Thiago Silva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il lottatore di arti marziali miste, vedi Thiago Silva (lottatore).
Thiago Silva
Thiago Silva (cropped).jpg
Thiago Silva con la maglia del Paris Saint-Germain nel 2013
Nome Thiago da Silva
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 183[1] cm
Peso 79[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra PSG PSG
Carriera
Giovanili
1998
2000-2001
2001-2002
Fluminense Fluminense
Barcelona-RJ Barcelona-RJ
RS Futebol RS Futebol
Squadre di club1
2003 RS Futebol RS Futebol  ? (?)
2004 Juventude Juventude 28 (3)
2004-2005 Porto B Porto B 14 (0)
2005 Dinamo Mosca Dinamo Mosca 0 (0)
2006-2008 Fluminense Fluminense 81 (6)[2]
2009-2012 Milan 93 (5)
2012- PSG PSG 76 (4)
Nazionale
2008-2012
2008-
Brasile Brasile olimpica
Brasile Brasile
11 (0)
59 (4)
Palmarès
Transparent.png Confederations Cup
Oro Brasile 2013
Olympic flag.svg Giochi olimpici
Bronzo Pechino 2008
Argento Londra 2012
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 giugno 2015

Thiago da Silva, noto semplicemente come Thiago Silva (Rio de Janeiro, 22 settembre 1984), è un calciatore brasiliano, difensore del Paris Saint-Germain, di cui è capitano,[3][4] e della Nazionale brasiliana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto come mediano con capacità di giocare anche come ala[5] e terzino,[6] durante la sua permanenza alla Juventude è stato convertito in difensore centrale dall'allenatore Ivo Wortmann.[6][7][8] Abile nel gioco aereo,[7][9][10] possiede una buona velocità di base, senso della posizione[11] ed è ottimo negli interventi in anticipo[12] e in chiusura e nel leggere lo sviluppo dell'azione avversaria.[10][13] In grado anche di far ripartire l'azione della propria squadra,[7][11][13] è considerato uno dei migliori difensori al mondo.[10][14][15][16][17]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi in Brasile[modifica | modifica wikitesto]

Thiago Silva ha iniziato a giocare nelle giovanili del Fluminense[6] nel 1998, ricoprendo il ruolo di centrocampista.[18] L'anno seguente, date le poche possibilità di giocare nelle giovanili Tricolor, ha sostenuto alcuni provini con Madureira, Olaria e Flamengo,[6] tutti con esito negativo.[8]

Dopo un anno nelle giovanili del Barcelona-RJ, dal novembre del 2000 al novembre del 2001,[19] gli è stato offerto un contratto da professionista dall'RS Futebol, con cui ha disputato la terza divisione del Campionato Gaúcho.[6][7]

Nel 2004 è stato acquistato dalla Juventude,[6] con la quale ha debuttato nel Brasileirão il 21 aprile 2004 contro il Cruzeiro. In totale durante la stagione 2004 ha disputato 28 partite nel campionato di Série A segnando 3 gol, il primo dei quali il 2 maggio 2004 contro il Paraná, e una gara nella Coppa del Brasile, per un totale di 29 presenze e 3 reti.

La prima esperienza in Europa[modifica | modifica wikitesto]

Le sue prestazioni nel nuovo ruolo di difensore centrale lo hanno fatto notare da alcuni club europei, in particolare il Porto, che nel 2004, dopo un periodo di prova, lo ha acquistato per 2,5 milioni di euro.[20] A causa di un infortunio e alcuni problemi respiratori non è stato aggregato alla prima squadra ma ha giocato solo con la squadra B in Segunda Divisão B, la terza serie nazionale.

Nel gennaio del 2005 è stato ceduto in prestito alla Dinamo Mosca. A Mosca gli è stata diagnosticata la tubercolosi,[21] che lo ha costretto ad operarsi[22] per non perdere un polmone[23] e a stare fermo per circa un anno.[24]

Fluminense[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 è ritornato in Brasile per provare a ricominciare la carriera con il club che lo aveva cresciuto nelle giovanili, il Fluminense.[18]

Nel 2007 con il Fluminense ha vinto la Coppa del Brasile e a livello personale la Bola de Prata, premio riservato agli 11 migliori giocatori del campionato brasiliano. Nel 2008 è arrivato sino alla finale della Coppa Libertadores persa dopo ai rigori contro l'LDU Quito.

In totale con il Fluminense ha disputato 146 partite nelle quali ha segnato 14 gol.[25]

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Thiago Silva durante Milan-Siena, Serie A 2011-2012

Nel dicembre del 2008 si è accordato con il Milan, che lo ha pagato 10 milioni di euro e con cui ha firmato un quadriennale da 2,5 milioni di euro.[8] La società italiana ha potuto tesserarlo ufficialmente solo a partire dalla stagione seguente, a causa della mancanza di posti disponibili per gli extracomunitari,[26] ma ha deciso comunque di farlo allenare a Milanello con i nuovi compagni, a cui si è aggregato a partire dal gennaio del 2009.[27] In precedenza il Villarreal aveva già trovato un'intesa con il Fluminense, che non si è però conclusa con il trasferimento del giocatore in Spagna.[28]

Il 22 agosto 2009 ha debuttato con il Milan e in Serie A nella partita vinta per 2-1 in casa del Siena, mentre il 15 settembre 2009 ha esordito nelle competizioni UEFA per club in Olympique Marsiglia-Milan (1-2), partita valida per la prima giornata della fase a gironi della Champions League 2009-2010. Ha realizzato il suo primo gol ufficiale in maglia rossonera l'8 novembre seguente segnando di testa allo Stadio Olimpico di Roma contro la Lazio, partita nella quale è anche stato autore di un autogol nel 2-1 finale per il Milan.[29] Thiago Silva ha concluso la sua prima annata al Milan totalizzando 33 presenze e 2 reti.

Ha iniziato positivamente la stagione 2010-2011, segnando nella prima gara ufficiale il secondo gol del Milan nella partita casalinga vinta dai rossoneri per 4-0 contro il Lecce.[30] Nella parte centrale della stagione è stato impiegato anche come mediano[31] per sopperire all'indisponibilità di centrocampisti[32] dovuta a infortuni e squalifiche.[5][33] Il 7 maggio 2011 ha vinto il suo primo scudetto e trofeo con i rossoneri a due giornate dal termine del campionato grazie allo 0-0 contro la Roma.[34]

Il 17 maggio 2011 ha prolungato il contratto con il Milan firmando un accordo quinquennale fino al 30 giugno 2016.[35] Il 6 agosto 2011 ha vinto la Supercoppa italiana con il Milan battendo l'Inter a Pechino per 2-1.[36] Il 13 settembre seguente ha segnato la sua prima rete in Champions League, realizzando nei minuti di recupero con un colpo di testa su calcio d'angolo il gol che ha determinato il 2-2 finale al Camp Nou contro il Barcellona nella prima giornata della fase a gironi.[37] Il 27 novembre 2011 ha indossato per la prima volta la fascia di capitano del Milan in occasione della partita casalinga contro il Chievo;[38][39] nel corso della gara ha anche segnato la prima rete dell'incontro con un tiro dal limite dell'area su assist di Boateng.[40] Il 24 marzo 2012, durante la gara di campionato contro la Roma, è stato costretto a lasciare il campo a causa di una lesione muscolare al bicipite femorale della coscia destra che gli ha causato circa due mesi di stop.[41][42]

Paris Saint-Germain[modifica | modifica wikitesto]

2012-2013[modifica | modifica wikitesto]
Thiago Silva nel 2012

Il 14 luglio 2012, nonostante avesse rinnovato il suo contratto con il Milan pochi giorni prima,[43] è stato acquistato dai francesi del Paris Saint-Germain,[44] con cui ha siglato un accordo quinquennale fino al 30 giugno 2017.[45] La cifra corrisposta dal club francese, 42 milioni di euro più bonus, ha reso l'operazione il secondo trasferimanto più costoso per un difensore dopo quello di Rio Ferdinand dal Leeds al Manchester United (46 milioni)[46] e, fino a quel momento, il più caro della Ligue 1.[47][48]

Il calciatore brasiliano ha scelto di indossare la maglia numero 2[1] e ha fatto il suo esordio con la squadra parigina il 18 settembre seguente, in occasione della partita di Champions League vinta per 4-1 contro la Dinamo Kiev, nel corso della quale ha realizzato il gol del momentaneo 2-0.[49] Nel corso della stagione Thiago Silva è stato scelto da Carlo Ancelotti come capitano del PSG; il brasiliano ha indossato per la prima la volta la fascia il 21 novembre 2012 contro la Dinamo Kiev e poi l'ha mantenuta anche nelle gare successive nonostante il rientro di Christophe Jallet e Mamadou Sakho, che in precedenza avevano ricoperto tale ruolo.[3] Ha concluso la prima stagione a Parigi con 34 presenze e 3 gol (2 in Champions League e uno in Coppa di Lega) e vincendo la Ligue 1, dove ha disputato 22 partite.

2013-2014[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato la stagione 2013-2014 vincendo la Supercoppa di Francia grazie al 2-1 ottenuto il 3 agosto 2013 a Libreville contro il Bordeaux. Il 22 agosto seguente ha prolungato di un anno, fino al 30 giugno 2018, il proprio contratto con il Paris Saint-Germain.[50] Alla fine di settembre del 2013, durante la partita di campionato contro il Monaco, si è infortunato al bicipite femorale ed è dovuto stare fermo per circa 6 settimane.[51] È tornato a disposizione per la partita di Champions League contro l'Anderlecht[52] del 5 novembre 2013 durante la quale è entrato in campo nel corso della ripresa.[53] Il 1º dicembre seguente, nel corso del secondo tempo della partita vinta per 4-0 contro l'Olympique Lione, ha segnato il suo primo gol nella Ligue 1.[54] Va di nuovo a segno nelle partite vinte in casa entrambe 5-0 contro il Sochaux e contro il Nantes. Conclude la stagione vincendo oltre che al suo secondo campionato francese consecutivo la sua prima Coupe de la Ligue battendo in finale il Lione per 2-1.

2014-2015[modifica | modifica wikitesto]

La prima presenza nella nuova stagione la trova alla prima giornata di campionato nella partita pareggiata per 2-2 in casa dello Stade Reims. Successivamente salterà 9 partite di Ligue 1 e 2 di Champions League per la rottura di una fibra muscolare. Il 21 febbraio 2015 segna il suo primo gol della stagione nella partita vinta 3-1 in casa contro il Tolosa. L'11 marzo 2015 nella partita di ritorno degli ottavi di Champions League segna al minuto '114 dei tempi supplementari il gol del 2-2 definivo di testa su calcio d'angolo di Thiago Motta che decreta il passaggio del turno del PSG a discapito del Chelsea grazie ai gol segnati in trasferta. Infatti all'andata la partita si era conclusa con il risultato di 1-1. Grazie a questo storico passaggio del turno lui e i suoi compagni ricevono un premio di 260,00 € circa a testa. Verranno poi eliminati ai quarti di finale per mano del Barcellona con la doppia sconfitta per 3-1 in casa e 2-0 in Spagna. L'11 aprile 2015 vince la sua seconda Coupe de la Ligue battendo in finale 4-0 il Bastia.

Secondo quanto riportato dalla rivista France Football, al 2015 è il 4° calciatore più ricco dell'anno con 27,5 milioni guadagnati (1,9 milioni al mese, bonus inclusi, e 3,5 milioni dagli sponsor).[55]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Thiago Silva festeggia con la presidente Dilma Rousseff la vittoria della Confederations Cup nel 2013

Durante l'estate del 2008 è stato convocato dal CT brasiliano Dunga per partecipare con la selezione olimpica ai Giochi della XXIX Olimpiade a Pechino, come fuoriquota insieme a Ronaldinho. Durante la competizione olimpica, a causa anche di un infortunio occorsogli alla vigilia della prima gara,[56] ha disputato solo due partite tra cui la finale per il terzo posto vinta contro il Belgio, entrando al 71º minuto al posto di Breno.[57]

Ha esordito in Nazionale maggiore il 12 ottobre 2008, subentrando a Juan nell'intervallo della partita contro il Venezuela, valida per le qualificazioni ai Mondiali 2010.[58] Il 19 novembre 2008, nell'amichevole di Gama vinta per 6-2 contro il Portogallo, è stato schierato per la prima volta come titolare.[6]

Thiago Silva con la fascia di capitano durante l'ottavo di finale Brasile-Cile al mondiale casalingo nel 2014

È stato convocato da Dunga anche per il Mondiale 2010 in Sudafrica, nel quale tuttavia non è mai sceso in campo. L'anno seguente il CT Mano Menezes lo ha convocato per la Coppa America 2011 in Argentina. Nel corso della manifestazione ha disputato tutte le 4 partite della Seleção, che è stata eliminata nei quarti di finale dal Paraguay ai rigori per 0-2; in quella partita Thiago Silva ha calciato il secondo tiro dal dischetto dei "verdeoro", parato dal portiere avversario Justo Villar.[14][59][60]

Il 14 novembre 2011 ha indossato per la prima volta la fascia di capitano del Brasile in occasione della partita amichevole contro l'Egitto, vinta per 2-0,[61] e il 30 maggio 2012 ha realizzato il primo gol con la maglia della Seleção,[62] segnando di testa la rete del momentaneo 2-0 nella gara vinta per 4-1 contro gli Stati Uniti.[63]

Il 5 luglio 2012 è stato inserito dal commissario tecnico Mano Menezes nella lista dei 18 convocati per le Olimpiadi di Londra, dove ha sempre giocato da titolare.[64] Il Brasile è riuscito ad ottenere la medaglia d'argento, perdendo la finale contro il Messico per 2-1.[65]

Convocato per il Mondiale 2014, Thiago Silva è andato a segno nel quarto di finale giocato contro la Colombia e vinto 2-1 dalla Seleçao.[66] Nella stessa partita ha raccolto però la seconda ammonizione del torneo iridato, che lo ha costretto a saltare la semifinale contro la Germania, conclusasi con la sconfitta per 7-1 dei verdeoro.[67][68] Il Brasile ha poi concluso il torneo in quarta posizione dopo la sconfitta nella finale per il terzo posto contro i Paesi Bassi. Al termine della manifestazione, e nel corso della quale ha totalizzato 6 presenze e una rete, Thiago Silva è stato inserito nella Top 11 FIFA della competizione.[69] Dopo il Mondiale casalingo il nuovo CT Dunga, che ha sostituito Scolari, ha deciso di affidare la fascia di capitano della Nazionale brasiliana a Neymar invece che a Thiago Silva.[70]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 30 maggio 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
gen.-set. 2004 Brasile Juventude A 28 3 CB 1 0 - - - - - - 29 3
2004-gen. 2005 Portogallo Porto B SDB 14 0 - - - - - - - - - 14 0
2005 Russia Dinamo Mosca PL 0 0 - - - - - - - - - 0 0
2006 Brasile Fluminense A/RJ+A 4+31 0 CB 8 0 CS 4 0 - - - 47 0
2007 A/RJ+A 11+30 0+5 CB 12 3 - - - - - - 53 8
2008 A/RJ+A 14+20 3+1 - - - CL 12 2 - - - 46 6
Totale Fluminense 29+81 3+6 20 3 16 2 - - 146 14
2009-2010 Italia Milan A 33 2 CI 0 0 UCL 7 0 - - - 40 2
2010-2011 A 33 1 CI 3 0 UCL 6 0 - - - 42 1
2011-2012 A 27 2 CI 2 0 UCL 7 1 SI 1 0 37 3
Totale Milan 93 5 5 0 20 1 1 0 119 6
2012-2013 Francia Paris Saint-Germain L1 22 0 CF+CdL 1+2 0+1 UCL 9 2 - - - 34 3
2013-2014 L1 28 3 CF+CdL 2+4 0 UCL 7 0 SF 1 0 42 3
2014-2015 L1 26 1 CF+CdL 5+3 0 UCL 6 1 SF 0 0 40 2
Totale Paris Saint-Germain 76 4 17 1 22 3 1 0 116 8
Totale carriera 321 21 43 4 58 6 2 0 424 31

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Brasile Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
12-10-2008 San Cristóbal Venezuela Venezuela 0 – 4 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2010 - Ingresso al 46’ 46’
15-10-2008 Rio de Janeiro Brasile Brasile 0 – 0 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2010 - Ingresso al 66’ 66’
19-11-2008 Gama Brasile Brasile 6 – 2 Portogallo Portogallo Amichevole -
10-02-2009 Londra Brasile Brasile 2 – 0 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 78’ 78’
14-11-2009 Doha Brasile Brasile 1 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
17-11-2009 Mascate Oman Oman 0 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
02-06-2010 Harare Zimbabwe Zimbabwe 0 – 3 Brasile Brasile Amichevole -
10-08-2010 East Rutherford Stati Uniti Stati Uniti 0 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
07-10-2010 Abu Dhabi Brasile Brasile 3 – 0 Iran Iran Amichevole - Uscita al 79’ 79’
11-10-2010 Derby Brasile Brasile 2 – 0 Ucraina Ucraina Amichevole -
17-11-2010 Doha Argentina Argentina 1 – 0 Brasile Brasile Amichevole -
09-02-2011 Saint-Denis Francia Francia 1 – 0 Brasile Brasile Amichevole -
27-03-2011 Londra Brasile Brasile 2 – 0 Scozia Scozia Amichevole -
04-06-2011 Goiânia Brasile Brasile 0 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
03-07-2011 La Plata Brasile Brasile 0 – 0 Venezuela Venezuela Coppa America 2011 - 1º turno - Ammonizione al 37’ 37’
09-07-2011 Córdoba Brasile Brasile 2 – 2 Paraguay Paraguay Coppa America 2011 - 1º turno -
13-07-2011 Córdoba Brasile Brasile 4 – 2 Ecuador Ecuador Coppa America 2011 - 1º turno -
17-07-2011 La Plata Brasile Brasile 0 – 0 dts
(0-2 dcr)
Paraguay Paraguay Coppa America 2011 - Quarti -
10-08-2011 Stoccarda Germania Germania 3 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
05-09-2011 Londra Brasile Brasile 1 – 0 Ghana Ghana Amichevole -
07-10-2011 San José Costa Rica Costa Rica 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole -
11-10-2011 Torreón Messico Messico 1 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
10-11-2011 Libreville Gabon Gabon 0 – 2 Brasile Brasile Amichevole - Ingresso al 86’ 86’
14-11-2011 Ar Rayyan Brasile Brasile 2 – 0 Egitto Egitto Amichevole - cap.
28-02-2012 San Gallo Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 1 – 2 Brasile Brasile Amichevole - cap.
26-05-2012 Amburgo Brasile Brasile 3 – 1 Danimarca Danimarca Amichevole - cap.
30-05-2012 Washington Stati Uniti Stati Uniti 1 – 4 Brasile Brasile Amichevole 1 cap.
03-06-2012 Arlington Brasile Brasile 0 – 2 Messico Messico Amichevole - Uscita al 68’ 68’
15-08-2012 Solna Svezia Svezia 0 – 3 Brasile Brasile Amichevole - cap. Ammonizione al 40’ 40’
11-10-2012 Malmö Brasile Brasile 6 – 0 Iraq Iraq Amichevole - cap.
16-10-2012 Breslavia Giappone Giappone 0 – 4 Brasile Brasile Amichevole - cap.
14-11-2012 East Rutherford Brasile Brasile 1 – 1 Colombia Colombia Amichevole - cap., 1.000ª partita del Brasile[71]
25-03-2013 Londra Brasile Brasile 1 – 1 Russia Russia Amichevole - cap.
02-06-2013 Rio de Janeiro Brasile Brasile 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole - cap.
09-06-2013 Porto Alegre Brasile Brasile 3 – 0 Francia Francia Amichevole - cap.
15-06-2013 Brasilia Brasile Brasile 3 – 0 Giappone Giappone Conf. Cup 2013 - 1º turno - cap.
19-06-2013 Fortaleza Brasile Brasile 2 – 0 Messico Messico Conf. Cup 2013 - 1º turno - cap. Ammonizione al 44’ 44’
22-06-2013 Salvador Italia Italia 2 – 4 Brasile Brasile Conf. Cup 2013 - 1º turno - cap.
26-06-2013 Belo Horizonte Brasile Brasile 2 – 1 Uruguay Uruguay Conf. Cup 2013 - Semifinale - cap.
30-06-2013 Rio de Janeiro Brasile Brasile 3 – 0 Spagna Spagna Conf. Cup 2013 - Finale - cap.
14-08-2013 Basilea Svizzera Svizzera 1 – 0 Brasile Brasile Amichevole - cap.
07-09-2013 Brasilia Brasile Brasile 6 – 0 Australia Australia Amichevole - cap.
10-09-2013 Foxborough Brasile Brasile 3 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole 1 cap.
19-11-2013 Toronto Brasile Brasile 2 – 1 Cile Cile Amichevole - Uscita al 74’ 74’
05-03-2014 Johannesburg Sudafrica Sudafrica 0 – 5 Brasile Brasile Amichevole - cap.
06-06-2014 San Paolo Brasile Brasile 1 – 0 Serbia Serbia Amichevole - cap.
12-06-2014 San Paolo Brasile Brasile 3 – 1 Croazia Croazia Mondiali 2014 - 1º turno - cap.
17-06-2014 Fortaleza Brasile Brasile 0 – 0 Messico Messico Mondiali 2014 - 1º turno - cap. Ammonizione al 79’ 79’
23-06-2014 Brasilia Camerun Camerun 1 – 4 Brasile Brasile Mondiali 2014 - 1º turno - cap.
28-06-2014 Belo Horizonte Brasile Brasile 1 – 1 dts
(3-2 dcr)
Cile Cile Mondiali 2014 - Ottavi - cap.
04-07-2014 Fortaleza Brasile Brasile 2 – 1 Colombia Colombia Mondiali 2014 - Quarti 1 cap. Ammonizione al 64’ 64’
12-07-2014 Brasilia Brasile Brasile 0 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 2014 - Finale 3º posto - cap. Ammonizione al 2’ 2’
18-11-2014 Vienna Austria Austria 1 – 2 Brasile Brasile Amichevole - Ingresso al 28’ 28’
26-03-2015 Saint-Denis Francia Francia 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole -
29-03-2015 Londra Brasile Brasile 1 – 0 Cile Cile Amichevole - Ammonizione al 19’ 19’
10-06-2015 Porto Alegre Brasile Brasile 1 – 0 Honduras Honduras Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
17-06-2015 Santiago del Cile Brasile Brasile 0 – 1 Colombia Colombia Coppa America 2015 - 1º turno -
21-06-2015 Santiago del Cile Brasile Brasile 2 – 1 Venezuela Venezuela Coppa America 2015 - 1º turno 1 Ammonizione al 83’ 83’
27-06-2015 Concepción Brasile Brasile 1 – 1
(3–4 dcr)
Paraguay Paraguay Coppa America 2015 - Quarti -
Totale Presenze 59 Reti 4
Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Brasile Brasile olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
28-07-2008 Singapore Singapore Singapore 0 – 3 Brasile Brasile olimpica Amichevole -
01-08-2008 Hanoi Vietnam Vietnam 0 – 3 Brasile Brasile olimpica Amichevole -
13-08-2008 Qinhuangdao Cina olimpica Cina 0 – 3 Brasile Brasile olimpica Olimpiadi 2008 - 1º turno -
22-08-2008 Shanghai Belgio olimpica Belgio 0 – 2 Brasile Brasile olimpica Olimpiadi 2008 - Finale 3º posto - 3º posto
20-07-2012 Middlesbrough Regno Unito olimpica Regno Unito 0 – 2 Brasile Brasile olimpica Amichevole -
26-07-2012 Cardiff Egitto olimpica Egitto 2 – 3 Brasile Brasile olimpica Olimpiadi 2012 - 1º turno -
29-07-2012 Manchester Brasile olimpica Brasile 3 – 1 Bielorussia Bielorussia olimpica Olimpiadi 2012 - 1º turno -
01-08-2012 Newcastle Brasile olimpica Brasile 3 – 0 Nuova Zelanda Nuova Zelanda olimpica Olimpiadi 2012 - 1º turno -
04-08-2012 Newcastle Brasile olimpica Brasile 3 – 2 Honduras Honduras olimpica Olimpiadi 2012 - Quarti -
07-08-2012 Manchester Corea del Sud olimpica Corea del Sud 0 – 3 Brasile Brasile olimpica Olimpiadi 2012 - Semifinale -
11-08-2012 Londra Brasile olimpica Brasile 1 – 2 Messico Messico olimpica Olimpiadi 2012 - Finale - 2º posto
Totale Presenze 11 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (FR) Thiago Silva, psg.fr. URL consultato il 18-07-2012.
  2. ^ 110 (9) se si comprendono anche le partite disputate nel Campionato Carioca.
  3. ^ a b (FR) Bertrand Métayer, PSG. Thiago Silva, capitaine malheureux, Le Parisien, 28-11-2012. URL consultato il 18-12-2012.
  4. ^ Pietro Mazzara, Pallone d'Oro: ecco come hanno votato i "capitani" rossoneri, milannews.it, 10-01-2012. URL consultato il 10-01-2012.
  5. ^ a b Thiago Silva e l'emergenza a centrocampo, La Stampa, 20-01-2011. URL consultato il 23-04-2014.
  6. ^ a b c d e f g (PT) Ídolos - Thiago Silva, flumania.com.br. URL consultato il 23-04-2011.
  7. ^ a b c d Stefano Chioffi, Thiago Silva, pilastro Fluminense, Corriere dello Sport, 02-03-2008. URL consultato l'11-08-2011.
  8. ^ a b c Colpaccio Milan. Thiago Silva è rossonero, La Gazzetta dello Sport, 11-12-2008. URL consultato il 14-01-2009.
  9. ^ Thiago Silva presto a Milano, lunedì le visite mediche, Sky Sport, 11-12-2008. URL consultato il 23-09-2009.
  10. ^ a b c Goal.com 50: Thiago Silva (18), goal.com, 10-08-2011. URL consultato l'11-08-2011.
  11. ^ a b Alberto Polverosi, Thiago Silva contro Chivu, che duello nel derby!, Corriere dello Sport, 25-03-2011. URL consultato l'11-08-2011.
  12. ^ Roberto Cravero, Thiago Silva, il tassello che mancava, Sport Mediaset, 22-01-2009. URL consultato il 03-11-2010.
  13. ^ a b Jacopo Gerna, Nessuno come Thiago Silva. Ma la rivelazione è Silvestre, La Gazzetta dello Sport, 27-05-2011. URL consultato l'11-08-2011.
  14. ^ a b Maurizio Crosetti, Da Elano a Fred, la comica dei rigori, la Repubblica, 18-07-2011. URL consultato l'11-08-2011.
  15. ^ Furio Fedele, Thiago Silva: «Milan a vita. Real? Il no da mia moglie», Corriere dello Sport, 19-11-2010. URL consultato l'11-08-2011.
  16. ^ Gaetano De Stefano, Da Abbiati a Ibra. Ecco i magnifici 7, La Gazzetta dello Sport, 08-05-2011. URL consultato l'11-08-2011.
  17. ^ Massimo Mauro, È lo scudetto della squadra. Ma Allegri e Galliani su tutti, la Repubblica, 30-04-2011. URL consultato l'11-08-2011.
  18. ^ a b (PT) Edgard Maciel de Sá, Flu anuncia Thiago Silva, canalfluminense.com.br, 24-01-2006. URL consultato il 23-04-2011.
  19. ^ (PT) Fabrício Costa, Barça tupiniquim pode 'ganhar' sede do Milan graças à compra de Thiago Silva, Globo Esporte, 28-08-2009. URL consultato il 23-04-2011.
  20. ^ (EN) Derlei leads Dinamo influx, uefa.com, 10-01-2005. URL consultato il 03-11-2010.
  21. ^ Thiago Silva ora può sorridere, ma se l'era vista proprio brutta: "Nel 2005 ho rischiato la vita per la tubercolosi", goal.com, 12-02-2011. URL consultato il 23-04-2011.
  22. ^ (PT) 'Na Estrada com Galvão': Thiago Silva relembra momentos de sua carreira, Globo Esporte, 09-05-2010. URL consultato il 23-04-2011.
  23. ^ La vittoria di Thiago Silva. "Sconfitta la tubercolosi", La Gazzetta dello Sport, 10-05-2010. URL consultato il 23-04-2011.
  24. ^ (PT) Thiago Silva, o monstro que venceu a tuberculose para subir, subir, Jornal Nacional, 01-06-2010. URL consultato il 23-04-2011.
  25. ^ (PT) Cássio Cornachi e José Roberto Gomes, Muralistas escalam Melhor Flu de todos os tempos, canalfluminense.com.br, 14-02-2011. URL consultato il 23-04-2011.
  26. ^ Milan, in arrivo Thiago Silva, Corriere dello Sport, 11-12-2008. URL consultato il 14-01-2009.
  27. ^ Tutti a Milanello, acmilan.com, 14-01-2009. URL consultato il 03-11-2010.
  28. ^ Thiago Silva al Milan per 10 milioni, affaritaliani.it, 11-12-2008. URL consultato il 14-01-2009.
  29. ^ Un mese d'oro, acmilan.com, 08-11-2009. URL consultato il 03-11-2010.
  30. ^ Prima spettacolare, acmilan.com, 29-08-2010. URL consultato l'08-01-2011.
  31. ^ Thiago ovunque, acmilan.com, 09-02-2011. URL consultato il 23-04-2011.
  32. ^ Vincenzo Vasta, Tra i piacevoli problemi di abbondanza, ecco il Boa, milannews.it, 19-02-2011. URL consultato il 23-04-2011.
  33. ^ Allegri è ancora in emergenza: Thiago Silva confermato a centrocampo, Flamini torna titolare così come Pato! In panchina stavolta tocca a Cassano..., goal.com, 01-02-2011. URL consultato il 23-04-2011.
  34. ^ Gaetano De Stefano, Milan campione d'Italia. A Roma basta lo 0-0, La Gazzetta dello Sport, 07-05-2011. URL consultato l'08-05-2011.
  35. ^ A.C. Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 17-05-2011. URL consultato il 17-05-2011.
  36. ^ Gaetano De Stefano, Ibra-Boateng: Inter a terra. Festa Milan in Supercoppa, La Gazzetta dello Sport, 06-08-2011. URL consultato il 06-08-2011.
  37. ^ Paolo Menicucci, Il Milan apre e chiude al Camp Nou, uefa.com, 13-09-2011. URL consultato il 14-09-2011.
  38. ^ Thiago Silva capitano in Milan-Chievo, acmilan.com, 27-11-2011. URL consultato il 28-11-2011.
  39. ^ Francesco Somma, Troppo Ibra per questo Chievo, Capitan Brasile guida la passeggiata, scacciati gli incubi azulviola, milannews.it, 27-11-2011. URL consultato il 28-11-2011.
  40. ^ Gaetano De Stefano, Strapotere Milan: 4-0 al Chievo. E Ibra fa 101 gol in serie A, La Gazzetta dello Sport, 27-11-2011. URL consultato il 28-11-2011.
  41. ^ Thiago Silva: A.C. Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 25-03-2012. URL consultato il 25-03-2012.
  42. ^ Serie A - Thiago Silva fuori per 3-4 settimane, Eurosport, 25-03-2012. URL consultato il 25-03-2012.
  43. ^ Thiago Silva: comunicato ufficiale, acmilan.com, 02-07-2012. URL consultato il 02-07-2012.
  44. ^ AC Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 14-07-2012. URL consultato il 14-07-2012.
  45. ^ (FR) Thiago Silva au Paris Saint-Germain, psg.fr, 14-07-2012. URL consultato il 14-07-2012.
  46. ^ Giulio Cardone e Stefano Scacchi, Thiago Silva, resa Milan accordo col Psg per 42 mln, la Repubblica, 12-06-2012. URL consultato il 05-12-2013.
  47. ^ (FR) Ludovic Petrognani, Les 20 plus gros transferts de l'histoire de la Ligue 1 !, maxifoot.fr, 12-08-2013. URL consultato il 05-12-2013.
  48. ^ (FR) Cavani, le plus cher de l’histoire, lavenir.net, 23-10-2013. URL consultato il 05-12-2013.
  49. ^ Jacopo Gerna, Ibra scatenato, Verratti incanta. Il Psg spazza via la Dinamo, La Gazzetta dello Sport, 18-09-2012. URL consultato il 19-09-2012.
  50. ^ Thiago Silva e Verratti allungano con il PSG, uefa.com, 22-08-2013. URL consultato il 13-11-2013.
  51. ^ Il PSG perde Thiago Silva, Fox Sports, 25-09-2013. URL consultato il 13-11-2013.
  52. ^ Psg senza Cavani in Champions, ma Blanc ritrova Ibra e Thiago Silva, goal.com, 04-11-2013. URL consultato il 13-11-2013.
  53. ^ Paris 1-1 Anderlecht - Miunto per minuto - Commento, uefa.com, 05-11-2013. URL consultato il 13-11-2013.
  54. ^ (FR) Paris, promenade au Parc face à l'OL, uefa.com, 01-12-2013. URL consultato il 02-12-2013.
  55. ^ Messi è il Paperone d'Europa: 65 milioni a stagione. Niente italiani nella Top 20
  56. ^ (PT) Thiago Silva: 'Olimpíadas e eliminatórias são competições diferentes', Globo Esporte, 05-09-2008. URL consultato il 14-03-2009.
  57. ^ (EN) Belgium-Brazil 0-3, fifa.com, 22-08-2008. URL consultato il 14-03-2009.
  58. ^ (EN) Venezuela-Brazil 0-4, fifa.com, 12-10-2008. URL consultato il 16-12-2010.
  59. ^ (ESENPT) Un aguerrido Paraguay eliminó a Brasil y está semifinales, ca2011.com, 17-07-2011. URL consultato il 18-07-2011.
  60. ^ Adriano Seu, Brasile eliminato, non segna mai! Paraguay: catenaccio e rigori, La Gazzetta dello Sport, 17-07-2011. URL consultato il 18-07-2011.
  61. ^ (PT) Thiago Silva dá aula de como jogar na zaga, cbf.com.br, 14-11-2011. URL consultato il 15-11-2011.
  62. ^ USA-Brasile 1-4: Pato e Thiago gol!, acmilan.com, 31-05-2012. URL consultato il 31-05-2012.
  63. ^ (PT) Seleção vence os Estados Unidos por 4 a 1, cbf.com.br, 30-05-2012. URL consultato il 31-05-2012.
  64. ^ (PT) Seleção Olímpica convocada por Mano, cbf.com.br, 05-07-2012. URL consultato l'11-07-2012.
  65. ^ Fabio Bianchi, Il Messico con l'oro al collo. Brasile, Olimpiade maledetta, La Gazzetta dello Sport, 11-08-2012. URL consultato l'11-08-201.
  66. ^ Mondiali, Brasile-Colombia 2-1: gol di Thiago Silva, David Luiz e James Rodriguez su rigore, gazzetta.it, 4 luglio 2014. URL consultato il 4 luglio 2014.
  67. ^ Mondiali, Brasile-Germania 1-7: umiliazione storica, tedeschi in finale, gazzetta.it, 8 luglio 2014. URL consultato il 9 luglio 2014.
  68. ^ Brasile umiliato, la Germania vince 7-1, Scolari: “Chiedo scusa a tutto il popolo”, lastampa.it, 8 luglio 2014. URL consultato il 9 luglio 2014.
  69. ^ Mondiali, top 11 Fifa con 5 tedeschi: Kroos il migliore. E Messi non c'è, gazzetta.it, 16 luglio 2014. URL consultato il 19 luglio 2014.
  70. ^ (PT) Dunga dá oficialmente a braçadeira de capitão a Neymar, cbf.com.br, 4 settembre 2014. URL consultato il 15 aprile 2015.
  71. ^ (PT) Brasil e Colômbia empatam em grande jogo: 1 a 1, cbf.com.br, 14-11-2012. URL consultato il 15-11-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]