City Football Group

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
City Football Group
Logo
Logo
StatoRegno Unito Regno Unito
Forma societariaHolding
Fondazione2013
Fondata da
Sede principaleManchester
Gruppo
Controllate
Persone chiave
Settoreintrattenimento, gestione diritti sportivi
Fatturato624585000 £ (2021)
Utile netto−52942000 £ (2021)
Dipendenti1280 (2021)
Sito webwww.cityfootballgroup.com/

City Football Group Ltd (d'ora in avanti indicata con l'acronimo CFG) è un'azienda multinazionale britannica attiva nel campo dell'intrattenimento sportivo. Fondata nel 2013 su iniziativa di Abu Dhabi United Group, la holding che all'epoca deteneva la proprietà diretta del club calcistico inglese Manchester City, al 2022 è posseduta dalla società emiratina Newton Investment and Development, che ne detiene l'80,84%[1]; quali detentori di minoranza figurano la statunitense Silver Lake Partners con una quota del 18,16%[1] e China Media Capital con l'1%[1].

L'azienda prende il nome dal Manchester City, il primo in ordine di tempo e il più importante club nel proprio portafoglio[2].

La sede legale di CFG è a Manchester e il presidente è il politico emiratino Khaldun al-Mubarak, mentre il direttore responsabile dell'area sportiva è l'ex calciatore inglese Brian Marwood.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'idea di una holding che gestisse globalmente gli interessi sportivi e di immagine di più club facenti capo a una proprietà comune è del dirigente sportivo spagnolo Ferrian Soriano, già vice presidente del Barcellona, per il quale aveva istituito una rete internazionale di scuole calcistiche recanti il marchio del club[3] e tentato di creare una franchise affiliata a Miami che militasse in Major League Soccer in Nordamerica, progetto poi abortito a seguito delle dimissioni di Soriano dalla dirigenza del club[4].

Abu Dhabi United Group, proprietario dal 2008 del Manchester City[5], ingaggiò Soriano nel 2012 come direttore generale del club[6]. Questi riallacciò i rapporti con Major League Soccer e nel 2013 concluse accordi con la lega nordamericana per l'istituzione del New York City FC[7]; contestualmente alla nascita di tale franchise nacque anche City Football Group, azienda-contenitore cui fu conferita la proprietà delle società calcistiche facenti capo ad Abu Dhabi United Group[8].

Espansione del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

A gennaio 2014 CFG rilevò la quota di maggioranza dell'australiana Melbourne Heart, condiviso con un consorzio proprietario del club di rugby a 13 Melbourne Storm[9]. Il club fu successivamente rinominato Melbourne City e, per mantenere uniformità d'identità aziendale con il club madre, logo e colori furono modificati per ricordare quelli del Manchester City[10][11].

Club nell'orbita CFG

Club con CFG detentore di quote di proprietà (in corsivo le partecipazioni di minoranza)

Nello stesso anno, a maggio, CFG acquistò dal gruppo Nissan, proprio sponsor ufficiale, il 20% del club giapponese Yokohama Marinos[12].

Ad aprile 2017 CFG sbarcò in Sudamerica con l'acquisizione del club uruguaiano di seconda divisione Atletico Torque[13], qualche anno dopo rinominato Montevideo City Torque[14] e, nell'estate successiva, fu in Spagna, di nuovo in divisione cadetta, per l'acquisto del 44,3% del Girona[15], detenuto in quota paritaria con i vecchi proprietari unici del Girona Football Group[15].

A febbraio 2019 CFG acquisì il Sichuan Jiuniu, club cinese di terza divisione, in partnership con due società locali, Ubtech e China Jianteng Sports Industry Fund[16][17] e, sempre in Asia, si assicurò il 65% del Mumbai City, club indiano di Bombay[18] rilevando la quota di maggioranza dall'attore di Bollywood Ranbir Kapoor, rimasto in società con il 35% delle azioni[18][19].

Una nuova acquisizione avvenne nel 2020 con il rilevamento della maggioranza azionaria del Lommel, club dell'omonima cittadina belga[20] e, pochi mesi dopo, con l'entrata della francese Troyes nell'orbita di CFG[21]. In quello stesso anno il gruppo acquisì il controllo esclusivo di Goals Soccer Center, società californiana di gestione di impianti sportivi di calcio a cinque, rilevata completamente dopo che la precedente governance fu accusata di frode fiscale[22].

A marzo 2022 fallì invece il tentativo d'acquisto del club di seconda divisione olandese NAC Breda: benché la proprietà avesse dato il via libera all'operazione[23], infatti, la tifoseria del club rifiutò decisamente l'accordo e mise in atto proteste che giunsero fino a Manchester agli ingressi dello stadio del City, sui quali furono affissi striscioni contro l'acquisizione da parte di CFG e il rischio, da essi paventato, di divenire una squadra-parcheggio per giocatori in prestito[24]. Un mese dopo tali proteste, il gruppo d'azionisti con diritto di veto sulle decisioni aziendali decise la vendita del NAC a un consorzio locale[24].

La più recente acquisizione di CFG nell'ambito del calcio minore europeo è del luglio 2022, quando l'80% delle quote di proprietà dell'italiana Palermo, neopromossa in serie B, fu rilevato per un prezzo di circa 10,4 milioni di euro dalle mani del proprietario uscente Dario Mirri, rimasto socio di minoranza con il 20% e presidente del club[25][26].

Accordi di partenariato[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alle partecipazioni (di maggioranza o, talora, di minoranza) in vari club dei quali è proprietario o consocio, CFG ha concluso nel 2021 accordi di partenariato tecnico con due ulteriori club, dapprima con il Bolívar, formazione di La Paz, capitale della Bolivia[27], e, a seguire, con il Vannes, club delle serie minori francesi[28].

Tale accordo prevede lo scambio di informazioni con i tecnici delle squadre del gruppo CFG per quanto riguarda il reclutamento e l'allenamento dei giovani calciatori, acquisizione del know-how del gruppo e l'accesso a una piattaforma proprietara con dati e approfondimenti utili a valutare le prestazioni dei propri giocatori[27][28].

Governance e dati economici[modifica | modifica wikitesto]

CFG è una società a responsabilità limitata a novembre 2022 posseduta all'80,84% dalla compagnia emiratina Newton Investment and Development[1]; essa è una società con sede ad Abu Dhabi ed è di proprietà di Mansur bin Zayd Al Nahyan[29]. Newton Investment and Development rimpiazza dal luglio 2021 Abu Dhabi United Group, società anch'essa di proprietà di Al Nahyan e, fino al 2015, detentrice esclusiva di CFG[29]; da tale data sono presenti, come soci di minoranza, il fondo d'investimento China Media Capital, originariamente detentore dell'8,24%[8][30], ma successivamente disimpegnatosi dalla società fino a detenerne l'1%[1] a seguito di vendita delle proprie quote, acquistate paritariamente da Newton Investments e dalla statunitense Silver Lake Partners, passata dal 14,54%[31] a fronte di un investimento iniziale di 500 milioni di dollari[31] al 18,16%[1].

Al 30 giugno 2021 CFG dichiarava un fatturato di circa 624,6 milioni di sterline con una perdita d'esercizio di circa 53 milioni[32]. Per quanto riguarda la consistenza del personale, il dato consolidato, sempre al 30 giugno 2021, è di 1280 dipendenti[32] dei quali 591 facenti capo all'attività sportiva, incluso quindi lo staff tecnico e i giocatori[32] e 689 per lo staff commerciale e legale, sia esso impiegatizio che dirigenziale[32].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Euan Cunningham, Silver Lake expands City Football Group stake to 18% with CMC stepping back, su sportcal.com, Sportcal, 25 novembre 2022 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2022).
  2. ^ (EN) City Football Group add ESTAC Troyes as tenth club, su cityfootballgroup.com, City Football Group, 3 settembre 2020. URL consultato il 31 luglio 2022 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2022).
  3. ^ (EN) FCBEscola, su fcbarcelona.com. URL consultato il 31 luglio 2022 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2008).
  4. ^ (EN) Michael Patterson (a cura di), Stateside Branding, in It's a Brand New Game, Lulu, 2014, p. 84, ISBN 1291774882.
  5. ^ (EN) James Montague, Manchester City's new owners put national pride before profit, in The Guardian, 1º settembre 2008. URL consultato il 1º agosto 2022.
  6. ^ (EN) City Announce New CEO, su mancity.com, Manchester City, 17 agosto 2012. URL consultato il 31 luglio 2022 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2021).
  7. ^ (EN) Patrick Clarke, Yankees and Manchester City Announce Partnership to Create New York City FC, su bleacherreport.com, Bleacher Report, 21 maggio 2013. URL consultato il 31 luglio 2022 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2013).
  8. ^ a b (EN) Our story, su cityfootballgroup.com, City Football Group. URL consultato il 31 luglio 2022 (archiviato dall'url originale il 31 dicembre 2021).
  9. ^ (EN) Tom Smithies, Manchester City buys Heart, in The Daily Telegraph, Sydney, 23 gennaio 2014. URL consultato il 1º agosto 2022 (archiviato dall'url originale il 1º maggio 2017).
  10. ^ (EN) Melbourne Heart renamed Melbourne City FC, su mancity.com, Manchester City, 5 giugno 2014. URL consultato il 1º agosto 2022 (archiviato il 14 febbraio 2022).
  11. ^ Matt Windley, Melbourne City kit change will mirror Manchester City's blue, in Herald Sun, 1º luglio 2016. URL consultato il 1º agosto 2022 (archiviato dall'url originale il 14 febbraio 2022).
  12. ^ (EN) Manchester City reveals plan to invest in Yokohama F. Marinos, in The Japan Times, 20 maggio 2014. URL consultato il 1º agosto 2022 (archiviato dall'url originale il 15 dicembre 2014).
  13. ^ (EN) Ed Aarons, Manchester City announce purchase of Uruguayan second division club, in The Guardian, 5 aprile 2017. URL consultato il 1º agosto 2022.
  14. ^ (ES) Joaquín Symonds, Con una impronta empresarial, el City Group busca darle un nuevo giro a Torque, in El Observador, Montevideo, 22 gennaio 2020. URL consultato il 1º agosto 2022 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2022).
  15. ^ a b (CA) El Girona FC, adquirit per nous inversors, su gironafc.cat, Girona FC, 23 agosto 2017. URL consultato il 1º agosto 2022 (archiviato dall'url originale il 13 febbraio 2018).
  16. ^ (ZH) 曼城母公司收购四川九牛获官方宣布 [Annunciata ufficialmente l'acquisizione del Sichan Jiuniu da parte della casa madre del Manchester City], in Sina, 20 febbraio 2019. URL consultato il 1º agosto 2022 (archiviato dall'url originale il 14 febbraio 2022).
  17. ^ (EN) Jamie Jackson, Manchester City hail purchase of Chinese club as ‘exciting new chapter’, 20 febbraio 2019. URL consultato il 1º agosto 2022.
  18. ^ a b (EN) City Football Group: Manchester City's parent company buys majority stake in India's Mumbai City FC, in BBC, 28 novembre 2019. URL consultato il 1º agosto 2022.
  19. ^ (EN) CFG acquires majority stake in Indian Super League's Mumbai City FC, su cityfootballgroup.com, City Football Group, 28 novembre 2019. URL consultato il 1º agosto 2022 (archiviato il 14 gennaio 2020).
  20. ^ (NL) Kogel is door de kerk: Lommel gaat in zee met Manchester City [L'affare è fatto: Lommel e Manchester City sono soci], su sporza.be, Sporza, 11 maggio 2020. URL consultato il 2020-05-11 maggio 2020 (archiviato il 1º giugno 2022).
  21. ^ (EN) Troyes AC: Manchester City owners City Football Group acquire Ligue 2 club. URL consultato il 3 settembre 2020 (archiviato il 17 giugno 2022).
  22. ^ (EN) Mark Kleinman, Manchester City-owner scores with Goals US transfer deal, in Sky News, 3 febbraio 2020. URL consultato il 1º agosto 2022 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2022).
  23. ^ (NL) Update aandelenverkoop vanuit Crossminds [Aggiornamento sulla vendita delle quote da parte di Crossminds], su nac.nl, NAC Breda, 23 marzo 2022. URL consultato il 2 agosto 2022.
  24. ^ a b (EN) David Hytner, City Football Group plan to buy NAC Breda fails after supporter backlash, in The Guardian, 22 aprile 2022. URL consultato il 23 aprile 2022.
  25. ^ Palermo, inizia l'era City Group: "Riporteremo i rosanero in serie A", in Tuttosport, 4 luglio 2022. URL consultato il 1º agosto 2022.
  26. ^ (EN) Manchester City owners take over Serie B side Palermo, in BBC, 4 luglio 2022. URL consultato il 1º agosto 2022.
  27. ^ a b (EN) Club Bolivar joins City Football Group as first Partner Club, su cityfootballgroup.com, City Football Group, 12 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 6 febbraio 2022).
  28. ^ a b (FR) Vannes (National 2) signe un accord de partenariat avec City Football Group, in l'Équipe, 18 febbraio 2021. URL consultato il 1º agosto 2022 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2021).
  29. ^ a b (EN) Ownership, su cityfootballgroup.com, City Football Group. URL consultato il 2 agosto 2022 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2021).
  30. ^ (EN) CFG Statement: 1 December 2015, su mcfc.co.uk, Manchester City, 1º dicembre 2015. URL consultato il 31 luglio 2022 (archiviato dall'url originale l'8 febbraio 2016).
  31. ^ a b (EN) CFG Announces US$500 Million Strategic Investment by Silver Lake, su cityfootballgroup.com, City Football Group, 27 novembre 2019. URL consultato il 31 luglio 2022 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2022).
  32. ^ a b c d (EN) City Football Group Limited, Annual Report and Financial Statements for the Year ended 30 June 2021, su company-information.service.gov.uk, Companies House, pp. 12-30. URL consultato il 2 agosto 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]