Declan Rice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Declan Rice
Hertha BSC vs. West Ham United 20190731 (191).jpg
Nazionalità Irlanda Irlanda
Inghilterra Inghilterra (dal 2019)
Altezza 185 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Squadra West Ham Utd
Carriera
Giovanili
2006-2014Chelsea
2014-2017West Ham Utd
Squadre di club1
2017-West Ham Utd134 (5)
Nazionale
2015-2016Irlanda Irlanda U-176 (2)
2016-2017Irlanda Irlanda U-196 (0)
2017-2018Irlanda Irlanda U-215 (0)
2018Irlanda Irlanda3 (0)
2019-Inghilterra Inghilterra26 (2)
Palmarès
Transparent.png UEFA Nations League
Bronzo Portogallo 2019
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Europa 2020
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 settembre 2021

Declan Rice (Londra, 14 gennaio 1999) è un calciatore inglese con cittadinanza irlandese, difensore e centrocampista del West Ham, della quale è capitano, e della nazionale inglese, con cui si è laureato vicecampione d'Europa nel 2021.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Inghilterra da una famiglia di origini irlandesi, ha due fratelli maggiori di nome Connor e Jordan.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Rice è un centrocampista che può giocare anche come difensore centrale.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere cresciuto nei settori giovanili di Chelsea e West Ham, esordisce nei professionisti il 21 maggio 2017, in occasione dell'ultima giornata di campionato, sostituendo Edimilson Fernandes al 91º nel match vinto per 2-1 contro il Burnley.[3] Quella sarà la sua unica presenza in stagione, mentre l'anno successivo ha trovato molto più spazio diventando titolare degli Hammers a partire dal girone di ritorno. Segna il suo primo goal con la maglia del West Ham il 12 gennaio 2019, alla 22ª giornata di Premier League in casa contro l'Arsenal, decidendo così la partita con il risultato finale di 1-0.[4]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Irlanda[modifica | modifica wikitesto]

In possesso della cittadinanza irlandese grazie alle origini dei nonni, nati a Cork[5], dopo avere rappresentato le nazionali giovanili, il 23 marzo 2018 ha debuttato con la nazionale maggiore irlandese, in occasione dell'amichevole persa per 1-0 contro la Turchia.[6][7] Successivamente ha disputato da titolare altre due amichevoli, una con la Francia e una contro gli USA.

Inghilterra[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2018 il suo comportamento è stato oggetto di discussione per la stampa: secondo alcune fonti la nazionale maggiore inglese si era messa in contatto con lui per convincerlo a giocare per i Tre Leoni; questa cosa non è stata vista di buon occhio dal C.T. dei verdi Martin O'Neill che ha deciso di non convocarlo ulteriormente.[8][9] In novembre O'Neil si è dimesso ed è stato sostituito da Mick McCarthy; con quest'ultimo Rice ha avuto un colloquio un mese dopo in cui gli era stato proposto di giocare per l'Irlanda e di diventarne (in futuro) capitano.[10]

Tuttavia Rice ha declinato l'offerta e il 13 febbraio 2019 ha pertanto dichiarato che avrebbe accettato eventuali convocazioni dall'Inghilterra.[11] Un mese esatto dopo arriva per lui la prima convocazione da parte della Nazionale dei Tre Leoni in occasione delle sfide di qualificazione a EURO 2020 contro Repubblica Ceca e Montenegro.[12] Il 22 marzo, alla prima occasione utile, debutta con la selezione britannica in occasione del 5-0 contro la Repubblica Ceca rilevando al 63' Dele Alli.[13] Diventa così il secondo giocatore dopo Jack Reynolds ad avere giocato sia per l'Inghilterra che per l'Irlanda.[14]

Il 18 novembre 2020 segna la sua prima rete con la selezione inglese nel successo per 4-0 contro l'Islanda in Nations League.[15] Il 1º giugno 2021 viene convocato per gli europei,[16] manifestazione in cui scende in campo in ogni partita giocata dalla nazionale inglese.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 7 luglio 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2016-2017 Inghilterra West Ham PL 1 0 FACup+CdL - - - - - - - - 1 0
2017-2018 PL 26 0 FACup+CdL 1+4 0 - - - - - - 31 0
2018-2019 PL 34 2 FACup+CdL 1+3 0 - - - - - - 38 2
2019-2020 PL 38 1 FACup+CdL 2+0 0 - - - - - - 40 1
2020-2021 PL 32 2 FACup+CdL 2+1 0 - - - - - - 35 2
Totale West Ham 131 5 14 0 - - - - 145 5
Totale carriera 131 5 14 0 - - - - 145 5

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Inghilterra[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Inghilterra
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
22-3-2019 Londra Inghilterra Inghilterra 5 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Qual. Euro 2020 - Ingresso al 63’ 63’
25-3-2019 Podgorica Montenegro Montenegro 1 – 5 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2020 -
6-6-2019 Guimarães Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 dts Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - Semifinale - Uscita al 106’ 106’
7-9-2019 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Euro 2020 -
10-9-2019 Southampton Inghilterra Inghilterra 5 – 3 Kosovo Kosovo Qual. Euro 2020 -
11-10-2019 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2020 - Uscita al 88’ 88’
17-11-2019 Pristina Kosovo Kosovo 0 – 4 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2020 -
5-9-2020 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 1 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
8-9-2020 Copenaghen Danimarca Danimarca 0 – 0 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
11-10-2020 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Belgio Belgio UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ammonizione al 32’ 32’
14-10-2020 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 1 Danimarca Danimarca UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 76’ 76’
15-11-2020 Lovanio Belgio Belgio 2 – 0 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
18-11-2020 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Islanda Islanda UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno 1
28-3-2021 Tirana Albania Albania 0 – 2 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2022 -
31-3-2021 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2022 -
2-6-2021 Middlesbrough Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Austria Austria Amichevole - Uscita al 62’ 62’
6-6-2021 Middlesbrough Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Romania Romania Amichevole - Ingresso al 65’ 65’
13-6-2021 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Croazia Croazia Euro 2020 - 1º turno -
18-6-2021 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 0 Scozia Scozia Euro 2020 - 1º turno -
22-6-2021 Londra Rep. Ceca Rep. Ceca 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Euro 2020 - 1º turno - Uscita al 46’ 46’
29-6-2021 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Germania Germania Euro 2020 - Ottavi di finale - Ammonizione al 8’ 8’ Uscita al 88’ 88’
3-7-2021 Roma Ucraina Ucraina 0 – 4 Inghilterra Inghilterra Euro 2020 - Quarti di finale - Uscita al 57’ 57’
7-7-2021 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 dts Danimarca Danimarca Euro 2020 - Semifinale - Uscita al 95’ 95’
11-7-2021 Londra Italia Italia 1 – 1 dts
(3 – 2 dtr)
Inghilterra Inghilterra Euro 2020 - Finale - Uscita al 74’ 74’
2-9-2021 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 4 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2022 1 Ammonizione al 54’ 54’ Uscita al 88’ 88’
8-9-2021 Varsavia Polonia Polonia 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2022 -
Totale Presenze 26 Reti 2

Irlanda[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Irlanda
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
23-3-2018 Adalia Turchia Turchia 1 – 0 Irlanda Irlanda Amichevole -
28-5-2018 Saint-Denis Francia Francia 2 – 0 Irlanda Irlanda Amichevole -
2-6-2018 Dublino Irlanda Irlanda 2 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole -
Totale Presenze 3 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Growing Up: Declan Rice, su thefa.com. URL consultato il 3 giugno 2021.
  2. ^ (EN) Comment: How Declan Rice will improve Chelsea as Frank Lampard's pursuit for the midfielder increase, su si.com. URL consultato il 30 settembre 2020.
  3. ^ Rice - It's a dream come true, su whufc.com. URL consultato l'11 luglio 2021.
  4. ^ (EN) Ben Findon e J. J. Bull, Declan Rice scores first West Ham goal as Arsenal fall to second successive Premier League away defeat, in The Telegraph, 12 gennaio 2019. URL consultato il 16 marzo 2019.
  5. ^ Rice grateful to talent scout O'Toole for helping his swift rise, su independent.ie. URL consultato l'11 luglio 2021.
  6. ^ New faces fail to inspire Ireland in Turkey, su the42.ie. URL consultato l'11 luglio 2021.
  7. ^ Turchia-Irlanda 1-0, su transfermarkt.it. URL consultato l'11 luglio 2021.
  8. ^ West Ham, il baby Rice pronto a tradire l'Irlanda per l'Inghilterra. URL consultato il 24 novembre 2018.
  9. ^ (EN) Paul O'Hehir, O'Neill 'surprised' if Rice report about choosing England is true, in Irish Mirror, 4 ottobre 2018. URL consultato il 24 novembre 2018.
  10. ^ (EN) Declan Rice: Republic of Ireland boss Mick McCarthy says West Ham player could be his captain, in BBC Sport, 23 dicembre 2018. URL consultato il 22 marzo 2019.
  11. ^ (EN) Declan Rice: West Ham midfielder declares for England over Republic of Ireland, in BBC Sport, 13 febbraio 2019. URL consultato il 20 febbraio 2019.
  12. ^ (EN) Declan Rice: England call-up for West Ham midfielder for Euro 2020 qualifiers, in BBC Sport, 13 marzo 2019. URL consultato il 16 marzo 2019.
  13. ^ (EN) Declan Rice belts out God Save the Queen ahead of England debut, su thesun.ie, 22 marzo 2019. URL consultato il 22 marzo 2019.
  14. ^ (EN) Michael Walker, Michael Walker: before Declan Rice, only one man had played for Ireland and England, su Irish Times. URL consultato il 3 giugno 2021.
  15. ^ (EN) Phil Foden, Declan Rice score first England goals in 4-0 win against Iceland, su newindianexpress.com. URL consultato il 3 giugno 2021.
  16. ^ I convocati dell'Inghilterra per gli Europei: escluso Lingard, su corrieredellosport.it. URL consultato il 3 giugno 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]