Márcio Amoroso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Márcio Amoroso
Márcio Amoroso - Udinese Calcio 1996-97.jpg
Amoroso in azione all'Udinese nel 1996
Nome Márcio Amoroso dos Santos
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 179 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Carriera
Giovanili
1988-1992 Guarani
Squadre di club1
1992 Guarani 0 (0)
1992-1993 Verdy Kawasaki 19 (16)
1994-1995 Guarani 39 (28)
1996 Flamengo 16 (6)
1996-1999 Udinese 86 (38)
1999-2001 Parma 40 (11)
2001-2004 Borussia Dortmund 59 (28)
2004-2005 Málaga 29 (5)
2005 San Paolo 26 (18)
2006 Milan 4 (1)
2006 Corinthians 12 (2)
2007 Grêmio 6 (0)
2008 Arīs Salonicco 9 (2)
2009 Guarani 0 (0)
2016- non conosciuta Boca Raton 0 (0)
Nazionale
1995-2003 Brasile Brasile 19 (9)
Palmarès
Coppa America calcio.svg Copa América
Oro Paraguay 1999
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2016

Márcio Amoroso dos Santos (Brasilia, 5 luglio 1974) è un calciatore brasiliano, attaccante de Boca Raton.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era un attaccante dotato tecnicamente e preciso nel concludere a rete.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresce in patria nel Guarani, per passare poi ai giapponesi del Verdy Kawasaki dove rimane dal 1992 al 1993. Ritornato in Brasile, è vittima di un infortunio al ginocchio.[senza fonte] Una volta ripresosi, nel 1996 arriva in Italia, all'Udinese, inizialmente in prestito per 800 milioni di lire e subito dopo a titolo definitivo per 7 miliardi complessivi.[2] In tre campionati segna 38 gol e prende parte alla fenomenale stagione 1997-1998 dei bianconeri, chiusa al 3º posto finale — miglior piazzamento dei friulani da quarant'anni a quella parte.

Nella stagione 1998-1999 vince la classifica marcatori con 22 reti. Nel 1999 da Udine passa al Parma, dove resta per due anni segnando solo 11 gol a causa di un infortunio. Nel 2001-2002 è protagonista nella stagione di esordio al Borussia Dortmund, che vince il campionato tedesco grazie ai suoi 18 gol in 31 presenze; tra gli altri, il 4 aprile 2002 sigla una tripletta nella netta vittoria dei tedeschi 4-0 sul Milan, nella semifinale di andata della Coppa UEFA.[3] Nelle due annate successive, sempre a causa di un grave infortunio, segna solo 10 gol totali in campionato, prima di rescindere il contratto con la squadra giallonera nel 2004. Nella stagione 2004-2005 è agli spagnoli del Málaga, in cui colleziona 29 presenze con 5 gol.

Nell'estate 2005 ritorna in Brasile, al San Paolo, con cui vince la Coppa Libertadores e il mondiale per club (quest'ultimo a dicembre) segnando 18 reti in 26 match. A gennaio 2006 ritenta l'avventura europea: firma un contratto di 18 mesi con gli italiani del Milan, dove arriva per sostituire Christian Vieri (passato pochi giorni prima al Monaco). Amoroso, però, trova poco spazio in squadra, essendo impiegato come quarto attaccante e accomodandosi spesso in tribuna. In campionato gioca 4 partite e segna 1 gol su rigore, quello della vittoria rossonera contro la Roma all'ultima giornata. Esordisce con la maglia meneghina nell'andata dei quarti di finale di Coppa Italia, Milan-Palermo (1-0) del gennaio 2006. La sua seconda partita con il Milan coincide con l'esordio in campionato in rossonero, il successivo 19 marzo proprio contro una sua ex squadra, l'Udinese.

Nell'estate 2006 ritorna in Brasile, al Corinthians. Nel 2007 firma per il Grêmio, ma dopo soli 4 mesi rescinde il contratto con la squadra di Porto Alegre.[4] Il 9 gennaio 2008 torna in Europa firmando un contratto semestrale con i greci dell'Arīs Salonicco. Agli inizi del mese di novembre 2008 annuncia il ritiro dall'attività agonistica ma a sorpresa, il 29 dicembre 2008, firma un contratto col Guarani, club della terza divisione brasiliana,[5] nella quale aveva già giocato a inizio carriera. Successivamente si ritirerà senza mai riuscire a esordire con la maglia biancoverde nella stagione 2009.

Torna in attività il 1º luglio 2016, venendo ingaggiato dal Boca Raton, militante nella American Professional Football League.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1994 Brasile Guarani A 26 19 - - - - - - - - - 26 19
1995 A 13 9 - - - - - - - - - 13 9
Totale Guarani 39 28 - - - - - - 39 28
1996 Brasile Flamengo A 16 6[6] CdB 5 1 - - - - - - 21 7
1996-1997 Italia Udinese A 28[7] 12 CI 1 - - - - - - - 29 12
1997-1998 A 25 5 CI 4 1 CU 4 - - - - 33 6
1998-1999 A 33 22[8] CI 6 2 CU 2 - - - - 41 24
Totale Udinese 86 39 11 3 6 - - - 103 42
1999-2000 Italia Parma A 16 4 - - - CU 1 - - - - 17 4
2000-2001 A 23[9] 7 CI 6 4 CU 5 3 - - - 34 14
Totale Parma 39 11 6 4 6 3 - - 51 18
2001-2002 Germania Borussia Dortmund BL 31 18 CdL+CG 1+0 1+0 CL+CU 3[10]+8 2[11]+5 - - - 43 26
2002-2003 BL 24 6 CdL+CG 3+1 2+0 CL 9 3 - - - 37 11
2003-2004 BL 4 4 CdL+CG - - CU 2[12] 2[12] - - - 6 6
Totale Borussia Dortmund 59 28 4+1 3+0 12+10 5+7 - - 86 43
2004-2005 Spagna Málaga PD 29 5 - - - - - - - - - 29 5
giu.-dic. 2005 Brasile San Paolo A 22 12 - - - CL[13] 4 2 C. Int. 2 2 28 16
gen-giu. 2006 Italia Milan[14] A 4 1 CI 1 - - - - - - - 5 1
2006 Brasile Corinthians A 12 2 - - - - - - - - - 12 2
2007 Brasile Grêmio A 6 - CdB 2 - CL 5 - - - - 13 -
gen.-giu. 2008 Grecia Arīs Salonicco SL 9[15] 1[16] - - - - - - - - - 9[15] 1[16]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Flamengo: 1996
Flamengo: 1996
Flamengo: 1996

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Verdy Kawasaki: 1993
Parma: 1999
Borussia Dortmund: 2001-2002

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Flamengo: 1996
San Paolo: 2005
San Paolo: 2005

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1994
1994 (19 gol, ex aequo con Túlio Maravilha)
1998-1999 (22 gol)
2001-2002 (18 gol, ex aequo con Martin Max)
2005 (2 gol, ex aequo con Peter Crouch, Mohammed Noor e Álvaro Saborío)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Luca Calamai e Andrea Schianchi, Toldo-Buffon, le 20 meraviglie, in La Gazzetta dello Sport, 15 ottobre 1999.
  2. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 13 (1996-1997), Panini, 2012, p. 4.
  3. ^ Alberto Cerruti e Alessandra Bocci, Anche Amoroso oscura il Milan, in La Gazzetta dello Sport, 5 aprile 2002.
  4. ^ (PT) Grêmio oficializa saída de Amoroso Gremio.net
  5. ^ UFFICIALE: Marcio Amoroso riprende l'attività agonistica Tuttomercatoweb.com
  6. ^ 4 secondo lequipe.fr, il dato riportato è tratto da acmilan.com.
  7. ^ 27 secondo lequipe.fr, il dato riportato è tratto da acmilan.com.
  8. ^ 21 secondo lequipe.fr, il dato riportato è tratto da acmilan.com.
  9. ^ 24 secondo lequipe.fr, il dato riportato è tratto da acmilan.com.
  10. ^ 2 ai preliminari.
  11. ^ 1 ai preliminari.
  12. ^ a b Presenze e gol registrati nei preliminari.
  13. ^ I dati di Amoroso relativi alla Copa Libertadores sono tratti da rsssfbrasil.com
  14. ^ Magliarossonera.it
  15. ^ a b 12 se si considerano i play-off.
  16. ^ a b 2 se si considerano i play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]