Busby Babes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I Busby Babes del Manchester Utd alla loro ultima partita, nel 1958 a Belgrado, per la sfida di Coppa dei Campioni contro la Stella Rossa.

I Busby Babes (in italiano: I ragazzi di Busby) erano un gruppo di calciatori del Manchester Utd, scoperti e allenati da Jimmy Murphy, che li fece passare dalla sezione giovanile del club alla prima squadra, sotto la guida dell'allenatore Matt Busby.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Oltre che per le loro qualità tecniche, furono noti per l'attaccamento ai Red Devils, rifiutando tutte le proposte d'acquisto da parte di altre società. Il termine – coniato negli anni 1950[1] dal giornalista Frank Nicklin[2] del Manchester Evening News – si riferisce a quel gruppo di giovani giocatori, tra l'età di 21 e 22 anni, che vinsero i campionati inglesi di First Division delle edizioni 1955-1956 e nel 1956-1957.

Otto dei Busby Babes morirono nel disastro aereo di Monaco di Baviera, nel 1958; tra loro c'era anche Duncan Edwards, considerato il migliore del gruppo. Uno dei calciatori a sopravvivere quel giorno fu Bobby Charlton, che fece poi parte d'un trio delle meraviglie con George Best e Denis Law, prima di ritirarsi nel 1975.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Busby’s babes (1950s), in aboutmanutd.com. (archiviato dall'url originale il 29 aprile 2011).
  2. ^ (EN) 'Busby Babes' writer has died, aged 80, in holdthefrontpage.co.uk, 25 giugno 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio