New York City Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
New York City FC
Calcio Football pictogram.svg
Campione in carica Major League Soccer Campione in carica Major League Soccer
NYCFC logo.png
Pigeons, Bronx Blues, Boys in Blue
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px flag White Blue HEX-FFFFFF HEX-000066 HEX-87B0D0.svg Azzurro, arancione, bianco
Simboli Piccione
Dati societari
Città New York
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Confederazione CONCACAF
Federazione Flag of the United States.svg USSF
Campionato Major League Soccer
Fondazione 2013
Proprietario Regno Unito City Football Group (80%)
Stati Uniti New York Yankees (20%)
Presidente Stati Uniti Brad Sims
Allenatore Inghilterra Nick Cushing
Stadio Yankee Stadium
(47.422 posti)
Sito web www.nycfc.com
Palmarès
Major League
Titoli MLS 1
Trofei internazionali 1 Campeones Cup
Dati aggiornati al 12 dicembre 2021
Si invita a seguire il modello di voce

Il New York City Football Club, noto semplicemente come New York City F.C., è una società calcistica statunitense con sede nella città di New York. Dal 2015 milita nella Major League Soccer e disputa le proprie partite casalinghe allo Yankee Stadium del Bronx, impianto da 47.422 posti a sedere.

Fondato nel 2013,[1] il club è stato acquisito congiuntamente dalla holding del City Football Group e dalla squadra di baseball dei New York Yankees per una cifra complessiva di cento milioni di dollari;[2] dopo che ne era stata annunciata l'ammissione come ventunesima franchigia della Major League Soccer, ha iniziato l'attività agonistica in tale lega a partire dalla stagione 2015,[3] diventando quindi la prima squadra di calcio statunitense con sede nel territorio cittadino di New York e la seconda nella relativa area metropolitana dopo i New York Red Bulls (i quali hanno sede ad Harrison, nel New Jersey).[4]

Il New York City F.C. vanta nel proprio palmarès un titolo MLS, vinto nella stagione 2021 in finale contro i Portland Timbers.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 il commissioner della MLS Don Garber rese noto l'intento della lega di assegnare una seconda squadra all'area urbana di New York, mediante la creazione di un nuovo club che iniziasse le attività nel 2013[5].

Nell'agosto 2012 Garber raggiunse un accordo con la proprietà del Manchester City per patrocinare la fondazione della società: la ragione sociale New York City Football Club LLC venne registrata il 7 maggio 2013[6] e due settimane dopo fu annunciata ufficialmente la nascita della squadra. Il 22 maggio 2013 fu comunicato l'ingaggio di Claudio Reyna come direttore sportivo del club mentre l'11 dicembre quello di Jason Kreis come allenatore. Il primo giocatore ad essere messo sotto contratto fu David Villa il 2 giugno 2014[7]. Il 24 luglio venne ufficializzato l'acquisto di Frank Lampard[8], che si aggregò alla squadra a partire dal 1º luglio 2015. Il 6 luglio 2015 venne ufficializzato l'arrivo a parametro zero di Andrea Pirlo, che firmò un contratto con il club di un anno e mezzo.

Il New York City FC debuttò in MLS l'8 marzo a Orlando, pareggiando 1 a 1 con l'altra debuttante davanti a 62.510 persone. La prima vittoria arrivò il 15 marzo al debutto casalingo allo Yankee Stadium per 2 a 0 sui New England Revolution davanti a 43.507 persone. La prima sconfitta si verificò il 28 marzo sempre in casa per 1 a 0 contro lo Sporting Kansas City. In questa stagione ci fu anche il debutto in MLS del derby di New York tra il City e i Red Bulls, che vide il City uscire sconfitto in tutti e tre gli incontri.

Il New York City FC chiuse la prima stagione della sua storia con 10 vittorie, 7 pareggi e 17 sconfitte, 49 gol fatti e 58 gol subiti, classificandosi 8º nella Eastern Conference con 37 punti e quindi non entrando nei playoff.

Il primo successo in campionato arrivò nella stagione 2021, battendo nella finale di MLS Cup i Portland Timbers ai tiri di rigore per 4-2, dopo 1-1 dei tempi supplementari.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del New York City Football Club

Colori[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante le dichiarazioni iniziali di Ferran Soriano, amministratore delegato del club, di voler perseguire una propria identità aziendale svincolata da altre realtà, quasi subito essa apparve altresì come un omaggio alle simbologie di Manchester City e N.Y. Yankees (ambedue coinvolte nell'operazione)[9]. In merito a siffatta rassomiglianza[10][11], il direttore sportivo newyorkese Claudio Reyna la definì coerente al progetto di sviluppo e crescita dell'intera Major League Soccer, passante anche attraverso l'adozione di modelli mutuati da realtà sportive statunitensi già affermate e da club calcistici europei di chiara fama[12][13].

Il colore distintivo del club è il celeste (in inglese sky blue), mutuato dal Manchester City, cui si affiancano il blu marino (navy blue) dei New York Yankees, il bianco (comune a entrambe le suddette società) e l'arancione (mutuato dalla bandiera civica di New York ed evocante le origini olandese della Grande Mela).

La prima divisa del club (celeste con finiture bianche) fu presentata in un evento pubblico a Hell's Kitchen il 13 novembre 2014[14][15], seguita undici giorni dopo dalla maglia di cortesia (nera con finiture celesti, scollo arancione e cinque righe diagonali tono-su-tono sul torso - rappresentanti i cinque borough cittadini)[16].

Decisamente innovativa fu la seconda maglia introdotta nel 2016, color blu marino con finiture arancioni e decorata frontalmente da un disegno a cerchi concentrici color blu elettrico imperniato sullo stemma sociale (a celebrare allegoricamente, come affermato nelle note ufficiali, "l'energia della città di New York"[17]; rimase invece invariata la prima divisa[18].

Il 7 gennaio 2017 il club andò a modificare la prima maglia, abbinando alla casacca celeste (su cui apparve il disegno della bandiera civica) pantaloni blu marino.[19]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Il logo provvisorio adottato dal club nel 2013

Allorché nel 2013 venne annunciata la costituzione del club, esso si dotò di un simbolo provvisorio, dal design estremamente semplice: un cerchio azzurro recante inscritto il nome New York City FC. Nei mesi successivi diversi soggetti, in modo autonomo, studiarono e pubblicarono on-line proposte personali per il design di logo e maglie[20]; la società, pur non avendo alcuna correlazione con tali iniziative, le incoraggiò, ripubblicando alcuni bozzetti attraverso i propri canali di comunicazione.

Il 4 febbraio 2014 il club annunciò che avrebbe sottoposto la scelta del logo a un sondaggio popolare condotto on-line[21][22], la cui partenza (inizialmente fissata al 3 marzo) venne ritardata allorché il board dei New York Yankees chiese il ritiro di uno dei marchi proposti, giudicandolo troppo simile al proprio e dunque in violazione di copyright.[23]

Il 10 marzo il club pubblicò dunque due proposte di logo, entrambe opera del grafico Rafael Esquer. Essi avevano in comune l'elemento dominante (il monogramma NYC con le tre lettere intrecciate tra loro) e lo schema cromatico (articolato sui già menzionati colori celeste, blu marino, bianco e arancione) Le differenze consistevano nella forma dei marchi proposti: uno era di forma circolare (e visibilmente collegato ai logotipi frattanto adottati dalle altre società calcistiche gestite dal City Football Group), l'altro a scudetto dal profilo elaborato ed elegante[24]. Il 20 marzo il club annunciò che il logo circolare aveva ottenuto i maggiori consensi e lo adottò in via definitiva.[25][26]

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Yankee Stadium (2009).

Prima ancora che la squadra fosse ufficialmente costituita si era pianificato di dotarla di un nuovo stadio costruito ad hoc a Flushing Meadows Park, nel borough newyorkese di Queens. A seguito del parere sfavorevole dato al riguardo da molti soggetti tra i quali la franchigia di baseball dei New York Mets (basati al vicino Citi Field) tale piano venne presto abbandonato.

Il club ipotizzò pertanto di costruirsi il proprio stadio nel Bronx, nella zona adiacente allo Yankee Stadium, puntando a completarlo entro il 2018.

In attesa che il progetto diventi esecutivo, dal 21 aprile 2014 il New York City FC ha eletto a campo casalingo proprio lo Yankee Stadium, storico campo casalingo dei New York Yankees (comproprietari del NYCFC). In occasione delle partite di calcio lo stadio - vocazionalmente dedicato al baseball - viene adeguato ricavando un rettangolo di gioco delle dimensioni di 101×64 m nel settore esterno del diamante, sostituendo inoltre con zolle erbose quelle sabbiose della parte superiore del settore interno. Tale soluzione è oggetto di polemiche: il campo che ne risulta è infatti il più piccolo tra quelli in uso della Major League Soccer e la tenuta del manto erboso (continuamente adattato ora al calcio, ora al baseball) non risulta ottimale: ciò rende gli spazi di manovra per le squadre particolarmente ridotti e le azioni difficoltose. In aggiunta gli spalti (la cui capienza viene ridotta rispetto alle partite di baseball), non essendo ottimizzati per la conformazione di un campo da calcio, non offrono una buona visibilità al pubblico.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito viene elencato l'organigramma del club (aggiornato all'8 settembre 2020).[27]

Staff dell'area amministrativa
  • Stati Uniti Kali Franklin - Vicepresidente
  • Stati Uniti Fred Bunker - Vicepresidente finanziario
  • Stati Uniti Brad Sims - Amministratore delegato

[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito viene elencata la cronologia degli sponsor del club.[28][29]

Cronologia degli sponsor tecnici

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito viene elencata la cronologia dei presidenti del club.[30][31][32]

Presidenti
  • 2013-2014 Stati Uniti Tim Pernetti
  • 2015-2016 Stati Uniti Tom Glick
  • 2017-2018 Stati Uniti Jon Patricof
  • 2019- Stati Uniti Brad Sims

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito viene elencata la cronologia degli allenatori del club.[33][34][35][36]

Allenatori

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2021

Altre competizioni[modifica | modifica wikitesto]

2022

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito la partecipazione del New York City ai campionati.

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
MLS 8 2015 2022 8

Negli Stati Uniti non esiste un sistema di promozioni e retrocessioni fra le leghe, quindi la distinzione in livelli delle leghe va intesa in base all'importanza commerciale del campionato e alla ratifica da parte della federazione.

Partecipazione alle coppe[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito la partecipazione del New York City alle coppe:[37][38]

Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Lamar Hunt U.S. Open Cup 5 2015 2019 5
CONCACAF Champions League 2 2020 2022 2

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Includendo la stagione 2022, il club ha partecipato ad otto campionati nazionali, tutti giocati in Major League Soccer; inoltre, a partire dal 2015, disputa anche la Lamar Hunt U.S. Open Cup.

Per quanto riguarda le coppe internazionali, il club ha ha partecipato a due edizioni della CONCACAF Champions League (2020 e 2022), il cui massimo traguardo raggiunto sono stati i quarti di finale nel 2022.[39]

Statistiche individuali[modifica | modifica wikitesto]

David Villa, miglior marcatore nella storia del club con 80 gol

Il calciatore che detiene il record per il maggior numero di presenze con il club è Sean Johnson con 190 apparizioni; il miglior marcatore è invece David Villa con 80 reti.[40]

Presenze


Reti

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo ufficiale di tifoseria organizzata del New York City FC, The Third Rail, nasce subito dopo la fondazione della nuova franchigia newyorkese. Essi operano come gruppo indipendente dal club, il quale però gli fornisce l'accesso esclusivo ad un settore dello Yankee Stadium.[41] Il significato del nome del gruppo organizzato, letteralmente La Terza Rotaia, riflette il desiderio di infondere forza e coraggio ai giocatori in campo.[42] Un altro importante gruppo organizzato è rappresentato dai "Templados" di ispirazione latino-americana. Gli appartenenti al gruppo sono facilmente identificabili in quanto indossano maglie arancioni sia in casa, sia in trasferta.

Rivalità[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Hudson River Derby.

La principale rivalità del City è quella del derby contro il N.Y. Red Bulls, fin dall'annuncio di una seconda franchigia nella città di New York la rivalità ebbe modo di accendersi. Il 12 luglio 2019, le tifoserie organizzate dei due club crearono una fondazione no profit che gestisse questo particolare evento con l’assegnazione di una coppa alla squadra vincitrice per ogni derby giocato.[43] Il primo incontro risale al 15 maggio 2015 alla Red Bull Arena dove i Bulls vinsero il primo derby per 2-1; la prima vittoria del City si registra dopo quattro sconfitte: dopo la cocente sconfitta del 21 maggio 2016 in casa per 0-7, il 3 luglio successivo arriva la vittoria per 2-0 con le reti di Harrison e Villa.[44]

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2022[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 14 marzo 2022.

N. Ruolo Giocatore
1 Stati Uniti P Sean Johnson
2 Stati Uniti D Chris Gloster
3 Svezia D Anton Tinnerholm
4 Lussemburgo D Maxime Chanot
5 Brasile D Thiago Martins
6 Perù D Alexander Callens
7 Stati Uniti C Alfredo Morales
8 Brasile A Thiago Andrade
9 Brasile A Héber
10 Argentina C Maxi Morález
11 Argentina A Valentín Castellanos
12 Danimarca D Malte Amundsen
13 Stati Uniti P Luis Barraza
N. Ruolo Giocatore
18 Inghilterra D Christian McFarlane
20 Uruguay C Santiago Rodríguez
21 Stati Uniti A Andres Jasson
22 Stati Uniti D Kevin O'Toole
23 Stati Uniti C Gedion Zelalem
24 Stati Uniti D Tayvon Gray
25 Stati Uniti P Cody Mizell
26 Uruguay C Nicolás Acevedo
32 Stati Uniti D Vuk Latinovich
43 Brasile A Talles Magno
55 Stati Uniti C Keaton Parks
80 Stati Uniti C Justin Haak
Stati Uniti C Máximo Carrizo

Rosa 2019[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Stati Uniti P Sean Johnson
3 Svezia D Anton Tinnerholm
4 Lussemburgo D Maxime Chanot
6 Perù D Alexander Callens
7 Stati Uniti C Alfredo Morales
8 Finlandia C Alexander Ring
9 Brasile A Héber
10 Argentina C Maxi Morález
11 Argentina C Valentín Castellanos
13 Stati Uniti P Luis Barraza
14 Stati Uniti C Juan Pablo Torres
N. Ruolo Giocatore
15 Belize C Tony Rocha
16 Stati Uniti C James Sands
18 Stati Uniti P Jeff Caldwell
20 Islanda D Gudmundur Thorarinsson
22 Costa Rica D Rónald Matarrita
23 Stati Uniti C Gedion Zelalem
25 Stati Uniti D Joe Scally
29 Libia C Ismael Tajouri
33 Stati Uniti D Sebastien Ibeagha
41 Stati Uniti P Brad Stuver
55 Stati Uniti C Keaton Parks

Staff[modifica | modifica wikitesto]

Staff tecnico aggiornato all'8 settembre 2020.[45]

Staff dell'area sportiva
  • Allenatore: Inghilterra Nick Cushing (Ad Interim)
  • Vice allenatore: Marocco Mehdi Ballouchy
  • Allenatore dei portieri: Stati Uniti Rob Vartughian
  • Preparatore atletico: Stati Uniti Jake Roswell
  • Coordinatore del settore giovanile: Stati Uniti Jonathan D'Angelo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Major League Soccer announces New York expansion team: New York City Football Club, MLSsoccer.com, 21 maggio 2014. URL consultato il 2 giugno 2014.
  2. ^ (EN) A Team Is Born, but Not All Cheer, New York Times, 21 maggio 2013. URL consultato il 2 giugno 2014.
  3. ^ (EN) Club Statement 21 May, Manchester City FC (comunicato stampa), 21 maggio 2013. URL consultato il 2 giugno 2014.
  4. ^ (EN) Yanks, Manchester City awarded MLS expansion team, MLB.com, 21 maggio 2013. URL consultato il 2 giugno 2014.
  5. ^ (EN) MLS commissioner eyes possible New York franchise for 2013, mlssoccer.com, 7 maggio 2010. URL consultato il 2 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
  6. ^ (EN) Entity Information, NYS Division of Corporations, State Records and UCC, 2013. URL consultato il 2 giugno 2014.
  7. ^ (EN) David Villa signs for New York City FC - New York City FC, Nycfc.com, 2 giugno 2014. URL consultato il 2 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2014).
  8. ^ (EN) Welcome to New York City: Frank Lampard, nyfc.com, 24 luglio 2014. URL consultato il 24 luglio 2014.
  9. ^ Facelift needed for Melbourne Heart to start again, in theroar.au, 24 gennaio 2014. URL consultato il 7 marzo 2014.
  10. ^ New York Gets Second MLS Franchise: NYCFC, in nextimpulsesports.com, 21 maggio 2013. URL consultato il 7 marzo 2014.
  11. ^ EX-US CAPTAIN REYNA TO DIRECT NYC SOCCER TEAM, in Associated Press, 22 maggio 2013. URL consultato il 7 marzo 2014.
  12. ^ NYCFC announcement leaves more questions than answers — and that’s good for MLS, in the11.ca, 22 maggio 2013. URL consultato il 7 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2014).
  13. ^ New York City FC name Claudio Reyna director of football operations, in mlssoccer.com, 22 maggio 2013. URL consultato il 22 maggio 2013.
  14. ^ Dave Martinez, NYCFC unveil new home kit, announce Etihad sponsorship, su empireofsoccer.com, Empire of Soccer. URL consultato il 10 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2019).
  15. ^ New York City FC Unveils First Home Jersey, New York City FC, 13 novembre 2014. URL consultato il 13 novembre 2014.
  16. ^ #NYCFCRevealed: The Complete Look, in nycfc.com, 24 novembre 2014. URL consultato il 25 novembre 2014.
  17. ^ New York City FC Reveals New 2016 Secondary Jersey, su NYCFC.com, New York City Football Club. URL consultato il 22 febbraio 2017.
  18. ^ Critiquing the 2016 MLS uniforms, su Planet Futbol, Sports Illustrated. URL consultato il 9 marzo 2017.
  19. ^ New York City FC Reveals New 2017 Home Uniform, su NYCFC.com, New York City Football Club. URL consultato il 7 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2017).
  20. ^ Could this be New York City's kit? Design firm knock up slick strip (and merchandise) for new MLS franchise in unofficial portfolio, in Daily Mail, London, 21 giugno 2013. URL consultato il 7 marzo 2014.
  21. ^ New York City F.C. to debut crest through the fans, in Empire of Soccer, 4 febbraio 2014. URL consultato il 7 marzo 2014.
  22. ^ Badge of badges, in nycfc.com, 4 febbraio 2014. URL consultato il 7 marzo 2014.
  23. ^ Yankees Trademark Concerns Delay NYCFC Logo Launch, in Empire of Soccer, 4 marzo 2014. URL consultato il 7 marzo 2014.
  24. ^ Speaking to Rafael Esquer, Creator of the NYCFC badges, in empireofsoccer.com, 12 marzo 2013. URL consultato il 21 marzo 2014.
  25. ^ Vote Now: It's up to you, New York, su nycfc.com, New York City FC, 10 marzo 2014. URL consultato il 10 marzo 2014.
  26. ^ New York City FC Official Badge, New York City FC, 20 marzo 2014. URL consultato il 18 novembre 2016.
  27. ^ (FR) Administration, su nycfc.com. URL consultato l'8 settembre 2020.
  28. ^ (FR) Partners, su nycfc.com. URL consultato l'8 settembre 2020.
  29. ^ (EN) Major League Soccer extends sponsorship with adidas, su reuters.com, 30 agosto 2010. URL consultato il 24 dicembre 2019.
  30. ^ (EN) Tim Pernetti, su nycfc.com, 9 settembre 2013. URL consultato l'8 settembre 2020.
  31. ^ (EN) Tom Glick, su nycfc.com, 9 gennaio 2015. URL consultato l'8 settembre 2020.
  32. ^ (EN) Jon Patricof, su nycfc.com, 4 ottobre 2018. URL consultato l'8 settembre 2020.
  33. ^ (EN) Jason Kreis first head coach NYCFC history, su nycfc.com, 11 dicembre 2013. URL consultato l'8 settembre 2018.
  34. ^ (EN) Patrick Vieira appointed as New York City FC Head Coach, su nycfc.com, 9 novembre 2015. URL consultato il 12 novembre 2015.
  35. ^ (EN) Domènec Torrent Named New York City FC Head Coach, su nycfc.com, 11 giugno 2018.
  36. ^ (EN) Ronny Deila named New York City FC head coach, su nycfc.com, 6 gennaio 2020. URL consultato l'8 settembre 2020.
  37. ^ (EN) History, su lagalaxy.com. URL consultato il 24 marzo 2021.
  38. ^ (EN) CCL History, su lagalaxy.com. URL consultato il 24 marzo 2021.
  39. ^ (EN) What MLS' 5 teams in 2022 Concacaf Champions League bring to the table, su mlssoccer.com, 10 febbraio 2022. URL consultato il 9 marzo 2022.
  40. ^ (EN) Records, su nycfc.com. URL consultato l'8 settembre 2020.
  41. ^ (EN) Supporters, The Third Rail, su nycfc.com. URL consultato l'8 settembre 2020.
  42. ^ (EN) 700 Soccer Fans and Counting: Fan Club Third Rail Builds Ranks, su wsj.com, 4 settembre 2014. URL consultato l'8 settembre 2020.
  43. ^ (EN) Our story, su hudsonriverderbyfoundation.org, hudsonriverfoundation.org. URL consultato l'8 settembre 2020.
  44. ^ (EN) The history of The Hudson River Derby, su ussoccerplayers.com, 25 maggio 2020. URL consultato l'8 settembre 2020.
  45. ^ (EN) Technical staff, su nycfc.com. URL consultato l'8 settembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN140146462587627770181 · LCCN (ENn2018004773 · WorldCat Identities (ENlccn-n2018004773
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio