 131 giorni),[4] in occasione del match di Eredivisie perso contro il Groningen (4-0), al termine della quale sfida Wijnaldum è peraltro eletto miglior giocatore della gara.[7]

Confermato dal nuovo tecnico Bert van Marwijk, il 2 dicembre 2007 l'olandese realizza il suo primo centro tra i professionisti, contro l'Heracles Almelo (6-0); a fine stagione si fregia inoltre della vittoria della KNVB beker.[7] Sigla la sua prima marcatura europea il 2 ottobre 2008, contribuendo al successo in Coppa UEFA contro il Kalmar (1-2).[8]

Si consacra nella stagione 2010-2011, riuscendo a mettere a referto 14 reti in 37 presenze complessive: tra queste si segnala una fatale doppietta rifilata al PSV il 24 aprile 2011 (3-1), che sancisce la perdita della vetta da parte di questi ultimi in favore dell'Ajax.

Wijnaldum al PSV

PSV[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 luglio 2011 si trasferisce proprio al PSV, al prezzo di 5 milioni di euro.[9] Debutta con il nuovo club il 7 agosto seguente, in occasione della sconfitta contro l'AZ Alkmaar (3-1). Mette a referto la sua prima marcatura il 21 agosto successivo, contro l'ADO Den Haag (3-0).[10] Il primo centro europeo con il PSV arriva invece il 25 agosto, nella gara di UEFA Europa League contro il Ried (5-0).[11] Conclude la sua prima stagione al PSV fregiandosi della vittoria della sua seconda KNVB beker in carriera.

Inaugura la stagione 2012-2013 con una rete decisiva per il successo in Supercoppa olandese contro l'Ajax (4-2). Il 30 agosto 2012 realizza quindi la sua prima tripletta in carriera, nel match di Europa League contro lo Zeta (9-0).[12]

Il 31 agosto 2013 raggiunge il traguardo delle cento presenze con il PSV, in occasione del match contro il Cambuur (0-0). A partire da questa stagione, costellata da diversi infortuni, è inoltre capitano dell'undici olandese.[13] Corona quindi l'annata 2014-2015 con la conquista del suo primo campionato olandese in carriera.

Newcastle[modifica | modifica wikitesto]

L'11 luglio 2015 viene acquistato dal Newcastle Utd, al prezzo di 14,7 milioni di sterline (allora corrispondenti a circa 20 milioni di euro),[14] risultando all'epoca nel terzo acquisto più oneroso nella storia dei Magpies, dopo Michael Owen e Alan Shearer.[15] Bagna l'esordio in bianconero, datato 9 agosto 2015, con una rete, nella gara di Premier League contro il Southampton (2-2).[16] Il 18 ottobre 2015 si distingue per la realizzazione di un poker nella sonora vittoria contro il Norwich City (6-2).[17] Conclude l'annata da capocannoniere dei Magpies con 11 reti (e 5 assist),[4] contestualmente retrocessi in Championship.[18]

Liverpool[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 luglio 2016 viene ingaggiato dal Liverpool, al prezzo di 30 milioni di euro.[19][20] Debutta con i Reds il 14 agosto seguente, in occasione del match di campionato vinto contro l'Arsenal (3-4), nel quale è anche assistman per la rete di Adam Lallana.[21] Trova la sua prima rete con il Liverpool il 6 novembre 2016, nel successo contro il Watford (6-1) che porta i Reds momentaneamente in vetta alla Premier League.[22] Il 21 maggio 2017 contribuisce con una rete al successo sul Middlesbrough (3-0), che riporta il Liverpool in UEFA Champions League dopo due anni di assenza.[23]

Wijnaldum a contrasto con Mario Pašalić

Ormai tra i punti di forza della formazione inglese, nell'annata 2017-2018 si distingue per la realizzazione di una rete nella semifinale di ritorno di UEFA Champions League contro la Roma (4-2) (a tre anni di distanza dall'ultima rete mai realizzata dall'olandese in un match in trasferta[24]), che consente ai Reds di accedere alla finale del detto torneo, poi persa contro il Real Madrid (3-1).[25] L'anno successivo è nuovamente protagonista nelle semifinali di Champions League: il 7 maggio 2019, infatti, l'olandese realizza in appena 122 secondi una doppietta nella gara di ritorno contro il Barcellona (4-0), contribuendo all'insperato passaggio di turno dei Reds; contestualmente, egli diventa il primo calciatore a realizzare una doppietta in un match di Champions League contro il Barcellona da subentrato.[26] In virtù della successiva vittoria in finale del Liverpool sul Tottenham (2-0), Wijnaldum conclude la stagione da campione europeo.[27]

Nell'estate 2019 l'olandese si laurea vincitore della Supercoppa UEFA, grazie al successo dei Reds sul Chelsea ai tiri di rigore (2-2 dts).[28] Nella medesima stagione si laurea anche campione d'Inghilterra, contribuendo alla conquista della Premier League con 4 reti.[29]

Paris Saint-Germain[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un'ultima annata al Liverpool, il 10 giugno 2021 Wijnaldum sigla un accordo contrattuale con il Paris Saint-Germain.[30][31] Debutta con i transalpini il 1º agosto seguente, mancando tuttavia il successo in Supercoppa francese contro il Lilla (1-0). Sei giorni più tardi esordisce quindi in Ligue 1, nella vittoria contro il Troyes (2-1). Realizza le sue prime marcature parigine il 3 novembre 2021, con una doppietta in Champions League contro il RB Lipsia (2-2).[32]

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 agosto 2022 viene ceduto in prestito alla Roma.[33][34] Debutta con i capitolini nove giorni più tardi, disputando da subentrato la sfida di Serie A vinta contro la Salernitana (0-1).[35] Il 21 agosto 2022 in allenamento si frattura la tibia dopo un contrasto con il compagno Felix Afena-Gyan.[36][37][38][39]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 settembre 2011 esordisce in nazionale maggiore a Eindhoven, nella partita vinta per 11-0 sul San Marino e valida per le qualificazioni agli Europei 2012: entrato in campo all'86º, quattro minuti dopo realizza la sua prima rete in maglia oranje.[40]

Convocato per il Mondiale 2014, il 12 luglio 2014, nella gara dei Mondiali 2014 valevole per il terzo posto, segna il gol del definitivo 3-0 con cui gli olandesi si sono imposti contro il Brasile.[41]

Dopo il Mondiale si afferma come un titolare della sua Nazionale.

Nel giugno 2019 arriva con gli Oranje fino alla finale della neonata Nations League, cedendo tuttavia 0-1 al Portogallo[42]; sul piano personale, viene inserito nel Team of the Tournament relativo le final four della competizione.[43]

Con 8 goal in 7 partite[44] ha contribuito significativamente a fare tornare i Paesi Bassi a un torneo dopo 6 anni di assenza.[45] Tra queste reti vanno segnalate quella nel successo per 2-4 contro la Germania,[46] la doppietta alla Bielorussia (1-2),[47] e la tripletta nel 5-0 contro l'Estonia, in cui ha avuto anche per la prima volta la fascia da capitano della sua Nazionale.[48][49][50]

Nel maggio 2021 viene poi convocato all'Europeo.[51] Con i 3 gol segnati nelle gare del girone (uno all'Ucraina e due alla Macedonia del Nord) tocca quota 25 reti con gli oranje superando Marco van Basten e Dirk Kuijt nella classifica dei marcatori di sempre della nazionale.[52]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 agosto 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Paesi Bassi Feyenoord ED 3 0 CO 0 0 - - - - - - 3 0
2007-2008 ED 10 1 CO 2 0 - - - - - - 12 1
2008-2009 ED 33+2[53] 4 CO 3 0 CU 6 1 SO 1 0 45 5
2009-2010 ED 31 4 CO 7 1 - - - - - - 38 5
2010-2011 ED 34 14 CO 1 0 UEL 2[54] 0 - - - 37 14
Totale Feyenoord 111+2 23 13 1 8 1 1 0 135 25
2011-2012 Paesi Bassi PSV ED 32 8 CO 6 2 UEL 12[55] 4[56] - - - 50 14
2012-2013 ED 33 14 CO 6 1 UEL 5[57] 4[58] SO 1 1 45 20
2013-2014 ED 11 4 CO 0 0 UCL 4[54] 0 - - - 15 4
2014-2015 ED 33 14 CO 3 2 UEL 8[57] 2 - - - 44 18
Totale PSV 109 40 15 5 29 10 1 1 154 56
2015-2016 Inghilterra Newcastle Utd PL 38 11 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 40 11
2016-2017 Inghilterra Liverpool PL 36 6 FACup+CdL 1+5 0 - - - - - - 42 6
2017-2018 PL 33 1 FACup+CdL 2+1 0 UCL 14[59] 1 - - - 50 2
2018-2019 PL 35 3 FACup+CdL 0 0 UCL 12 2 - - - 47 5
2019-2020 PL 37 4 FACup+CdL 0 0 UCL 8 2 CS+SU+Cmc 1+1+0 0 47 6
2020-2021 PL 38 2 FACup+CdL 2+1 1+0 UCL 9 0 CS 1 0 51 3
Totale Liverpool 179 16 12 1 43 5 3 0 237 22
2021-2022 Francia Paris Saint-Germain L1 31 1 CF 1 0 UCL 5 2 SF 1 0 38 3
2022-2023 Italia Roma A 1 0 CI 0 0 UEL 0 0 - - - 1 0
Totale carriera 472 91 43 7 85 18 6 1 605 117

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
2-9-2011 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 11 – 0 San Marino San Marino Qual. Euro 2012 1 Ingresso al 86’ 86’
15-11-2011 Amburgo Germania Germania 3 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Ingresso al 87’ 87’
14-8-2013 Faro Portogallo Portogallo 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
17-5-2014 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Ecuador Ecuador Amichevole -
4-6-2014 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Galles Galles Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
13-6-2014 Salvador Spagna Spagna 1 – 5 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 2014 - 1º turno - Ingresso al 62’ 62’
18-6-2014 Porto Alegre Australia Australia 2 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 2014 - 1º turno - Ingresso al 78’ 78’
23-6-2014 San Paolo Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Cile Cile Mondiali 2014 - 1º turno -
29-6-2014 Fortaleza Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Messico Messico Mondiali 2014 - Ottavi di finale -
5-7-2014 Salvador Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 dts
(4 – 3 dtr)
Costa Rica Costa Rica Mondiali 2014 - Quarti di finale -
9-7-2014 San Paolo Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 dts
(2 – 4 dtr)
Argentina Argentina Mondiali 2014 - Semifinale -
12-7-2014 Brasilia Brasile Brasile 0 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 2014 - 3º posto 1
4-9-2014 Bari Italia Italia 2 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 86’ 86’
9-9-2014 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -
12-11-2014 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 3 Messico Messico Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
16-11-2014 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 6 – 0 Lettonia Lettonia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 79’ 79’
28-3-2015 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Turchia Turchia Qual. Euro 2016 - Uscita al 46’ 46’
31-3-2015 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 62’ 62’
5-6-2015 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 4 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole -
12-6-2015 Riga Lettonia Lettonia 0 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2016 1 Ingresso al 63’ 63’
3-9-2015 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Islanda Islanda Qual. Euro 2016 - Uscita al 80’ 80’
6-9-2015 Konya Turchia Turchia 3 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2016 - Ingresso al 46’ 46’
10-10-2015 Astana Kazakistan Kazakistan 1 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2016 1
13-10-2015 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 3 Rep. Ceca Rep. Ceca Qual. Euro 2016 -
13-11-2015 Cardiff Galles Galles 2 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Ingresso al 90+1’ 90+1’
25-3-2016 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 3 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 75’ 75’
29-3-2016 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
27-5-2016 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 82’ 82’
1-6-2016 Danzica Polonia Polonia 1 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole 1 Ammonizione al 63’ 63’
4-6-2016 Vienna Austria Austria 0 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole 1
1-9-2016 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 2 Grecia Grecia Amichevole 1 Uscita al 72’ 72’
6-9-2016 Solna Svezia Svezia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 66’ 66’
7-10-2016 Feijenoord Paesi Bassi Paesi Bassi 4 – 1 Bielorussia Bielorussia Qual. Mondiali 2018 -
10-10-2016 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Francia Francia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 62’ 62’
9-11-2016 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Belgio Belgio Amichevole - Uscita al 89’ 89’
13-11-2016 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 1 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -
25-3-2017 Sofia Bulgaria Bulgaria 2 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 46’ 46’
28-3-2017 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 2 Italia Italia Amichevole - Uscita al 77’ 77’
4-6-2017 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 5 – 0 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
9-6-2017 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 5 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Mondiali 2018 1
31-8-2017 Saint-Denis Francia Francia 4 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -
3-9-2017 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2017 Borisov Bielorussia Bielorussia 1 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 - Ammonizione al 60’ 60’
10-10-2017 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 71’ 71’
9-11-2017 Aberdeen Scozia Scozia 0 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
23-3-2018 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
26-3-2018 Ginevra Portogallo Portogallo 0 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 68’ 68’
4-6-2018 Torino Italia Italia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
6-9-2018 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Perù Perù Amichevole -
9-9-2018 Saint-Denis Francia Francia 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 76’ 76’
13-10-2018 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Germania Germania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 1
16-11-2018 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Francia Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 1 Ammonizione al 17’ 17’ Uscita al 89’ 89’
19-11-2018 Gelsenkirchen Germania Germania 2 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ammonizione al 38’ 38’ Uscita al 60’ 60’
21-3-2019 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 4 – 0 Bielorussia Bielorussia Qual. Euro 2020 1
24-3-2019 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 3 Germania Germania Qual. Euro 2020 -
6-6-2019 Guimarães Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 dts Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - Semifinale -
9-6-2019 Porto Portogallo Portogallo 1 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi UEFA Nations League 2018-2019 - Finale - [60]
6-9-2019 Amburgo Germania Germania 2 – 4 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2020 1
9-9-2019 Tallinn Estonia Estonia 0 – 4 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2020 1
10-10-2019 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Euro 2020 -
13-10-2019 Minsk Bielorussia Bielorussia 1 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2020 2
19-11-2019 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 5 – 0 Estonia Estonia Qual. Euro 2020 3 cap.
4-9-2020 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Polonia Polonia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
7-9-2020 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Italia Italia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ammonizione al 84’ 84’
7-10-2020 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Messico Messico Amichevole - Uscita al 63’ 63’
11-10-2020 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 0 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
14-10-2020 Bergamo Italia Italia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
11-11-2020 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Spagna Spagna Amichevole - cap. Uscita al 46’ 46’
15-11-2020 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno 2 cap. Uscita al 64’ 64’
18-11-2020 Chorzów Polonia Polonia 1 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno 1 cap.
24-3-2021 Istanbul Turchia Turchia 4 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2022 - cap. Ammonizione al 50’ 50’
27-3-2021 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Lettonia Lettonia Qual. Mondiali 2022 - cap. Uscita al 79’ 79’
30-3-2021 Gibilterra Gibilterra Gibilterra 0 – 7 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2022 1 cap.
2-6-2021 Faro Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 Scozia Scozia Amichevole - cap. Uscita al 31’ 31’
6-6-2021 Enschede Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Georgia Georgia Amichevole - cap. Uscita al 46’ 46’
13-6-2021 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 2 Ucraina Ucraina Euro 2020 - 1º turno 1 cap.
17-6-2021 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Austria Austria Euro 2020 - 1º turno - cap.
21-6-2021 Amsterdam Macedonia del Nord Macedonia del Nord 0 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Euro 2020 - 1º turno 2 cap.
27-6-2021 Budapest Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 2 Rep. Ceca Rep. Ceca Euro 2020 - Ottavi di finale - cap.
1-9-2021 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2022 -
4-9-2021 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 4 – 0 Montenegro Montenegro Qual. Mondiali 2022 1 cap. Uscita al 73’ 73’
7-9-2021 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 6 – 1 Turchia Turchia Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 31’ 31’ Uscita al 61’ 61’
11-10-2021 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 6 – 0 Gibilterra Gibilterra Qual. Mondiali 2022 -
13-11-2021 Podgorica Montenegro Montenegro 2 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 66’ 66’
16-11-2021 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Norvegia Norvegia Qual. Mondiali 2022 -
29-3-2022 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Germania Germania Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
Totale Presenze 86 Reti 26

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Feyenoord: 2007-2008
PSV Eindhoven: 2011-2012
PSV Eindhoven: 2012
PSV: 2014-2015
Liverpool: 2019-2020
Paris Saint-Germain: 2021-2022

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Liverpool: 2018-2019
Liverpool: 2019
Liverpool: 2019

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Israele 2013
  • Calciatore olandese dell'anno: 1
2015
2018-2019
2018-2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 113 (23) se si comprendono i play-off.
  2. ^ La meglio gioventù – Georginio Wijnaldum, su calcioweb.eu, 2 aprile 2013. URL consultato il 10 settembre 2021.
  3. ^ Vi ricordate del nipote di Davids? Drenthe cerca una squadra in Italia, su Corriere dello Sport.it. URL consultato il 30 gennaio 2022.
  4. ^ a b c Dalla pronuncia al coro: 10 cose da sapere su "Gini" Wijnaldum, su asroma.com. URL consultato il 6 agosto 2022.
  5. ^ Wijnaldum, obiettivo: diventare il nuovo Seedorf, su tuttomercatoweb.com, 9 ottobre 2008. URL consultato il 13 luglio 2014.
  6. ^ (EN) Don Balon’s list of the 100 best young players in the world, su thespoiler.co.uk, 2 novembre 2010. URL consultato il 13 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2013).
  7. ^ a b Wijnaldum, obiettivo: diventare il nuovo Seedorf, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 21 luglio 2022.
  8. ^ Kalmar v Feyenoord Starting XIs, 10/2/08, UEFA Europa League | Goal.com, su www.goal.com. URL consultato il 21 luglio 2022.
  9. ^ (EN) S. I. Staff, Midfielder Wijnaldum joins PSV from Feyenoord, su Sports Illustrated. URL consultato il 21 luglio 2022.
  10. ^ ADO Den Haag - PSV Eindhoven, 21/ago/2011 - Eredivisie - Cronaca della partita, su www.transfermarkt.it. URL consultato il 21 luglio 2022.
  11. ^ UEFA.com, PSV-Ried | UEFA Europa League 2011/12, su UEFA.com. URL consultato il 21 luglio 2022.
  12. ^ (EN) UEFA.com, Liverpool, Inter resist rise of the underdogs, su UEFA.com, 30 agosto 2012. URL consultato il 21 luglio 2022.
  13. ^ (EN) Chris Waugh, Georginio Wijnaldum hailed by PSV fans, who unveil 'Captain Gini, Thanks' banner, su ChronicleLive, 16 settembre 2015. URL consultato il 21 luglio 2022.
  14. ^ (EN) United Complete Wijnaldum Signing, su nufc.co.uk. URL consultato il 10 giugno 2021.
  15. ^ (EN) Matt Jones, Georginio Wijnaldum to Newcastle: Latest Transfer Details, Comments, Reaction, su Bleacher Report. URL consultato il 21 luglio 2022.
  16. ^ (EN) Newcastle United 2-2 Southampton, in BBC Sport. URL consultato il 21 luglio 2022.
  17. ^ (EN) Newcastle United 6-2 Norwich City, in BBC Sport. URL consultato il 21 luglio 2022.
  18. ^ (EN) Chris Waugh, Georginio Wijnaldum's 11-goal Newcastle haul at St James' Park breaks Premier League record, su chroniclelive.co.uk, 16 maggio 2016. URL consultato il 21 luglio 2022.
  19. ^ (EN) Liverpool complete Georginio Wijnaldum capture, su liverpoolfc.com. URL consultato il 10 giugno 2021.
  20. ^ (EN) United Confirm Wijnaldum Sale, su nufc.co.uk. URL consultato il 10 giugno 2021.
  21. ^ (EN) Arsenal 3-4 Liverpool, in BBC Sport. URL consultato il 21 luglio 2022.
  22. ^ (EN) Patrick Jennings, Liverpool 6-1 Watford, in BBC Sport, 6 novembre 2016. URL consultato il 10 giugno 2021.
  23. ^ Premier, Liverpool in Champions: Arsenal fuori dopo 20 anni, su gazzetta.it. URL consultato il 10 giugno 2021.
  24. ^ (EN) Paul Gorst, The three-year hoodoo Wijnaldum can end in style in Rome, su liverpoolecho.co.uk, 2 maggio 2018. URL consultato il 10 giugno 2021.
  25. ^ Le pagelle di Roma-Liverpool 4-2: Mané devastante, El Shaarawy ultimo a mollare, su eurosport.it, 2 maggio 2018. URL consultato il 10 giugno 2021.
  26. ^ Andrea Ghislandi, Liverpool, un'impresa da non credere: 4-0 al Barça e finale di Champions League, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 7 maggio 2019.
  27. ^ Le pagelle di Tottenham-Liverpool 0-2: monumento van Dijk, Alli delude, su eurosport.it, 1º giugno 2019. URL consultato il 10 giugno 2021.
  28. ^ Le pagelle di Liverpool-Chelsea 7-6: Adrian sogna ad occhi aperti, Mané fa doppietta, su eurosport.it, 15 agosto 2019. URL consultato il 10 giugno 2021.
  29. ^ Liverpool campione d'Inghilterra trent'anni dopo: 'il Mago' Klopp spezza la maledizione, su ilfattoquotidiano.it, 26 giugno 2020. URL consultato il 10 giugno 2021.
  30. ^ Georginio Wijnaldum to join Paris Saint-Germain, su Liverpool FC. URL consultato il 21 luglio 2022.
  31. ^ (FR) Georginio Wijnaldum s'engage avec Paris jusqu'en 2024, su PSG.FR. URL consultato il 21 luglio 2022.
  32. ^ (EN) Wijnaldum scores but PSG held at Leipzig, in BBC Sport. URL consultato il 21 luglio 2022.
  33. ^ (FR) Georginio Wijnaldum prêté à l'AS Rome, su psg.fr. URL consultato il 6 agosto 2022.
  34. ^ Georginio Wijnaldum è un nuovo calciatore giallorosso!, su asroma.com. URL consultato il 6 agosto 2022.
  35. ^ Luca Valdiserri, Salernitana-Roma 0-1: Cristante decide, bene Zaniolo e Dybala, su Corriere della Sera, 14 agosto 2022. URL consultato il 15 agosto 2022.
  36. ^ Roma, che iella: frattura della tibia per Wijnaldum. Rientra a gennaio, su La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 25 agosto 2022.
  37. ^ Roma, Wijnaldum shock: frattura della tibia destra. Rischia un lungo stop, su corrieredellosport.it. URL consultato il 25 agosto 2022.
  38. ^ Sky TG24, Infortunio Wijnaldum, tibia fratturata per centrocampista della Roma, su tg24.sky.it. URL consultato il 25 agosto 2022.
  39. ^ Roma, frattura della tibia per Wijnaldum: il comunicato, su tuttosport.com. URL consultato il 25 agosto 2022.
  40. ^ Olanda 11-0 San Marino, su it.uefa.com, 2 settembre 2011. URL consultato il 13 luglio 2014.
  41. ^ Brasile, l'incubo continua. L'Olanda vince 3-0 ed è terza, su sport.sky.it, 12 luglio 2014. URL consultato il 13 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2015).
  42. ^ John Atkin, Olanda piegata da Guedes, Portogallo campione, su it.uefa.com, 9 giugno 2019.
  43. ^ (EN) UEFA Nations League Finals: Team of the Tournament, su uefa.com, 10 giugno 2019. URL consultato l'11 giugno 2019 (archiviato il 19 novembre 2019).
  44. ^ (EN) Georginio Wijnaldum - Netherlands - European Qualifiers, su uefa.com. URL consultato il 19 novembre 2019.
  45. ^ (EN) Van Dijk: Netherlands 'back where they belong', su espn.com, 18 novembre 2019. URL consultato il 19 novembre 2019.
  46. ^ Germania-Olanda 2-4: Koeman si toglie dai guai, show ad Amburgo, su Eurosport, 6 settembre 2019. URL consultato il 19 novembre 2019.
  47. ^ (EN) Belarus 1-2 Netherlands: Georginio Wijnaldum scores twice as Dutch close on Euro 2020 spot, in BBC Sport, 13 ottobre 2019. URL consultato il 19 novembre 2019.
  48. ^ (EN) Holland 5-0 Estonia: Wijnaldum scores first international hat-trick, su dailymail.co.uk, 19 novembre 2019. URL consultato il 19 novembre 2019.
  49. ^ (NL) Wijnaldum en De Jong vieren doelpunt met gebaar tegen racisme, su vtbl.nl, 19 novembre 2019. URL consultato il 19 novembre 2019.
  50. ^ (ES) Frenkie de Jong y Georginio Wijnaldum se unen contra el racismo, su lavanguardia.com, 19 novembre 2019. URL consultato il 19 novembre 2019.
  51. ^ Europei, i convocati dell'Olanda: fuori Karsdorp e Hateboer, su corrieredellosport.it. URL consultato il 10 giugno 2021.
  52. ^ Euro 2020, Macedonia del Nord-Olanda 0-3: Wijnaldum supera van Basten, Pandev dà l’addio, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 22 giugno 2021.
  53. ^ Nei Play-off Europa League.
  54. ^ a b Nei turni preliminari.
  55. ^ 2 presenze nei turni preliminari.
  56. ^ Una rete nei turni preliminari.
  57. ^ a b Una presenza nei turni preliminari.
  58. ^ 3 reti nei turni preliminari.
  59. ^ 2 presenze nei play-off.
  60. ^ 2º posto

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]