Daniel James

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Daniel James
Daniel James Wolves vs Man U 2020-01-04 (cropped).jpg
Nazionalità Galles Galles
Altezza 170 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, Ala
Squadra Manchester Utd
Carriera
Giovanili
2006-2014Hull City
2014-2016Swansea City
Squadre di club1
2017-2019Swansea City33 (4)
2019-Manchester Utd32 (3)
Nazionale
2013-2015Galles Galles U-178 (2)
2015-2016Galles Galles U-195 (1)
2017Galles Galles U-203 (1)
2016-2018Galles Galles U-219 (0)
2018-Galles Galles10 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 luglio 2020

Daniel James (Kingston upon Hull, 10 novembre 1997) è un calciatore gallese, centrocampista o ala del Manchester United e della nazionale gallese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

La corsa e la visione di gioco sono le caratteristiche tecniche migliori di Daniel James, il quale è anche un calciatore dotato di ottime qualità tecniche, oltre che ad essere estremamente mobile. Il classe ’97 possiede anche discrete capacità realizzative. Può essere impiegato anche da seconda punta. Viene paragonato al connazionale Gareth Bale.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Daniel James muove i primi passi della propria carriera nelle giovanili dell’Hull City, dove milita dal 2006 al 2014, quando si trasferisce allo Swansea, dove inizia a mettersi in evidenza con le formazioni giovanili U-18, U-21 e U-23. All’età di 19 anni si trasferisce in prestito allo Shrewsbury Town, all’ora militante nella League One, la terza divisione inglese. Dopo una stagione il gallese fa ritorno allo Swansea, dove debutta in prima squadra nel match di FA Cup vinto per 8 a 1 contro il Notts County, realizzando un gol. Nell’agosto successivo fa la sua prima apparizione in Championship contro il Birmingham. Grazie alle sue ottime prestazioni, il classe ’97 si guadagna così l’apprezzamento di Ryan Giggs, commissario tecnico del Galles. James, infatti, debutta in nazionale maggiore il 20 novembre 2018, nel match perso per 1 a 0 contro l’Albania. Il giovane talento prosegue così nel suo rapido e costante processo di crescita, tramutandosi in una pedina imprescindibile nello scacchiere tattico dello Swansea di Graham Potter. Con il club gallese, James colleziona ben 38 presenze nel corso dell’ultima stagione, mettendo a segno 5 reti e regalando 9 assist ai propri compagni di squadra. Dati a dir poco importanti che, come detto, gli assicurano le attenzioni di numerosi club di prima fascia. A spuntarla, alla fine di un lungo corteggiamento, è il Manchester United che si assicura le sue prestazioni per una cifra vicina ai 20 milioni di euro.[1] Con i Red Devils James assume un ruolo di estrema importanza, andando a segno molto frequentemente nelle primissime apparizioni e fornendo prestazioni di rilievo nel corso della prima metà della stagione.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Possedendo la doppia nazionalità, James aveva la facoltà di scegliere se rappresentare l'Inghilterra o il Galles, optando alla fine per quest'ultima.[2] Dopo aver fatto un buon numero di apparizioni con le rappresentative gallesi U-17, U-19 ed U-20, entra a far parte, dal 2016, della Nazionale Under-21 di calcio del Galles, totalizzando 9 presenze.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 novembre 2018 esordisce in nazionale maggiore nell'amichevole persa contro l'Albania[3] e il 24 marzo del 2019, durante la partita contro la Slovacchia valida per le Qualificazioni al campionato europeo di calcio 2020, sigla il suo primo gol con la selezione gallese.[4][5]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 5 agosto 2020

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2017-2018 Inghilterra Swansea City PL 0 0 FACup+CdL 1+0 1 - - - - 1 1
2018-2019 FLC 33 4 FaCup+CdL 4+1 1+0 - - - - - - 38 5
Totale Swansea City 33 4 6 2 - - - - - 39 6
2019-2020 Inghilterra Manchester United PL 32 3 FACup+CdL 3+4 0 UEL 5 1 - - - 44 4
Totale carriera 65 7 13 2 5 1 - - 83 10

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Galles
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
20-11-2018 Elbasan Albania Albania 1 – 0 Galles Galles Amichevole - Uscita al 56’ 56’
24-3-2019 Cardiff Galles Galles 1 – 0 Slovacchia Slovacchia Qual. Euro 2020 1 Uscita al 73’ 73’
8-6-2019 Osijek Croazia Croazia 2 – 1 Galles Galles Qual. Euro 2020 - Uscita al 79’ 79’
11-6-2019 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 0 Galles Galles Qual. Euro 2020 -
6-9-2019 Cardiff Galles Galles 2 – 1 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2020 -
9-9-2019 Cardiff Galles Galles 1 – 0 Bielorussia Bielorussia Amichevole 1 Uscita al 50’ 50’
10-10-2019 Trnava Slovacchia Slovacchia 1 – 1 Galles Galles Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 90+4’ 90+4’
13-10-2019 Cardiff Galles Galles 1 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2020 -
16-11-2019 Baku Azerbaigian Azerbaigian 0 – 2 Galles Galles Qual. Euro 2020 - Uscita al 82’ 82’
19-11-2019 Cardiff Galles Galles 2 – 0 Ungheria Ungheria Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 88’ 88’
Totale Presenze 10 Reti 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Daniel James, un predestinato per lo United, su alfredopedulla.com. URL consultato il 10 giugno 2020.
  2. ^ Rich Jones, Man Utd star Daniel James explains why he never declared for England, su mirror.co.uk, 8 ottobre 2019. URL consultato il 17 febbraio 2020.
  3. ^ (EN) Dan's Wales pride, su swanseacity.com. URL consultato il 17 febbraio 2020.
  4. ^ Mattia Zangari, Slovacchia ko: al Galles basta un gol di James. 90' per Skriniar, su m.fcinternews.it, 24 marzo 2019. URL consultato il 24 marzo 2019.
  5. ^ (EN) Wales 1-0 Slovakia: Daniel James' debut goal gives hosts opening European Qualifiers win, su Sky Sports. URL consultato il 17 febbraio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]