Old Trafford

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 53°27′47″N 2°17′29″W / 53.463056°N 2.291389°W53.463056; -2.291389

Old Trafford
Theatre of Dreams
(Il teatro dei sogni)
Old Trafford inside 20060726 1.jpg
Veduta di Old Trafford nel 2006.
Informazioni
Stato Regno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
Ubicazione Sir Matt Busby Way
Manchester
Greater Manchester
Inghilterra
Inizio lavori 1909
Inaugurazione 1910
Struttura Pianta rettangolare
Copertura Tutti i settori
Costo 60.000 GBP
Ristrutturazione 2006
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 105 x 68 metri
Proprietario Manchester Utd
Progetto Archibald Leitch
Uso e beneficiari
Calcio Manchester Utd
Rugby a 13
Rugby a 15
Capienza
Posti a sedere 75 653

Old Trafford è uno stadio del Regno Unito, situato nel quartiere di Trafford della Greater Manchester, che ospita gli incontri del Manchester United. Benché principalmente si tratti di un impianto calcistico, esso ospita anche incontri di rugby a 13 e, meno frequentemente, di rugby a 15.

Con i suoi 75.653 posti a sedere è il secondo stadio più capiente in Inghilterra dopo il Wembley Stadium, nonché il terzo nel Regno Unito[senza fonte] e l'undicesimo in Europa. Si tratta di uno dei due stadi del paese che hanno ricevuto le 5 stelle dalla UEFA[1]. La struttura si trova approssimativamente a 800 metri dall'Old Trafford Cricket Ground e dalla Metrolink di Manchester.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato The Theatre of Dreams (in italiano Il Teatro dei Sogni) da Bobby Charlton, l'Old Trafford ospita gli incontri casalinghi dello United dal 1910, eccezion fatta per gli anni tra il 1941 e il 1949 a causa del bombardamento subito nella Seconda guerra mondiale. Durante tale periodo la squadra condivise il Maine Road con il Manchester City, altro club di Manchester. Lo stadio subì varie ristrutturazioni negli anni novanta e negli anni duemila; l'aggiunta di gradinate nella North, West e East stands ha riportato l'impianto alla sua originaria capacità di 80.000 spettatori. Probabili nuovi interventi riguarderanno la costruzione di una seconda gradinata nella South Stand che porterebbe la struttura a raggiungere i 96.000 posti a sedere. Il record di spettatori fu registrato nel 1939, quando 76.962 paganti seguirono la semifinale di FA Cup tra Wolverhampton Wanderers e Grimsby Town.

L'Old Trafford ha ospitato varie semifinali di FA Cup come sede neutrale, ma anche partite internazionali della Nazionale inglese durante la ricostruzione di Wembley, incontri dei Mondiale 1966 e dell'Europeo 1996, oltre alla finale di Champions League 2003. Oltre all'uso calcistico, è stato scena delle Super League Grand Final di rugby a 13 dal 1998 e della finale di Coppa del Mondo di rugby a 13 due anni più tardi.

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio si trova nel borgo di Trafford, nella Greater Manchester, e vi gioca il Manchester United, sin dal 1910. Nel 1941 a causa dei bombardamenti, fu reso inagibile per alcuni anni, e così il Manchester United dovette condividere il campo con il Manchester City, ossia il Maine Road, sino al 1949, quando fu completata la ricostruzione dell'Old Trafford. Lo stadio si trova a circa mezzo miglio dall'omonimo stadio di cricket e vicino alla fermata di tram della Manchester Metrolink.

Fino al completamento del nuovo stadio di Wembley, l'Old Trafford è stato lo stadio inglese più capiente, con 76.212 posti tutti a sedere (dopo la recente espansione, inaugurata dalla partita amichevole Manchester United-Sevilla 3-0). Inoltre lo stadio è conforme ai requisiti per la sicurezza della struttura e ai suoi futuri sviluppi; stilati nel Taylor Report, nei primi anni novanta. Lo stadio detiene il record di presenze per una partita del campionato inglese con 76.078 presenze (Manchester United-Aston Villa 3-1, 13 gennaio 2007).

Lo stadio ospita spesso una semifinale di F.A. Cup, e finché Wembley non fu completato, l'Old Trafford ospitò alcune partite della nazionale di calcio inglese; tra l'altro in questo stadio si sono giocati alcuni incontri dei mondiali di calcio del 1966 e la storica finale di Coppa Campioni 2002-2003, giocata da due squadre italiane e vinta dal Milan contro i rivali della Juventus.

Nel 2012 lo stadio è stato utilizzato anche per ospitare alcuni incontri preliminari di calcio delle Olimpiadi di Londra, sia nel torneo maschile che in quello femminile.

Incontri Internazionali[modifica | modifica wikitesto]

La moderna facciata dell'ingresso dello stadio

Mondiale 1966[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato mondiale di calcio 1966.

Europeo 1996[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato europeo di calcio 1996.

Partite dei Giochi Olimpici 2012[modifica | modifica wikitesto]

Torneo maschile[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Calcio ai Giochi della XXX Olimpiade - Torneo maschile.

Torneo Femminile[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Calcio ai Giochi della XXX Olimpiade - Torneo femminile.

Finale UEFA Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Finale di Supercoppa UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Rugby a 13[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1998 lo stadio ospita anche la Grand Final della Super League di rugby. Agli inizi il campo ospitava anche partite di shinty, lo sport tradizionale delle Scottish Highlands.

Rugby a 15[modifica | modifica wikitesto]

La Nazionale inglese di rugby a 15 ha disputato due incontri in tale impianto: nel 1997 contro la Nuova Zelanda durante il tour di fine anno degli All Blacks[2] e nel 2009 contro l'Argentina durante il tour estivo inglese[2]. In quest'ultima occasione erano i Pumas a essere, formalmente, la squadra di casa, avendo scelto Manchester come sede dell'incontro interno (nel rugby a 15 le Nazionali dell'emisfero meridionale giocano in casa durante l'estate boreale, e sono in tour negli incontri di fine anno).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Five-Star Stadia (PDF), UEFA. URL consultato il 19 febbraio 2010.
  2. ^ a b (EN) Brendan Gallagher, England to face Argentina at Old Trafford, in Daily Telegraph, 3 febbraio 2009. URL consultato il 20 dicembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]