Los Angeles Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Los Angeles FC
Calcio Football pictogram.svg
Los Angeles Football Club logo.svg
The Black and Gold
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px vertical Black HEX-D4AC37.svg Oro, nero
Dati societari
Città Los Angeles
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Confederazione CONCACAF
Federazione Flag of the United States.svg USFA
Campionato Major League Soccer
Fondazione 2014
Presidente Stati Uniti Tom Penn
Allenatore Stati Uniti Bob Bradley
Stadio Banc of California Stadium
(22 000 posti)
Sito web www.lafc.com
Palmarès
Trofei nazionali 1 Supporters' Shield
Si invita a seguire il modello di voce

Il Los Angeles Football Club, noto semplicemente come Los Angeles FC (siglato LAFC) è una società calcistica statunitense con sede nella città di Los Angeles (California). Dal 2018 milita nella Major League Soccer (MLS) e disputa le proprie partite casalinghe al Banc of California Stadium, impianto da 22.000 posti a sedere.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 ottobre 2014 la Major League Soccer assegnò a Los Angeles uno slot per una seconda squadra da far subentrare nella lega a seguito della cessata attività del Chivas USA.[2] Il 15 settembre 2015 venne annunciato che Los Angeles Football Club sarebbe stato il nome ufficiale del club.[3] Nel luglio 2017 vengono scelti Bob Bradley come allenatore e John Thorrington come direttore generale.[4] Carlos Vela è stato il primo acquisto ed anche l'uomo immagine della fase antecedente all'esordio in MLS[5], che ha visto arrivare, tra gli altri, diversi giocatori dall'Europa, come Omar Gaber ed André Horta, e molti giocatori esperti tra cui Benny Feilhaber, Laurent Ciman e Steven Beitashour.

Il 4 marzo 2018 il LAFC gioca la prima partita in MLS al CenturyLink Field contro i vicecampioni dei Seattle Sounders. La partita termina 1-0 con la prima vittoria in assoluto dei californiani e la prima rete siglata da Diego Rossi.[6] La prima stagione termina con un quinto posto in classifica durante il campionato regolare che dà la possibilità ai californiani di giocare per la prima volta la fase successiva, i play-off, perdendo al primo turno contro il Real Salt Lake. Nella stagione 2019 il LAFC conquista il primo trofeo nazionale aggiudicandosi il Supporters' Shield, realizzando il record di punti (72) durante la stagione regolare, e il proprio attaccante di punta Carlos Vela vince la classifica cannonieri realizzando il maggior numero di reti durante una stagione regolare (34).

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Los Angeles FC
  • 2018: 3º nella Western conference della MLS e 5º complessivo. Primo turno play-off
    Semifinali di U.S. Open Cup
  • 2019: 1º nella Western conference della MLS. Finale di Conference.

Vince il Supporters' Shield della MLS.

Quarti di finale della U.S. Open Cup

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

I colori del club sono l'oro ed il nero, che rappresentano il successo, lo stile glamour e il territorio di Los Angeles.

Simboli ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma dei LAFC ha la forma di uno scudo che richiama il sigillo della città di Los Angeles. Al centro dello stemma è posto il monogramma LA, abbreviazione della città, dove la lettera A è riconoscibile tramite l'ala, universalmente conosciuta nelle varie culture come simbolo di forza, potenza e velocità. Il marchio Los Angeles Football Club è posto agli estremi del monogramma e richiama lo stile Art déco da cui la città è rappresentata con diversi palazzi costruiti nei primi anni '20.[7][8]

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Banc of California Stadium.

Il 17 maggio 2015, il Los Angeles Times riportò che il sito scelto per la costruzione dello stadio sarebbe stato il Los Angeles Memorial Sports Arena. Il Banc of California Stadium ha una capienza di 22,000 posti a sedere e 140 mila metri quadrati di spazio all'aperto.[9][10]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Staff dell'area amministrativa
  • Presidente esecutivo: Peter Guber
  • Presidente: Tom Penn
  • Vicepresidente: Henry Nguyen
  • Direttore generale: John Thorrington
  • Vicepresidente, vicedirettore sportivo: Will Kuntz [11]

[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia degli sponsor tecnici
Cronologia degli sponsor ufficiali

Settore giovanile[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Orange County Soccer Club.

Dal 2016 firma un accordo di affiliazione con l’Orange County.[13]

Il 1º febbraio 2016 viene annunciata la fondazione dell’LAFC Academy.[14]

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Presidenti
Allenatori


Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2019

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il tifo caldo dei Los Angeles FC sono i gruppi organizzati Black Army 1850 e i District 9 Ultras, supporters in precedenza del defunto Chivas USA. Questi gruppi sono il tifo caldo della squadra, presenti sia alla presentazione della società e dei giocatori sia per la presentazione del logo societario.[15]

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

La rivalità più sentita in assoluto è quella con i concittadini Los Angeles Galaxy con cui questi si contendono El Tráfico.[16][17]

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2020[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 20 novembre 2019.[18]

N. Ruolo Giocatore
1 Stati Uniti P Tyler Miller
2 Stati Uniti D Jordan Harvey
3 Iran D Steven Beitashour
4 Colombia D Eddie Segura
5 Canada D Dejan Jaković
6 Brasile D Danilo Silva
7 Ghana A Latif Blessing
9 Uruguay A Diego Rossi
10 Messico A Carlos Vela
11 Giamaica C Peter-Lee Vassell
12 Ecuador D Diego Palacios
13 Libia D Mohamed El Monir
14 Canada C Mark-Anthony Kaye
N. Ruolo Giocatore
15 Stati Uniti C Alejandro Guido
16 Spagna C Javier Pérez
17 Uruguay A Brian Rodríguez
18 Stati Uniti A Joshua Pérez
19 Stati Uniti D Lamar Batista
20 Colombia C Eduard Atuesta
22 El Salvador A Rodolfo Zelaya
23 Messico P Pablo Sisniega
25 Stati Uniti D Walker Zimmerman
26 Stati Uniti A Adrien Perez
27 Stati Uniti D Tristan Blackmon
40 Stati Uniti P Philipp Ejimadu
99 Norvegia A Adama Diomandé

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Blair Bartlett, Los Angeles' newest Major League Soccer team announces official club name and launches collaborative effort with supporters to identity club colors with social media campaign (PDF), Los Angeles Football Club, 15 settembre 2015. URL consultato il 15 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2015).
  2. ^ Major League Soccer awards new team to Los Angeles, mlssoccer.com, 30 ottobre 2014. URL consultato il 30 gennaio 2018.
  3. ^ LA's MLS expansion team announces official club name: Los Angeles Football Club, mlssoccer.com. URL consultato il 16 settembre 2015.
  4. ^ Bob Bradley is back in the MLS to become Los Angeles Football Club's first coach, latimes.com, 27 luglio 2017. URL consultato il 5 marzo 2018.
  5. ^ Carlos Vela happy — but lonely — as LAFC's first designated player, latimes.com, 11 agosto 2017. URL consultato il 5 marzo 2018.
  6. ^ Kevin Baxter, LAFC thrill new fans by winning their inaugural game against Seattle Sounders, latimes.com, 4 marzo 2018. URL consultato il 5 marzo 2018.
  7. ^ Our Crest, su Los Angeles Football Club - LAFC. URL consultato il 13 gennaio 2016.
  8. ^ Ben Couch, LAFC unveil crest, logo, colors ahead of MLS launch in 2018, su MLSsoccer.com. URL consultato il 7 gennaio 2016.
  9. ^ Expansion L.A. soccer team plans new stadium on Sports Arena site, su latimes.com. URL consultato il 13 gennaio 2016.
  10. ^ (EN) LAFC Stadium, su lafc.com. URL consultato il 23 agosto 2016.
  11. ^ Ownership, lafc.com. URL consultato il 23 aprile 2018.
  12. ^ Lafc partner youtube TV jersey sponsor, mlssoccer.com. URL consultato il 23 aprile 2018.
  13. ^ http://www.uslsoccer.com/news_article/show/731323-lafc-orange-county-blues-fc-announce-multi-year-partnership
  14. ^ U.S. Soccer Development Academy Adds 56 Clubs at Under-12 Division for 2016-17 Season, su ussoccer.com. URL consultato il 2 febbraio 2016.
  15. ^ (EN) Will Ferrell joins LAFC as part-owner as new MLS team unveils logo and colors, ESPN, 7 gennaio 2016. URL consultato il 24 aprile 2018.
  16. ^ (EN) Andrew Wiebe, Wiebe: First-ever "El Trafico" will lay stakes for LA Galaxy-LAFC rivalry, MLSsoccer.com, 28 marzo 2018. URL consultato il 24 aprile 2018.
  17. ^ Galaxy and LAFC fans are taking new rivalry very seriously, latimes, 28 marzo 2018. URL consultato il 24 aprile 2018.
  18. ^ Players, lafc.com. URL consultato il 15 agosto 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]