Gabriel Jesus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gabriel Jesus
20180610 FIFA Friendly Match Austria vs. Brazil Gabriel Jesus 850 1688.jpg
Gabriel Jesus con la nazionale brasiliana nel 2018
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 175 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Manchester City
Carriera
Giovanili
2013-2015Palmeiras
Squadre di club1
2015-2017Palmeiras47 (16)[1]
2017-Manchester City88 (36)
Nazionale
2015Brasile Brasile U-2010 (2)
2015-2016Brasile Brasile olimpica11 (5)
2016-Brasile Brasile39 (18)
Palmarès
Coppa America calcio.svg Copa América
Oro Brasile 2019
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Rio de Janeiro 2016
Transparent.png Mondiali di calcio Under-20
Argento Nuova Zelanda 2015
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 gennaio 2020

Gabriel Fernando de Jesus, noto semplicemente come Gabriel Jesus (San Paolo, 3 aprile 1997), è un calciatore brasiliano, attaccante del Manchester City e della nazionale brasiliana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Nasce calcisticamente come ala sinistra nel tridente d’attacco ma può essere schierato su tutto il fronte offensivo, anche se difficilmente retrocede per aiutare i propri compagni in fase di impostazione. Calciatore brevilineo e ambidestro, dotato di grande qualità tecnica, risulta molto veloce e rapido negli spazi stretti. È in grado sia di saltare gli avversari con estrema facilità sia di fornire assist.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gabriel Jesus in palleggio durante un riscaldamento al Palmeiras nel 2015.

Club[modifica | modifica wikitesto]

Palmeiras[modifica | modifica wikitesto]

Nato a San Paolo da genitori con origini italiane, Gabriel Jesus è cresciuto nel quartiere di Jardim Peri. Dopo aver iniziato a giocare a calcio per strada, è entrato in alcune società dilettantistiche della regione, tra cui l'Associação Atlética Anhanguera.

Il 1º luglio 2013 firma un contratto giovanile col Palmeiras. Alla fine della sua prima stagione diventa capocannoniere della squadra giovanile, segnando 48 gol in 54 partite. Nel gennaio 2014 dopo una lunga trattativa rinnova il suo contratto per tre anni con opzione per altri due, aumentando di molto il suo salario e inserendo in esso una clausola rescissoria di 30 milioni di euro.

Il 7 marzo 2015 ha fatto il suo debutto col Palmeiras nel Campeonato Paulista, sostituendo al 73' Leandro Pereira. Nel dicembre seguente, il Palmeiras, anche grazie al contributo realizzativo di Gabriel Jesus che firma 12 reti, ritorna a vincere il campionato a distanza di 22 anni dall'ultimo successo.[3]

Manchester City[modifica | modifica wikitesto]

Gabriel Jesus in azione con il Manchester City nel 2017.

Il 3 agosto 2016 viene acquistato per 32 milioni di euro dal Manchester City, che lo lascia in prestito al Palmeiras fino a gennaio. Presentato il 19 gennaio 2017, sceglie di indossare la casacca numero 33. Due giorni più tardi fa il suo esordio con la nuova maglia, nella partita pareggiata per 2-2 contro il Tottenham all'Etihad, subentrando a Raheem Sterling all'82º minuto di gioco. Il 1º febbraio segna il suo primo gol con i Citizens, nella vittoria per 4-0 sul campo del West Ham Utd. Il 5 febbraio è decisivo con una doppietta nel match vinto per 2-1 contro lo Swansea City. Il 13 febbraio, nella partita vinta per 2-0 sul campo del Bournemouth, è vittima di un infortunio al quinto metatarso del piede destro, che lo costringe ad uno stop di circa tre mesi. Il 27 aprile torna a giocare in occasione del Derby di Manchester, terminato senza reti. Tre giorni più tardi si rende nuovamente protagonista, segnando il goal del pareggio contro il Middlesbrough (2-2). Conclude i suoi primi sei mesi nei Citizens con un bottino di 7 reti in 11 partite totali.

Il 9 settembre 2017 realizza una doppietta nella partita giocata contro il Liverpool.[4] Il 7 novembre successivo, realizza la sua prima tripletta in Champions League nella vittoria interna per 6-0 contro lo Šachtar. Con i Citizens vince nella stagione 2017-2018 la sua prima Premier League con la società inglese.

Il 9 gennaio 2019 realizza un poker di reti nella partita di Coppa di Lega inglese contro il Burton Albion (9-0).[5] Il 12 maggio 2019 vince nuovamente la Premier League e il 18 maggio successivo, va a segno siglando una doppietta nella finale di FA Cup vinta per 6-0 dal Manchester City, contro il Watford. Il 19 ottobre dello stesso anno, in occasione della sfida di campionato vinta per 2-0 in trasferta contro il Crystal Palace realizza la rete numero 50 con la maglia del City. L'11 dicembre dello stesso anno, realizza un'altra tripletta a distanza di un anno dall'ultima volta, nella partita di Champions League vinta 4-1 fuori casa contro la Dinamo Zagabria.[6]

Gabriel Jesus all'esordio con la nazionale brasiliana nel 2016.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Convocato per le Olimpiadi 2016 in Brasile,[7] segna il suo primo gol nell'ultima partita del girone contro la Danimarca finita 4-0.

Esordisce con la Seleção il 1º settembre 2016, a 19 anni, realizzando una doppietta nella partita valida per le qualificazioni al Mondiale 2018 vinta 3-0 contro l'Ecuador a Quito. Nel 2018 è convocato per il Mondiale in Russia,[8] in cui il Brasile esce ai quarti di finale contro il Belgio. Gabriel Jesus gioca cinque gare da titolare senza però trovare la rete deludendo le aspettative.[9][10] L'anno successivo partecipa alla Copa América organizzata proprio in Brasile. Dopo essere subentrato nelle prime due partite della fase a gironi, conquista la titolarità e si rivela decisivo per il successo finale, realizzando un gol e un assist sia nella semifinale contro l'Argentina[11] che nella finale contro il Perù; in quest'ultima è stato anche protagonista in negativo facendosi espellere al 70'.[12]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 21 gennaio 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2015 Brasile Palmeiras A1/SP+A 8+20 0+4 CB 9 3 - - - - - - 37 7
2016 A1/SP+A 12+27 5+12 CB 2 0 CL 5 4 - - - 46 21
Totale Palmeiras 67 21 11 3 5 4 - - 83 28
gen.-giu. 2017 Inghilterra Manchester City PL 10 7 FACup+CdL 1+0 0 UCL 0 0 - - - 11 7
2017-2018 PL 29 13 FACup+CdL 0+4 0 UCL 9 4 - - - 42 17
2018-2019 PL 29 7 FACup+CdL 6+5 5+5 UCL 6 4 CS 1 0 47 21
2019-2020 PL 20 9 FACup+CdL 0+4 0+1 UCL 5 4 CS 1 0 30 14
Totale Manchester City 88 36 20 11 20 12 2 0 130 59
Totale carriera 155 57 31 14 25 16 2 0 213 87

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-9-2016 Quito Ecuador Ecuador 0 – 3 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2018 2
6-9-2016 Manaus Brasile Brasile 2 – 1 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 86’ 86’
6-10-2016 Natal Brasile Brasile 5 – 0 Bolivia Bolivia Qual. Mondiali 2018 1 Uscita al 57’ 57’
11-10-2016 Mérida Venezuela Venezuela 0 – 2 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2018 1
10-11-2016 Belo Horizonte Brasile Brasile 3 – 0 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 82’ 82’
15-11-2016 Lima Perù Perù 0 – 2 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2018 1 Uscita al 82’ 82’
9-6-2017 Melbourne Brasile Brasile 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 90+2’ 90+2’
31-8-2017 Porto Alegre Brasile Brasile 2 – 0 Ecuador Ecuador Qual. Mondiali 2018 - Ammonizione al 60’ 60’
5-9-2017 Barranquilla Colombia Colombia 1 – 1 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 63’ 63’
5-10-2017 La Paz Bolivia Bolivia 0 – 0 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2018 -
10-10-2017 San Paolo Brasile Brasile 3 – 0 Cile Cile Qual. Mondiali 2018 2
10-11-2017 Lilla Giappone Giappone 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole 1 Uscita al 58’ 58’
14-11-2017 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 0 Brasile Brasile Amichevole - Uscita al 76’ 76’
23-3-2018 Mosca Russia Russia 0 – 3 Brasile Brasile Amichevole - Uscita al 65’ 65’
27-3-2018 Berlino Germania Germania 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole 1
3-6-2018 Liverpool Brasile Brasile 2 – 0 Croazia Croazia Amichevole - cap. Uscita al 60’ 60’
10-6-2018 Vienna Austria Austria 0 – 3 Brasile Brasile Amichevole 1 Uscita al 67’ 67’
17-6-2018 Rostov Brasile Brasile 1 – 1 Svizzera Svizzera Mondiali 2018 - 1º turno - Uscita al 79’ 79’
22-6-2018 San Pietroburgo Brasile Brasile 2 – 0 Costa Rica Costa Rica Mondiali 2018 - 1º turno - Uscita al 90+3’ 90+3’
27-6-2018 Mosca Serbia Serbia 0 – 2 Brasile Brasile Mondiali 2018 - 1º turno -
2-7-2018 Samara Brasile Brasile 2 – 0 Messico Messico Mondiali 2018 - Ottavi di finale -
6-7-2018 Kazan' Brasile Brasile 1 – 2 Belgio Belgio Mondiali 2018 - Quarti di finale - Uscita al 58’ 58’
12-10-2018 Riad Arabia Saudita Arabia Saudita 0 – 2 Brasile Brasile Amichevole 1 Uscita al 72’ 72’
16-10-2018 Gedda Brasile Brasile 1 – 0 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 66’ 66’
20-11-2018 Milton Keynes Brasile Brasile 1 – 0 Camerun Camerun Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
23-3-2019 Porto Brasile Brasile 1 – 1 Panama Panama Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
26-3-2019 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole 2 Ingresso al 72’ 72’
6-6-2019 Brasilia Brasile Brasile 2 – 0 Qatar Qatar Amichevole 1
9-6-2019 Porto Alegre Brasile Brasile 7 – 0 Honduras Honduras Amichevole 2 Uscita al 55’ 55’
14-6-2019 San Paolo Brasile Brasile 3 – 0 Bolivia Bolivia Coppa America 2019 - 1º turno - Ingresso al 65’ 65’
18-6-2019 Salvador Brasile Brasile 0 – 0 Venezuela Venezuela Coppa America 2019 - 1º turno - Ingresso al 46’ 46’
22-6-2019 San Paolo Perù Perù 0 – 5 Brasile Brasile Coppa America 2019 - 1º turno -
27-6-2019 Porto Alegre Brasile Brasile 0 – 0
(4 – 3 dcr)
Paraguay Paraguay Coppa America 2019 - Quarti di finale -
2-7-2019 Belo Horizonte Brasile Brasile 2 – 0 Argentina Argentina Coppa America 2019 - Semifinale 1 Uscita al 80’ 80’
7-7-2019 Rio de Janeiro Brasile Brasile 3 – 1 Perù Perù Coppa America 2019 - Finale 1 Yellow card.svgYellow card.svgRed card.svg 30’, 70’
10-10-2019 Singapore Brasile Brasile 1 – 1 Senegal Senegal Amichevole -
13-10-2019 Singapore Brasile Brasile 1 – 1 Nigeria Nigeria Amichevole - Uscita al 88’ 88’
15-11-2019 Riyad Brasile Brasile 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 71’ 71’
19-11-2019 Abu Dhabi Brasile Brasile 3 – 0 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole - Uscita al 88’ 88’
Totale Presenze 39 Reti 18

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Gabriel Jesus stringe la medaglia d'oro vinta ai Giochi olimpici del 2016.

Club[modifica | modifica wikitesto]

Palmeiras: 2015
Palmeiras: 2016
Manchester City: 2017-2018, 2018-2019
Manchester City: 2017-2018, 2018-2019
Manchester City: 2018, 2019
Manchester City: 2018-2019

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Rio de Janeiro 2016
Brasile 2019

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 67 (21) se si comprendono anche le partite disputate nel Campionato Paulista.
  2. ^ Gabriel Jesus, il talento conteso da tutta europa, su contra-ataque.it.
  3. ^ Stefano Chioffi, Tché Tché, dal futsal al Palmeiras: adesso può vincere il Brasileirão, in Corriere dello Sport, 4 novembre 2016. URL consultato il 21 dicembre 2016.
  4. ^ alfredopedulla.com, http://www.alfredopedulla.com/premier-20/.
  5. ^ Pazzesco City: travolge il Burton 9-0! Thuram Jr. fa fuori il Psg, gazzetta.it.
  6. ^ gazzetta.it, https://www.gazzetta.it/Calcio/Champions-League/11-12-2019/city-guardiola-che-assist-gasp-gabriel-jesus-stende-dinamo-zagabria-3501806746140.shtml.
  7. ^ (PT) Seleção Olímpica convocada para a Rio 2016, su selecao.cbf.com.br, 29 giugno 2016. URL consultato il 29 giugno 2016.
  8. ^ (EN) World Cup 2018: Brazil confirms most of their squad for Russia, Neymar and Coutinho are in, su CBSSports.com. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  9. ^ (EN) Gabriel Jesus: Post-World Cup most difficult moment of career, su AS.com, 20 marzo 2019. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  10. ^ Stuart Brennan, Gabriel Jesus analyses his Brazil World Cup flop, su men, 8 luglio 2018. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  11. ^ Salvatore Riggio, Brasile-Argentina 2-0: sfatata la maledizione del Mineirazo, su Corriere della Sera, 7 marzo 2019. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  12. ^ Gabriel Jesus, nel bene e nel male: la Copa America è del Brasile, su foxsports.it. URL consultato il 5 gennaio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]