Danilo Luiz da Silva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Danilo
20180610 FIFA Friendly Match Austria vs. Brazil Danilo Luiz 850 1591.jpg
Danilo con la nazionale brasiliana nel 2018
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 184 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Squadra Juventus
Carriera
Giovanili
2003-2009América-MG
Squadre di club1
2009-2010América-MG34 (2)[1]
2010-2012Santos49 (5)[2]
2012-2015Porto91 (11)
2015-2017Real Madrid41 (3)
2017-2019Manchester City34 (4)
2019-Juventus2 (1)
Nazionale
2010-2011Brasile Brasile U-2015 (2)
2012 Brasile Brasile olimpica5 (1)
2011-Brasile Brasile23 (0)
Palmarès
Transparent.png Campionato sudamericano Under-20
Oro Perù 2011
Transparent.png Campionato mondiale Under-20
Oro Colombia 2011
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Londra 2012
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 settembre 2019

Danilo Luiz da Silva, noto semplicemente come Danilo (Bicas, 15 luglio 1991), è un calciatore brasiliano, difensore o centrocampista della Juventus e della nazionale brasiliana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Terzino destro dall'ottima capacità di corsa e dalla buona tecnica individuale, è adattabile come esterno destro; può essere impiegato all'occorrenza anche come terzino sinistro.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

L'esordio all'América e il trasferimento al Santos[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nell'America Mineiro di Belo Horizonte, nel 2009 vince con la prima squadra il Campeonato Brasileiro Série C. Il 28 maggio 2010, dopo 29 presenze e 2 gol, passa al Santos.[4] Nell'aprile 2011 segna 3 gol consecutivi nella Coppa Libertadores nelle partite disputate contro Colo-Colo, Cerro Porteño e Deportivo Tachira.[5] Il 15 maggio 2011 con il Santos vince il campionato Paulista in finale contro il Corinthians. Il 5 giugno 2011 torna a giocare anche nel Brasileiro nella vittoria per 3-1 contro l'Avai. Il 22 giugno va a segno nella finale di Coppa Libertadores, al Pacaembu contro il Peñarol, contribuendo alla vittoria della Coppa Libertadores del Santos per 2-1.

Porto e Real Madrid[modifica | modifica wikitesto]

Danilo (al centro) in azione al Porto nell'estate 2013

Il 19 luglio 2011 viene acquistato per 13 milioni di euro dal Porto,[6][7] con cui firma un contratto nel quale viene inserita una clausola rescissoria da 50 milioni di euro.[8] Danilo resterà al Santos fino a dicembre 2011 per disputare la Coppa del mondo per club.[9] Con i portoghesi ha vinto 2 campionati (2011-12 e 2012-13) e due Supercoppa di Portogallo (2012 e 2013).

Il 31 marzo 2015 il Real Madrid ufficializza l'acquisto del calciatore brasiliano, a partire dal 1º luglio successivo, per 31,5 milioni di euro;[10] Nella prima stagione in Spagna, il 28 maggio 2016 vince per la sua prima volta la Champions League (2015-2016), battendo ai rigori nello stadio San Siro i rivali cittadini dell'Atlético Madrid.[11] L'anno successivo si aggiudica sia il campionato,[12] sia la Champions League.

Manchester City e Juventus[modifica | modifica wikitesto]

Danilo in riscaldamento prepartita al Manchester City nell'estate 2017

Il 23 luglio 2017 passa al Manchester City per una cifra attorno ai 40 milioni di euro.[13]

Il 7 agosto 2019, dopo due stagioni a Manchester, viene ceduto alla Juventus nell'ambito di un'operazione che vede l'offerta di Danilo (valutato 37 milioni di euro) più un conguaglio 28 milioni in cambio di João Cancelo (per un totale di 65 milioni di euro).[14][15] Il 31 dello stesso mese debutta con la squadra e segna il primo goal con la maglia della Juventus contro il Napoli, 28 secondi dopo essere subentrato all'infortunato Mattia De Sciglio; diventa dunque lo straniero più veloce nel segnare nel campionato italiano.[16]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 vince il Sudamericano U-20 2011 segnando anche un gol nella finale vinta per 6-0 contro l'Uruguay[17]. Il 17 giugno 2011 il commissario tecnico dell'Under-20 Ney Franco lo chiama in vista del Mondiale Under-20 da giocare in Colombia.[18] Il 29 luglio alla prima partita segna nell'1-1 contro l'Egitto. Il 14 agosto segna uno dei 4 rigori dopo il punteggio regolamentare di 2-2 contro la Spagna che consentiranno al Brasile di passare in semifinale dove tre giorni dopo batteranno il Messico. Il 20 agosto allo Stadio El Campin di Bogotà il Brasile vince la finale per 2-3 contro il Portogallo. In totale le presenze che ha collezionato con l'Under 20 brasiliana sono 15: 8 al Sudamericano e 7 al Mondiale con due gol messi a segno contro Uruguay ed Egitto.

A settembre viene convocato da Mano Menezes, commissario tecnico della nazionale maggiore, esordendo da titolare nel sentito confronto amichevole contro l'Argentina finito 0-0 allo Stadio Kempes di Córdoba, il 14 dello stesso mese. Gioca poi di nuovo da titolare nell'amichevole di ritorno giocata all'Estádio Olímpico do Pará di Belém e finita 2-0 per i brasiliani il 29 settembre.

Il 6 luglio 2012 viene convocato per disputare le XXX Olimpiadi.[19][20] Esordisce nell'amichevole preolimpica giocata il 20 luglio con la Nazionale di calcio del Regno Unito, il Brasile si impone 2-0 con una rete e un assist di Neymar.[21][22] La nazionale brasiliana concluderà il torneo qualificandosi al secondo posto, dietro la Nazionale messicana campione perdendo 2-1 nella finale di Wembley dell'11 agosto.[23][24]

Disputa il suo primo torneo con la nazionale maggiore venendo convocato per i Mondiali 2018, dove tuttavia gioca (da titolare) solo la prima partita della squadra (pareggiata per 1-1 contro la Svizzera)[25] a causa di un infortunio che lo ha tenuto fuori per il resto della competizione[26][27][28] in cui il Brasile è uscito ai quarti contro il Belgio.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 14 settembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2009 Brasile America Mineiro MI/MG+C 2+8 0 - - - - - - - - - 10 0
gen-mag. 2010 MI/MG+B 12+7 2+0 - - - - - - - - - 19 2
Totale America Mineiro 14+15 2+0 - - - - - - 29 2
mag.-dic. 2010 Brasile Santos A1/SP+A 0+26 0+4 CB 0 0 CS 0 0 - - - 26 4
2011 A1/SP+A 14+23 0+1 - - - CL 14 4 Cmc 2 1 53 6
Totale Santos 14+49 0+5 0 0 14 4 2 1 79 10
gen.-giu. 2012 Portogallo Porto PL 6 0 CP+CdL 0+1 0 UEL 1 0 - - - 8 0
2012-2013 PL 28 2 CP+CdL 2+5 0 UCL 7 0 SP 0 0 42 2
2013-2014 PL 28 3 CP+CdL 6+3 0 UCL+UEL 6+6 0 SP 0 0 49 3
2014-2015 PL 29 6 CP+CdL 1+1 0 UCL 10 1 - - - 41 7
Totale Porto 91 11 19 0 30 1 0 0 140 12
2015-2016 Spagna Real Madrid PD 24 2 CR 0 0 UCL 7 0 - - - 31 2
2016-2017 PD 17 1 CR 5 0 UCL 3 0 SU+Cmc 0 0 25 1
Totale Real Madrid 41 3 5 0 10 0 0 0 56 3
2017-2018 Inghilterra Manchester City PL 23 3 FACup+CdL 3+6 0 UCL 6 0 - - - 38 3
2018-2019 PL 11 1 FACup+CdL 4+5 0 UCL 2 0 CS 0 0 22 1
Totale Manchester City 34 4 18 0 8 0 0 0 60 4
2019-2020 Italia Juventus A 2 1 CI 0 0 UCL 0 0 SI 0 0 2 1
Totale carriera 260 26 42 0 62 5 2 1 366 32

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-9-2011 Córdoba Argentina Argentina 0 – 0 Brasile Brasile Superclásico de las Américas 2011 -
28-9-2011 Belém Brasile Brasile 2 – 0 Argentina Argentina Superclásico de las Américas 2011 - Ammonizione al 84’ 84’
26-5-2012 Amburgo Danimarca Danimarca 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole - Uscita al 72’ 72’
30-5-2012 East Rutherford Stati Uniti Stati Uniti 1 – 4 Brasile Brasile Amichevole -
3-6-2012 Arlington Brasile Brasile 0 – 2 Messico Messico Amichevole -
9-6-2012 New York Argentina Argentina 4 – 3 Brasile Brasile Amichevole - Ingresso al 80’ 80’ - Ammonizione al 82’ 82’
9-9-2014 East Rutherford Brasile Brasile 1 – 0 Ecuador Ecuador Amichevole - Uscita al 90’ 90’
11-10-2014 Pechino Brasile Brasile 2 – 0 Argentina Argentina Amichevole - Ammonizione al 40’ 40’
14-10-2014 Singapore Giappone Giappone 0 – 4 Brasile Brasile Amichevole - Uscita al 46’ 46’
12-11-2014 Istanbul Turchia Turchia 0 – 4 Brasile Brasile Amichevole -
18-11-2014 Vienna Austria Austria 1 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
26-3-2015 Saint-Denis Francia Francia 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole -
29-3-2015 Londra Brasile Brasile 1 – 0 Cile Cile Amichevole -
7-6-2015 San Paolo Brasile Brasile 2 – 0 Messico Messico Amichevole - Uscita al 46’ 46’
5-9-2015 Harrison Brasile Brasile 1 – 0 Costa Rica Costa Rica Amichevole -
10-11-2017 Lilla Giappone Giappone 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole -
3-6-2018 Liverpool Brasile Brasile 2 – 0 Croazia Croazia Amichevole -
10-6-2018 Vienna Austria Austria 0 – 3 Brasile Brasile Amichevole -
17-6-2018 Rostov Brasile Brasile 1 – 1 Svizzera Svizzera Mondiali 2018 - 1º turno -
16-10-2018 Gedda Brasile Brasile 1 – 0 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 53’ 53’
16-11-2018 Londra Brasile Brasile 1 – 0 Uruguay Uruguay Amichevole -
20-11-2018 Milton Keynes Brasile Brasile 1 – 0 Camerun Camerun Amichevole -
26-3-2019 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole -
Totale Presenze 23 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile Olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
20-7-2012 Middlesbrough Regno Unito Regno Unito Olimpica 0 – 2 Brasile Brasile Olimpica Amichevole -
26-7-2012 Cardiff Egitto Egitto Olimpica 2 – 3 Brasile Brasile Olimpica Olimpiadi 2012 - 1º turno -
29-7-2012 Manchester Brasile Brasile Olimpica 3 – 1 Bielorussia Bielorussia Olimpica Olimpiadi 2012 - 1º turno -
1-8-2012 Newcastle upon Tyne Brasile Brasile Olimpica 3 – 0 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Olimpica Olimpiadi 2012 - 1º turno 1
4-8-2012 Newcastle upon Tyne Brasile Brasile Olimpica 3 – 2 Honduras Honduras Olimpica Olimpiade 2012 - Quarti di finale -
Totale Presenze 5 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni statali[modifica | modifica wikitesto]

Santos: 2011

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

America Mineiro: 2009
Porto: 2011-2012, 2012-2013
Porto: 2012, 2013
Real Madrid: 2016-2017
Manchester City: 2017-2018, 2018-2019
Manchester City: 2017-2018, 2018-2019
Manchester City: 2018-2019
Manchester City: 2018, 2019

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Santos: 2011
Real Madrid: 2015-2016, 2016-2017
Real Madrid: 2016
Real Madrid: 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 29 (2) se si comprendono le partite giocate nel Campionato Mineiro.
  2. ^ 63 (5) se si comprendono le partite giocate nel Campionato Paulista.
  3. ^ Big italiane in Sud America. Per Danilo, Martinuccio, Dedè..., su gazzetta.it.
  4. ^ (PT) Santos acerta contratação do lateral-direito Danilo, do América-MG, su globoesporte.globo.com, 28 maggio 2010.
  5. ^ Danilo impressiona: terzo sigillo consecutivo!, su tuttomercatoweb.com, 22 aprile 2011.
  6. ^ (PT) Comunicado (PDF), su fcporto.pt, 19 luglio 2011. URL consultato il 13 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2011).
  7. ^ Anche Danilo per il Porto, su it.uefa.com, 19 luglio 2011. URL consultato il 13 settembre 2011.
  8. ^ (PT) Comunicado (PDF), su fcporto.pt, 28 luglio 2011. URL consultato il 13 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 15 dicembre 2011).
  9. ^ (PT) Santista Danilo diz que mostrará por que o Porto pagou ‘tanto’ por ele, su globoesporte.globo.com, 5 settembre 2011. URL consultato il 13 settembre 2011.
  10. ^ (PT) Comunicado (PDF), su web3.cmvm.pt, 31 marzo 2015. URL consultato il 1º aprile 2015.
  11. ^ Champions League, Real Madrid-Atletico 6-4 (1-1 dts): è l'undicesima volta delle merengues, su corrieredellosport.it. URL consultato il 30 maggio 2016.
  12. ^ Real Madrid campione di Spagna: è la Liga numero 33, su gazzetta.it, 21 maggio 2017. URL consultato il 3 giugno 2017.
  13. ^ Mercato Manchester City: Danilo è ufficiale, su gazzetta.it, 23 luglio 2017.
  14. ^ Ufficiale: Danilo è bianconero!, su juventus.com, 7 agosto 2019. URL consultato l'8 agosto 2019.
  15. ^ (EN) Danilo joins Juventus, su mancity.com, 7 agosto 2019. URL consultato l'8 agosto 2019.
  16. ^ Juve, incredibile Danilo: entra in campo e segna dopo 28 secondi!, su calciomercato.com. URL consultato il 1º settembre 2019.
  17. ^ (EN) 6 a 0 Brasil-Uruguay, su goal.com, 13 febbraio 2011.
  18. ^ Brasile, i pre-convocati per il mondiale Under 20, su tuttomercatoweb.com, 17 giugno 2011.
  19. ^ Olimpiadi di calcio 2012: le convocazioni della nazionale brasiliana, su super-calcio.it, 6-07-12. URL consultato il 12-07-12 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2013).
  20. ^ Olimpiadi, Brasile: i convocati di Menezes, su golmania.it, 6-07-12. URL consultato il 12-07-12 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2016).
  21. ^ Il Brasile e Neymar convincono. Facile 2-0 alla Gran Bretagna, su gazzetta.it, 20-07-12. URL consultato il 21-07-12.
  22. ^ E' già super-Brasile: Gran Bretagna regolata, su it.eurosport.yahoo.com, 20-07-12. URL consultato il 21-07-12 (archiviato dall'url originale il 31 ottobre 2014).
  23. ^ (EN) Peralta nets match-winning brace for Mexico, su london2012.com. URL consultato il 13 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 22 agosto 2012).
  24. ^ Messico oro, battuto 2-1 il Brasile in finale, su tuttosport.com, 11-08-12. URL consultato il 13-08-12 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2012).
  25. ^ Le pagelle di Brasile-Svizzera 1-1: Neymar non basta, Behrami guerriero, su it.eurosport.com, 17 giugno 2018. URL consultato il 31 agosto 2019.
  26. ^ Brasile in ansia per Douglas Costa, su sport.sky.it. URL consultato il 31 agosto 2019.
  27. ^ Mondiali, Douglas Costa infortunato: lesione muscolare, salta la Serbia, su gazzetta.it. URL consultato il 31 agosto 2019.
  28. ^ Russia 2018, Brasile: Danilo infortunato, Mondiale finito, su ilmessaggero.it. URL consultato il 31 agosto 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]