Maine Road

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maine Road
The Wembley of the North
Maine road prior to last game.jpg
Veduta del Maine Road nel 2003.
Informazioni
StatoRegno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
UbicazioneMaine Road,
Manchester
Inizio lavori1923
Inaugurazione1923
Chiusura2003
Demolizione2004
Costo100000£ (1.393 milioni di £ con il cambio attuale)
Mat. del terrenoErba
Dim. del terreno106.571 × 71
ProprietarioManchester City
ProgettoCharles Swain
Prog. strutturaleRobert McAlpine
Uso e beneficiari
CalcioManchester City (1923-2003)
Manchester Utd (1946-1949)
Capienza
Posti a sedere35 100-80 000
Mappa di localizzazione

Coordinate: 53°27′04″N 2°14′07″W / 53.451111°N 2.235278°W53.451111; -2.235278

Maine Road è stato uno stadio calcistico inglese di Manchester, costruito nel 1923 e demolito nel 2004. Ha ospitato per 80 anni (dal 1923 al 2003) le partite casalinghe del Manchester City e per tre stagioni (dal 1946 al 1949) anche quelle del Manchester United, durante la ricostruzione di Old Trafford nel dopo-guerra.

Quando venne inaugurato, nel 1923, lo stadio era il più grande impianto sportivo di una squadra di calcio inglese ed il secondo nel paese dopo Wembley. Il record di affluenza al Maine Road fu registrato il 3 marzo 1934, quando 84.569 spettatori assistettero all'incontro tra il Manchester City e lo Stoke City valido per i quarti di finale della FA Cup.

La stagione 2002-2003 fu l'ultima del Manchester City al Maine Road, con il match finale giocato l'11 maggio 2003: i Citizens persero per 0-1 contro il Southampton, a causa di un gol del difensore Michael Svensson, chiudendo così il campionato al 9º posto. Dall'annata successiva la squadra si spostò nel nuovo impianto, il City of Manchester Stadium (oggi noto come Etihad Stadium per motivi di sponsorizzazione), completato nel 2002 per ospitare i Giochi del Commonwealth di quell'anno.

Il Maine Road fu demolito nell'estate del 2004.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costruzione[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto della costruzione dello stadio fu annunciato nel maggio 1922, in seguito alla decisione del Manchester City di lasciare il loro vecchio impianto, l'Hyde Road, il quale ormai era troppo piccolo ed inoltre era stato danneggiato da un incendio nel 1920. Sedici acri furono acquistati nel sud della città per £5.500, e la costruzione iniziò nel tardo 1922. L'architetto Charles Swain propose una capacità di 120.000 posti basandosi sul disegno di Hampden Park, però questo progetto fu scartato e la capacità ridotta a 80.000 posti. Comunque il Maine Road, fu lo stesso il secondo stadio del paese, dietro il Wembley Stadium, tanto da essere chiamato "The Wembley of the North". La costruzione durò 300 giorni, con il costo totale di £100.000.

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Grafico che esprime il tasso di presenze dei tifosi al Maine Road.

Il primo incontro fu giocato il 25 agosto 1923 e 56.993 fan guardarono il Manchester City battere per 2-1 lo Sheffield United. Lo stadio fu diviso con i rivali del Manchester United per un periodo di tre anni dopo la Seconda guerra mondiale, dato che l'Old Trafford fu danneggiato durante i bombardamenti di Manchester.

Spostamento e demolizione[modifica | modifica wikitesto]

Il Maine Road durante la sua demolizione (2004).

Nel 1990 incominciarono i lavori per ridurre il numero di posti dell'impianto, ma nel 2000 si decise di trasferire il club nel nuovo City of Manchester Stadium (oggi noto come Etihad Stadium per motivi di sponsorizzazione), completato nel 2002 per ospitare i Giochi del Commonwealth di quell'anno. L'ultimo gol nello stadio fu realizzato l'11 maggio 2003 dal difensore del Southampton Michael Svensson, mentre l'ultimo del Manchester City fu messo a segno il 26 aprile 2003 da Marc-Vivien Foé, calciatore camerunese morto il 26 giugno seguente per un arresto cardiaco durante una partita della sua nazionale in Confederations Cup.

Il Maine Road, una volta chiuso, rimase inutilizzato per alcuni mesi, prima che il comune di Manchester programmasse il suo abbattimento. I lavori di demolizione cominciarono nell'autunno del 2003 e furono completati nell'estate del 2004.

Altri usi[modifica | modifica wikitesto]

Al Maine Road si sono tenuti numerosi concerti, di Rolling Stones, Simple Minds, Queen, Fleetwood Mac, Bryan Adams, Jean Michel Jarre, Dire Straits, David Bowie (in due occasioni) e Guns N' Roses. Anche Prince si è esibito due volte nello stadio nei primi anni novanta, così come i Pink Floyd nel 1988. Nel 1974 fu David Cassidy, idolo degli adolescenti, a suonare nello stadio. L'esibizione di maggiore profilo è quella degli Oasis, band di Manchester i cui membri sono grandi tifosi del Manchester City, nell'aprile del 1996. Per la band fu il primo concerto come headliner.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Durante la costruzione del Maine Road fu fatto sgomberare un campo nomadi che si trovava sul luogo prescelto per lo stadio. Questo, secondo una leggenda, fece piovere molte maledizioni sui costruttori.
  • Il Maine Road dà il nome ad una squadra dilettantistica fondata da tifosi del Manchester City, il Maine Road Football Club.
  • Una volta demolito lo stadio, Noel Gallagher, membro fondatore degli Oasis e grande tifoso del Manchester City, acquistò mezza porta e due file di posti a sedere.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]