Raheem Sterling

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Raheem Sterling
Raheem Sterling 2018.jpg
Sterling con la nazionale inglese nel 2018
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 170[1] cm
Peso 69[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, ala
Squadra Manchester City
Carriera
Giovanili
2002-2003West Ham Utd
2003-2010QPR
2010-2012Liverpool
Squadre di club1
2012-2015Liverpool95 (18)
2015-Manchester City146 (56)
Nazionale
2009-2010Inghilterra Inghilterra U-169 (1)
2010-2011Inghilterra Inghilterra U-1713 (3)
2012 Inghilterra Inghilterra U-191 (0)
2012-2013Inghilterra Inghilterra U-218 (3)
2012-Inghilterra Inghilterra55 (12)
Palmarès
Transparent.png UEFA Nations League
Bronzo Portogallo 2019
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 dicembre 2019

Raheem Shaquille Sterling (Kingston, 8 dicembre 1994) è un calciatore giamaicano naturalizzato inglese, attaccante o ala del Manchester City e della nazionale inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sterling è nato a Kingston in Giamaica dove è cresciuto insieme alla nonna.[2] All'età di 5 anni, è emigrato con la madre a Londra in Inghilterra, dove ha frequentato la Copland High School.[3]

Nel corso della propria carriera sportiva è stato vittima di diversi abusi razzisti, provenienti dai tifosi e dalla stampa.[4] Ha denunciato questi episodi pubblicamente ed ha chiesto una rivoluzione culturale nel mondo dello sport.[5] È considerato un simbolo della lotta al razzismo.[4][6]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Attaccante esterno destro,[7] può all'occorrenza giocare sull'altra fascia,[7] come trequartista o seconda punta. Giocatore estremamente rapido,[7] ama partire da sinistra per poi accentrarsi per provare la conclusione a rete o servire un assist.[7] Eccelle nel dribbling,[7] nelle finte[7] e nell'ultimo passaggio.[7] Calciatore ambidestro, di classe,[7] è uno dei giocatori più veloci al mondo, con una velocità massima di 35,02 km/h. Nel 2012 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1991 stilata da Don Balón. Al Manchester City si è confermato anche come ottimo finalizzatore (specialmente con l'arrivo di Pep Guardiola)[8] dato dalle reti fatte nelle ultime stagioni dimostrandosi veramente velenoso in profondità grazie alle sue qualità da centometrista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Sterling si è unito all'Academy del QPR all'età di 10 anni.[9] All'età di 14 anni è apparso sulla copertina del giornale nazionale della Giamaica Gleaner il quale elogiava il ragazzo per i suoi progressi narrando di come abbia abbagliato il mondo del calcio inglese con il suo talento.[10]

Liverpool[modifica | modifica wikitesto]

Sterling durante un riscaldamento al Liverpool nel 2014.

Sterling giunge al Liverpool nel febbraio del 2010 per una cifra iniziale di 800.000 sterline, che potrebbe salire a 5 milioni a seconda del numero di presenze in prima squadra.[11]

La sua prima apparizione con i Reds risale al 1º agosto 2010, in una partita amichevole contro il Borussia Mönchengladbach.[9] Il 24 marzo 2012 ha fatto il suo esordio in Premier League, all'età di 17 anni e 107 giorni, sostituendo il compagno Dirk Kuijt nella sconfitta casalinga per 1-2 contro il Wigan,[12] diventando il secondo più giovane calciatore della squadra ad esordire.[13] Nell'agosto del 2012 fa il suo debutto nelle competizioni calcistiche europee, nella gara di qualificazione all'Europa League contro il Homel' (1-0).[14] Il 20 ottobre seguente segna il suo primo gol in campionato, decidendo la partita contro il Reading (1-0) e diventando il secondo più giovane calciatore del Liverpool a segnare un gol in una partita ufficiale.[15][16] L'8 febbraio 2014 segna la sua prima doppietta con la maglia dei Reds, nella partita vinta per 5-1 contro l'Arsenal affermandosi sempre di più come uno dei maggiori talenti calcistici in prospettiva.

Manchester City[modifica | modifica wikitesto]

Sterling con la maglia del Manchester City durante un derby giocato nell'ottobre 2016.

Il 14 luglio 2015 passa ufficialmente al Manchester City per 62,5 milioni di euro (68 milioni con i bonus), diventando così il calciatore inglese più pagato nella storia del calcio.[17] Segna il suo primo gol con la maglia dei citizens il 29 agosto contro il Watford. Il 17 ottobre seguente, realizza una tripletta in casa, contro il Bournemouth. Termina la sua prima stagione al City con 47 presenze fra campionato e coppe condite da 11 gol.

Sterling con la maglia del Manchester City nel gennaio 2016.

La stagione 2016/2017 inizia molto bene sia per lui che per la sua squadra. Infatti, alla terza giornata il City è capolista insieme al Chelsea e al Manchester United, contribuendo alla causa anche con una doppietta nella partita con il West Ham della terza giornata. Il 23 settembre 2017 realizza una doppietta nella partita interna vinta 5-0 dai citizens giocata contro il Crystal Palace.[18] Il 9 novembre 2018 rinnova il suo contratto sino al giugno 2023 con gli Sky Blues.[19] A fine stagione vince per la prima volta la premier con i Citizens.

Il 9 marzo 2019 realizza una tripletta decisiva, nel 3-1 interno contro il Watford.[20] Il 18 maggio successivo, realizza una tripletta nella finale di Fa Cup vinta per 6-0 dal Manchester City, contro il Watford.[21] Il 22 ottobre dello stesso anno, segna la sua prima tripletta in carriera in Champions League nella partita vinta in casa per 5-1 contro l'Atalanta.[22]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Sterling con la maglia della nazionale inglese nel 2015, in amichevole contro la Francia.

Sterling ha rappresentato il suo Paese adottivo a livello di Under-16, Under-17, Under-19 e Under-21.[23]

Con la rappresentativa Under-17 inglese è stato selezionato per disputare il Mondiale 2011 di categoria, competizione nella quale si è reso protagonista segnando un gol nella prima partita giocata contro il Ruanda, inoltre si è ripetuto nel secondo turno della manifestazione contro l'Argentina, partita vinta dai britannici per 4-2 ai calci di rigore.

Nell'ottobre 2012 è stato chiamato per la prima volta a rappresentare la selezione Under-21, debuttando nella partita contro la Serbia, gara valida per le qualificazioni al campionato europeo di calcio Under-21 2013.

Pur essendo convocabile dalla Giamaica, non riceve mai la chiamata:[10][24][25] il 10 settembre 2012 è convocato da Roy Hodgson per l'Inghilterra, con cui esordisce il 14 novembre nell'amichevole persa 4-2 con la Svezia.

È nella rosa dei 23 convocati per il Mondiale 2014,[26] competizione in cui esordisce il 15 giugno 2014 giocando da titolare la prima partita del girone persa 2-1 contro l'Italia. Gioca anche le altre 2 sfide degli inglesi eliminati ai gironi.

Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia,[27] in cui risulta il più criticato della compagine per le sue prestazioni sottotono.[28]

Due anni dopo viene convocato per i Mondiali 2018,[29] in cui gioca 6 gare senza andare a segno.

Il 15 ottobre 2018 realizza una doppietta decisiva nella vittoria esterna per 3-2 contro la Spagna, in UEFA Nations League 2018-2019, tornando così a segnare un goal con l'Inghilterra dopo 3 anni.[30][31]

Il 22 marzo 2019 durante la partita valida per le qualificazioni al campionato europeo di calcio 2020 contro la Rep. Ceca ha siglato la sua prima tripletta in nazionale.[32] Il 14 ottobre 2019 durante la partita giocata allo Stadio nazionale Vasil Levski contro la Bulgaria è stato vittima, assieme a Tyrone Mings e Marcus Rashford, di insulti ed ululati razzisti,[33] provenienti militanti di estrema destra della tifoseria di casa.[34][35][36]

Il 12 novembre 2019 è stato escluso dalla Nazionale (durante due partite valide per le qualificazioni a Euro 2020) per via di una rissa in allenamento con Joe Gomez.[37][38]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 11 dicembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Inghilterra Liverpool PL 3 0 FACup+CdL 0+0 0 UEL 0 0 - - - 3 0
2012-2013 PL 24 2 FACup+CdL 1+1 0 UEL 10[39] 0 - - - 36 2
2013-2014 PL 33 9 FACup+CdL 3+2 0+1 - - - - - - 38 10
2014-2015 PL 35 7 FACup+CdL 5+4 1+3 UCL+UEL 6+2 0 - - - 52 11
Totale Liverpool 95 18 16 5 18 0 - - 129 23
2015-2016 Inghilterra Manchester City PL 31 6 FACup+CdL 2+4 1+1 UCL 10 3 - - - 47 11
2016-2017 PL 33 7 FACup+CdL 5+1 1+0 UCL 8[40] 2[41] - - - 47 10
2017-2018 PL 33 18 FACup+CdL 2+3 1+0 UCL 8 4 - - - 46 23
2018-2019 PL 34 17 FACup+CdL 4+3 3+0 UCL 10 5 CS 0 0 51 25
2019-2020 PL 15 8 FACup+CdL 0+1 0+1 UCL 6 5 CS 1 1 22 15
Totale Manchester City 146 56 25 8 42 19 1 1 214 84
Totale carriera 241 74 41 13 60 19 1 1 343 107

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Inghilterra
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-11-2012 Solna Svezia Svezia 4 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Uscita al 86’ 86’
5-3-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Danimarca Danimarca Amichevole - Uscita al 86’ 86’
30-5-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 0 Perù Perù Amichevole - Ingresso al 66’ 66’
4-6-2014 Miami Gardens Ecuador Ecuador 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Ingresso al 65’ 65’ - Yellow card.svgYellow card.svgRed card.svg 67’, 79’
14-6-2014 Manaus Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Italia Italia Mondiali 2014 - 1º turno - Ammonizione al 90+2’ 90+2’
19-6-2014 San Paolo Uruguay Uruguay 2 – 1 Inghilterra Inghilterra Mondiali 2014 - 1º turno - Uscita al 64’ 64’
24-6-2014 Belo Horizonte Costa Rica Costa Rica 0 – 0 Inghilterra Inghilterra Mondiali 2014 - 1º turno - Ingresso al 62’ 62’
3-9-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Norvegia Norvegia Amichevole -
8-9-2014 Basilea Svizzera Svizzera 0 – 2 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2016 -
9-10-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 5 – 0 San Marino San Marino Qual. Euro 2016 - Uscita al 46’ 46’
12-10-2014 Tallinn Estonia Estonia 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2016 - Ingresso al 64’ 64’
15-11-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 1 Slovenia Slovenia Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 82’ 82’ - Uscita al 85’ 85’
18-11-2014 Glasgow Scozia Scozia 1 – 3 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
27-3-2015 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Lituania Lituania Qual. Euro 2016 1 Ammonizione al 80’ 80’
7-6-2015 Dublino Irlanda Irlanda 0 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Uscita al 66’ 66’
14-6-2015 Lubiana Slovenia Slovenia 2 – 3 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2016 -
8-9-2015 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2016 -
9-10-2015 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Estonia Estonia Qual. Euro 2016 1
13-11-2015 Alicante Spagna Spagna 2 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
17-11-2015 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Francia Francia Amichevole - Uscita al 68’ 68’
22-5-2016 Manchester Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Turchia Turchia Amichevole - Uscita al 73’ 73’
27-5-2016 Sunderland Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Australia Australia Amichevole - Uscita al 76’ 76’
2-6-2016 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 66’ 66’
11-6-2016 Marsiglia Inghilterra Inghilterra 1 – 1 Russia Russia Euro 2016 - 1º Turno - Uscita al 87’ 87’
16-6-2016 Lens Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Galles Galles Euro 2016 - 1º Turno - Uscita al 46’ 46’
27-6-2016 Nizza Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Islanda Islanda Euro 2016 - Ottavi di finale - Uscita al 60’ 60’
4-9-2016 Trnava Slovacchia Slovacchia 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 71’ 71’
11-11-2016 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2018 -
15-11-2016 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 2 Spagna Spagna Amichevole - Ammonizione al 29’ 29’ - Uscita al 65’ 65’
26-3-2017 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Lituania Lituania Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 60’ 60’
10-6-2017 Glasgow Scozia Scozia 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 84’ 84’
13-6-2017 Saint-Denis Francia Francia 3 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
1-9-2017 Ta' Qali Malta Malta 0 – 4 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 46’ 46’
4-9-2017 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 83’ 83’
5-10-2017 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Slovenia Slovenia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 85’ 85’
23-3-2018 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Uscita al 68’ 68’
27-3-2018 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
2-6-2018 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Nigeria Nigeria Amichevole - Ammonizione al 52’ 52’ - Uscita al 74’ 74’
18-6-2018 Volgograd Tunisia Tunisia 1 – 2 Inghilterra Inghilterra Mondiali 2018 - 1º turno - Uscita al 68’ 68’
24-6-2018 Nižnij Novgorod Inghilterra Inghilterra 6 – 1 Panama Panama Mondiali 2018 - 1º turno -
3-7-2018 Mosca Colombia Colombia 1 – 1 dts
(3 - 4 dcr)
Inghilterra Inghilterra Mondiali 2018 - Ottavi di finale - Uscita al 88’ 88’
7-7-2018 Samara Svezia Svezia 0 – 2 Inghilterra Inghilterra Mondiali 2018 - Quarti di finale - Uscita al 90+1’ 90+1’
11-7-2018 Mosca Croazia Croazia 2 – 1 dts Inghilterra Inghilterra Mondiali 2018 - Semifinale - Uscita al 74’ 74’
14-7-2018 San Pietroburgo Belgio Belgio 2 – 0 Inghilterra Inghilterra Mondiali 2018 - Finale 3º posto - Uscita al 46’ 46’
12-10-2018 Fiume Croazia Croazia 0 – 0 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ammonizione al 72’ 72’ - Uscita al 78’ 78’
15-10-2018 Siviglia Spagna Spagna 2 – 3 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 2
18-11-2018 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Croazia Croazia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
22-3-2019 Londra Inghilterra Inghilterra 5 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Qual. Euro 2020 3 Uscita al 70’ 70’
25-3-2019 Podgorica Montenegro Montenegro 1 – 5 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2020 1
6-6-2019 Guimarães Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 dts Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - Semifinale - cap.
9-6-2019 Guimarães Svizzera Svizzera 0 – 0 dts
(5 – 6 dcr)
Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - Finale 3º posto -
7-9-2019 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Euro 2020 1 Uscita al 71’ 71’
10-9-2019 Southampton Inghilterra Inghilterra 5 – 3 Kosovo Kosovo Qual. Euro 2020 1
11-10-2019 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 68’ 68’
14-10-2019 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 6 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2020 2 Uscita al 73’ 73’
Totale Presenze 55 Reti 12

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Manchester City: 2015-2016, 2017-2018, 2018-2019
Manchester City: 2017-2018, 2018-2019
Manchester City: 2018-2019
Manchester City: 2018, 2019

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2014
2018-2019

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 fece una comparsa nel film Grimsby - Attenti a quell'altro, in cui giocava con l'Inghilterra.[42]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Raheem Sterling, in pesstatsdatabase.com. URL consultato il 12 aprile 2014.
  2. ^ (EN) As Hype Grows Around Raheem Sterling, in jamaica-gleaner.com, 23 febbraio 2011. URL consultato il 12 aprile 2014.
  3. ^ (EN) History boys: Dalglish to get teenage kicks in Prague with Liverpool starlet Sterling, in dailymail.co.uk, 16 febbraio 2011. URL consultato il 12 aprile 2014.
  4. ^ a b Raheem Sterling, una vita sotto il ricatto del razzismo, su L'Ultimo Uomo, 15 novembre 2019. URL consultato il 17 novembre 2019.
  5. ^ (EN) Raheem Sterling is right, the media is racist towards black footballers – but it’s actually worse than that, su British GQ. URL consultato il 17 novembre 2019.
  6. ^ (EN) Raheem Sterling: How speaking out on racism has helped make him a role model, 16 maggio 2019. URL consultato il 17 novembre 2019.
  7. ^ a b c d e f g h Stefano Chioffi, Sterling, una storia nel segno di Benitez, in Corriere dello Sport, 5 giugno 2014. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  8. ^ Sky Sport, Manchester City, Sterling ha raddrizzato la mira: tutto merito di 'Geppetto' Guardiola | Sky Sport, su sport.sky.it. URL consultato il 12 novembre 2019.
  9. ^ a b (EN) Raheem Sterling, in liverpoolfc.com. URL consultato il 12 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2014).
  10. ^ a b (EN) Arthur Hall, Jamaican takes UK youth football by storm, in jamaica-gleaner.com, 11 novembre 2009, p. 1. URL consultato il 12 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2014).
  11. ^ (EN) 10 things you need to know about Raheem Sterling plus video of him in action, in mirrorfootball.co.uk, 16 febbraio 2011. URL consultato il 12 aprile 2014.
  12. ^ (EN) Liverpool 1-2 Wigan Athletic, 24 marzo 2012. URL consultato il 12 novembre 2019.
  13. ^ (EN) Liverpool 1 - 2 Wigan, in bbc.co.uk, 24 marzo 2012. URL consultato il 12 aprile 2014.
  14. ^ (EN) Chris Bascombe, Europa League: FC Gomel 0 Liverpool 1 - match report, 2 agosto 2012. URL consultato il 12 novembre 2019.
  15. ^ (EN) Liverpool 1-0 Reading, 20 ottobre 2012. URL consultato il 12 novembre 2019.
  16. ^ (EN) Rodgers reveals work behind goal, in liverpoolfc.com, 20 ottobre 2012. URL consultato il 6 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2014).
  17. ^ Di Maria-Psg: è ufficiale. Allo United 63 milioni: "Hanno voluto vendermi", gazzetta.it, 6 agosto 2015.
  18. ^ (EN) Manchester City 5-0 Crystal Palace: Raheem Sterling scores twice in win, su Sky Sports. URL consultato il 12 novembre 2019.
  19. ^ Manchester City, Raheem Sterling rinnova il contratto fino al 2023, su sport.sky.it, 9 novembre 2018. URL consultato il 26 marzo 2019.
  20. ^ Il Manchester City soffre un tempo, poi Sterling lo lancia: 3-1 al Watford, +4 sul Liverpool, su Eurosport, 9 marzo 2019. URL consultato il 12 novembre 2019.
  21. ^ Sky Sport, FA Cup, Manchester City-Watford 6-0: altro titolo per Guardiola. Tripletta di Sterling | Sky Sport, su sport.sky.it. URL consultato il 12 novembre 2019.
  22. ^ repubblica.it, https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/atalanta/2019/10/22/news/manchester_city-atalanta_5-1_aguero_e_sterling_travolgono_i_nerazzurri-239232648/.
  23. ^ (EN) Raheem Sterling, in thefa.com. URL consultato il 6 aprile 2014.
  24. ^ Roberto Rovati, La federazione giamaicana prova il colpaccio: vuole strappare Sterling all'Inghilterra, in goal.com, 31 ottobre 2012. URL consultato il 6 aprile 2014.
  25. ^ (EN) 'I'd Love To See Him Play For Jamaica', in jamaica-gleaner.com, 2 marzo 2010. URL consultato il 6 aprile 2014.
  26. ^ Inghilterra, i 23 di Hodgson per il Mondiale: Cole non c'è e dice addio alla nazionale, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 12 novembre 2019.
  27. ^ (EN) Roy Hodgson confirms final squad for UEFA EURO 2016, thefa.com, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  28. ^ Dario Saltari, Il giocatore più odiato d’Inghilterra, su ultimouomo.com, 20 giugno 2016. URL consultato il 28 giugno 2016.
  29. ^ (ES) Inglaterra presentó la lista de 23 convocados para el Mundial Rusia 2018, su www.lanacion.com.ar, 16 maggio 2018. URL consultato il 12 novembre 2019.
  30. ^ (EN) Matt Law, Raheem Sterling confident of ending his England goal-drought ahead of Uefa Nations League test with Spain, in The Telegraph, 14 ottobre 2018. URL consultato il 12 novembre 2019.
  31. ^ Spain 2-3 England: Sensational Sterling leads the charge in Seville, su Mail Online, 15 ottobre 2018. URL consultato il 12 novembre 2019.
  32. ^ Francesco Cenci, Inghilterra, pokerissimo all Repubblica Ceca. Sterling, tripletta, si porta a casa il pallone!, su calciomercatot8.com, 23 marzo 2019. URL consultato il 26 marzo 2019.
  33. ^ Qualificazioni Euro 2020: la Turchia ferma la Francia tra tensioni e saluti militari. Bulgaria-Inghilterra: razzismo a Sofia, su Repubblica.it, 14 ottobre 2019. URL consultato il 14 ottobre 2019.
  34. ^ (EN) Jason Burt e Alan Tyers, England stand firm in face of sickening racism as they thrash Bulgaria on night of shame in Sofia, in The Telegraph, 14 ottobre 2019. URL consultato il 14 ottobre 2019.
  35. ^ Sky Sport, Bulgaria-Inghilterra sospesa due volte, la posizione della FA | Sky Sport, su sport.sky.it. URL consultato il 14 ottobre 2019.
  36. ^ (EN) Bulgaria v England: Euro 2020 qualifier temporarily halted due to racist behaviour from fans, 14 ottobre 2019. URL consultato il 14 ottobre 2019.
  37. ^ Sky Sport, Rissa Sterling-Gomez, la decisione di Southgate | Sky Sport, su sport.sky.it. URL consultato il 12 novembre 2019.
  38. ^ Mani addosso a Gomez in ritiro: Sterling fatto fuori dall'Inghilterra!, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 12 novembre 2019.
  39. ^ 3 presenze nei turni preliminari.
  40. ^ 1 presenze nei play-off
  41. ^ 0 gol nei play-off
  42. ^ Man City ace Raheem Sterling thrilled to make 'Grimsby' cameo - GHANAsoccernet.com, su social_image. URL consultato il 27 aprile 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN8884150172735200180000 · LCCN (ENno2017098439 · WorldCat Identities (ENno2017-098439