Coppa del mondo per club FIFA 2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa del mondo per club FIFA 2016
2016 FIFA Club World Cup
FIFA クラブワールドカップ ジャパン 2016
Logo della competizione
Competizione Coppa del mondo per club FIFA
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 13ª
Organizzatore FIFA
Date dall'8 dicembre 2016
al 18 dicembre 2016
Luogo Giappone Giappone
Partecipanti 7
Risultati
Vincitore Real Madrid
(2º titolo)
Secondo Kashima Antlers
Terzo Atlético Nacional
Statistiche
Miglior giocatore Portogallo Cristiano Ronaldo
Miglior marcatore Portogallo Cristiano Ronaldo (4)
Incontri disputati 8
Gol segnati 28 (3,5 per incontro)
Pubblico 238 428
(29 804 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2015 2017 Right arrow.svg

La Coppa del mondo per club FIFA 2016 (in inglese: 2016 FIFA Club World Cup) è stata la 13ª edizione di questo torneo di calcio per squadre maschili di club organizzato dalla FIFA, disputata in Giappone dall'8 al 18 dicembre 2016 e concluso con la vittoria del Real Madrid, al suo secondo titolo. Si tratta della dodicesima edizione da quando ha sostituito la Coppa Intercontinentale.

Il torneo, che anche in altre occasioni è stato utilizzato per sperimentare novità regolamentari, vede l'utilizzo del Video Assistant Referee (VAR)[1]. Nella semifinale fra Kashima Antlers e Atlético Nacional è stato assegnato il primo rigore tramite il VAR della storia del calcio.[2]

Vincitore è stato il Real Madrid, al secondo successo nella manifestazione, vittoria che si aggiunge alle tre Intercontinentali vinte dai madrileni nel 1960, nel 1998 e nel 2002 per un totale record di cinque titoli mondiali. Gli spagnoli hanno sconfitto per 4-2 il Kashima Antlers, la prima squadra asiatica ad accedere alla finale del Mondiale per club e la terza a farlo da campione nazionale del paese ospitante dopo il Corinthians nell'edizione inaugurale del 2000 e il Raja Casablanca nel 2013. Capocannoniere del torneo è stato Cristiano Ronaldo (Real Madrid) con 4 reti, primo giocatore a segnare una tripletta in finale.

Scelta del paese ospitante[modifica | modifica wikitesto]

Sono stati due i paesi a manifestare il proprio interesse per ospitare le edizioni 2015 e 2016 del torneo: Giappone e India.[3]

L'India ha in seguito ritirato la propria candidatura, facendo sì che il Giappone tornasse ad ospitare il torneo.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La formula del torneo è la stessa dall'edizione del 2008. Partecipano le sei vincitrici delle rispettive competizioni continentali, più la squadra campione nazionale del paese ospitante. Se una squadra del paese ospitante vince il proprio trofeo continentale, al posto dei campioni nazionali partecipa la finalista della competizione internazionale relativa, visto il divieto di partecipazione per più squadre dello stesso paese.

I campioni nazionali del paese organizzatore devono sfidare i rappresentanti dell'Oceania in un turno preliminare, la cui vincente si aggrega alle detentrici dei titoli di Africa, Asia e Centro-Nord America. Le vincenti di questi scontri sfidano in semifinale le vincitrici della UEFA Champions League o della Coppa Libertadores. Oltre la finale per il titolo si disputano gli incontri per il terzo e il quinto posto.

Stadi[modifica | modifica wikitesto]

Suita Yokohama
Suita City Football Stadium International Stadium Yokohama
34°48′37″N 135°32′33″E / 34.810278°N 135.5425°E34.810278; 135.5425 (Suita City Football Stadium) 35°30′35″N 139°36′20″E / 35.509722°N 139.605556°E35.509722; 139.605556 (International Stadium Yokohama)
Capacità: 39.694 Capacità: 72.327
SCFS04.JPG NISSANSTADIUM20080608.JPG

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Ubicazione delle squadre partecipanti alla Coppa del mondo per club FIFA 2016.
Squadra Data di qualificazione Confederazione Qualificata in quanto Partecipazioni
Nuova Zelanda Auckland City 23 aprile 2016 OFC Campione OFC Champions League 2016 (Ultima nel 2015)
Messico América 27 aprile 2016 CONCACAF Campione CONCACAF Champions League 2015-2016 (Ultima nel 2015)
Spagna Real Madrid 28 maggio 2016 UEFA Campione UEFA Champions League 2015-2016 (Ultima nel 2014)
Colombia Atlético Nacional 27 luglio 2016 CONMEBOL Campione Coppa Libertadores 2016
Sudafrica Mam. Sundowns 23 ottobre 2016 CAF Campione CAF Champions League 2016
Corea del Sud Jeonbuk Hyundai 26 novembre 2016 AFC Campione AFC Champions League 2016 (Ultima nel 2006)
Giappone Kashima Antlers 3 dicembre 2016 AFC Campione 2016 del Giappone, paese ospitante

Convocazioni[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Convocazioni per la Coppa del mondo per club FIFA 2016.

Arbitri[modifica | modifica wikitesto]

La FIFA ha selezionato un arbitro per ogni confederazione. In più vi saranno ulteriori sei ufficiali di gara, a questi abbinati, che fungeranno da addetti al Video Assistant Referee (VAR).[4]

AFC

CAF

CONCACAF

CONMEBOL

OFC

UEFA

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio del tabellone è stato svolto il 21 settembre 2016 presso la sede della FIFA.[5]

Play-off per i quarti di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                           
 Giappone Kashima Antlers  2          
 Nuova Zelanda Auckland City  1      Giappone Kashima Antlers  2
   Sudafrica Mam. Sundowns  0    
 Giappone Kashima Antlers  3
     Colombia Atlético Nacional  0  
 Giappone Kashima Antlers (dts)  2
   Spagna Real Madrid  4
 Corea del Sud Jeonbuk Hyundai  1
 Messico América   2    
 Messico América  0
Incontro per il quinto posto Incontro per il terzo posto
     Spagna Real Madrid  2  
 Sudafrica Mam. Sundowns  1  Messico América  2 (3)
 Corea del Sud Jeonbuk Hyundai  4  Colombia Atlético Nacional (dtr)  2 (4)

Play-off per i quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Yokohama
8 dicembre 2016, ore 19:30 UTC+9
Incontro 1
Kashima Antlers 2 – 1
referto
Auckland City International Stadium Yokohama (17.667 spett.)
Arbitro Zambia Janny Sikazwe

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Suita
11 dicembre 2016, ore 16:00 UTC+9
Incontro 2
Jeonbuk Hyundai 1 – 2
referto
América Suita City Football Stadium (14.587 spett.)
Arbitro Ungheria Viktor Kassai

Suita
11 dicembre 2016, ore 19:30 UTC+9
Incontro 3
Mam. Sundowns 0 – 2
referto
Kashima Antlers Suita City Football Stadium (21.702 spett.)
Arbitro Messico Roberto Garcia Orozco

Incontro per il quinto posto[modifica | modifica wikitesto]

Suita
14 dicembre 2016, ore 16:30 UTC+9
Incontro 4
Jeonbuk Hyundai 4 – 1
referto
Mam. Sundowns Suita City Football Stadium (5.938 spett.)
Arbitro Bahrein Nawaf Shukralla

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Suita
14 dicembre 2016, ore 19:30 UTC+9
Incontro 5
Atlético Nacional 0 – 3
referto
Kashima Antlers Suita City Football Stadium (15.050 spett.)
Arbitro Ungheria Viktor Kassai

Yokohama
15 dicembre 2016, ore 19:30 UTC+9
Incontro 6
América 0 – 2
referto
Real Madrid International Stadium Yokohama (50.117 spett.)
Arbitro Paraguay Enrique Cáceres

Incontro per il terzo posto[modifica | modifica wikitesto]

Yokohama
18 dicembre 2016, ore 16:00 UTC+9
Incontro 7
América 2 – 2
referto
Atlético Nacional International Stadium Yokohama (44.625 spett.)
Arbitro Bahrein Nawaf Shukralla

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Finale della Coppa del mondo per club FIFA 2016.
Yokohama
18 dicembre 2016, ore 19:30 UTC+9
Incontro 8
Real Madrid 4 – 2
(d.t.s.)
referto
Kashima Antlers International Stadium Yokohama (68.742 spett.)
Arbitro Zambia Janny Sikazwe

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Confederazione
1 Spagna Real Madrid UEFA
2 Giappone Kashima Antlers AFC
3 Colombia Atlético Nacional CONMEBOL
4 Messico América CONCACAF
5 Corea del Sud Jeonbuk Hyundai AFC
6 Sudafrica Mam. Sundowns CAF
7 Nuova Zelanda Auckland City OFC

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
4 1 Portogallo Cristiano Ronaldo Spagna Real Madrid
2 0 Argentina Silvio Romero Messico América
2 0 Francia Karim Benzema Spagna Real Madrid
2 0 Giappone Yasushi Endo Giappone Kashima Antlers
2 0 Giappone Mū Kanazaki Giappone Kashima Antlers
2 0 Giappone Gaku Shibasaki Giappone Kashima Antlers
2 0 Corea del Sud Kim Bo-Kyung Corea del Sud Jeonbuk Hyundai
1 0 Corea del Sud Kim Dae-Wook Nuova Zelanda Auckland City
1 0 Giappone Shūhei Akasaki Giappone Kashima Antlers
1 1 Giappone Shōma Doi Giappone Kashima Antlers
1 0 Giappone Yūma Suzuki Giappone Kashima Antlers
1 0 Corea del Sud Kim Shin-Wook Corea del Sud Jeonbuk Hyundai
1 0 Corea del Sud Lee Jong-Ho Corea del Sud Jeonbuk Hyundai
1 0 Sudafrica Percy Tau Sudafrica Mam. Sundowns

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Moviola in campo, la Fifa ufficializza la VAR al Mondiale per Club, Gazzetta dello Sport, 7 dicembre 2016. URL consultato il 4 gennaio 2017.
  2. ^ Moviola in campo, il primo caso di rigore con la Var al Mondiale per Club, Gazzetta dello Sport, 14 dicembre 2016. URL consultato il 4 gennaio 2017.
  3. ^ (EN) High interest in hosting FIFA competitions, FIFA.com, 9 maggio 2014. URL consultato il 10 maggio 2015.
  4. ^ (EN) Match officials for the FIFA Club World Japan 2016 appointed, FIFA.com, 15 novembre 2016. URL consultato il 20 novembre 2016.
  5. ^ (EN) Route to global glory revealed, fifa.com, 21 settembre 2016. URL consultato il 24 ottobre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio